Le città che leggono di più, secondo Amazon

di Laura Frigerio

Anche quest’anno Amazon.it ha stilato la classifica delle città italiane che acquistano più libri, prendendo in esame il numero di titoli in formato cartaceo e digitale acquistati durante l’ultimo anno su base pro capite nei centri abitati con più di 90.000 abitanti.

Lo scettro, per il settimo anno consecutivo, va a Milano seguita da Padova, Pisa, Bologna e Roma. A completare la top ten Torino, Verona, Firenze. Bergamo e Vicenza.

I generi prediletti?
Milano è la città che maggiormente apprezza differenti generi letterari, aggiudicandosi il primo posto in 7 su 8 delle classifiche divise per generi. Milano è infatti la città in cui si leggono più testi dei generi non-fiction, cucina, fantascienza e fantasy, viaggio, motivazionali, economia e finanza, benessere. Il capoluogo lombardo scivola però sul romanticismo dove al primo posto per la lettura di romanzi rosa si posiziona Bolzano. Bologna si conferma amante della buona tavola arrivando seconda nella classifica dei libri di cucina, Firenze invece conquista la medaglia d’argento per i libri dedicati ai viaggi. Pisa è seconda per il genere non fiction ma anche fantascienza e fantasy dove la medaglia di bronzo se la aggiudica Trieste.

I titoli più apprezzati?
Per quanto riguarda i libri cartacei preferiti dagli italiani, troviamo al primo posto la biografia di un grande campione del calcio italiano, “Un capitano” di Francesco Totti, seguito, in seconda posizione, da “Vivere 120 anni. La verità che nessuno vuole raccontarti” di Adriano Panzironi. Al terzo posto si posiziona invece un grande classico: “Il Piccolo Principe”, di Antoine de Saint-Exupéry. Tra i libri preferiti in formato digitale troviamo al primo posto “Laurie” (versione italiana) di Stephen King, seguito da “Eleonor Oliphant sta benissimo” di Gail Honeyman e al terzo posto “Tre cadaveri” di Raffaele Malavasi.

Letture d’estate
Amazon.it rende disponibile lo store Letture d’estate dedicato alle letture estive e creato grazie ai consigli degli  editori, che sapranno sicuramente ispirare gli amanti dei grandi classici ma anche di gialli, thriller, fumetti e romanzi.

credito foto: ufficio stampa

leggi di più

LG e la sua promozione legata a NanoCell

di Laura Frigerio

La tecnologia può permetterci di fare esperienze uniche, come quella audio-video (totalmente immersiva) proposta da LG Electronics attraverso l’attuale promozione dedicata alla nuova gamma di TV NanoCell.

Chi infatti ne acquisterà uno nei negozi aderenti all’iniziativa, potrà ricevere in regalo prodotti della lineup audio di LG.

In particolare, acquistando entro il 31 ottobre 2019 un TV NanoCell della serie SM90 (tagli da 75”, 65”, 55” e 49”) o della serie SM86 (taglio da 75’’), sarà possibile richiedere in regalo rispettivamente una Soundbar LG SK6 o una Soundbar LG SL7.

Inoltre, effettuando entro il 30 novembre 2019 l’acquisto di un TV LG NanoCell SM98 nei tagli da 65” o 55”, sarà possibile richiedere in regalo due tower speaker LG XBOOM RL3 da 130 Watt di potenza, con funzionalità Multi Bluetooth e TV Sound Sync.
Per avere diritto al premio in regalo, basterà conservare lo scontrino e registrarsi sul sito www.lgforyou.it entro 15 giorni dalla data di acquisto. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito LG.

QUALCHE INFORMAZIONE IN PIU’ SU LG NANOCELL TV
Tratto distintivo della collezione NanoCell 2019 è l’integrazione dell’Intelligenza Artificiale che contribuisce al miglioramento della qualità di immagine (AI Picture e AI Brightness), del suono (AI Sound) e della user experience (AI Smart). La tecnologia NanoCell consente di intervenire sull’ottimizzazione dell’immagine (NanoColor), sulla precisione del colore su un ampio angolo di visione (NanoAccuracy) mantenendo un bordo ultra sottile dal design elegante (NanoBezel).

Tutti i TV sono dotati del nuovo processore α7 di seconda generazione, garantiscono il supporto a Dolby Vision e audio Dolby Atmos e sono dotati di porte HDMI 2.1 per la visualizzazione di contenuti 4K nativi a una velocità di 120 fotogrammi al secondo. I TV LG NanoCell sono inoltre compatibili con piattaforme di terze parti come Google Assistant, Amazon Alexa e Apple Airplay 2 / Apple HomeKit, per garantire la massima connettività con i dispositivi più diffusi in Italia.

LG LINEUP AUDIO

Lo speaker RL3, della gamma LG XBOOM Mini H-Fi e in promozione con l’acquisto di LG NanoCell SM98, è caratterizzato dalla certificazione Hi-Resolution Audio e, con i suoi 130watt, diffonde un suono ad alta risoluzione in tutto l’ambiente. Abbinamento perfetto per LG NanoCell TV sono le soundbar SK6 e SL7Y, caratterizzate da un design minimalista ed elegante e da una potenza coinvolgente, in grado di ricreare la migliore esperienza cinematografica a casa propria.

leggi di più

The Mark per Poldo Dog Couture

di Redazione

L’hotel The Mark di New York si unisce al brand milanese Poldo Dog Couture per la creazione di una linea di giacche per cani in edizione limitata: l’esclusività dell’hotel newyorkese si fonde così con l’artigianato italiano e il design dal comfort impareggiabile per gli amici a quattro zampe.  

A partire dal 6 settembre, due giacche in edizione limitata, il bomber Milano e l'impermeabile Trieste, entrambi rivisitati nei colori iconici del The Mark, arancio e blu e completi del logo dell'hotel, saranno venduti nella boutique online del The Mark Hotel, LeShop.

Per celebrare questa partnership, The Mark e Poldo Dog Couture ospiteranno il prossimo 6 settembre un evento presso il Central Park di New York per trascorre un pomeriggio rilassante prima della frenesia della settimana della moda newyorkese: sarà allestito un pic-nic preparato dallo chef dell'hotel Jean-Georges Vongerichten e ci sarà l'opportunità di adottare un amico a quattro zampe dal canile di New York, Social Tees. Fondata da due veterani del fashion business, Poldo Dog Couture è un marchio senza tempo, curato artigianalmente nei minimi dettagli per offrire il giusto comfort ai cani di ogni taglia.

La ricercatezza dei materiali e l’assoluta essenzialità dei capi determinano la creazione di modelli unici e originali, estranei a qualsiasi eccesso ma al contrario ideati all’insegna di eleganza e semplicità.  


Considerato uno degli hotel più lussuosi e dog-friendly di New York, The Mark riconosce gli animali domestici come parte fondamentale della famiglia, pensiero perfettamente allineamento con i principi di Poldo Dog Couture. “Siamo felici di poter collaborare con The Mark che si distingue per essere uno degli hotel più raffinati al mondo ed offre un’esperienza di massimo lusso per ospiti, sia umani che a quattro zampe” – affermano i co-fondatori di Poldo Dog Couture. E aggiungono: “In un mondo dove la cura dei particolari fa sempre più la differenza in ogni ambito della nostra vita, non possono di certo essere tralasciati i dettagli che riguardano i nostri grandi e piccoli compagni di vita”.

leggi di più

Le proposte QVC per mantenere l'abbronzatura

di Laura Frigerio

Sappiamo benissimo che in questo periodo dell’anno state cercando di difendere in tutti i modi l’abbronzatura conquistata con tanto impegno. È per questo che QVC ha deciso di suggerire qualche prodotto in grado di mantenerla e illuminarla.


Pronti per scoprirli insieme a noi? Ricordate che poi potrete trovarli collegandovi a QVC (canale 32 digitale terrestre e tivùsat e canale 475 di Sky) e al sito www.qvc.it:


TAN-LUXE, Sleep Oil, olio idratante ad abbronzatura graduale. La sua formula è studiata per idratare la pelle durante il sonno e ravvivarne il tono giorno dopo giorno, conferendole un colorito naturale dalle note dorate. Modo d'uso: applicare 6-10 gocce di prodotto sulla pelle, massaggiando con movimenti circolari. Evitare il contorno occhi.

Prezzo: 45,50 euro (20 ml)

TAN-LUXE, Tan Booster, siero illuminante per un’abbronzatura intensa. È arricchito con estratti di Aloe Vera, ingrediente dalle proprietà idratanti, e olio di semi di lampone, che rilascia una deliziosa fragranza sulla pelle. Modo d'uso: amalgamare sul palmo della mano 2 gocce per il viso e 4 gocce per il corpo con la crema idratante per il viso o per il corpo.
Prezzo: 49,50 euro (30 ml)

Elemis, Papaya Enzyme Peel Crema esfoliante e illuminante viso. La papaia in polvere inclusa nella formula contiene un enzima naturale che rimuove delicatamente le cellule morte dalla superficie cutanea. La proteina del latte aiuta a idratare la pelle. La crema è indicata prima di una maschera o prima dell'idratante e contribuisce a rivelare una pelle più liscia e più luminosa.
Prezzo: 29,95 euro (50 ml)

Elizabeth Grant, Caviar Shimmer, olio secco illuminante per viso e corpo. È formulato con caviale e particelle dorate illuminanti infuse con oli naturali, come l'olio di mandorla dolce idratante, l'olio di noci di macadamia arricchite di nutrienti e l'olio di oliva. In più contiene il Torricelumn, che migliora l’idratazione, la compattezza, l’elasticità e la morbidezza della pelle.

Prezzo: 26 euro (93 ml)

TAN-LUXE, The Butter, burro idratante e illuminante per il corpo. La sua formula ricca e nutriente viene assorbita dalla pelle in maniera rapida e rilascia su di essa un naturale tocco di luminosità che le conferisce un incarnato dorato. La sua azione nutriente è accentuata dalla presenza di ingredienti emollienti come burro di cacao e di Karité, mentre l'olio di semi di lampone conferisce al prodotto un profumo leggero e delicato.
Prezzo: 28,50 euro (200 ml)

Prai, 4K Gold illuminante viso un prodotto perfetto per dare luce al viso. Riflette la luce e ti aiuta a migliorare la carnagione. Un colore adatto a tutte le pelli per chi desidera una luminosità favolosa.
Prezzo: 27,50 euro

Doll10, Liquid H2GLo, illuminante con formula in gel. Applicato nelle zone giuste del viso, dona brillantezza e profondità al viso, per una bellezza sempre più luminosa.

Prezzo: 26,35 euro N.1


Perfetto, Stick illuminante viso e occhi con cristalli di diamante. Grazie ai suoi ingredienti ha una texture molto intensa, riflette la luce e risulta morbido nella stesura. La scrittura iridescente esalta i punti di luce per una bellezza radiosa.
Prezzo: 17,50 euro (11 g)

leggi di più

I Pixies sono tornati con On Graveyard Hill (videoclip)

di Laura Frigerio

Stanchi di ascoltare sempre i soliti tormentoni estivi? Allora datevi all’indie (quello autentico) e ascoltate “On Graveyard Hill”, il nuovo singolo dei Pixies che anticipa un album la cui uscita (per BMG) è prevista per il 13 settembre.

Ad accompagnare il pezzo della band americana un videoclip psichedelico, che vi farà immergere in un mondo magico popolato da streghe e veggenti, tarocchi e sfere di cristallo, follia e trepidazione, attraverso un viaggio su un carro funebre guidato da un cerbero.

In questo viaggio cosmico, vi imbatterete probabilmente nell’infinito, un posto magico quanto inquietante.

Questo video, che è un omaggio al regista Kenneth Anger, porta la firma di Kii Arens (che ha lavorato a “What We Do” dei Devo e a “The Vampyre Of Time and Memory” dei Queens Of The Stone Age) e di Bobbi Rich. Kii ha dichiarato: “Lavorare per i potentissimi Pixies è stato davvero un onore per me, e loro mi hanno lasciato totale libertà. E penso sia proprio questo che li renda una band così originale e incredibile. Ho iniziato a lavorare nella musica creando delle opere d’arte rock, e ho pensato che fosse perfetto per questo video psichedelico e fuori di testa”.

I Pixies sono anche partiti per un tour, che li terrà impegnati fino al 2020.  Due le date italiane: 11 ottobre all’Estragon di Bologna e il 12 presso OGR.

Crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Aviator, gli occhiali da sole di Porsche Design

di Laura Frigerio

Accessori che non possono mancare, soprattutto in estate? Naturalmente gli occhiali da sole.

Se volete dare un tocco glamour al vostro outfit ci sono gli Aviator, gli occhiali da sole di Porsche Design che risultano tra i più venduti al mondo.

Nati per l’uomo, ma ormai amatissimi anche dalla donna, combinano funzionalità ed eleganza sportiva.

Disponibili in 13 eleganti colori in acciaio inossidabile, titanio e oro 18 Kt, alcuni con lenti polarizzate. Le aste con cerniere a molla e le protezioni sui terminali garantiscono un elevato comfort di calzata.

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Matteo Perin firma gli abiti di John Travolta nel nuovo video di Pitbull

di Redazione

Continua la collaborazione tra Matteo Perin e John Travolta. Stavolta lo stilista italiano firma i capi indossati dall'attore in “3 to Tango”, il nuovo videoclip di Pitbull, di cui è protagonista. Un video in cui John torna ad una sua antica passione, ovvero il ballo, scatenandosi in un passionale e vorticoso tango con delle sensuali fanciulle.

L'attore, che si mostra ancora una volta in splendida forma, indossa uno smoking blu notte con camicia bianca e mocassini: il tutto firmato come sempre da Matteo Perin, che ormai da diversi anni crea i capi indossati da John Travolta, sia in scena che nella vita privata.

Perin si definisce un “lifestyle designer” proprio per questo motivo, perché riesce a creare look e guardaroba appositamente per il lifestyle di ogni persona. Da avvocati e imprenditori a star del jet-set internazionali, non ci sono look che Perin non possa creare.

leggi di più

Babasucco diventa Babasuper Drenante

di Laura Frigerio

Tra i problemi che accomunano maggiormente noi donne è la ritenzione idrica e combatterla non è facile, perché bisogna farlo tempestivamente e in maniera efficace, dato che con il passare del tempo rischia di portare problemi ancora più seri.

Tra i prodotti consigliati c’è Babasuper Drenante di Babasucco, che agevola l'eliminazione dei liquidi in eccesso, allevia il senso di gonfiore e depura l'organismo. Grazie al mix di Betulla, Tè Rosso Rooibos, Tarassaco e Rosa Canina è un vero portento, in grado di stimolare l'eliminazione delle tossine attraverso la diuresi.  

COME USARE BABASUPER DRENANTE
Da assumere nelle prime ore della giornata, durante la colazione o il pranzo, sciogliendo una bustina in 100 ml di latte di cocco o mescolandola ad un budino di Semi di Chia e frutta.  Si può utilizzare per piccoli cicli di integrazione, così da dare un segnale chiaro al corpo ed aiutarlo a smaltire i liquidi in eccesso, oppure assumere giornalmente Babasuper Drenante quando si mangiano cibi troppo salati e grassi o troppe proteine e formaggi, alimenti che causano un accumulo di tossine nel corpo.   

Prezzo confezione da 15 bustine: € 19,50  

leggi di più

Noe, la vincitrice di AW LAB IS ME

di Laura Frigerio

C’è una nuova giovane artista che si affaccia sul panorama musicale italiano: il suo nome è Noemi Cappello, in arte Noe ed è la vincitrice del contest AW LAB IS ME Music Edition.

A decretare la sua vittoria professionisti del settore musicale e lifestyle tra cui lo stesso Big Fish, Jake La Furia, Anastasio e Chadia Rodriguez.

Ora Noe ha pubblicato “Incancellabile”, il suo primo singolo che si avvale della produzione di Big Fish e la distribuzione di Sony Music Italia. In featuring con Jeik, un giovane artista della nuova scena rap italiana, e la collaborazione dei producer Exynos.

Così Noe parla del brano: “Due artisti si immedesimano in una storia divisa tra il loro amore e i loro sogni. Ci sono scelte che potrebbero dividere le loro strade. Si racconta la speranza di qualcosa che è difficile da dimenticare , un continuo ed altalenante scontro d’amore. Un ricordo che resta incancellabile”.

Il singolo “Incancellabile” é distribuito su Spotify e conta su un videoclip prodotto da Go Lab Agency. Il brano sarà anche on air in tutto il network di store AW LAB.

leggi di più

Treatwell vi porta in giro per il mondo con i trattamenti beauty

di Laura Frigerio

L’estate è quel periodo dell’anno in cui, finalmente, si ha più tempo per pensare a se stesse. Scatta quindi la voglia di concedersi qualche trattamento di bellezza, sia in vacanza che in città. È per questo che Treatwell, il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti di bellezza e benessere, ha deciso di accompagnare i suoi utenti in un giro del mondo all’insegna della bellezza.

Pronte per i suggerimenti? Prendete appunti!

IN GIRO PER IL BRASILE E L’AMERICA (ANCHE STANDO IN ITALIA)
“Honolulu, arrivo!” per un massaggio paradisiaco; poi tappa in Brasile per capelli e ceretta L’itinerario della bellezza di Treatwell parte dalle paradisiache spiagge delle Hawaii. Con i suoi movimenti dolci e circolari, l’antico massaggio Lomi Lomi si ispira al ritmo delle onde oceaniche per stimolare le zone linfatiche e far fluire libere le energie bloccate, donando così una sensazione di pace e benessere che avvolge sia il corpo che la mente.
A Roma e Milano per regalarsi questa coccola hawaiana bastano 43 euro.

Facendo rotta verso la terra ferma, si approda in California, patria, a dispetto del nome, da un lato della celeberrima French manicure (look icona degli anni Novanta, ancora sulla cresta dell’onda nella versione semipermanente) dall’altro della ceretta Hollywood, ossia la depilazione integrale dell’inguine. Questa tecnica è una vera e propria star anche nel panorama beauty italiano, dove è arrivata a rappresentare più del 16% delle prenotazioni di depilazioni effettuate nel corso dell’ultimo anno. Il continente americano ha dato i natali anche a un altro famoso stile di ceretta, ovvero quella brasiliana, il perfetto compromesso tra la classica depilazione della zona bikini e il radicale “via tutto” della versione Hollywood. Ad accomunare quest’ultima e quella carioca il prezzo medio, che in Italia si aggira sui 23 euro.

 

Allontanandosi dalla cabina dell’estetista, ma restando nel coloratissimo Paese sudamericano, Treatwell consiglia la piega brasiliana alla cheratina, capace di regalare una chioma liscia, lucente e a prova di umidità. Il trattamento dura una o due ore a seconda della lunghezza dei capelli e garantisce risultati immediatamente visibili. In Italia per sbarazzarsi dell’effetto crespo con questa tecnica servono in media 117 euro.

La tappa americana del viaggio di Treatwell si chiude con lo stone massage, antichissimo rituale praticato dagli aztechi e dagli sciamani delle tribù native delle praterie dell’Arizona. Il massaggio tramite pietre tiepide levigate  (che in Italia costa in media 59 euro) scioglie le tensioni accumulate e migliora la circolazione, rivitalizzando il corpo e infondendo una carica positiva.

DALLA SCANDINAVIA AL MEDIO ORIENTE IL BENESSERE DEL CORPO
Attraversando l’oceano e approdando in Scandinavia, il massaggio per eccellenza è quello svedese, rimedio ideale contro le contratture e le tensioni muscolari grazie ai movimenti energici che, accompagnati dall’applicazione di olii freddi come le temperature della terra in cui ha avuto origine, aiutano anche a tonificare la pelle. Questo massaggio (che richiede in media una spesa di 40 euro) è particolarmente indicato anche per sgonfiare gambe e caviglie messe a dura prova dal caldo estivo. Dal profondo nord arriva un altro celebre rituale di benessere, la sauna finlandese, da scegliere per eliminare le tossine e purificare il corpo, dimenticandosi dello stress di una lunga giornata. Come se non bastasse, la sauna (che nell’ultimo anno ha rappresentato il 2,4% di tutte le prenotazioni di trattamenti corpo effettuate su Treatwell) è un prezioso alleato per migliorare le difese immunitarie e stimolare la produzione di endorfine.

Spostandosi verso sud, chi non teme i climi estremi può anche sognare le atmosfere da fiaba di Istanbul avvolto nei vapori del bagno turco, che vanta temperature inferiori rispetto a quelle percepite in una sauna, ma un’umidità che arriva al 100%. Chi resiste viene ricompensato con il completo relax dei muscoli contratti, la decongestione delle vie respiratorie e l’eliminazione delle tossine e delle impurità della pelle, il tutto al prezzo di circa 54 euro.

Per un look da “Mille e una notte” il giro del mondo della bellezza fa tappa in Medio Oriente, dove ha avuto origine lo sugaring. La ceretta araba (che lo scorso anno ha rappresentato il 3,2% di tutte le prenotazioni di sedute di depilazione registrare a Milano e Roma) è “dolce” in tutti i sensi: la miscela di zucchero, acqua, miele e limone della ceretta araba minimizza infatti il trauma dello strappo dei bulbi piliferi, riducendo il rischio di peli incarniti. Sempre alle atmosfere mediorientali rimandano i bagni rasul (circa 52 euro a seduta in Italia), che uniscono le proprietà curative e benefiche dei fanghi e delle argille al potere purificante del vapore.

GLI STRUMENTI DELLA BELLEZZA MADE IN ASIA E AFRICA
Proseguendo verso est, è d’obbligo una tappa in India per prendersi cura di spirito e corpo...senza tralasciare il viso. Il threading, ad esempio, è un metodo con cui, grazie al sapiente utilizzo di un sottile filo di cotone, è possibile strappare i peli superflui fino al follicolo in modo preciso, rapido e indolore: per questo è particolarmente indicato per il viso e le sopracciglia. Per provarlo in Italia bastano in media 19 euro.

Per immergersi ulteriormente nella millenaria cultura indiana, è possibile prenotare anche un massaggio ayurvedico, che mira a ripristinare l’equilibrio dell’organismo e preservare i marma, ovvero i punti vitali del corpo. Questo trattamento affascina sempre di più gli italiani, al punto che, nel corso degli ultimi dodici mesi, ha costituito circa il 2% di tutte le prenotazioni di massaggi effettuate su Treatwell, scavalcando centinaia di pratiche “concorrenti”.

Per teletrasportarsi virtualmente in Cina con un trattamento beauty c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Dalla riflessologia (in media 51 euro) al massaggio Tui Na (27 euro circa), le pratiche che mirano a migliorare il benessere psico-fisico sono innumerevoli. Tra queste in Italia si sta facendo largo la coppettazione (41 euro circa) che consiste nell’applicazione sulla pelle di coppette riscaldate di vetro, plastica o gomma: queste agiscono come ventose che “richiamano” il sangue in specifici punti del corpo per migliorare la circolazione, sciogliere le tensioni muscolari o alleviare i dolori articolari. Anche in Indocina il benessere passa da strumenti non convenzionali: un esempio è il massaggio con canne di bamboo (43 euro in media), ideale per stimolare il drenaggio dei liquidi e riattivare la circolazione.

Chi sogna luoghi esotici ma preferisce una manipolazione più tradizionale può puntare invece sul vigoroso massaggio thailandese, che in Italia rappresenta circa il 3,5% delle prenotazioni totali della categoria, o sulla tradizione giapponese dello shiatsu, il cui costo si aggira sui 43 euro.

Il giro del mondo della bellezza di Treatwell si chiude in Africa, tra trattamenti corpo a base di burro di karité dalle proprietà idratanti e lenitive e maschere all’olio di argan, capaci di nutrire in profondità i capelli secchi e sfibrati. Menzione d’onore anche per i trattamenti viso all’oro 24 carati, must-have nella routine beauty persino di Cleopatra: riduzione delle rughe e una pelle più luminosa sono le promesse di queste maschere.
Non mancano poi all’appello le sedute dal parrucchiere per le acconciature afro, richiestissime soprattutto in estate: il prezzo medio si aggira per un appuntamento si aggira attorno ai 30 euro.

“Grazie a Treatwell il relax è sempre a portata di mano anche per chi nei mesi più caldi rimane in città. Dai trattamenti più tradizionali a quelli dal sapore esotico, sul nostro marketplace è possibile trovare e prendere appuntamento alla spa, dal parrucchiere o dall’estetista senza stress, ovunque ci si trovi e in qualsiasi momento, anche last minute. Con Treatwell basta davvero un click per prenotare la coccola più adatta a sè e sentirsi in vacanza” - commenta Chiara Cassani, Marketing Manager Italy di Treatwell.

leggi di più

Deauville, la pochette firmata Divo Diva

di Laura Frigerio


State preparando la valigia e volete portare con voi qualcosa che sia glamour e al tempo stesso comodo?

Vi segnaliamo Deauville, la pochette firmata dal brand Divo Diva con l'originale stampa gioco, da portare al polso per una serata tutta estiva.


Una borsina dai mille usi perché all'occorrenza diventa anche trousse per riporre gli oggetti personali Per chi ama viaggiare leggero, ma con ogni oggetto al posto giusto. Interamente in nylon stampato con trattamento anti acqua, la fodera interna è in cotone verde.

Si tratta di una piccola anteprima in attesa del lancio della collezione, a settembre.

Quanto costa? 108 euro. La pochette p acquistabile direttamente nello shop on line.

leggi di più

5 cocktail pensati da Fever-Tree per Ferragosto

di Laura Frigerio

Il momento più caldo dell’estate? Naturalmente Ferragosto! E quale modo migliore per rinfrescarsi se non gustarsi qualche cocktail in compagnia? A tal proposito, Fever-Tree ha pensato a 5 cocktail freschi e molto semplici, replicabili a casa e con ingredienti di stagione, che saranno in grado di rinfrescare e lasciare a bocca aperta i vostri ospiti.


GIN TONIC
Come da tradizione, tra i cocktail più in voga dell’estate, c’è il Gin Tonic, protagonista indiscusso delle serate estive: semplice, intramontabile e versatile ideale sia per il pre che il dopo cena. Il gin tonic è personalizzabile in base ai nostri gusti con un’ampia varietà di garnish.

Ingredienti:
¾ Fever-Tree Indian Tonic Water
¼ del gin preferito (50ml)
Ghiaccio fresco – almeno quattro cubi grandi
Garnish a completare

SEEDLIP & TONIC
L’alternativa per coloro che invece preferiscono un cocktail analcolico. Fever-Tree ha pensato ad un gin tonic totalmente alcool free a base di Seedlip: il distillato non alcolico realizzato con botaniche naturali, creato con il sogno di risolvere il dilemma di “cosa bere quando non puoi bere”

Ingredienti:
¾ Fever-Tree Refreshingly Light Tonic water
¼ Seedlip Garden 108 (50ml)
Ghiaccio fresco – almeno quattro cubi grandi
Garnish bacello di pisello fresco

MOSCOW MULE
Per dare un pizzico di brio e stuzzicare il palato invece Fever-Tree suggerisce il Moscow Mule con l’iconica Ginger Beer dal gusto intenso e corposo grazie all’utilizzo di tre tipi di zenzero diversi miscelati insieme. Riempi una tazza da cocktail in rame di ghiaccio e vodka. Aggiungi succo di lime fresco e Fever-Tree Ginger Beer. Infine, guarnisci con lime fresco.

Ingredienti:
Fever-Tree Ginger Beer 12 cl
Stolichnaya Premium Vodka 5 cl
Ghiaccio q.b
Succo di lime fresco

In particolare, per gli amanti della golden hour, il momento più magico della giornata, Fever-Tree propone due cocktail che richiamano tutti i colori del calar del sole: il rosso, il giallo ed il rosa.

SUMMER FEVER
Ingredienti:
25 ml di Gin
25 ml di Campari
Top con Fever-Tree Mediterranean Tonic Water
Garnish: scorza o fetta di arancia rossa

AROMATIC & TONIC: IL GIN TONIC TUTTO ROSA!
Riempite un bicchiere highball con ghiaccio, aggiungete il vostro gin preferito, e infine Aromatic Tonic Water fresca. Guarnite con un generoso aroma di limone. Il consiglio è di strizzate la buccia di limone nel drink aromi prima di lasciarlo cadere nel bicchiere, in questo modo rilascerà tutti i suoi olii essenziali.

Ingredienti:
¾ Fever-Tree Aromatic Tonic Water
50 ml di gin ricco di ginepro
Ghiaccio fresco
Aroma di limone

leggi di più

I love...Marco Ferreri, un docu-film di Pierfrancesco Campanella

di Laura Frigerio

Ventidue anni fa ci lasciava uno dei maestri del cinema italiano, ovvero Marco Ferreri, autore di film come “Dillinger è morto” e “La grande abbuffata”.

Il regista Pierfrancesco Campanella gli ha reso omaggio con il docu-film “I love… Marco Ferreri”, che è stato presentato con grande successo alla settimana edizione dell’Ariano International Film Festival.

Il lavoro di Campanella non può essere considerato un vero e proprio documentario, ma piuttosto “un film nel film”, alla luce dell’originalissima struttura narrativa che alterna fiction, interviste, testimonianze e spezzoni di pellicole “ferreriane”, in un cocktail davvero sorprendente.

A valorizzare “I love… Marco Ferreri” la preziosa presenza di due attori straordinari come Michele Placido e Piera Degli Esposti che, con ironia e devozione, ricordano le rispettive esperienze lavorative con il regista di capolavori come “Come sono buoni i bianchi” o “Storia di Piera”.


Da segnalare gli autorevoli contributi video con Fabio Melelli, docente universitario di Storia del Cinema, Orio Caldiron, noto critico cinematografico, Franco Mariotti, apprezzatissimo operatore culturale, Mario D’Imperio, esperto d’arte, Emanuele Pecoraro, scrittore e a sua volta regista, Lorenzo De Luca, sceneggiatore di film di grande successo.

leggi di più

65° Puccini Festival: presente La Compagnia Nazionale di Danza Storica

di Laura Frigerio

Il 9 e il 10 agosto La Compagnia Nazionale di Danza Storica di Nino Graziano Luca parteciperà al 65° Puccini Festival, a Viareggio.

Il 9 agosto, presso Villa Paolina, si terrà il Gran Ballo dell’800; mentre il 10 agosto il Gran Ballo aprirà le danze ed a seguire si terrà la Bohème con Angela Gheorghiu con la Regia di Alfonso Signorini.

Nato nel 1930, il Festival Pucciniano con gli anni è diventato un appuntamento che richiama migliaia di spettatori provenienti da tutto il mondo per ascoltare le più grandi stelle della lirica, sotto la direzione di importanti direttori d’orchestra ed ammirare straordinari allestimenti curati dai più famosi registi dei capolavori pucciniani. 

Le opere di Puccini vanno in scena in un grande teatro all’aperto di 3.400 posti, in riva al lago di Massaiuccoli, circondato dal verde proprio davanti alla Casa Museo del maestro Puccini dove sono custodite le spoglie del musicista e dove si possono ammirare reperti e cimeli della vita e della gloriosa vicenda artistica di Puccini.

Un Festival immerso in una natura mozzafiato che parla di amore - per la Vita e per il Bello-, di passioni, che esalta la migliore cultura italiana nella consapevolezza che il passato può aiutarci moltissimo a vivere meglio il presente ed il futuro.

Fatte queste considerazioni, la Compagnia Nazionale di Danza Storica diretta da Nino Graziano Luca merita questo Festival e questi luoghi, non solo per il curriculum (che la vede reduce da numerosi successi internazionali, dallo spettacolo con Roberto Bolle alla Pinacoteca Ambrosiana di Milano, dalle esibizioni in Cartellone allo Sferisterio di Macerata, a Taormina Arte), ma lo merita in quanto, da sempre, non è solo una compagnia di danza: è soprattutto un modo di essere.

È l’espressione dell’amore per la vita e le sue passioni, dell’arte della speranza, dell’amore per il Bello, ponendo la massima attenzione al rapporto armonico tra uomo-natura e uomo-cultura, il tutto all’interno di un paradigma di lettura della tradizione e del passato in costante, proficuo dialogo con l’attualità e la contemporaneità. 

Il recupero del passato in Compagnia Nazionale di Danza Storica non cede mai il passo ad una lettura romantica e nostalgica della storia e dei fatti ma li ri-significa nel presente, senza perdere di vista gli ideali base della Civiltà europea. Ogni spettacolo e Gran Ballo non ripropone dunque solo un sapere di tempi lontani, ma tende a condividere principi e valori dal cui rispetto dipende anche il nostro presente ed il nostro domani.  

L’omaggio alla grande Opera, all’Operetta ed al Balletto prevederà: Gianni Schicchi – O Mio Babbino Caro (Circle Waltz); La Boheme – Quando m’en vo; Aida – Marcia Trionfale; La Traviata – Valzer;  Rigoletto - Questa o Quella; Il Pipistrello - Quadrille 2, 3, 4, 5; Il Fazzoletto di Pizzo della Regina - Rose dal Sud; Coppelia – Valzer delle Ore. Il viaggio nell’Unione Europea della Danza Storica ci porterà dall’Austria, alla Francia, dall’Italia all’Inghilterra e la Russia con: Fächer Polonaise; Contraddanza dal Gattopardo; Mazurka dal Gattopardo; Hole in the Wall; The Comical Fellow; Mr Beveridge’s Maggot; St. Bernard Waltz; Moscow Polka; Musen Polka;  I Lancieri - Debut Quadrille; Russian Figure Waltzny; Radetsky March.

leggi di più

Wiko indaga sui trend legati ai selfie

di Redazione

Wiko, brand di telefonia portavoce del “lusso democratico”, fa il punto sulle modalità delle fotografie social per eccellenza, i selfie, per dare alcuni semplici consigli e renderli ricordi veramente indimenticabili.


Oltre a suggerire i nuovi trend, il brand franco-cinese propone una riflessione sui do’s e don’ts dei selfie, prestando attenzione anche a cultura e leggi del Paese che ci ospita.


Duck Face, addio!
La celebre posizione delle labbra a becco d’anatra, diventata nota nel cult movie Zoolander, volge al suo ultimo capitolo e le espressioni del volto naturali saranno le vere protagoniste dell’estate. Spazio quindi a sorrisi, espressioni di stupore o tristezza invece dell’artefatta duck face. Le espressioni facciali non sono determinate dalla cultura o dalle tradizioni locali ma fanno parte di un linguaggio universale, come detto già negli anni ’50 dal famoso psicologo statunitense Paul Ekman, che aveva condotto uno studio su persone appartenenti a 21 culture differenti.

I #bathroomselfie virali

Se la sfera privata non esiste più, è proprio il bagno ad aggiudicarsi il primo posto tra le location preferite per i selfie. Sono davvero tantissimi gli influencer e gli utenti che si autoritraggono con l’hashtag #bathroomselfie, soprattutto negli eleganti bagni degli hotel con specchi incastonati in cornici illuminate da effetto WOW.


Non scomodiamo i grandi autori
Chissà come avrebbero reagito James Joyce o Marcel Proust se avessero visto le loro frasi più celebri a corredo di selfie provocanti. Pensiamo al buon gusto e chiediamo ai selfie-addicted di evitare di scomodare i grandi del passato.

Attenzione ai gesti off limits
Sui social la consapevolezza di essere sotto gli occhi di tutti è fondamentale! Sono tanti gli influencer che hanno perso follower in poco tempo a causa di un classico caso di ‘lost in translation’, cioè incomprensioni dovute all’appartenenza a culture differenti. Prima di scattare e postare bisogna stare attenti ai gesti. Ad esempio, il classico segno delle dita V con il dorso della mano a favore di camera, un must per gli appassionati della moda giapponese Kawaii non è ben visto da inglesi e australiani che lo considerano offensivo. Anche il semplicissimo ok fatto con la mano per indicare approvazione, in Brasile e Russia assume un’accezione negativa, mentre in Francia indica una persona che vale zero.

Selfie acchiappa-like…con gli animali
Se durante tutto l’anno il gatto si conferma il re indiscusso dei selfie su Instagram, in vacanza guadagnano like anche altri animali, come il quokka, il piccolo marsupiale dall’espressione sorridente, appartenente a una specie protetta che vive su un’isoletta australiana. Ci sono però animali con cui è severamente proibito farsi i selfie, sia per l’incolumità dell’animale sia dell’autore stesso. Prestare la massima attenzione, in fin dei conti, i like non sono tutto!

Le grandi opere d’arte, dove selfie e foto sono banditi
La lista dei luoghi in cui per diversi motivi vige il divieto di scattare foto è lunga e talvolta ricca di sorprese. Musei e grandi monumenti in primis proibiscono l’utilizzo di smartphone e fotocamere per proteggere le opere d’arte, ma anche luoghi di culto e perfino noti parchi divertimenti hanno messo al bando l’utilizzo dei selfie-stick. Meglio verificare prima e informarsi: un classico tramonto sarà sempre una valida e vincente alternativa!

leggi di più

Le guide turistiche di Morellini per l'estate

di Laura Frigerio

Tra le regole base del buon viaggiatore c’è quella di partire sempre con la guida della località che si andrà a visitare. E Morellini Editore è diventato ormai un vero esperto in materia, tanto che questa estate ha pubblicato nuove guide (e non solo) per le vostre vacanze.
Scopritele insieme a noi.

COLLANA “INSIDER” - ARGENTINA ED ESTONIA “Argentina” di Andrea Battaglini è dedicata all'enigmatico e affascinante Paese del Sud America con i suoi meravigliosi paesaggi naturali, la sua giovane ma florida cultura, il tango, il pato (l'autentico sport nazionale), la sua cucina multietnica capace di mixare ingredienti indios, europei e africani. Con un territorio vasto oltre 18 milioni di kmq, l'Argentina sorprende per la sua varietà, con le smisurate estancias mesopotamiche o con le riduzioni gesuitiche di Misiones, al Selva Misionera e le Cascate di Iguazù. Il Norte invece regala gli scenari più assoluti: la puna, la Quebrada de Humahuaca, le valli Calchaquíes, il Parque Nacional de los Cardones. E poi i vigneti di Mendoza, al Valle de la Luna e infine Cordoba "la dotta", dove si sprigionò la prima riforma democratica universitaria. Ma tutto comincia a Buenos Aires: l'effervescente capital federal cara agli scrittori Luis Borges e Adolfo Bioy Casares, a Juilio Cortázar e al regista Mariano Llinás. Con un ricco apparato fotografico originale dell'autore.

“Estonia”, firmata da Alessio Franconi, è l'unica guida dedicata al più settentrionale degli stati baltici. Indipendente dal 1991, il popolo estone ha saputo lasciarsi alle spalle la lunga dominazione sovietica e rinascere culturalmente, diventando una delle nazioni più avanzate al mondo sul fronte dello sviluppo digitale. Ne è un esempio perfetto Tallinn, una città viva e dinamica, che unisce il fascino medievale a quello della più spiccata modernità. Un Paese attento al rispetto della sua natura e delle sue tradizioni, ricco di attrazioni e attività che renderanno la vostra vacanza qui indimenticabile. Con il candore delle foreste innevate in inverno e rigogliose in estate, con le placide acque dei laghi, con i suoi antichi fari e le sue vivaci città, l’Estonia saprà affascinare tanto chi cerca cultura o divertimento, quanto gli appassionati di sport e i viaggiatori che hanno bisogno di un luogo dove rigenerare il proprio spirito. Segnaliamo che è tornata in libreria anche la seconda edizione di “Armenia e Nagorno Karabakh” di Mauro Morellini, guida di successo a una delle mete dell'Asia occidentale molto apprezzata dai turisti italiani.

COLLANA “GUIDE LOW COST” - SOFIA E ALONISSOS

Anna Masetti torna in libreria con la guida dedicata a "Sofia". Città ancora poco conosciuta dal turismo internazionale, Sofia è dinamica, multiculturale, fatta anche di divertimento e festival culturali. Rapidamente in crescita, guarda sempre più all’Occidente senza però dimenticare le sue radici balcaniche e le influenze orientaliche si riflettono nei sontuosi palazzi del centro, nelle cupole dorate delle chiese ortodosse e nel contrasto che tutto questo ha con i quartieri operai di epoca socialista. Sarà impossibile restarle indifferenti.

Si parte poi con Ughetta Lacatena verso la più remota delle isole Sporadi Settentrionali, “Alonissos” (l’antica Ikos), asilo e rifugio della foca monaca e di altre specie protette, un’isola dalla natura rigogliosa e dalla temperatura ideale. Grazie alla sua posizione, non è mai troppo affollata ed è perfetta per le attività sportivo-naturalistiche outdoor. Bastano pochi giorni per visitarla tutta, ma conviene fermarsi un po' di più per godere dell'accoglienza della sua gente e delle vie acciottolate della Khora (Old Town), dei profumi che si sprigionano dalle taverne e dai forni, dei negozietti di artigianato locale. Patitiri, il villaggio principale dell'isola, raccoglie le attrazioni principali e offre le soluzioni ricettive più comode. Nella guida, consigli su alloggi, spiagge, attività, festival ed eventi, delizie gastronomiche. Il tutto sempre condito dalla favola più bella che le isole greche possano raccontare: il mito.

COLLANA “ITALIA DA SCOPRIRE” - GENOVA E RAGUSA
Con “Genova. Guida alla città e al territorio” William Dello Russo ci porta alla scoperta di questa perla della Liguria che regala inediti scorci e panorami mozzafiato, così come la costa da Volti e Nervi e ancora oltre, che cela bellezze naturali e architettoniche che non hanno nulla da invidiare alle altre località costiere. Questa guida d'autore intende valorizzare la città e il suo patrimonio attraverso numerosi percorsi cittadini ma non solo: si scopriranno anche l'ottima cucina e i personaggi che più l'hanno rappresentata, come Don Gallo, Fabrizio De André e Renzo Piano. Dei dintorni si conosceranno Nervi, l'Abbazia di San Fruttuoso, Santa Margherita Ligure, Rapallo, il Parco naturale dell'Antola e Pegli, per un viaggio che dai più stretti carruggi porterà il lettore verso l'immensità del mare.

Dolores Carnemolla è invece autrice di “Ragusa e il Val di Noto Ibleo”. Si tratta di un viaggio nei tanti volti della provincia più a sud della nostra penisola, in questa città densa di tradizioni e folclore che offre oggi eventi culturali di risonanza nazionale, locali alla moda e molto altro, anche grazie al successo della serie tv Il commissario Montalbano che ha contribuito a far conoscere questo territorio. Benché piccola, Ragusa nasconde inestimabili tesori, tutti debitamente custoditi dall'Unesco, così come un'interessante produzione artigianale e artistica: pregiati ricami, i tipici maranzano (meglio noto come "scacciapensieri") e il carretto siciliano, ma anche arte e musica. Ragusa è una città nella città, suddivisa in due parti, Ragusa Superiore e Ragusa Ibla ("di sotto" in dialetto), che saprà incantare il visitatore con i monumenti tardo barocchi e i suggestivi Giardini Iblei. Spostandosi di pochi chilometri si possono raggiungere le cittadine di Modica e Scicli, oppure visitare le spiagge di Marina di Ragusa o far tappa nel "triangolo del vino" tra Comiso, Vittoria e Acate.

È poi arrivata in libreria l'originale guida “Siena a modo tuo” firmata a quattro mani dai senesi Lorenzo Bianciardi e Andrea Sguerri. Attraverso 10 punti di vista per altrettanti personaggi, gli autori vi condurranno nella Siena più autentica: si può scegliere di seguire le falcate veloci di uno sportivo o accompagnare passo a passo il religioso nei suoi itinerari sulle orme dei grandi Santi senesi; oppure avvicinarsi allo spirito del Palio in punta di zoccolo, vivendo un dialogo fuori dagli schemi. La guida è dedicata a tutti quei viaggiatori che vogliano immedesimarsi in un personaggio e in un percorso tematico, per poi scegliere a piacimento il proprio cammino, improvvisando sulla base di uno spartito comune.

COLLANA “CITTA’ D’AUTORE” - SICILIA
L’antologia “Sicilia d’autore", a cura di Gabriella Kuruvilla, è un affresco collettivo che si muove tra passato e presente, mare e montagna, paesi e città, castelli e carceri, santuari e bordelli, riti religiosi e feste pagane, diavoli e acque sante. Un viaggio sull’isola tra luci e ombre, geografiche ed emotive, narrate da diverse penne.
Le firme dei racconti: Emanuela Ersilia Abbadessa, Stefano Amato, Vanessa Ambrosecchio, Simona Castiglione, Sal Costa, Gabriella Grasso, Gabriella Kuruvillla, Massimo Laganà, Giusy Norcia, Vito Ribaudo, Lietta Valvo Grimaldi, Gianluca Vittorio.

crediti copertine: ufficio stampa

leggi di più

Tutti pazzi per gli orologi Ice Watch

di Laura Frigerio

Conoscete Ice Watch? È un brand di orologi fondato in Belgio da Jean-Pierre Lutgen e che, nel giro di poco tempo, è sbarcato in 55 paesi sparsi per il mondo conquistando poi non solo gli influencer ma anche star come Jennifer Lopez, David Guetta, Avril Lavigne e Katy Perry.

Ora vive una seconda giovinezza e viene rilanciato in Italia da Watch-Lab, realtà dinamica e intraprendente sempre pronta a cogliere le nuove tendenze e specializzata nella distribuzione di marchi innovativi.

E l’innovazione, così come la voglia di osare e di comunicare attraverso le nuove tecnologie, Ice Watch la possiede nel dna.

Pensati per essere indossati dalle donne come dagli uomini, gli orologi Ice Watch non conoscono confini generazionali e culturali. E a dimostrarlo le sue collezioni.

LE COLLEZIONI

Steel Collection
Una cassa in acciaio inossidabile dalle dimensioni importanti (43 e 48 mm) è il segno distintivo di questa collezione declinata sia al maschile al femminile. Caratterizzata da uno stile grintoso, comprende 30 modelli con quadrante iridescente oppure opaco e cinturino in acciaio o in silicone impunturato. I colori vanno dai toni metallici, come il dorato e il bronzo, alle tinte più classiche, tra cui il blu e il nero, passando per sfumature più decise per i dettagli.

Prezzi: da 119 a 169 euro.

Ice Collection
Romantica e glamour, ha linee bombate ed è pensata per le donne che amano distinguersi con accessori colorati e fashion. Comprende 32 modelli con cassa in tre taglie: XS (28mm); S (34mm); M (40mm). In tutti, il materiale protagonista è il silicone. Ampia la gamma dei quadranti, disponibili nella stesso colore del cinturino, con un abbinamento a contrasto oppure in diverse versioni decorate, da quella impreziosita da fiori dorati a quella che cita l’arcobaleno.

Prezzi: da 89 a 99 euro.

Kids Collection
Dedicata ai più piccoli, invita al divertimento e aiuta a imparare la lettura del tempo. Realizzata in silicone, è declinata con casse in tre misure (28, 30 e 34mm) e in diversi colori, tra cui turchese, blu, rosa e bianco. Alle piccole fashion victim propone due modelli decorati con unicorni dalle sfumature rainbow.
Prezzi: da 59 a 89 euro.

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Martini racconta 80 anni di musica, in scatti

di Laura Frigerio

Da 80 anni la storia di Martini si è intrecciata con quella della musica. E a testimoniarlo la mostra “Terrazze Martini. Uno sguardo sul mondo”, in corso fino al 26 agosto a Casa Martini, a Pessione di Chieri.

La mostra è organizzata da Casa Martini e Archivio Storico Martini & Rossi, con il Patrocinio di Città di Chieri, ANAI Gruppo Italiano Archivisti di Impresa, Museimpresa e con la collaborazione di Associazione Abbonamento Musei e Turismo Torino e Provincia.


MARTINI E MUSICA
All’inizio erano i “Grandi Concerti Radiofonici Martini & Rossi”, che nel 1936 davano il via a un’iniziativa del tutto innovativa, subito amata dal pubblico e seguitissima per tutte le 352 esecuzioni, andate in onda fino al 1964. Grazie a questi appuntamenti musicali, gli italiani potevano scoprire e apprezzare i più grandi nomi della lirica come la soprano Maria Callas e il tenore Beniamino Gigli

Negli anni Ottanta il legame tra Martini e la musica classica è continuato con il ciclo di concerti dedicati a Wolfang Mozart con il violinista Salvatore Accardo. Da oltre settant’anni, inoltre, le Terrazze Martini fanno da palcoscenico ai nomi più importanti della musica italiana ed internazionale, da quella rock alla pop, passando dal jazz e dalla classica: da Herbert Von Karajan a Luciano Pavarotti, da Amalia Rodriguez a Miriam Makeba, da Bill Haley a Cindy Lauper, da Yves Montand a Charles Aznavour.


Star di fama internazionale scelgono le Terrazze Martini per il lancio delle nuove uscite discografiche: per esempio, i Rolling Stones a Bruxelles nel 1964, provocano una tale affluenza di pubblico da rendere necessario l’intervento della polizia per dirigere il traffico bloccato ai piedi del grattacielo della Terrazza.

La storia continua nel 2019 grazie alla partnership con il Jova Beach Party, l’evento musicale dell’anno, in cui Martini è presente con una speciale Terrazza Martini itinerante. Proprio come ieri, anche oggi prosegue il profondo legame con il mondo della canzone, accompagnando i momenti più importanti e celebrando la musica italiana nel mondo. La Terrazza Martini, che in ciascuna delle tappe si affaccia proprio sul palco principale, diventa dunque il punto di ritrovo di vip e personaggi influenti del panorama musicale italiano che proprio da qui assistono ad un avvenimento che tanto ha a che fare con la musica, ma che nello stesso tempo si presenta come un vero e proprio caso sociale che valica i classici confini del concerto.

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Lirica e classica in estate con Frasso Musica

di Redazione

Dal 4 Agosto all'11 Agosto il Comune di Frasso Sabino (RI) e la Pro Loco di Frasso Sabino presentano la XXX edizione di "Frasso Musica", kermesse musicale sotto la direzione esperta di Fabrizio Fiorini

"Frasso Musica nasce come un festival lirico culturale per estendersi nel tempo a più realtà musicali"-  racconta lo stesso direttore artistico - "Oltre alla musica classica abbiamo cominciato negli anni a rinnovare la tradizione con spettacoli di tango e musica popolare. L'edizione 2019 si aprirà con l'esibizione dei talentuosi allievi del Conservatorio di Santa Cecilia per concludersi con lo spettacolo dei Terraross, suonatori e Menestrelli della Bassa Murgia, che con la loro musica fatta di tarantelle, pizziche e tammuriate della bellissima Puglia intratterranno e divertiranno i presenti. Non solo. Quest'anno anche serate swing e jazz".

Giunto alla 30esima edizione "Frasso Musica" è il festival di musica classica e moderna che vanta l’anzianità più alta nella Sabina. La manifestazione è diventata un appuntamento consolidato e atteso dal pubblico sabinese ed è ormai considerato tra gli eventi di maggiore richiamo del territorio.

IL PROGRAMMA
4 Agosto - gli Allievi del Conservatorio di Santa Cecilia: Beatrice Zappalenti (violino), Simone Coccia (tromba), Ilaria Violetti (pianoforte), Marzia Marianantoni (sassofono), Veronica Aracri (soprano), Federica Paganini (mezzosoprano accompagnate al pianoforte da Michele Biki Panitti.

5 agosto - “Rosabella Tour 2019”: Lavinia Mancusi (voce, violino, chitarra, percussioni), Monica Neri (organetto, lira calabrese, ciaramella, percussioni), Rita Tumminia (organetto, voce, percussioni), Gabriele Gagliarini (percussioni).

6 Agosto - “Tango del retorno”ad esibirsi: Rubén Peloni (voce), Adrian Fioramonti (chitarra), Dario Polonara (bandoneon), Fabrizio Pieroni (pianoforte), Vincenzo Albini (violino), Virgilio Monti (contrabbasso), Marcelo Álvarez e Sabrina Amato (ballerini).


7 Agosto - “Opera che passione”: Tiziana Fabietti (mezzosoprano), Carlo Di Cristoforo (basso), pianoforte Michele Biki Panitti, coro Nova Arcadia, Direttore Piergiorgio Dionisi.

8 Agosto - “Jumpin’Jive Orchestra”(C’era una volta l’Italia dello swing): Romeo Alfredo (batteria), Bochicchio Alfredo (chitarra), Gallinelli Marco (contrabasso), Sanna Agnese (pianoforte), Centofanti Rossano, Ferrazzi Vito, Olimpio Riccardi (sax), Collacchi Enzo, Di cori Stefano (trombe), Coccia Stefano (trombone), Seragusa Laura, Clara Simonoviez, Talone Chiara (voci), Arrangiamenti e direzione - Ciafrei Massimiliano.

9 Agosto - Concerto dell’Art & Jazz Big Band diretta da Felice Porazzini.

10 Agosto - “Musica sotto le stelle”- Arie Classiche e non solo per una notte “lucente”: Maria Rosaria De Rossi (soprano), Selene Fiaschi (soprano), Alessandro Calamai (basso), Sandro Sacco (flauto Traverso), Paolo Paniconi (pianoforte). A seguire osservazione e musiche all’Osservatorio di Frasso Sabino.

11 Agosto - “I Terraross” - Tour 2019

leggi di più

Pinko: la campagna pubblicitaria A/I 2019

di Redazione

È stata svelata la campagna pubblicitaria di Pinko per la stagione Autunno/Inverno 2019.

Una campagna che mette al centro lo spirito più autentico della donna Pinko, ovvero una creatura curiosa che gioca con la sua spontanea femminilità e sensualità per infondere un ritmo rock‘n’roll e metropolitano alla vita quotidiana.

Un luogo iconico, carico di magia e fascino, serve da sfondo per le immagini che vibrano di energia e fermezza create da un team artistico che include i fotografi Mert Alas & Marcus Piggott, la stylist Vanessa Reid e il direttore creativo Riccardo Ruini.

Sospesa tra il blu intenso di un cielo londinese e le acque oscure del Tamigi, la nave-faro Lightship 93, meravigliosa opera di recupero e restauro navale, con la sua silhouette rossa fiammante diventa il palcoscenico su cui prende vita la femminilità audace e forte della donna Pinko, incarnata dalla bellezza contemporanea e fresca della modella statunitense Madison Headrick.

leggi di più