Michelle Hunziker a Berlino per Triumph

di Redazione

Michelle Hunziker è volata a Berlino per partecipare all’evento con cui Triumph, brand leader nell’underwear, ha lanciato il suo nuovo reggiseno Fit Smart.


All’evento esclusivo hanno partecipato influencers provenienti da tutta Europa, tra cui Italia, Germania e Polonia.

Il reggiseno Fit Smart è il primo capo della nuova serie Design for Life di Triumph, realizzato per adattarsi alla forma unica del seno e ai cambiamenti del corpo di ogni donna, in tutti i momenti.

Triumph, che dal 1886 realizza e produce lingerie dalla perfetta vestibilità, ha introdotto sul mercato Fit Smart a seguito di una ricerca dalla quale è emerso che il 70% delle donne evidenzia cambiamenti fisici nell’arco del mese e, quindi, necessita di un reggiseno capace di adattarsi ai propri bisogni.


Il reggiseno senza ferretto Fit Smart presenta un vero sistema di supporto intelligente: realizzato in pizzo elasticizzato con ingegneria 4D e coppe 4D Foam, si adatta alla struttura unica del seno di ogni donna, donando una forma arrotondata naturale.

Inoltre, la costruzione interna del reggiseno permette di posizionare il seno in maniera adeguata e le spalline versatili e lisce, con chiusura a 4 ganci, si adattano perfettamente a ogni forma. Grazie a un tessuto e a un design rivoluzionari, Fit Smart presenta solo 4 taglie che coprono circa 35 combinazioni di taglia/coppa, dalla 70A a 90F, facilitando così le donne nella scelta del reggiseno giusto.
Adattandosi alle forme di ogni donna, questo reggiseno è la soluzione di lingerie pratica e confortevole per ogni momento della giornata.

Le ospiti dell’evento “Fit Smart Studio” hanno assistito all’esclusiva presentazione del reggiseno Fit Smart, prima del lancio ufficiale, fissato nei negozi per il 27 febbraio. L’idea alla base dell’evento è stata quella di far vivere, attraverso attività in aree interattive, le 4 caratteristiche principali del nuovo reggiseno: comfort, adattabilità, supporto e perfetta vestibilità.

Le ospiti hanno indossato il reggiseno mettendone alla prova le caratteristiche nelle 4 aree interattive: un puzzle per rappresentare la perfetta vestibilità, un'area meditativa per evidenziare il comfort, una lezione alla sbarra per dimostrare il supporto, infine, un workshop in cui le ospiti si sono messe alla prova nel ricreare le proprie forme utilizzando gli ingredienti solitamente usati per le protein balls, evidenziando così l’adattabilità unica del reggiseno.

Michelle Hunziker ha dichiarato: “Sono molto felice di aver partecipato al lancio del nuovo ed innovativo reggiseno Fit Smart di Triumph e di aver trascorso una giornata all’insegna del divertimento e dell’interattività, in compagnia di altre donne brillanti provenienti da tutta Europa".

All’evento presenti anche i Senior Manager di Triumph e di Jennifer Filippidis, Masha Rener, Rachel Boss protagoniste della campagna di comunicazione. Triumph, infatti, ha realizzato il reggiseno Fit Smart per le donne che desiderano una lingerie comoda, pratica e che si adatti alla vita di ogni giorno, scegliendo per la nuova campagna i volti di tre donne comuni.

Suzanne McKenna, Global Head of Brand di Triumphha dichiarato: “In Triumph cerchiamo di comprendere sempre i cambiamenti nella vita delle donne e il reggiseno Fit Smart ne è il perfetto esempio. Realizzato per rispondere ai reali bisogni delle nostre consumatrici, viene indossato nella nostra campagna da tre donne comuni, con le quali sono orgogliosa di aver celebrato il lancio, qui a Berlino. Triumph da sempre realizza capi di lingerie comodi e dalla vestibilità perfetta per sostenere le donne ogni giorno, in ogni momento”.

Il reggiseno Fit Smart della serie Design for Life è proposto in un’ampia palette colori dal classico nero e carne, alle nuance di stagione terracotta e celeste fino ad arrivare al rosso Campari più grintoso e deciso.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Chiara Maci è Personaggio dell'anno 2019

di Redazione

La food blogger e conduttrice Chiara Maci è stata eletta Personaggio dell'anno 2019 – Categoria Opinion Leader grazie all’annuale sondaggio realizzato della prestigiosa rivista del settore culinario “Italia a Tavola”.

 

Con oltre 20mila voti, Chiara si è aggiudicata la vittoria sull’ex Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio, la docente universitaria Roberta Garibaldi, la food blogger Valentina Boccia, lo chef e conduttore tv Alessandro Borghese e la food blogger Benedetta Rossi.

“Sono molto felice, a distanza di anni, di essere riconfermata vincitrice del sondaggio di Italia a Tavola, dopo averlo vinto insieme ad Angela nel 2014 per Sorelle in pentola” – afferma Chiara Maci“Per me è un onore ricevere questo riconoscimento, considerando anche gli altri nomi candidati legati al mondo food nella categoria, ed è molto importante essere eletta personaggio dell’anno perché questo sondaggio è ormai considerato un’istituzione nel settore enogastronomico”.

 

Giunto alla dodicesima edizione, il sondaggio “Personaggio dell'anno dell'enogastronomia e dell'accoglienza" di “Italia a Tavola” elegge chi ha rappresentato al meglio il settore dell'Horeca e dell'enogastronomia italiana nell’ultimo anno. Oltre agli opinion leader, il pubblico è stato invitato a premiare le personalità di spicco nelle categorie Cuochi, Pizzaioli, Pasticceri, Sala e Hotel e Barman.


Ricordiamo che Chiara Maci è attualmente in onda ogni mercoledì alle ore 22:00 su Food Network (canale 33) con la seconda edizione del programma “L’Italia a morsi”, un viaggio per la penisola alla ricerca dei prodotti tipici e delle tradizioni culinarie italiane in compagnia delle storiche Cesarine, la più antica rete di cuoche casalinghe d’Italia, amanti dell’arte culinaria e delle specialità made in Italy.


crediti foto: Loris T. Zambelli (da ufficio stampa)

leggi di più

HOMI: le proposte dell'ultima edizione

di Redazione

L’ultima edizione di HOMI, Il Salone degli Stili di Vita, ha riservato molte piacevoli sorprese per gli amanti della casa (e non solo).

Scoprite insieme a noi le proposte che hanno catturato la nostra attenzione.

Mare sapore di mare: il gusto dell’estate è racchiuso nella ventata di freschezza che investe la tavola grazie a Tognana che fa suo il colore Pantone 2020, il blu, protagonista del servizio di piatti Gaudì Andrea Fontebasso. Blu e bianco  si incontrano in maioliche ispirate all’architettura modernista catalana e sono resi più vivaci da decori di pesci. Un tuffo dove il mare è più blu… anche restando tra le pareti di casa!

Lo stile jungle rende la mise en place…una scoperta con la collezione Forest Chic firmataVilla Este Home pensata per padroni di casa capaci di osare- ma con stile- tra decorazioni selvatiche e fluttuanti ramage. Una celebrazione del buon cibo è racchiusa in Love Food More, un servizio essenziale sul quale spiccano le tre parole- chiave capaci di riassumere una tendenza del corpo che è anche una filosofia di vita…pronta per essere gustata!  

 

L’eccellenza nella ceramica rustic-chic è la signature di Virginia Casa, la cui produzione artigianale toscana è esportata – e amata- in tutto il mondo: l’estate ha il colore del rosso nella Linea Corallo ricca di decorazioni che amplificano una sea passion allegra e vivace. Tra pesci e cavallucci marini, aragoste e, stelle marine, è un invito a tuffarsi a tavola! Agosto, dieta mia non ti conosco! Grazie a Linea Torte, però, nessun problema di kg superflui: sono scatole tutte da assaggiare che, con le fattezze di torte di compleanno, diventano perfetti contenitori per decorare la tavola…e metterla in festa!  

 

Un inno alla bellezza del quotidiano che si sprigiona da lavorazioni artigianali e da sapienti e variopinte pennellate di colore: è la Forever Collection di Taitù che porta l’alta moda nell’home design con mug e tazze impreziosite- letteralmente-da pietre lussuose. Perché l’eleganza comincia da tavola!  

Sono i colori della laguna veneziana a ispirare il servizio di Zafferano, pensato da Federico de Majonel per regalare alla mise en place un tocco unico e personale. Piatti funzionali ed accattivanti che esplorano le suggestioni cromatiche sullo stoneware, la materia preferita dal brand per le sue qualità di resistenza e per gli effetti di resa nella lavorazione artigianale. 

Maioliche d’autore è da sempre sinonimo di ceramica lavorata a mano che conserva tutta l’essenza del savoir faire mediterraneo e la trasferisce in creazioni in cui il design e l’artigianato trovano nuove declinazioni. Come nella collezione delle lampade dalla caratteristica forma a testa di moro rilette alla luce di colori sgargianti, di lavorazioni a pennello e traforate che regalano un’illuminazione alternativa e avvolgente.  

Sembra galleggiare ma è una suggestione: è l’originale lampada con calamita firmata Sbam Design. Essenziale nella linea l’effetto è di assoluta eleganza: un dettaglio che rende prezioso e luminoso il contesto.  

Oggetti d’arredo quasi eterni, sono i profumatori PUHRO MILANO: tutti i materiali impiegati sono riciclabili, spaziano dal vetro al cristallo, al legno, al midollini in fibra di cotone e sono per sempre utilizzabili, grazie alle comode ricariche.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Festival di Sannolo: tutto sulla quarta edizione

di Laura Frigerio

È partito il countdown per la quarta edizione di uno degli eventi cult di Milano, a cui tutti vogliono partecipare (anche vip e politici). Stiamo parlando del Festival di Sannolo, che quest’anno si terrà dal 26 al 28 marzo.
Come si può intuire dal nome, la kermesse canora nasce all’interno del quartiere a nord di Piazzale Loreto a Milano e si ispira al Festival di Sanremo.


LE NOVITA’ 2020
Dopo due strepitose edizioni al Cinema Beltrade di Via Oxilia, ci si sposta a Zelig, il tempio della comicità meneghina in viale Monza 140. E inoltre, sulla scia di quanto fatto nel 2019 con la distribuzione in 15 locali di NoLo di più di 50 mila pezzi di materiale biodegradabile realizzato da Ecozema (bicchieri, piatti, cannucce…), anche quest’anno Sannolo investirà parte del ricavato dei biglietti di ingresso in un progetto green nel quartiere.

LA FORMULA

La formula vincente del Festival rimane invariata: 16 artisti si esibiranno sul palco di Zelig nelle serata di giovedì 26 e venerdì 27 marzo.

Solo 10 arriveranno alla finale di sabato 28 e affronteranno le giurie che quest’anno saranno tre: la “giuria popolare”, con cittadini di Milano estratti casualmente dalle liste elettorali; la “lobby gay”, che tutto può; e infine la giuria “resto del mondo”, con personalità dello showbiz e della cultura milanese. Confermati anche i conduttori, Lorello e Rovyna Riot, già avvezzi al palco di Zelig grazie all’esperienza di “Fantastico”, varietà in otto serate andate in onda su Zelig Tv (canale 63).


SANNOLO “IN THE WORLD”

Nei mesi successivi al Festival, Sannolo uscirà dai confini del quartiere per portare la sua magia nei teatri di tutta Milano.

SANNOLO WEEK
In attesa del Festival, nei giorni che precedono la kermesse, ci sarà la “Sannolo Week”: sette giorni di eventi, a partire da domenica 22 marzo in differenti location del quartiere NoLo, che ci accompagneranno nel clima del Festival fino alle serata finale di sabato 28 marzo.

COME PARTECIPARE?


Sul sito www.radionolo.it e nella sezione “Sannolo” si troveranno tutte le informazioni per spedire il proprio brano inedito. C’è tempo fino al 28 febbraio.

Media partner del festival Radio NoLo, la web radio del quartiere, che seguirà le tre serate del festival in streaming sul sito www.radionolo.it.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

MFW: Lana Volkov presenta le sue scarpe a White Milano

di Redazione

 

Tra i giovani talenti che parteciperanno alla nuova edizione di WHITE MILANO, che si terrà dal 20 al 23 febbraio (durante la Milano Fashion Week), ci sarà anche Lana Volkov che presenterà le sue splendide creazioni. Scarpe raffinate e originali, destinate a conquistare donne di ogni stile ed età.


“Sono ispirata da tutta la vita che mi circonda, che tocco e che vedo. La mia mente corre continuamente con i disegni, che rappresentano per me un ricco arazzo di esperienze sensoriali e intellettuali” - spiega Lana Volkov - “Le donne moderne con le loro vite e il loro lavoro ispirano i miei progetti. Le osservo e studio gli stili di scarpe che scelgono per le varie occasioni, in base alle circostanze ma anche alla loro personalità. Vorrei che qualsiasi donna che indossa un paio di scarpe Lana Volkov si sentisse al sicuro, ma anche sensuale e misteriosa. L'aura che mi guida è la felicità della donna”.

La designer, che ha iniziato il suo percorso in Australia per poi trasferirsi in Italia, sta già catturando l'attenzione a livello internazionale. Dal 28 febbraio al 2 marzo, infatti, parteciperà alla Premiere Classe di Parigi, che si terrà presso Jardin des Tuileries.

Il BRAND

Le scarpe Lana Volkov esprimono l'anima interiore di una donna, il suo calore, la sensualità, l'armonia, la tentazione, il potere e l'amore. In perfetto equilibrio tra design classico e arte, le scarpe di Lana Volkov, sono per la “donna senza paura, che prende posizione”. “L'anatomia del piede mi incuriosisce, in particolare la silhouette. Il mio obiettivo è realizzare scarpe con un taglio d'alta moda, che sia curato nei minimi dettagli” - dice la designer che per per farlo si affida ad artigiani di talento dei migliori atelier di scarpe del Nord Italia.

LA COLLEZIONE
La collezione si chiama REBIRTH, come la rinascita che simboleggia la vita, la crescita e la libertà. È una rappresentazione visiva del viaggio di Lana Volkov nella realizzazione del suo sogno come artista di scarpe di lusso. Colore e movimento svolgono un ruolo essenziale: ogni colore è accuratamente combinato per esprimere una reazione e una connessione con lo stile della scarpa. Lana Volkov ha creato questa collezione pensando alle donne forti e sicure, impavide ed enigmatiche, audaci e non convenzionali, che non tornano mai indietro sui loro passi.
I contatori elevati e sinuosi esprimono la voluttà naturale di una donna, sostenendo lei a sentirsi sicura nella sua pelle. Le nappine fatte a mano danzano con grazia i suoi fianchi, un'espressione di movimento e il desiderio dello spirito libero. I materiali sono in contrasto: strati di pelle esotica e intrecciata creano consistenza e profondità in una metafora fisica per le onde tumultuose della vita. Le caratteristiche provocatorie come l'esposizione parziale delle dita dei piedi suggeriscono mistero, potere e seduzione. Infine le forme classiche hanno un legame con la femminilità; romanticismo, classe ed eleganza senza tempo.

 

LA STORIA DI LANA VOLKOV
La creatività di Lana Volkov si è espressa inizialmente con l'arte pittorica, poi catturata dal fascino della moda ha pensato di trasformare in modelli reali quelle scarpe che ha sempre disegnato fin da piccola. Ha quindi iniziato da autodidatta, rubando segretamente le scarpe della madre per poi tagliarle e riprogettarle. Una volta terminato il liceo Lana ha frequentato un corso di design industriale presso la Swinburne University e in seguito la RMIT University - Calzature e design su misura. Pian piano Lana ha creato il suo atelier personale a casa sua e dal 2012 ha cominciato a realizzare a mano stravaganti calzature personalizzate per varie clienti, in Australia ma anche all'estero. Le sue creazioni hanno poi impreziosito le passerelle di MFW, VAMFF, L’oreal Melbourne Fashion Week, Myer Fashion on the Fields, sono state ammirate in Fashion TV Australia e su pubblicazioni editoriali di moda a livello internazionale. Lana ha viaggiato per ricercare materiali e creare collaborazioni con i migliori artigiani al mondo.

Durante questo periodo, ha sviluppato una spiccata conoscenza delle tecniche di ogni cultura nella produzione di calzature. La ricerca dell’eccellenza nel settore della moda ha portato Lana in Italia, dove ha sviluppato la sua pratica creativa e dato vita al suo brand. Artista e artigiana della scarpa, Lana Volkov è una visionaria disegnatrice di eleganti calzature, che esaltano la forma e lo spirito femminile, nonché la miglior tradizione di scarpe “Made in Italy”.

Grazie al suo approccio artistico, realizza raffinatissime scarpe di lusso che non sono soltanto accessori dal design accattivante, ma opere d'arte contemporanea imperiture. L'arte e la bellezza sono elementi fondamentali della filosofia di creazione della stilista. Al servizio delle sue scarpe iconiche ed evocative dalla tiratura limitata, mette la sua esperienza internazionale, al fine di esaltare il carattere e l'essenza cosmopolita della donna moderna.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Juliana Moreira al Carnevale di Viareggio con Kinder

di Laura Frigerio

Siete mai stati al Carnevale di Viareggio? È uno dei più importanti e più antichi in Italia e nel mondo, tanto che vanta ormai ben 147 anni di tradizione e oltre 500.000 spettatori per ogni edizione.

Una manifestazione che si trova perfettamente in sintonia con Kinder, che per il secondo anno consecutivo ha deciso di animare tutte le giornate dei festeggiamenti del Carnevale di Viareggio, coinvolgendo grandi e piccini in un gioco tipico della tradizione: la Pentolaccia, reso ancora più dolce e divertente grazie alle bontà Kinder.

Sabato, nello spazio situato lungo il percorso di sfilata, è stata avvitata la showgirl Juliana Moreira insieme al marito Edoardo Stoppa con i due figli.


“È bellissimo poter trascorrere una giornata come questa all’insegna dell’allegria, del divertimento e della musica. Una gioia per tutti, grandi e piccini! Ci siamo divertiti a vedere i nostri figli giocare con la Pentolaccia nel tentativo di romperla, e ovviamente anche a mangiare il cioccolato!” - ha dichiarato Juliana - “Il Carnevale di Viareggio non poteva che avere un partner come Kinder, credo ci sia un legame naturale tra loro. Un momento in cui le famiglie possono trascorrere insieme del tempo può essere arricchito solo dalla partecipazione di Kinder, che accompagna grandi e piccini anche in queste occasioni speciali”.

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Il ristorante Assunta Madre, a Milano, apre il bistro' a pranzo

di Redazione

Se siete a Milano e, durante la pausa pranzo, avete voglia di gustare qualche pietanza a base di pesce fresco sappiate che dal 18 febbraio potrete andare da Assunta Madre (in Via Vittorio Pisani 2) che aprirà il suo bistro’.


Quest’ultimo comprenderà il nuovo dehor esterno e il Privé all'ultimo piano. Dal lunedì al venerdì dalle ore 12:00 alle ore 15:00 sarà possibile gustare un pranzo di lavoro veloce o rilassante in perfetto stile Assunta Madre.

Il menù rispetterà l'anima del locale, famoso per i suoi raffinati piatti a base di pesce freschissimo. Tra i piatti speciali le Tagliatelle di calamari con zucchine e arancia, filetto di branzino su vellutata di zucchine con caponatina di verdure ma non mancheranno le trofiespigola e limone e lo speciale fritto misto Assunta Madre. A dirigere le brigate nelle cucine è sempre lo storico Chef Franco Bloisi.

Ricordiamo che Assunta Madre è un progetto di assoluta eccellenza nel panorama della ristorazione italiana, un fiore all'occhiello per la tradizione gastronomica. Quello che lo distingue è, infatti, la qualità della materia prima, per quanto riguarda il pesce e la selezione dei migliori vini, italiani ed esteri. Da segnalare il suo stile inconfondibile anche nell'arredo, raffinato e adatto per ogni occasione: non a caso è da sempre frequentato e apprezzato da imprenditori, sportivi, personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Giorgia Wurth al Teatro Golden di Roma con "Killer per casa"

di Laura Frigerio

Se vi trovate a Roma e dintorni vi consigliamo di non perdere Giorgia Wurth al Teatro Golden “Killer per casa”, spettacolo che la vede dividere il palco con Stefano Pesce per la regia di Massimo Natale.


Si tratta di una commedia romantico-noir atipica, che racconta un doppio tradimento, un raggiro economico e un omicidio da consumare. E tutto questo permette alla suspence e all’ironia di andare a braccetto insieme.

Lo spettacolo, che sta riscontrando un grande successo, rimarrà in scena fino al 23 febbraio.


Per Giorgia Wurth è l’ennesima prova da attrice promossa a pieni voti, in una carriera fatta non solo di teatro, ma anche di cinema e tv.

Ricordiamo che Giorgia è anche scrittrice e il suo ultimo libro (assolutamente da leggere) si intitola Io, lui e altri affetti collaterali.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

A tutta eco-pelle by Pinko (gallery)

di Redazione

La primavera si sta pian piano avvicinando e quindi starete sicuramente pensando a rinnovare il vostro guardaroba.
E tra i must have della nuova stagione si confermano i capi in eco-pelle, perfetti per ogni outfit e per tutti gli stili, ma soprattutto sostenibili (oggi qualità fondamentale!).

Tra le proposte più sfiziose ci sono quelle di PINKO, che potrete scoprire nella gallery qui sotto.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: OpenTable svela le 5 mosse per non rovinare un appuntamento galante

di Laura Frigerio

Per stasera, in occasione di San Valentino, avete in programma una cena romantica?
OpenTable (piattaforma leader nella prenotazione di ristoranti a livello globale) ha individuato i 5 motivi che rischiano di trasformare un incontro da sogno in un appuntamento irrecuperabile.

Spesso si dice che per far breccia nel cuore di qualcuno sia importante “saperlo prendere per la gola”. Lo confermano i due terzi degli abitanti del Bel Paese (67%), che ritengono il ristorante la location ottimale per un primo incontro e una mossa strategica di conquista. Eppure, ci si conosce da poco, dubbi e incertezze sono dietro l’angolo, qualcosa potrebbe anche andare storto.

OpenTable ha chiesto a donne e uomini quali sono le 5 mosse da evitare per evitare di mandare all’aria la serata.


PER LEI
1) Essere scortesi con il cameriere
2) Mangiare con la bocca aperta
3) Utilizzare lo smartphone a tavola
4) Criticare le scelte del proprio cibo
5) Ordinare al proprio posto


PER LUI
1) Utilizzare lo smartphone a tavola
2) Essere scortesi con il cameriere
3) Mangiare con la bocca aperta

4) Non toccar quasi cibo

5) Criticare le scelte del proprio cibo

Avete preso appunti?


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: una serata speciale al Prima Comfort Food & Bar di Milano

di Redazione

State cercando una location per festeggiare il vostro San Valentino? Vi consigliamo il Prima Comfort Food & Bar di Milano

Per l’occasione cibo e musica si uniranno in un percorso musical - gastronomico composto da sette piatti legati ed ispirati ad altrettanti dischi pubblicati negli anni ‘60 e ’70.


I 7 vinili saranno selezionati da Ottavio Tonti Dj e musicista creatore di “Vinyl Propaganda”, una serata musicale che ogni venerdì (dalle 22:30) accompagna le cene ed i dopo cena del locale milanese sul Naviglio. I 7 relativi piatti sono ideati in esclusiva dalla chef Claudia Di Meo, in collaborazione con gli chef del locale Marco Tofalo e Fabio Carpentieri.

Piatti che proporranno diverse emozioni, gusti, immaginazione e colori. In menù ci saranno carne, pesce e verdure, il tutto creato con particolare cura ed attenzione, a partire dalla scelta delle materie prime, passando per la preparazione, sino all’impiattamento. Inoltre ognuno delle sette proposte sarà abbinata ad una specifica bevanda (non solo vino). Nel corso della serata ogni piatto sarà introdotto dalla musica e da una breve descrizione della pietanza e delle ragioni del relativo abbinamento musicale.

Sul piatto in consolle intanto girerà il disco ispiratore e durante ogni portata la musica di sottofondo sarà a tema.
Inoltre a fine cena Ottavio Tonti, il Dj e musicista che ha scelto i 7 dischi fondamentali e caratterizzanti del ventennio, concluderà la serata (che per l’occasione inizia alle 20:30) con il suo Dj set, che, come ogni venerdì, si concluderà alle 2:00 del mattino.


Quella che propone Comfort Food & Bar sarà una cena all'insegna della qualità, culinaria e musicale.


Costo della serata: 65 Euro tutto incluso (sette portate ed altrettante bevande)

Inizio ore 20:30

Sono disponibili una sessantina di coperti.


 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Sì Sposaitalia Collezioni: prime anticipazioni

di Laura Frigerio

La nuova edizione di Sì Sposaitalia Collezioni si terrà a Milano (presso fieramilanocity) dal 17 al 20 aprile. Un evento imperdibile per scoprire tutte le novità e le tendenze del settore bridal, che non solo coinvolge i più importanti brand italiani e internazionali, ma richiama anche buyer e addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo.

Qualche numero? Sono attese oltre 220 collezioni e 10 mila presenze, di cui il 30% dall’estero.

MADE IN ITALY
Un successo trainato dall’attenta attività di scouting che privilegia l’eccellenza. Tante le conferme rigorosamente made in-Italy: da Amelia Casablanca a Elisabetta Polignano, Maison Signore, Bellantuono Bridal Group, Blumarine, Emiliano Bengasi, Le Spose di Giò, My Secret, Maria Pia, Luisa Sposa, Dalin, Jillian, Diamond Couture, Vela Sposa, Michela Ferriero e Capri Sposa; italianissimo anche il debutto bridal di Avaro Figlio. Di grande interesse la presenza internazionale, con nomi che spaziano da Justin Alexander e Allure Bridal a Eddy K, Modeca, Susanna Rivieri e Lucciano Rivieri.
Anche nel settore ceremony, sempre più rappresentato all’interno del salone, tante e prestigiose le presenze: tra gli altri, Musani Couture, Matilde Cano, Maria Coca, Hannibal Laguna, Lexus e Gemy Maalouf. Protagonista speciale l’abito maschile, con proposte firmate Petrelli Uomo, Andrea Versali, Angelo Toma, Maestrami, Scribano 1966.
Importanti anche i ritorni, di top player come Giuseppe Papini, Nicole Spose e Carlo Pignatelli. E infine, un nome d’eccezione, quello di Roberto Cavalli che ha scelto il palcoscenico di Sì Sposaitalia Collezioni per il suo debutto nel segmento bridal.

DA NON PERDERE
Nuove idee e nuove opportunità di business saranno il cuore di un importante motivo di formazione, incontro e confronto: la masterclass “Say Yes To The Bride” tenuta da Randy Fenoli, celebre wedding influencer e showman statunitense, specializzato nell’universo bridal, che coinvolgerà i buyer presenti in un incontro dedicato al mondo della sposa tout court, con un focus preciso sulla generazione dei Millennial.

Una manifestazione che si fa interprete dei trend più importanti del settore attraverso progetti innovativi: in occasione del #SIGREENBRIDAL (evoluzione del Sì White Carpet by Sposaitalia Collezioni che giunge quest’anno alla terza edizione) sfileranno in passerella le caspule collection ecosostenibili frutto della collaborazione tra aziende produttrici di tessuti e filati green e maison bridal. Il risultato è un progetto corale che si fa portavoce di una nuova visione green della moda e al quale hanno risposto in molti con entusiasmo. La serata, in programma per venerdì 17 aprile, avrà il suo culmine durante l’assegnazione, per il terzo anno consecutivo, del Sì Sposaitalia Award.

Creatività e business, nuove culture e tendenze saranno protagoniste a Sì Sposaitalia Collezioni, facendone il centro gravitazionale della moda bridal internazionale e presentando il meglio del settore in un’atmosfera tutta italiana e con un’attenzione alla sensibilità sostenibile che lo rendono attento osservatore e anticipatore del mercato.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: secondo MioDottore a stare meglio sono i single

di Laura Frigerio


San Valentino si avvicina e in molti si stanno preparando a festeggiare la giornata più romantica dell’anno con la propria dolce metà. Però MioDottore (piattaforma leader in Italia e nel mondo specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo DocPlanner) ci svela che in realtà i single vivono meglio, attraverso l’indagine del dottor Argo Penovi, psicologo che ha trovato dieci benefici di non avere qualcuno al proprio fianco.

Quali sarebbero quindi i dieci motivi per cui si starebbe bene da soli? Eccoli qui:

1. Più tempo per curare il proprio corpo. Quando si è in coppia i momenti da dedicare a palestra e sport diminuiscono necessariamente: si dà più spazio al partner, magari intensificando cene fuori casa e pranzi con parenti. Non stupirà dunque che, mediamente, le persone single risultano più magre di chi è in dolce compagnia.

2. Maggior spazio per le proprie passioni. Se vissuti appieno, gli interessi preferiti necessitano di una quantità notevole di tempo, che si assottiglia drasticamente quando si è in due, proprio perché il vivere in coppia richiede più tempo di qualsiasi altra attività. Inoltre, qualora i partner non condividano le stesse passioni è probabile che seguirle risulti difficile.


3. Più energia per le amicizie. Come per le passioni, l’approfondimento di rapporti amicali necessita cura; anche in questo caso se tra i partner non ci dovesse essere allineamento tra le amicizie, coltivarle diventa complesso.

4. Meno stress per ordine/disordine. Quando si convive con altre persone bisogna inevitabilmente accettare abitudini che non sempre sono congeniali, una delle più frequenti è l’imposizione dell’ordine o del disordine, mentre quando si è single si può organizzare lo spazio domestico a proprio piacimento.

5. Viaggi più rilassati. Un’attività stimolante come la scoperta di nuovi angoli di mondo, può essere fonte di stress qualora i desideri non combacino. Accordare le esigenze di entrambi non è facile e questo rallenta i processi organizzativi riducendo anche la possibilità di partire all’improvviso.

6. Più tempo per sé. Quando si è in coppia si tende a investire tempo ed energie per far piacere al partner più che pensare al proprio benessere.


7. Disponibilità economica più ampia. Le coppie tendono a spendere molto per regali, cene e sorprese, rimanendo con meno soldi per le proprie passioni; i single invece possono organizzare in maniera diversa e autonoma il proprio budget.

8. Zero regole e giustificazioni. I single hanno la possibilità di gestire i propri orari di uscita e rientro a casa e possono essere più sereni e senza sensi di colpa qualora volessero flirtare, anche innocentemente, con qualcuno.


9. Meno litigi. In un rapporto a due, le discussioni, più o meno ricorrenti, sono normali, tale problematica invece non stressa i single.

10. Impegnarsi in un progetto. Maggior tempo e libertà garantiscono la possibilità di impegnarsi in un’idea o un obiettivo specifico che possa dare soddisfazione personale.

I benefici dell’essere single cambiano naturalmente in base all’età. Scopriamo qualcosa in più in merito.

SINGLE A 20 ANNI
Non essere in coppia e dunque avere più tempo da dedicare al proprio percorso di studi, allo sport e alla carriera è senza dubbio uno dei vantaggi più significativi della singletudine in questa fascia d’età. Molti tra coloro che non hanno avuto relazioni amorose per lunghi periodi tra i 20 e i 30 anni, spesso oggi ricoprono posizioni lavorative di maggiore prestigio. Questo perché ogni relazione amorosa richiede una quantità di energie, denaro e compromessi che non possono essere incanalati nella costruzione di progetti privati.
L’assenza di un partner fisso durante questo periodo di vita non necessariamente stimola la sperimentazione sessuale, in quanto sono soprattutto il tessuto sociale e l’ambiente culturale a giocare un ruolo chiave. Infatti ragazzi e ragazze (indipendentemente dal genere, che non è un indicatore di comportamento) qui strutturano personalità e convinzioni. Ad esempio, se un giovane cresce in un ambiente disinibito dove il rapporto sessuale è normalizzato, è più probabile che sia predisposto alla sperimentazione, al contrario chi vive dove l’idea primaria è desiderare una relazione stabile, è probabile che lo sia molto meno.

SINGLE TRA I 30 E I 40 ANNI

I trentenni di oggi sono molto differenti rispetto a quelli di 10 anni fa perché la società è cambiata molto, sia per il protrarsi della fase adolescenziale sia per il prolungarsi del percorso di studi necessario a diventare professionisti affermati. Infine, l’attuale situazione economica non ha permesso a tutti di essere indipendenti e avere un’abitazione altra dalla famiglia di origine. Molti di loro, dovendo rimanere a casa dei genitori, non si pongono l’obiettivo primario di costruire una famiglia propria, ma preferiscono investire in hobby e svaghi.
Tale situazione genera una seconda adolescenza priva dei difetti della precedente (dove molte insicurezze sono state affrontate, si ha denaro per propri piaceri e la libertà di un adulto) portando a preferire l’indipendenza rispetto alla creazione di un’unione consolidata. Anche a livello sessuale, i trentenni single dei nostri giorni sono più attivi e disinibiti rispetto ai coetanei di 10 anni fa: per attitudine adolescenziale, potere economico e per le nuove tecnologie e app di incontri che facilitano l’avvicinamento a più partner.

SINGLE A 40 ANNI
Si potrebbe pensare che la non creazione di un nucleo familiare sia una sorta di “progetto mancato”, ma questo può essere fonte di malessere solo per chi lo desidera e non ha ancora avuto modo di raggiungerlo. In realtà, secondo l’esperto di MioDottore, sono sempre di più gli italiani che preferiscono uno stile di vita votato alla libertà individuale. Per loro la decade tra i 40 e i 50 anni è il momento perfetto: infatti chi aspirava ad essere un professionista in ambito lavorativo ha avuto modo di diventarlo, i guadagni economici sono cospicui, la maturazione psicologica è raggiunta e la sessualità può essere libera e senza compromessi.


SINGLE A 50 ANNI
La principale differenza riscontrabile nei cinquantenni è tra chi vive questa età da single senza figli e chi con prole al seguito e magari nipoti. L’aspetto positivo dell’essere single senza ragazzi in questo periodo della vita si traduce con l’avere meno preoccupazioni e scontri generazionali, oltre a non sentirsi “prigionieri” di quella che nel corso degli anni può essersi trasformata in una famiglia disfunzionale. Diversamente, chi è single ma con figli e magari nipoti, può godersi l’affetto dei propri cari (che ha sempre enormi benefici dal punto di vista emotivo, soprattutto quando ci sono nipotini) ma senza condividere gli spazi e i tempi di una famiglia da gestire in prima persona.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Home Sweet Home di Luca Guidara

di Laura Frigerio


Ogni volta che dovete fare le pulizie di casa vi intristite? Noi sappiamo come farvi cambiare mood! Basta leggere “Home Sweet Home”, il nuovo libro di Luca Guidara, Coach dell’Ordine su Instagram (uscito lo scorso 28 gennaio per DeAgostini) con la prefazione di Marco Bianchi.

Luca si svela che prendersi cura della propria casa può essere piacevole, gratificante e sorprendentemente rilassante. Il Coach dell'ordine apre le porte di casa sua e ci accompagna in un tour ideale in cui ci spiega come trasformare in meglio il nostro ambiente e quindi la nostra vita, perché vivere nel fresco, nel bello e nel pulito fa sentire e dà serenità mentale.

Un percorso che si snoda attraverso nove spazi della sua casa (ingresso, soggiorno, cucina, bagno, camera da letto, lavanderia, guardaroba, spazio esterno e le “stanze segrete”, ovvero garage, solaio e ripostiglio) durante il quale Luca spiega pagina dopo pagina i segreti per poter vivere in una “home sweet home”.

Si tratta di un libro in cui si possono trovare tanti consigli su come ottenere i risultati desiderati, sui prodotti da usare, sui metodi per evitare gli sprechi, su come suddividere i compiti in famiglia o tra coinquilini. Luca ricorda alcuni dei momenti della sua infanzia vissuta in famiglia, svela la sua passione per il verde, in particolare per i cactus, ed infine propone delle playlist di un minimo di 30 minuti dedicate ad ogni stanza per fare le pulizie in assoluto piacere e relax. Sentirsi davvero “a casa” nel nostro ambiente e una sensazione che non ha prezzo. Ricordiamo, infatti, che la nostra casa ci rappresenta e ci racconta, quindi averne cura è un modo per prenderci cura di noi stessi e delle persone a cui teniamo.


Leggete e fatene buon uso!


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Un regalo prezioso per San Valentino? La proposta di Yvone Christa

di Laura Frigerio

San Valentino è ormai alle porte e sappiamo che molti mariti e fidanzati sono ancora in alto mare sul fronte regali.
Un suggerimento prezioso? Le eleganti creazioni firmate Yvone Christa, che è l'essenza sottile di una femminilità delicata e raffinata.


A caratterizzare questi gioielli la leggerezza della filigrana argentata, l'espressione del design, la dolcezza delle forme appaiono un’interpretazione creata ad arte per la festa degli innamorati. Intrisi di emozione e sentimento, pendenti, orecchini, collane, anelli, raccontano la garbata sensibilità della donna e i lati più nascosti del cuore.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Nuna Lie e la sua capsule collection ispirata a Sanremo

di Laura Frigerio


Il Festival di Sanremo porta con sé, da sempre, un mood magico e sognante. È proprio ad esso che Nuna Lie si è ispirata per la sua capsule collection composta da tre abiti e un completo che ci riportano immediatamente a un immaginario fiabesco.

Un concentrato di tulle, fili di lurex, applicazioni glitter e gonne voluminose per sentirsi delle principesse. Tutti gli abiti sono caratterizzati da un colore e accompagnati da dettagli preziosi: il blu e il grigio sono impreziositi da dettagli color argento, il rosa e il beige da dettagli color oro.

La collezione, realizzata da Nuna Lie in edizione limitata, è venduta a su www.nunalie.it e in esclusiva nel solo punto vendita di Sanremo in Via Giacomo Matteotti, 182, a pochi passi dal Teatro Ariston.


NUNA LIE
Da più di quindici anni nel mercato del fashion retail, Nuna Lie è un brand di fast fashion dinamico, con collezioni in costante rinnovamento che propongono prodotti di qualità a prezzi competitivi.
Un’azienda virtuosa, consapevole che il successo passa attraverso il benessere dei suoi dipendenti, una realtà tutta italiana, con sede a Monterotondo, che dimostra giorno dopo giorno di essere vincente.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Ana Mena a Sanremo 2020

di Laura Frigerio

Tra le special guest che sono salite sul palco del Teatro Ariston nel corso della terza serata del Festival di Sanremo, dedicato alle cover, c’è stata anche Ana Mena.

La cantate spagnola si è esibita in copia con Riki nella celebre “L’edera” di Nilla Pizzi.

Ana Mena è anche una delle protagoniste della campagna “Selected by Music Edition” di AW LAB con cui proseguirà la collaborazione fino a giugno 2020 per la promozione della seconda edizione del contest musicale “AW LAB IS ME MUSIC EDITION” di cui sarà anche giudice.
Lo scorso anno il contest si avvalse della collaborazione di Anastasio, un altro top player che sta facendo grande questa edizione del Festival di Sanremo.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Sanremo 2020: Emma d'Aquino vestita Salvatore Ferragamo

di Laura Frigerio

Emma d’Aquino, giornalista del Tg1, è stata una delle co-conduttrici del 70esimo Festival di Sanremo accanto ad Amadeus. Elegantissima, ha indossato capi firmati Salvatore Ferragamo. Per la conferenza stampa ha scelto un abito chemisier arancio della collezione Primavera- Estate 2020, invece per la serata un sandalo in pelle glitter argento con gancini e cinturino alla caviglia




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: idee regalo by Cheerz

di Laura Frigerio

I momenti più belli della nostra vita vengono spesso immortalati da delle foto, compresi quelli romantici. E così, per il San Valentino 2020, Cheerz ha decido di far spazio a quelle foto segrete, nascoste, scambiate in privato, quelle che a loro modo dicono il "ti amo" più sincero.

E per farlo ha lanciato un nuovo prodotto, la Very Little Box: una stupenda box per conservare tutti i momenti più preziosi del quotidiano.


VERY LITTLE BOX
La grande novità Contiene da 30 a 70 mini stampe (5,9 x 8,9 cm)
Layout delle stampe a scelta: a cuore, vintage, terracotta
(A partire da 13 €)

FOTOLIBRO

Da 26 a 96 pagine 100% personalizzabili
Dalla copertina ai layout delle pagine
(A partire da 24 €)

STAMPE SU TELA VINTAGE
Stampa su tela con una piccola frase personalizzata
4 formati a scelta
(A partire da 26 € )

CALAMITE A CUORE
Confezione da 10 calamite personalizzate
A forma di cuore (7 x 7 cm)

(A partire da 20 €)

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Sanremo 2020: Piero Pelù vestirà Tom Rebl

di Laura Frigerio

Ci siamo: stasera partirà la 70esima edizione del Festival di Sanremo, che animerà la settimana fino all’8 febbraio. Tra i Big in gara c’è anche Piero Pelù, che ha deciso di festeggiare così i suoi primi 40 anni di carriera (con tanto di album, “Pugili fragili”, in uscita il 21 febbraio).

Il rocker salirà sul palco del Teatro Ariston vestendo Tom Rebl. La collaborazione con il designer nasce nel 2013, in occasione della prima edizione di “The Voice of Italy”.

Da quel momento il connubio stilistico si è intensificato fino ad arrivare ad essere un rapporto personale. Oltre ai look per diversi concerti e due video musicali (“Picnic all’Inferno” e “Mille Uragani”), Tom Rebl ha infatti disegnato l’abito del matrimonio di Piero Pelù celebrato l’anno scorso a Firenze. I capi realizzati sono reinterpretazioni del guardaroba iconico di Piero Pelù, pezzi che hanno segnato e raccontato il suo essere uno degli esponenti più brillanti della scena rock italiana.

Pantalone in pelle, canotta e gilet sono emblemi di questo mondo che Tom Rebl ha rivisitato in chiave glam sostituendo alla pelle in alcuni casi il PVC o affiancando a questi capi più classici, come lo smoking, ma tingendoli di colori primari.


Due anime liberi e ribelli quelle di Tom Rebl e Piero Pelù, che raccontano, uno con la musica l’altro con gli abiti, due identità forti e originali che si nutrono di arte e creatività.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Michelle Hunziker a Berlino per Triumph

di Redazione

Michelle Hunziker è volata a Berlino per partecipare all’evento con cui Triumph, brand leader nell’underwear, ha lanciato il suo nuovo reggiseno Fit Smart.


All’evento esclusivo hanno partecipato influencers provenienti da tutta Europa, tra cui Italia, Germania e Polonia.

Il reggiseno Fit Smart è il primo capo della nuova serie Design for Life di Triumph, realizzato per adattarsi alla forma unica del seno e ai cambiamenti del corpo di ogni donna, in tutti i momenti.

Triumph, che dal 1886 realizza e produce lingerie dalla perfetta vestibilità, ha introdotto sul mercato Fit Smart a seguito di una ricerca dalla quale è emerso che il 70% delle donne evidenzia cambiamenti fisici nell’arco del mese e, quindi, necessita di un reggiseno capace di adattarsi ai propri bisogni.


Il reggiseno senza ferretto Fit Smart presenta un vero sistema di supporto intelligente: realizzato in pizzo elasticizzato con ingegneria 4D e coppe 4D Foam, si adatta alla struttura unica del seno di ogni donna, donando una forma arrotondata naturale.

Inoltre, la costruzione interna del reggiseno permette di posizionare il seno in maniera adeguata e le spalline versatili e lisce, con chiusura a 4 ganci, si adattano perfettamente a ogni forma. Grazie a un tessuto e a un design rivoluzionari, Fit Smart presenta solo 4 taglie che coprono circa 35 combinazioni di taglia/coppa, dalla 70A a 90F, facilitando così le donne nella scelta del reggiseno giusto.
Adattandosi alle forme di ogni donna, questo reggiseno è la soluzione di lingerie pratica e confortevole per ogni momento della giornata.

Le ospiti dell’evento “Fit Smart Studio” hanno assistito all’esclusiva presentazione del reggiseno Fit Smart, prima del lancio ufficiale, fissato nei negozi per il 27 febbraio. L’idea alla base dell’evento è stata quella di far vivere, attraverso attività in aree interattive, le 4 caratteristiche principali del nuovo reggiseno: comfort, adattabilità, supporto e perfetta vestibilità.

Le ospiti hanno indossato il reggiseno mettendone alla prova le caratteristiche nelle 4 aree interattive: un puzzle per rappresentare la perfetta vestibilità, un'area meditativa per evidenziare il comfort, una lezione alla sbarra per dimostrare il supporto, infine, un workshop in cui le ospiti si sono messe alla prova nel ricreare le proprie forme utilizzando gli ingredienti solitamente usati per le protein balls, evidenziando così l’adattabilità unica del reggiseno.

Michelle Hunziker ha dichiarato: “Sono molto felice di aver partecipato al lancio del nuovo ed innovativo reggiseno Fit Smart di Triumph e di aver trascorso una giornata all’insegna del divertimento e dell’interattività, in compagnia di altre donne brillanti provenienti da tutta Europa".

All’evento presenti anche i Senior Manager di Triumph e di Jennifer Filippidis, Masha Rener, Rachel Boss protagoniste della campagna di comunicazione. Triumph, infatti, ha realizzato il reggiseno Fit Smart per le donne che desiderano una lingerie comoda, pratica e che si adatti alla vita di ogni giorno, scegliendo per la nuova campagna i volti di tre donne comuni.

Suzanne McKenna, Global Head of Brand di Triumphha dichiarato: “In Triumph cerchiamo di comprendere sempre i cambiamenti nella vita delle donne e il reggiseno Fit Smart ne è il perfetto esempio. Realizzato per rispondere ai reali bisogni delle nostre consumatrici, viene indossato nella nostra campagna da tre donne comuni, con le quali sono orgogliosa di aver celebrato il lancio, qui a Berlino. Triumph da sempre realizza capi di lingerie comodi e dalla vestibilità perfetta per sostenere le donne ogni giorno, in ogni momento”.

Il reggiseno Fit Smart della serie Design for Life è proposto in un’ampia palette colori dal classico nero e carne, alle nuance di stagione terracotta e celeste fino ad arrivare al rosso Campari più grintoso e deciso.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Chiara Maci è Personaggio dell'anno 2019

di Redazione

La food blogger e conduttrice Chiara Maci è stata eletta Personaggio dell'anno 2019 – Categoria Opinion Leader grazie all’annuale sondaggio realizzato della prestigiosa rivista del settore culinario “Italia a Tavola”.

 

Con oltre 20mila voti, Chiara si è aggiudicata la vittoria sull’ex Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio, la docente universitaria Roberta Garibaldi, la food blogger Valentina Boccia, lo chef e conduttore tv Alessandro Borghese e la food blogger Benedetta Rossi.

“Sono molto felice, a distanza di anni, di essere riconfermata vincitrice del sondaggio di Italia a Tavola, dopo averlo vinto insieme ad Angela nel 2014 per Sorelle in pentola” – afferma Chiara Maci“Per me è un onore ricevere questo riconoscimento, considerando anche gli altri nomi candidati legati al mondo food nella categoria, ed è molto importante essere eletta personaggio dell’anno perché questo sondaggio è ormai considerato un’istituzione nel settore enogastronomico”.

 

Giunto alla dodicesima edizione, il sondaggio “Personaggio dell'anno dell'enogastronomia e dell'accoglienza" di “Italia a Tavola” elegge chi ha rappresentato al meglio il settore dell'Horeca e dell'enogastronomia italiana nell’ultimo anno. Oltre agli opinion leader, il pubblico è stato invitato a premiare le personalità di spicco nelle categorie Cuochi, Pizzaioli, Pasticceri, Sala e Hotel e Barman.


Ricordiamo che Chiara Maci è attualmente in onda ogni mercoledì alle ore 22:00 su Food Network (canale 33) con la seconda edizione del programma “L’Italia a morsi”, un viaggio per la penisola alla ricerca dei prodotti tipici e delle tradizioni culinarie italiane in compagnia delle storiche Cesarine, la più antica rete di cuoche casalinghe d’Italia, amanti dell’arte culinaria e delle specialità made in Italy.


crediti foto: Loris T. Zambelli (da ufficio stampa)

leggi di più

HOMI: le proposte dell'ultima edizione

di Redazione

L’ultima edizione di HOMI, Il Salone degli Stili di Vita, ha riservato molte piacevoli sorprese per gli amanti della casa (e non solo).

Scoprite insieme a noi le proposte che hanno catturato la nostra attenzione.

Mare sapore di mare: il gusto dell’estate è racchiuso nella ventata di freschezza che investe la tavola grazie a Tognana che fa suo il colore Pantone 2020, il blu, protagonista del servizio di piatti Gaudì Andrea Fontebasso. Blu e bianco  si incontrano in maioliche ispirate all’architettura modernista catalana e sono resi più vivaci da decori di pesci. Un tuffo dove il mare è più blu… anche restando tra le pareti di casa!

Lo stile jungle rende la mise en place…una scoperta con la collezione Forest Chic firmataVilla Este Home pensata per padroni di casa capaci di osare- ma con stile- tra decorazioni selvatiche e fluttuanti ramage. Una celebrazione del buon cibo è racchiusa in Love Food More, un servizio essenziale sul quale spiccano le tre parole- chiave capaci di riassumere una tendenza del corpo che è anche una filosofia di vita…pronta per essere gustata!  

 

L’eccellenza nella ceramica rustic-chic è la signature di Virginia Casa, la cui produzione artigianale toscana è esportata – e amata- in tutto il mondo: l’estate ha il colore del rosso nella Linea Corallo ricca di decorazioni che amplificano una sea passion allegra e vivace. Tra pesci e cavallucci marini, aragoste e, stelle marine, è un invito a tuffarsi a tavola! Agosto, dieta mia non ti conosco! Grazie a Linea Torte, però, nessun problema di kg superflui: sono scatole tutte da assaggiare che, con le fattezze di torte di compleanno, diventano perfetti contenitori per decorare la tavola…e metterla in festa!  

 

Un inno alla bellezza del quotidiano che si sprigiona da lavorazioni artigianali e da sapienti e variopinte pennellate di colore: è la Forever Collection di Taitù che porta l’alta moda nell’home design con mug e tazze impreziosite- letteralmente-da pietre lussuose. Perché l’eleganza comincia da tavola!  

Sono i colori della laguna veneziana a ispirare il servizio di Zafferano, pensato da Federico de Majonel per regalare alla mise en place un tocco unico e personale. Piatti funzionali ed accattivanti che esplorano le suggestioni cromatiche sullo stoneware, la materia preferita dal brand per le sue qualità di resistenza e per gli effetti di resa nella lavorazione artigianale. 

Maioliche d’autore è da sempre sinonimo di ceramica lavorata a mano che conserva tutta l’essenza del savoir faire mediterraneo e la trasferisce in creazioni in cui il design e l’artigianato trovano nuove declinazioni. Come nella collezione delle lampade dalla caratteristica forma a testa di moro rilette alla luce di colori sgargianti, di lavorazioni a pennello e traforate che regalano un’illuminazione alternativa e avvolgente.  

Sembra galleggiare ma è una suggestione: è l’originale lampada con calamita firmata Sbam Design. Essenziale nella linea l’effetto è di assoluta eleganza: un dettaglio che rende prezioso e luminoso il contesto.  

Oggetti d’arredo quasi eterni, sono i profumatori PUHRO MILANO: tutti i materiali impiegati sono riciclabili, spaziano dal vetro al cristallo, al legno, al midollini in fibra di cotone e sono per sempre utilizzabili, grazie alle comode ricariche.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Festival di Sannolo: tutto sulla quarta edizione

di Laura Frigerio

È partito il countdown per la quarta edizione di uno degli eventi cult di Milano, a cui tutti vogliono partecipare (anche vip e politici). Stiamo parlando del Festival di Sannolo, che quest’anno si terrà dal 26 al 28 marzo.
Come si può intuire dal nome, la kermesse canora nasce all’interno del quartiere a nord di Piazzale Loreto a Milano e si ispira al Festival di Sanremo.


LE NOVITA’ 2020
Dopo due strepitose edizioni al Cinema Beltrade di Via Oxilia, ci si sposta a Zelig, il tempio della comicità meneghina in viale Monza 140. E inoltre, sulla scia di quanto fatto nel 2019 con la distribuzione in 15 locali di NoLo di più di 50 mila pezzi di materiale biodegradabile realizzato da Ecozema (bicchieri, piatti, cannucce…), anche quest’anno Sannolo investirà parte del ricavato dei biglietti di ingresso in un progetto green nel quartiere.

LA FORMULA

La formula vincente del Festival rimane invariata: 16 artisti si esibiranno sul palco di Zelig nelle serata di giovedì 26 e venerdì 27 marzo.

Solo 10 arriveranno alla finale di sabato 28 e affronteranno le giurie che quest’anno saranno tre: la “giuria popolare”, con cittadini di Milano estratti casualmente dalle liste elettorali; la “lobby gay”, che tutto può; e infine la giuria “resto del mondo”, con personalità dello showbiz e della cultura milanese. Confermati anche i conduttori, Lorello e Rovyna Riot, già avvezzi al palco di Zelig grazie all’esperienza di “Fantastico”, varietà in otto serate andate in onda su Zelig Tv (canale 63).


SANNOLO “IN THE WORLD”

Nei mesi successivi al Festival, Sannolo uscirà dai confini del quartiere per portare la sua magia nei teatri di tutta Milano.

SANNOLO WEEK
In attesa del Festival, nei giorni che precedono la kermesse, ci sarà la “Sannolo Week”: sette giorni di eventi, a partire da domenica 22 marzo in differenti location del quartiere NoLo, che ci accompagneranno nel clima del Festival fino alle serata finale di sabato 28 marzo.

COME PARTECIPARE?


Sul sito www.radionolo.it e nella sezione “Sannolo” si troveranno tutte le informazioni per spedire il proprio brano inedito. C’è tempo fino al 28 febbraio.

Media partner del festival Radio NoLo, la web radio del quartiere, che seguirà le tre serate del festival in streaming sul sito www.radionolo.it.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

MFW: Lana Volkov presenta le sue scarpe a White Milano

di Redazione

 

Tra i giovani talenti che parteciperanno alla nuova edizione di WHITE MILANO, che si terrà dal 20 al 23 febbraio (durante la Milano Fashion Week), ci sarà anche Lana Volkov che presenterà le sue splendide creazioni. Scarpe raffinate e originali, destinate a conquistare donne di ogni stile ed età.


“Sono ispirata da tutta la vita che mi circonda, che tocco e che vedo. La mia mente corre continuamente con i disegni, che rappresentano per me un ricco arazzo di esperienze sensoriali e intellettuali” - spiega Lana Volkov - “Le donne moderne con le loro vite e il loro lavoro ispirano i miei progetti. Le osservo e studio gli stili di scarpe che scelgono per le varie occasioni, in base alle circostanze ma anche alla loro personalità. Vorrei che qualsiasi donna che indossa un paio di scarpe Lana Volkov si sentisse al sicuro, ma anche sensuale e misteriosa. L'aura che mi guida è la felicità della donna”.

La designer, che ha iniziato il suo percorso in Australia per poi trasferirsi in Italia, sta già catturando l'attenzione a livello internazionale. Dal 28 febbraio al 2 marzo, infatti, parteciperà alla Premiere Classe di Parigi, che si terrà presso Jardin des Tuileries.

Il BRAND

Le scarpe Lana Volkov esprimono l'anima interiore di una donna, il suo calore, la sensualità, l'armonia, la tentazione, il potere e l'amore. In perfetto equilibrio tra design classico e arte, le scarpe di Lana Volkov, sono per la “donna senza paura, che prende posizione”. “L'anatomia del piede mi incuriosisce, in particolare la silhouette. Il mio obiettivo è realizzare scarpe con un taglio d'alta moda, che sia curato nei minimi dettagli” - dice la designer che per per farlo si affida ad artigiani di talento dei migliori atelier di scarpe del Nord Italia.

LA COLLEZIONE
La collezione si chiama REBIRTH, come la rinascita che simboleggia la vita, la crescita e la libertà. È una rappresentazione visiva del viaggio di Lana Volkov nella realizzazione del suo sogno come artista di scarpe di lusso. Colore e movimento svolgono un ruolo essenziale: ogni colore è accuratamente combinato per esprimere una reazione e una connessione con lo stile della scarpa. Lana Volkov ha creato questa collezione pensando alle donne forti e sicure, impavide ed enigmatiche, audaci e non convenzionali, che non tornano mai indietro sui loro passi.
I contatori elevati e sinuosi esprimono la voluttà naturale di una donna, sostenendo lei a sentirsi sicura nella sua pelle. Le nappine fatte a mano danzano con grazia i suoi fianchi, un'espressione di movimento e il desiderio dello spirito libero. I materiali sono in contrasto: strati di pelle esotica e intrecciata creano consistenza e profondità in una metafora fisica per le onde tumultuose della vita. Le caratteristiche provocatorie come l'esposizione parziale delle dita dei piedi suggeriscono mistero, potere e seduzione. Infine le forme classiche hanno un legame con la femminilità; romanticismo, classe ed eleganza senza tempo.

 

LA STORIA DI LANA VOLKOV
La creatività di Lana Volkov si è espressa inizialmente con l'arte pittorica, poi catturata dal fascino della moda ha pensato di trasformare in modelli reali quelle scarpe che ha sempre disegnato fin da piccola. Ha quindi iniziato da autodidatta, rubando segretamente le scarpe della madre per poi tagliarle e riprogettarle. Una volta terminato il liceo Lana ha frequentato un corso di design industriale presso la Swinburne University e in seguito la RMIT University - Calzature e design su misura. Pian piano Lana ha creato il suo atelier personale a casa sua e dal 2012 ha cominciato a realizzare a mano stravaganti calzature personalizzate per varie clienti, in Australia ma anche all'estero. Le sue creazioni hanno poi impreziosito le passerelle di MFW, VAMFF, L’oreal Melbourne Fashion Week, Myer Fashion on the Fields, sono state ammirate in Fashion TV Australia e su pubblicazioni editoriali di moda a livello internazionale. Lana ha viaggiato per ricercare materiali e creare collaborazioni con i migliori artigiani al mondo.

Durante questo periodo, ha sviluppato una spiccata conoscenza delle tecniche di ogni cultura nella produzione di calzature. La ricerca dell’eccellenza nel settore della moda ha portato Lana in Italia, dove ha sviluppato la sua pratica creativa e dato vita al suo brand. Artista e artigiana della scarpa, Lana Volkov è una visionaria disegnatrice di eleganti calzature, che esaltano la forma e lo spirito femminile, nonché la miglior tradizione di scarpe “Made in Italy”.

Grazie al suo approccio artistico, realizza raffinatissime scarpe di lusso che non sono soltanto accessori dal design accattivante, ma opere d'arte contemporanea imperiture. L'arte e la bellezza sono elementi fondamentali della filosofia di creazione della stilista. Al servizio delle sue scarpe iconiche ed evocative dalla tiratura limitata, mette la sua esperienza internazionale, al fine di esaltare il carattere e l'essenza cosmopolita della donna moderna.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Juliana Moreira al Carnevale di Viareggio con Kinder

di Laura Frigerio

Siete mai stati al Carnevale di Viareggio? È uno dei più importanti e più antichi in Italia e nel mondo, tanto che vanta ormai ben 147 anni di tradizione e oltre 500.000 spettatori per ogni edizione.

Una manifestazione che si trova perfettamente in sintonia con Kinder, che per il secondo anno consecutivo ha deciso di animare tutte le giornate dei festeggiamenti del Carnevale di Viareggio, coinvolgendo grandi e piccini in un gioco tipico della tradizione: la Pentolaccia, reso ancora più dolce e divertente grazie alle bontà Kinder.

Sabato, nello spazio situato lungo il percorso di sfilata, è stata avvitata la showgirl Juliana Moreira insieme al marito Edoardo Stoppa con i due figli.


“È bellissimo poter trascorrere una giornata come questa all’insegna dell’allegria, del divertimento e della musica. Una gioia per tutti, grandi e piccini! Ci siamo divertiti a vedere i nostri figli giocare con la Pentolaccia nel tentativo di romperla, e ovviamente anche a mangiare il cioccolato!” - ha dichiarato Juliana - “Il Carnevale di Viareggio non poteva che avere un partner come Kinder, credo ci sia un legame naturale tra loro. Un momento in cui le famiglie possono trascorrere insieme del tempo può essere arricchito solo dalla partecipazione di Kinder, che accompagna grandi e piccini anche in queste occasioni speciali”.

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Il ristorante Assunta Madre, a Milano, apre il bistro' a pranzo

di Redazione

Se siete a Milano e, durante la pausa pranzo, avete voglia di gustare qualche pietanza a base di pesce fresco sappiate che dal 18 febbraio potrete andare da Assunta Madre (in Via Vittorio Pisani 2) che aprirà il suo bistro’.


Quest’ultimo comprenderà il nuovo dehor esterno e il Privé all'ultimo piano. Dal lunedì al venerdì dalle ore 12:00 alle ore 15:00 sarà possibile gustare un pranzo di lavoro veloce o rilassante in perfetto stile Assunta Madre.

Il menù rispetterà l'anima del locale, famoso per i suoi raffinati piatti a base di pesce freschissimo. Tra i piatti speciali le Tagliatelle di calamari con zucchine e arancia, filetto di branzino su vellutata di zucchine con caponatina di verdure ma non mancheranno le trofiespigola e limone e lo speciale fritto misto Assunta Madre. A dirigere le brigate nelle cucine è sempre lo storico Chef Franco Bloisi.

Ricordiamo che Assunta Madre è un progetto di assoluta eccellenza nel panorama della ristorazione italiana, un fiore all'occhiello per la tradizione gastronomica. Quello che lo distingue è, infatti, la qualità della materia prima, per quanto riguarda il pesce e la selezione dei migliori vini, italiani ed esteri. Da segnalare il suo stile inconfondibile anche nell'arredo, raffinato e adatto per ogni occasione: non a caso è da sempre frequentato e apprezzato da imprenditori, sportivi, personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Giorgia Wurth al Teatro Golden di Roma con "Killer per casa"

di Laura Frigerio

Se vi trovate a Roma e dintorni vi consigliamo di non perdere Giorgia Wurth al Teatro Golden “Killer per casa”, spettacolo che la vede dividere il palco con Stefano Pesce per la regia di Massimo Natale.


Si tratta di una commedia romantico-noir atipica, che racconta un doppio tradimento, un raggiro economico e un omicidio da consumare. E tutto questo permette alla suspence e all’ironia di andare a braccetto insieme.

Lo spettacolo, che sta riscontrando un grande successo, rimarrà in scena fino al 23 febbraio.


Per Giorgia Wurth è l’ennesima prova da attrice promossa a pieni voti, in una carriera fatta non solo di teatro, ma anche di cinema e tv.

Ricordiamo che Giorgia è anche scrittrice e il suo ultimo libro (assolutamente da leggere) si intitola Io, lui e altri affetti collaterali.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

A tutta eco-pelle by Pinko (gallery)

di Redazione

La primavera si sta pian piano avvicinando e quindi starete sicuramente pensando a rinnovare il vostro guardaroba.
E tra i must have della nuova stagione si confermano i capi in eco-pelle, perfetti per ogni outfit e per tutti gli stili, ma soprattutto sostenibili (oggi qualità fondamentale!).

Tra le proposte più sfiziose ci sono quelle di PINKO, che potrete scoprire nella gallery qui sotto.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: OpenTable svela le 5 mosse per non rovinare un appuntamento galante

di Laura Frigerio

Per stasera, in occasione di San Valentino, avete in programma una cena romantica?
OpenTable (piattaforma leader nella prenotazione di ristoranti a livello globale) ha individuato i 5 motivi che rischiano di trasformare un incontro da sogno in un appuntamento irrecuperabile.

Spesso si dice che per far breccia nel cuore di qualcuno sia importante “saperlo prendere per la gola”. Lo confermano i due terzi degli abitanti del Bel Paese (67%), che ritengono il ristorante la location ottimale per un primo incontro e una mossa strategica di conquista. Eppure, ci si conosce da poco, dubbi e incertezze sono dietro l’angolo, qualcosa potrebbe anche andare storto.

OpenTable ha chiesto a donne e uomini quali sono le 5 mosse da evitare per evitare di mandare all’aria la serata.


PER LEI
1) Essere scortesi con il cameriere
2) Mangiare con la bocca aperta
3) Utilizzare lo smartphone a tavola
4) Criticare le scelte del proprio cibo
5) Ordinare al proprio posto


PER LUI
1) Utilizzare lo smartphone a tavola
2) Essere scortesi con il cameriere
3) Mangiare con la bocca aperta

4) Non toccar quasi cibo

5) Criticare le scelte del proprio cibo

Avete preso appunti?


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: una serata speciale al Prima Comfort Food & Bar di Milano

di Redazione

State cercando una location per festeggiare il vostro San Valentino? Vi consigliamo il Prima Comfort Food & Bar di Milano

Per l’occasione cibo e musica si uniranno in un percorso musical - gastronomico composto da sette piatti legati ed ispirati ad altrettanti dischi pubblicati negli anni ‘60 e ’70.


I 7 vinili saranno selezionati da Ottavio Tonti Dj e musicista creatore di “Vinyl Propaganda”, una serata musicale che ogni venerdì (dalle 22:30) accompagna le cene ed i dopo cena del locale milanese sul Naviglio. I 7 relativi piatti sono ideati in esclusiva dalla chef Claudia Di Meo, in collaborazione con gli chef del locale Marco Tofalo e Fabio Carpentieri.

Piatti che proporranno diverse emozioni, gusti, immaginazione e colori. In menù ci saranno carne, pesce e verdure, il tutto creato con particolare cura ed attenzione, a partire dalla scelta delle materie prime, passando per la preparazione, sino all’impiattamento. Inoltre ognuno delle sette proposte sarà abbinata ad una specifica bevanda (non solo vino). Nel corso della serata ogni piatto sarà introdotto dalla musica e da una breve descrizione della pietanza e delle ragioni del relativo abbinamento musicale.

Sul piatto in consolle intanto girerà il disco ispiratore e durante ogni portata la musica di sottofondo sarà a tema.
Inoltre a fine cena Ottavio Tonti, il Dj e musicista che ha scelto i 7 dischi fondamentali e caratterizzanti del ventennio, concluderà la serata (che per l’occasione inizia alle 20:30) con il suo Dj set, che, come ogni venerdì, si concluderà alle 2:00 del mattino.


Quella che propone Comfort Food & Bar sarà una cena all'insegna della qualità, culinaria e musicale.


Costo della serata: 65 Euro tutto incluso (sette portate ed altrettante bevande)

Inizio ore 20:30

Sono disponibili una sessantina di coperti.


 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Sì Sposaitalia Collezioni: prime anticipazioni

di Laura Frigerio

La nuova edizione di Sì Sposaitalia Collezioni si terrà a Milano (presso fieramilanocity) dal 17 al 20 aprile. Un evento imperdibile per scoprire tutte le novità e le tendenze del settore bridal, che non solo coinvolge i più importanti brand italiani e internazionali, ma richiama anche buyer e addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo.

Qualche numero? Sono attese oltre 220 collezioni e 10 mila presenze, di cui il 30% dall’estero.

MADE IN ITALY
Un successo trainato dall’attenta attività di scouting che privilegia l’eccellenza. Tante le conferme rigorosamente made in-Italy: da Amelia Casablanca a Elisabetta Polignano, Maison Signore, Bellantuono Bridal Group, Blumarine, Emiliano Bengasi, Le Spose di Giò, My Secret, Maria Pia, Luisa Sposa, Dalin, Jillian, Diamond Couture, Vela Sposa, Michela Ferriero e Capri Sposa; italianissimo anche il debutto bridal di Avaro Figlio. Di grande interesse la presenza internazionale, con nomi che spaziano da Justin Alexander e Allure Bridal a Eddy K, Modeca, Susanna Rivieri e Lucciano Rivieri.
Anche nel settore ceremony, sempre più rappresentato all’interno del salone, tante e prestigiose le presenze: tra gli altri, Musani Couture, Matilde Cano, Maria Coca, Hannibal Laguna, Lexus e Gemy Maalouf. Protagonista speciale l’abito maschile, con proposte firmate Petrelli Uomo, Andrea Versali, Angelo Toma, Maestrami, Scribano 1966.
Importanti anche i ritorni, di top player come Giuseppe Papini, Nicole Spose e Carlo Pignatelli. E infine, un nome d’eccezione, quello di Roberto Cavalli che ha scelto il palcoscenico di Sì Sposaitalia Collezioni per il suo debutto nel segmento bridal.

DA NON PERDERE
Nuove idee e nuove opportunità di business saranno il cuore di un importante motivo di formazione, incontro e confronto: la masterclass “Say Yes To The Bride” tenuta da Randy Fenoli, celebre wedding influencer e showman statunitense, specializzato nell’universo bridal, che coinvolgerà i buyer presenti in un incontro dedicato al mondo della sposa tout court, con un focus preciso sulla generazione dei Millennial.

Una manifestazione che si fa interprete dei trend più importanti del settore attraverso progetti innovativi: in occasione del #SIGREENBRIDAL (evoluzione del Sì White Carpet by Sposaitalia Collezioni che giunge quest’anno alla terza edizione) sfileranno in passerella le caspule collection ecosostenibili frutto della collaborazione tra aziende produttrici di tessuti e filati green e maison bridal. Il risultato è un progetto corale che si fa portavoce di una nuova visione green della moda e al quale hanno risposto in molti con entusiasmo. La serata, in programma per venerdì 17 aprile, avrà il suo culmine durante l’assegnazione, per il terzo anno consecutivo, del Sì Sposaitalia Award.

Creatività e business, nuove culture e tendenze saranno protagoniste a Sì Sposaitalia Collezioni, facendone il centro gravitazionale della moda bridal internazionale e presentando il meglio del settore in un’atmosfera tutta italiana e con un’attenzione alla sensibilità sostenibile che lo rendono attento osservatore e anticipatore del mercato.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: secondo MioDottore a stare meglio sono i single

di Laura Frigerio


San Valentino si avvicina e in molti si stanno preparando a festeggiare la giornata più romantica dell’anno con la propria dolce metà. Però MioDottore (piattaforma leader in Italia e nel mondo specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo DocPlanner) ci svela che in realtà i single vivono meglio, attraverso l’indagine del dottor Argo Penovi, psicologo che ha trovato dieci benefici di non avere qualcuno al proprio fianco.

Quali sarebbero quindi i dieci motivi per cui si starebbe bene da soli? Eccoli qui:

1. Più tempo per curare il proprio corpo. Quando si è in coppia i momenti da dedicare a palestra e sport diminuiscono necessariamente: si dà più spazio al partner, magari intensificando cene fuori casa e pranzi con parenti. Non stupirà dunque che, mediamente, le persone single risultano più magre di chi è in dolce compagnia.

2. Maggior spazio per le proprie passioni. Se vissuti appieno, gli interessi preferiti necessitano di una quantità notevole di tempo, che si assottiglia drasticamente quando si è in due, proprio perché il vivere in coppia richiede più tempo di qualsiasi altra attività. Inoltre, qualora i partner non condividano le stesse passioni è probabile che seguirle risulti difficile.


3. Più energia per le amicizie. Come per le passioni, l’approfondimento di rapporti amicali necessita cura; anche in questo caso se tra i partner non ci dovesse essere allineamento tra le amicizie, coltivarle diventa complesso.

4. Meno stress per ordine/disordine. Quando si convive con altre persone bisogna inevitabilmente accettare abitudini che non sempre sono congeniali, una delle più frequenti è l’imposizione dell’ordine o del disordine, mentre quando si è single si può organizzare lo spazio domestico a proprio piacimento.

5. Viaggi più rilassati. Un’attività stimolante come la scoperta di nuovi angoli di mondo, può essere fonte di stress qualora i desideri non combacino. Accordare le esigenze di entrambi non è facile e questo rallenta i processi organizzativi riducendo anche la possibilità di partire all’improvviso.

6. Più tempo per sé. Quando si è in coppia si tende a investire tempo ed energie per far piacere al partner più che pensare al proprio benessere.


7. Disponibilità economica più ampia. Le coppie tendono a spendere molto per regali, cene e sorprese, rimanendo con meno soldi per le proprie passioni; i single invece possono organizzare in maniera diversa e autonoma il proprio budget.

8. Zero regole e giustificazioni. I single hanno la possibilità di gestire i propri orari di uscita e rientro a casa e possono essere più sereni e senza sensi di colpa qualora volessero flirtare, anche innocentemente, con qualcuno.


9. Meno litigi. In un rapporto a due, le discussioni, più o meno ricorrenti, sono normali, tale problematica invece non stressa i single.

10. Impegnarsi in un progetto. Maggior tempo e libertà garantiscono la possibilità di impegnarsi in un’idea o un obiettivo specifico che possa dare soddisfazione personale.

I benefici dell’essere single cambiano naturalmente in base all’età. Scopriamo qualcosa in più in merito.

SINGLE A 20 ANNI
Non essere in coppia e dunque avere più tempo da dedicare al proprio percorso di studi, allo sport e alla carriera è senza dubbio uno dei vantaggi più significativi della singletudine in questa fascia d’età. Molti tra coloro che non hanno avuto relazioni amorose per lunghi periodi tra i 20 e i 30 anni, spesso oggi ricoprono posizioni lavorative di maggiore prestigio. Questo perché ogni relazione amorosa richiede una quantità di energie, denaro e compromessi che non possono essere incanalati nella costruzione di progetti privati.
L’assenza di un partner fisso durante questo periodo di vita non necessariamente stimola la sperimentazione sessuale, in quanto sono soprattutto il tessuto sociale e l’ambiente culturale a giocare un ruolo chiave. Infatti ragazzi e ragazze (indipendentemente dal genere, che non è un indicatore di comportamento) qui strutturano personalità e convinzioni. Ad esempio, se un giovane cresce in un ambiente disinibito dove il rapporto sessuale è normalizzato, è più probabile che sia predisposto alla sperimentazione, al contrario chi vive dove l’idea primaria è desiderare una relazione stabile, è probabile che lo sia molto meno.

SINGLE TRA I 30 E I 40 ANNI

I trentenni di oggi sono molto differenti rispetto a quelli di 10 anni fa perché la società è cambiata molto, sia per il protrarsi della fase adolescenziale sia per il prolungarsi del percorso di studi necessario a diventare professionisti affermati. Infine, l’attuale situazione economica non ha permesso a tutti di essere indipendenti e avere un’abitazione altra dalla famiglia di origine. Molti di loro, dovendo rimanere a casa dei genitori, non si pongono l’obiettivo primario di costruire una famiglia propria, ma preferiscono investire in hobby e svaghi.
Tale situazione genera una seconda adolescenza priva dei difetti della precedente (dove molte insicurezze sono state affrontate, si ha denaro per propri piaceri e la libertà di un adulto) portando a preferire l’indipendenza rispetto alla creazione di un’unione consolidata. Anche a livello sessuale, i trentenni single dei nostri giorni sono più attivi e disinibiti rispetto ai coetanei di 10 anni fa: per attitudine adolescenziale, potere economico e per le nuove tecnologie e app di incontri che facilitano l’avvicinamento a più partner.

SINGLE A 40 ANNI
Si potrebbe pensare che la non creazione di un nucleo familiare sia una sorta di “progetto mancato”, ma questo può essere fonte di malessere solo per chi lo desidera e non ha ancora avuto modo di raggiungerlo. In realtà, secondo l’esperto di MioDottore, sono sempre di più gli italiani che preferiscono uno stile di vita votato alla libertà individuale. Per loro la decade tra i 40 e i 50 anni è il momento perfetto: infatti chi aspirava ad essere un professionista in ambito lavorativo ha avuto modo di diventarlo, i guadagni economici sono cospicui, la maturazione psicologica è raggiunta e la sessualità può essere libera e senza compromessi.


SINGLE A 50 ANNI
La principale differenza riscontrabile nei cinquantenni è tra chi vive questa età da single senza figli e chi con prole al seguito e magari nipoti. L’aspetto positivo dell’essere single senza ragazzi in questo periodo della vita si traduce con l’avere meno preoccupazioni e scontri generazionali, oltre a non sentirsi “prigionieri” di quella che nel corso degli anni può essersi trasformata in una famiglia disfunzionale. Diversamente, chi è single ma con figli e magari nipoti, può godersi l’affetto dei propri cari (che ha sempre enormi benefici dal punto di vista emotivo, soprattutto quando ci sono nipotini) ma senza condividere gli spazi e i tempi di una famiglia da gestire in prima persona.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Home Sweet Home di Luca Guidara

di Laura Frigerio


Ogni volta che dovete fare le pulizie di casa vi intristite? Noi sappiamo come farvi cambiare mood! Basta leggere “Home Sweet Home”, il nuovo libro di Luca Guidara, Coach dell’Ordine su Instagram (uscito lo scorso 28 gennaio per DeAgostini) con la prefazione di Marco Bianchi.

Luca si svela che prendersi cura della propria casa può essere piacevole, gratificante e sorprendentemente rilassante. Il Coach dell'ordine apre le porte di casa sua e ci accompagna in un tour ideale in cui ci spiega come trasformare in meglio il nostro ambiente e quindi la nostra vita, perché vivere nel fresco, nel bello e nel pulito fa sentire e dà serenità mentale.

Un percorso che si snoda attraverso nove spazi della sua casa (ingresso, soggiorno, cucina, bagno, camera da letto, lavanderia, guardaroba, spazio esterno e le “stanze segrete”, ovvero garage, solaio e ripostiglio) durante il quale Luca spiega pagina dopo pagina i segreti per poter vivere in una “home sweet home”.

Si tratta di un libro in cui si possono trovare tanti consigli su come ottenere i risultati desiderati, sui prodotti da usare, sui metodi per evitare gli sprechi, su come suddividere i compiti in famiglia o tra coinquilini. Luca ricorda alcuni dei momenti della sua infanzia vissuta in famiglia, svela la sua passione per il verde, in particolare per i cactus, ed infine propone delle playlist di un minimo di 30 minuti dedicate ad ogni stanza per fare le pulizie in assoluto piacere e relax. Sentirsi davvero “a casa” nel nostro ambiente e una sensazione che non ha prezzo. Ricordiamo, infatti, che la nostra casa ci rappresenta e ci racconta, quindi averne cura è un modo per prenderci cura di noi stessi e delle persone a cui teniamo.


Leggete e fatene buon uso!


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Un regalo prezioso per San Valentino? La proposta di Yvone Christa

di Laura Frigerio

San Valentino è ormai alle porte e sappiamo che molti mariti e fidanzati sono ancora in alto mare sul fronte regali.
Un suggerimento prezioso? Le eleganti creazioni firmate Yvone Christa, che è l'essenza sottile di una femminilità delicata e raffinata.


A caratterizzare questi gioielli la leggerezza della filigrana argentata, l'espressione del design, la dolcezza delle forme appaiono un’interpretazione creata ad arte per la festa degli innamorati. Intrisi di emozione e sentimento, pendenti, orecchini, collane, anelli, raccontano la garbata sensibilità della donna e i lati più nascosti del cuore.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Nuna Lie e la sua capsule collection ispirata a Sanremo

di Laura Frigerio


Il Festival di Sanremo porta con sé, da sempre, un mood magico e sognante. È proprio ad esso che Nuna Lie si è ispirata per la sua capsule collection composta da tre abiti e un completo che ci riportano immediatamente a un immaginario fiabesco.

Un concentrato di tulle, fili di lurex, applicazioni glitter e gonne voluminose per sentirsi delle principesse. Tutti gli abiti sono caratterizzati da un colore e accompagnati da dettagli preziosi: il blu e il grigio sono impreziositi da dettagli color argento, il rosa e il beige da dettagli color oro.

La collezione, realizzata da Nuna Lie in edizione limitata, è venduta a su www.nunalie.it e in esclusiva nel solo punto vendita di Sanremo in Via Giacomo Matteotti, 182, a pochi passi dal Teatro Ariston.


NUNA LIE
Da più di quindici anni nel mercato del fashion retail, Nuna Lie è un brand di fast fashion dinamico, con collezioni in costante rinnovamento che propongono prodotti di qualità a prezzi competitivi.
Un’azienda virtuosa, consapevole che il successo passa attraverso il benessere dei suoi dipendenti, una realtà tutta italiana, con sede a Monterotondo, che dimostra giorno dopo giorno di essere vincente.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Ana Mena a Sanremo 2020

di Laura Frigerio

Tra le special guest che sono salite sul palco del Teatro Ariston nel corso della terza serata del Festival di Sanremo, dedicato alle cover, c’è stata anche Ana Mena.

La cantate spagnola si è esibita in copia con Riki nella celebre “L’edera” di Nilla Pizzi.

Ana Mena è anche una delle protagoniste della campagna “Selected by Music Edition” di AW LAB con cui proseguirà la collaborazione fino a giugno 2020 per la promozione della seconda edizione del contest musicale “AW LAB IS ME MUSIC EDITION” di cui sarà anche giudice.
Lo scorso anno il contest si avvalse della collaborazione di Anastasio, un altro top player che sta facendo grande questa edizione del Festival di Sanremo.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Sanremo 2020: Emma d'Aquino vestita Salvatore Ferragamo

di Laura Frigerio

Emma d’Aquino, giornalista del Tg1, è stata una delle co-conduttrici del 70esimo Festival di Sanremo accanto ad Amadeus. Elegantissima, ha indossato capi firmati Salvatore Ferragamo. Per la conferenza stampa ha scelto un abito chemisier arancio della collezione Primavera- Estate 2020, invece per la serata un sandalo in pelle glitter argento con gancini e cinturino alla caviglia




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: idee regalo by Cheerz

di Laura Frigerio

I momenti più belli della nostra vita vengono spesso immortalati da delle foto, compresi quelli romantici. E così, per il San Valentino 2020, Cheerz ha decido di far spazio a quelle foto segrete, nascoste, scambiate in privato, quelle che a loro modo dicono il "ti amo" più sincero.

E per farlo ha lanciato un nuovo prodotto, la Very Little Box: una stupenda box per conservare tutti i momenti più preziosi del quotidiano.


VERY LITTLE BOX
La grande novità Contiene da 30 a 70 mini stampe (5,9 x 8,9 cm)
Layout delle stampe a scelta: a cuore, vintage, terracotta
(A partire da 13 €)

FOTOLIBRO

Da 26 a 96 pagine 100% personalizzabili
Dalla copertina ai layout delle pagine
(A partire da 24 €)

STAMPE SU TELA VINTAGE
Stampa su tela con una piccola frase personalizzata
4 formati a scelta
(A partire da 26 € )

CALAMITE A CUORE
Confezione da 10 calamite personalizzate
A forma di cuore (7 x 7 cm)

(A partire da 20 €)

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Sanremo 2020: Piero Pelù vestirà Tom Rebl

di Laura Frigerio

Ci siamo: stasera partirà la 70esima edizione del Festival di Sanremo, che animerà la settimana fino all’8 febbraio. Tra i Big in gara c’è anche Piero Pelù, che ha deciso di festeggiare così i suoi primi 40 anni di carriera (con tanto di album, “Pugili fragili”, in uscita il 21 febbraio).

Il rocker salirà sul palco del Teatro Ariston vestendo Tom Rebl. La collaborazione con il designer nasce nel 2013, in occasione della prima edizione di “The Voice of Italy”.

Da quel momento il connubio stilistico si è intensificato fino ad arrivare ad essere un rapporto personale. Oltre ai look per diversi concerti e due video musicali (“Picnic all’Inferno” e “Mille Uragani”), Tom Rebl ha infatti disegnato l’abito del matrimonio di Piero Pelù celebrato l’anno scorso a Firenze. I capi realizzati sono reinterpretazioni del guardaroba iconico di Piero Pelù, pezzi che hanno segnato e raccontato il suo essere uno degli esponenti più brillanti della scena rock italiana.

Pantalone in pelle, canotta e gilet sono emblemi di questo mondo che Tom Rebl ha rivisitato in chiave glam sostituendo alla pelle in alcuni casi il PVC o affiancando a questi capi più classici, come lo smoking, ma tingendoli di colori primari.


Due anime liberi e ribelli quelle di Tom Rebl e Piero Pelù, che raccontano, uno con la musica l’altro con gli abiti, due identità forti e originali che si nutrono di arte e creatività.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Michelle Hunziker a Berlino per Triumph

di Redazione

Michelle Hunziker è volata a Berlino per partecipare all’evento con cui Triumph, brand leader nell’underwear, ha lanciato il suo nuovo reggiseno Fit Smart.


All’evento esclusivo hanno partecipato influencers provenienti da tutta Europa, tra cui Italia, Germania e Polonia.

Il reggiseno Fit Smart è il primo capo della nuova serie Design for Life di Triumph, realizzato per adattarsi alla forma unica del seno e ai cambiamenti del corpo di ogni donna, in tutti i momenti.

Triumph, che dal 1886 realizza e produce lingerie dalla perfetta vestibilità, ha introdotto sul mercato Fit Smart a seguito di una ricerca dalla quale è emerso che il 70% delle donne evidenzia cambiamenti fisici nell’arco del mese e, quindi, necessita di un reggiseno capace di adattarsi ai propri bisogni.


Il reggiseno senza ferretto Fit Smart presenta un vero sistema di supporto intelligente: realizzato in pizzo elasticizzato con ingegneria 4D e coppe 4D Foam, si adatta alla struttura unica del seno di ogni donna, donando una forma arrotondata naturale.

Inoltre, la costruzione interna del reggiseno permette di posizionare il seno in maniera adeguata e le spalline versatili e lisce, con chiusura a 4 ganci, si adattano perfettamente a ogni forma. Grazie a un tessuto e a un design rivoluzionari, Fit Smart presenta solo 4 taglie che coprono circa 35 combinazioni di taglia/coppa, dalla 70A a 90F, facilitando così le donne nella scelta del reggiseno giusto.
Adattandosi alle forme di ogni donna, questo reggiseno è la soluzione di lingerie pratica e confortevole per ogni momento della giornata.

Le ospiti dell’evento “Fit Smart Studio” hanno assistito all’esclusiva presentazione del reggiseno Fit Smart, prima del lancio ufficiale, fissato nei negozi per il 27 febbraio. L’idea alla base dell’evento è stata quella di far vivere, attraverso attività in aree interattive, le 4 caratteristiche principali del nuovo reggiseno: comfort, adattabilità, supporto e perfetta vestibilità.

Le ospiti hanno indossato il reggiseno mettendone alla prova le caratteristiche nelle 4 aree interattive: un puzzle per rappresentare la perfetta vestibilità, un'area meditativa per evidenziare il comfort, una lezione alla sbarra per dimostrare il supporto, infine, un workshop in cui le ospiti si sono messe alla prova nel ricreare le proprie forme utilizzando gli ingredienti solitamente usati per le protein balls, evidenziando così l’adattabilità unica del reggiseno.

Michelle Hunziker ha dichiarato: “Sono molto felice di aver partecipato al lancio del nuovo ed innovativo reggiseno Fit Smart di Triumph e di aver trascorso una giornata all’insegna del divertimento e dell’interattività, in compagnia di altre donne brillanti provenienti da tutta Europa".

All’evento presenti anche i Senior Manager di Triumph e di Jennifer Filippidis, Masha Rener, Rachel Boss protagoniste della campagna di comunicazione. Triumph, infatti, ha realizzato il reggiseno Fit Smart per le donne che desiderano una lingerie comoda, pratica e che si adatti alla vita di ogni giorno, scegliendo per la nuova campagna i volti di tre donne comuni.

Suzanne McKenna, Global Head of Brand di Triumphha dichiarato: “In Triumph cerchiamo di comprendere sempre i cambiamenti nella vita delle donne e il reggiseno Fit Smart ne è il perfetto esempio. Realizzato per rispondere ai reali bisogni delle nostre consumatrici, viene indossato nella nostra campagna da tre donne comuni, con le quali sono orgogliosa di aver celebrato il lancio, qui a Berlino. Triumph da sempre realizza capi di lingerie comodi e dalla vestibilità perfetta per sostenere le donne ogni giorno, in ogni momento”.

Il reggiseno Fit Smart della serie Design for Life è proposto in un’ampia palette colori dal classico nero e carne, alle nuance di stagione terracotta e celeste fino ad arrivare al rosso Campari più grintoso e deciso.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Chiara Maci è Personaggio dell'anno 2019

di Redazione

La food blogger e conduttrice Chiara Maci è stata eletta Personaggio dell'anno 2019 – Categoria Opinion Leader grazie all’annuale sondaggio realizzato della prestigiosa rivista del settore culinario “Italia a Tavola”.

 

Con oltre 20mila voti, Chiara si è aggiudicata la vittoria sull’ex Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio, la docente universitaria Roberta Garibaldi, la food blogger Valentina Boccia, lo chef e conduttore tv Alessandro Borghese e la food blogger Benedetta Rossi.

“Sono molto felice, a distanza di anni, di essere riconfermata vincitrice del sondaggio di Italia a Tavola, dopo averlo vinto insieme ad Angela nel 2014 per Sorelle in pentola” – afferma Chiara Maci“Per me è un onore ricevere questo riconoscimento, considerando anche gli altri nomi candidati legati al mondo food nella categoria, ed è molto importante essere eletta personaggio dell’anno perché questo sondaggio è ormai considerato un’istituzione nel settore enogastronomico”.

 

Giunto alla dodicesima edizione, il sondaggio “Personaggio dell'anno dell'enogastronomia e dell'accoglienza" di “Italia a Tavola” elegge chi ha rappresentato al meglio il settore dell'Horeca e dell'enogastronomia italiana nell’ultimo anno. Oltre agli opinion leader, il pubblico è stato invitato a premiare le personalità di spicco nelle categorie Cuochi, Pizzaioli, Pasticceri, Sala e Hotel e Barman.


Ricordiamo che Chiara Maci è attualmente in onda ogni mercoledì alle ore 22:00 su Food Network (canale 33) con la seconda edizione del programma “L’Italia a morsi”, un viaggio per la penisola alla ricerca dei prodotti tipici e delle tradizioni culinarie italiane in compagnia delle storiche Cesarine, la più antica rete di cuoche casalinghe d’Italia, amanti dell’arte culinaria e delle specialità made in Italy.


crediti foto: Loris T. Zambelli (da ufficio stampa)

leggi di più

HOMI: le proposte dell'ultima edizione

di Redazione

L’ultima edizione di HOMI, Il Salone degli Stili di Vita, ha riservato molte piacevoli sorprese per gli amanti della casa (e non solo).

Scoprite insieme a noi le proposte che hanno catturato la nostra attenzione.

Mare sapore di mare: il gusto dell’estate è racchiuso nella ventata di freschezza che investe la tavola grazie a Tognana che fa suo il colore Pantone 2020, il blu, protagonista del servizio di piatti Gaudì Andrea Fontebasso. Blu e bianco  si incontrano in maioliche ispirate all’architettura modernista catalana e sono resi più vivaci da decori di pesci. Un tuffo dove il mare è più blu… anche restando tra le pareti di casa!

Lo stile jungle rende la mise en place…una scoperta con la collezione Forest Chic firmataVilla Este Home pensata per padroni di casa capaci di osare- ma con stile- tra decorazioni selvatiche e fluttuanti ramage. Una celebrazione del buon cibo è racchiusa in Love Food More, un servizio essenziale sul quale spiccano le tre parole- chiave capaci di riassumere una tendenza del corpo che è anche una filosofia di vita…pronta per essere gustata!  

 

L’eccellenza nella ceramica rustic-chic è la signature di Virginia Casa, la cui produzione artigianale toscana è esportata – e amata- in tutto il mondo: l’estate ha il colore del rosso nella Linea Corallo ricca di decorazioni che amplificano una sea passion allegra e vivace. Tra pesci e cavallucci marini, aragoste e, stelle marine, è un invito a tuffarsi a tavola! Agosto, dieta mia non ti conosco! Grazie a Linea Torte, però, nessun problema di kg superflui: sono scatole tutte da assaggiare che, con le fattezze di torte di compleanno, diventano perfetti contenitori per decorare la tavola…e metterla in festa!  

 

Un inno alla bellezza del quotidiano che si sprigiona da lavorazioni artigianali e da sapienti e variopinte pennellate di colore: è la Forever Collection di Taitù che porta l’alta moda nell’home design con mug e tazze impreziosite- letteralmente-da pietre lussuose. Perché l’eleganza comincia da tavola!  

Sono i colori della laguna veneziana a ispirare il servizio di Zafferano, pensato da Federico de Majonel per regalare alla mise en place un tocco unico e personale. Piatti funzionali ed accattivanti che esplorano le suggestioni cromatiche sullo stoneware, la materia preferita dal brand per le sue qualità di resistenza e per gli effetti di resa nella lavorazione artigianale. 

Maioliche d’autore è da sempre sinonimo di ceramica lavorata a mano che conserva tutta l’essenza del savoir faire mediterraneo e la trasferisce in creazioni in cui il design e l’artigianato trovano nuove declinazioni. Come nella collezione delle lampade dalla caratteristica forma a testa di moro rilette alla luce di colori sgargianti, di lavorazioni a pennello e traforate che regalano un’illuminazione alternativa e avvolgente.  

Sembra galleggiare ma è una suggestione: è l’originale lampada con calamita firmata Sbam Design. Essenziale nella linea l’effetto è di assoluta eleganza: un dettaglio che rende prezioso e luminoso il contesto.  

Oggetti d’arredo quasi eterni, sono i profumatori PUHRO MILANO: tutti i materiali impiegati sono riciclabili, spaziano dal vetro al cristallo, al legno, al midollini in fibra di cotone e sono per sempre utilizzabili, grazie alle comode ricariche.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Festival di Sannolo: tutto sulla quarta edizione

di Laura Frigerio

È partito il countdown per la quarta edizione di uno degli eventi cult di Milano, a cui tutti vogliono partecipare (anche vip e politici). Stiamo parlando del Festival di Sannolo, che quest’anno si terrà dal 26 al 28 marzo.
Come si può intuire dal nome, la kermesse canora nasce all’interno del quartiere a nord di Piazzale Loreto a Milano e si ispira al Festival di Sanremo.


LE NOVITA’ 2020
Dopo due strepitose edizioni al Cinema Beltrade di Via Oxilia, ci si sposta a Zelig, il tempio della comicità meneghina in viale Monza 140. E inoltre, sulla scia di quanto fatto nel 2019 con la distribuzione in 15 locali di NoLo di più di 50 mila pezzi di materiale biodegradabile realizzato da Ecozema (bicchieri, piatti, cannucce…), anche quest’anno Sannolo investirà parte del ricavato dei biglietti di ingresso in un progetto green nel quartiere.

LA FORMULA

La formula vincente del Festival rimane invariata: 16 artisti si esibiranno sul palco di Zelig nelle serata di giovedì 26 e venerdì 27 marzo.

Solo 10 arriveranno alla finale di sabato 28 e affronteranno le giurie che quest’anno saranno tre: la “giuria popolare”, con cittadini di Milano estratti casualmente dalle liste elettorali; la “lobby gay”, che tutto può; e infine la giuria “resto del mondo”, con personalità dello showbiz e della cultura milanese. Confermati anche i conduttori, Lorello e Rovyna Riot, già avvezzi al palco di Zelig grazie all’esperienza di “Fantastico”, varietà in otto serate andate in onda su Zelig Tv (canale 63).


SANNOLO “IN THE WORLD”

Nei mesi successivi al Festival, Sannolo uscirà dai confini del quartiere per portare la sua magia nei teatri di tutta Milano.

SANNOLO WEEK
In attesa del Festival, nei giorni che precedono la kermesse, ci sarà la “Sannolo Week”: sette giorni di eventi, a partire da domenica 22 marzo in differenti location del quartiere NoLo, che ci accompagneranno nel clima del Festival fino alle serata finale di sabato 28 marzo.

COME PARTECIPARE?


Sul sito www.radionolo.it e nella sezione “Sannolo” si troveranno tutte le informazioni per spedire il proprio brano inedito. C’è tempo fino al 28 febbraio.

Media partner del festival Radio NoLo, la web radio del quartiere, che seguirà le tre serate del festival in streaming sul sito www.radionolo.it.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

MFW: Lana Volkov presenta le sue scarpe a White Milano

di Redazione

 

Tra i giovani talenti che parteciperanno alla nuova edizione di WHITE MILANO, che si terrà dal 20 al 23 febbraio (durante la Milano Fashion Week), ci sarà anche Lana Volkov che presenterà le sue splendide creazioni. Scarpe raffinate e originali, destinate a conquistare donne di ogni stile ed età.


“Sono ispirata da tutta la vita che mi circonda, che tocco e che vedo. La mia mente corre continuamente con i disegni, che rappresentano per me un ricco arazzo di esperienze sensoriali e intellettuali” - spiega Lana Volkov - “Le donne moderne con le loro vite e il loro lavoro ispirano i miei progetti. Le osservo e studio gli stili di scarpe che scelgono per le varie occasioni, in base alle circostanze ma anche alla loro personalità. Vorrei che qualsiasi donna che indossa un paio di scarpe Lana Volkov si sentisse al sicuro, ma anche sensuale e misteriosa. L'aura che mi guida è la felicità della donna”.

La designer, che ha iniziato il suo percorso in Australia per poi trasferirsi in Italia, sta già catturando l'attenzione a livello internazionale. Dal 28 febbraio al 2 marzo, infatti, parteciperà alla Premiere Classe di Parigi, che si terrà presso Jardin des Tuileries.

Il BRAND

Le scarpe Lana Volkov esprimono l'anima interiore di una donna, il suo calore, la sensualità, l'armonia, la tentazione, il potere e l'amore. In perfetto equilibrio tra design classico e arte, le scarpe di Lana Volkov, sono per la “donna senza paura, che prende posizione”. “L'anatomia del piede mi incuriosisce, in particolare la silhouette. Il mio obiettivo è realizzare scarpe con un taglio d'alta moda, che sia curato nei minimi dettagli” - dice la designer che per per farlo si affida ad artigiani di talento dei migliori atelier di scarpe del Nord Italia.

LA COLLEZIONE
La collezione si chiama REBIRTH, come la rinascita che simboleggia la vita, la crescita e la libertà. È una rappresentazione visiva del viaggio di Lana Volkov nella realizzazione del suo sogno come artista di scarpe di lusso. Colore e movimento svolgono un ruolo essenziale: ogni colore è accuratamente combinato per esprimere una reazione e una connessione con lo stile della scarpa. Lana Volkov ha creato questa collezione pensando alle donne forti e sicure, impavide ed enigmatiche, audaci e non convenzionali, che non tornano mai indietro sui loro passi.
I contatori elevati e sinuosi esprimono la voluttà naturale di una donna, sostenendo lei a sentirsi sicura nella sua pelle. Le nappine fatte a mano danzano con grazia i suoi fianchi, un'espressione di movimento e il desiderio dello spirito libero. I materiali sono in contrasto: strati di pelle esotica e intrecciata creano consistenza e profondità in una metafora fisica per le onde tumultuose della vita. Le caratteristiche provocatorie come l'esposizione parziale delle dita dei piedi suggeriscono mistero, potere e seduzione. Infine le forme classiche hanno un legame con la femminilità; romanticismo, classe ed eleganza senza tempo.

 

LA STORIA DI LANA VOLKOV
La creatività di Lana Volkov si è espressa inizialmente con l'arte pittorica, poi catturata dal fascino della moda ha pensato di trasformare in modelli reali quelle scarpe che ha sempre disegnato fin da piccola. Ha quindi iniziato da autodidatta, rubando segretamente le scarpe della madre per poi tagliarle e riprogettarle. Una volta terminato il liceo Lana ha frequentato un corso di design industriale presso la Swinburne University e in seguito la RMIT University - Calzature e design su misura. Pian piano Lana ha creato il suo atelier personale a casa sua e dal 2012 ha cominciato a realizzare a mano stravaganti calzature personalizzate per varie clienti, in Australia ma anche all'estero. Le sue creazioni hanno poi impreziosito le passerelle di MFW, VAMFF, L’oreal Melbourne Fashion Week, Myer Fashion on the Fields, sono state ammirate in Fashion TV Australia e su pubblicazioni editoriali di moda a livello internazionale. Lana ha viaggiato per ricercare materiali e creare collaborazioni con i migliori artigiani al mondo.

Durante questo periodo, ha sviluppato una spiccata conoscenza delle tecniche di ogni cultura nella produzione di calzature. La ricerca dell’eccellenza nel settore della moda ha portato Lana in Italia, dove ha sviluppato la sua pratica creativa e dato vita al suo brand. Artista e artigiana della scarpa, Lana Volkov è una visionaria disegnatrice di eleganti calzature, che esaltano la forma e lo spirito femminile, nonché la miglior tradizione di scarpe “Made in Italy”.

Grazie al suo approccio artistico, realizza raffinatissime scarpe di lusso che non sono soltanto accessori dal design accattivante, ma opere d'arte contemporanea imperiture. L'arte e la bellezza sono elementi fondamentali della filosofia di creazione della stilista. Al servizio delle sue scarpe iconiche ed evocative dalla tiratura limitata, mette la sua esperienza internazionale, al fine di esaltare il carattere e l'essenza cosmopolita della donna moderna.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Juliana Moreira al Carnevale di Viareggio con Kinder

di Laura Frigerio

Siete mai stati al Carnevale di Viareggio? È uno dei più importanti e più antichi in Italia e nel mondo, tanto che vanta ormai ben 147 anni di tradizione e oltre 500.000 spettatori per ogni edizione.

Una manifestazione che si trova perfettamente in sintonia con Kinder, che per il secondo anno consecutivo ha deciso di animare tutte le giornate dei festeggiamenti del Carnevale di Viareggio, coinvolgendo grandi e piccini in un gioco tipico della tradizione: la Pentolaccia, reso ancora più dolce e divertente grazie alle bontà Kinder.

Sabato, nello spazio situato lungo il percorso di sfilata, è stata avvitata la showgirl Juliana Moreira insieme al marito Edoardo Stoppa con i due figli.


“È bellissimo poter trascorrere una giornata come questa all’insegna dell’allegria, del divertimento e della musica. Una gioia per tutti, grandi e piccini! Ci siamo divertiti a vedere i nostri figli giocare con la Pentolaccia nel tentativo di romperla, e ovviamente anche a mangiare il cioccolato!” - ha dichiarato Juliana - “Il Carnevale di Viareggio non poteva che avere un partner come Kinder, credo ci sia un legame naturale tra loro. Un momento in cui le famiglie possono trascorrere insieme del tempo può essere arricchito solo dalla partecipazione di Kinder, che accompagna grandi e piccini anche in queste occasioni speciali”.

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Il ristorante Assunta Madre, a Milano, apre il bistro' a pranzo

di Redazione

Se siete a Milano e, durante la pausa pranzo, avete voglia di gustare qualche pietanza a base di pesce fresco sappiate che dal 18 febbraio potrete andare da Assunta Madre (in Via Vittorio Pisani 2) che aprirà il suo bistro’.


Quest’ultimo comprenderà il nuovo dehor esterno e il Privé all'ultimo piano. Dal lunedì al venerdì dalle ore 12:00 alle ore 15:00 sarà possibile gustare un pranzo di lavoro veloce o rilassante in perfetto stile Assunta Madre.

Il menù rispetterà l'anima del locale, famoso per i suoi raffinati piatti a base di pesce freschissimo. Tra i piatti speciali le Tagliatelle di calamari con zucchine e arancia, filetto di branzino su vellutata di zucchine con caponatina di verdure ma non mancheranno le trofiespigola e limone e lo speciale fritto misto Assunta Madre. A dirigere le brigate nelle cucine è sempre lo storico Chef Franco Bloisi.

Ricordiamo che Assunta Madre è un progetto di assoluta eccellenza nel panorama della ristorazione italiana, un fiore all'occhiello per la tradizione gastronomica. Quello che lo distingue è, infatti, la qualità della materia prima, per quanto riguarda il pesce e la selezione dei migliori vini, italiani ed esteri. Da segnalare il suo stile inconfondibile anche nell'arredo, raffinato e adatto per ogni occasione: non a caso è da sempre frequentato e apprezzato da imprenditori, sportivi, personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Giorgia Wurth al Teatro Golden di Roma con "Killer per casa"

di Laura Frigerio

Se vi trovate a Roma e dintorni vi consigliamo di non perdere Giorgia Wurth al Teatro Golden “Killer per casa”, spettacolo che la vede dividere il palco con Stefano Pesce per la regia di Massimo Natale.


Si tratta di una commedia romantico-noir atipica, che racconta un doppio tradimento, un raggiro economico e un omicidio da consumare. E tutto questo permette alla suspence e all’ironia di andare a braccetto insieme.

Lo spettacolo, che sta riscontrando un grande successo, rimarrà in scena fino al 23 febbraio.


Per Giorgia Wurth è l’ennesima prova da attrice promossa a pieni voti, in una carriera fatta non solo di teatro, ma anche di cinema e tv.

Ricordiamo che Giorgia è anche scrittrice e il suo ultimo libro (assolutamente da leggere) si intitola Io, lui e altri affetti collaterali.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

A tutta eco-pelle by Pinko (gallery)

di Redazione

La primavera si sta pian piano avvicinando e quindi starete sicuramente pensando a rinnovare il vostro guardaroba.
E tra i must have della nuova stagione si confermano i capi in eco-pelle, perfetti per ogni outfit e per tutti gli stili, ma soprattutto sostenibili (oggi qualità fondamentale!).

Tra le proposte più sfiziose ci sono quelle di PINKO, che potrete scoprire nella gallery qui sotto.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: OpenTable svela le 5 mosse per non rovinare un appuntamento galante

di Laura Frigerio

Per stasera, in occasione di San Valentino, avete in programma una cena romantica?
OpenTable (piattaforma leader nella prenotazione di ristoranti a livello globale) ha individuato i 5 motivi che rischiano di trasformare un incontro da sogno in un appuntamento irrecuperabile.

Spesso si dice che per far breccia nel cuore di qualcuno sia importante “saperlo prendere per la gola”. Lo confermano i due terzi degli abitanti del Bel Paese (67%), che ritengono il ristorante la location ottimale per un primo incontro e una mossa strategica di conquista. Eppure, ci si conosce da poco, dubbi e incertezze sono dietro l’angolo, qualcosa potrebbe anche andare storto.

OpenTable ha chiesto a donne e uomini quali sono le 5 mosse da evitare per evitare di mandare all’aria la serata.


PER LEI
1) Essere scortesi con il cameriere
2) Mangiare con la bocca aperta
3) Utilizzare lo smartphone a tavola
4) Criticare le scelte del proprio cibo
5) Ordinare al proprio posto


PER LUI
1) Utilizzare lo smartphone a tavola
2) Essere scortesi con il cameriere
3) Mangiare con la bocca aperta

4) Non toccar quasi cibo

5) Criticare le scelte del proprio cibo

Avete preso appunti?


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: una serata speciale al Prima Comfort Food & Bar di Milano

di Redazione

State cercando una location per festeggiare il vostro San Valentino? Vi consigliamo il Prima Comfort Food & Bar di Milano

Per l’occasione cibo e musica si uniranno in un percorso musical - gastronomico composto da sette piatti legati ed ispirati ad altrettanti dischi pubblicati negli anni ‘60 e ’70.


I 7 vinili saranno selezionati da Ottavio Tonti Dj e musicista creatore di “Vinyl Propaganda”, una serata musicale che ogni venerdì (dalle 22:30) accompagna le cene ed i dopo cena del locale milanese sul Naviglio. I 7 relativi piatti sono ideati in esclusiva dalla chef Claudia Di Meo, in collaborazione con gli chef del locale Marco Tofalo e Fabio Carpentieri.

Piatti che proporranno diverse emozioni, gusti, immaginazione e colori. In menù ci saranno carne, pesce e verdure, il tutto creato con particolare cura ed attenzione, a partire dalla scelta delle materie prime, passando per la preparazione, sino all’impiattamento. Inoltre ognuno delle sette proposte sarà abbinata ad una specifica bevanda (non solo vino). Nel corso della serata ogni piatto sarà introdotto dalla musica e da una breve descrizione della pietanza e delle ragioni del relativo abbinamento musicale.

Sul piatto in consolle intanto girerà il disco ispiratore e durante ogni portata la musica di sottofondo sarà a tema.
Inoltre a fine cena Ottavio Tonti, il Dj e musicista che ha scelto i 7 dischi fondamentali e caratterizzanti del ventennio, concluderà la serata (che per l’occasione inizia alle 20:30) con il suo Dj set, che, come ogni venerdì, si concluderà alle 2:00 del mattino.


Quella che propone Comfort Food & Bar sarà una cena all'insegna della qualità, culinaria e musicale.


Costo della serata: 65 Euro tutto incluso (sette portate ed altrettante bevande)

Inizio ore 20:30

Sono disponibili una sessantina di coperti.


 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Sì Sposaitalia Collezioni: prime anticipazioni

di Laura Frigerio

La nuova edizione di Sì Sposaitalia Collezioni si terrà a Milano (presso fieramilanocity) dal 17 al 20 aprile. Un evento imperdibile per scoprire tutte le novità e le tendenze del settore bridal, che non solo coinvolge i più importanti brand italiani e internazionali, ma richiama anche buyer e addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo.

Qualche numero? Sono attese oltre 220 collezioni e 10 mila presenze, di cui il 30% dall’estero.

MADE IN ITALY
Un successo trainato dall’attenta attività di scouting che privilegia l’eccellenza. Tante le conferme rigorosamente made in-Italy: da Amelia Casablanca a Elisabetta Polignano, Maison Signore, Bellantuono Bridal Group, Blumarine, Emiliano Bengasi, Le Spose di Giò, My Secret, Maria Pia, Luisa Sposa, Dalin, Jillian, Diamond Couture, Vela Sposa, Michela Ferriero e Capri Sposa; italianissimo anche il debutto bridal di Avaro Figlio. Di grande interesse la presenza internazionale, con nomi che spaziano da Justin Alexander e Allure Bridal a Eddy K, Modeca, Susanna Rivieri e Lucciano Rivieri.
Anche nel settore ceremony, sempre più rappresentato all’interno del salone, tante e prestigiose le presenze: tra gli altri, Musani Couture, Matilde Cano, Maria Coca, Hannibal Laguna, Lexus e Gemy Maalouf. Protagonista speciale l’abito maschile, con proposte firmate Petrelli Uomo, Andrea Versali, Angelo Toma, Maestrami, Scribano 1966.
Importanti anche i ritorni, di top player come Giuseppe Papini, Nicole Spose e Carlo Pignatelli. E infine, un nome d’eccezione, quello di Roberto Cavalli che ha scelto il palcoscenico di Sì Sposaitalia Collezioni per il suo debutto nel segmento bridal.

DA NON PERDERE
Nuove idee e nuove opportunità di business saranno il cuore di un importante motivo di formazione, incontro e confronto: la masterclass “Say Yes To The Bride” tenuta da Randy Fenoli, celebre wedding influencer e showman statunitense, specializzato nell’universo bridal, che coinvolgerà i buyer presenti in un incontro dedicato al mondo della sposa tout court, con un focus preciso sulla generazione dei Millennial.

Una manifestazione che si fa interprete dei trend più importanti del settore attraverso progetti innovativi: in occasione del #SIGREENBRIDAL (evoluzione del Sì White Carpet by Sposaitalia Collezioni che giunge quest’anno alla terza edizione) sfileranno in passerella le caspule collection ecosostenibili frutto della collaborazione tra aziende produttrici di tessuti e filati green e maison bridal. Il risultato è un progetto corale che si fa portavoce di una nuova visione green della moda e al quale hanno risposto in molti con entusiasmo. La serata, in programma per venerdì 17 aprile, avrà il suo culmine durante l’assegnazione, per il terzo anno consecutivo, del Sì Sposaitalia Award.

Creatività e business, nuove culture e tendenze saranno protagoniste a Sì Sposaitalia Collezioni, facendone il centro gravitazionale della moda bridal internazionale e presentando il meglio del settore in un’atmosfera tutta italiana e con un’attenzione alla sensibilità sostenibile che lo rendono attento osservatore e anticipatore del mercato.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: secondo MioDottore a stare meglio sono i single

di Laura Frigerio


San Valentino si avvicina e in molti si stanno preparando a festeggiare la giornata più romantica dell’anno con la propria dolce metà. Però MioDottore (piattaforma leader in Italia e nel mondo specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo DocPlanner) ci svela che in realtà i single vivono meglio, attraverso l’indagine del dottor Argo Penovi, psicologo che ha trovato dieci benefici di non avere qualcuno al proprio fianco.

Quali sarebbero quindi i dieci motivi per cui si starebbe bene da soli? Eccoli qui:

1. Più tempo per curare il proprio corpo. Quando si è in coppia i momenti da dedicare a palestra e sport diminuiscono necessariamente: si dà più spazio al partner, magari intensificando cene fuori casa e pranzi con parenti. Non stupirà dunque che, mediamente, le persone single risultano più magre di chi è in dolce compagnia.

2. Maggior spazio per le proprie passioni. Se vissuti appieno, gli interessi preferiti necessitano di una quantità notevole di tempo, che si assottiglia drasticamente quando si è in due, proprio perché il vivere in coppia richiede più tempo di qualsiasi altra attività. Inoltre, qualora i partner non condividano le stesse passioni è probabile che seguirle risulti difficile.


3. Più energia per le amicizie. Come per le passioni, l’approfondimento di rapporti amicali necessita cura; anche in questo caso se tra i partner non ci dovesse essere allineamento tra le amicizie, coltivarle diventa complesso.

4. Meno stress per ordine/disordine. Quando si convive con altre persone bisogna inevitabilmente accettare abitudini che non sempre sono congeniali, una delle più frequenti è l’imposizione dell’ordine o del disordine, mentre quando si è single si può organizzare lo spazio domestico a proprio piacimento.

5. Viaggi più rilassati. Un’attività stimolante come la scoperta di nuovi angoli di mondo, può essere fonte di stress qualora i desideri non combacino. Accordare le esigenze di entrambi non è facile e questo rallenta i processi organizzativi riducendo anche la possibilità di partire all’improvviso.

6. Più tempo per sé. Quando si è in coppia si tende a investire tempo ed energie per far piacere al partner più che pensare al proprio benessere.


7. Disponibilità economica più ampia. Le coppie tendono a spendere molto per regali, cene e sorprese, rimanendo con meno soldi per le proprie passioni; i single invece possono organizzare in maniera diversa e autonoma il proprio budget.

8. Zero regole e giustificazioni. I single hanno la possibilità di gestire i propri orari di uscita e rientro a casa e possono essere più sereni e senza sensi di colpa qualora volessero flirtare, anche innocentemente, con qualcuno.


9. Meno litigi. In un rapporto a due, le discussioni, più o meno ricorrenti, sono normali, tale problematica invece non stressa i single.

10. Impegnarsi in un progetto. Maggior tempo e libertà garantiscono la possibilità di impegnarsi in un’idea o un obiettivo specifico che possa dare soddisfazione personale.

I benefici dell’essere single cambiano naturalmente in base all’età. Scopriamo qualcosa in più in merito.

SINGLE A 20 ANNI
Non essere in coppia e dunque avere più tempo da dedicare al proprio percorso di studi, allo sport e alla carriera è senza dubbio uno dei vantaggi più significativi della singletudine in questa fascia d’età. Molti tra coloro che non hanno avuto relazioni amorose per lunghi periodi tra i 20 e i 30 anni, spesso oggi ricoprono posizioni lavorative di maggiore prestigio. Questo perché ogni relazione amorosa richiede una quantità di energie, denaro e compromessi che non possono essere incanalati nella costruzione di progetti privati.
L’assenza di un partner fisso durante questo periodo di vita non necessariamente stimola la sperimentazione sessuale, in quanto sono soprattutto il tessuto sociale e l’ambiente culturale a giocare un ruolo chiave. Infatti ragazzi e ragazze (indipendentemente dal genere, che non è un indicatore di comportamento) qui strutturano personalità e convinzioni. Ad esempio, se un giovane cresce in un ambiente disinibito dove il rapporto sessuale è normalizzato, è più probabile che sia predisposto alla sperimentazione, al contrario chi vive dove l’idea primaria è desiderare una relazione stabile, è probabile che lo sia molto meno.

SINGLE TRA I 30 E I 40 ANNI

I trentenni di oggi sono molto differenti rispetto a quelli di 10 anni fa perché la società è cambiata molto, sia per il protrarsi della fase adolescenziale sia per il prolungarsi del percorso di studi necessario a diventare professionisti affermati. Infine, l’attuale situazione economica non ha permesso a tutti di essere indipendenti e avere un’abitazione altra dalla famiglia di origine. Molti di loro, dovendo rimanere a casa dei genitori, non si pongono l’obiettivo primario di costruire una famiglia propria, ma preferiscono investire in hobby e svaghi.
Tale situazione genera una seconda adolescenza priva dei difetti della precedente (dove molte insicurezze sono state affrontate, si ha denaro per propri piaceri e la libertà di un adulto) portando a preferire l’indipendenza rispetto alla creazione di un’unione consolidata. Anche a livello sessuale, i trentenni single dei nostri giorni sono più attivi e disinibiti rispetto ai coetanei di 10 anni fa: per attitudine adolescenziale, potere economico e per le nuove tecnologie e app di incontri che facilitano l’avvicinamento a più partner.

SINGLE A 40 ANNI
Si potrebbe pensare che la non creazione di un nucleo familiare sia una sorta di “progetto mancato”, ma questo può essere fonte di malessere solo per chi lo desidera e non ha ancora avuto modo di raggiungerlo. In realtà, secondo l’esperto di MioDottore, sono sempre di più gli italiani che preferiscono uno stile di vita votato alla libertà individuale. Per loro la decade tra i 40 e i 50 anni è il momento perfetto: infatti chi aspirava ad essere un professionista in ambito lavorativo ha avuto modo di diventarlo, i guadagni economici sono cospicui, la maturazione psicologica è raggiunta e la sessualità può essere libera e senza compromessi.


SINGLE A 50 ANNI
La principale differenza riscontrabile nei cinquantenni è tra chi vive questa età da single senza figli e chi con prole al seguito e magari nipoti. L’aspetto positivo dell’essere single senza ragazzi in questo periodo della vita si traduce con l’avere meno preoccupazioni e scontri generazionali, oltre a non sentirsi “prigionieri” di quella che nel corso degli anni può essersi trasformata in una famiglia disfunzionale. Diversamente, chi è single ma con figli e magari nipoti, può godersi l’affetto dei propri cari (che ha sempre enormi benefici dal punto di vista emotivo, soprattutto quando ci sono nipotini) ma senza condividere gli spazi e i tempi di una famiglia da gestire in prima persona.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Home Sweet Home di Luca Guidara

di Laura Frigerio


Ogni volta che dovete fare le pulizie di casa vi intristite? Noi sappiamo come farvi cambiare mood! Basta leggere “Home Sweet Home”, il nuovo libro di Luca Guidara, Coach dell’Ordine su Instagram (uscito lo scorso 28 gennaio per DeAgostini) con la prefazione di Marco Bianchi.

Luca si svela che prendersi cura della propria casa può essere piacevole, gratificante e sorprendentemente rilassante. Il Coach dell'ordine apre le porte di casa sua e ci accompagna in un tour ideale in cui ci spiega come trasformare in meglio il nostro ambiente e quindi la nostra vita, perché vivere nel fresco, nel bello e nel pulito fa sentire e dà serenità mentale.

Un percorso che si snoda attraverso nove spazi della sua casa (ingresso, soggiorno, cucina, bagno, camera da letto, lavanderia, guardaroba, spazio esterno e le “stanze segrete”, ovvero garage, solaio e ripostiglio) durante il quale Luca spiega pagina dopo pagina i segreti per poter vivere in una “home sweet home”.

Si tratta di un libro in cui si possono trovare tanti consigli su come ottenere i risultati desiderati, sui prodotti da usare, sui metodi per evitare gli sprechi, su come suddividere i compiti in famiglia o tra coinquilini. Luca ricorda alcuni dei momenti della sua infanzia vissuta in famiglia, svela la sua passione per il verde, in particolare per i cactus, ed infine propone delle playlist di un minimo di 30 minuti dedicate ad ogni stanza per fare le pulizie in assoluto piacere e relax. Sentirsi davvero “a casa” nel nostro ambiente e una sensazione che non ha prezzo. Ricordiamo, infatti, che la nostra casa ci rappresenta e ci racconta, quindi averne cura è un modo per prenderci cura di noi stessi e delle persone a cui teniamo.


Leggete e fatene buon uso!


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Un regalo prezioso per San Valentino? La proposta di Yvone Christa

di Laura Frigerio

San Valentino è ormai alle porte e sappiamo che molti mariti e fidanzati sono ancora in alto mare sul fronte regali.
Un suggerimento prezioso? Le eleganti creazioni firmate Yvone Christa, che è l'essenza sottile di una femminilità delicata e raffinata.


A caratterizzare questi gioielli la leggerezza della filigrana argentata, l'espressione del design, la dolcezza delle forme appaiono un’interpretazione creata ad arte per la festa degli innamorati. Intrisi di emozione e sentimento, pendenti, orecchini, collane, anelli, raccontano la garbata sensibilità della donna e i lati più nascosti del cuore.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Nuna Lie e la sua capsule collection ispirata a Sanremo

di Laura Frigerio


Il Festival di Sanremo porta con sé, da sempre, un mood magico e sognante. È proprio ad esso che Nuna Lie si è ispirata per la sua capsule collection composta da tre abiti e un completo che ci riportano immediatamente a un immaginario fiabesco.

Un concentrato di tulle, fili di lurex, applicazioni glitter e gonne voluminose per sentirsi delle principesse. Tutti gli abiti sono caratterizzati da un colore e accompagnati da dettagli preziosi: il blu e il grigio sono impreziositi da dettagli color argento, il rosa e il beige da dettagli color oro.

La collezione, realizzata da Nuna Lie in edizione limitata, è venduta a su www.nunalie.it e in esclusiva nel solo punto vendita di Sanremo in Via Giacomo Matteotti, 182, a pochi passi dal Teatro Ariston.


NUNA LIE
Da più di quindici anni nel mercato del fashion retail, Nuna Lie è un brand di fast fashion dinamico, con collezioni in costante rinnovamento che propongono prodotti di qualità a prezzi competitivi.
Un’azienda virtuosa, consapevole che il successo passa attraverso il benessere dei suoi dipendenti, una realtà tutta italiana, con sede a Monterotondo, che dimostra giorno dopo giorno di essere vincente.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Ana Mena a Sanremo 2020

di Laura Frigerio

Tra le special guest che sono salite sul palco del Teatro Ariston nel corso della terza serata del Festival di Sanremo, dedicato alle cover, c’è stata anche Ana Mena.

La cantate spagnola si è esibita in copia con Riki nella celebre “L’edera” di Nilla Pizzi.

Ana Mena è anche una delle protagoniste della campagna “Selected by Music Edition” di AW LAB con cui proseguirà la collaborazione fino a giugno 2020 per la promozione della seconda edizione del contest musicale “AW LAB IS ME MUSIC EDITION” di cui sarà anche giudice.
Lo scorso anno il contest si avvalse della collaborazione di Anastasio, un altro top player che sta facendo grande questa edizione del Festival di Sanremo.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Sanremo 2020: Emma d'Aquino vestita Salvatore Ferragamo

di Laura Frigerio

Emma d’Aquino, giornalista del Tg1, è stata una delle co-conduttrici del 70esimo Festival di Sanremo accanto ad Amadeus. Elegantissima, ha indossato capi firmati Salvatore Ferragamo. Per la conferenza stampa ha scelto un abito chemisier arancio della collezione Primavera- Estate 2020, invece per la serata un sandalo in pelle glitter argento con gancini e cinturino alla caviglia




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: idee regalo by Cheerz

di Laura Frigerio

I momenti più belli della nostra vita vengono spesso immortalati da delle foto, compresi quelli romantici. E così, per il San Valentino 2020, Cheerz ha decido di far spazio a quelle foto segrete, nascoste, scambiate in privato, quelle che a loro modo dicono il "ti amo" più sincero.

E per farlo ha lanciato un nuovo prodotto, la Very Little Box: una stupenda box per conservare tutti i momenti più preziosi del quotidiano.


VERY LITTLE BOX
La grande novità Contiene da 30 a 70 mini stampe (5,9 x 8,9 cm)
Layout delle stampe a scelta: a cuore, vintage, terracotta
(A partire da 13 €)

FOTOLIBRO

Da 26 a 96 pagine 100% personalizzabili
Dalla copertina ai layout delle pagine
(A partire da 24 €)

STAMPE SU TELA VINTAGE
Stampa su tela con una piccola frase personalizzata
4 formati a scelta
(A partire da 26 € )

CALAMITE A CUORE
Confezione da 10 calamite personalizzate
A forma di cuore (7 x 7 cm)

(A partire da 20 €)

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Sanremo 2020: Piero Pelù vestirà Tom Rebl

di Laura Frigerio

Ci siamo: stasera partirà la 70esima edizione del Festival di Sanremo, che animerà la settimana fino all’8 febbraio. Tra i Big in gara c’è anche Piero Pelù, che ha deciso di festeggiare così i suoi primi 40 anni di carriera (con tanto di album, “Pugili fragili”, in uscita il 21 febbraio).

Il rocker salirà sul palco del Teatro Ariston vestendo Tom Rebl. La collaborazione con il designer nasce nel 2013, in occasione della prima edizione di “The Voice of Italy”.

Da quel momento il connubio stilistico si è intensificato fino ad arrivare ad essere un rapporto personale. Oltre ai look per diversi concerti e due video musicali (“Picnic all’Inferno” e “Mille Uragani”), Tom Rebl ha infatti disegnato l’abito del matrimonio di Piero Pelù celebrato l’anno scorso a Firenze. I capi realizzati sono reinterpretazioni del guardaroba iconico di Piero Pelù, pezzi che hanno segnato e raccontato il suo essere uno degli esponenti più brillanti della scena rock italiana.

Pantalone in pelle, canotta e gilet sono emblemi di questo mondo che Tom Rebl ha rivisitato in chiave glam sostituendo alla pelle in alcuni casi il PVC o affiancando a questi capi più classici, come lo smoking, ma tingendoli di colori primari.


Due anime liberi e ribelli quelle di Tom Rebl e Piero Pelù, che raccontano, uno con la musica l’altro con gli abiti, due identità forti e originali che si nutrono di arte e creatività.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più