Ariana Grande in PINKO nel video di Positions

di Laura Frigerio

Ariana Grande è tornata con un nuovo singolo dal titolo “Positions” che anticipa l'uscita del suo sesto album ed è accompagnato da un videoclip (diretto da Dave Mayers) in cui la pop-star veste i panni di Presidente degli Stati Uniti.

Panni molto glamour, con un cappotto firmato PINKO dalla silhouette che si ispira ad archivi vintage in un mix di filati mossi e irregolari,che creano un aspetto gonfio e slegato, con disegno pied de poule all-over. E ancora collo a rever ampio, tasche sui fianchi con patta applicata e cintura abbinata nello stesso tessuto con fibbia metallica dorata, chiusura doppiopetto con bottoni ricoperti nello stesso tessuto del cappotto. Un capo che valorizza Ariana e fa la differenza.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Su Amazon i nuovi Echo ed Echo Dot

di Redazione

Amazon ha iniziato a consegnare in Italia i nuovi dispositivi Echo ed Echo Dot, caratterizzati da un design sferico completamente nuovo e una qualità audio migliore. Le consegne di Echo Dot con orologio partiranno invece il 5 novembre. Importante sottolinear che i dispositivi Echo sono realizzati con materiali riciclati e sono dotati della modalità risparmio energetico.

IL NUOVO ECHO
Presenta un design completamente nuovo e una finitura in tessuto che si adatta perfettamente a qualsiasi stanza, con un anello luminoso a LED alla base della sfera che si riflette sulle superfici per una maggiore visibilità.
Anche l’audio è stato migliorato: grazie al woofer da 3” (76 mm) e ai due tweeter (20 mm/0,8”), Echo offre un suono stereo Dolby da un unico dispositivo con alti nitidi, medi dinamici e bassi profondi. Come Echo Studio, il nuovo Echo rileva automaticamente l'acustica del tuo spazio e ottimizza la riproduzione audio. Inoltre, per la prima volta, Echo include un hub per la Casa Intelligente, con il supporto di Zigbee, e dispone anche della connettività Bluetooth LE.

ECHO DOT, ANCHE CON OROLOGIO
Il nuovo Echo Dot ha lo stesso design sferico e la stessa finitura in tessuto di Echo. Presenta un potente altoparlante frontale da 41 mm che riproduce voci nitide e bassi bilanciati per un audio pieno in qualsiasi stanza della casa. Il nuovo Echo Dot con orologio presenta gli stessi miglioramenti di Echo Dot, oltre a un display LED che consente di controllare facilmente l'ora, la temperatura esterna, i timer e le sveglie. E, da oggi, la funzione che consente di spegnere la sveglia con un tocco, che i clienti adorano su Echo Dot con orologio, sarà disponibile anche su Echo Dot ed Echo.

ALTRE INFORMAZIONI
Echo ed Echo Dot sono disponibili al costo di 99,99 € e 59,99 € nei colori antracite, bianco ghiaccio e ceruleo. Le consegne ai clienti iniziano a partire da oggi, 22 ottobre 2020. Echo Dot con orologio sarà invece disponibile al costo di 69,99 € nei colori bianco ghiaccio e ceruleo, a partire dal 5 novembre 2020.

In merito alle consegne del nuovo Echo Show 10, seguiranno aggiornamenti nelle prossime settimane.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Treatwell e LILT lanciano l'iniziativa Ceretta Salvavita

di Laura Frigerio

L’emergenza Covid 19 ha avuto varie conseguenze sulle nostre vite, cambiando abitudini e priorità. Così sempre più persone, negli ultimi mesi, hanno rimandato esami e screening fondamentali per prevenire e curare altri problemi di salute.
Il rischio è quindi che si peggiorino dei trend, come quello che vede poche donne sottoporsi al Pap test.

Una ricerca di Treatwell (il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti di bellezza e benessere) ci segnala che in Italia il tumore al collo dell’utero è al quinto posto per incidenza e ogni giorno a sette donne viene diagnosticato un cancro alla cervice uterina: ogni ventiquattro ore almeno una perde la vita.
Nonostante queste cifre allarmanti, solo 3 donne su 5 si sottopongono al Pap test, lo strumento ad oggi più efficace per una corretta diagnosi precoce.


Sempre Treatwell sottolinea però che le donne non si fanno problemi ad andare nei centri estetici per fare delle cerette intime, anzi nel 2019 si è registrato il 66% in più rispetto all’anno precedente. Viene quindi spontaneo pensare che questo avvenga perché dalla propria estetista ci si sente a proprio agio.


Da questa constatazione nasce una importante iniziativa: la Ceretta Salvavita.
Si tratta di una campagna di sensibilizzazione lanciata da Treatwell insieme alle sezioni provinciali di Milano Monza Brianza e Roma di LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori e patrocinata da Regione Lombardia e Comune di Milano con l’obiettivo di abbattere i tabù relativi al tumore della cervice uterina e promuovere la prevenzione.

“Per sensibilizzare l'opinione pubblica, Treatwell ha coinvolto 160 saloni che hanno deciso di prendere parte di questa campagna, sensibilizzano le clienti potenzialmente in target. Andiamo così a sfruttare il rapporto di fiducia che si crea tra estetista e cliente, così è come se una cara amica ci parlasse di prevenzione” - spiega Chiara Cassani, Senior Communication Treatwell - “Abbiamo fornito ai saloni il materiale informativo per poi condividere con loro le idee per l'approccio, anche perché hanno gli strumenti giusti per affrontare anche questi temi con serenità. Inoltre abbiamo aperto un crowfounding per pagare 150 Pap test sospesi, presso i centri LILT, per le donne che non sono in grado di sostenere il costo dell'esame”.

“Il nostro focus è la prevenzione, perché salva la vita. È fondamentale avere un corretto stile di vita e sottoporsi a screening precoci. Il lockdown ha generato il fenomeno del ritardo diagnostico e siamo ai minimi storici sul numero di donne che si sottopongono al Pap Test” - sottolinea la Dott.ssa Luisa Bruzzolo di LILT - “Abbiamo aderito alla proposta di Treatwell, perché c'è del valore in quello che hanno offerto:lla loro ricerca si è rivelata utile anche per noi e loro hanno rete di saloni importanti con estetiste che consideriamo delle formidabili alleate in questa campagna di sensibilizzazione, in quanto costituiscono un rapporto di fiducia con clienti. Come accedere ai Pap test sospesi? Sarà nostra cura individuare le donne che hanno bisogno dell’esame e che non se lo possono permettere”.

Per contribuire alla campagna #JoinTheFight di Ceretta Salvavita: https://www.retedeldono.it/it/cerettasalvavita.

Le donne che richiederanno di usufruire del Pap test donato potranno recarsi presso gli ambulatori LILT nella provincia di Milano per effettuare gratuitamente una visita che potrebbe salvare loro la vita.
Per maggiori informazioni visitare la pagina https://www.treatwell.it/inspiration/cerettasalvavita/



crediti foto: ufficio stampa



leggi di più

Kids&Us organizza a Milano un pomeriggio musicale

di Laura Frigerio

In un periodo così complicato come quello che stiamo vivendo, i bambini hanno ancora più bisogno di spensieratezza. Largo quindi a laboratori, incontri ed eventi che li coinvolgono (naturalmente in tutta sicurezza).

Tra questi vi segnaliamo il pomeriggio musicale organizzato il 24 ottobre a Milano dalla scuola Kids&Us (in Galleria Buenos Aires 15), durante il quale i bambini dai 7 anni in su potranno scatenarsi al ritmo dell'ukulele e delle percussioni.

I gruppi saranno ridotti a sei bambini massimo, e i partecipanti divisi in due slot di un’ora ognuno: alle 15 il primo gruppo e alle 16.30 il secondo.
L’evento è gratuito.

Kids&Us, per chi non lo sapesse, è una rete di scuole d’inglese che ha creato un metodo unico per imparare l'inglese per bambini da 1 a 18 anni. Basato su un forte desiderio d’innovazione e di miglioramento, questo metodo ha rivoluzionato l'apprendimento dell'inglese utilizzando la riproduzione del processo naturale di acquisizione della lingua madre. Fondata nel 2003 dalla filologa Natàlia Perarnau, Kids&Us conta 503 scuole in 9 Paesi, di cui 24 scuole in Italia.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

La skincare a prova di freddo secondo MioDottore

di Redazione


L’arrivo della stagione fredda ha iniziato a farsi sentire anche sulla vostra pelle? MioDottore (la piattaforma specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo DocPlanner) ha coinvolto uno dei suoi esperti, il dottor Andrea Ingegneri (dermatologo), che ha aderito al progetto di video consulenza online attivato dalla piattaforma, per suggerire consigli pratici, indicazioni preventive e un vademecum con le regole d’oro per un’adeguata beauty routine a prova di freddo.


ACIDI GRASSI OMEGA, UREA E VITAMINA E PER LA DERMATITE DA FREDDO
In inverno i vasi sanguigni si contraggono maggiormente, apportando meno nutrimento e rendendo la pelle più vulnerabile, inoltre, a causa delle basse temperature, questa tende a seccarsi, dando spesso origine ad arrossamenti, screpolature, dermatiti da freddo o a sintomi più gravi, quali irritazioni, xerosi, lichenificazione e desquamazione. Il freddo può infine generare peggioramenti anche per chi già soffre di patologie in atto, come la dermatite atopica o la rosacea.

Come fare, dunque, se si incappa in una forma di dermatite da freddo? È importante selezionare creme specifiche che contengano lipidi, come gli acidi grassi Omega 3 e 6 che nutrono la pelle e la rafforzano; l'urea, una sostanza naturalmente presente nell’epidermide che favorisce la capacità cutanea di aumentare l'idratazione fisiologica, e, in ultimo, gli antiossidanti (ad esempio la vitamina E) che aiutano a lenire infiammazioni e arrossamenti.


BEAUTY ROUTINE INVERNALE: NO AI DETERGENTI SCHIUMOGENI
Quando fa freddo si dovrebbero evitare i detergenti schiumogeni e ricchi di tensioattivi e trattare invece il viso mattina e sera con latte, gel detergenti o mousse. Inoltre, bisognerebbe sempre applicare una crema con protezione SPF50+ in quanto anche in autunno e in inverno gli UVA e UVB possono danneggiare l’epidermide. Infine, la sera è bene usare creme nutrienti e unguenti dalla composizione chimica A/O (acqua in olio), più ricche di oli e grassi che di acqua e non eccedere con l’uso di scrub o peeling (massimo una volta al mese), in quanto la cute impiega oltre 24 ore per riprodurre lipidi.

MAKE UP: PER STRUCCARSI OLII DI OLIVA E NON SOLO
Dall’inizio dell’autunno e nella stagione invernale, si tende a servirsi maggiormente del make up per coprire piccole imperfezioni o anche per restituire alla pelle un colorito “più sano”, ma è importante non incappare in eccessi che possono danneggiare la pelle. È opportuno quindi evitare prodotti che contengono derivati di silicone come il dimeticone, in quanto sono comedogenici e, occludendo i pori, favoriscono l’insorgenza dell’acne. Mentre, per rimuovere correttamente il trucco e avere una pelle pulita e fresca si può optare per acque micellari, gel o mousse. Per chi ha una pelle particolarmente sensibile è meglio decidersi ad abbandonare i dischetti struccanti, in quanto la trama composta da filamenti intrecciati di cotone se strofinata sulla pelle può irritarla e infiammarla.
La soluzione ideale è applicare il prodotto direttamente sulle mani e massaggiare il viso con movimenti lenti e rotatori che permettono alla componente lipofila dello struccante di legare e “portar via” il trucco, e infine risciacquare abbondantemente con acqua. Gli struccanti a base di olii di oliva, lino, ricino, mandorle dolci, jojoba, girasole e germe di grano sono particolarmente efficaci in quanto sciolgono il trucco, che a sua volta è composto da grassi ed elementi oleosi. La tecnica ideale è versare una noce di olio sulle mani inumidite, emulsionare e massaggiare a viso asciutto per poi concludere strofinando delicatamente sul viso un asciugamano bagnato con acqua tiepida e ben strizzato. Si può anche utilizzare l’olio d’oliva a patto di diluirlo con acqua: si otterrà così lo stesso concetto dello struccante bifasico per gli occhi.

I BEAUTY FOOD DELL’INVERNO: MIRTILLI, ZUCCA VIOLINA E RAVANELLI
L’alimentazione anche in questo caso gioca un ruolo cruciale, esistono infatti beauty food che aiutano a contrastare il freddo, come i mirtilli rossi: la loro buccia contiene antocianina essenziale nella produzione e nella protezione del collagene, contrasta le infiammazioni e riduce i rossori. Altri cibi “amici” dell’epidermide sono gli ortaggi a foglia verde (come il cavolo verde) che contengono antiossidanti, vitamina A, C e K, potassio, magnesio e calcio, e il the verde matcha che grazie al suo alto livello di antiossidanti (circa 130 volte in più rispetto al classico the verde) e di polifenoli, aiuta a proteggere la pelle dai raggi ultravioletti e dall'inquinamento. Da aggiungere in menu anche la zucca violina, un concentrato di betacarotene che il nostro organismo utilizza per produrre il sebo, e i ravanelli, ricchi di zolfo, silicio e vitamina C, che proteggono la pelle dai danni causati dai radicali liberi.

LE REGOLE D’ORO DI MIODOTTORE PER UNA SKINCARE ANTI-FREDDO:
1. Evitare i detergenti schiumogeni, preferendo quelli oleosi. Per le pelli delicate o affette da fastidi come acne e rosacea, persino le docce troppo prolungate possono peggiorare i sintomi perché il contatto con l'acqua diventa una forma di aggressione.
2. Usare una protezione solare spf50+ subito dopo la detersione.
3. Evitare creme e prodotti make up che contengono derivati di silicone come il dimeticone, in quanto comedogenici e favoriscono l’insorgenza di acne.
4. Detersione quotidiana, sia al mattino che alla sera.

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Adriana, la vincitrice di AW LAB IS ME 2020, presenta Niente di Me

di Laura Frigerio

Il periodo difficile che stiamo vivendo non ha fermato la musica di AW LAB IS ME Music Edition, che quest’anno ha deciso di realizzare una edizione in live streaming.

La finale, tenutasi lo scorso luglio, ha proclamato vincitrice Adriana, che ha avuto così la possibilità di collaborare con Low Kidd per la produzione del nuovo singolo “Niente di Me” (distribuito da Sony Music a partire dal 16 ottobre).


Un pezzo niente male per questa giovane artista che ha avuto la meglio su migliaia di ragazzi che, tra Italia e Spagna, hanno aderito a questo innovativo talent show.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Irina Shayk interpreta la nuova collezione di Falconeri

di Redazione


È la splendida Irina Shayk a interpretare la collezione Fall/Winter 2020 di Falconeri.

Ritratta all’interno di un appartamento dal design moderno e minimal, la modella russa interpreta l’eleganza, il comfort e la modernità delle maglie in Cashmere Ultralight nei nuovi colori menta, diamante e aviatore.

I look sono completati dai pantaloni a palazzo in lana nei toni moka e taupe.


La nuova evoluzione del lusso traspare in proposte dell’eleganza concreta ed essenziale, scandite dall’abilità artigianale delle produzioni made in Italy.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Urban Sports Club ha individuato cinque profili di “nuovi sportivi”

di Redazione


Urban Sports Club, l’applicazione leader in Europa per l’accesso a più di 8.000 centri fitness e oltre 50 discipline sportive, ha analizzato le abitudini dei propri utenti in fatto di sport e individuato cinque profili di “nuovi sportivi”, accomunati dalla scelta di allenamenti multidisciplinari e diversi tra loro.  

Secondo l’indagine di Urban Sports Club, per italiani ed europei è importante mettersi in gioco esplorando la propria atleticità e confrontandosi con sport e attività sempre nuove. Inoltre, allenarsi regolarmente praticando discipline differenti tra loro è un modo per tenersi in forma divertendosi e consente anche di lavorare su diverse aree e muscoli, andando a tonificare tutto il corpo. 

Ecco quindi quali sono le cinque tipologie di sport addicted profilate da Urban Sports Club e le loro caratteristiche.

FIT SWIMMER: ALLENAMENTI DENTRO E FUORI DALL’ACQUA
Tra una bracciata e l’altra, la figura del fit swimmer si fa strada attraverso le corsie delle piscine cittadine, prediligendo quelle all’aperto durante l’estate e quelle coperte in inverno. Gli sportivi che rientrano in questo profilo trascorrono la maggior parte del loro tempo libero in vasca, ma è possibile incontrarli anche nelle palestre, per svolgere sessioni di fitness e allenamenti utili alle articolazioni di tutto il corpo.

HEALTHY FIT PER LA PERFETTA FORMA FISICA
Mantenersi sani e in forma è il mantra ufficiale degli healthy fit: esercizi di fitness, allenamento funzionale e pesistica sono i loro must have per rafforzare i muscoli profondi del corpo e l’intero sistema muscolo-scheletrico. Questa tipologia di sportivi è un trend in continua crescita nella community di Urban Sports Club, a dimostrazione di quanto l’attenzione e la cura verso la propria salute stia diventando sempre più importante.


URBAN FIT, OVVERO GLI SPORTIVI METROPOLITANI

La generazione degli urban fit popola le metropoli italiane ed europee e la si può incontrare soprattutto nelle palestre per arrampicata o nei centri yoga, intenta ad allenare la forza e la resistenza in parete o la flessibilità durante le sessioni di meditazione, utili anche a riscaldare e allungare i muscoli. Il mix tra i due allenamenti, consente infine a questi atleti di sviluppare l’equilibrio, una parte fondamentale in entrambe le discipline.

MULTI-WELLNESS FIT, PAROLA D’ORDINE: VARIARE
Che si tratti di tennis, pole dance, arti marziali o sport da combattimento, gli sportivi che rientrano nella categoria multi-wellness fit vivono e respirano la multidisciplinarietà e sono sempre disposti a provare nuove attività. Infatti, gli sport con la palla, così come lo yoga, il ciclismo, il fitness, il pilates e il nuoto, fanno tutti parte della loro routine di allenamento.

YOGI FIT: LA SALUTE PASSA ANCHE DALLA MENTE
Appassionati della pratica olistica, gli yogi fit affrontano con costanza e dedizione ogni stile di questa antica disciplina. Dall’hot yoga, allo yin yoga o al forrest yoga, le diverse sedute offrono a questa tipologia di sportivi benefici non solo sul corpo ma anche, e soprattutto, sulla mente. Anche il fitness, il nuoto e l’arrampicata sono attività sportive molto apprezzate da questa nuova categoria di atleti.


Ricordiamo che grazie ad un’ampia e variegata offerta di corsi, abbonamenti flessibili che consentono l’accesso a più centri e discipline in città diverse e classi online live, Urban Sports Club può soddisfare le esigenze di ogni tipo di utente, indipendentemente dalle proprie attitudini personali, passioni e gusti.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Cannabis Sativa Oil, la nuova linea skincare di Avon

di Laura Frigerio

È da diverso tempo che si parla dei benefici della canapa, anche sul fronte beauty. Numerosi studi mostrano come la cannabis è dotata di innumerevoli vantaggi: allevia il dolore causato da infiammazioni, combatte l’invecchiamento della pelle, migliorandola notevolmente, rafforza il sistema immunitario, contrasta i radicali liberi e diminuisce il livello di stress.


È per questo che una azienda leader del settore come Avon ha deciso di creare la linea skincare Cannabis Sativa Oil. Si tratta di prodotti a base di olio di canapa sativa (ovvero priva di THC - tetraidrocannabinolo - , il principio attivo stupefacente della canapa senza alcun effetto psicotropo), ottenuto con la spremitura a freddo dei semi.

Questo olio vegetale è ricco di acidi grassi essenziali (omega 3 e omega 6) e vanta delle spiccate proprietà antiossidanti, immunomodulanti e antinfiammatorie.
Risultato: i prodotti Cannabis Sativa Oil si rivelano perfetti per le pelli arrossate, in quando hanno effetto calmante e ne riducono il rossore. Leniscono la pelle e la rendono ancora più morbida e vellutata. Basta provarli una volta per diventarne dei veri addicted.

La linea è composta da tre prodotti dermatologicamente testati, privi di fragranza, oli minerali, solfati e ftalati e realizzati nel rispetto degli standar vegani.

Scopriamoli insieme…

OLIO/LATTE DETERGENTE CLEANSE & CALM ALL’OLIO DI CANAPA SATIVA
Un detergente lenitivo adatto per rimuovere il make-up e le impurità e lasciare la pelle detersa e nutrita. E’ sufficiente aggiungere acqua tiepida per trasformare l’olio in latte e risciacquare poi con acqua tiepida.

CREMA DA GIORNO PROTECT & CALM ALL’OLIO DI CANAPA SATIVA SPF 30
Leggera e idratante che contribuisce a lenire instantaneamente la pelle secca, proteggendola poiché dotata di fattore di protezione solare 30.

BALSAMO MANI E CORPO RESTORE & CALM ALL’OLIO DI CANAPA SATIVA
Dona sollievo e benessere alla pelle secca, lasciandola morbida, setosa e estremamente liscia.


I prezzi? Sono molto buoni: si va dai 6 ai 12 euro.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Ci vediamo all'uscita, il nuovo romanzo de i Trentenni

di Laura Frigerio

Avete voglia di perdervi tra le pagine di un libro appassionante? Vi consigliamo caldamente “Ci vediamo all’uscita” (Sperling & Kupfer), firmato dalle girls de I Trentenni ovvero Silvia, Stefania e Ilaria.


Le creatrici e autrici di uno dei progetti web di maggior successo degli ultimi anni tornano nelle librerie (fisiche e digitali) a due anni di distanza dal loro esordio letterario con “Hai detto trenta?” (Rizzoli), pronte a conquistarci con un romanzo in cui sarà facile ritrovarsi (a qualunque età).

LA TRAMA
Troppo spesso la vita non va come l’avevi immaginata. Nessuno lo sa meglio di Benedetta che, poco più che trentenne, si ritrova con il cuore a pezzi al funerale del fratello. Marco avrebbe voluto una cerimonia diversa, più allegra, magari con un coro gospel alla Sister Act.
Marco che aveva sempre la risposta pronta. Marco che era un esempio per tutti. Marco che sembrava solido come una roccia. Accanto a Benedetta, ci sono gli amici di una vita: Alice, Stefano e Maurino. Sono sempre stati inseparabili, loro cinque, e non c’è niente che non sappiano l’uno dell’altro. O almeno così credono. Perché Marco nascondeva un segreto.

Un segreto che ora non può essere taciuto e che rischia di travolgere tutti. Toccherà proprio a chi gli era più vicino tuffarsi in un viaggio nel passato, tornare indietro nel tempo e iniziare a ricordare. Le gite di classe e le canzoni degli 883, i primi amori e le cocenti delusioni, i cellulari grandi come cabine telefoniche e la voglia di spaccare il mondo: solo riavvolgendo il filo della memoria, Benedetta, Alice, Stefano e Maurino potranno scoprire, tra lacrime e sorrisi, la verità sul loro migliore amico. Uno straordinario omaggio agli anni Novanta, ai giorni spensierati dell’adolescenza e agli amici. Quelli veri, quelli che incontri tra i banchi di scuola e rimangono al tuo fianco per sempre. Qualunque cosa accada.



Dove seguire I Trentenni:
www.itrentenni.com
Facebook e Instagram - @itrentenni



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Garden Festival d'Autunno da Steflor

di Redazione

Avete tempo fino al 18 ottobre per fare un salto al Garden Festival d’Autunno da Steflor a Paderno Dugnano (in Via Erba, 2).

AICG, come ha costantemente fatto durante il lockdown, vuole ancora essere al fianco dei Garden associati dando loro supporto, suggerimenti e idee nuove da proporre ai propri clienti e questo lo fa attraverso il Garden Festival d’Autunno, un grande evento nazionale in tutta Italia nei Centri di Giardinaggio associati.

È proprio nei Garden Center che si possono trovare la competenza, la consulenza, le materie prime, gli strumenti, le attrezzature da giardinaggio, le informazioni, idee e consigli per le attività green: luoghi dove potersi confrontare con gli esperti del settore, imparare nuove tecniche di coltura. Avreste mai pensato all’Autunno come momento di ripartenza? Nel 2020 per l’Italia deve essere tempo di rinascita e i Garden Center Italiani aderenti all’iniziativa si faranno portavoce di questo messaggio attraverso un Festival del fare, del progettare, del rinnovare gli spazi verdi. Ne abbiamo avuto conferma i mesi scorsi, durante il lockdown, quanto le piante e il verde siano stati un aiuto fondamentale per ritrovare il benessere e dare felicità alle persone.

Quindi è indispensabile circondarsi di verde: per gli occhi, per il cuore, per il cervello, per tutti i cinque i sensi. Cosa c’è di più appagante che immergere le mani nella terra? Toccarla, annusarla, metterci a dimora semi, bulbi, fiori, ortaggi per l’inverno; piantare nuovi alberi che daranno fiori e frutti in primavera; imparare a potare in modo corretto i cespugli e le rose, così da averle magari fiorite a dicembre.

LABIRINTO SENSORIALE
Il Garden Festival d'Autunno è un bel modo per ripartire con le piante, con una vera e propria experience. Parliamo di un Labirinto sensoriale d’Autunno. Un percorso all’aperto che attraversa un dedalo di ballette di fieno, mais e zucche, in cui trovare angoli di conoscenza delle piante italiane ed autunnali. Un’area in cui fare attività oppure «perdersi» letteralmente in tutta sicurezza e distanziamento sociale, immergendosi tra i colori e i profumi delle piante d’Autunno oppure ancora, rilassarsi osservando e imparando a conoscere una selezione di eccellenze made in Italy. A settembre il progetto «Piantiamo Italiano» si è fuso con il Garden Festival d’Autunno ponendo l’accento sulla vasta e varia produzione delle aromatiche; mentre in ottobre viene promossa la produzione vivaistica italiana di piante da siepe e la sorprendente arte topiaria che ci ammirano in tutto il mondo. Il Progetto Piantiamo Italiano, da un anno e mezzo, punta a sensibilizzare i consumatori ad un acquisto consapevole, attento all’impatto ambientale e al risparmio energetico.

CICLAMINO AIRC
Anche quest’anno sarà il Ciclamino AIRC – portafortuna d’Autunno – a colorare di rosa lo spazio verde di ognuno di noi. Dopo i risultati positivi dell’iniziativa “Margherita per AIRC”, che ha consentito di finanziare quattro annualità di una borsa di studio per una giovane ricercatrice, AICG ha scelto nuovamente di sostenere nell’ambito del Garden Festival d’Autunno la Campagna “Nastro Rosa AIRC”: per tutto il mese di ottobre e per ogni vaso di ciclamino di colore rosa venduto, i Centri Giardinaggio aderenti devolveranno 1 euro a sostegno della ricerca contro il cancro al seno dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

ORARI STEFLOR
Lun – Ven 9/13 – 14.30/19.30
Sab – Dom 9-19.30




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Huawei in passerella con Francesca Liberatore

di Laura Frigerio

L’ultima Milano Fashion Week, divisa tra reale e virtuale, ha avuto tra gli eventi clou la sfilata di Francesca Liberatore, una delle stiliste italiane più talentuose del momento. In passerella non hanno sfilato solo i capi della collezione Spring-Summer 2021 della designer, ma anche Huawei con i device del suo ecosistema.


L’obiettivo era quello di rappresentare una moda moderna, sempre più comunicativa. Huawei ha offerto supporto tecnologico concreto e i suoi device hanno permesso a tutti i presenti di diventare opera e operatore allo stesso tempo, assumendo un ruolo attivo passivo, in linea con la modalità di svolgimento dell'intero evento.


“Il talento e il genio creativo hanno significati importanti per noi in Huawei. Quando un’idea forte come quella portata in passerella da Francesca Liberatore incontra la nostra tecnologia, il risultato non può che essere originale e all’avanguardia. Crediamo che la tecnologia possa essere fattore abilitante e, in questo momento più che mai, sia un elemento chiave per farci sentire tutti connessi. Continueremo a lavorare per offrire le più avanzate soluzioni tecnologiche attraverso i nostri prodotti e servizi sempre più ricchi, interconnessi tra di loro senza soluzione di continuità e aperti ad un pubblico sempre più ampio” - ha affermato Isabella Lazzini, Marketing & Retail Director Huawei CBG Italia.

“Creare qualcosa di autentico e reale in cui, come nel film Lisbon Story di Wim Wender, fosse importante rappresentare la contingenza e in particolare l’evento con il massimo dell’oggettività che solo una camera 'fuori controllo' può dare, creando un racconto nuovo grazie all’assoluta qualità che la tecnologia Huawei ha potuto conferire” - ha affermato Francesca Liberatore.


A sfilare alcuni dei prodotti più recenti lanciati sul mercato italiano, tra questi: i nuovi auricolari Huawei True Wireless Stereo (TWS) top di gamma HUAWEI FreeBuds Pro, i primi con cancellazione intelligente e dinamica del rumore; i nuovi wearable, HUAWEI WATCH FIT, i primi con quadrante rettangolare e bordi arrotondati ad includere un vero personal trainer animato e HUAWEI WATCH GT 2 Pro, con il suo design minimal e confortevole ma altamente personalizzabile con oltre 200 immagini diverse per il quadrante e oltre 100 modalità di allenamento.

Ma non è finita qui: presenti anche i flagship HUAWEI P40 Pro+ e HUAWEI P40 Pro che grazie agli obiettivi Leica Ultra Vision declinati rispettivamente in una quintupla e una quadrupla camera, garantiscono una qualità fotografica senza precedenti e gli occhiali smart HUAWEI GENTLE MONSTER, che permettono di creare un look elegante e smart, integrando nella montatura varie funzionalità per il controllo di musica e chiamate. Infine, il nuovo laptop HUAWEI MateBook 14 AMD, leggero, elegante e super performante, è stato protagonista durante l’asta di beneficienza che ha messo in vendita i capi della nuova collezione di Liberatore.

Il ricavato verrà devoluto a sostegno del progetto per sostenere il Monastero Benedettino di Mvimwa in Tanzania. Indossati dalle modelle durante il catwalk, i prodotti Huawei si sono mostrati in occasioni d’uso quotidiane, confermando l’eleganza del design e la pratica indossabilità, compagni perfetti per chi desidera device performanti senza rinunciare allo stile.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

La mostra Frida Kahlo - Il caos dentro alla Fabbrica del Vapore di Milano

di Laura Frigerio

Il mito di Frida Kahlo continua ad essere coltivato, per fortuna, anche in Europa. La pittrice messicana, figlia della rivoluzione, che ha segnato il secolo scorso come artista ma anche come donna, è diventata una icona per più generazioni. E siamo felici che anche le più giovani si stiano interessando alla sua storia e alla sua arte.

È per questo che vi consigliamo di non perdere la nuova mostra a lei dedicata, ovvero “Frida Kahlo - Il caos dentro”, che è stata inaugurata il 10 ottobre alla Fabbrica del Vapore di Milano e sarà visitabile fino al 28 marzo 2021.

Questa non è una semplice mostra, ma una vera e propria immersione nel mondo di Frida Khalo, un percorso sensoriale altamente tecnologico che vi catturerà fin dalle prime tappe. Dopo una spettacolare sezione multimediale con immagini animate e una avvincente cronistoria raccontata attraverso le date che hanno segnato le vicende personali e artistiche della pittrice, entra nel vivo con la riproduzione minuziosa dei tre ambienti più vissuti da Frida a Casa Azul, la celebre magione messicana costruita in stile francese da Guillermo Kahlo nel 1904 e meta di turisti e appassionati da tutto il mondo: la camera da letto, lo studio realizzato nel 1946 al secondo piano e il giardino.

Segue la sezione “I colori dell’anima”, curata da Alejandra Matiz, direttrice della Fondazione Leo Matiz di Bogotà, con i magnifici ritratti fotografici di Frida realizzati dal celebre fotografo colombiano Leonet Matiz Espinoza (1917-1988). Matiz, considerato uno dei più grandi fotografi del Novecento, immortala Frida in spazi di quotidianità: il quartiere, la casa e il giardino, lo studio.

Al piano superiore la mostra prosegue con una sezione dedicata a Diego Rivera: qui troviamo proiettate le lettere più evocative che Frida scrisse al marito. E una stanza dedicata alla cultura e all’arte popolare in Messico, che tanta influenza ebbero sulla vita di Frida, trattate su grandi pannelli grafici dove se ne raccontano le origini, le rivoluzioni, l’iconografia, gli elementi dell’artigianato: gioielli, ceramiche, giocattoli. Esposti alcuni esempi mirabili di collane, orecchini, anelli e ornamenti propri della tradizione che hanno impreziosito l’abbigliamento di Frida. Nella sezione seguente sono esposti gli abiti della tradizione messicana che hanno ispirato ed influenzato i modelli usati dalla Kahlo: gonne ampie e coloratissime, scialli e camiciole, copricapo e collane.

Il focus sulla tradizione messicana procede con la sezione dedicata ad alcuni dei più conosciuti murales realizzati da Diego Rivera in varie parti del mondo: saranno proiettati nella loro interezza e in alcuni dettagli i ventisette pannelli murali che compongono il Detroit Industry Murals (Detroit, 1932), il Pan American Unity Mural (San Francisco, 1940) e Sueño de una tarde dominical en la Alameda Central (Città del Messico).

Nella sezione “Frida e il suo doppio” sono esposte le riproduzioni in formato modlight di quindici tra i più conosciuti autoritratti che Frida realizzò nel corso della sua carriera artistica, tra cui Autoritratto con collana (1933), Autoritratto con treccia (1941), Autoritratto con scimmie (1945), La colonna spezzata (1944), Il cervo ferito (1946), Diego ed io (1949). Il modlight è una particolare forma di retroilluminazione omogenea, in cui ogni dipinto, precedentemente digitalizzato, viene riprodotto su uno speciale film mantenendo inalterate le dimensioni originali.

A conferma della grande fama globale di cui la pittrice messicana gode, la mostra prosegue con una straordinaria collezione di francobolli, dove Frida è stata effigiata, una raccolta unica con le emissioni di diversi stati. Il percorso comprende anche l'opera originale di Frida del 1938 "Piden Aeroplanos y les dan Alas de Petate – Chiedono aeroplani e gli danno ali di paglia" e sei litografie acquerellate originali di Diego Rivera. Lo spazio finale è riservato alla parte ludica e divertente dell’esposizione: la sala multimediale 10D combina video ad altissima risoluzione, suoni ed effetti speciali ed è una esperienza sensoriale di realtà aumentata molto emozionante, adatta a grandi e piccoli.


“Frida Kahlo - Il caos dentro” è prodotta da Navigare con il Comune di Milano, con la collaborazione del Consolato del Messico di Milano, della Camera di Commercio Italiana in Messico, della Fondazione Leo Matiz, del Banco del Messico, della Galleria messicana Oscar Roman, del Detroit Institute of Arts e del Museo Estudio Diego Rivera y Frida Khalo, la mostra è curata da Antonio Arévalo, Alejandra Matiz, Milagros Ancheita e Maria Rosso.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Green Carpet Fashion Awards, la nuova edizione in tv

di Televisionemania.it

Da qualche anno il tema dell’ecosostenibilità ha preso (per fortuna) sempre più piede, arrivando persino a contagiare (positivamente) la moda. Da qui la nascita dei Green Carpet Fashion Awards (GCFAs), l’evento organizzato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI), in collaborazione con Eco-Age e con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di ICE Agenzia.

Quest’anno Quella di quest’anno, dato lo stato di emergenza causato dal Covid 19, sarà una edizione particolare in quanto digitale e sarà visibile in tv grazie a Sky (in esclusiva).

L’appuntamento è per stasera alle 23.20 su Sky Uno (visibile anche su Sky Go) e in streaming su NOW TV, ma l’evento sarà sempre disponibile on demand.

I temi di questa edizione? La rinascita e la solidarietà necessari alla nostra società per un futuro all’insegna della giustizia ambientale e sociale, partendo dall’Italia.  

I Green Carpet Fashion Awards, diretti dal candidato ai Grammy Awards® Giorgio Testi e prodotti dalla Pulse Film, vincitrice di un Emmy Award® (con la produzione esecutiva a cura di Tendercapital Productions), utilizzeranno effetti speciali e realtà aumentata grazie a Northhouse Studio, con le grandi celebrities e gli opinion leader internazionali che appariranno attraverso la telepresenza olografica, per gentile concessione di ARHT Media.  

Il momento narrativo più potente di un evento, il red carpet, è stato completamente reinventato per l’occasione con il lancio del primo green carpet digitale al mondo. Le celebrities che parteciperanno al green carpet digitale condivideranno il loro guardaroba mettendo in mostra capi e look preziosi ed esclusivi, con un appello all’azione che incentivi tutti ad assumere un ruolo attivo nella moda sostenibile.  

Quest’anno i Premi saranno cinque: l’iconica statuetta Chopard, prodotta in oro etico, sarà consegnata a cinque destinatari segnando l’inizio di una nuova era. L’attrice Zendaya, vincitrice di un Emmy Award, sarà premiata con il GCFA Visionary Award di quest’anno.
Il GCFA Visionary Award riconosce i pionieri del settore in prima linea nella moda ma capaci anche di aprire la strada su temi importanti come sostenibilità, uguaglianza e diversità. La vincitrice dell'edizione di quest'anno si è impegnata non solo per aumentare inclusività e diversità nella moda, ma anche per fare personalmente la differenza, usando la sua forza come attrice e come creativa per dare voce a chi altrimenti non sarebbe in grado di mettere in mostra il proprio talento.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Wiko e Kaspersky: 5 consigli per il binge watching

di Laura Frigerio

Con l’arrivo dell’autunno e delle temperature più rigide, la voglia di passare le serate e il weekend a casa sul divano, con tanto di copertina sulle gambe, è tanta. E qualche modo migliore di passare il tempo se non immergendosi nel binge watching di qualche bella serie tv?
Però c’è un aspetto che spesso viene trascurato: a nostra cybersecurity. Quanto siamo disposti a “rischiare” pur di vedere la nostra puntata del cuore?  


In occasione dell’European Cyber Security Month, Wiko (celebre brand di smartphone) ha voluto condurre un sondaggio sulla sua Instagram community per raccontare e documentare la passione degli italiani per le serie televisive e il loro livello di cyber-awareness, per poi fornire insieme a Kaspersky (azienda di cyber sicurezza) qualche consiglio per restare sempre “protetti”.

Si parte da un dato: il 94% degli intervistati ha svelato che, quando si trova a casa, guarda più serie tv. Sebbene la TV e il PC restino i mezzi preferiti, un buon 36% degli utenti predilige utilizzare il proprio smartphone. D’altronde, oggi, con gli schermi sempre più grandi degli smartphone, la visione mantiene la sua immersività anche da mobile. 

Al bando però lo streaming pirata, il 66% degli utenti fruisce infatti dei propri contenuti preferiti solo attraverso un abbonamento a un’app o ad un servizio di streaming. E anche i fan più sfegatati sono consapevoli del rischio che si potrebbe correre preferendo siti illegali sul web (70%).  

Pensavate che vedere una serie fosse sinonimo di binge watching? Vi state sbagliando perché solo il 41% è disposto a far nottata pur di finire tutte le puntate di una nuova stagione, mentre il 59% aspetta comodamente il weekend. E i sottotitoli? Per il 51% sono un’opportunità di unire l’utile al dilettevole e di imparare una nuova lingua, mentre alla restante metà non dispiace attendere il doppiaggio italiano pur di guardare l'episodio in totale relax.  

C’è di più: le serie si vedono in solitaria (57%), niente chat o gruppi di WhatsApp per condividere con amici passaggi clou o commenti. Il risvolto social si manifesta solo alla fine, quando in attesa delle prossime puntate o spin-off ci si iscrive alle fanpage o si inizia a seguire i profili di tutti i protagonisti(57%) per restare aggiornati e continuare a sognare ancora un po’.   Quindi per concludere, cosa possiamo fare per proteggere la nostra cybersecurity mentre guardiamo una serie TV? E, soprattutto, siamo al sicuro anche quando utilizziamo servizi legali?  

Ecco i consigli degli esperti di Kaspersky:  
- Utilizzate sempre password diverse e forti per ognuno degli account che possedete (anche per quelli che vengono usati per accedere ai servizi di streaming) e non condividetele con i vostri amici. Ci sono milioni di account potenzialmente a rischio e tentativi di trarre in inganno anche gli utenti più esperti!

- Prediligete l’utilizzo di una soluzione di sicurezza affidabile e certificata, in grado di offrire una protezione avanzata su tutti i dispositivi in uso e fate sempre tutti gli aggiornamenti richiesti dal vostro smartphone e dalle app.


- Utilizzate solo fonti affidabili, ovvero servizi per i quali è stato sottoscritto un abbonamento, evitando fonti non verificate. Controllate sempre il formato dell'URL o l'ortografia del nome dell’azienda prima di effettuare qualunque download. I finti siti web possono sembrare apparentemente identici a quelli legittimi, ma prestando maggiore attenzione ad alcune irregolarità è possibile distinguerli.

- Se possibile, usate una carta di credito prepagata per i pagamenti ed evitate di memorizzare sul sito o app di streaming i dettagli della carta.

- Prestate attenzione all’estensione del file scaricato. Per esempio, l’estensione di una puntata non sarà mai in formato .exe.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Imparare a realizzare ghirlande da Steflor

di Redazione

Continuano gli appuntamenti di Garden Steflor a Paderno Dugnano (in Via Erba, 2).

Questo weekend spazio anche ai laboratori di giardinaggio per adulti. Il 10 ottobre focus sulle ghirlande da appendere nelle proprie case, con fiori/rami e foglie di stagione, con tutte le loro sfumature di colore.

I laboratori saranno divisi in due turni, della durata di un'ora, a cui potranno partecipare cinque adulti, disposti due per lato.

I tavoli verranno igienizzati ad ogni fine turno. Sarà disponibile gel igienizzante e la mascherina è obbligatoria.

Per info e prenotazioni: https://www.steflor.it/eventi





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Massimo Ivan Falsetta al Fashion Film Festival di Chicago

di Laura Frigerio

Il regista italiano Massimo Ivan Falsetta è stato selezionato per la nuova edizione del Fashion Film Festival di Chicago, che dal 2012 coinvolge i migliori brand di moda e gli autori di tutto il mondo.

Massimo Ivan Falsetta ha realizzato, in collaborazione con l’hair stylist di fama mondiale Fabio Colucci, “Eclettico” per il marchio Ascèt.

Si tratta di un’opera in cui l’amore prende la forma di un viandante tentato da moderne sirene, un giovane che nel suo vagare è incerto se restare o fuggire.

“Il Fashion Film è una forma di comunicazione estremamente creativa che offre grande libertà espressiva” - dichiara il regista - “perché unisce il linguaggio cinematografico a quello della moda e della pubblicità”. Il risultato è un cortometraggio d’autore che ha conquistato la giuria d’Oltreoceano con le sue ambientazioni oniriche e la potenza delle sue immagini”.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Ludovica Pagani nuova testimonial di Opsobjects

di Laura Frigerio

Opsobjects, prestigioso brand di fashion jewellery, festeggia i suoi primi dieci anni con una campagna adv che lancia una nuova collezione di gioielli.

Come testimonial è stata scelta Ludovica Pagani (influencer e speaker radiofonica), che posa con sensuale eleganza fra busti femminili e statue in gesso, per sottolineare il forte legame fra il brand e l’arte, fra le tendenze contemporanee e la cultura classica.

In un ambiente metafisico, silenzioso e imponente che richiama quelli dei grandi musei, che rievoca le atmosfere di un laboratorio di scultura, che cita le pagine più illustri della storia dell’arte, Ludovica Pagani svela il fascino dei gioielli Luxury. Anelli, bracciali, collane e orecchini racchiudono in sé contenuti artistici, manifatturieri e stilistici che oggi rappresentano il vero lusso: questo tema di preziosità è enfatizzato anche dalla bagnatura d’oro 24 kt che caratterizza tutte le linee della nuova collezione made in Italy.

L’iconico cuore, simbolo di Opsobjects, viene presentato in una lussuosa e grintosa versione bold nella linea Precious Love oppure abbinato a tintinnati charms dalle diverse forme e colori nelle proposte dallo spirito glam della linea Fashion Love.

La preziosità e i chiari riferimenti all’arte tornano anche in Natural Love che ancora una volta rende omaggio all’epoca classica e all’alta tradizione orafa italiana. Ricordiamo che le collezioni Luxury di Opsobjects sono, infatti, un inno al ben fatto e ai preziosi saperi delle botteghe italiane; sono un messaggio di rinascita, un racconto fatto di stratificazioni culturali che rendono omaggio all’unicità italiana: design, cura dei dettagli e ricerca sui materiali diventano immediatamente tendenza.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Cotonella lancia una special edition di My Pink Slip per Fondazione Umberto Veronesi

di Laura Frigerio

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno e sono molto le iniziative a sostegno.
Cotonella, celebre brand di lingerie, ha lanciato per l’occasione My Pink Slip, una special edition che ha l’obiettivo di supportare la Fondazione Umberto Veronesi, nello specifico il suo progetto Pink is Good.

Quest’ultimo è nato per dare un sostegno concreto alla ricerca scientifica, grazie al finanziamento di borse di ricerca per medici e scienziati che hanno deciso di dedicare la loro vita allo studio e alla cura del tumore al seno e degli altri tumori femminili.

La collaborazione tra Cotonella e la Fondazione Umberto Veronesi è iniziata nel 2019 e ha già portato al finanziamento del lavoro di Francesca Bianchi, ricercatrice italiana il cui scopo è determinare l’efficacia degli antinfiammatori non steroidei (FANS) somministrati durante la chirurgia del tumore al seno triplo negativo in relazione anche al peso corporeo.

Cotonella ha scelto quindi di proseguire il supporto a Fondazione Umberto Veronesi anche attraverso la vendita di un capo speciale. My Pink Slip è uno slip rosa in cotone, in taglia unica, con il ricamo del fiocchetto simbolo della lotta al tumore al seno. Uno special packaging segnala l’operazione e invita ad un acquisto consapevole gli appassionati del brand.
Inoltre, l’invito a dedicare tempo e attenzione alla prevenzione dei tumori femminili caratterizza la comunicazione della collezione Intimo Naturale, con la diffusione all’interno del pack dei capi di intimo Cotonella di un leaflet specificatamente dedicato alle buone pratiche della prevenzione.

Dove potete acquistare My Pink Slip (al prezzo di 4,90)? Qui: shop.cotonella.com.

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

LR Wonder presenta la Crema madre viso al latte d'asina

di Laura Frigerio

Con l’arrivo della stagione fredda il consiglio è di prestare ancora più attenzione alla vostra pelle, usando prodotti in grado di nutrirla e proteggerla.

A tal proposito vi consigliamo la nuova Crema Madre Viso al Latte D’Asina di LR Wonder.

Segreto di bellezza sin dall’antichità, il Latte di Asina offre quantità molto elevata di vitamina C: lo sapevano bene Cleopatra che, come raccontano gli storici, era solita immergersi nel latte d’Asina fino al collo, e Poppea, seconda moglie di Nerone, che seguendo l’esempio della Regina D’Egitto, faceva il bagno in questo elisir per rendere la pelle più elastica e nutrita. Anche Paolina Bonaparte, sorella di Napoleone, era a conoscenza dei benefici del latte d’asina, che applicava su viso e corpo.

LR Wonder Company ha racchiuso tutti i benefici dell’”Oro Bianco” tanto amato da donne iconiche del passato in una nuova crema viso, la Crema Madre Viso al Latte D’Asina che leviga, ripara, nutre e idrata, lasciando la pelle liscia e vellutata. La vitamina C contrasta rughe e smagliature ed ha un ottimo potere cicatrizzante; la vitamina D combatte i radicali liberi; la vitamina E limita la comparsa dei segni del tempo e le macchie causate dall’età, dalla gravidanza o dall’esposizione al sole oltra a riparare i danni alle fibre di collagene ed elastine ed infine la vitamina A aiuta l’esfoliazione della pelle. Un concentrato di benessere per l’epidermide, tra acidi grassi, proteine, amminoacidi ed omega 6: un trattamento che va ad agire in profondità, regalando alla pelle nutrimento e protezione.

Assolutamente da provare!




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Ariana Grande in PINKO nel video di Positions

di Laura Frigerio

Ariana Grande è tornata con un nuovo singolo dal titolo “Positions” che anticipa l'uscita del suo sesto album ed è accompagnato da un videoclip (diretto da Dave Mayers) in cui la pop-star veste i panni di Presidente degli Stati Uniti.

Panni molto glamour, con un cappotto firmato PINKO dalla silhouette che si ispira ad archivi vintage in un mix di filati mossi e irregolari,che creano un aspetto gonfio e slegato, con disegno pied de poule all-over. E ancora collo a rever ampio, tasche sui fianchi con patta applicata e cintura abbinata nello stesso tessuto con fibbia metallica dorata, chiusura doppiopetto con bottoni ricoperti nello stesso tessuto del cappotto. Un capo che valorizza Ariana e fa la differenza.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Su Amazon i nuovi Echo ed Echo Dot

di Redazione

Amazon ha iniziato a consegnare in Italia i nuovi dispositivi Echo ed Echo Dot, caratterizzati da un design sferico completamente nuovo e una qualità audio migliore. Le consegne di Echo Dot con orologio partiranno invece il 5 novembre. Importante sottolinear che i dispositivi Echo sono realizzati con materiali riciclati e sono dotati della modalità risparmio energetico.

IL NUOVO ECHO
Presenta un design completamente nuovo e una finitura in tessuto che si adatta perfettamente a qualsiasi stanza, con un anello luminoso a LED alla base della sfera che si riflette sulle superfici per una maggiore visibilità.
Anche l’audio è stato migliorato: grazie al woofer da 3” (76 mm) e ai due tweeter (20 mm/0,8”), Echo offre un suono stereo Dolby da un unico dispositivo con alti nitidi, medi dinamici e bassi profondi. Come Echo Studio, il nuovo Echo rileva automaticamente l'acustica del tuo spazio e ottimizza la riproduzione audio. Inoltre, per la prima volta, Echo include un hub per la Casa Intelligente, con il supporto di Zigbee, e dispone anche della connettività Bluetooth LE.

ECHO DOT, ANCHE CON OROLOGIO
Il nuovo Echo Dot ha lo stesso design sferico e la stessa finitura in tessuto di Echo. Presenta un potente altoparlante frontale da 41 mm che riproduce voci nitide e bassi bilanciati per un audio pieno in qualsiasi stanza della casa. Il nuovo Echo Dot con orologio presenta gli stessi miglioramenti di Echo Dot, oltre a un display LED che consente di controllare facilmente l'ora, la temperatura esterna, i timer e le sveglie. E, da oggi, la funzione che consente di spegnere la sveglia con un tocco, che i clienti adorano su Echo Dot con orologio, sarà disponibile anche su Echo Dot ed Echo.

ALTRE INFORMAZIONI
Echo ed Echo Dot sono disponibili al costo di 99,99 € e 59,99 € nei colori antracite, bianco ghiaccio e ceruleo. Le consegne ai clienti iniziano a partire da oggi, 22 ottobre 2020. Echo Dot con orologio sarà invece disponibile al costo di 69,99 € nei colori bianco ghiaccio e ceruleo, a partire dal 5 novembre 2020.

In merito alle consegne del nuovo Echo Show 10, seguiranno aggiornamenti nelle prossime settimane.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Treatwell e LILT lanciano l'iniziativa Ceretta Salvavita

di Laura Frigerio

L’emergenza Covid 19 ha avuto varie conseguenze sulle nostre vite, cambiando abitudini e priorità. Così sempre più persone, negli ultimi mesi, hanno rimandato esami e screening fondamentali per prevenire e curare altri problemi di salute.
Il rischio è quindi che si peggiorino dei trend, come quello che vede poche donne sottoporsi al Pap test.

Una ricerca di Treatwell (il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti di bellezza e benessere) ci segnala che in Italia il tumore al collo dell’utero è al quinto posto per incidenza e ogni giorno a sette donne viene diagnosticato un cancro alla cervice uterina: ogni ventiquattro ore almeno una perde la vita.
Nonostante queste cifre allarmanti, solo 3 donne su 5 si sottopongono al Pap test, lo strumento ad oggi più efficace per una corretta diagnosi precoce.


Sempre Treatwell sottolinea però che le donne non si fanno problemi ad andare nei centri estetici per fare delle cerette intime, anzi nel 2019 si è registrato il 66% in più rispetto all’anno precedente. Viene quindi spontaneo pensare che questo avvenga perché dalla propria estetista ci si sente a proprio agio.


Da questa constatazione nasce una importante iniziativa: la Ceretta Salvavita.
Si tratta di una campagna di sensibilizzazione lanciata da Treatwell insieme alle sezioni provinciali di Milano Monza Brianza e Roma di LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori e patrocinata da Regione Lombardia e Comune di Milano con l’obiettivo di abbattere i tabù relativi al tumore della cervice uterina e promuovere la prevenzione.

“Per sensibilizzare l'opinione pubblica, Treatwell ha coinvolto 160 saloni che hanno deciso di prendere parte di questa campagna, sensibilizzano le clienti potenzialmente in target. Andiamo così a sfruttare il rapporto di fiducia che si crea tra estetista e cliente, così è come se una cara amica ci parlasse di prevenzione” - spiega Chiara Cassani, Senior Communication Treatwell - “Abbiamo fornito ai saloni il materiale informativo per poi condividere con loro le idee per l'approccio, anche perché hanno gli strumenti giusti per affrontare anche questi temi con serenità. Inoltre abbiamo aperto un crowfounding per pagare 150 Pap test sospesi, presso i centri LILT, per le donne che non sono in grado di sostenere il costo dell'esame”.

“Il nostro focus è la prevenzione, perché salva la vita. È fondamentale avere un corretto stile di vita e sottoporsi a screening precoci. Il lockdown ha generato il fenomeno del ritardo diagnostico e siamo ai minimi storici sul numero di donne che si sottopongono al Pap Test” - sottolinea la Dott.ssa Luisa Bruzzolo di LILT - “Abbiamo aderito alla proposta di Treatwell, perché c'è del valore in quello che hanno offerto:lla loro ricerca si è rivelata utile anche per noi e loro hanno rete di saloni importanti con estetiste che consideriamo delle formidabili alleate in questa campagna di sensibilizzazione, in quanto costituiscono un rapporto di fiducia con clienti. Come accedere ai Pap test sospesi? Sarà nostra cura individuare le donne che hanno bisogno dell’esame e che non se lo possono permettere”.

Per contribuire alla campagna #JoinTheFight di Ceretta Salvavita: https://www.retedeldono.it/it/cerettasalvavita.

Le donne che richiederanno di usufruire del Pap test donato potranno recarsi presso gli ambulatori LILT nella provincia di Milano per effettuare gratuitamente una visita che potrebbe salvare loro la vita.
Per maggiori informazioni visitare la pagina https://www.treatwell.it/inspiration/cerettasalvavita/



crediti foto: ufficio stampa



leggi di più

Kids&Us organizza a Milano un pomeriggio musicale

di Laura Frigerio

In un periodo così complicato come quello che stiamo vivendo, i bambini hanno ancora più bisogno di spensieratezza. Largo quindi a laboratori, incontri ed eventi che li coinvolgono (naturalmente in tutta sicurezza).

Tra questi vi segnaliamo il pomeriggio musicale organizzato il 24 ottobre a Milano dalla scuola Kids&Us (in Galleria Buenos Aires 15), durante il quale i bambini dai 7 anni in su potranno scatenarsi al ritmo dell'ukulele e delle percussioni.

I gruppi saranno ridotti a sei bambini massimo, e i partecipanti divisi in due slot di un’ora ognuno: alle 15 il primo gruppo e alle 16.30 il secondo.
L’evento è gratuito.

Kids&Us, per chi non lo sapesse, è una rete di scuole d’inglese che ha creato un metodo unico per imparare l'inglese per bambini da 1 a 18 anni. Basato su un forte desiderio d’innovazione e di miglioramento, questo metodo ha rivoluzionato l'apprendimento dell'inglese utilizzando la riproduzione del processo naturale di acquisizione della lingua madre. Fondata nel 2003 dalla filologa Natàlia Perarnau, Kids&Us conta 503 scuole in 9 Paesi, di cui 24 scuole in Italia.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

La skincare a prova di freddo secondo MioDottore

di Redazione


L’arrivo della stagione fredda ha iniziato a farsi sentire anche sulla vostra pelle? MioDottore (la piattaforma specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo DocPlanner) ha coinvolto uno dei suoi esperti, il dottor Andrea Ingegneri (dermatologo), che ha aderito al progetto di video consulenza online attivato dalla piattaforma, per suggerire consigli pratici, indicazioni preventive e un vademecum con le regole d’oro per un’adeguata beauty routine a prova di freddo.


ACIDI GRASSI OMEGA, UREA E VITAMINA E PER LA DERMATITE DA FREDDO
In inverno i vasi sanguigni si contraggono maggiormente, apportando meno nutrimento e rendendo la pelle più vulnerabile, inoltre, a causa delle basse temperature, questa tende a seccarsi, dando spesso origine ad arrossamenti, screpolature, dermatiti da freddo o a sintomi più gravi, quali irritazioni, xerosi, lichenificazione e desquamazione. Il freddo può infine generare peggioramenti anche per chi già soffre di patologie in atto, come la dermatite atopica o la rosacea.

Come fare, dunque, se si incappa in una forma di dermatite da freddo? È importante selezionare creme specifiche che contengano lipidi, come gli acidi grassi Omega 3 e 6 che nutrono la pelle e la rafforzano; l'urea, una sostanza naturalmente presente nell’epidermide che favorisce la capacità cutanea di aumentare l'idratazione fisiologica, e, in ultimo, gli antiossidanti (ad esempio la vitamina E) che aiutano a lenire infiammazioni e arrossamenti.


BEAUTY ROUTINE INVERNALE: NO AI DETERGENTI SCHIUMOGENI
Quando fa freddo si dovrebbero evitare i detergenti schiumogeni e ricchi di tensioattivi e trattare invece il viso mattina e sera con latte, gel detergenti o mousse. Inoltre, bisognerebbe sempre applicare una crema con protezione SPF50+ in quanto anche in autunno e in inverno gli UVA e UVB possono danneggiare l’epidermide. Infine, la sera è bene usare creme nutrienti e unguenti dalla composizione chimica A/O (acqua in olio), più ricche di oli e grassi che di acqua e non eccedere con l’uso di scrub o peeling (massimo una volta al mese), in quanto la cute impiega oltre 24 ore per riprodurre lipidi.

MAKE UP: PER STRUCCARSI OLII DI OLIVA E NON SOLO
Dall’inizio dell’autunno e nella stagione invernale, si tende a servirsi maggiormente del make up per coprire piccole imperfezioni o anche per restituire alla pelle un colorito “più sano”, ma è importante non incappare in eccessi che possono danneggiare la pelle. È opportuno quindi evitare prodotti che contengono derivati di silicone come il dimeticone, in quanto sono comedogenici e, occludendo i pori, favoriscono l’insorgenza dell’acne. Mentre, per rimuovere correttamente il trucco e avere una pelle pulita e fresca si può optare per acque micellari, gel o mousse. Per chi ha una pelle particolarmente sensibile è meglio decidersi ad abbandonare i dischetti struccanti, in quanto la trama composta da filamenti intrecciati di cotone se strofinata sulla pelle può irritarla e infiammarla.
La soluzione ideale è applicare il prodotto direttamente sulle mani e massaggiare il viso con movimenti lenti e rotatori che permettono alla componente lipofila dello struccante di legare e “portar via” il trucco, e infine risciacquare abbondantemente con acqua. Gli struccanti a base di olii di oliva, lino, ricino, mandorle dolci, jojoba, girasole e germe di grano sono particolarmente efficaci in quanto sciolgono il trucco, che a sua volta è composto da grassi ed elementi oleosi. La tecnica ideale è versare una noce di olio sulle mani inumidite, emulsionare e massaggiare a viso asciutto per poi concludere strofinando delicatamente sul viso un asciugamano bagnato con acqua tiepida e ben strizzato. Si può anche utilizzare l’olio d’oliva a patto di diluirlo con acqua: si otterrà così lo stesso concetto dello struccante bifasico per gli occhi.

I BEAUTY FOOD DELL’INVERNO: MIRTILLI, ZUCCA VIOLINA E RAVANELLI
L’alimentazione anche in questo caso gioca un ruolo cruciale, esistono infatti beauty food che aiutano a contrastare il freddo, come i mirtilli rossi: la loro buccia contiene antocianina essenziale nella produzione e nella protezione del collagene, contrasta le infiammazioni e riduce i rossori. Altri cibi “amici” dell’epidermide sono gli ortaggi a foglia verde (come il cavolo verde) che contengono antiossidanti, vitamina A, C e K, potassio, magnesio e calcio, e il the verde matcha che grazie al suo alto livello di antiossidanti (circa 130 volte in più rispetto al classico the verde) e di polifenoli, aiuta a proteggere la pelle dai raggi ultravioletti e dall'inquinamento. Da aggiungere in menu anche la zucca violina, un concentrato di betacarotene che il nostro organismo utilizza per produrre il sebo, e i ravanelli, ricchi di zolfo, silicio e vitamina C, che proteggono la pelle dai danni causati dai radicali liberi.

LE REGOLE D’ORO DI MIODOTTORE PER UNA SKINCARE ANTI-FREDDO:
1. Evitare i detergenti schiumogeni, preferendo quelli oleosi. Per le pelli delicate o affette da fastidi come acne e rosacea, persino le docce troppo prolungate possono peggiorare i sintomi perché il contatto con l'acqua diventa una forma di aggressione.
2. Usare una protezione solare spf50+ subito dopo la detersione.
3. Evitare creme e prodotti make up che contengono derivati di silicone come il dimeticone, in quanto comedogenici e favoriscono l’insorgenza di acne.
4. Detersione quotidiana, sia al mattino che alla sera.

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Adriana, la vincitrice di AW LAB IS ME 2020, presenta Niente di Me

di Laura Frigerio

Il periodo difficile che stiamo vivendo non ha fermato la musica di AW LAB IS ME Music Edition, che quest’anno ha deciso di realizzare una edizione in live streaming.

La finale, tenutasi lo scorso luglio, ha proclamato vincitrice Adriana, che ha avuto così la possibilità di collaborare con Low Kidd per la produzione del nuovo singolo “Niente di Me” (distribuito da Sony Music a partire dal 16 ottobre).


Un pezzo niente male per questa giovane artista che ha avuto la meglio su migliaia di ragazzi che, tra Italia e Spagna, hanno aderito a questo innovativo talent show.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Irina Shayk interpreta la nuova collezione di Falconeri

di Redazione


È la splendida Irina Shayk a interpretare la collezione Fall/Winter 2020 di Falconeri.

Ritratta all’interno di un appartamento dal design moderno e minimal, la modella russa interpreta l’eleganza, il comfort e la modernità delle maglie in Cashmere Ultralight nei nuovi colori menta, diamante e aviatore.

I look sono completati dai pantaloni a palazzo in lana nei toni moka e taupe.


La nuova evoluzione del lusso traspare in proposte dell’eleganza concreta ed essenziale, scandite dall’abilità artigianale delle produzioni made in Italy.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Urban Sports Club ha individuato cinque profili di “nuovi sportivi”

di Redazione


Urban Sports Club, l’applicazione leader in Europa per l’accesso a più di 8.000 centri fitness e oltre 50 discipline sportive, ha analizzato le abitudini dei propri utenti in fatto di sport e individuato cinque profili di “nuovi sportivi”, accomunati dalla scelta di allenamenti multidisciplinari e diversi tra loro.  

Secondo l’indagine di Urban Sports Club, per italiani ed europei è importante mettersi in gioco esplorando la propria atleticità e confrontandosi con sport e attività sempre nuove. Inoltre, allenarsi regolarmente praticando discipline differenti tra loro è un modo per tenersi in forma divertendosi e consente anche di lavorare su diverse aree e muscoli, andando a tonificare tutto il corpo. 

Ecco quindi quali sono le cinque tipologie di sport addicted profilate da Urban Sports Club e le loro caratteristiche.

FIT SWIMMER: ALLENAMENTI DENTRO E FUORI DALL’ACQUA
Tra una bracciata e l’altra, la figura del fit swimmer si fa strada attraverso le corsie delle piscine cittadine, prediligendo quelle all’aperto durante l’estate e quelle coperte in inverno. Gli sportivi che rientrano in questo profilo trascorrono la maggior parte del loro tempo libero in vasca, ma è possibile incontrarli anche nelle palestre, per svolgere sessioni di fitness e allenamenti utili alle articolazioni di tutto il corpo.

HEALTHY FIT PER LA PERFETTA FORMA FISICA
Mantenersi sani e in forma è il mantra ufficiale degli healthy fit: esercizi di fitness, allenamento funzionale e pesistica sono i loro must have per rafforzare i muscoli profondi del corpo e l’intero sistema muscolo-scheletrico. Questa tipologia di sportivi è un trend in continua crescita nella community di Urban Sports Club, a dimostrazione di quanto l’attenzione e la cura verso la propria salute stia diventando sempre più importante.


URBAN FIT, OVVERO GLI SPORTIVI METROPOLITANI

La generazione degli urban fit popola le metropoli italiane ed europee e la si può incontrare soprattutto nelle palestre per arrampicata o nei centri yoga, intenta ad allenare la forza e la resistenza in parete o la flessibilità durante le sessioni di meditazione, utili anche a riscaldare e allungare i muscoli. Il mix tra i due allenamenti, consente infine a questi atleti di sviluppare l’equilibrio, una parte fondamentale in entrambe le discipline.

MULTI-WELLNESS FIT, PAROLA D’ORDINE: VARIARE
Che si tratti di tennis, pole dance, arti marziali o sport da combattimento, gli sportivi che rientrano nella categoria multi-wellness fit vivono e respirano la multidisciplinarietà e sono sempre disposti a provare nuove attività. Infatti, gli sport con la palla, così come lo yoga, il ciclismo, il fitness, il pilates e il nuoto, fanno tutti parte della loro routine di allenamento.

YOGI FIT: LA SALUTE PASSA ANCHE DALLA MENTE
Appassionati della pratica olistica, gli yogi fit affrontano con costanza e dedizione ogni stile di questa antica disciplina. Dall’hot yoga, allo yin yoga o al forrest yoga, le diverse sedute offrono a questa tipologia di sportivi benefici non solo sul corpo ma anche, e soprattutto, sulla mente. Anche il fitness, il nuoto e l’arrampicata sono attività sportive molto apprezzate da questa nuova categoria di atleti.


Ricordiamo che grazie ad un’ampia e variegata offerta di corsi, abbonamenti flessibili che consentono l’accesso a più centri e discipline in città diverse e classi online live, Urban Sports Club può soddisfare le esigenze di ogni tipo di utente, indipendentemente dalle proprie attitudini personali, passioni e gusti.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Cannabis Sativa Oil, la nuova linea skincare di Avon

di Laura Frigerio

È da diverso tempo che si parla dei benefici della canapa, anche sul fronte beauty. Numerosi studi mostrano come la cannabis è dotata di innumerevoli vantaggi: allevia il dolore causato da infiammazioni, combatte l’invecchiamento della pelle, migliorandola notevolmente, rafforza il sistema immunitario, contrasta i radicali liberi e diminuisce il livello di stress.


È per questo che una azienda leader del settore come Avon ha deciso di creare la linea skincare Cannabis Sativa Oil. Si tratta di prodotti a base di olio di canapa sativa (ovvero priva di THC - tetraidrocannabinolo - , il principio attivo stupefacente della canapa senza alcun effetto psicotropo), ottenuto con la spremitura a freddo dei semi.

Questo olio vegetale è ricco di acidi grassi essenziali (omega 3 e omega 6) e vanta delle spiccate proprietà antiossidanti, immunomodulanti e antinfiammatorie.
Risultato: i prodotti Cannabis Sativa Oil si rivelano perfetti per le pelli arrossate, in quando hanno effetto calmante e ne riducono il rossore. Leniscono la pelle e la rendono ancora più morbida e vellutata. Basta provarli una volta per diventarne dei veri addicted.

La linea è composta da tre prodotti dermatologicamente testati, privi di fragranza, oli minerali, solfati e ftalati e realizzati nel rispetto degli standar vegani.

Scopriamoli insieme…

OLIO/LATTE DETERGENTE CLEANSE & CALM ALL’OLIO DI CANAPA SATIVA
Un detergente lenitivo adatto per rimuovere il make-up e le impurità e lasciare la pelle detersa e nutrita. E’ sufficiente aggiungere acqua tiepida per trasformare l’olio in latte e risciacquare poi con acqua tiepida.

CREMA DA GIORNO PROTECT & CALM ALL’OLIO DI CANAPA SATIVA SPF 30
Leggera e idratante che contribuisce a lenire instantaneamente la pelle secca, proteggendola poiché dotata di fattore di protezione solare 30.

BALSAMO MANI E CORPO RESTORE & CALM ALL’OLIO DI CANAPA SATIVA
Dona sollievo e benessere alla pelle secca, lasciandola morbida, setosa e estremamente liscia.


I prezzi? Sono molto buoni: si va dai 6 ai 12 euro.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Ci vediamo all'uscita, il nuovo romanzo de i Trentenni

di Laura Frigerio

Avete voglia di perdervi tra le pagine di un libro appassionante? Vi consigliamo caldamente “Ci vediamo all’uscita” (Sperling & Kupfer), firmato dalle girls de I Trentenni ovvero Silvia, Stefania e Ilaria.


Le creatrici e autrici di uno dei progetti web di maggior successo degli ultimi anni tornano nelle librerie (fisiche e digitali) a due anni di distanza dal loro esordio letterario con “Hai detto trenta?” (Rizzoli), pronte a conquistarci con un romanzo in cui sarà facile ritrovarsi (a qualunque età).

LA TRAMA
Troppo spesso la vita non va come l’avevi immaginata. Nessuno lo sa meglio di Benedetta che, poco più che trentenne, si ritrova con il cuore a pezzi al funerale del fratello. Marco avrebbe voluto una cerimonia diversa, più allegra, magari con un coro gospel alla Sister Act.
Marco che aveva sempre la risposta pronta. Marco che era un esempio per tutti. Marco che sembrava solido come una roccia. Accanto a Benedetta, ci sono gli amici di una vita: Alice, Stefano e Maurino. Sono sempre stati inseparabili, loro cinque, e non c’è niente che non sappiano l’uno dell’altro. O almeno così credono. Perché Marco nascondeva un segreto.

Un segreto che ora non può essere taciuto e che rischia di travolgere tutti. Toccherà proprio a chi gli era più vicino tuffarsi in un viaggio nel passato, tornare indietro nel tempo e iniziare a ricordare. Le gite di classe e le canzoni degli 883, i primi amori e le cocenti delusioni, i cellulari grandi come cabine telefoniche e la voglia di spaccare il mondo: solo riavvolgendo il filo della memoria, Benedetta, Alice, Stefano e Maurino potranno scoprire, tra lacrime e sorrisi, la verità sul loro migliore amico. Uno straordinario omaggio agli anni Novanta, ai giorni spensierati dell’adolescenza e agli amici. Quelli veri, quelli che incontri tra i banchi di scuola e rimangono al tuo fianco per sempre. Qualunque cosa accada.



Dove seguire I Trentenni:
www.itrentenni.com
Facebook e Instagram - @itrentenni



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Garden Festival d'Autunno da Steflor

di Redazione

Avete tempo fino al 18 ottobre per fare un salto al Garden Festival d’Autunno da Steflor a Paderno Dugnano (in Via Erba, 2).

AICG, come ha costantemente fatto durante il lockdown, vuole ancora essere al fianco dei Garden associati dando loro supporto, suggerimenti e idee nuove da proporre ai propri clienti e questo lo fa attraverso il Garden Festival d’Autunno, un grande evento nazionale in tutta Italia nei Centri di Giardinaggio associati.

È proprio nei Garden Center che si possono trovare la competenza, la consulenza, le materie prime, gli strumenti, le attrezzature da giardinaggio, le informazioni, idee e consigli per le attività green: luoghi dove potersi confrontare con gli esperti del settore, imparare nuove tecniche di coltura. Avreste mai pensato all’Autunno come momento di ripartenza? Nel 2020 per l’Italia deve essere tempo di rinascita e i Garden Center Italiani aderenti all’iniziativa si faranno portavoce di questo messaggio attraverso un Festival del fare, del progettare, del rinnovare gli spazi verdi. Ne abbiamo avuto conferma i mesi scorsi, durante il lockdown, quanto le piante e il verde siano stati un aiuto fondamentale per ritrovare il benessere e dare felicità alle persone.

Quindi è indispensabile circondarsi di verde: per gli occhi, per il cuore, per il cervello, per tutti i cinque i sensi. Cosa c’è di più appagante che immergere le mani nella terra? Toccarla, annusarla, metterci a dimora semi, bulbi, fiori, ortaggi per l’inverno; piantare nuovi alberi che daranno fiori e frutti in primavera; imparare a potare in modo corretto i cespugli e le rose, così da averle magari fiorite a dicembre.

LABIRINTO SENSORIALE
Il Garden Festival d'Autunno è un bel modo per ripartire con le piante, con una vera e propria experience. Parliamo di un Labirinto sensoriale d’Autunno. Un percorso all’aperto che attraversa un dedalo di ballette di fieno, mais e zucche, in cui trovare angoli di conoscenza delle piante italiane ed autunnali. Un’area in cui fare attività oppure «perdersi» letteralmente in tutta sicurezza e distanziamento sociale, immergendosi tra i colori e i profumi delle piante d’Autunno oppure ancora, rilassarsi osservando e imparando a conoscere una selezione di eccellenze made in Italy. A settembre il progetto «Piantiamo Italiano» si è fuso con il Garden Festival d’Autunno ponendo l’accento sulla vasta e varia produzione delle aromatiche; mentre in ottobre viene promossa la produzione vivaistica italiana di piante da siepe e la sorprendente arte topiaria che ci ammirano in tutto il mondo. Il Progetto Piantiamo Italiano, da un anno e mezzo, punta a sensibilizzare i consumatori ad un acquisto consapevole, attento all’impatto ambientale e al risparmio energetico.

CICLAMINO AIRC
Anche quest’anno sarà il Ciclamino AIRC – portafortuna d’Autunno – a colorare di rosa lo spazio verde di ognuno di noi. Dopo i risultati positivi dell’iniziativa “Margherita per AIRC”, che ha consentito di finanziare quattro annualità di una borsa di studio per una giovane ricercatrice, AICG ha scelto nuovamente di sostenere nell’ambito del Garden Festival d’Autunno la Campagna “Nastro Rosa AIRC”: per tutto il mese di ottobre e per ogni vaso di ciclamino di colore rosa venduto, i Centri Giardinaggio aderenti devolveranno 1 euro a sostegno della ricerca contro il cancro al seno dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

ORARI STEFLOR
Lun – Ven 9/13 – 14.30/19.30
Sab – Dom 9-19.30




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Huawei in passerella con Francesca Liberatore

di Laura Frigerio

L’ultima Milano Fashion Week, divisa tra reale e virtuale, ha avuto tra gli eventi clou la sfilata di Francesca Liberatore, una delle stiliste italiane più talentuose del momento. In passerella non hanno sfilato solo i capi della collezione Spring-Summer 2021 della designer, ma anche Huawei con i device del suo ecosistema.


L’obiettivo era quello di rappresentare una moda moderna, sempre più comunicativa. Huawei ha offerto supporto tecnologico concreto e i suoi device hanno permesso a tutti i presenti di diventare opera e operatore allo stesso tempo, assumendo un ruolo attivo passivo, in linea con la modalità di svolgimento dell'intero evento.


“Il talento e il genio creativo hanno significati importanti per noi in Huawei. Quando un’idea forte come quella portata in passerella da Francesca Liberatore incontra la nostra tecnologia, il risultato non può che essere originale e all’avanguardia. Crediamo che la tecnologia possa essere fattore abilitante e, in questo momento più che mai, sia un elemento chiave per farci sentire tutti connessi. Continueremo a lavorare per offrire le più avanzate soluzioni tecnologiche attraverso i nostri prodotti e servizi sempre più ricchi, interconnessi tra di loro senza soluzione di continuità e aperti ad un pubblico sempre più ampio” - ha affermato Isabella Lazzini, Marketing & Retail Director Huawei CBG Italia.

“Creare qualcosa di autentico e reale in cui, come nel film Lisbon Story di Wim Wender, fosse importante rappresentare la contingenza e in particolare l’evento con il massimo dell’oggettività che solo una camera 'fuori controllo' può dare, creando un racconto nuovo grazie all’assoluta qualità che la tecnologia Huawei ha potuto conferire” - ha affermato Francesca Liberatore.


A sfilare alcuni dei prodotti più recenti lanciati sul mercato italiano, tra questi: i nuovi auricolari Huawei True Wireless Stereo (TWS) top di gamma HUAWEI FreeBuds Pro, i primi con cancellazione intelligente e dinamica del rumore; i nuovi wearable, HUAWEI WATCH FIT, i primi con quadrante rettangolare e bordi arrotondati ad includere un vero personal trainer animato e HUAWEI WATCH GT 2 Pro, con il suo design minimal e confortevole ma altamente personalizzabile con oltre 200 immagini diverse per il quadrante e oltre 100 modalità di allenamento.

Ma non è finita qui: presenti anche i flagship HUAWEI P40 Pro+ e HUAWEI P40 Pro che grazie agli obiettivi Leica Ultra Vision declinati rispettivamente in una quintupla e una quadrupla camera, garantiscono una qualità fotografica senza precedenti e gli occhiali smart HUAWEI GENTLE MONSTER, che permettono di creare un look elegante e smart, integrando nella montatura varie funzionalità per il controllo di musica e chiamate. Infine, il nuovo laptop HUAWEI MateBook 14 AMD, leggero, elegante e super performante, è stato protagonista durante l’asta di beneficienza che ha messo in vendita i capi della nuova collezione di Liberatore.

Il ricavato verrà devoluto a sostegno del progetto per sostenere il Monastero Benedettino di Mvimwa in Tanzania. Indossati dalle modelle durante il catwalk, i prodotti Huawei si sono mostrati in occasioni d’uso quotidiane, confermando l’eleganza del design e la pratica indossabilità, compagni perfetti per chi desidera device performanti senza rinunciare allo stile.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

La mostra Frida Kahlo - Il caos dentro alla Fabbrica del Vapore di Milano

di Laura Frigerio

Il mito di Frida Kahlo continua ad essere coltivato, per fortuna, anche in Europa. La pittrice messicana, figlia della rivoluzione, che ha segnato il secolo scorso come artista ma anche come donna, è diventata una icona per più generazioni. E siamo felici che anche le più giovani si stiano interessando alla sua storia e alla sua arte.

È per questo che vi consigliamo di non perdere la nuova mostra a lei dedicata, ovvero “Frida Kahlo - Il caos dentro”, che è stata inaugurata il 10 ottobre alla Fabbrica del Vapore di Milano e sarà visitabile fino al 28 marzo 2021.

Questa non è una semplice mostra, ma una vera e propria immersione nel mondo di Frida Khalo, un percorso sensoriale altamente tecnologico che vi catturerà fin dalle prime tappe. Dopo una spettacolare sezione multimediale con immagini animate e una avvincente cronistoria raccontata attraverso le date che hanno segnato le vicende personali e artistiche della pittrice, entra nel vivo con la riproduzione minuziosa dei tre ambienti più vissuti da Frida a Casa Azul, la celebre magione messicana costruita in stile francese da Guillermo Kahlo nel 1904 e meta di turisti e appassionati da tutto il mondo: la camera da letto, lo studio realizzato nel 1946 al secondo piano e il giardino.

Segue la sezione “I colori dell’anima”, curata da Alejandra Matiz, direttrice della Fondazione Leo Matiz di Bogotà, con i magnifici ritratti fotografici di Frida realizzati dal celebre fotografo colombiano Leonet Matiz Espinoza (1917-1988). Matiz, considerato uno dei più grandi fotografi del Novecento, immortala Frida in spazi di quotidianità: il quartiere, la casa e il giardino, lo studio.

Al piano superiore la mostra prosegue con una sezione dedicata a Diego Rivera: qui troviamo proiettate le lettere più evocative che Frida scrisse al marito. E una stanza dedicata alla cultura e all’arte popolare in Messico, che tanta influenza ebbero sulla vita di Frida, trattate su grandi pannelli grafici dove se ne raccontano le origini, le rivoluzioni, l’iconografia, gli elementi dell’artigianato: gioielli, ceramiche, giocattoli. Esposti alcuni esempi mirabili di collane, orecchini, anelli e ornamenti propri della tradizione che hanno impreziosito l’abbigliamento di Frida. Nella sezione seguente sono esposti gli abiti della tradizione messicana che hanno ispirato ed influenzato i modelli usati dalla Kahlo: gonne ampie e coloratissime, scialli e camiciole, copricapo e collane.

Il focus sulla tradizione messicana procede con la sezione dedicata ad alcuni dei più conosciuti murales realizzati da Diego Rivera in varie parti del mondo: saranno proiettati nella loro interezza e in alcuni dettagli i ventisette pannelli murali che compongono il Detroit Industry Murals (Detroit, 1932), il Pan American Unity Mural (San Francisco, 1940) e Sueño de una tarde dominical en la Alameda Central (Città del Messico).

Nella sezione “Frida e il suo doppio” sono esposte le riproduzioni in formato modlight di quindici tra i più conosciuti autoritratti che Frida realizzò nel corso della sua carriera artistica, tra cui Autoritratto con collana (1933), Autoritratto con treccia (1941), Autoritratto con scimmie (1945), La colonna spezzata (1944), Il cervo ferito (1946), Diego ed io (1949). Il modlight è una particolare forma di retroilluminazione omogenea, in cui ogni dipinto, precedentemente digitalizzato, viene riprodotto su uno speciale film mantenendo inalterate le dimensioni originali.

A conferma della grande fama globale di cui la pittrice messicana gode, la mostra prosegue con una straordinaria collezione di francobolli, dove Frida è stata effigiata, una raccolta unica con le emissioni di diversi stati. Il percorso comprende anche l'opera originale di Frida del 1938 "Piden Aeroplanos y les dan Alas de Petate – Chiedono aeroplani e gli danno ali di paglia" e sei litografie acquerellate originali di Diego Rivera. Lo spazio finale è riservato alla parte ludica e divertente dell’esposizione: la sala multimediale 10D combina video ad altissima risoluzione, suoni ed effetti speciali ed è una esperienza sensoriale di realtà aumentata molto emozionante, adatta a grandi e piccoli.


“Frida Kahlo - Il caos dentro” è prodotta da Navigare con il Comune di Milano, con la collaborazione del Consolato del Messico di Milano, della Camera di Commercio Italiana in Messico, della Fondazione Leo Matiz, del Banco del Messico, della Galleria messicana Oscar Roman, del Detroit Institute of Arts e del Museo Estudio Diego Rivera y Frida Khalo, la mostra è curata da Antonio Arévalo, Alejandra Matiz, Milagros Ancheita e Maria Rosso.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Green Carpet Fashion Awards, la nuova edizione in tv

di Televisionemania.it

Da qualche anno il tema dell’ecosostenibilità ha preso (per fortuna) sempre più piede, arrivando persino a contagiare (positivamente) la moda. Da qui la nascita dei Green Carpet Fashion Awards (GCFAs), l’evento organizzato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI), in collaborazione con Eco-Age e con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di ICE Agenzia.

Quest’anno Quella di quest’anno, dato lo stato di emergenza causato dal Covid 19, sarà una edizione particolare in quanto digitale e sarà visibile in tv grazie a Sky (in esclusiva).

L’appuntamento è per stasera alle 23.20 su Sky Uno (visibile anche su Sky Go) e in streaming su NOW TV, ma l’evento sarà sempre disponibile on demand.

I temi di questa edizione? La rinascita e la solidarietà necessari alla nostra società per un futuro all’insegna della giustizia ambientale e sociale, partendo dall’Italia.  

I Green Carpet Fashion Awards, diretti dal candidato ai Grammy Awards® Giorgio Testi e prodotti dalla Pulse Film, vincitrice di un Emmy Award® (con la produzione esecutiva a cura di Tendercapital Productions), utilizzeranno effetti speciali e realtà aumentata grazie a Northhouse Studio, con le grandi celebrities e gli opinion leader internazionali che appariranno attraverso la telepresenza olografica, per gentile concessione di ARHT Media.  

Il momento narrativo più potente di un evento, il red carpet, è stato completamente reinventato per l’occasione con il lancio del primo green carpet digitale al mondo. Le celebrities che parteciperanno al green carpet digitale condivideranno il loro guardaroba mettendo in mostra capi e look preziosi ed esclusivi, con un appello all’azione che incentivi tutti ad assumere un ruolo attivo nella moda sostenibile.  

Quest’anno i Premi saranno cinque: l’iconica statuetta Chopard, prodotta in oro etico, sarà consegnata a cinque destinatari segnando l’inizio di una nuova era. L’attrice Zendaya, vincitrice di un Emmy Award, sarà premiata con il GCFA Visionary Award di quest’anno.
Il GCFA Visionary Award riconosce i pionieri del settore in prima linea nella moda ma capaci anche di aprire la strada su temi importanti come sostenibilità, uguaglianza e diversità. La vincitrice dell'edizione di quest'anno si è impegnata non solo per aumentare inclusività e diversità nella moda, ma anche per fare personalmente la differenza, usando la sua forza come attrice e come creativa per dare voce a chi altrimenti non sarebbe in grado di mettere in mostra il proprio talento.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Wiko e Kaspersky: 5 consigli per il binge watching

di Laura Frigerio

Con l’arrivo dell’autunno e delle temperature più rigide, la voglia di passare le serate e il weekend a casa sul divano, con tanto di copertina sulle gambe, è tanta. E qualche modo migliore di passare il tempo se non immergendosi nel binge watching di qualche bella serie tv?
Però c’è un aspetto che spesso viene trascurato: a nostra cybersecurity. Quanto siamo disposti a “rischiare” pur di vedere la nostra puntata del cuore?  


In occasione dell’European Cyber Security Month, Wiko (celebre brand di smartphone) ha voluto condurre un sondaggio sulla sua Instagram community per raccontare e documentare la passione degli italiani per le serie televisive e il loro livello di cyber-awareness, per poi fornire insieme a Kaspersky (azienda di cyber sicurezza) qualche consiglio per restare sempre “protetti”.

Si parte da un dato: il 94% degli intervistati ha svelato che, quando si trova a casa, guarda più serie tv. Sebbene la TV e il PC restino i mezzi preferiti, un buon 36% degli utenti predilige utilizzare il proprio smartphone. D’altronde, oggi, con gli schermi sempre più grandi degli smartphone, la visione mantiene la sua immersività anche da mobile. 

Al bando però lo streaming pirata, il 66% degli utenti fruisce infatti dei propri contenuti preferiti solo attraverso un abbonamento a un’app o ad un servizio di streaming. E anche i fan più sfegatati sono consapevoli del rischio che si potrebbe correre preferendo siti illegali sul web (70%).  

Pensavate che vedere una serie fosse sinonimo di binge watching? Vi state sbagliando perché solo il 41% è disposto a far nottata pur di finire tutte le puntate di una nuova stagione, mentre il 59% aspetta comodamente il weekend. E i sottotitoli? Per il 51% sono un’opportunità di unire l’utile al dilettevole e di imparare una nuova lingua, mentre alla restante metà non dispiace attendere il doppiaggio italiano pur di guardare l'episodio in totale relax.  

C’è di più: le serie si vedono in solitaria (57%), niente chat o gruppi di WhatsApp per condividere con amici passaggi clou o commenti. Il risvolto social si manifesta solo alla fine, quando in attesa delle prossime puntate o spin-off ci si iscrive alle fanpage o si inizia a seguire i profili di tutti i protagonisti(57%) per restare aggiornati e continuare a sognare ancora un po’.   Quindi per concludere, cosa possiamo fare per proteggere la nostra cybersecurity mentre guardiamo una serie TV? E, soprattutto, siamo al sicuro anche quando utilizziamo servizi legali?  

Ecco i consigli degli esperti di Kaspersky:  
- Utilizzate sempre password diverse e forti per ognuno degli account che possedete (anche per quelli che vengono usati per accedere ai servizi di streaming) e non condividetele con i vostri amici. Ci sono milioni di account potenzialmente a rischio e tentativi di trarre in inganno anche gli utenti più esperti!

- Prediligete l’utilizzo di una soluzione di sicurezza affidabile e certificata, in grado di offrire una protezione avanzata su tutti i dispositivi in uso e fate sempre tutti gli aggiornamenti richiesti dal vostro smartphone e dalle app.


- Utilizzate solo fonti affidabili, ovvero servizi per i quali è stato sottoscritto un abbonamento, evitando fonti non verificate. Controllate sempre il formato dell'URL o l'ortografia del nome dell’azienda prima di effettuare qualunque download. I finti siti web possono sembrare apparentemente identici a quelli legittimi, ma prestando maggiore attenzione ad alcune irregolarità è possibile distinguerli.

- Se possibile, usate una carta di credito prepagata per i pagamenti ed evitate di memorizzare sul sito o app di streaming i dettagli della carta.

- Prestate attenzione all’estensione del file scaricato. Per esempio, l’estensione di una puntata non sarà mai in formato .exe.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Imparare a realizzare ghirlande da Steflor

di Redazione

Continuano gli appuntamenti di Garden Steflor a Paderno Dugnano (in Via Erba, 2).

Questo weekend spazio anche ai laboratori di giardinaggio per adulti. Il 10 ottobre focus sulle ghirlande da appendere nelle proprie case, con fiori/rami e foglie di stagione, con tutte le loro sfumature di colore.

I laboratori saranno divisi in due turni, della durata di un'ora, a cui potranno partecipare cinque adulti, disposti due per lato.

I tavoli verranno igienizzati ad ogni fine turno. Sarà disponibile gel igienizzante e la mascherina è obbligatoria.

Per info e prenotazioni: https://www.steflor.it/eventi





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Massimo Ivan Falsetta al Fashion Film Festival di Chicago

di Laura Frigerio

Il regista italiano Massimo Ivan Falsetta è stato selezionato per la nuova edizione del Fashion Film Festival di Chicago, che dal 2012 coinvolge i migliori brand di moda e gli autori di tutto il mondo.

Massimo Ivan Falsetta ha realizzato, in collaborazione con l’hair stylist di fama mondiale Fabio Colucci, “Eclettico” per il marchio Ascèt.

Si tratta di un’opera in cui l’amore prende la forma di un viandante tentato da moderne sirene, un giovane che nel suo vagare è incerto se restare o fuggire.

“Il Fashion Film è una forma di comunicazione estremamente creativa che offre grande libertà espressiva” - dichiara il regista - “perché unisce il linguaggio cinematografico a quello della moda e della pubblicità”. Il risultato è un cortometraggio d’autore che ha conquistato la giuria d’Oltreoceano con le sue ambientazioni oniriche e la potenza delle sue immagini”.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Ludovica Pagani nuova testimonial di Opsobjects

di Laura Frigerio

Opsobjects, prestigioso brand di fashion jewellery, festeggia i suoi primi dieci anni con una campagna adv che lancia una nuova collezione di gioielli.

Come testimonial è stata scelta Ludovica Pagani (influencer e speaker radiofonica), che posa con sensuale eleganza fra busti femminili e statue in gesso, per sottolineare il forte legame fra il brand e l’arte, fra le tendenze contemporanee e la cultura classica.

In un ambiente metafisico, silenzioso e imponente che richiama quelli dei grandi musei, che rievoca le atmosfere di un laboratorio di scultura, che cita le pagine più illustri della storia dell’arte, Ludovica Pagani svela il fascino dei gioielli Luxury. Anelli, bracciali, collane e orecchini racchiudono in sé contenuti artistici, manifatturieri e stilistici che oggi rappresentano il vero lusso: questo tema di preziosità è enfatizzato anche dalla bagnatura d’oro 24 kt che caratterizza tutte le linee della nuova collezione made in Italy.

L’iconico cuore, simbolo di Opsobjects, viene presentato in una lussuosa e grintosa versione bold nella linea Precious Love oppure abbinato a tintinnati charms dalle diverse forme e colori nelle proposte dallo spirito glam della linea Fashion Love.

La preziosità e i chiari riferimenti all’arte tornano anche in Natural Love che ancora una volta rende omaggio all’epoca classica e all’alta tradizione orafa italiana. Ricordiamo che le collezioni Luxury di Opsobjects sono, infatti, un inno al ben fatto e ai preziosi saperi delle botteghe italiane; sono un messaggio di rinascita, un racconto fatto di stratificazioni culturali che rendono omaggio all’unicità italiana: design, cura dei dettagli e ricerca sui materiali diventano immediatamente tendenza.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Cotonella lancia una special edition di My Pink Slip per Fondazione Umberto Veronesi

di Laura Frigerio

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno e sono molto le iniziative a sostegno.
Cotonella, celebre brand di lingerie, ha lanciato per l’occasione My Pink Slip, una special edition che ha l’obiettivo di supportare la Fondazione Umberto Veronesi, nello specifico il suo progetto Pink is Good.

Quest’ultimo è nato per dare un sostegno concreto alla ricerca scientifica, grazie al finanziamento di borse di ricerca per medici e scienziati che hanno deciso di dedicare la loro vita allo studio e alla cura del tumore al seno e degli altri tumori femminili.

La collaborazione tra Cotonella e la Fondazione Umberto Veronesi è iniziata nel 2019 e ha già portato al finanziamento del lavoro di Francesca Bianchi, ricercatrice italiana il cui scopo è determinare l’efficacia degli antinfiammatori non steroidei (FANS) somministrati durante la chirurgia del tumore al seno triplo negativo in relazione anche al peso corporeo.

Cotonella ha scelto quindi di proseguire il supporto a Fondazione Umberto Veronesi anche attraverso la vendita di un capo speciale. My Pink Slip è uno slip rosa in cotone, in taglia unica, con il ricamo del fiocchetto simbolo della lotta al tumore al seno. Uno special packaging segnala l’operazione e invita ad un acquisto consapevole gli appassionati del brand.
Inoltre, l’invito a dedicare tempo e attenzione alla prevenzione dei tumori femminili caratterizza la comunicazione della collezione Intimo Naturale, con la diffusione all’interno del pack dei capi di intimo Cotonella di un leaflet specificatamente dedicato alle buone pratiche della prevenzione.

Dove potete acquistare My Pink Slip (al prezzo di 4,90)? Qui: shop.cotonella.com.

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

LR Wonder presenta la Crema madre viso al latte d'asina

di Laura Frigerio

Con l’arrivo della stagione fredda il consiglio è di prestare ancora più attenzione alla vostra pelle, usando prodotti in grado di nutrirla e proteggerla.

A tal proposito vi consigliamo la nuova Crema Madre Viso al Latte D’Asina di LR Wonder.

Segreto di bellezza sin dall’antichità, il Latte di Asina offre quantità molto elevata di vitamina C: lo sapevano bene Cleopatra che, come raccontano gli storici, era solita immergersi nel latte d’Asina fino al collo, e Poppea, seconda moglie di Nerone, che seguendo l’esempio della Regina D’Egitto, faceva il bagno in questo elisir per rendere la pelle più elastica e nutrita. Anche Paolina Bonaparte, sorella di Napoleone, era a conoscenza dei benefici del latte d’asina, che applicava su viso e corpo.

LR Wonder Company ha racchiuso tutti i benefici dell’”Oro Bianco” tanto amato da donne iconiche del passato in una nuova crema viso, la Crema Madre Viso al Latte D’Asina che leviga, ripara, nutre e idrata, lasciando la pelle liscia e vellutata. La vitamina C contrasta rughe e smagliature ed ha un ottimo potere cicatrizzante; la vitamina D combatte i radicali liberi; la vitamina E limita la comparsa dei segni del tempo e le macchie causate dall’età, dalla gravidanza o dall’esposizione al sole oltra a riparare i danni alle fibre di collagene ed elastine ed infine la vitamina A aiuta l’esfoliazione della pelle. Un concentrato di benessere per l’epidermide, tra acidi grassi, proteine, amminoacidi ed omega 6: un trattamento che va ad agire in profondità, regalando alla pelle nutrimento e protezione.

Assolutamente da provare!




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Ariana Grande in PINKO nel video di Positions

di Laura Frigerio

Ariana Grande è tornata con un nuovo singolo dal titolo “Positions” che anticipa l'uscita del suo sesto album ed è accompagnato da un videoclip (diretto da Dave Mayers) in cui la pop-star veste i panni di Presidente degli Stati Uniti.

Panni molto glamour, con un cappotto firmato PINKO dalla silhouette che si ispira ad archivi vintage in un mix di filati mossi e irregolari,che creano un aspetto gonfio e slegato, con disegno pied de poule all-over. E ancora collo a rever ampio, tasche sui fianchi con patta applicata e cintura abbinata nello stesso tessuto con fibbia metallica dorata, chiusura doppiopetto con bottoni ricoperti nello stesso tessuto del cappotto. Un capo che valorizza Ariana e fa la differenza.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Su Amazon i nuovi Echo ed Echo Dot

di Redazione

Amazon ha iniziato a consegnare in Italia i nuovi dispositivi Echo ed Echo Dot, caratterizzati da un design sferico completamente nuovo e una qualità audio migliore. Le consegne di Echo Dot con orologio partiranno invece il 5 novembre. Importante sottolinear che i dispositivi Echo sono realizzati con materiali riciclati e sono dotati della modalità risparmio energetico.

IL NUOVO ECHO
Presenta un design completamente nuovo e una finitura in tessuto che si adatta perfettamente a qualsiasi stanza, con un anello luminoso a LED alla base della sfera che si riflette sulle superfici per una maggiore visibilità.
Anche l’audio è stato migliorato: grazie al woofer da 3” (76 mm) e ai due tweeter (20 mm/0,8”), Echo offre un suono stereo Dolby da un unico dispositivo con alti nitidi, medi dinamici e bassi profondi. Come Echo Studio, il nuovo Echo rileva automaticamente l'acustica del tuo spazio e ottimizza la riproduzione audio. Inoltre, per la prima volta, Echo include un hub per la Casa Intelligente, con il supporto di Zigbee, e dispone anche della connettività Bluetooth LE.

ECHO DOT, ANCHE CON OROLOGIO
Il nuovo Echo Dot ha lo stesso design sferico e la stessa finitura in tessuto di Echo. Presenta un potente altoparlante frontale da 41 mm che riproduce voci nitide e bassi bilanciati per un audio pieno in qualsiasi stanza della casa. Il nuovo Echo Dot con orologio presenta gli stessi miglioramenti di Echo Dot, oltre a un display LED che consente di controllare facilmente l'ora, la temperatura esterna, i timer e le sveglie. E, da oggi, la funzione che consente di spegnere la sveglia con un tocco, che i clienti adorano su Echo Dot con orologio, sarà disponibile anche su Echo Dot ed Echo.

ALTRE INFORMAZIONI
Echo ed Echo Dot sono disponibili al costo di 99,99 € e 59,99 € nei colori antracite, bianco ghiaccio e ceruleo. Le consegne ai clienti iniziano a partire da oggi, 22 ottobre 2020. Echo Dot con orologio sarà invece disponibile al costo di 69,99 € nei colori bianco ghiaccio e ceruleo, a partire dal 5 novembre 2020.

In merito alle consegne del nuovo Echo Show 10, seguiranno aggiornamenti nelle prossime settimane.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Treatwell e LILT lanciano l'iniziativa Ceretta Salvavita

di Laura Frigerio

L’emergenza Covid 19 ha avuto varie conseguenze sulle nostre vite, cambiando abitudini e priorità. Così sempre più persone, negli ultimi mesi, hanno rimandato esami e screening fondamentali per prevenire e curare altri problemi di salute.
Il rischio è quindi che si peggiorino dei trend, come quello che vede poche donne sottoporsi al Pap test.

Una ricerca di Treatwell (il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti di bellezza e benessere) ci segnala che in Italia il tumore al collo dell’utero è al quinto posto per incidenza e ogni giorno a sette donne viene diagnosticato un cancro alla cervice uterina: ogni ventiquattro ore almeno una perde la vita.
Nonostante queste cifre allarmanti, solo 3 donne su 5 si sottopongono al Pap test, lo strumento ad oggi più efficace per una corretta diagnosi precoce.


Sempre Treatwell sottolinea però che le donne non si fanno problemi ad andare nei centri estetici per fare delle cerette intime, anzi nel 2019 si è registrato il 66% in più rispetto all’anno precedente. Viene quindi spontaneo pensare che questo avvenga perché dalla propria estetista ci si sente a proprio agio.


Da questa constatazione nasce una importante iniziativa: la Ceretta Salvavita.
Si tratta di una campagna di sensibilizzazione lanciata da Treatwell insieme alle sezioni provinciali di Milano Monza Brianza e Roma di LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori e patrocinata da Regione Lombardia e Comune di Milano con l’obiettivo di abbattere i tabù relativi al tumore della cervice uterina e promuovere la prevenzione.

“Per sensibilizzare l'opinione pubblica, Treatwell ha coinvolto 160 saloni che hanno deciso di prendere parte di questa campagna, sensibilizzano le clienti potenzialmente in target. Andiamo così a sfruttare il rapporto di fiducia che si crea tra estetista e cliente, così è come se una cara amica ci parlasse di prevenzione” - spiega Chiara Cassani, Senior Communication Treatwell - “Abbiamo fornito ai saloni il materiale informativo per poi condividere con loro le idee per l'approccio, anche perché hanno gli strumenti giusti per affrontare anche questi temi con serenità. Inoltre abbiamo aperto un crowfounding per pagare 150 Pap test sospesi, presso i centri LILT, per le donne che non sono in grado di sostenere il costo dell'esame”.

“Il nostro focus è la prevenzione, perché salva la vita. È fondamentale avere un corretto stile di vita e sottoporsi a screening precoci. Il lockdown ha generato il fenomeno del ritardo diagnostico e siamo ai minimi storici sul numero di donne che si sottopongono al Pap Test” - sottolinea la Dott.ssa Luisa Bruzzolo di LILT - “Abbiamo aderito alla proposta di Treatwell, perché c'è del valore in quello che hanno offerto:lla loro ricerca si è rivelata utile anche per noi e loro hanno rete di saloni importanti con estetiste che consideriamo delle formidabili alleate in questa campagna di sensibilizzazione, in quanto costituiscono un rapporto di fiducia con clienti. Come accedere ai Pap test sospesi? Sarà nostra cura individuare le donne che hanno bisogno dell’esame e che non se lo possono permettere”.

Per contribuire alla campagna #JoinTheFight di Ceretta Salvavita: https://www.retedeldono.it/it/cerettasalvavita.

Le donne che richiederanno di usufruire del Pap test donato potranno recarsi presso gli ambulatori LILT nella provincia di Milano per effettuare gratuitamente una visita che potrebbe salvare loro la vita.
Per maggiori informazioni visitare la pagina https://www.treatwell.it/inspiration/cerettasalvavita/



crediti foto: ufficio stampa



leggi di più

Kids&Us organizza a Milano un pomeriggio musicale

di Laura Frigerio

In un periodo così complicato come quello che stiamo vivendo, i bambini hanno ancora più bisogno di spensieratezza. Largo quindi a laboratori, incontri ed eventi che li coinvolgono (naturalmente in tutta sicurezza).

Tra questi vi segnaliamo il pomeriggio musicale organizzato il 24 ottobre a Milano dalla scuola Kids&Us (in Galleria Buenos Aires 15), durante il quale i bambini dai 7 anni in su potranno scatenarsi al ritmo dell'ukulele e delle percussioni.

I gruppi saranno ridotti a sei bambini massimo, e i partecipanti divisi in due slot di un’ora ognuno: alle 15 il primo gruppo e alle 16.30 il secondo.
L’evento è gratuito.

Kids&Us, per chi non lo sapesse, è una rete di scuole d’inglese che ha creato un metodo unico per imparare l'inglese per bambini da 1 a 18 anni. Basato su un forte desiderio d’innovazione e di miglioramento, questo metodo ha rivoluzionato l'apprendimento dell'inglese utilizzando la riproduzione del processo naturale di acquisizione della lingua madre. Fondata nel 2003 dalla filologa Natàlia Perarnau, Kids&Us conta 503 scuole in 9 Paesi, di cui 24 scuole in Italia.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

La skincare a prova di freddo secondo MioDottore

di Redazione


L’arrivo della stagione fredda ha iniziato a farsi sentire anche sulla vostra pelle? MioDottore (la piattaforma specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo DocPlanner) ha coinvolto uno dei suoi esperti, il dottor Andrea Ingegneri (dermatologo), che ha aderito al progetto di video consulenza online attivato dalla piattaforma, per suggerire consigli pratici, indicazioni preventive e un vademecum con le regole d’oro per un’adeguata beauty routine a prova di freddo.


ACIDI GRASSI OMEGA, UREA E VITAMINA E PER LA DERMATITE DA FREDDO
In inverno i vasi sanguigni si contraggono maggiormente, apportando meno nutrimento e rendendo la pelle più vulnerabile, inoltre, a causa delle basse temperature, questa tende a seccarsi, dando spesso origine ad arrossamenti, screpolature, dermatiti da freddo o a sintomi più gravi, quali irritazioni, xerosi, lichenificazione e desquamazione. Il freddo può infine generare peggioramenti anche per chi già soffre di patologie in atto, come la dermatite atopica o la rosacea.

Come fare, dunque, se si incappa in una forma di dermatite da freddo? È importante selezionare creme specifiche che contengano lipidi, come gli acidi grassi Omega 3 e 6 che nutrono la pelle e la rafforzano; l'urea, una sostanza naturalmente presente nell’epidermide che favorisce la capacità cutanea di aumentare l'idratazione fisiologica, e, in ultimo, gli antiossidanti (ad esempio la vitamina E) che aiutano a lenire infiammazioni e arrossamenti.


BEAUTY ROUTINE INVERNALE: NO AI DETERGENTI SCHIUMOGENI
Quando fa freddo si dovrebbero evitare i detergenti schiumogeni e ricchi di tensioattivi e trattare invece il viso mattina e sera con latte, gel detergenti o mousse. Inoltre, bisognerebbe sempre applicare una crema con protezione SPF50+ in quanto anche in autunno e in inverno gli UVA e UVB possono danneggiare l’epidermide. Infine, la sera è bene usare creme nutrienti e unguenti dalla composizione chimica A/O (acqua in olio), più ricche di oli e grassi che di acqua e non eccedere con l’uso di scrub o peeling (massimo una volta al mese), in quanto la cute impiega oltre 24 ore per riprodurre lipidi.

MAKE UP: PER STRUCCARSI OLII DI OLIVA E NON SOLO
Dall’inizio dell’autunno e nella stagione invernale, si tende a servirsi maggiormente del make up per coprire piccole imperfezioni o anche per restituire alla pelle un colorito “più sano”, ma è importante non incappare in eccessi che possono danneggiare la pelle. È opportuno quindi evitare prodotti che contengono derivati di silicone come il dimeticone, in quanto sono comedogenici e, occludendo i pori, favoriscono l’insorgenza dell’acne. Mentre, per rimuovere correttamente il trucco e avere una pelle pulita e fresca si può optare per acque micellari, gel o mousse. Per chi ha una pelle particolarmente sensibile è meglio decidersi ad abbandonare i dischetti struccanti, in quanto la trama composta da filamenti intrecciati di cotone se strofinata sulla pelle può irritarla e infiammarla.
La soluzione ideale è applicare il prodotto direttamente sulle mani e massaggiare il viso con movimenti lenti e rotatori che permettono alla componente lipofila dello struccante di legare e “portar via” il trucco, e infine risciacquare abbondantemente con acqua. Gli struccanti a base di olii di oliva, lino, ricino, mandorle dolci, jojoba, girasole e germe di grano sono particolarmente efficaci in quanto sciolgono il trucco, che a sua volta è composto da grassi ed elementi oleosi. La tecnica ideale è versare una noce di olio sulle mani inumidite, emulsionare e massaggiare a viso asciutto per poi concludere strofinando delicatamente sul viso un asciugamano bagnato con acqua tiepida e ben strizzato. Si può anche utilizzare l’olio d’oliva a patto di diluirlo con acqua: si otterrà così lo stesso concetto dello struccante bifasico per gli occhi.

I BEAUTY FOOD DELL’INVERNO: MIRTILLI, ZUCCA VIOLINA E RAVANELLI
L’alimentazione anche in questo caso gioca un ruolo cruciale, esistono infatti beauty food che aiutano a contrastare il freddo, come i mirtilli rossi: la loro buccia contiene antocianina essenziale nella produzione e nella protezione del collagene, contrasta le infiammazioni e riduce i rossori. Altri cibi “amici” dell’epidermide sono gli ortaggi a foglia verde (come il cavolo verde) che contengono antiossidanti, vitamina A, C e K, potassio, magnesio e calcio, e il the verde matcha che grazie al suo alto livello di antiossidanti (circa 130 volte in più rispetto al classico the verde) e di polifenoli, aiuta a proteggere la pelle dai raggi ultravioletti e dall'inquinamento. Da aggiungere in menu anche la zucca violina, un concentrato di betacarotene che il nostro organismo utilizza per produrre il sebo, e i ravanelli, ricchi di zolfo, silicio e vitamina C, che proteggono la pelle dai danni causati dai radicali liberi.

LE REGOLE D’ORO DI MIODOTTORE PER UNA SKINCARE ANTI-FREDDO:
1. Evitare i detergenti schiumogeni, preferendo quelli oleosi. Per le pelli delicate o affette da fastidi come acne e rosacea, persino le docce troppo prolungate possono peggiorare i sintomi perché il contatto con l'acqua diventa una forma di aggressione.
2. Usare una protezione solare spf50+ subito dopo la detersione.
3. Evitare creme e prodotti make up che contengono derivati di silicone come il dimeticone, in quanto comedogenici e favoriscono l’insorgenza di acne.
4. Detersione quotidiana, sia al mattino che alla sera.

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Adriana, la vincitrice di AW LAB IS ME 2020, presenta Niente di Me

di Laura Frigerio

Il periodo difficile che stiamo vivendo non ha fermato la musica di AW LAB IS ME Music Edition, che quest’anno ha deciso di realizzare una edizione in live streaming.

La finale, tenutasi lo scorso luglio, ha proclamato vincitrice Adriana, che ha avuto così la possibilità di collaborare con Low Kidd per la produzione del nuovo singolo “Niente di Me” (distribuito da Sony Music a partire dal 16 ottobre).


Un pezzo niente male per questa giovane artista che ha avuto la meglio su migliaia di ragazzi che, tra Italia e Spagna, hanno aderito a questo innovativo talent show.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Irina Shayk interpreta la nuova collezione di Falconeri

di Redazione


È la splendida Irina Shayk a interpretare la collezione Fall/Winter 2020 di Falconeri.

Ritratta all’interno di un appartamento dal design moderno e minimal, la modella russa interpreta l’eleganza, il comfort e la modernità delle maglie in Cashmere Ultralight nei nuovi colori menta, diamante e aviatore.

I look sono completati dai pantaloni a palazzo in lana nei toni moka e taupe.


La nuova evoluzione del lusso traspare in proposte dell’eleganza concreta ed essenziale, scandite dall’abilità artigianale delle produzioni made in Italy.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Urban Sports Club ha individuato cinque profili di “nuovi sportivi”

di Redazione


Urban Sports Club, l’applicazione leader in Europa per l’accesso a più di 8.000 centri fitness e oltre 50 discipline sportive, ha analizzato le abitudini dei propri utenti in fatto di sport e individuato cinque profili di “nuovi sportivi”, accomunati dalla scelta di allenamenti multidisciplinari e diversi tra loro.  

Secondo l’indagine di Urban Sports Club, per italiani ed europei è importante mettersi in gioco esplorando la propria atleticità e confrontandosi con sport e attività sempre nuove. Inoltre, allenarsi regolarmente praticando discipline differenti tra loro è un modo per tenersi in forma divertendosi e consente anche di lavorare su diverse aree e muscoli, andando a tonificare tutto il corpo. 

Ecco quindi quali sono le cinque tipologie di sport addicted profilate da Urban Sports Club e le loro caratteristiche.

FIT SWIMMER: ALLENAMENTI DENTRO E FUORI DALL’ACQUA
Tra una bracciata e l’altra, la figura del fit swimmer si fa strada attraverso le corsie delle piscine cittadine, prediligendo quelle all’aperto durante l’estate e quelle coperte in inverno. Gli sportivi che rientrano in questo profilo trascorrono la maggior parte del loro tempo libero in vasca, ma è possibile incontrarli anche nelle palestre, per svolgere sessioni di fitness e allenamenti utili alle articolazioni di tutto il corpo.

HEALTHY FIT PER LA PERFETTA FORMA FISICA
Mantenersi sani e in forma è il mantra ufficiale degli healthy fit: esercizi di fitness, allenamento funzionale e pesistica sono i loro must have per rafforzare i muscoli profondi del corpo e l’intero sistema muscolo-scheletrico. Questa tipologia di sportivi è un trend in continua crescita nella community di Urban Sports Club, a dimostrazione di quanto l’attenzione e la cura verso la propria salute stia diventando sempre più importante.


URBAN FIT, OVVERO GLI SPORTIVI METROPOLITANI

La generazione degli urban fit popola le metropoli italiane ed europee e la si può incontrare soprattutto nelle palestre per arrampicata o nei centri yoga, intenta ad allenare la forza e la resistenza in parete o la flessibilità durante le sessioni di meditazione, utili anche a riscaldare e allungare i muscoli. Il mix tra i due allenamenti, consente infine a questi atleti di sviluppare l’equilibrio, una parte fondamentale in entrambe le discipline.

MULTI-WELLNESS FIT, PAROLA D’ORDINE: VARIARE
Che si tratti di tennis, pole dance, arti marziali o sport da combattimento, gli sportivi che rientrano nella categoria multi-wellness fit vivono e respirano la multidisciplinarietà e sono sempre disposti a provare nuove attività. Infatti, gli sport con la palla, così come lo yoga, il ciclismo, il fitness, il pilates e il nuoto, fanno tutti parte della loro routine di allenamento.

YOGI FIT: LA SALUTE PASSA ANCHE DALLA MENTE
Appassionati della pratica olistica, gli yogi fit affrontano con costanza e dedizione ogni stile di questa antica disciplina. Dall’hot yoga, allo yin yoga o al forrest yoga, le diverse sedute offrono a questa tipologia di sportivi benefici non solo sul corpo ma anche, e soprattutto, sulla mente. Anche il fitness, il nuoto e l’arrampicata sono attività sportive molto apprezzate da questa nuova categoria di atleti.


Ricordiamo che grazie ad un’ampia e variegata offerta di corsi, abbonamenti flessibili che consentono l’accesso a più centri e discipline in città diverse e classi online live, Urban Sports Club può soddisfare le esigenze di ogni tipo di utente, indipendentemente dalle proprie attitudini personali, passioni e gusti.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Cannabis Sativa Oil, la nuova linea skincare di Avon

di Laura Frigerio

È da diverso tempo che si parla dei benefici della canapa, anche sul fronte beauty. Numerosi studi mostrano come la cannabis è dotata di innumerevoli vantaggi: allevia il dolore causato da infiammazioni, combatte l’invecchiamento della pelle, migliorandola notevolmente, rafforza il sistema immunitario, contrasta i radicali liberi e diminuisce il livello di stress.


È per questo che una azienda leader del settore come Avon ha deciso di creare la linea skincare Cannabis Sativa Oil. Si tratta di prodotti a base di olio di canapa sativa (ovvero priva di THC - tetraidrocannabinolo - , il principio attivo stupefacente della canapa senza alcun effetto psicotropo), ottenuto con la spremitura a freddo dei semi.

Questo olio vegetale è ricco di acidi grassi essenziali (omega 3 e omega 6) e vanta delle spiccate proprietà antiossidanti, immunomodulanti e antinfiammatorie.
Risultato: i prodotti Cannabis Sativa Oil si rivelano perfetti per le pelli arrossate, in quando hanno effetto calmante e ne riducono il rossore. Leniscono la pelle e la rendono ancora più morbida e vellutata. Basta provarli una volta per diventarne dei veri addicted.

La linea è composta da tre prodotti dermatologicamente testati, privi di fragranza, oli minerali, solfati e ftalati e realizzati nel rispetto degli standar vegani.

Scopriamoli insieme…

OLIO/LATTE DETERGENTE CLEANSE & CALM ALL’OLIO DI CANAPA SATIVA
Un detergente lenitivo adatto per rimuovere il make-up e le impurità e lasciare la pelle detersa e nutrita. E’ sufficiente aggiungere acqua tiepida per trasformare l’olio in latte e risciacquare poi con acqua tiepida.

CREMA DA GIORNO PROTECT & CALM ALL’OLIO DI CANAPA SATIVA SPF 30
Leggera e idratante che contribuisce a lenire instantaneamente la pelle secca, proteggendola poiché dotata di fattore di protezione solare 30.

BALSAMO MANI E CORPO RESTORE & CALM ALL’OLIO DI CANAPA SATIVA
Dona sollievo e benessere alla pelle secca, lasciandola morbida, setosa e estremamente liscia.


I prezzi? Sono molto buoni: si va dai 6 ai 12 euro.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Ci vediamo all'uscita, il nuovo romanzo de i Trentenni

di Laura Frigerio

Avete voglia di perdervi tra le pagine di un libro appassionante? Vi consigliamo caldamente “Ci vediamo all’uscita” (Sperling & Kupfer), firmato dalle girls de I Trentenni ovvero Silvia, Stefania e Ilaria.


Le creatrici e autrici di uno dei progetti web di maggior successo degli ultimi anni tornano nelle librerie (fisiche e digitali) a due anni di distanza dal loro esordio letterario con “Hai detto trenta?” (Rizzoli), pronte a conquistarci con un romanzo in cui sarà facile ritrovarsi (a qualunque età).

LA TRAMA
Troppo spesso la vita non va come l’avevi immaginata. Nessuno lo sa meglio di Benedetta che, poco più che trentenne, si ritrova con il cuore a pezzi al funerale del fratello. Marco avrebbe voluto una cerimonia diversa, più allegra, magari con un coro gospel alla Sister Act.
Marco che aveva sempre la risposta pronta. Marco che era un esempio per tutti. Marco che sembrava solido come una roccia. Accanto a Benedetta, ci sono gli amici di una vita: Alice, Stefano e Maurino. Sono sempre stati inseparabili, loro cinque, e non c’è niente che non sappiano l’uno dell’altro. O almeno così credono. Perché Marco nascondeva un segreto.

Un segreto che ora non può essere taciuto e che rischia di travolgere tutti. Toccherà proprio a chi gli era più vicino tuffarsi in un viaggio nel passato, tornare indietro nel tempo e iniziare a ricordare. Le gite di classe e le canzoni degli 883, i primi amori e le cocenti delusioni, i cellulari grandi come cabine telefoniche e la voglia di spaccare il mondo: solo riavvolgendo il filo della memoria, Benedetta, Alice, Stefano e Maurino potranno scoprire, tra lacrime e sorrisi, la verità sul loro migliore amico. Uno straordinario omaggio agli anni Novanta, ai giorni spensierati dell’adolescenza e agli amici. Quelli veri, quelli che incontri tra i banchi di scuola e rimangono al tuo fianco per sempre. Qualunque cosa accada.



Dove seguire I Trentenni:
www.itrentenni.com
Facebook e Instagram - @itrentenni



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più