Chef Claudio Sadler & Chef Alessandro Borghese a/r

di Redazione

Mancano pochi giorni alla prima tappa del viaggio andata e ritorno orchestrato dagli chef Claudio Sadler e Alessandro Borghese, nei rispettivi ristoranti milanesi.

 

Gli ingredienti delle due cene, in programma il 21 gennaio al Ristorante Sadler sui Navigli e il 26 febbraio al ristorante AB – Il lusso della semplicità nel cuore di CityLife, sono estro, sperimentazione, esperienza e passione.


Il percorso andata e ritorno sui binari del gusto insieme a chef Sadler e chef Borghese si snoda in un mix di suggestioni, ispirazioni vicine e lontane e piatti iconici, che si uniscono armonicamente nei due menu delle serate, disponibili entrambi su prenotazione a un costo di 130 euro a persona, vini in abbinamento inclusi.

L’ANDATA - MENU CENA RISTORANTE SADLER
Insalata di gamberi con insalata russa moderna (chef Sadler)

Raviolo di ribollita fritto in brodo (chef Borghese)
Zuppa cotta e cruda di frutti di mare con passatina di cardi e basilico (chef Sadler)
Risotto di scampi e il suo carpaccio, chutney di mandarino e pompelmo amaro alle erbe (chef Borghese)
Guancia di vitello con purea di patate al burro acido e salsa di prezzemolo (chef Borghese)
ETÀ 10- 30: DAL MOTTARELLO AL COCKTAIL: pera, fava tonka e brandy (chef Sadler)


IL RITORNO - MENU CENA RISTORANTE AB – IL LUSSO DELLA SEMPLICITÀ 
La seppia prende il tè (chef Borghese) Porcal'oca (chef Borghese)
Tartare di tonno, crumble di nocciole, bagnetto giallo piemontese (chef Sadler)
Carciofo alla giudia, capesante e zabaione al dragoncello (chef Sadler)
Cacio&Pepe (Borghese) Piccione in cassoeula (chef Sadler)

Mandorle e caviale e passion fruit (chef Borghese)



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Paola Iezzi e Myss Keta in Pinko sulla cover di LTM

di Laura Frigerio


Avete già ascoltato “LTM”, il nuovo singolo di Paola Iezzi featuring Myss Keta? È una vera bomba e lo stesso vale per la cover che ritrae le due artiste, confermando la loro allure glamour.


Nel caso ve lo foste chiesti, a firmare i loro outfit è Pinko.

Paola Iezzi indossa un Blazer in jacquard con pattern all-over e piping a contrasto sull'apertura davanti.
Collo sciallato, maniche lunghe con bottoni al fondo e spacco centrale al fondo sul retro.
Tasche con patta applicata davanti. Foderato. Chiusura monopetto con bottone singolo.
Cintura in morbida pelle mano seta con fibbia Love Birds in metallo galvanica oro.

Invece Myss Keta indossa un blazer d'ispirazione maschile in crêpe de Chine interamente ricamato full strass.
Collo a rever, maniche lunghe e tasche a filetto sui fianchi.
Chiusura monopetto con bottone singolo a pressione nascosto.


credito foto: ufficio stampa

leggi di più

LR Wonder beauty partner del Grande Fratello Vip

di Laura Frigerio


Se state seguendo la quarta edizione del Grande Fratello Vip (in onda stasera su Canale 5) avrete probabilmente qualche curiosità sui prodotti di bellezza usati dai concorrenti all’interno della casa più spiata d’Italia.

Il beauty partner del talent (per il secondo anno consecutivo) è LR Wonder, brand italiano della cosmesi la cui mission è “dare un’anima al prodotto, creare qualcosa di magico e apparentemente inarrivabile e renderlo alla portata di tutti”.

“Per il Grande Fratello, Mediaset stava cercando un’azienda come la nostra: fresca e giovane, attiva sui social, italiana e che si occupasse di cosmetica innovativa con un tocco glam. Abbiamo valutato e accettato di partecipare prima all’edizione 2019, che ha consacrato la nostra linea di abbronzanti alla birra, per poi decidere di aderire anche all’edizione VIP 2020” – spiega Lorenzo Riva, fondatore e CEO del brand - “siamo sicuri che anche questa volta la partnership si rivelerà un successo e che il Grande Fratello VIP farà conoscere ad un pubblico ancora più vasto e variegato la nostra realtà, i nostri prodotti e tutta la cura e l’attenzione alla qualità della cosmetica che da sempre fa parte dei nostri valori aziendali”.

Per i circa tre mesi di permanenza, i concorrenti Paola Di Benedetto, Licia Nunez, Aristide Malnati, Clizia Incorvaia, Antonio Zequila, Adriana Volpe, Michele Cucuzza, Antonella Elia e tutti gli altri potranno farsi coccolare dai cosmetici della maison e dai suoi prodotti iconici: Wonder Body, la crema corpo al veleno d’api, la nuovissima Wonder Night (crema e maschera) prima linea notte LR Wonder al veleno di vipera e i tre innovativi sieri alla bava di lumaca, al veleno d’api e al caviale. A disposizione dei concorrenti l’espositore LR Wonder in suite e trattamenti estetici con i prodotti LR Wonder.

E ancora: il Wonder Roller, beauty tool che rigenera e rinnova la pelle grazie alla produzione di collagene e elastina stimolata dai piccolissimi aghi indolore, il Wonder Brush, spazzolino da denti placcato oro 24K che garantisce massima pulizia e igiene della bocca, il dentifricio Black Carbon, che grazie ai suoi principi attivi offre una delicata azione sbiancante e la mascherina notte in 100% seta naturale Wonder Dream, per sonni perfetti anche nella casa più guardata in Italia. A completamento della partnership, ogni concorrente riceverà una beauty box brandizzata LR Wonder.

Profumo ai feromoni e linea completa al veleno di vipera per lui; per lei invece profumo ai feromoni pour elle, il nuovissimo Slim Leggins WonderB dall’effetto shaping e il celebre Lip Volumizer che grazie al brevetto internazionale Maxi-Lip regala istantaneamente labbra idratate, morbide e irresistibilmente volumizzate.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

I consigli di Wiko e MKS Milano Fashion School per saldi smart

di Laura Frigerio

Avete già ceduto allo shopping da saldi? Resistere è davvero difficile, anche se bisogna sempre stare attente a non sforare il budget a disposizione. Per facilitarvi le cose Wiko (brand di telefonia portavoce del lusso democratico) ha pensato di redigere insieme agli studenti del MKS - Milano Fashion School (istituto accademico di alta formazione con l’obiettivo di formare i professionisti della moda di domani) una preziosa guida allo shopping democratico.

Una guida che suggerisce alcuni capi must-have, “evergreen”, soluzioni e tips affinché i saldi diventino un’opportunità per fare affari e creare outfit pieni di carattere.

Ecco i 5 consigli per fare acquisti “smart”, senza dimenticare un occhio alle condivisioni social_

1) Il blazer. È il vero must-have per ogni stagione: è indossabile in inverno sotto un cappotto o un trench e in primavera/estate diventa il capo passe-partout per ogni evento. Scuro o nei colori neutri, lungo, corto, strutturato o morbido, è perfetto se abbinato a pantaloni sartoriali per un look più elegante e maschile, oppure ad una gonna plissettata per ricreare un outfit anni Settanta, ma anche a jeans e ballerine per uno stile casual e sempre impeccabile.


2) I pantaloni a vita alta. Versatili in ogni occasione, dal lavoro al cocktail con gli amici, sono un capo su cui investire. Con la piega per dare un’immagine più rigorosa e maschile o senza per uno styling più morbido e femminile possono essere abbinati ad una T-shirt e a delle sneakers oppure ad una camicia e a delle décolleté per contesti più formali o eleganti. Perfetti per ogni donna si prestano ad essere declinati nei vari stili, dal romantico al rock, con l’aiuto di accessori come cinture, foulard o fiocchi. Volete indossarli e fare uno scatto da lookbook? Il consiglio di Wiko è optare per un’inquadratura dal basso verso l’alto: tende a slanciare la figura e a conferire importanza al soggetto.


3) La camicia. Con la primavera-estate 2020 la camicia, in tutte le sue forme e fantasie, torna ad essere la protagonista indiscussa di ogni guardaroba che si rispetti. Durante i saldi invernali si possono trovare occasioni per tutti i gusti e per tutte le tasche: modelli stravaganti e dalle suggestioni vintage oppure super basic, come l’intramontabile versione bianca. Per gli amanti dei grandi classici con un paio di jeans è un match vincente, mentre per chi vuole osare e sfoggiare un look più sofisticato basta sovrapporla a un abito bustier - come suggeriscono molti stilisti nelle sfilate dell’autunno-inverno 2019/2020. Il consiglio per valorizzarla in uno scatto? Se indossate una camicia con un pattern rendetela protagonista della foto portandola in primo piano privilegiando uno sfondo neutro (e per un effetto pancia piatta alzate un braccio sulla testa)!


4) L’abito romantico. Tinta unita, in colori pastello, con stampe floreali o total black, può essere una risorsa sia in inverno che in estate. Con un semplice cambio di accessori e impreziosito da gioielli o bijoux lo stesso capo dà spazio a diverse interpretazioni. Corto, lungo, con trasparenze, con nastri, rouches, balze o dalle linee morbide e scivolate, l’abito romantico diventa grintoso con gli anfibi e una giacca di pelle e invece decisamente più cozy con il maxicardigan. Per una foto di sicuro impatto da condividere sui profili social, il consiglio di Wiko è di dare dinamicità al ritratto privilegiando scatti in movimento o con effetto bokeh.

5) Tracollina. Un’icona di stile dal 1955 come insegnava Coco Chanel, dando sfogo a giochi di catene e pelle impunturata. È l’accessorio che con stampe, pattern di loghi o floreali, materiali particolari, in tinta unita, in pelle, non deve mai mancare in ogni armadio. Perciò via libera a mini-bag dalla forma particolare e divertente o a tracolle di medie dimensioni - se si predilige la comodità.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Federica Pellegrini sceglie gli occhiali Transitions

di Laura Frigerio

Federica Pellegrini è una elle testimonial di #lovelight, il progetto influencer di Transitions che mira a raggiungere i millennial, consumatori consapevoli che basano le proprie scelte sull’esperienza raccontata dagli influencer e in suoi social media.

La campionessa ha scelto proprio gli scatti di questo shooting per fare gli auguri sui social ai suoi followers durante le feste appena terminate.

Foto realizzate in compagnia di Vanessa, il suo inseparabile cagnolino, in cui ha optato per un look raffinato con camicia bianca e un occhiale con tecnologia Transitions, intelligente alla luce che permette di adattarsi senza sosta a ogni condizione di luminosità e un messaggio in linea con il brand: “Goditi tutta la luce del Natale”.

#lovelight, la campagna influencer di Transitions, “vive” sui social network e, oltre a Federica Pellegrini, vede tra i suoi protagonisti anche Giovanni Masiero, Irene Colzi, la Digital Modern Family e Jacopo D’Alesio.


crediti foto social: ufficio stampa

leggi di più

Salvatore Ferragamo e Freedom, la campagna SS 2020

di Laura Frigerio

La parola chiave che definisce la campagna Spring Summer 2020 di Salvatore Ferragamo è Freedom. La maison lancia così un messaggio forte e chiaro, invitando ad essere liberi di essere ciò che vogliamo, dove e con chi vogliamo.


Per questa campagna Salvatore Ferragamo torna a collaborare con Harley Weir.
Il cast è eterogeneo e indossa una collezione ricercata (che porta la firma del Direttore Creativo Paul Andrew) in un mix di tradizione artigianale e tendenze contemporanee. Materiali, stili e colori si contaminano a vicenda, creando capi e accessori all'insegna del comfort e dell’originalità.

 Quella che vediamo è una serie di immagini e di video, progettati per trasmettere in maniera tangibile il calore estivo, in cui la gioia dell’amicizia e il brivido della scoperta sono esaltati da una luce estremamente sensuale.  

Paul Andrew dice: “Grazie a Harley Weir e al talento coreografico di Eric Christison, abbiamo esplorato ulteriormente il concept della sfilata, ambientando il set all’aperto, in un contesto selvaggio e pieno di luce. I modelli si muovono liberi e disinibiti con il calore del sole sulla pelle. L’obiettivo era anche quello di cogliere tutta l’allegria di una piacevole avventura estiva tra amici. La campagna accende i riflettori su prodotti che saranno protagonisti della prossima stagione, come la décolleté Viva, la borsa Trifolio e capi in crochet realizzati rigorosamente a mano”.

CREDITI  
Direttore creativo: Paul Andrew
Fotografa: Harley Weir
Coreografo: Eric Christison
Stylist: Jodie Barnes
Modelli: Malgosia Bela, Abby Champion, Sora Choi, Alpha Dia e David Kammenos
Agency: Laird+Partners

crediti foto: ufficio stampa  

leggi di più

Moroccanoil ai Golden Globe: come ricreare l'hairlook di Margot Robbie

di Laura Frigerio

Anche voi avete sognato ad occhi aperti ammirando il red carpet della 77esima edizione dei Golden Globe? Tra le star che hanno sfilato anche Margot Robbie, che ha sfoggiato uno splendido hairlook firmato da Bryce Scarlett, hairstylist di Moroccanoil.


Parlando dell'ispirazione, Bryce Scarlett, ha dichiarato:"Volevo che i suoi capelli avessero un aspetto dalle onde morbide e dalla texture delicata per completare il suo audace e moderno abito Chanel".  

Vorreste ricreare l’hairlook? Ecco come:

-Sui capelli umidi, utilizzare una piccola quantità di Moroccanoil Treatment Light per ottenere la base perfetta per lo styling.

-Successivamente, applicare Moroccanoil Volumizing Mousse alle radici dei capelli e una piccola quantità di Moroccanoil Blow Dry Concentrate alle estremità.

-Vaporizzare Moroccanoil Perfect Defense per proteggere dal calore, quindi iniziare ad asciugare i capelli con una spazzola rotonda da 2 pollici per una finitura liscia e corposa.

-Successivamente, raccogliere  i capelli in grandi trecce e passare il ferro sopra di esse per creare l'aspetto delle onde a S.

-Disfare le trecce e spazzolare i capelli; utilizzare di nuovo il ferro per ammorbidire le onde intorno alla cornice del viso e della corona.

-Rompere le onde con le dita e spruzzare Moroccanoil Dry Texture generosamente su tutti i capelli mantenendo l'arco attorno alla cornice del viso.

-Applicare Moroccanoil Mending Infusion sulle punte per un finish super morbido.


-Per terminare, spruzzare Moroccanoil Luminous Hairspray Medium su tutte le ciocche per una tenuta di lunga durata.


Photo Credit: Valerie Macon

Photo Caption: "Margot Robbie attends the 77th Golden Globe Awards with hair by Moroccanoil

Hairstylist Bryce Scarlett – 1.5.20”

leggi di più

Maglioni e calze coordinate by In The Box

di Laura Frigerio

Un modo per non passare inosservati? Lasciare spazio alle fantasie invernali, abbinando magari i maglioni con i calzini.
E l’ideale sarebbe affidarsi alle creazioni di In The Box, il brand di calze e collezioni apparel "Made in Milan" fondato da Mario Pastorini e Carla Bottoni, partner in crime anche nella vita privata ed entrambi con un consolidato background nel settore della moda.

La lavorazione dei loro capi è fra le più ambiziose della storia tessile, i disegni non sono da meno perché nascono dal culto di Mario per il vintage, ma anche per il second hand americano e giapponese, dalla passione di Carla per la street culture e la musica r'n'b old school, da icone preppy come John Kennedy che mescolava capi classici con dettagli sportivi e dall’immaginario western alla cultura Navajo.

Design e manifattura di qualità sono i pilastri su cui si fonda il marchio. Le collezioni, infatti, prendono vita dalle eccedenze della produzione di calze nascono t-shirt, felpe, cardigan e pull, accanto alle proposte di cappelli e sciarpe, boxer per il mare che riprendono la creatività delle calze per un effetto total look.

E per questo inverno sono state create delle deliziose maglie unisex con disegno jaquard in lana e cashmere e calzini abbinati.

I prezzi? I maglioni tra i 160 e i 170 euro. Le calze tra le 17,50 e le 18,50 euro.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Rowenta lancia TOUCH-UP&GO, la nuovissima piastra cordless

di Redazione

Essere splendenti, sempre, e poter contare su un aspetto curato che fa della chioma un punto di forza e di vanto. Un sogno beauty o una realtà?

Da oggi è tutto vero, infatti Rowenta lancia TOUCH-UP&GO, la nuovissima piastra per capelli che si adatta perfettamente a chi è sempre in movimento, infatti il prodotto non necessita di una presa perché è senza fili.

Proprio così: TOUCH-UP&GO di Rowenta è cordless ed è dotata di una batteria al litio che garantisce un’autonomia di ben 25 minuti (alla massima temperatura), ideale per dare forma o ritoccare il proprio look in ogni situazione e in tutta velocità! Inoltre, le sue dimensioni ultracompatte e leggere e il cappuccio termoresistente la rendono perfetta per essere custodita in borsetta ed estratta come beauty secret ogni volta che ce n’è bisogno.

I capelli risultano morbidi e protetti, grazie al rivestimento in ceramica e la grandezza di questo prodotto, piccolo solo nei volumi, è data anche dalla possibilità di regolare la temperatura: le due modalità, 160° e 200°, permettono di scegliere l’opzione desiderata. Le piastre fluttuanti consentono risultati efficaci per risultati impeccabili: avere capelli lisci, mossi, ricci o con qualche onda strategica è facile!

La nuova piastra cordless di Rowenta è un alleato da portare sempre con sé, paladino delle esigenze di chi non si ferma mai e non solo se si parla di hairstyle. La piastra è infatti studiata per diventare una preziosa power bank per lo smartphone, perché essere on-the-go non vuol dire rinunciare ad essere sempre connessi! TOUCH-UP&GO di Rowenta è quindi la piastra ideale per chi è multitasking e non vuole rinunciare a prendersi cura di sé fra mille impegni e appuntamenti.

Il prezzo consigliato al pubblico? €44,99


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Wushu, le sneakers ispirate alle arti marziali

di Laura Frigerio

Le tendenze moda Spring Summer 2020 parlano chiaro: nel nostro guardaroba non possono mancare le sneakers!

Tra le varie proposte sul mercato fashion c’è quella del brand Wushu, che riprende il nome con cui si identificano le arti marziali sin dal ‘500.
Un’arte millenaria sconosciuta in Italia fino agli anni’70.

CURIOSITA’ SUL BRAND
Wushu nasce nel 1985 grazie ai fratelli Lorini, maestri e campioni italiani di arti marziali orientali. Inizialmente il brand si presenta con una scarpa tecnica ideale per la pratica di questo sport nelle sue diverse discipline. Le Wushu si identificano sin dagli esordi grazie al simbolo Ruyi antichissimo segno orientale che si narra amuleto degli imperatori della Dinastia Quing e icona di saggezza spirituale. Lo strumento con cui soddisfare i desideri del cuore.
Nel 2018 il Gruppo Blackboard di Mauro Diliddo, con headquarter milanese, ha deciso di ereditare la storia ed i valori del brand presentando due nuovi modelli di sneaker sul mercato internazionale. Un successo immediato che ha portato Wushu in più di 600 prestigiosi store multibrand in tutto il mondo con una distribuzione qualitativa e consistente in Italia, con più di 350 punti vendita, Spagna, Portogallo, Francia, UK, Giappone ed una prospettiva di sviluppo in Germania, Paesi Bassi, Scandinavia, USA, Russia, Cina e Korea.

I MODELLI
Le Tiantan e le Master, fashion sneaker proposte in un range colori estremamente ampio, presentano rispettivamente 18 e 26 diversi make up nella Spring Summer 2020.

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Le Studio d’Orphée di Jean-Luc Godard alla Fondazione Prada

di Laura Frigerio

Il cinema non è solo intrattenimento, ma arte (la settima, per precisione). E i suoi protagonisti meritano di essere conosciuti insieme alle proprie opere, da tutte le generazioni.
È per questo che vi consigliamo vivamente di visitare “Le Studio d’Orphée” di Jean-Luc Godard, nuovo progetto permanente di Fondazione Prada, a Milano.


“Le Studio d’Orphée” è un atelier, uno studio di registrazione e di montaggio, un luogo di vita e di lavoro che trova la sua nuova collocazione al primo piano della galleria Sud.

Il cineasta ha deciso di trasferirvi il materiale tecnico, utilizzato nella realizzazione dei suoi ultimi film a partire dal 2010, così come i mobili, i libri, i quadri e gli altri oggetti personali provenienti dal suo studio-abitazione di Rolle in Svizzera.

 

Il termine “atelier” usato da Godard per definire questo spazio evoca la dimensione artigianale che caratterizza la sua attività di regista, accostando il proprio lavoro cinematografico agli universi del teatro e delle arti visive.


All’interno de “Le Studio d’Orphée” il lungometraggio “Le Livre d'image” (del 2018) e nove cortometraggi del regista (“On s'est tous défilés” del 1988; “Je vous salue Sarajevo” del 1993; “Les enfants jouent à la Russie” del 1993; “The Old Place” del 1998; “De l'origine du XXIème siècle” del 2000; “Liberté et Patrie” del 2002; “Une bonne à tout faire” del 2006; “Vrai faux passeport” del 2006; “Une Catastrophe” del 2008) saranno diffusi su uno schermo televisivo impiegato abitualmente da Godard come strumento di lavoro.


In particolare, gli spettatori avranno l’occasione unica di assistere alla proiezione de “Le Livre d'image” nel luogo fisico in cui il film è stato concepito e realizzato, durante il montaggio, il mixaggio del suono e nelle fasi di produzione e post-produzione. Per la prima volta sarà possibile trovarsi a stretto contatto con il processo creativo all’origine di un’opera cinematografica.

Gli elementi che compongono “Le Studio d’Orphée” formano una geografia spaziale ed emozionale all’interno della quale i visitatori saranno invitati a vivere un’esperienza di totale scoperta. Per gli spazi di Milano della Fondazione Prada Jean-Luc Godard ha anche concepito “Accent-sœur”, un intervento sonoro installato all’interno dell’ascensore della Torre. I visitatori potranno ascoltare la colonna sonora di “Histoire(s) du cinéma”, un’opera video in otto capitoli iniziata nel 1988 e conclusa nel 1998 dal cineasta che si è servito di estratti di film, di telegiornali, di scritti di filosofia, di romanzi, di poesie, di musiche e di opere d’arte per raccontare la storia complessa e multiforme della settima arte.


crediti foto: ufficio stampa Fondazione Prada

leggi di più

“Forever young” con Treatwell

di Redazione

È appena iniziato il nuovo anno e viene spontaneo pensare ai segni del tempo che potrebbero aumentare. Gli anni passano, ma con Treatwell (il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti beauty e benessere) è più facile abbracciare i cambiamenti del proprio corpo, valorizzandolo e prendendosene cura anche per attenuare o ritardare la comparsa delle rughe e dei segni del naturale invecchiamento.

L’AGOPUNTURA COSMETICA E IL MICRONEEDLING
Non tutti gli “aghi” vengono per nuocere, come dimostra l’agopuntura cosmetica. I meridiani del viso, ovvero i punti in cui, secondo la medicina cinese, scorre la forza vitale, vengono stimolati attraverso l’applicazione di piccoli aghi capaci di ristabilire i flussi di energia “bloccati”. Lasciati in posa per circa 20-30 minuti, gli aghi lanciano alla pelle un messaggio di “autoriparazione”, migliorando il microcircolo e l’ossigenazione delle cellule, oltre a stimolare i fibroblasti, ossia le cellule che producono collagene ed elastina. Al termine di un ciclo di 8-10 sedute le piccole rughe risultano distese e rimangono tali per un paio di mesi circa.
Questa tecnica, ancora poco nota in Italia, sta prendendo velocemente piede nel Vecchio Continente: per il momento ad apprezzare “l’effetto riccio” sono soprattutto gli inglesi e gli olandesi. L’agopuntura cosmetica, infatti, costituisce ben il 7% dei trattamenti corpo prenotati nel Regno Unito e nei Paesi Bassi nel 2019. Anche nel caso del microneedling ci si arma di aghi per “difendere” la propria giovinezza.
Anche questa versione tecnologica del dermarolling prevede piccole perforazioni della cute attraverso micro aghi per attivare il processo di riparazione della pelle che, stimolata dalle punture, produce naturalmente collagene ed elastina, che vanno a contrastare la comparsa di cicatrici e piccole rughe.
In Europa è la Francia il Paese in cui si ama di più farsi punzecchiare il viso. Inoltre, oltralpe i prezzi di questo trattamento (98 euro) sono leggermente inferiori rispetto alla media europea (103 euro); la spesa, poi, si abbassa ulteriormente in Italia (80 euro circa).

PELLE PREZIOSA CON LA MICRODERMOABRASIONE
Fobia degli aghi, ma voglia di coccolare il viso? La soluzione di Treatwell si chiama microdermoabrasione. Attraverso un flusso di micro-cristalli, questo trattamento esfolia lo strato più superficiale della pelle, sollevando le cellule morte ed esercitando una delicata azione levigante; come se non bastasse, riduce i gonfiori dovuti al ristagno di liquidi. Il risultato è quindi un volto più disteso, riposato e dalla grana più liscia e luminosa.
La microdermoabrasione è popolare soprattutto in Spagna (dove una seduta costa all’incirca 37 euro) ma anche in Italia sta prendendo piede: a fronte di una spesa media di 48 euro, nel 2019 le prenotazioni di questo trattamento sono raddoppiate rispetto all’anno precedente.
Le pelle del viso ha un altro prezioso alleato nel massaggio. I muscoli facciali sono una quarantina e, più si muovono, più il volto risulterà tonico. Niente palestra in questo caso, ma tappa al centro estetico, dove l’estetista vestirà i panni di personal trainer: dal contorno occhi alle tempie e poi giù fino al collo, massaggiando il volto ed esercitando lievi pressioni, drenerà il fluido linfatico, ridurrà i gonfiori e stimolerà la microcircolazione, riducendo così le rughe d’espressione.

In Italia si è già sparsa la voce dell’efficacia dei massaggi facciali, a giudicare dalle prenotazioni effettuate su Treatwell: nel corso dell’ultimo anno sono infatti aumentate ben del 120%.

LATTE D’ASINA, ACIDO IALURONICO E RADIOFREQUENZA
Nell’antichità il bagno nel latte d’asina era un rituale di bellezza degno di una regina e in quest’ambito Cleopatra era la top influencer. I suoi consigli non sono andati perduti con il passare del tempo e ancora oggi il trattamento al latte d’asina (rivisitato in chiave moderna sotto forma di sieri e creme) è considerato un vero elisir per la pelle, poiché stimola la produzione di collagene, riequilibra il pH e svolge una funzione idratante e rassodante.
I sieri e le creme alleati del well-aging non finiscono qui. Tra i più amati vi sono sicuramente quelli a base di acido ialuronico, una sostanza naturalmente contenuta nella pelle che contribuisce a mantenerla morbida ed elastica. Con il passare del tempo, però, il corpo ne produce sempre meno, quindi per ottenere un effetto rimpolpante si può optare per l’applicazione di un prodotto contenente questo principio attivo che, spesso, è associata all’ossigenoterapia. Questa tecnica consiste nel distribuire sulla pelle, tramite un aerografo, essenze che puliscono in profondità e tonificano viso e décolleté, rivitalizzando le cellule e attenuando così rughe, acne e increspature.

A confermarne l’efficacia il forte incremento di prenotazioni registrato in Italia nel 2019: +44,5% rispetto all’anno precedente. Tra gli altri acidi “buoni” combinabili con pulizie del viso, massaggi e trattamenti specifici, Treatwell ricorda il mandelico (amato per le sue proprietà purificanti e anti-aging) e il glicolico, utilizzato per contrastare rughe, macchie e acne. Quest’ultimo è da preferire nella stagione invernale, in quanto è una sostanza fotosensibilizzante.
Come non citare, poi, la radiofrequenza tra le tecniche per attenuare i segni dell’invecchiamento cutaneo? Questa tecnica indolore e non invasiva sfrutta infatti le onde elettromagnetiche per stimolare il sistema linfatico e incrementare la produzione di collagene. Risultati assicurati, come testimonia il vertiginoso aumento delle prenotazioni di questo trattamento in Italia: quest’anno si è arrivati addirittura a un +211% rispetto al 2018.

IL WELL-AGING
Il well-aging non passa solo dal viso, ma è bene riservare qualche attenzione anche a mani e décolleté. In questo secondo caso, sono diversi i fattori da tenere sotto controllo, dall’idratazione alla postura. Proprio così: dormire su un fianco o a pancia in giù, ad esempio, sembra favorire la formazione di piccole grinze su collo e petto e un eccessivo rilassamento dei tessuti. Oltre a sforzarsi di dormire supini, è consigliabile ricorrere a una buona crema idratante e dedicarsi a una regolare esfoliazione, optando per scrub con piccolissimi granelli, considerata l’estrema delicatezza della zona in questione. Il trattamento al collagene e alla paraffina è un vero toccasana per le mani.
Si inizia con uno scrub per eliminare le cellule morte; successivamente si applica una crema idratante e si immergono in una vaschetta di paraffina le mani, che vengono poi bendate e lasciate in posa per qualche minuto. Al termine del trattamento le mani risultano più lisce e morbide, pronte da accarezzare.

“Con il passare degli anni cambiano non solo le nostre esigenze, ma anche quelle del nostro corpo. Ascoltarlo è il primo passo per prendersi davvero cura di sé. Qualunque siano le necessità di ognuno, soddisfarle è più facile che mai grazie a Treatwell: sull’app e sul nostro sito migliaia di saloni e trattamenti sono a un solo click di distanza, ovunque e in qualunque momento della giornata” - dichiara Chiara Cassani, Marketing Manager Italy di Treatwell.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Save the Duck e la collaborazione con Sea Shepherd, in ottica animal friendly

di Laura Frigerio

 

Conoscete Save the Duck? Sicuramente si, dato che è il primo brand internazionale animal friendly, che non smette mai di sorprendere.
Lo dimostra anche la collezione che celebra la collaborazione con Sea Shepherd, la più attiva e agguerrita Organizzazione per la tutela degli Oceani e della fauna marina, fondata nel 1977 dal Capitano Paul Watson. L’obiettivo è supportare le sue attività in difesa degli animali marini.


LA COLLEZIONE
La capsule collection Spring Summer 2020 comprende Parka antipioggia black e navy per l’Uomo e white per la Donna, smanicati, felpe e T-Shirt, a cui infonde un forte valore simbolico il logo della flotta di Sea Shepherd e i claim condivisi dalle parti: Defend – Conserve – Protect e We Respect Animals.

INFORMAZIONI SU SEA SHEPHERD
La flotta di Sea Shepherd è composta da tredici navi con a bordo equipaggi di volontari provenienti da tutto il mondo, disposti a rischiare la vita per la causa. Sea Shepherd non protesta ma agisce utilizzando tattiche di azione diretta, per investigare, documentare e impedire attività illegali ai danni degli Oceani. Si ricordano, tra i tanti in 40 anni di storia, gli interventi in Canada contro il massacro delle foche, alle Isole Faroe contro la mattanza dei delfini e nel Mediterraneo contro la pesca illegale. La campagna storica di Sea Shepherd è quella condotta in Oceano Antartico, dove per più di 10 anni l’Organizzazione ha combattuto contro la caccia commerciale alle balene.

 

 

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Moaconcept Playground lancia una capsule ispirata a Looney Tunes

di Laura Frigerio

L’allegria ai piedi. È quella che potrete indossare grazie al brand Moaconcept Playground, che ha lanciato una capsule collection ispirata al mondo Looney Tunes.

Per tutta la Spring Summer 2020 potrete trovare queste divertenti sneakers con Titti, Silvestro, Bugs Bunny e Daffy Duck.


Modelli Unisex, Donna e Uomo che presentano grafiche semplici e di forte appeal sui modelli street urban del brand. Un omaggio di Moaconcept a questi mitici cartoons e a Bugs Bunny che, apparso per la prima volta nel 1940, celebrerà il suo 80esimo Anniversario nel 2020.

Dove potete trovarle? Nei migliori retailer internazionali e su www.moaconcept.com.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Lanciato il nuovo smartphone Huawei Y6s

di Redazione

La prima novità hi tech del 2020? Huawei Y6s, il nuovo smartphone che coniuga avanzate prestazioni tecnologiche, un design elegante e un prezzo competitivo. Dotato di ampio display da 6.09’’ e una fotocamera posteriore da 13MP, offre agli utenti tutti gli strumenti necessari per scattare foto di qualità, perfette da condividere in pochi istanti sui propri social network.

Il device dispone di EMUI 9.0 basata su Android 9, con il pieno supporto di tutti i Google Mobile Services.

“L’ultimo smartphone della Serie Y unisce il rinomato comparto fotografico di Huawei ad un design elegante. Disponibile in due varianti di colore ad un prezzo altamente competitivo, Huawei Y6s offre prestazioni senza eguali per chiunque voglia esprimere il proprio potenziale fotografico” - ha affermato Pier Giorgio Furcas, Deputy General Manager Huawei CBG Italia.

IL COMPARTO FOTOGRAFICO
Huawei Y6s è dotato di una fotocamera posteriore con obiettivo da 13MP e apertura focale f/1,8 con LED flash, perfetta per catturare immagini estremamente nitide e video di altissima qualità, anche in situazioni di scarsa luminosità. Inoltre, grazie alla tecnologia Scene Recognition garantita dall’Intelligenza Artificiale di Huawei, lo smartphone è in grado di identificare oltre 22 differenti categorie di oggetti, e oltre 150 scenari, regolando automaticamente colore e luminosità della foto in base alla situazione per scatti unici e inquadrature sempre perfette. Huawei Y6s è inoltre dotato di una fotocamera frontale da 8MP (f/2.0), per selfie ad alta risoluzione.

LE PRESTAZIONI
Huawei Y6s dispone del processore octa-core MediaTek MT6765 che garantisce un’esperienza d’uso intelligente ed efficiente. Per offrire agli utenti ampio spazio per l’archiviazione di immagini, video, giochi e documenti, lo smartphone è inoltre dotato di una RAM da 3GB e 32GB di memoria interna. L’ampia batteria da 3.020 mAh supporta l’utente nell’utilizzo intensivo quotidiano del suo smartphone. EMUI 9.1, basata interamente su Android 9 e completa di Google Mobile Services, personalizza l’interfaccia grafica del nuovo Huawei Y6s e garantisce la massima velocità del sistema durante l’apertura delle proprie applicazioni preferite e nel caricamento dei contenuti multimediali.

L’ESPERIENZA VISIVA
Huawei Y6s è dotato del display Huawei  Dewdrop Notch da 6.09". Grazie alle sue dimensioni discrete, il notch si inserisce perfettamente nelle linee simmetriche dello schermo, ospitando in maniera elegante e funzionale la fotocamera frontale, senza risultare invadente durante l’utilizzo. Gli utenti potranno così godere di un'esperienza visiva coinvolgente e di alta qualità, perfetta per guardare film e video o per giocare ai videogiochi, anche in movimento. Il jack audio da 3.5 mm supporta un’ampia gamma di auricolari, per un'esperienza sonora coinvolgente.

PREZZO E DISPONIBILITA’ IN ITALIA
Huawei Y6s sarà disponibile nei migliori negozi di elettronica di consumo e presso il Huawei Experience Store di Milano a partire dalla seconda settimana di gennaio in due differenti colorazioni: Starry Black e Orchid Blue, al prezzo consigliato di: 149,90€.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Angelo Carillo & C alla Fiera di Francoforte

di Redazione

La Angelo Carillo & C., eccellenza nel settore del tessile casa, parteciperà alla Heimtextil di Francoforte, dal 7 al 10 gennaio, una delle più importanti fiere del settore a livello mondiale, confermando un appuntamento ormai ventennale.

La partecipazione alla manifestazione, che è un saldo punto di riferimento per tutte le figure professionali che operano nel mondo tessile, è in linea con la mission aziendale, volta a dare sempre maggiore visibilità ai propri prodotti e ai propri brand anche a livello internazionale. Heimtextil è in quest’ottica un appuntamento irrinunciabile, una leva importante per i mercati a cui l’azienda si affaccia e nei quali vuole essere sempre più presente. In occasione della fiera, presso lo stand G41, nella hall 4.1, l’azienda accoglierà i visitatori presentando in anteprima tutti i nuovi trend della collezione A/I 2020-21 di tessuti e tendaggi Linea Oro, il suo brand storico.

 

LA COLLEZIONE
L’intera collezione si sviluppa attorno ad un principio: creare un confort domestico con tessuti che si combinano per creare spazi rilassanti. Fondamentale a tal proposito la scelta dei colori, che vanno dai bianchi naturali ai caldi toni di beige, fino ad arrivare a morbidi grigi. Immancabili le raffinate nuance del rosa e del verde che ricordano la natura, stemperate da fantasie ed unite in una proposta in grado di dare agli ambienti della casa una nota delicata e femminile. Romantici motivi floreali dai colori tenui si alternano a stampe astratte, morbide geometrie e trame in rilievo, che ricreano effetti di luce-ombra insieme ad una sensazione avvolgente e soft touch, data dai velluti, che esaltano il concetto di confort assoluto. Basi neutre e nuovi abbinamenti saranno i protagonisti della prossima stagione fredda, per vestire tutta la casa di un’unica e calda scelta cromatica e di tessuti.

Proprio l’attenzione dell’azienda nella continua ricerca e sviluppo di prodotti dal design originale e tessuti innovativi ha portato alla realizzazione, anche per Linea Oro, di una collezione in materiale riciclato, composto al 100% da polietilene tereftalato (PET), il materiale utilizzato per le bottiglie di plastica e da tessuti biologici, fibre naturali, come il cotone o il lino, provenienti da coltivazioni 100% bio. Ognuna di queste è seguita con metodi e materiali che hanno un basso impatto sull’ambiente. Il cotone biologico è coltivato senza l’uso di pesticidi e sostanze chimiche, in modo che gli agricoltori utilizzino solo fertilizzanti organici ed il principio di rotazione delle colture. L’obiettivo è quello di avere un massimo impegno in tema di sostenibilità, sensibilizzando clienti e potenziali tali a una maggiore attenzione e a un più forte rispetto nei confronti dell’ambiente.

IL BRAND
La Angelo Carillo & C. nasce dall’iniziativa imprenditoriale di Angelo Carillo e, dal 1952, opera nel settore dei tendaggi, della biancheria e dei tessuti d’arredo per la casa. L'attenzione dedicata al cliente, l'innovazione, l'ottimo rapporto qualità‐prezzo e l'ampiezza della gamma dei prodotti hanno portato l’azienda a diventare un punto di riferimento nel settore, in Italia e all’estero, grazie anche allo sviluppo dei suoi tre brand Linea Oro, Riviera e Reevèr e del canale e‐commerce Carillo Home.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

L'Infinito di Giacomo Leopardi nella campagna SS20 di Eleventy

di Redazione

Il manoscritto originale de “L’Infinito” di Giacomo Leopardi è nel pay off della campagna Eleventy SS2020. Questo grazie ad una concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo.

“Così tra questa immensità s'annega il pensier mio: e il naufragar m'è dolce in questo mare”, accompagna lo scatto in B/N di una barca a vela che naviga in lontananza al tramonto nel mare della Liguria.


La scelta di questo verso sta nella grande modernità del suo messaggio che invita a sapersi staccare dalla materialità del quotidiano e riprendere contatto con la propria interiorità.

“Nella frenesia che ci impone il nostro settore è importante oggi recuperare momenti intimi di abbandono all'immaginazione per dare spazio alla creatività e credere in un futuro migliore” - spiega Marco Baldassari, co-fondatore e direttore creativo uomo di Eleventy.

Una campagna, quella di Eleventy, che invita a riflettere sul valore di tempi lunghi e pensati.

Crediti
Fotografo Natalino Russo
Liguria: Baia del Silenzio, Scogliera di Moneglia, Sestri Levante.

leggi di più

Gianluca Grignani è la prima sorpresa musicale del 2020

di Laura Frigerio

Come sarà il 2020 sul fronte musicale? Un piccolo assaggio possiamo averlo stanotte, con lo scoccare della mezzanotte, sintonizzandoci su RTL 102.5 dove avremo il piacere di ascoltare il nuovo singolo di Gianluca Grignani dal titolo “Tu che ne sai di me”.

“Scrivere una canzone è come scalare una montagna. Amo mettermi continuamente alla prova. È per questo che ho provato a comporre questa canzone mettendomi al pianoforte, da neofita. Poi ovviamente ci trovate le chitarre suonate da me, ispirandomi ad artisti come Eric Clapton, con lo stile più profondo che mi contraddistingue" - dichiara Gialuca Grignani, che definisce “Tu che ne sai di me” un “pezzo rock heavy”.

Questo sarà solo il primo assaggio del 2020 targato Grignani, che ha in programma la pubblicazione di una trilogia di album dal titolo “Verde Smeraldo” e inizierà una nuova avventura come talent scout con il suo studio di registrazione Fabbrica di Plastica e la sua etichetta Falco a metà.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

ClioMakeUp e Nove25 lanciano Love25 Collection

di Laura Frigerio

Siete alla ricerca di gioielli delicati, colorati e romantici? Allora vi segnaliamo Love25 Collection, una preziosa ed esclusiva collezione in argento sterling 925, nata dalla collaborazione tra ClioMakeUp e Nove25.

Un bel connubio tra due giovani brand “Made in Italy” di successo, che uniscono avanguardia digitale e craftmanship.

Lo stile underground e la maestria artigianale di Nove25 interpretano l’universo stiloso e colorato di ClioMakeUp con una collezione che racconta l’estetica del brand della nota make-up artist Clio Zammatteo, tramite cura per il dettaglio e attenzione per la dimensione qualitativa del prodotto, valori, questi ultimi, distintivi della mission aziendale di entrambi i marchi.

Il sapiente utilizzo della materia prima e lo slancio creativo di Nove25 si uniscono alla forza comunicativa del potente immaginario social ClioMakeUp: il risultato di questa unione è Love25, una collezione dal gusto emoticon, cute, contemporaneo con accenti pop.

I GIOIELLI
Nove25 feat. ClioMakeUp è composta da 9 inedite creazioni: tre modelli di bracciali, tre modelli di collane pendente e tre modelli di orecchini. Protagoniste assolute le icone dei prodotti beauty a marchio ClioMakeUp, riconosciute dalle beauty lover di tutta Italia come emblemi dello stile unico del giovane indie brand cosmetico fondato nel 2008 dall’amatissima Clio. La galvanica in oro rosa, la fine maglia diamantata, i dettagli in smalto color corallo impreziosiscono un prodotto altamente qualitativo, 100% Made in Italy.

PAROLA AI BRAND

Clio Zammatteo, co-founder di ClioMakeUp dichiara: “Sono sempre stata una grande amante degli accessori, e per gusto personale prediligo gioielli creativi e dal design originale. Quando abbiamo deciso di realizzare questa collezione insieme ai ragazzi di Nove25 ho voluto che la passione e la cura che infondo in tutto quello che faccio trasparissero. Ecco perché abbiamo deciso di chiamare il frutto del nostro lavoro congiunto Love25: come per i prodotti della mia linea cosmetica, anche per questi gioielli l’ingrediente principale è l’amore”.

“Ci ha condotto a questa collaborazione la curiosità di esplorare un mondo prettamente femminile, nel rispetto dell’attenzione al dettaglio ed alla qualità che Nove25 e ClioMakeUp infondono sempre nelle loro creazioni. I gioielli Love25 esprimono al meglio passione e cura artigianale attraverso la smaltatura fatta a mano e la forgiatura delle forme tipiche dell’universo di Clio” - dice invece Roberto Dibenedetto, Fondatore di Nove25.

Dove si possono trovare i gioielli? Nel ClioMakeUpShop e negli store fisici Nove25.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

L'Estetista Cinica ha aperto il primo flagshipstore Veralab

di Laura Frigerio

Cristina Fogazzi, meglio conosciuta come L’Estetista Cinica, ha aperto il primo flagship store Veralab a Milano in via Guido d’Arezzo 9.

Uno store che diventa il quartier generale dell’Estetista Cinica, consentendole di raggiungere fisicamente le sue follower e le sue clienti, per offrire loro la straordinaria possibilità di incrementare l’esperienza del marchio.


Il progetto è firmato dagli architetti dello studio 23bassi, che hanno dato forma al mondo de L’Estetista Cinica con luogo unico e avvolgente, in cui vivere un’esperienza totalizzante che va ben oltre il semplice acquisto.

È un concept store speciale e coinvolgente in cui lasciarsi sedurre dagli elementi ludici, in cui scoprire e riscoprire i prodotti Veralab, in cui concedersi il piacere di una consulenza personalizzata. Prendendo ispirazione dall’arte contemporanea e dalle tendenze del food, mescolando il tutto con una dose massiccia di rosa, di neon, di specchi è nato il nuovo store dell’Estetista Cinica.

Un colpo di scena dopo l’altro, qualche dettaglio surreale e una scenografia sorprendente accompagnano le clienti in un meraviglioso viaggio alla scoperta della propria personalissima bellezza. Ai tre best sellers del marchio, olio denso, spumone e luce liquida, è dedicato Caveaux: una vera e propria cassaforte di luce per raccontare i tesori Veralab.

I prodotti per la sink care più famosi ed apprezzati della rete, invece, sono esposti su un ironico nastro sushi color rosa, realmente in movimento, che attraversa lo store. I camerini sono a disposizione delle clienti, per consentire una valutazione personalizzata più approfondita e individuare il trattamento più adatto.  Il format di Cristina Fogazzi, infatti, si basa proprio sul fatto che l’efficacia di ogni prodotto sia in gran parte dovuta all’analisi della pelle e del corpo.

Affacciata sullo store, una balconata ospita lo skin bar, ossia la zona dedicata alla prova delle maschere e al relax che ne consegue. Qui si trova anche la dream room in cui scoprire alcuni prodotti selezionati, giocando come al luna park con gli specchi deformanti e ironizzando sulla percezione del proprio corpo. Le sorprese non sono finite; chi riporta i flaconi vuoti avrà un gettone da utilizzare al misterioso distributore dei gadget.

C’è poi un elemento che si sposa perfettamente con il mondo de L’Estetista Cinica, ovvero quello dell’arte: questo è possibile grazie alla galleria Deodato Arte che espone opere di Banksy e di Mr. Brainwash. Ma non è tutto, anche il digital artist DotPigeon, rappresentato da Plan X Art Gallery, è presente nel nuovo spazio con alcuni lavori, fra cui Real Means Beautiful: un’anteprima dell’imminente collaborazione fra l’artista e VeraLab. Confermata ancora una volta la collaborazione con Piccolo Atelier di Ancona, che vestirà tutto lo staff con un completo made in Italy creato a mano, rigorosamente pink!

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Chef Claudio Sadler & Chef Alessandro Borghese a/r

di Redazione

Mancano pochi giorni alla prima tappa del viaggio andata e ritorno orchestrato dagli chef Claudio Sadler e Alessandro Borghese, nei rispettivi ristoranti milanesi.

 

Gli ingredienti delle due cene, in programma il 21 gennaio al Ristorante Sadler sui Navigli e il 26 febbraio al ristorante AB – Il lusso della semplicità nel cuore di CityLife, sono estro, sperimentazione, esperienza e passione.


Il percorso andata e ritorno sui binari del gusto insieme a chef Sadler e chef Borghese si snoda in un mix di suggestioni, ispirazioni vicine e lontane e piatti iconici, che si uniscono armonicamente nei due menu delle serate, disponibili entrambi su prenotazione a un costo di 130 euro a persona, vini in abbinamento inclusi.

L’ANDATA - MENU CENA RISTORANTE SADLER
Insalata di gamberi con insalata russa moderna (chef Sadler)

Raviolo di ribollita fritto in brodo (chef Borghese)
Zuppa cotta e cruda di frutti di mare con passatina di cardi e basilico (chef Sadler)
Risotto di scampi e il suo carpaccio, chutney di mandarino e pompelmo amaro alle erbe (chef Borghese)
Guancia di vitello con purea di patate al burro acido e salsa di prezzemolo (chef Borghese)
ETÀ 10- 30: DAL MOTTARELLO AL COCKTAIL: pera, fava tonka e brandy (chef Sadler)


IL RITORNO - MENU CENA RISTORANTE AB – IL LUSSO DELLA SEMPLICITÀ 
La seppia prende il tè (chef Borghese) Porcal'oca (chef Borghese)
Tartare di tonno, crumble di nocciole, bagnetto giallo piemontese (chef Sadler)
Carciofo alla giudia, capesante e zabaione al dragoncello (chef Sadler)
Cacio&Pepe (Borghese) Piccione in cassoeula (chef Sadler)

Mandorle e caviale e passion fruit (chef Borghese)



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Paola Iezzi e Myss Keta in Pinko sulla cover di LTM

di Laura Frigerio


Avete già ascoltato “LTM”, il nuovo singolo di Paola Iezzi featuring Myss Keta? È una vera bomba e lo stesso vale per la cover che ritrae le due artiste, confermando la loro allure glamour.


Nel caso ve lo foste chiesti, a firmare i loro outfit è Pinko.

Paola Iezzi indossa un Blazer in jacquard con pattern all-over e piping a contrasto sull'apertura davanti.
Collo sciallato, maniche lunghe con bottoni al fondo e spacco centrale al fondo sul retro.
Tasche con patta applicata davanti. Foderato. Chiusura monopetto con bottone singolo.
Cintura in morbida pelle mano seta con fibbia Love Birds in metallo galvanica oro.

Invece Myss Keta indossa un blazer d'ispirazione maschile in crêpe de Chine interamente ricamato full strass.
Collo a rever, maniche lunghe e tasche a filetto sui fianchi.
Chiusura monopetto con bottone singolo a pressione nascosto.


credito foto: ufficio stampa

leggi di più

LR Wonder beauty partner del Grande Fratello Vip

di Laura Frigerio


Se state seguendo la quarta edizione del Grande Fratello Vip (in onda stasera su Canale 5) avrete probabilmente qualche curiosità sui prodotti di bellezza usati dai concorrenti all’interno della casa più spiata d’Italia.

Il beauty partner del talent (per il secondo anno consecutivo) è LR Wonder, brand italiano della cosmesi la cui mission è “dare un’anima al prodotto, creare qualcosa di magico e apparentemente inarrivabile e renderlo alla portata di tutti”.

“Per il Grande Fratello, Mediaset stava cercando un’azienda come la nostra: fresca e giovane, attiva sui social, italiana e che si occupasse di cosmetica innovativa con un tocco glam. Abbiamo valutato e accettato di partecipare prima all’edizione 2019, che ha consacrato la nostra linea di abbronzanti alla birra, per poi decidere di aderire anche all’edizione VIP 2020” – spiega Lorenzo Riva, fondatore e CEO del brand - “siamo sicuri che anche questa volta la partnership si rivelerà un successo e che il Grande Fratello VIP farà conoscere ad un pubblico ancora più vasto e variegato la nostra realtà, i nostri prodotti e tutta la cura e l’attenzione alla qualità della cosmetica che da sempre fa parte dei nostri valori aziendali”.

Per i circa tre mesi di permanenza, i concorrenti Paola Di Benedetto, Licia Nunez, Aristide Malnati, Clizia Incorvaia, Antonio Zequila, Adriana Volpe, Michele Cucuzza, Antonella Elia e tutti gli altri potranno farsi coccolare dai cosmetici della maison e dai suoi prodotti iconici: Wonder Body, la crema corpo al veleno d’api, la nuovissima Wonder Night (crema e maschera) prima linea notte LR Wonder al veleno di vipera e i tre innovativi sieri alla bava di lumaca, al veleno d’api e al caviale. A disposizione dei concorrenti l’espositore LR Wonder in suite e trattamenti estetici con i prodotti LR Wonder.

E ancora: il Wonder Roller, beauty tool che rigenera e rinnova la pelle grazie alla produzione di collagene e elastina stimolata dai piccolissimi aghi indolore, il Wonder Brush, spazzolino da denti placcato oro 24K che garantisce massima pulizia e igiene della bocca, il dentifricio Black Carbon, che grazie ai suoi principi attivi offre una delicata azione sbiancante e la mascherina notte in 100% seta naturale Wonder Dream, per sonni perfetti anche nella casa più guardata in Italia. A completamento della partnership, ogni concorrente riceverà una beauty box brandizzata LR Wonder.

Profumo ai feromoni e linea completa al veleno di vipera per lui; per lei invece profumo ai feromoni pour elle, il nuovissimo Slim Leggins WonderB dall’effetto shaping e il celebre Lip Volumizer che grazie al brevetto internazionale Maxi-Lip regala istantaneamente labbra idratate, morbide e irresistibilmente volumizzate.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

I consigli di Wiko e MKS Milano Fashion School per saldi smart

di Laura Frigerio

Avete già ceduto allo shopping da saldi? Resistere è davvero difficile, anche se bisogna sempre stare attente a non sforare il budget a disposizione. Per facilitarvi le cose Wiko (brand di telefonia portavoce del lusso democratico) ha pensato di redigere insieme agli studenti del MKS - Milano Fashion School (istituto accademico di alta formazione con l’obiettivo di formare i professionisti della moda di domani) una preziosa guida allo shopping democratico.

Una guida che suggerisce alcuni capi must-have, “evergreen”, soluzioni e tips affinché i saldi diventino un’opportunità per fare affari e creare outfit pieni di carattere.

Ecco i 5 consigli per fare acquisti “smart”, senza dimenticare un occhio alle condivisioni social_

1) Il blazer. È il vero must-have per ogni stagione: è indossabile in inverno sotto un cappotto o un trench e in primavera/estate diventa il capo passe-partout per ogni evento. Scuro o nei colori neutri, lungo, corto, strutturato o morbido, è perfetto se abbinato a pantaloni sartoriali per un look più elegante e maschile, oppure ad una gonna plissettata per ricreare un outfit anni Settanta, ma anche a jeans e ballerine per uno stile casual e sempre impeccabile.


2) I pantaloni a vita alta. Versatili in ogni occasione, dal lavoro al cocktail con gli amici, sono un capo su cui investire. Con la piega per dare un’immagine più rigorosa e maschile o senza per uno styling più morbido e femminile possono essere abbinati ad una T-shirt e a delle sneakers oppure ad una camicia e a delle décolleté per contesti più formali o eleganti. Perfetti per ogni donna si prestano ad essere declinati nei vari stili, dal romantico al rock, con l’aiuto di accessori come cinture, foulard o fiocchi. Volete indossarli e fare uno scatto da lookbook? Il consiglio di Wiko è optare per un’inquadratura dal basso verso l’alto: tende a slanciare la figura e a conferire importanza al soggetto.


3) La camicia. Con la primavera-estate 2020 la camicia, in tutte le sue forme e fantasie, torna ad essere la protagonista indiscussa di ogni guardaroba che si rispetti. Durante i saldi invernali si possono trovare occasioni per tutti i gusti e per tutte le tasche: modelli stravaganti e dalle suggestioni vintage oppure super basic, come l’intramontabile versione bianca. Per gli amanti dei grandi classici con un paio di jeans è un match vincente, mentre per chi vuole osare e sfoggiare un look più sofisticato basta sovrapporla a un abito bustier - come suggeriscono molti stilisti nelle sfilate dell’autunno-inverno 2019/2020. Il consiglio per valorizzarla in uno scatto? Se indossate una camicia con un pattern rendetela protagonista della foto portandola in primo piano privilegiando uno sfondo neutro (e per un effetto pancia piatta alzate un braccio sulla testa)!


4) L’abito romantico. Tinta unita, in colori pastello, con stampe floreali o total black, può essere una risorsa sia in inverno che in estate. Con un semplice cambio di accessori e impreziosito da gioielli o bijoux lo stesso capo dà spazio a diverse interpretazioni. Corto, lungo, con trasparenze, con nastri, rouches, balze o dalle linee morbide e scivolate, l’abito romantico diventa grintoso con gli anfibi e una giacca di pelle e invece decisamente più cozy con il maxicardigan. Per una foto di sicuro impatto da condividere sui profili social, il consiglio di Wiko è di dare dinamicità al ritratto privilegiando scatti in movimento o con effetto bokeh.

5) Tracollina. Un’icona di stile dal 1955 come insegnava Coco Chanel, dando sfogo a giochi di catene e pelle impunturata. È l’accessorio che con stampe, pattern di loghi o floreali, materiali particolari, in tinta unita, in pelle, non deve mai mancare in ogni armadio. Perciò via libera a mini-bag dalla forma particolare e divertente o a tracolle di medie dimensioni - se si predilige la comodità.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Federica Pellegrini sceglie gli occhiali Transitions

di Laura Frigerio

Federica Pellegrini è una elle testimonial di #lovelight, il progetto influencer di Transitions che mira a raggiungere i millennial, consumatori consapevoli che basano le proprie scelte sull’esperienza raccontata dagli influencer e in suoi social media.

La campionessa ha scelto proprio gli scatti di questo shooting per fare gli auguri sui social ai suoi followers durante le feste appena terminate.

Foto realizzate in compagnia di Vanessa, il suo inseparabile cagnolino, in cui ha optato per un look raffinato con camicia bianca e un occhiale con tecnologia Transitions, intelligente alla luce che permette di adattarsi senza sosta a ogni condizione di luminosità e un messaggio in linea con il brand: “Goditi tutta la luce del Natale”.

#lovelight, la campagna influencer di Transitions, “vive” sui social network e, oltre a Federica Pellegrini, vede tra i suoi protagonisti anche Giovanni Masiero, Irene Colzi, la Digital Modern Family e Jacopo D’Alesio.


crediti foto social: ufficio stampa

leggi di più

Salvatore Ferragamo e Freedom, la campagna SS 2020

di Laura Frigerio

La parola chiave che definisce la campagna Spring Summer 2020 di Salvatore Ferragamo è Freedom. La maison lancia così un messaggio forte e chiaro, invitando ad essere liberi di essere ciò che vogliamo, dove e con chi vogliamo.


Per questa campagna Salvatore Ferragamo torna a collaborare con Harley Weir.
Il cast è eterogeneo e indossa una collezione ricercata (che porta la firma del Direttore Creativo Paul Andrew) in un mix di tradizione artigianale e tendenze contemporanee. Materiali, stili e colori si contaminano a vicenda, creando capi e accessori all'insegna del comfort e dell’originalità.

 Quella che vediamo è una serie di immagini e di video, progettati per trasmettere in maniera tangibile il calore estivo, in cui la gioia dell’amicizia e il brivido della scoperta sono esaltati da una luce estremamente sensuale.  

Paul Andrew dice: “Grazie a Harley Weir e al talento coreografico di Eric Christison, abbiamo esplorato ulteriormente il concept della sfilata, ambientando il set all’aperto, in un contesto selvaggio e pieno di luce. I modelli si muovono liberi e disinibiti con il calore del sole sulla pelle. L’obiettivo era anche quello di cogliere tutta l’allegria di una piacevole avventura estiva tra amici. La campagna accende i riflettori su prodotti che saranno protagonisti della prossima stagione, come la décolleté Viva, la borsa Trifolio e capi in crochet realizzati rigorosamente a mano”.

CREDITI  
Direttore creativo: Paul Andrew
Fotografa: Harley Weir
Coreografo: Eric Christison
Stylist: Jodie Barnes
Modelli: Malgosia Bela, Abby Champion, Sora Choi, Alpha Dia e David Kammenos
Agency: Laird+Partners

crediti foto: ufficio stampa  

leggi di più

Moroccanoil ai Golden Globe: come ricreare l'hairlook di Margot Robbie

di Laura Frigerio

Anche voi avete sognato ad occhi aperti ammirando il red carpet della 77esima edizione dei Golden Globe? Tra le star che hanno sfilato anche Margot Robbie, che ha sfoggiato uno splendido hairlook firmato da Bryce Scarlett, hairstylist di Moroccanoil.


Parlando dell'ispirazione, Bryce Scarlett, ha dichiarato:"Volevo che i suoi capelli avessero un aspetto dalle onde morbide e dalla texture delicata per completare il suo audace e moderno abito Chanel".  

Vorreste ricreare l’hairlook? Ecco come:

-Sui capelli umidi, utilizzare una piccola quantità di Moroccanoil Treatment Light per ottenere la base perfetta per lo styling.

-Successivamente, applicare Moroccanoil Volumizing Mousse alle radici dei capelli e una piccola quantità di Moroccanoil Blow Dry Concentrate alle estremità.

-Vaporizzare Moroccanoil Perfect Defense per proteggere dal calore, quindi iniziare ad asciugare i capelli con una spazzola rotonda da 2 pollici per una finitura liscia e corposa.

-Successivamente, raccogliere  i capelli in grandi trecce e passare il ferro sopra di esse per creare l'aspetto delle onde a S.

-Disfare le trecce e spazzolare i capelli; utilizzare di nuovo il ferro per ammorbidire le onde intorno alla cornice del viso e della corona.

-Rompere le onde con le dita e spruzzare Moroccanoil Dry Texture generosamente su tutti i capelli mantenendo l'arco attorno alla cornice del viso.

-Applicare Moroccanoil Mending Infusion sulle punte per un finish super morbido.


-Per terminare, spruzzare Moroccanoil Luminous Hairspray Medium su tutte le ciocche per una tenuta di lunga durata.


Photo Credit: Valerie Macon

Photo Caption: "Margot Robbie attends the 77th Golden Globe Awards with hair by Moroccanoil

Hairstylist Bryce Scarlett – 1.5.20”

leggi di più

Maglioni e calze coordinate by In The Box

di Laura Frigerio

Un modo per non passare inosservati? Lasciare spazio alle fantasie invernali, abbinando magari i maglioni con i calzini.
E l’ideale sarebbe affidarsi alle creazioni di In The Box, il brand di calze e collezioni apparel "Made in Milan" fondato da Mario Pastorini e Carla Bottoni, partner in crime anche nella vita privata ed entrambi con un consolidato background nel settore della moda.

La lavorazione dei loro capi è fra le più ambiziose della storia tessile, i disegni non sono da meno perché nascono dal culto di Mario per il vintage, ma anche per il second hand americano e giapponese, dalla passione di Carla per la street culture e la musica r'n'b old school, da icone preppy come John Kennedy che mescolava capi classici con dettagli sportivi e dall’immaginario western alla cultura Navajo.

Design e manifattura di qualità sono i pilastri su cui si fonda il marchio. Le collezioni, infatti, prendono vita dalle eccedenze della produzione di calze nascono t-shirt, felpe, cardigan e pull, accanto alle proposte di cappelli e sciarpe, boxer per il mare che riprendono la creatività delle calze per un effetto total look.

E per questo inverno sono state create delle deliziose maglie unisex con disegno jaquard in lana e cashmere e calzini abbinati.

I prezzi? I maglioni tra i 160 e i 170 euro. Le calze tra le 17,50 e le 18,50 euro.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Rowenta lancia TOUCH-UP&GO, la nuovissima piastra cordless

di Redazione

Essere splendenti, sempre, e poter contare su un aspetto curato che fa della chioma un punto di forza e di vanto. Un sogno beauty o una realtà?

Da oggi è tutto vero, infatti Rowenta lancia TOUCH-UP&GO, la nuovissima piastra per capelli che si adatta perfettamente a chi è sempre in movimento, infatti il prodotto non necessita di una presa perché è senza fili.

Proprio così: TOUCH-UP&GO di Rowenta è cordless ed è dotata di una batteria al litio che garantisce un’autonomia di ben 25 minuti (alla massima temperatura), ideale per dare forma o ritoccare il proprio look in ogni situazione e in tutta velocità! Inoltre, le sue dimensioni ultracompatte e leggere e il cappuccio termoresistente la rendono perfetta per essere custodita in borsetta ed estratta come beauty secret ogni volta che ce n’è bisogno.

I capelli risultano morbidi e protetti, grazie al rivestimento in ceramica e la grandezza di questo prodotto, piccolo solo nei volumi, è data anche dalla possibilità di regolare la temperatura: le due modalità, 160° e 200°, permettono di scegliere l’opzione desiderata. Le piastre fluttuanti consentono risultati efficaci per risultati impeccabili: avere capelli lisci, mossi, ricci o con qualche onda strategica è facile!

La nuova piastra cordless di Rowenta è un alleato da portare sempre con sé, paladino delle esigenze di chi non si ferma mai e non solo se si parla di hairstyle. La piastra è infatti studiata per diventare una preziosa power bank per lo smartphone, perché essere on-the-go non vuol dire rinunciare ad essere sempre connessi! TOUCH-UP&GO di Rowenta è quindi la piastra ideale per chi è multitasking e non vuole rinunciare a prendersi cura di sé fra mille impegni e appuntamenti.

Il prezzo consigliato al pubblico? €44,99


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Wushu, le sneakers ispirate alle arti marziali

di Laura Frigerio

Le tendenze moda Spring Summer 2020 parlano chiaro: nel nostro guardaroba non possono mancare le sneakers!

Tra le varie proposte sul mercato fashion c’è quella del brand Wushu, che riprende il nome con cui si identificano le arti marziali sin dal ‘500.
Un’arte millenaria sconosciuta in Italia fino agli anni’70.

CURIOSITA’ SUL BRAND
Wushu nasce nel 1985 grazie ai fratelli Lorini, maestri e campioni italiani di arti marziali orientali. Inizialmente il brand si presenta con una scarpa tecnica ideale per la pratica di questo sport nelle sue diverse discipline. Le Wushu si identificano sin dagli esordi grazie al simbolo Ruyi antichissimo segno orientale che si narra amuleto degli imperatori della Dinastia Quing e icona di saggezza spirituale. Lo strumento con cui soddisfare i desideri del cuore.
Nel 2018 il Gruppo Blackboard di Mauro Diliddo, con headquarter milanese, ha deciso di ereditare la storia ed i valori del brand presentando due nuovi modelli di sneaker sul mercato internazionale. Un successo immediato che ha portato Wushu in più di 600 prestigiosi store multibrand in tutto il mondo con una distribuzione qualitativa e consistente in Italia, con più di 350 punti vendita, Spagna, Portogallo, Francia, UK, Giappone ed una prospettiva di sviluppo in Germania, Paesi Bassi, Scandinavia, USA, Russia, Cina e Korea.

I MODELLI
Le Tiantan e le Master, fashion sneaker proposte in un range colori estremamente ampio, presentano rispettivamente 18 e 26 diversi make up nella Spring Summer 2020.

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Le Studio d’Orphée di Jean-Luc Godard alla Fondazione Prada

di Laura Frigerio

Il cinema non è solo intrattenimento, ma arte (la settima, per precisione). E i suoi protagonisti meritano di essere conosciuti insieme alle proprie opere, da tutte le generazioni.
È per questo che vi consigliamo vivamente di visitare “Le Studio d’Orphée” di Jean-Luc Godard, nuovo progetto permanente di Fondazione Prada, a Milano.


“Le Studio d’Orphée” è un atelier, uno studio di registrazione e di montaggio, un luogo di vita e di lavoro che trova la sua nuova collocazione al primo piano della galleria Sud.

Il cineasta ha deciso di trasferirvi il materiale tecnico, utilizzato nella realizzazione dei suoi ultimi film a partire dal 2010, così come i mobili, i libri, i quadri e gli altri oggetti personali provenienti dal suo studio-abitazione di Rolle in Svizzera.

 

Il termine “atelier” usato da Godard per definire questo spazio evoca la dimensione artigianale che caratterizza la sua attività di regista, accostando il proprio lavoro cinematografico agli universi del teatro e delle arti visive.


All’interno de “Le Studio d’Orphée” il lungometraggio “Le Livre d'image” (del 2018) e nove cortometraggi del regista (“On s'est tous défilés” del 1988; “Je vous salue Sarajevo” del 1993; “Les enfants jouent à la Russie” del 1993; “The Old Place” del 1998; “De l'origine du XXIème siècle” del 2000; “Liberté et Patrie” del 2002; “Une bonne à tout faire” del 2006; “Vrai faux passeport” del 2006; “Une Catastrophe” del 2008) saranno diffusi su uno schermo televisivo impiegato abitualmente da Godard come strumento di lavoro.


In particolare, gli spettatori avranno l’occasione unica di assistere alla proiezione de “Le Livre d'image” nel luogo fisico in cui il film è stato concepito e realizzato, durante il montaggio, il mixaggio del suono e nelle fasi di produzione e post-produzione. Per la prima volta sarà possibile trovarsi a stretto contatto con il processo creativo all’origine di un’opera cinematografica.

Gli elementi che compongono “Le Studio d’Orphée” formano una geografia spaziale ed emozionale all’interno della quale i visitatori saranno invitati a vivere un’esperienza di totale scoperta. Per gli spazi di Milano della Fondazione Prada Jean-Luc Godard ha anche concepito “Accent-sœur”, un intervento sonoro installato all’interno dell’ascensore della Torre. I visitatori potranno ascoltare la colonna sonora di “Histoire(s) du cinéma”, un’opera video in otto capitoli iniziata nel 1988 e conclusa nel 1998 dal cineasta che si è servito di estratti di film, di telegiornali, di scritti di filosofia, di romanzi, di poesie, di musiche e di opere d’arte per raccontare la storia complessa e multiforme della settima arte.


crediti foto: ufficio stampa Fondazione Prada

leggi di più

“Forever young” con Treatwell

di Redazione

È appena iniziato il nuovo anno e viene spontaneo pensare ai segni del tempo che potrebbero aumentare. Gli anni passano, ma con Treatwell (il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti beauty e benessere) è più facile abbracciare i cambiamenti del proprio corpo, valorizzandolo e prendendosene cura anche per attenuare o ritardare la comparsa delle rughe e dei segni del naturale invecchiamento.

L’AGOPUNTURA COSMETICA E IL MICRONEEDLING
Non tutti gli “aghi” vengono per nuocere, come dimostra l’agopuntura cosmetica. I meridiani del viso, ovvero i punti in cui, secondo la medicina cinese, scorre la forza vitale, vengono stimolati attraverso l’applicazione di piccoli aghi capaci di ristabilire i flussi di energia “bloccati”. Lasciati in posa per circa 20-30 minuti, gli aghi lanciano alla pelle un messaggio di “autoriparazione”, migliorando il microcircolo e l’ossigenazione delle cellule, oltre a stimolare i fibroblasti, ossia le cellule che producono collagene ed elastina. Al termine di un ciclo di 8-10 sedute le piccole rughe risultano distese e rimangono tali per un paio di mesi circa.
Questa tecnica, ancora poco nota in Italia, sta prendendo velocemente piede nel Vecchio Continente: per il momento ad apprezzare “l’effetto riccio” sono soprattutto gli inglesi e gli olandesi. L’agopuntura cosmetica, infatti, costituisce ben il 7% dei trattamenti corpo prenotati nel Regno Unito e nei Paesi Bassi nel 2019. Anche nel caso del microneedling ci si arma di aghi per “difendere” la propria giovinezza.
Anche questa versione tecnologica del dermarolling prevede piccole perforazioni della cute attraverso micro aghi per attivare il processo di riparazione della pelle che, stimolata dalle punture, produce naturalmente collagene ed elastina, che vanno a contrastare la comparsa di cicatrici e piccole rughe.
In Europa è la Francia il Paese in cui si ama di più farsi punzecchiare il viso. Inoltre, oltralpe i prezzi di questo trattamento (98 euro) sono leggermente inferiori rispetto alla media europea (103 euro); la spesa, poi, si abbassa ulteriormente in Italia (80 euro circa).

PELLE PREZIOSA CON LA MICRODERMOABRASIONE
Fobia degli aghi, ma voglia di coccolare il viso? La soluzione di Treatwell si chiama microdermoabrasione. Attraverso un flusso di micro-cristalli, questo trattamento esfolia lo strato più superficiale della pelle, sollevando le cellule morte ed esercitando una delicata azione levigante; come se non bastasse, riduce i gonfiori dovuti al ristagno di liquidi. Il risultato è quindi un volto più disteso, riposato e dalla grana più liscia e luminosa.
La microdermoabrasione è popolare soprattutto in Spagna (dove una seduta costa all’incirca 37 euro) ma anche in Italia sta prendendo piede: a fronte di una spesa media di 48 euro, nel 2019 le prenotazioni di questo trattamento sono raddoppiate rispetto all’anno precedente.
Le pelle del viso ha un altro prezioso alleato nel massaggio. I muscoli facciali sono una quarantina e, più si muovono, più il volto risulterà tonico. Niente palestra in questo caso, ma tappa al centro estetico, dove l’estetista vestirà i panni di personal trainer: dal contorno occhi alle tempie e poi giù fino al collo, massaggiando il volto ed esercitando lievi pressioni, drenerà il fluido linfatico, ridurrà i gonfiori e stimolerà la microcircolazione, riducendo così le rughe d’espressione.

In Italia si è già sparsa la voce dell’efficacia dei massaggi facciali, a giudicare dalle prenotazioni effettuate su Treatwell: nel corso dell’ultimo anno sono infatti aumentate ben del 120%.

LATTE D’ASINA, ACIDO IALURONICO E RADIOFREQUENZA
Nell’antichità il bagno nel latte d’asina era un rituale di bellezza degno di una regina e in quest’ambito Cleopatra era la top influencer. I suoi consigli non sono andati perduti con il passare del tempo e ancora oggi il trattamento al latte d’asina (rivisitato in chiave moderna sotto forma di sieri e creme) è considerato un vero elisir per la pelle, poiché stimola la produzione di collagene, riequilibra il pH e svolge una funzione idratante e rassodante.
I sieri e le creme alleati del well-aging non finiscono qui. Tra i più amati vi sono sicuramente quelli a base di acido ialuronico, una sostanza naturalmente contenuta nella pelle che contribuisce a mantenerla morbida ed elastica. Con il passare del tempo, però, il corpo ne produce sempre meno, quindi per ottenere un effetto rimpolpante si può optare per l’applicazione di un prodotto contenente questo principio attivo che, spesso, è associata all’ossigenoterapia. Questa tecnica consiste nel distribuire sulla pelle, tramite un aerografo, essenze che puliscono in profondità e tonificano viso e décolleté, rivitalizzando le cellule e attenuando così rughe, acne e increspature.

A confermarne l’efficacia il forte incremento di prenotazioni registrato in Italia nel 2019: +44,5% rispetto all’anno precedente. Tra gli altri acidi “buoni” combinabili con pulizie del viso, massaggi e trattamenti specifici, Treatwell ricorda il mandelico (amato per le sue proprietà purificanti e anti-aging) e il glicolico, utilizzato per contrastare rughe, macchie e acne. Quest’ultimo è da preferire nella stagione invernale, in quanto è una sostanza fotosensibilizzante.
Come non citare, poi, la radiofrequenza tra le tecniche per attenuare i segni dell’invecchiamento cutaneo? Questa tecnica indolore e non invasiva sfrutta infatti le onde elettromagnetiche per stimolare il sistema linfatico e incrementare la produzione di collagene. Risultati assicurati, come testimonia il vertiginoso aumento delle prenotazioni di questo trattamento in Italia: quest’anno si è arrivati addirittura a un +211% rispetto al 2018.

IL WELL-AGING
Il well-aging non passa solo dal viso, ma è bene riservare qualche attenzione anche a mani e décolleté. In questo secondo caso, sono diversi i fattori da tenere sotto controllo, dall’idratazione alla postura. Proprio così: dormire su un fianco o a pancia in giù, ad esempio, sembra favorire la formazione di piccole grinze su collo e petto e un eccessivo rilassamento dei tessuti. Oltre a sforzarsi di dormire supini, è consigliabile ricorrere a una buona crema idratante e dedicarsi a una regolare esfoliazione, optando per scrub con piccolissimi granelli, considerata l’estrema delicatezza della zona in questione. Il trattamento al collagene e alla paraffina è un vero toccasana per le mani.
Si inizia con uno scrub per eliminare le cellule morte; successivamente si applica una crema idratante e si immergono in una vaschetta di paraffina le mani, che vengono poi bendate e lasciate in posa per qualche minuto. Al termine del trattamento le mani risultano più lisce e morbide, pronte da accarezzare.

“Con il passare degli anni cambiano non solo le nostre esigenze, ma anche quelle del nostro corpo. Ascoltarlo è il primo passo per prendersi davvero cura di sé. Qualunque siano le necessità di ognuno, soddisfarle è più facile che mai grazie a Treatwell: sull’app e sul nostro sito migliaia di saloni e trattamenti sono a un solo click di distanza, ovunque e in qualunque momento della giornata” - dichiara Chiara Cassani, Marketing Manager Italy di Treatwell.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Save the Duck e la collaborazione con Sea Shepherd, in ottica animal friendly

di Laura Frigerio

 

Conoscete Save the Duck? Sicuramente si, dato che è il primo brand internazionale animal friendly, che non smette mai di sorprendere.
Lo dimostra anche la collezione che celebra la collaborazione con Sea Shepherd, la più attiva e agguerrita Organizzazione per la tutela degli Oceani e della fauna marina, fondata nel 1977 dal Capitano Paul Watson. L’obiettivo è supportare le sue attività in difesa degli animali marini.


LA COLLEZIONE
La capsule collection Spring Summer 2020 comprende Parka antipioggia black e navy per l’Uomo e white per la Donna, smanicati, felpe e T-Shirt, a cui infonde un forte valore simbolico il logo della flotta di Sea Shepherd e i claim condivisi dalle parti: Defend – Conserve – Protect e We Respect Animals.

INFORMAZIONI SU SEA SHEPHERD
La flotta di Sea Shepherd è composta da tredici navi con a bordo equipaggi di volontari provenienti da tutto il mondo, disposti a rischiare la vita per la causa. Sea Shepherd non protesta ma agisce utilizzando tattiche di azione diretta, per investigare, documentare e impedire attività illegali ai danni degli Oceani. Si ricordano, tra i tanti in 40 anni di storia, gli interventi in Canada contro il massacro delle foche, alle Isole Faroe contro la mattanza dei delfini e nel Mediterraneo contro la pesca illegale. La campagna storica di Sea Shepherd è quella condotta in Oceano Antartico, dove per più di 10 anni l’Organizzazione ha combattuto contro la caccia commerciale alle balene.

 

 

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Moaconcept Playground lancia una capsule ispirata a Looney Tunes

di Laura Frigerio

L’allegria ai piedi. È quella che potrete indossare grazie al brand Moaconcept Playground, che ha lanciato una capsule collection ispirata al mondo Looney Tunes.

Per tutta la Spring Summer 2020 potrete trovare queste divertenti sneakers con Titti, Silvestro, Bugs Bunny e Daffy Duck.


Modelli Unisex, Donna e Uomo che presentano grafiche semplici e di forte appeal sui modelli street urban del brand. Un omaggio di Moaconcept a questi mitici cartoons e a Bugs Bunny che, apparso per la prima volta nel 1940, celebrerà il suo 80esimo Anniversario nel 2020.

Dove potete trovarle? Nei migliori retailer internazionali e su www.moaconcept.com.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Lanciato il nuovo smartphone Huawei Y6s

di Redazione

La prima novità hi tech del 2020? Huawei Y6s, il nuovo smartphone che coniuga avanzate prestazioni tecnologiche, un design elegante e un prezzo competitivo. Dotato di ampio display da 6.09’’ e una fotocamera posteriore da 13MP, offre agli utenti tutti gli strumenti necessari per scattare foto di qualità, perfette da condividere in pochi istanti sui propri social network.

Il device dispone di EMUI 9.0 basata su Android 9, con il pieno supporto di tutti i Google Mobile Services.

“L’ultimo smartphone della Serie Y unisce il rinomato comparto fotografico di Huawei ad un design elegante. Disponibile in due varianti di colore ad un prezzo altamente competitivo, Huawei Y6s offre prestazioni senza eguali per chiunque voglia esprimere il proprio potenziale fotografico” - ha affermato Pier Giorgio Furcas, Deputy General Manager Huawei CBG Italia.

IL COMPARTO FOTOGRAFICO
Huawei Y6s è dotato di una fotocamera posteriore con obiettivo da 13MP e apertura focale f/1,8 con LED flash, perfetta per catturare immagini estremamente nitide e video di altissima qualità, anche in situazioni di scarsa luminosità. Inoltre, grazie alla tecnologia Scene Recognition garantita dall’Intelligenza Artificiale di Huawei, lo smartphone è in grado di identificare oltre 22 differenti categorie di oggetti, e oltre 150 scenari, regolando automaticamente colore e luminosità della foto in base alla situazione per scatti unici e inquadrature sempre perfette. Huawei Y6s è inoltre dotato di una fotocamera frontale da 8MP (f/2.0), per selfie ad alta risoluzione.

LE PRESTAZIONI
Huawei Y6s dispone del processore octa-core MediaTek MT6765 che garantisce un’esperienza d’uso intelligente ed efficiente. Per offrire agli utenti ampio spazio per l’archiviazione di immagini, video, giochi e documenti, lo smartphone è inoltre dotato di una RAM da 3GB e 32GB di memoria interna. L’ampia batteria da 3.020 mAh supporta l’utente nell’utilizzo intensivo quotidiano del suo smartphone. EMUI 9.1, basata interamente su Android 9 e completa di Google Mobile Services, personalizza l’interfaccia grafica del nuovo Huawei Y6s e garantisce la massima velocità del sistema durante l’apertura delle proprie applicazioni preferite e nel caricamento dei contenuti multimediali.

L’ESPERIENZA VISIVA
Huawei Y6s è dotato del display Huawei  Dewdrop Notch da 6.09". Grazie alle sue dimensioni discrete, il notch si inserisce perfettamente nelle linee simmetriche dello schermo, ospitando in maniera elegante e funzionale la fotocamera frontale, senza risultare invadente durante l’utilizzo. Gli utenti potranno così godere di un'esperienza visiva coinvolgente e di alta qualità, perfetta per guardare film e video o per giocare ai videogiochi, anche in movimento. Il jack audio da 3.5 mm supporta un’ampia gamma di auricolari, per un'esperienza sonora coinvolgente.

PREZZO E DISPONIBILITA’ IN ITALIA
Huawei Y6s sarà disponibile nei migliori negozi di elettronica di consumo e presso il Huawei Experience Store di Milano a partire dalla seconda settimana di gennaio in due differenti colorazioni: Starry Black e Orchid Blue, al prezzo consigliato di: 149,90€.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Angelo Carillo & C alla Fiera di Francoforte

di Redazione

La Angelo Carillo & C., eccellenza nel settore del tessile casa, parteciperà alla Heimtextil di Francoforte, dal 7 al 10 gennaio, una delle più importanti fiere del settore a livello mondiale, confermando un appuntamento ormai ventennale.

La partecipazione alla manifestazione, che è un saldo punto di riferimento per tutte le figure professionali che operano nel mondo tessile, è in linea con la mission aziendale, volta a dare sempre maggiore visibilità ai propri prodotti e ai propri brand anche a livello internazionale. Heimtextil è in quest’ottica un appuntamento irrinunciabile, una leva importante per i mercati a cui l’azienda si affaccia e nei quali vuole essere sempre più presente. In occasione della fiera, presso lo stand G41, nella hall 4.1, l’azienda accoglierà i visitatori presentando in anteprima tutti i nuovi trend della collezione A/I 2020-21 di tessuti e tendaggi Linea Oro, il suo brand storico.

 

LA COLLEZIONE
L’intera collezione si sviluppa attorno ad un principio: creare un confort domestico con tessuti che si combinano per creare spazi rilassanti. Fondamentale a tal proposito la scelta dei colori, che vanno dai bianchi naturali ai caldi toni di beige, fino ad arrivare a morbidi grigi. Immancabili le raffinate nuance del rosa e del verde che ricordano la natura, stemperate da fantasie ed unite in una proposta in grado di dare agli ambienti della casa una nota delicata e femminile. Romantici motivi floreali dai colori tenui si alternano a stampe astratte, morbide geometrie e trame in rilievo, che ricreano effetti di luce-ombra insieme ad una sensazione avvolgente e soft touch, data dai velluti, che esaltano il concetto di confort assoluto. Basi neutre e nuovi abbinamenti saranno i protagonisti della prossima stagione fredda, per vestire tutta la casa di un’unica e calda scelta cromatica e di tessuti.

Proprio l’attenzione dell’azienda nella continua ricerca e sviluppo di prodotti dal design originale e tessuti innovativi ha portato alla realizzazione, anche per Linea Oro, di una collezione in materiale riciclato, composto al 100% da polietilene tereftalato (PET), il materiale utilizzato per le bottiglie di plastica e da tessuti biologici, fibre naturali, come il cotone o il lino, provenienti da coltivazioni 100% bio. Ognuna di queste è seguita con metodi e materiali che hanno un basso impatto sull’ambiente. Il cotone biologico è coltivato senza l’uso di pesticidi e sostanze chimiche, in modo che gli agricoltori utilizzino solo fertilizzanti organici ed il principio di rotazione delle colture. L’obiettivo è quello di avere un massimo impegno in tema di sostenibilità, sensibilizzando clienti e potenziali tali a una maggiore attenzione e a un più forte rispetto nei confronti dell’ambiente.

IL BRAND
La Angelo Carillo & C. nasce dall’iniziativa imprenditoriale di Angelo Carillo e, dal 1952, opera nel settore dei tendaggi, della biancheria e dei tessuti d’arredo per la casa. L'attenzione dedicata al cliente, l'innovazione, l'ottimo rapporto qualità‐prezzo e l'ampiezza della gamma dei prodotti hanno portato l’azienda a diventare un punto di riferimento nel settore, in Italia e all’estero, grazie anche allo sviluppo dei suoi tre brand Linea Oro, Riviera e Reevèr e del canale e‐commerce Carillo Home.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

L'Infinito di Giacomo Leopardi nella campagna SS20 di Eleventy

di Redazione

Il manoscritto originale de “L’Infinito” di Giacomo Leopardi è nel pay off della campagna Eleventy SS2020. Questo grazie ad una concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo.

“Così tra questa immensità s'annega il pensier mio: e il naufragar m'è dolce in questo mare”, accompagna lo scatto in B/N di una barca a vela che naviga in lontananza al tramonto nel mare della Liguria.


La scelta di questo verso sta nella grande modernità del suo messaggio che invita a sapersi staccare dalla materialità del quotidiano e riprendere contatto con la propria interiorità.

“Nella frenesia che ci impone il nostro settore è importante oggi recuperare momenti intimi di abbandono all'immaginazione per dare spazio alla creatività e credere in un futuro migliore” - spiega Marco Baldassari, co-fondatore e direttore creativo uomo di Eleventy.

Una campagna, quella di Eleventy, che invita a riflettere sul valore di tempi lunghi e pensati.

Crediti
Fotografo Natalino Russo
Liguria: Baia del Silenzio, Scogliera di Moneglia, Sestri Levante.

leggi di più

Gianluca Grignani è la prima sorpresa musicale del 2020

di Laura Frigerio

Come sarà il 2020 sul fronte musicale? Un piccolo assaggio possiamo averlo stanotte, con lo scoccare della mezzanotte, sintonizzandoci su RTL 102.5 dove avremo il piacere di ascoltare il nuovo singolo di Gianluca Grignani dal titolo “Tu che ne sai di me”.

“Scrivere una canzone è come scalare una montagna. Amo mettermi continuamente alla prova. È per questo che ho provato a comporre questa canzone mettendomi al pianoforte, da neofita. Poi ovviamente ci trovate le chitarre suonate da me, ispirandomi ad artisti come Eric Clapton, con lo stile più profondo che mi contraddistingue" - dichiara Gialuca Grignani, che definisce “Tu che ne sai di me” un “pezzo rock heavy”.

Questo sarà solo il primo assaggio del 2020 targato Grignani, che ha in programma la pubblicazione di una trilogia di album dal titolo “Verde Smeraldo” e inizierà una nuova avventura come talent scout con il suo studio di registrazione Fabbrica di Plastica e la sua etichetta Falco a metà.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

ClioMakeUp e Nove25 lanciano Love25 Collection

di Laura Frigerio

Siete alla ricerca di gioielli delicati, colorati e romantici? Allora vi segnaliamo Love25 Collection, una preziosa ed esclusiva collezione in argento sterling 925, nata dalla collaborazione tra ClioMakeUp e Nove25.

Un bel connubio tra due giovani brand “Made in Italy” di successo, che uniscono avanguardia digitale e craftmanship.

Lo stile underground e la maestria artigianale di Nove25 interpretano l’universo stiloso e colorato di ClioMakeUp con una collezione che racconta l’estetica del brand della nota make-up artist Clio Zammatteo, tramite cura per il dettaglio e attenzione per la dimensione qualitativa del prodotto, valori, questi ultimi, distintivi della mission aziendale di entrambi i marchi.

Il sapiente utilizzo della materia prima e lo slancio creativo di Nove25 si uniscono alla forza comunicativa del potente immaginario social ClioMakeUp: il risultato di questa unione è Love25, una collezione dal gusto emoticon, cute, contemporaneo con accenti pop.

I GIOIELLI
Nove25 feat. ClioMakeUp è composta da 9 inedite creazioni: tre modelli di bracciali, tre modelli di collane pendente e tre modelli di orecchini. Protagoniste assolute le icone dei prodotti beauty a marchio ClioMakeUp, riconosciute dalle beauty lover di tutta Italia come emblemi dello stile unico del giovane indie brand cosmetico fondato nel 2008 dall’amatissima Clio. La galvanica in oro rosa, la fine maglia diamantata, i dettagli in smalto color corallo impreziosiscono un prodotto altamente qualitativo, 100% Made in Italy.

PAROLA AI BRAND

Clio Zammatteo, co-founder di ClioMakeUp dichiara: “Sono sempre stata una grande amante degli accessori, e per gusto personale prediligo gioielli creativi e dal design originale. Quando abbiamo deciso di realizzare questa collezione insieme ai ragazzi di Nove25 ho voluto che la passione e la cura che infondo in tutto quello che faccio trasparissero. Ecco perché abbiamo deciso di chiamare il frutto del nostro lavoro congiunto Love25: come per i prodotti della mia linea cosmetica, anche per questi gioielli l’ingrediente principale è l’amore”.

“Ci ha condotto a questa collaborazione la curiosità di esplorare un mondo prettamente femminile, nel rispetto dell’attenzione al dettaglio ed alla qualità che Nove25 e ClioMakeUp infondono sempre nelle loro creazioni. I gioielli Love25 esprimono al meglio passione e cura artigianale attraverso la smaltatura fatta a mano e la forgiatura delle forme tipiche dell’universo di Clio” - dice invece Roberto Dibenedetto, Fondatore di Nove25.

Dove si possono trovare i gioielli? Nel ClioMakeUpShop e negli store fisici Nove25.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

L'Estetista Cinica ha aperto il primo flagshipstore Veralab

di Laura Frigerio

Cristina Fogazzi, meglio conosciuta come L’Estetista Cinica, ha aperto il primo flagship store Veralab a Milano in via Guido d’Arezzo 9.

Uno store che diventa il quartier generale dell’Estetista Cinica, consentendole di raggiungere fisicamente le sue follower e le sue clienti, per offrire loro la straordinaria possibilità di incrementare l’esperienza del marchio.


Il progetto è firmato dagli architetti dello studio 23bassi, che hanno dato forma al mondo de L’Estetista Cinica con luogo unico e avvolgente, in cui vivere un’esperienza totalizzante che va ben oltre il semplice acquisto.

È un concept store speciale e coinvolgente in cui lasciarsi sedurre dagli elementi ludici, in cui scoprire e riscoprire i prodotti Veralab, in cui concedersi il piacere di una consulenza personalizzata. Prendendo ispirazione dall’arte contemporanea e dalle tendenze del food, mescolando il tutto con una dose massiccia di rosa, di neon, di specchi è nato il nuovo store dell’Estetista Cinica.

Un colpo di scena dopo l’altro, qualche dettaglio surreale e una scenografia sorprendente accompagnano le clienti in un meraviglioso viaggio alla scoperta della propria personalissima bellezza. Ai tre best sellers del marchio, olio denso, spumone e luce liquida, è dedicato Caveaux: una vera e propria cassaforte di luce per raccontare i tesori Veralab.

I prodotti per la sink care più famosi ed apprezzati della rete, invece, sono esposti su un ironico nastro sushi color rosa, realmente in movimento, che attraversa lo store. I camerini sono a disposizione delle clienti, per consentire una valutazione personalizzata più approfondita e individuare il trattamento più adatto.  Il format di Cristina Fogazzi, infatti, si basa proprio sul fatto che l’efficacia di ogni prodotto sia in gran parte dovuta all’analisi della pelle e del corpo.

Affacciata sullo store, una balconata ospita lo skin bar, ossia la zona dedicata alla prova delle maschere e al relax che ne consegue. Qui si trova anche la dream room in cui scoprire alcuni prodotti selezionati, giocando come al luna park con gli specchi deformanti e ironizzando sulla percezione del proprio corpo. Le sorprese non sono finite; chi riporta i flaconi vuoti avrà un gettone da utilizzare al misterioso distributore dei gadget.

C’è poi un elemento che si sposa perfettamente con il mondo de L’Estetista Cinica, ovvero quello dell’arte: questo è possibile grazie alla galleria Deodato Arte che espone opere di Banksy e di Mr. Brainwash. Ma non è tutto, anche il digital artist DotPigeon, rappresentato da Plan X Art Gallery, è presente nel nuovo spazio con alcuni lavori, fra cui Real Means Beautiful: un’anteprima dell’imminente collaborazione fra l’artista e VeraLab. Confermata ancora una volta la collaborazione con Piccolo Atelier di Ancona, che vestirà tutto lo staff con un completo made in Italy creato a mano, rigorosamente pink!

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Chef Claudio Sadler & Chef Alessandro Borghese a/r

di Redazione

Mancano pochi giorni alla prima tappa del viaggio andata e ritorno orchestrato dagli chef Claudio Sadler e Alessandro Borghese, nei rispettivi ristoranti milanesi.

 

Gli ingredienti delle due cene, in programma il 21 gennaio al Ristorante Sadler sui Navigli e il 26 febbraio al ristorante AB – Il lusso della semplicità nel cuore di CityLife, sono estro, sperimentazione, esperienza e passione.


Il percorso andata e ritorno sui binari del gusto insieme a chef Sadler e chef Borghese si snoda in un mix di suggestioni, ispirazioni vicine e lontane e piatti iconici, che si uniscono armonicamente nei due menu delle serate, disponibili entrambi su prenotazione a un costo di 130 euro a persona, vini in abbinamento inclusi.

L’ANDATA - MENU CENA RISTORANTE SADLER
Insalata di gamberi con insalata russa moderna (chef Sadler)

Raviolo di ribollita fritto in brodo (chef Borghese)
Zuppa cotta e cruda di frutti di mare con passatina di cardi e basilico (chef Sadler)
Risotto di scampi e il suo carpaccio, chutney di mandarino e pompelmo amaro alle erbe (chef Borghese)
Guancia di vitello con purea di patate al burro acido e salsa di prezzemolo (chef Borghese)
ETÀ 10- 30: DAL MOTTARELLO AL COCKTAIL: pera, fava tonka e brandy (chef Sadler)


IL RITORNO - MENU CENA RISTORANTE AB – IL LUSSO DELLA SEMPLICITÀ 
La seppia prende il tè (chef Borghese) Porcal'oca (chef Borghese)
Tartare di tonno, crumble di nocciole, bagnetto giallo piemontese (chef Sadler)
Carciofo alla giudia, capesante e zabaione al dragoncello (chef Sadler)
Cacio&Pepe (Borghese) Piccione in cassoeula (chef Sadler)

Mandorle e caviale e passion fruit (chef Borghese)



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Paola Iezzi e Myss Keta in Pinko sulla cover di LTM

di Laura Frigerio


Avete già ascoltato “LTM”, il nuovo singolo di Paola Iezzi featuring Myss Keta? È una vera bomba e lo stesso vale per la cover che ritrae le due artiste, confermando la loro allure glamour.


Nel caso ve lo foste chiesti, a firmare i loro outfit è Pinko.

Paola Iezzi indossa un Blazer in jacquard con pattern all-over e piping a contrasto sull'apertura davanti.
Collo sciallato, maniche lunghe con bottoni al fondo e spacco centrale al fondo sul retro.
Tasche con patta applicata davanti. Foderato. Chiusura monopetto con bottone singolo.
Cintura in morbida pelle mano seta con fibbia Love Birds in metallo galvanica oro.

Invece Myss Keta indossa un blazer d'ispirazione maschile in crêpe de Chine interamente ricamato full strass.
Collo a rever, maniche lunghe e tasche a filetto sui fianchi.
Chiusura monopetto con bottone singolo a pressione nascosto.


credito foto: ufficio stampa

leggi di più

LR Wonder beauty partner del Grande Fratello Vip

di Laura Frigerio


Se state seguendo la quarta edizione del Grande Fratello Vip (in onda stasera su Canale 5) avrete probabilmente qualche curiosità sui prodotti di bellezza usati dai concorrenti all’interno della casa più spiata d’Italia.

Il beauty partner del talent (per il secondo anno consecutivo) è LR Wonder, brand italiano della cosmesi la cui mission è “dare un’anima al prodotto, creare qualcosa di magico e apparentemente inarrivabile e renderlo alla portata di tutti”.

“Per il Grande Fratello, Mediaset stava cercando un’azienda come la nostra: fresca e giovane, attiva sui social, italiana e che si occupasse di cosmetica innovativa con un tocco glam. Abbiamo valutato e accettato di partecipare prima all’edizione 2019, che ha consacrato la nostra linea di abbronzanti alla birra, per poi decidere di aderire anche all’edizione VIP 2020” – spiega Lorenzo Riva, fondatore e CEO del brand - “siamo sicuri che anche questa volta la partnership si rivelerà un successo e che il Grande Fratello VIP farà conoscere ad un pubblico ancora più vasto e variegato la nostra realtà, i nostri prodotti e tutta la cura e l’attenzione alla qualità della cosmetica che da sempre fa parte dei nostri valori aziendali”.

Per i circa tre mesi di permanenza, i concorrenti Paola Di Benedetto, Licia Nunez, Aristide Malnati, Clizia Incorvaia, Antonio Zequila, Adriana Volpe, Michele Cucuzza, Antonella Elia e tutti gli altri potranno farsi coccolare dai cosmetici della maison e dai suoi prodotti iconici: Wonder Body, la crema corpo al veleno d’api, la nuovissima Wonder Night (crema e maschera) prima linea notte LR Wonder al veleno di vipera e i tre innovativi sieri alla bava di lumaca, al veleno d’api e al caviale. A disposizione dei concorrenti l’espositore LR Wonder in suite e trattamenti estetici con i prodotti LR Wonder.

E ancora: il Wonder Roller, beauty tool che rigenera e rinnova la pelle grazie alla produzione di collagene e elastina stimolata dai piccolissimi aghi indolore, il Wonder Brush, spazzolino da denti placcato oro 24K che garantisce massima pulizia e igiene della bocca, il dentifricio Black Carbon, che grazie ai suoi principi attivi offre una delicata azione sbiancante e la mascherina notte in 100% seta naturale Wonder Dream, per sonni perfetti anche nella casa più guardata in Italia. A completamento della partnership, ogni concorrente riceverà una beauty box brandizzata LR Wonder.

Profumo ai feromoni e linea completa al veleno di vipera per lui; per lei invece profumo ai feromoni pour elle, il nuovissimo Slim Leggins WonderB dall’effetto shaping e il celebre Lip Volumizer che grazie al brevetto internazionale Maxi-Lip regala istantaneamente labbra idratate, morbide e irresistibilmente volumizzate.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

I consigli di Wiko e MKS Milano Fashion School per saldi smart

di Laura Frigerio

Avete già ceduto allo shopping da saldi? Resistere è davvero difficile, anche se bisogna sempre stare attente a non sforare il budget a disposizione. Per facilitarvi le cose Wiko (brand di telefonia portavoce del lusso democratico) ha pensato di redigere insieme agli studenti del MKS - Milano Fashion School (istituto accademico di alta formazione con l’obiettivo di formare i professionisti della moda di domani) una preziosa guida allo shopping democratico.

Una guida che suggerisce alcuni capi must-have, “evergreen”, soluzioni e tips affinché i saldi diventino un’opportunità per fare affari e creare outfit pieni di carattere.

Ecco i 5 consigli per fare acquisti “smart”, senza dimenticare un occhio alle condivisioni social_

1) Il blazer. È il vero must-have per ogni stagione: è indossabile in inverno sotto un cappotto o un trench e in primavera/estate diventa il capo passe-partout per ogni evento. Scuro o nei colori neutri, lungo, corto, strutturato o morbido, è perfetto se abbinato a pantaloni sartoriali per un look più elegante e maschile, oppure ad una gonna plissettata per ricreare un outfit anni Settanta, ma anche a jeans e ballerine per uno stile casual e sempre impeccabile.


2) I pantaloni a vita alta. Versatili in ogni occasione, dal lavoro al cocktail con gli amici, sono un capo su cui investire. Con la piega per dare un’immagine più rigorosa e maschile o senza per uno styling più morbido e femminile possono essere abbinati ad una T-shirt e a delle sneakers oppure ad una camicia e a delle décolleté per contesti più formali o eleganti. Perfetti per ogni donna si prestano ad essere declinati nei vari stili, dal romantico al rock, con l’aiuto di accessori come cinture, foulard o fiocchi. Volete indossarli e fare uno scatto da lookbook? Il consiglio di Wiko è optare per un’inquadratura dal basso verso l’alto: tende a slanciare la figura e a conferire importanza al soggetto.


3) La camicia. Con la primavera-estate 2020 la camicia, in tutte le sue forme e fantasie, torna ad essere la protagonista indiscussa di ogni guardaroba che si rispetti. Durante i saldi invernali si possono trovare occasioni per tutti i gusti e per tutte le tasche: modelli stravaganti e dalle suggestioni vintage oppure super basic, come l’intramontabile versione bianca. Per gli amanti dei grandi classici con un paio di jeans è un match vincente, mentre per chi vuole osare e sfoggiare un look più sofisticato basta sovrapporla a un abito bustier - come suggeriscono molti stilisti nelle sfilate dell’autunno-inverno 2019/2020. Il consiglio per valorizzarla in uno scatto? Se indossate una camicia con un pattern rendetela protagonista della foto portandola in primo piano privilegiando uno sfondo neutro (e per un effetto pancia piatta alzate un braccio sulla testa)!


4) L’abito romantico. Tinta unita, in colori pastello, con stampe floreali o total black, può essere una risorsa sia in inverno che in estate. Con un semplice cambio di accessori e impreziosito da gioielli o bijoux lo stesso capo dà spazio a diverse interpretazioni. Corto, lungo, con trasparenze, con nastri, rouches, balze o dalle linee morbide e scivolate, l’abito romantico diventa grintoso con gli anfibi e una giacca di pelle e invece decisamente più cozy con il maxicardigan. Per una foto di sicuro impatto da condividere sui profili social, il consiglio di Wiko è di dare dinamicità al ritratto privilegiando scatti in movimento o con effetto bokeh.

5) Tracollina. Un’icona di stile dal 1955 come insegnava Coco Chanel, dando sfogo a giochi di catene e pelle impunturata. È l’accessorio che con stampe, pattern di loghi o floreali, materiali particolari, in tinta unita, in pelle, non deve mai mancare in ogni armadio. Perciò via libera a mini-bag dalla forma particolare e divertente o a tracolle di medie dimensioni - se si predilige la comodità.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Federica Pellegrini sceglie gli occhiali Transitions

di Laura Frigerio

Federica Pellegrini è una elle testimonial di #lovelight, il progetto influencer di Transitions che mira a raggiungere i millennial, consumatori consapevoli che basano le proprie scelte sull’esperienza raccontata dagli influencer e in suoi social media.

La campionessa ha scelto proprio gli scatti di questo shooting per fare gli auguri sui social ai suoi followers durante le feste appena terminate.

Foto realizzate in compagnia di Vanessa, il suo inseparabile cagnolino, in cui ha optato per un look raffinato con camicia bianca e un occhiale con tecnologia Transitions, intelligente alla luce che permette di adattarsi senza sosta a ogni condizione di luminosità e un messaggio in linea con il brand: “Goditi tutta la luce del Natale”.

#lovelight, la campagna influencer di Transitions, “vive” sui social network e, oltre a Federica Pellegrini, vede tra i suoi protagonisti anche Giovanni Masiero, Irene Colzi, la Digital Modern Family e Jacopo D’Alesio.


crediti foto social: ufficio stampa

leggi di più

Salvatore Ferragamo e Freedom, la campagna SS 2020

di Laura Frigerio

La parola chiave che definisce la campagna Spring Summer 2020 di Salvatore Ferragamo è Freedom. La maison lancia così un messaggio forte e chiaro, invitando ad essere liberi di essere ciò che vogliamo, dove e con chi vogliamo.


Per questa campagna Salvatore Ferragamo torna a collaborare con Harley Weir.
Il cast è eterogeneo e indossa una collezione ricercata (che porta la firma del Direttore Creativo Paul Andrew) in un mix di tradizione artigianale e tendenze contemporanee. Materiali, stili e colori si contaminano a vicenda, creando capi e accessori all'insegna del comfort e dell’originalità.

 Quella che vediamo è una serie di immagini e di video, progettati per trasmettere in maniera tangibile il calore estivo, in cui la gioia dell’amicizia e il brivido della scoperta sono esaltati da una luce estremamente sensuale.  

Paul Andrew dice: “Grazie a Harley Weir e al talento coreografico di Eric Christison, abbiamo esplorato ulteriormente il concept della sfilata, ambientando il set all’aperto, in un contesto selvaggio e pieno di luce. I modelli si muovono liberi e disinibiti con il calore del sole sulla pelle. L’obiettivo era anche quello di cogliere tutta l’allegria di una piacevole avventura estiva tra amici. La campagna accende i riflettori su prodotti che saranno protagonisti della prossima stagione, come la décolleté Viva, la borsa Trifolio e capi in crochet realizzati rigorosamente a mano”.

CREDITI  
Direttore creativo: Paul Andrew
Fotografa: Harley Weir
Coreografo: Eric Christison
Stylist: Jodie Barnes
Modelli: Malgosia Bela, Abby Champion, Sora Choi, Alpha Dia e David Kammenos
Agency: Laird+Partners

crediti foto: ufficio stampa  

leggi di più

Moroccanoil ai Golden Globe: come ricreare l'hairlook di Margot Robbie

di Laura Frigerio

Anche voi avete sognato ad occhi aperti ammirando il red carpet della 77esima edizione dei Golden Globe? Tra le star che hanno sfilato anche Margot Robbie, che ha sfoggiato uno splendido hairlook firmato da Bryce Scarlett, hairstylist di Moroccanoil.


Parlando dell'ispirazione, Bryce Scarlett, ha dichiarato:"Volevo che i suoi capelli avessero un aspetto dalle onde morbide e dalla texture delicata per completare il suo audace e moderno abito Chanel".  

Vorreste ricreare l’hairlook? Ecco come:

-Sui capelli umidi, utilizzare una piccola quantità di Moroccanoil Treatment Light per ottenere la base perfetta per lo styling.

-Successivamente, applicare Moroccanoil Volumizing Mousse alle radici dei capelli e una piccola quantità di Moroccanoil Blow Dry Concentrate alle estremità.

-Vaporizzare Moroccanoil Perfect Defense per proteggere dal calore, quindi iniziare ad asciugare i capelli con una spazzola rotonda da 2 pollici per una finitura liscia e corposa.

-Successivamente, raccogliere  i capelli in grandi trecce e passare il ferro sopra di esse per creare l'aspetto delle onde a S.

-Disfare le trecce e spazzolare i capelli; utilizzare di nuovo il ferro per ammorbidire le onde intorno alla cornice del viso e della corona.

-Rompere le onde con le dita e spruzzare Moroccanoil Dry Texture generosamente su tutti i capelli mantenendo l'arco attorno alla cornice del viso.

-Applicare Moroccanoil Mending Infusion sulle punte per un finish super morbido.


-Per terminare, spruzzare Moroccanoil Luminous Hairspray Medium su tutte le ciocche per una tenuta di lunga durata.


Photo Credit: Valerie Macon

Photo Caption: "Margot Robbie attends the 77th Golden Globe Awards with hair by Moroccanoil

Hairstylist Bryce Scarlett – 1.5.20”

leggi di più

Maglioni e calze coordinate by In The Box

di Laura Frigerio

Un modo per non passare inosservati? Lasciare spazio alle fantasie invernali, abbinando magari i maglioni con i calzini.
E l’ideale sarebbe affidarsi alle creazioni di In The Box, il brand di calze e collezioni apparel "Made in Milan" fondato da Mario Pastorini e Carla Bottoni, partner in crime anche nella vita privata ed entrambi con un consolidato background nel settore della moda.

La lavorazione dei loro capi è fra le più ambiziose della storia tessile, i disegni non sono da meno perché nascono dal culto di Mario per il vintage, ma anche per il second hand americano e giapponese, dalla passione di Carla per la street culture e la musica r'n'b old school, da icone preppy come John Kennedy che mescolava capi classici con dettagli sportivi e dall’immaginario western alla cultura Navajo.

Design e manifattura di qualità sono i pilastri su cui si fonda il marchio. Le collezioni, infatti, prendono vita dalle eccedenze della produzione di calze nascono t-shirt, felpe, cardigan e pull, accanto alle proposte di cappelli e sciarpe, boxer per il mare che riprendono la creatività delle calze per un effetto total look.

E per questo inverno sono state create delle deliziose maglie unisex con disegno jaquard in lana e cashmere e calzini abbinati.

I prezzi? I maglioni tra i 160 e i 170 euro. Le calze tra le 17,50 e le 18,50 euro.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Rowenta lancia TOUCH-UP&GO, la nuovissima piastra cordless

di Redazione

Essere splendenti, sempre, e poter contare su un aspetto curato che fa della chioma un punto di forza e di vanto. Un sogno beauty o una realtà?

Da oggi è tutto vero, infatti Rowenta lancia TOUCH-UP&GO, la nuovissima piastra per capelli che si adatta perfettamente a chi è sempre in movimento, infatti il prodotto non necessita di una presa perché è senza fili.

Proprio così: TOUCH-UP&GO di Rowenta è cordless ed è dotata di una batteria al litio che garantisce un’autonomia di ben 25 minuti (alla massima temperatura), ideale per dare forma o ritoccare il proprio look in ogni situazione e in tutta velocità! Inoltre, le sue dimensioni ultracompatte e leggere e il cappuccio termoresistente la rendono perfetta per essere custodita in borsetta ed estratta come beauty secret ogni volta che ce n’è bisogno.

I capelli risultano morbidi e protetti, grazie al rivestimento in ceramica e la grandezza di questo prodotto, piccolo solo nei volumi, è data anche dalla possibilità di regolare la temperatura: le due modalità, 160° e 200°, permettono di scegliere l’opzione desiderata. Le piastre fluttuanti consentono risultati efficaci per risultati impeccabili: avere capelli lisci, mossi, ricci o con qualche onda strategica è facile!

La nuova piastra cordless di Rowenta è un alleato da portare sempre con sé, paladino delle esigenze di chi non si ferma mai e non solo se si parla di hairstyle. La piastra è infatti studiata per diventare una preziosa power bank per lo smartphone, perché essere on-the-go non vuol dire rinunciare ad essere sempre connessi! TOUCH-UP&GO di Rowenta è quindi la piastra ideale per chi è multitasking e non vuole rinunciare a prendersi cura di sé fra mille impegni e appuntamenti.

Il prezzo consigliato al pubblico? €44,99


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Wushu, le sneakers ispirate alle arti marziali

di Laura Frigerio

Le tendenze moda Spring Summer 2020 parlano chiaro: nel nostro guardaroba non possono mancare le sneakers!

Tra le varie proposte sul mercato fashion c’è quella del brand Wushu, che riprende il nome con cui si identificano le arti marziali sin dal ‘500.
Un’arte millenaria sconosciuta in Italia fino agli anni’70.

CURIOSITA’ SUL BRAND
Wushu nasce nel 1985 grazie ai fratelli Lorini, maestri e campioni italiani di arti marziali orientali. Inizialmente il brand si presenta con una scarpa tecnica ideale per la pratica di questo sport nelle sue diverse discipline. Le Wushu si identificano sin dagli esordi grazie al simbolo Ruyi antichissimo segno orientale che si narra amuleto degli imperatori della Dinastia Quing e icona di saggezza spirituale. Lo strumento con cui soddisfare i desideri del cuore.
Nel 2018 il Gruppo Blackboard di Mauro Diliddo, con headquarter milanese, ha deciso di ereditare la storia ed i valori del brand presentando due nuovi modelli di sneaker sul mercato internazionale. Un successo immediato che ha portato Wushu in più di 600 prestigiosi store multibrand in tutto il mondo con una distribuzione qualitativa e consistente in Italia, con più di 350 punti vendita, Spagna, Portogallo, Francia, UK, Giappone ed una prospettiva di sviluppo in Germania, Paesi Bassi, Scandinavia, USA, Russia, Cina e Korea.

I MODELLI
Le Tiantan e le Master, fashion sneaker proposte in un range colori estremamente ampio, presentano rispettivamente 18 e 26 diversi make up nella Spring Summer 2020.

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Le Studio d’Orphée di Jean-Luc Godard alla Fondazione Prada

di Laura Frigerio

Il cinema non è solo intrattenimento, ma arte (la settima, per precisione). E i suoi protagonisti meritano di essere conosciuti insieme alle proprie opere, da tutte le generazioni.
È per questo che vi consigliamo vivamente di visitare “Le Studio d’Orphée” di Jean-Luc Godard, nuovo progetto permanente di Fondazione Prada, a Milano.


“Le Studio d’Orphée” è un atelier, uno studio di registrazione e di montaggio, un luogo di vita e di lavoro che trova la sua nuova collocazione al primo piano della galleria Sud.

Il cineasta ha deciso di trasferirvi il materiale tecnico, utilizzato nella realizzazione dei suoi ultimi film a partire dal 2010, così come i mobili, i libri, i quadri e gli altri oggetti personali provenienti dal suo studio-abitazione di Rolle in Svizzera.

 

Il termine “atelier” usato da Godard per definire questo spazio evoca la dimensione artigianale che caratterizza la sua attività di regista, accostando il proprio lavoro cinematografico agli universi del teatro e delle arti visive.


All’interno de “Le Studio d’Orphée” il lungometraggio “Le Livre d'image” (del 2018) e nove cortometraggi del regista (“On s'est tous défilés” del 1988; “Je vous salue Sarajevo” del 1993; “Les enfants jouent à la Russie” del 1993; “The Old Place” del 1998; “De l'origine du XXIème siècle” del 2000; “Liberté et Patrie” del 2002; “Une bonne à tout faire” del 2006; “Vrai faux passeport” del 2006; “Une Catastrophe” del 2008) saranno diffusi su uno schermo televisivo impiegato abitualmente da Godard come strumento di lavoro.


In particolare, gli spettatori avranno l’occasione unica di assistere alla proiezione de “Le Livre d'image” nel luogo fisico in cui il film è stato concepito e realizzato, durante il montaggio, il mixaggio del suono e nelle fasi di produzione e post-produzione. Per la prima volta sarà possibile trovarsi a stretto contatto con il processo creativo all’origine di un’opera cinematografica.

Gli elementi che compongono “Le Studio d’Orphée” formano una geografia spaziale ed emozionale all’interno della quale i visitatori saranno invitati a vivere un’esperienza di totale scoperta. Per gli spazi di Milano della Fondazione Prada Jean-Luc Godard ha anche concepito “Accent-sœur”, un intervento sonoro installato all’interno dell’ascensore della Torre. I visitatori potranno ascoltare la colonna sonora di “Histoire(s) du cinéma”, un’opera video in otto capitoli iniziata nel 1988 e conclusa nel 1998 dal cineasta che si è servito di estratti di film, di telegiornali, di scritti di filosofia, di romanzi, di poesie, di musiche e di opere d’arte per raccontare la storia complessa e multiforme della settima arte.


crediti foto: ufficio stampa Fondazione Prada

leggi di più

“Forever young” con Treatwell

di Redazione

È appena iniziato il nuovo anno e viene spontaneo pensare ai segni del tempo che potrebbero aumentare. Gli anni passano, ma con Treatwell (il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti beauty e benessere) è più facile abbracciare i cambiamenti del proprio corpo, valorizzandolo e prendendosene cura anche per attenuare o ritardare la comparsa delle rughe e dei segni del naturale invecchiamento.

L’AGOPUNTURA COSMETICA E IL MICRONEEDLING
Non tutti gli “aghi” vengono per nuocere, come dimostra l’agopuntura cosmetica. I meridiani del viso, ovvero i punti in cui, secondo la medicina cinese, scorre la forza vitale, vengono stimolati attraverso l’applicazione di piccoli aghi capaci di ristabilire i flussi di energia “bloccati”. Lasciati in posa per circa 20-30 minuti, gli aghi lanciano alla pelle un messaggio di “autoriparazione”, migliorando il microcircolo e l’ossigenazione delle cellule, oltre a stimolare i fibroblasti, ossia le cellule che producono collagene ed elastina. Al termine di un ciclo di 8-10 sedute le piccole rughe risultano distese e rimangono tali per un paio di mesi circa.
Questa tecnica, ancora poco nota in Italia, sta prendendo velocemente piede nel Vecchio Continente: per il momento ad apprezzare “l’effetto riccio” sono soprattutto gli inglesi e gli olandesi. L’agopuntura cosmetica, infatti, costituisce ben il 7% dei trattamenti corpo prenotati nel Regno Unito e nei Paesi Bassi nel 2019. Anche nel caso del microneedling ci si arma di aghi per “difendere” la propria giovinezza.
Anche questa versione tecnologica del dermarolling prevede piccole perforazioni della cute attraverso micro aghi per attivare il processo di riparazione della pelle che, stimolata dalle punture, produce naturalmente collagene ed elastina, che vanno a contrastare la comparsa di cicatrici e piccole rughe.
In Europa è la Francia il Paese in cui si ama di più farsi punzecchiare il viso. Inoltre, oltralpe i prezzi di questo trattamento (98 euro) sono leggermente inferiori rispetto alla media europea (103 euro); la spesa, poi, si abbassa ulteriormente in Italia (80 euro circa).

PELLE PREZIOSA CON LA MICRODERMOABRASIONE
Fobia degli aghi, ma voglia di coccolare il viso? La soluzione di Treatwell si chiama microdermoabrasione. Attraverso un flusso di micro-cristalli, questo trattamento esfolia lo strato più superficiale della pelle, sollevando le cellule morte ed esercitando una delicata azione levigante; come se non bastasse, riduce i gonfiori dovuti al ristagno di liquidi. Il risultato è quindi un volto più disteso, riposato e dalla grana più liscia e luminosa.
La microdermoabrasione è popolare soprattutto in Spagna (dove una seduta costa all’incirca 37 euro) ma anche in Italia sta prendendo piede: a fronte di una spesa media di 48 euro, nel 2019 le prenotazioni di questo trattamento sono raddoppiate rispetto all’anno precedente.
Le pelle del viso ha un altro prezioso alleato nel massaggio. I muscoli facciali sono una quarantina e, più si muovono, più il volto risulterà tonico. Niente palestra in questo caso, ma tappa al centro estetico, dove l’estetista vestirà i panni di personal trainer: dal contorno occhi alle tempie e poi giù fino al collo, massaggiando il volto ed esercitando lievi pressioni, drenerà il fluido linfatico, ridurrà i gonfiori e stimolerà la microcircolazione, riducendo così le rughe d’espressione.

In Italia si è già sparsa la voce dell’efficacia dei massaggi facciali, a giudicare dalle prenotazioni effettuate su Treatwell: nel corso dell’ultimo anno sono infatti aumentate ben del 120%.

LATTE D’ASINA, ACIDO IALURONICO E RADIOFREQUENZA
Nell’antichità il bagno nel latte d’asina era un rituale di bellezza degno di una regina e in quest’ambito Cleopatra era la top influencer. I suoi consigli non sono andati perduti con il passare del tempo e ancora oggi il trattamento al latte d’asina (rivisitato in chiave moderna sotto forma di sieri e creme) è considerato un vero elisir per la pelle, poiché stimola la produzione di collagene, riequilibra il pH e svolge una funzione idratante e rassodante.
I sieri e le creme alleati del well-aging non finiscono qui. Tra i più amati vi sono sicuramente quelli a base di acido ialuronico, una sostanza naturalmente contenuta nella pelle che contribuisce a mantenerla morbida ed elastica. Con il passare del tempo, però, il corpo ne produce sempre meno, quindi per ottenere un effetto rimpolpante si può optare per l’applicazione di un prodotto contenente questo principio attivo che, spesso, è associata all’ossigenoterapia. Questa tecnica consiste nel distribuire sulla pelle, tramite un aerografo, essenze che puliscono in profondità e tonificano viso e décolleté, rivitalizzando le cellule e attenuando così rughe, acne e increspature.

A confermarne l’efficacia il forte incremento di prenotazioni registrato in Italia nel 2019: +44,5% rispetto all’anno precedente. Tra gli altri acidi “buoni” combinabili con pulizie del viso, massaggi e trattamenti specifici, Treatwell ricorda il mandelico (amato per le sue proprietà purificanti e anti-aging) e il glicolico, utilizzato per contrastare rughe, macchie e acne. Quest’ultimo è da preferire nella stagione invernale, in quanto è una sostanza fotosensibilizzante.
Come non citare, poi, la radiofrequenza tra le tecniche per attenuare i segni dell’invecchiamento cutaneo? Questa tecnica indolore e non invasiva sfrutta infatti le onde elettromagnetiche per stimolare il sistema linfatico e incrementare la produzione di collagene. Risultati assicurati, come testimonia il vertiginoso aumento delle prenotazioni di questo trattamento in Italia: quest’anno si è arrivati addirittura a un +211% rispetto al 2018.

IL WELL-AGING
Il well-aging non passa solo dal viso, ma è bene riservare qualche attenzione anche a mani e décolleté. In questo secondo caso, sono diversi i fattori da tenere sotto controllo, dall’idratazione alla postura. Proprio così: dormire su un fianco o a pancia in giù, ad esempio, sembra favorire la formazione di piccole grinze su collo e petto e un eccessivo rilassamento dei tessuti. Oltre a sforzarsi di dormire supini, è consigliabile ricorrere a una buona crema idratante e dedicarsi a una regolare esfoliazione, optando per scrub con piccolissimi granelli, considerata l’estrema delicatezza della zona in questione. Il trattamento al collagene e alla paraffina è un vero toccasana per le mani.
Si inizia con uno scrub per eliminare le cellule morte; successivamente si applica una crema idratante e si immergono in una vaschetta di paraffina le mani, che vengono poi bendate e lasciate in posa per qualche minuto. Al termine del trattamento le mani risultano più lisce e morbide, pronte da accarezzare.

“Con il passare degli anni cambiano non solo le nostre esigenze, ma anche quelle del nostro corpo. Ascoltarlo è il primo passo per prendersi davvero cura di sé. Qualunque siano le necessità di ognuno, soddisfarle è più facile che mai grazie a Treatwell: sull’app e sul nostro sito migliaia di saloni e trattamenti sono a un solo click di distanza, ovunque e in qualunque momento della giornata” - dichiara Chiara Cassani, Marketing Manager Italy di Treatwell.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Save the Duck e la collaborazione con Sea Shepherd, in ottica animal friendly

di Laura Frigerio

 

Conoscete Save the Duck? Sicuramente si, dato che è il primo brand internazionale animal friendly, che non smette mai di sorprendere.
Lo dimostra anche la collezione che celebra la collaborazione con Sea Shepherd, la più attiva e agguerrita Organizzazione per la tutela degli Oceani e della fauna marina, fondata nel 1977 dal Capitano Paul Watson. L’obiettivo è supportare le sue attività in difesa degli animali marini.


LA COLLEZIONE
La capsule collection Spring Summer 2020 comprende Parka antipioggia black e navy per l’Uomo e white per la Donna, smanicati, felpe e T-Shirt, a cui infonde un forte valore simbolico il logo della flotta di Sea Shepherd e i claim condivisi dalle parti: Defend – Conserve – Protect e We Respect Animals.

INFORMAZIONI SU SEA SHEPHERD
La flotta di Sea Shepherd è composta da tredici navi con a bordo equipaggi di volontari provenienti da tutto il mondo, disposti a rischiare la vita per la causa. Sea Shepherd non protesta ma agisce utilizzando tattiche di azione diretta, per investigare, documentare e impedire attività illegali ai danni degli Oceani. Si ricordano, tra i tanti in 40 anni di storia, gli interventi in Canada contro il massacro delle foche, alle Isole Faroe contro la mattanza dei delfini e nel Mediterraneo contro la pesca illegale. La campagna storica di Sea Shepherd è quella condotta in Oceano Antartico, dove per più di 10 anni l’Organizzazione ha combattuto contro la caccia commerciale alle balene.

 

 

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Moaconcept Playground lancia una capsule ispirata a Looney Tunes

di Laura Frigerio

L’allegria ai piedi. È quella che potrete indossare grazie al brand Moaconcept Playground, che ha lanciato una capsule collection ispirata al mondo Looney Tunes.

Per tutta la Spring Summer 2020 potrete trovare queste divertenti sneakers con Titti, Silvestro, Bugs Bunny e Daffy Duck.


Modelli Unisex, Donna e Uomo che presentano grafiche semplici e di forte appeal sui modelli street urban del brand. Un omaggio di Moaconcept a questi mitici cartoons e a Bugs Bunny che, apparso per la prima volta nel 1940, celebrerà il suo 80esimo Anniversario nel 2020.

Dove potete trovarle? Nei migliori retailer internazionali e su www.moaconcept.com.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Lanciato il nuovo smartphone Huawei Y6s

di Redazione

La prima novità hi tech del 2020? Huawei Y6s, il nuovo smartphone che coniuga avanzate prestazioni tecnologiche, un design elegante e un prezzo competitivo. Dotato di ampio display da 6.09’’ e una fotocamera posteriore da 13MP, offre agli utenti tutti gli strumenti necessari per scattare foto di qualità, perfette da condividere in pochi istanti sui propri social network.

Il device dispone di EMUI 9.0 basata su Android 9, con il pieno supporto di tutti i Google Mobile Services.

“L’ultimo smartphone della Serie Y unisce il rinomato comparto fotografico di Huawei ad un design elegante. Disponibile in due varianti di colore ad un prezzo altamente competitivo, Huawei Y6s offre prestazioni senza eguali per chiunque voglia esprimere il proprio potenziale fotografico” - ha affermato Pier Giorgio Furcas, Deputy General Manager Huawei CBG Italia.

IL COMPARTO FOTOGRAFICO
Huawei Y6s è dotato di una fotocamera posteriore con obiettivo da 13MP e apertura focale f/1,8 con LED flash, perfetta per catturare immagini estremamente nitide e video di altissima qualità, anche in situazioni di scarsa luminosità. Inoltre, grazie alla tecnologia Scene Recognition garantita dall’Intelligenza Artificiale di Huawei, lo smartphone è in grado di identificare oltre 22 differenti categorie di oggetti, e oltre 150 scenari, regolando automaticamente colore e luminosità della foto in base alla situazione per scatti unici e inquadrature sempre perfette. Huawei Y6s è inoltre dotato di una fotocamera frontale da 8MP (f/2.0), per selfie ad alta risoluzione.

LE PRESTAZIONI
Huawei Y6s dispone del processore octa-core MediaTek MT6765 che garantisce un’esperienza d’uso intelligente ed efficiente. Per offrire agli utenti ampio spazio per l’archiviazione di immagini, video, giochi e documenti, lo smartphone è inoltre dotato di una RAM da 3GB e 32GB di memoria interna. L’ampia batteria da 3.020 mAh supporta l’utente nell’utilizzo intensivo quotidiano del suo smartphone. EMUI 9.1, basata interamente su Android 9 e completa di Google Mobile Services, personalizza l’interfaccia grafica del nuovo Huawei Y6s e garantisce la massima velocità del sistema durante l’apertura delle proprie applicazioni preferite e nel caricamento dei contenuti multimediali.

L’ESPERIENZA VISIVA
Huawei Y6s è dotato del display Huawei  Dewdrop Notch da 6.09". Grazie alle sue dimensioni discrete, il notch si inserisce perfettamente nelle linee simmetriche dello schermo, ospitando in maniera elegante e funzionale la fotocamera frontale, senza risultare invadente durante l’utilizzo. Gli utenti potranno così godere di un'esperienza visiva coinvolgente e di alta qualità, perfetta per guardare film e video o per giocare ai videogiochi, anche in movimento. Il jack audio da 3.5 mm supporta un’ampia gamma di auricolari, per un'esperienza sonora coinvolgente.

PREZZO E DISPONIBILITA’ IN ITALIA
Huawei Y6s sarà disponibile nei migliori negozi di elettronica di consumo e presso il Huawei Experience Store di Milano a partire dalla seconda settimana di gennaio in due differenti colorazioni: Starry Black e Orchid Blue, al prezzo consigliato di: 149,90€.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Angelo Carillo & C alla Fiera di Francoforte

di Redazione

La Angelo Carillo & C., eccellenza nel settore del tessile casa, parteciperà alla Heimtextil di Francoforte, dal 7 al 10 gennaio, una delle più importanti fiere del settore a livello mondiale, confermando un appuntamento ormai ventennale.

La partecipazione alla manifestazione, che è un saldo punto di riferimento per tutte le figure professionali che operano nel mondo tessile, è in linea con la mission aziendale, volta a dare sempre maggiore visibilità ai propri prodotti e ai propri brand anche a livello internazionale. Heimtextil è in quest’ottica un appuntamento irrinunciabile, una leva importante per i mercati a cui l’azienda si affaccia e nei quali vuole essere sempre più presente. In occasione della fiera, presso lo stand G41, nella hall 4.1, l’azienda accoglierà i visitatori presentando in anteprima tutti i nuovi trend della collezione A/I 2020-21 di tessuti e tendaggi Linea Oro, il suo brand storico.

 

LA COLLEZIONE
L’intera collezione si sviluppa attorno ad un principio: creare un confort domestico con tessuti che si combinano per creare spazi rilassanti. Fondamentale a tal proposito la scelta dei colori, che vanno dai bianchi naturali ai caldi toni di beige, fino ad arrivare a morbidi grigi. Immancabili le raffinate nuance del rosa e del verde che ricordano la natura, stemperate da fantasie ed unite in una proposta in grado di dare agli ambienti della casa una nota delicata e femminile. Romantici motivi floreali dai colori tenui si alternano a stampe astratte, morbide geometrie e trame in rilievo, che ricreano effetti di luce-ombra insieme ad una sensazione avvolgente e soft touch, data dai velluti, che esaltano il concetto di confort assoluto. Basi neutre e nuovi abbinamenti saranno i protagonisti della prossima stagione fredda, per vestire tutta la casa di un’unica e calda scelta cromatica e di tessuti.

Proprio l’attenzione dell’azienda nella continua ricerca e sviluppo di prodotti dal design originale e tessuti innovativi ha portato alla realizzazione, anche per Linea Oro, di una collezione in materiale riciclato, composto al 100% da polietilene tereftalato (PET), il materiale utilizzato per le bottiglie di plastica e da tessuti biologici, fibre naturali, come il cotone o il lino, provenienti da coltivazioni 100% bio. Ognuna di queste è seguita con metodi e materiali che hanno un basso impatto sull’ambiente. Il cotone biologico è coltivato senza l’uso di pesticidi e sostanze chimiche, in modo che gli agricoltori utilizzino solo fertilizzanti organici ed il principio di rotazione delle colture. L’obiettivo è quello di avere un massimo impegno in tema di sostenibilità, sensibilizzando clienti e potenziali tali a una maggiore attenzione e a un più forte rispetto nei confronti dell’ambiente.

IL BRAND
La Angelo Carillo & C. nasce dall’iniziativa imprenditoriale di Angelo Carillo e, dal 1952, opera nel settore dei tendaggi, della biancheria e dei tessuti d’arredo per la casa. L'attenzione dedicata al cliente, l'innovazione, l'ottimo rapporto qualità‐prezzo e l'ampiezza della gamma dei prodotti hanno portato l’azienda a diventare un punto di riferimento nel settore, in Italia e all’estero, grazie anche allo sviluppo dei suoi tre brand Linea Oro, Riviera e Reevèr e del canale e‐commerce Carillo Home.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

L'Infinito di Giacomo Leopardi nella campagna SS20 di Eleventy

di Redazione

Il manoscritto originale de “L’Infinito” di Giacomo Leopardi è nel pay off della campagna Eleventy SS2020. Questo grazie ad una concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo.

“Così tra questa immensità s'annega il pensier mio: e il naufragar m'è dolce in questo mare”, accompagna lo scatto in B/N di una barca a vela che naviga in lontananza al tramonto nel mare della Liguria.


La scelta di questo verso sta nella grande modernità del suo messaggio che invita a sapersi staccare dalla materialità del quotidiano e riprendere contatto con la propria interiorità.

“Nella frenesia che ci impone il nostro settore è importante oggi recuperare momenti intimi di abbandono all'immaginazione per dare spazio alla creatività e credere in un futuro migliore” - spiega Marco Baldassari, co-fondatore e direttore creativo uomo di Eleventy.

Una campagna, quella di Eleventy, che invita a riflettere sul valore di tempi lunghi e pensati.

Crediti
Fotografo Natalino Russo
Liguria: Baia del Silenzio, Scogliera di Moneglia, Sestri Levante.

leggi di più

Gianluca Grignani è la prima sorpresa musicale del 2020

di Laura Frigerio

Come sarà il 2020 sul fronte musicale? Un piccolo assaggio possiamo averlo stanotte, con lo scoccare della mezzanotte, sintonizzandoci su RTL 102.5 dove avremo il piacere di ascoltare il nuovo singolo di Gianluca Grignani dal titolo “Tu che ne sai di me”.

“Scrivere una canzone è come scalare una montagna. Amo mettermi continuamente alla prova. È per questo che ho provato a comporre questa canzone mettendomi al pianoforte, da neofita. Poi ovviamente ci trovate le chitarre suonate da me, ispirandomi ad artisti come Eric Clapton, con lo stile più profondo che mi contraddistingue" - dichiara Gialuca Grignani, che definisce “Tu che ne sai di me” un “pezzo rock heavy”.

Questo sarà solo il primo assaggio del 2020 targato Grignani, che ha in programma la pubblicazione di una trilogia di album dal titolo “Verde Smeraldo” e inizierà una nuova avventura come talent scout con il suo studio di registrazione Fabbrica di Plastica e la sua etichetta Falco a metà.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

ClioMakeUp e Nove25 lanciano Love25 Collection

di Laura Frigerio

Siete alla ricerca di gioielli delicati, colorati e romantici? Allora vi segnaliamo Love25 Collection, una preziosa ed esclusiva collezione in argento sterling 925, nata dalla collaborazione tra ClioMakeUp e Nove25.

Un bel connubio tra due giovani brand “Made in Italy” di successo, che uniscono avanguardia digitale e craftmanship.

Lo stile underground e la maestria artigianale di Nove25 interpretano l’universo stiloso e colorato di ClioMakeUp con una collezione che racconta l’estetica del brand della nota make-up artist Clio Zammatteo, tramite cura per il dettaglio e attenzione per la dimensione qualitativa del prodotto, valori, questi ultimi, distintivi della mission aziendale di entrambi i marchi.

Il sapiente utilizzo della materia prima e lo slancio creativo di Nove25 si uniscono alla forza comunicativa del potente immaginario social ClioMakeUp: il risultato di questa unione è Love25, una collezione dal gusto emoticon, cute, contemporaneo con accenti pop.

I GIOIELLI
Nove25 feat. ClioMakeUp è composta da 9 inedite creazioni: tre modelli di bracciali, tre modelli di collane pendente e tre modelli di orecchini. Protagoniste assolute le icone dei prodotti beauty a marchio ClioMakeUp, riconosciute dalle beauty lover di tutta Italia come emblemi dello stile unico del giovane indie brand cosmetico fondato nel 2008 dall’amatissima Clio. La galvanica in oro rosa, la fine maglia diamantata, i dettagli in smalto color corallo impreziosiscono un prodotto altamente qualitativo, 100% Made in Italy.

PAROLA AI BRAND

Clio Zammatteo, co-founder di ClioMakeUp dichiara: “Sono sempre stata una grande amante degli accessori, e per gusto personale prediligo gioielli creativi e dal design originale. Quando abbiamo deciso di realizzare questa collezione insieme ai ragazzi di Nove25 ho voluto che la passione e la cura che infondo in tutto quello che faccio trasparissero. Ecco perché abbiamo deciso di chiamare il frutto del nostro lavoro congiunto Love25: come per i prodotti della mia linea cosmetica, anche per questi gioielli l’ingrediente principale è l’amore”.

“Ci ha condotto a questa collaborazione la curiosità di esplorare un mondo prettamente femminile, nel rispetto dell’attenzione al dettaglio ed alla qualità che Nove25 e ClioMakeUp infondono sempre nelle loro creazioni. I gioielli Love25 esprimono al meglio passione e cura artigianale attraverso la smaltatura fatta a mano e la forgiatura delle forme tipiche dell’universo di Clio” - dice invece Roberto Dibenedetto, Fondatore di Nove25.

Dove si possono trovare i gioielli? Nel ClioMakeUpShop e negli store fisici Nove25.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

L'Estetista Cinica ha aperto il primo flagshipstore Veralab

di Laura Frigerio

Cristina Fogazzi, meglio conosciuta come L’Estetista Cinica, ha aperto il primo flagship store Veralab a Milano in via Guido d’Arezzo 9.

Uno store che diventa il quartier generale dell’Estetista Cinica, consentendole di raggiungere fisicamente le sue follower e le sue clienti, per offrire loro la straordinaria possibilità di incrementare l’esperienza del marchio.


Il progetto è firmato dagli architetti dello studio 23bassi, che hanno dato forma al mondo de L’Estetista Cinica con luogo unico e avvolgente, in cui vivere un’esperienza totalizzante che va ben oltre il semplice acquisto.

È un concept store speciale e coinvolgente in cui lasciarsi sedurre dagli elementi ludici, in cui scoprire e riscoprire i prodotti Veralab, in cui concedersi il piacere di una consulenza personalizzata. Prendendo ispirazione dall’arte contemporanea e dalle tendenze del food, mescolando il tutto con una dose massiccia di rosa, di neon, di specchi è nato il nuovo store dell’Estetista Cinica.

Un colpo di scena dopo l’altro, qualche dettaglio surreale e una scenografia sorprendente accompagnano le clienti in un meraviglioso viaggio alla scoperta della propria personalissima bellezza. Ai tre best sellers del marchio, olio denso, spumone e luce liquida, è dedicato Caveaux: una vera e propria cassaforte di luce per raccontare i tesori Veralab.

I prodotti per la sink care più famosi ed apprezzati della rete, invece, sono esposti su un ironico nastro sushi color rosa, realmente in movimento, che attraversa lo store. I camerini sono a disposizione delle clienti, per consentire una valutazione personalizzata più approfondita e individuare il trattamento più adatto.  Il format di Cristina Fogazzi, infatti, si basa proprio sul fatto che l’efficacia di ogni prodotto sia in gran parte dovuta all’analisi della pelle e del corpo.

Affacciata sullo store, una balconata ospita lo skin bar, ossia la zona dedicata alla prova delle maschere e al relax che ne consegue. Qui si trova anche la dream room in cui scoprire alcuni prodotti selezionati, giocando come al luna park con gli specchi deformanti e ironizzando sulla percezione del proprio corpo. Le sorprese non sono finite; chi riporta i flaconi vuoti avrà un gettone da utilizzare al misterioso distributore dei gadget.

C’è poi un elemento che si sposa perfettamente con il mondo de L’Estetista Cinica, ovvero quello dell’arte: questo è possibile grazie alla galleria Deodato Arte che espone opere di Banksy e di Mr. Brainwash. Ma non è tutto, anche il digital artist DotPigeon, rappresentato da Plan X Art Gallery, è presente nel nuovo spazio con alcuni lavori, fra cui Real Means Beautiful: un’anteprima dell’imminente collaborazione fra l’artista e VeraLab. Confermata ancora una volta la collaborazione con Piccolo Atelier di Ancona, che vestirà tutto lo staff con un completo made in Italy creato a mano, rigorosamente pink!

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più