Lo Champagne Ruinart Blanc de Blancs per festeggiare il papà

di Laura Frigerio

Oggi è la Festa del Papà, ovvero un giorno molto speciale, che nemmeno il Coronavirus ci può impedire di festeggiare.
Il top sarebbe brindare con i nostri papà con l'iconico Ruinart Blanc de Blancs, proposto dalla più antica Maison di Champagne.

Cuvée emblematica della Maison, Ruinart Blanc de Blancs è la miglior espressione del gusto Ruinart.
Limpida e luminosa, 100% vitigno Chardonnay, colpisce per la sua struttura raffinata, equilibrata e piacevole.

Vi piacerebbe sorseggiarlo anche nei prossimi giorni, a casa vostra? Le bottiglie sono disponibili alla vendita online sul sito: https://www.tannico.it/offerte/champagnata-di-primavera.html.

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Bubbles Negroni: un drink ispirato al film Odio l'estate

di Redazione

Vi è mai capitato di assaggiare un cocktail ispirato a un film? Andrea Pomo, bartender del The Jerry Thomas Speakeasy di Roma (50esimo nella classifica The World's 50 Best Bars 2019) propone per esempio Bubbles Negroni, un drink ispirato a “Odio l'estate”, film di Massimo Venier, con Aldo Giovanni e Giacomo (uscito nelle sale a gennaio).

INGREDIENTI:
45 ml Crocodile Gin
30 ml Vermouth Del Professore Classico
25 ml Bitter Del Professore
45 ml infuso Lemon Grey (tè nero a base di pompelmo e limone)
7.5 ml succo di melograno chiarificato
2 drops di soluzione salina
1 scorza di pompelmo

Bicchiere: Collins
Garnish: peel di pompelmo

PREPARAZIONE:
Miscelare tutti gli ingredienti, tranne la scorza di pompelmo e raffreddare fin quasi al punto di congelamento. Applicare la carbonatazione a 2.9 bar di pressione. Versare in un bicchiere collins ghiacciato con ghiaccio chunk e spremere la scorza di pompelmo sopra il drink.

ISPIRAZIONE:
I comici preferiti del bartender chiamano il regista dei loro primi successi per recuperare la vecchia alchimia e ne scaturisce un film spontaneo, in memoria dei vecchi tempi: un vero proprio twist on classic! La reinterpretazione si basa proprio su questo. Andrea Pomo ha voluto reinterpretare un grande classico intramontabile come il Negroni, Il Fenomeno Italiano. Ha scelto il Negroni perchè tre sono gli ingredienti che hanno creato questo drink unico, come tre sono i comici che hanno creato a loro volta una comicità unica.
Il drink è una semplice rivisitazione del Negroni che si basa sul terroir e la stagione durante la quale è stato ambientato il film: l'estate. Quindi, un drink fresco e con prodotti freschi.

Tutto nasce nel The Jerry Thomas Speakeasy, primo 'secret bar' italiano, quest'anno in posizione 50 nella lista del The World Best 50 Bars, nato a Roma dieci anni fa con l'idea di riportare alla luce uno stile di miscelazione ormai dimenticato. Nel 2010 un gruppo di bartender decide di dare vita a questo piccolo Club nel cuore della Capitale mettendo a disposizione di colleghi, appassionati e curiosi un luogo dove sperimentare e condividere le loro particolari esperienze. Gli anni che seguono sono fatti di viaggi, ricerca, studio, scambi culturali, seminari e tanta determinazione che permette al The Jerry Thomas Speakeasy di entrare per ben cinque volte nella classifica dei “50 World Best Bar”.

Nel 2013 dopo una lunga e minuziosa ricerca storica e tecnica, vede la luce il “Vermouth Del Professore”, primo di una lunga serie di prodotti ideati in collaborazione con le Distillerie Quaglia, compresi tre gin di altissima qualità. E lo scorso anno esce anche “Twist on classic – I grandi cocktail del Jerry Thomas Project”, volume edito da Giunti, che vede raccontati i quattro protagonisti di questa storia: Roberto Artusio, Leonardo Leuci, Antonio Parlapiano e Alessandro Procoli. Un libro che si fregia della prefazione di un cliente affezionato d'eccezione, Jude Law - che durante le riprese delle due stagioni di The Young Pope e The New Pope si affacciava spesso al locale - e la prefazione dello storico dei cocktail David Wondrich.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Miky Degni protagonista di un nuovo Wine Painting Show

di Redazione


Miky Degni sarà protagonista di un imperdibile Wine Painting Show, che si terrà il 15 dicembre (dalle ore 15.30) in occasione dell'inaugurazione di Tere Ruse Restaurant, una nuova realtà enogastronomica a Mombaruzzo (in provincia di Alessandria) che punta sull'eccellenza.

Da qualche anno il noto artista milanese ha iniziato un percorso che l'ha avvicinato a questo mondo, dipingendo con il vino e creando delle opere di particolare magia.
Miky Degni è stato testimonial di manifestazioni importanti (come Vinitaly e Slow Food) e ha anche scritto il libro “Aforismi ubriachi. Dipingo con vino perché l'inchiostro non lo reggo” (edito da Trenta editore, con la prefazione dello chef Claudio Sadler).

Nel suo show al Tere Ruse Restaurant si esibirà con la Barbera “El do Tere 2018”, dipingendo dal vivo accompagnato dall’arpa celtica di Matteo Bragioni e dal violoncello di Fiorella Balpassi. Gregorio, il proprietario del ristorante, dopo molti anni passati a Parigi ad occuparsi di food ha deciso di mettere a disposizione la sua esperienza e aprire un agriturismo con annessa cantina e ristorante con una formula tutta nuova: offrire ai propri clienti i suoi pregiati vini vinificati in anfora e raffinate prelibatezze biologiche della cucina piemontese. Il tutto accompagnato da eventi d’arte come la musica e la pittura.

Il Wine Painting Show di Miky Degni sarà preceduto, alle ore 13, da un pranzo con le eccellenze del territorio e prestigiosi vini affinati in anfora (50 euro, con prenotazione obbligatoria). Per chi fosse interessato a partecipare solo allo show è previsto ingresso con consumazione (10 euro).

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Johnnie Walker Song of Ice e Song of Fire, i whisky ispirati a Game of Thrones

di Redazione

Metalupo o Drago? Johnnie Walker, il blended scotch whisky più famoso al mondo, omaggia l’acclamata serie TV "Game of Thrones" con due nuove referenze ispirate alle Casate protagoniste dell’ultima stagione: Casa Stark e Casa Targaryen.

Con i due whisky in edizione limitata Song of Ice e Song of Fire, Johnnie Walker invita i fan a schierarsi, in un confronto che ancora divide il pubblico a distanza di mesi dall’epico finale di stagione: chi era davvero degno del Trono di Spade? Daenerys Targaryen, la regina di fuoco, o uno degli Stark, signori di Grande Inverno?

Accostando le bottiglie, l’iconico Striding Man di Johnnie Walker della versione Song of Fire affronta il suo omonimo della versione Song of Ice, sullo sfondo delle zanne del Metalupo e del respiro infuocato del Drago. Insieme, le bottiglie danno vita alla relazione tumultuosa tra Casa Targaryen e Casa Stark raffigurando i simboli delle casate fianco a fianco, il Metalupo e il Drago.

Quale idea migliore per brindare ad Halloween?

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Latin America Cocktails & Food Experience, a Milano

di Laura Frigerio


C’è un appuntamento assolutamente da segnarsi in agenda: si tratta della Latin America Cocktails & Food Experience, che si terrà a Milano dal 21 al 25 ottobre, presso il Bulk Mixology Food Bar (all’interno dell’Hotel VIU Milan), guidato dall’esperto bar manager Ivan Patruno.

Sarà una 5 giorni aperta al pubblico dedicata ai cocktail realizzati dai 5 migliori bartender sud americani, in abbinamento al food dello chef stellato Giancarlo Morelli.

Questo il calendario: 21/10 Roberto Berdecia da Puerto Rico, 22/10 Tato Giovannoni dall’Argentina, 23/10 Jose Luis Leon dal Messico, 24/10 Màrcio Silva dal Brasile e il 25/10 Aaron Diaz dal Perù.

Protagonisti della Latin America Cocktails & Food Experience saranno i cocktail esclusivi creati ad hoc dai rinomati bartender, con un originale accostamento food studiato per l'occasione dalla brigata dello Chef Giancarlo Morelli. Una proposta di food pairing moderna, ricette uniche, in un ambiente metropolitano e cosmopolita in onore dei sapori Latino Americani.

Un approccio internazionale che mette in luce la forte vocazione del Bulk Mixology Food & Bar di andare alla scoperta del mondo alla ricerca di sapori e tecniche uniche, mixandoli sapientemente grazie al know how dello staff e all’eccellenza delle materie prime italiane utilizzate (in gran parte provenienti dall’Azienda Agricola Biologica Bertarello, di cui lo chef è consulente ormai da molti anni).

L’ingresso è libero su prenotazione.

Riferimenti: Via Aristotile Fioravanti, 4 – Tel 02/80010918

Orario: dalle 20.00

leggi di più

Campari main-sponsor di Venezia 76

di Laura Frigerio

Il legame tra Campari e il cinema è da sempre molto stretto. E lo dimostra il fatto che, per il secondo anno consecutivo, sarà main-sponsor della Mostra del Cinema di Venezia.

La 76esima edizione, che si terrà dal 28 agosto al 7 settembre, riserverà non poche sorprese.
Fulcro delle iniziative sarà la Campari Lounge, un luogo aperto alla combinazione e alla contaminazione delle arti che, proprio accanto al celebre Red Carpet, si svilupperà su un’area di 200 mt² disposti su due piani.

Proponendo l’aperitivo in perfetto stile italiano inteso come momento da scoprire, gustare e condividere, la lounge sarà la sede di incontri con attori, registi e operatori del settore lungo tutta la durata della Mostra. Sul tappeto rosso sfileranno molti ospiti di Campari fra gli altri Greta Scarano, Catrinel Marlon, Alessandro Borghi e Ferzan Ozpetek, ognuno dei quali porterà a Venezia un personale contributo artistico.

Il regista Ferzan Ozpetek, ad esempio, presenterà il cortometraggio “Venetika”, nato come opera d’arte per il Padiglione Venezia alla Biennale Arte 2019 e trasformato ora in un’opera cinematografica all’interno della quale l’iconica città è rappresentata da una donna immersa nell’acqua interpretata dall’attrice Kasia Smutniak. Il film sarà proiettato il 3 settembre su una piattaforma galleggiante: per la prima volta nella storia della Mostra, un vero e proprio cinema sull’acqua firmato Campari ospiterà in laguna una proiezione unica ed esclusiva che trasformerà l’esperienza del cinema in qualcosa di indimenticabile.

Un’altra importante novità è costituita da Campari LAB, un laboratorio didattico realizzato in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, con l’obiettivo di far emergere i nuovi talenti del panorama cinematografico italiano. “C’è un momento in cui assaporiamo infinite possibilità, e che può avere conseguenze imprevedibili”. È questo il nucleo tematico di “The Red Hour”, il primo progetto che nasce appunto all’interno di Campari Lab e che sarà presentato in anteprima durante la Mostra presso la Campari Lounge. Ospite d’eccezione della serata sarà l’attore Alessandro Borghi.
Serie antologica sviluppata in cinque cortometraggi autoconclusivi ma connessi tra loro, “The Red Hour”declina in modo diverso lo stesso snodo narrativo: quel preciso momento, la red hour, in cui ci si aprono davanti infinite possibilità.

Insieme alla Direzione Artistica della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, Campari continua a valorizzare lo straordinario contributo che i collaboratori più stretti del regista offrono al compimento del progetto artistico rappresentato da ciascun film, confermando la seconda edizione del premio ufficiale “Campari Passion for Film”. Inoltre, saranno proprio gli inconfondibili cocktail rosso Campari ad accompagnare gli invitati in occasione delle cerimonie di apertura e chiusura della manifestazione, oltre ai momenti più esclusivi che animeranno il Lido e la città di Venezia.

leggi di più

5 cocktail pensati da Fever-Tree per Ferragosto

di Laura Frigerio

Il momento più caldo dell’estate? Naturalmente Ferragosto! E quale modo migliore per rinfrescarsi se non gustarsi qualche cocktail in compagnia? A tal proposito, Fever-Tree ha pensato a 5 cocktail freschi e molto semplici, replicabili a casa e con ingredienti di stagione, che saranno in grado di rinfrescare e lasciare a bocca aperta i vostri ospiti.


GIN TONIC
Come da tradizione, tra i cocktail più in voga dell’estate, c’è il Gin Tonic, protagonista indiscusso delle serate estive: semplice, intramontabile e versatile ideale sia per il pre che il dopo cena. Il gin tonic è personalizzabile in base ai nostri gusti con un’ampia varietà di garnish.

Ingredienti:
¾ Fever-Tree Indian Tonic Water
¼ del gin preferito (50ml)
Ghiaccio fresco – almeno quattro cubi grandi
Garnish a completare

SEEDLIP & TONIC
L’alternativa per coloro che invece preferiscono un cocktail analcolico. Fever-Tree ha pensato ad un gin tonic totalmente alcool free a base di Seedlip: il distillato non alcolico realizzato con botaniche naturali, creato con il sogno di risolvere il dilemma di “cosa bere quando non puoi bere”

Ingredienti:
¾ Fever-Tree Refreshingly Light Tonic water
¼ Seedlip Garden 108 (50ml)
Ghiaccio fresco – almeno quattro cubi grandi
Garnish bacello di pisello fresco

MOSCOW MULE
Per dare un pizzico di brio e stuzzicare il palato invece Fever-Tree suggerisce il Moscow Mule con l’iconica Ginger Beer dal gusto intenso e corposo grazie all’utilizzo di tre tipi di zenzero diversi miscelati insieme. Riempi una tazza da cocktail in rame di ghiaccio e vodka. Aggiungi succo di lime fresco e Fever-Tree Ginger Beer. Infine, guarnisci con lime fresco.

Ingredienti:
Fever-Tree Ginger Beer 12 cl
Stolichnaya Premium Vodka 5 cl
Ghiaccio q.b
Succo di lime fresco

In particolare, per gli amanti della golden hour, il momento più magico della giornata, Fever-Tree propone due cocktail che richiamano tutti i colori del calar del sole: il rosso, il giallo ed il rosa.

SUMMER FEVER
Ingredienti:
25 ml di Gin
25 ml di Campari
Top con Fever-Tree Mediterranean Tonic Water
Garnish: scorza o fetta di arancia rossa

AROMATIC & TONIC: IL GIN TONIC TUTTO ROSA!
Riempite un bicchiere highball con ghiaccio, aggiungete il vostro gin preferito, e infine Aromatic Tonic Water fresca. Guarnite con un generoso aroma di limone. Il consiglio è di strizzate la buccia di limone nel drink aromi prima di lasciarlo cadere nel bicchiere, in questo modo rilascerà tutti i suoi olii essenziali.

Ingredienti:
¾ Fever-Tree Aromatic Tonic Water
50 ml di gin ricco di ginepro
Ghiaccio fresco
Aroma di limone

leggi di più

Veepee: la best selection dell'estate

di Laura Frigerio


È scattata la voglia di fare un po’ di shopping on-line? Allora collegatevi a Veepee, nuovo sito evoluzione di vente-privee, che per l’estate 2019 propone la sua best selection di must have. Quest’ultima spazia dal beauty alla moda, dall’hi-tech ai complementi d’arredo.

MODA
Veepee propone per la bella stagione abiti chemisier, leggeri e coloratissimi, come quelli di Oltre e kimoni firmati Karl Marc John. Eleganti giacche in San Gallo, ampi pantaloni e top con volant, rigorosamente bianchi, sono invece ideali per un look che esalta l’abbronzatura, anche in città. Per l’uomo, Veepee propone semplici ed eleganti polo dalle tinte accese oppure camicie dai motivi floreali che in un attimo ci portano alle calde atmosfere delle vacanze.

KIDSWEAR
Quest’anno l’estate si colora di un fuxia acceso con i mocassini firmati Oca Loca, brand che propone anche i sandaletti con frange multicolor, che seguono il trend delle calzature da donna. L’ampiezza dell’offerta per il bambino è un valore aggiunto importante per le mamme digitali di oggi che trovano proprio nell’online l’alleato fondamentale per le esigenze dei figli: un bisogno che diventa anche divertimento per le socie di Veepee che possono anche acquistare giocosi complementi d’arredo per la cameretta.

ACCESSORI

Quest’estate, per ravvivare con un tocco di colore anche i look volutamente minimal, Veepee consiglia sneakers dai cromatismi fluo o décollté dalle tinte pastello. E non si possono dimenticare, per una festa estiva o per una gita fuori porta, le coloratissime espadrillas da indossare con borse di paglia o con le iconiche O Bag.

ARREDAMENTO
Veepee suggerisce alcuni accorgimenti sempre validi per scaldare l’atmosfera domestica all’insegna del motto ‘Home sweet home’: una stampa divertente da appendere alle pareti o lampade a forma di banana e ancora divertenti lettere luminose.

HI-TECH
Per la corsa al parco Veepee ha selezionato le cuffie wireless Fresh ‘n Rebel, mentre per chi ama immergersi nelle acque cristalline, la maschera a immersione con telecamera sportiva è l’alleato ideale!


BEAUTY
I consigli firmati Veepee per l’inizio dell’estate? Creme solari per grandi e piccini sono il must-have per le ‘fughe’ al mare o al lago, mentre per la sera Veepee suggerisce una leggera crema idratante che esalti l’abbronzatura e ci permetta di abbandonare il make up per un look ‘very fresh’: i cofanetti di Shiseido con creme e fragranze sono ideali per i viaggi e i weekend fuori porta.

FOOD-WINE
I soci di Veepee possono ora curiosare anche fra molte proposte Food and Wine, dove trovare vini dai bouquet profumati, dolci, delicatessen e preparati per tisane. Perché non sorprendere i propri ospiti con un vino speciale da servire durante una cena all’aperto?

leggi di più

Il Double Decker di Tannico nel parco della Martesana (Milano)

di Laura Frigerio

Un consiglio: se siete a Milano, non dovreste assolutamente prendere impegni il 5, 6, 7 luglio. Dovete infatti sapere che Tannico, l’enoteca online di vini italiani più grande del mondo, porta il suo Double Decker, l’iconico bus inglese a due piani, nel verde del parco della Martesana.

Il bus, adibito a bar e area di ristoro, sarà al centro di una serie di eventi a ritmo di musica. Dalla colazione, al Brit-Nic, alle animazioni per i più piccoli, fino all’aperitivo e dj set notturno, il Double Decker di Tannico rinfrescherà i caldi weekend meneghini con la musica dei dj dell’Atomic fino all’1 di notte.

Tra le varie attività anche l’eclettico karaoke di Ariele Frizzante, con un repertorio per giovanissimi e non, che spazia dal Britpop a pezzi evegreeen.

leggi di più

Tannico lancia la sezione Vini Rari

di Laura Frigerio

Tannico, l’enoteca online di vini italiani più grande del mondo, lancia la sezione Vini Rari (www.tannico.it/vini-rari.html) dedicata ai collezionisti di tutto il mondo.

Si tratta di un’offerta di oltre 1.000 referenze iniziali che tra rarità, pezzi da collezione e bottiglie introvabili si aggiunge al già ricco catalogo Tannico di più di 14.000 etichette disponibili sul sito.

Entrando nello specifico: tra un Clos de Vougeot 2008 del Domaine Leroy, un La Tache 1988 di Romanée Conti, un Montepulciano 1990 di Valentini, un Monfortino 1997 di Giacomo Conterno, un Sorì San Lorenzo 1974 di Gaja, la verticale di Sassicaia dal 1997 al 2010, oltre dieci annate di Masseto tra cui la mitica 2001 e bottiglie di Dom Perignon fino al 1961, Vini Rari segna un ulteriore passo nel percorso dell’azienda volto a rendere il mondo del vino sempre più accessibile e democratico con il consueto linguaggio nuovo e moderno che le ha permesso di guadagnarsi una leadership importante e ben consolidata sul mercato italiano, ma anche una progressiva e costante crescita all’estero.

Come per tutti i prodotti Tannico anche gli utenti che acquisteranno nella sezione Vini Rari potranno contare su una logistica impeccabile che rendono l’azienda unica nel panorama internazionale del food&tech con tempi di consegna rapidissimi (in giornata su Milano e in 24 ore in tutta Italia). La nuova sezione dedicata ai vini rari e da collezione è una prima per il mercato italiano e internazionale che, per questo genere di vini, è generalmente organizzato con aste o con procedure di acquisto complesse e con un servizio di spedizioni e logistica spesso macchinoso.

Tannico porta quindi la semplicità anche nell’acquisto di pezzi rari e generalmente introvabili. “Vini Rari è un ulteriore esempio dell’approccio tailor-made al consumatore che guida l’azienda – afferma Marco Magnocavallo, Founder e CEO di Tannico – perché nasce proprio dalla richiesta diretta dei nostri clienti di poter accedere a bottiglie uniche e ricercate sapendo di poter contare sull’attenta selezione e sulla logistica efficiente a cui Tannico li ha abituati. Sono particolarmente emozionato dal poter offrire ai clienti di Tannico e agli appassionati un nuovo modo semplice, rapido e sicuro per acquistare vini da collezione che fino ad ora erano riservati a pochi e con meccanismi e proposte di vendita complesse e non al passo con i tempi”.

leggi di più