Chiara Ferragni al talk Forti Insieme con Pantene e Unobravo

di Laura Frigerio

Nel luglio 2021 Pantene ha lanciato con Chiara Ferragni la campagna "Forti Insieme", con l'obiettivo di supportare le start up femminili in collaborazione con Women’s Forum for the Economy & Society e LVenture Group.

Il progetto prosegue sempre all'insegna dell'empowerment femminile ed è stato anche organizzato un talk dal titolo "Forti Insieme" a cui hanno partecipato Valeria Consorte (Vice President Beauty Care P&G Italia), Chiara Ferragni e Danila De Stefano (CEO & Founder della startup vincitrice Unobravo). Tre voci di donne in prima linea sul tema del gender gap, che hanno portato le loro testimonianze per condividere con il pubblico i risultati ottenuti e i progetti messi in atto da Unobravo, grazie al supporto economico di € 75.000 ricevuto dalla call "Forti Insieme".

Durante il talk (trasmesso in diretta su @capellipantene e su @unobravo_net) si è parlato anche di salute mentale, in un momento in cui quest'ultima sta diventando sempre più un tema importante, non solo sul piano personale ma sociale, rappresentando un fattore essenziale per il benessere ed equilibrio di ogni persona, di qualsiasi età e genere.

DICHIARAZIONI DAL TALK
“Insieme le donne sono più forti – ha sostenuto Chiara Ferragni - insieme si sostengono, riescono ad emergere, a costruire. La sorellanza ha questo enorme potere, rende ognuna di noi più consapevole delle proprie capacità e sicuramente più determinata. Anche attraverso i social vedo sempre più questo bisogno di sorellanza e unione, e il web rappresenta uno strumento che fa community anche in questo.”

“La forza è il punto di partenza
– ha sottolineato Valeria Consortee la mission di Pantene è proprio quella di dare piu “great hair days” alle donne trasformando i capelli in capelli sani e forti. Perché quando ci si sente bene con i propri capelli, ci si sente meglio con se stesse, più determinate a raggiungere i propri obiettivi. Questo è quanto è emerso da una ricerca condotta dall’Università di Yale. Ma non ci limitiamo solo ai capelli, Pantene vuole trasformare anche la cultura della nostra societa’ per renderla piu’ inclusiva e quindi migliore. L’iniziativa Forti Insieme è nata proprio con l’obiettivo di sensibilizzare sul gender gap nel mondo lavorativo ed aiutare l’imprenditoria femminile in Italia con un aiuto concreto. Aver ricevuto più di 1700 candidature da parte di start femminili alla call di Forti Insieme è indicativo del grande fermento in atto nell’imprenditoria femminile dove certamente non mancano preparazione e capacita’ ma piuttosto pari opportunità e azioni concrete da parte di tutti. Sostenere Unobravo è molto significativo per Pantene perché non solo significa supportare l’imprenditoria femminile ma anche promuovere l’importanza del benessere psicologico che e’ alla base della Forza”.

“Sin dalla sua fondazione, Unobravo - ha spiegato Danila De Stefanooffre un servizio di psicologia online accessibile e lavora per abbattere lo stigma che ancora persiste attorno al tema della salute mentale e per creare un mondo in cui andare dallo psicologo sia considerato normale. Grazie al contributo avuto dall’iniziativa Forti Insieme abbiamo potuto finanziare progetti di awareness dedicati ai temi di salute mentale che ci stanno molto a cuore.Attraverso i social,ad esempio, abbiamo lanciato diverse campagne di comunicazione come "Dillo Liberamente", nella quale abbiamo incoraggiato, anche con il coinvolgimento di influencer, più persone possibili e dire liberamente di andare dallo psicologo, così da sdoganare il tabù e abbattere il pregiudizio. Credo che parte del nostro ruolo sia anche quello di supportare uno shift culturale in Italia su questi temi. Il Team Clinico della nostra azienda è composto per il 93% da donne professioniste e ha tra gli obiettivi quello dell’equità, di dare cioè lo stesso spazio alle donne e agli uomini come opportunità e crescita professionale”.

TEMI E RIFLESSIONI
Durante l’incontro, un forte impulso a parlare senza pregiudizi di questa problematica è stato dato da Chiara Ferragni che attraverso una platea di followers molto ampia, affronta spesso di tematiche legate alla salute mentale, raccontando con estrema normalità e semplicità i suoi percorsi di terapia, incoraggiando le persone a farsi sostenere da professionisti. Un altro dato importante è emerso da Unobravo che, a causa della pandemia e dall’ulteriore instabilità geo-politica, ha stimato un peggioramento considerevole della salute mentale in Italia e nel mondo.
Prima si ipotizzava che circa un 10% sul totale di individui riportasse un malessere psicologico, oggi alcuni studi indicano addirittura una casistica tre volte maggiore di sofferenze tra le persone, quali depressione, ansia e stress cronico. E nonostante l’amplificarsi del fenomeno, permane negli italiani una forte resistenza a rivolgersi ad uno psicologo. Al contrario, l’offerta di opzioni di benessere mentale è sempre più vicina a noi, dalla terapia in videochiamata individuale a quella di coppia e di gruppo, quest’ultima forse meno conosciuta ma con un enorme potenziale per intervenire soprattutto sulle problematiche più richieste come ansia e autostima. Un segnale di successo sulla strada intrapresa dalla campagna Forti Insieme, una conferma che far sentire "vicine" le donne crea un circolo virtuoso perché INSIEME si è sempre più FORTI, in qualunque ambito.




 

 

 

 

 

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

I consigli di Urban Sports Club per conciliare alimentazione vegana e attività sportiva

di Redazione

Mangiare in maniera salutare e svolgere attività fisica sono un connubio vincente e imprescindibile per raggiungere buone performance sportive e mantenere il proprio stato di benessere corporeo. Tuttavia, con la crescente diffusione di stili alimentari che escludono del tutto o in parte le proteine animali – secondo il Rapporto Italia 2021 di Eurispes sono oltre 1 milione gli italiani che seguono una dieta vegana, ovvero il 2,4% della popolazione – spesso emergono dubbi su quale sia l’equilibrio corretto per combinare questa scelta con l’attività fisica, anche a livello amatoriale, preservando la propria salute.

Urban Sports Club, la piattaforma leader in Europa per l’accesso a più di 10.000 centri sportivi e di fitness, ha coinvolto una delle esperte del suo network di partner, la Dottoressa Alessandra Petti Nutrizionista di Fit And Go, che oltre a lezioni di personal training con tecnologia EMS offre un servizio di educazione alimentare ai propri clienti, per fare chiarezza sul tema e fornire agli atleti che seguono una dieta vegan utili consigli e indicazioni alimentari da seguire, soprattutto nelle giornate di workout.

SPORTIVI E VEGAN: OTTIME PERFORMANCE CON VITAMINA B12, PASTI PIU' FREQUENTI, SEMI E FRUTTA SECCA
Secondo la dottoressa Petti, è bene ricordare che qualsiasi stile alimentare va adattato e potenziato a seconda della tipologia di attività che si pratica. Ma non solo: anche l’intensità e la durata dell’allenamento vanno considerati quando si struttura un regime dietetico. Nello specifico, la Dott.ssa Petti spiega: “Tale approccio è sempre valido, anche per chi segue una dieta vegana. Chi sceglie uno stile alimentare di questo tipo può senza dubbio fare sport, seguendo però delle importanti linee guida, al fine di assicurare la salute del corpo e una performance fitness di qualità.”

A questo proposito, la specialista ha identificato 5 regole d’oro da tenere a mente.
1. Integrare correttamente i micronutrienti - È possibile che le persone che seguono una dieta vegana presentino carenze di alcuni elementi nutritivi; per questo è bene pensare a una corretta quanto personalizzata integrazione di Vitamina B12 e Vitamina D, Ferro, Zinco e Calcio.
2. Scegliere in maniera ponderata e accurata le proteine – Al fine di realizzare una “giornata alimentare” equilibrata è fondamentale non tralasciare alcun aspetto nutrizionale, compresa la scelta delle proteine: quelle vegetali possono infatti risultare povere di alcuni amminoacidi essenziali, per cui la corretta combinazione dei cibi è essenziale per un pasto equilibrato, anche dal punto di vista micronutritivo.
3. Assumere meno fibre nei giorni di workout – Le diete vegane sono conosciute per l’elevato potere saziante, dovuto al consumo di numerose fibre. Questo aspetto può avere un duplice risvolto: positivo per chi segue percorsi dimagranti, negativo per chi fa attività sportiva, perché è più faticoso mangiare il necessario per recuperare effettivamente quanto consumato. Quindi nei giorni di allenamento si consiglia di scegliere alimenti meno ricchi di fibre, come riso, pasta e patate, oppure legumi decorticati. Questi accorgimenti potrebbero anche favorire il processo digestivo.
4. Optare per pasti più frequenti – I menù vegan sono tendenzialmente a bassa densità energetica, per cui talvolta non è immediato compensare l’elevato consumo calorico dovuto all’attività sportiva. Un consiglio utile può essere quello di organizzare pasti più frequenti, evitando un accumulo calorico concentrato in un’unica volta.
5. Fare un boost di energia – Un consiglio furbo e naturale per ricaricare il proprio corpo con una dose extra di energia è quello di optare per alimenti ad alta densità energetica come semi, frutta secca e olii, soprattutto nelle giornate di workout.

Quando si pratica sport e si segue un regime alimentare vegano bisogna però anche prestare attenzione ad alcuni aspetti specifici, spiega la nutrizionista: “Non fare di testa propria e affidarsi a professionisti in grado di guidare e comprendere le proprie esigenze è la prima regola d’oro. Servono consigli personalizzati che mirano al benessere e al potenziamento della performance, mentre il fai-da-te può provocare complicazioni a volte non facilmente risolvibili. Inoltre, chi sta seguendo anche un percorso ipocalorico finalizzato al dimagrimento, deve ricordare che nei giorni di allenamento l’apporto calorico non può essere lo stesso di una giornata sedentaria”. Sbagliare, infatti, è semplice e sono tre gli errori più comuni che sarebbe meglio evitare in concomitanza al workout. In particolare: Evitare di abusare di alimenti integrali, per chi ha sensibilità intestinale, problematiche collegate al colon irritabile e difficoltà digestive. Evitare la monotonia alimentare, seguendo schemi di rotazione dei cibi durante la giornata e in settimana. Bere meno perché si mangiano alimenti più fibrosi o più verdure. Infatti, bere adeguatamente è basilare per aiutare il fisico a recuperare i sali minerali e ripristinare l’equilibrio idrico corporeo.

L'ALIMENTAZIONE GIUSTA PER I GIORNI DI WORKOUT

Durante le giornate di allenamento è suggeribile adattare i pasti in termini di quantità, tipologia di cibi, combinazione di alimenti e orari dei pasti per aumentare l’introito calorico e compensare il più alto consumo energetico. Secondo l’esperta è preferibile incrementare l’apporto di carboidrati sia nella giornata di allenamento, sia il giorno successivo, per favorire la ricostituzione muscolare e ridurre il naturale stress ossidativo dovuto all’attività, e di alimenti dall’elevato valore biologico e calorico come frutta secca ed essiccata, cereali, legumi e semi oleosi.

Inoltre, anche l’orario dei pasti gioca un ruolo strategico: infatti, se l’allenamento è schedulato in mattinata o nel pomeriggio, è necessario fare uno spuntino completo un’ora e mezza o due ore prima. Questo consentirà al fisico di avere il tempo necessario per avviare buona parte del processo digestivo e, al tempo stesso, mettere a disposizione le energie per iniziare la sessione e gli elementi indispensabili alla fase di ricostituzione muscolare post training. Diversamente, quando si prende come riferimento la colazione o il pranzo, bisognerebbe attendere almeno due ore, soprattutto se si ha l’esigenza di consumare alimenti ricchi di fibre e carboidrati a catena lunga, come legumi o alimenti integrali, poiché questi rendono il processo digestivo più lento.

La Dott.ssa Alessandra Petti spiega: “Nelle giornate di allenamento, i tre pasti principali devono essere completi ed equilibrati, sia dal punto di vista dei micro che dei macronutrienti; quindi, si dovrebbe partire da una buona quota di carboidrati (cereali, riso, pane e patate) per dare la giusta energia e proteggere il corpo dallo stress ossidativo, grazie al contenuto in fibre. A questa vanno poi abbinate le proteine (legumi, tofu, semi oloesi, quinoa) che fungono da elemento elastico e strutturale, e la componente lipidica (semi oleosi, frutta a guscio, olio extravergine di oliva), altra importante forma di riserva energetica. Non devono mancare naturalmente le verdure, fonte di acqua e micronutrienti. Se necessario, è possibile utilizzare integratori, che vadano effettivamente a compensare le eventuali carenze. Infine, pensare a un giusto apporto di acqua; non si deve mai dimenticare di idratare il proprio corpo, a maggior ragione prima, durante e dopo l’allenamento, per compensare quanto perduto attraverso la sudorazione e la traspirazione”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Solari: le novità targate Avon

di Laura Frigerio

L'estate è alle porte e il sole ha cominciato a baciare e a scaldare timidamente le nostra pelle. Qualcuno si sta già concedendo qualche giorno di vacanza e a esporsi ai raggi solari per prendere colore. È quindi fondamentale avere la giusta protezione.

Oggi vi presentiamo la linea solare Avon Care Sun+, che idrata, protegge e abbronza dalla testa ai piedi. La linea comprende dei pratici spray da spruzzare per godersi il sole consentono una copertura uniforme, con SPF, a prova di striature e disponibile anche per i più piccoli. Dalla formula che resiste alla sudorazione e all’acqua, questi spray sono adatti a tutti i tipi di pelle del viso e del corpo e sono a rapido assorbimento.

Questi gli spray nello specifico:
SPRAY SOLARE SPF15 dalla formula leggera e idratante
SPRAY CON FORMULA TURCHESE PER BAMBINI SPF30 per proteggere la pelle alla perfezione
SPRAY SOLARE SPF 30 con formula incolore e asciugatura rapida.

Un altro prodotto prezioso per creare un look luminoso ancora prima di arrivare in spiaggia è il nuovo Olio abbronzante protettivo SPF 15 con vitamina E, olio di cocco ed estratto di pro-melanina regala un’abbronzatura più rapida.

Per alleviare la pelle dopo l’esposizione al sole la linea After Sun di Avon propone la Lozione doposole rinfrescante con aloe, che dona sollievo istantaneo alla pelle. Per avere una pelle abbronzata e sempre giovane, per dire addio alle scottature e prevenire l’invecchiamento prematuro della pelle, Avon presenta un’assoluta novità firmata ANEW. È il nuovissimo Spray solare Anew Solar Advance SPF 50: una protezione solare spray invisibile che aiuta a prevenire le scottature e l’invecchiamento precoce della pelle causati dai raggi UVA e UVB, dannosi per il corpo. Grazie alla sua formula delicata, il prodotto si asciuga in pochi secondi ed è molto resistente alla sudorazione e all’acqua. Per l’applicazione sul corpo è consigliato mantenersi a 8-13 cm dalla pelle e vaporizzare uniformemente; per il viso: erogare sulle mani e stendere sul viso, quindi applicare il make-up o semplicemente godersi il sole!

Come succede alla pelle esposta al sole anche i capelli, a causa della mancanza di idratazione, soffrono di secchezza. Sono quindi necessari prodotti specifici che possano svolgere un’azione intensa adatta soprattutto a chi ha capelli molto secchi e sfibrati e che contengano ingredienti super nutrienti come l’olio di argan, che li fortifica, ma anche l’olio di cocco, vero toccasana per la salute del capello. Per nutrire i capelli che risultano essere danneggiati dal sole, il Siero trattante per capelli nella linea Absolute Nourishment, che contiene sia olio di argan che quello di cocco, è perfetto poiché li nutre profondamente, senza necessità di essere risciacquati, donando una incredibile ed istantanea sensazione di morbidezza.



 

 

 

 

 

 

 








crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Cannes 2022: le star che hanno indossato gioielli Boucheron

di Laura Frigerio

Il red carpet della 75esima edizione del Festival di Cannes continua a farci sognare, anche grazie agli splendidi gioielli indossati dalle star. Molte di queste creazioni sono della Maison Boucheron.
Ricordiamo insieme le preziosi visioni dei primi giorni.

Viola Davis ha indossato in esclusiva il gioiello Fleur de Paradis, della prossima collezione di Alta Gioielleria Carte Blanche che sarà svelata a luglio durante la Couture Week, con tre ametiste, pavé di zaffiri gialli e arancioni, pietre rosa e viola, lacca arancione, in titanio abbinato a Hopi, l'anello Colibrì, ornato di berillo giallo da 35 ct, in pavé di zaffiri e diamanti, in oro bianco e oro giallo.

Matthew Postlethwaite ha completato il suo outfit con la spilla Plume, della collezione di Alta Gioielleria Bleu de Jodhpur, in pavé di diamanti, su oro bianco e l'anello grande Quatre Black Edition, in pavé di diamanti e PVD nero, su oro bianco, così come l'anello grande Quatre Black Edition, con PVD nero, su oro bianco.

Alessandra Ambrosio ha brillato con gli orecchini della collezione Serpent Bohème XL, in pavé di diamanti e oro bianco abbinati alla collana Serpent Bohème 23 motivi, in pavé di diamanti e oro bianco.

Jasmine Tookes ha scelto di indossare orecchini a clip Plume de Paon, in pavé di morganiti e diamanti su oro bianco e gli anelli Plume de Paon, in pavé di diamanti, su oro bianco e oro rosa.

Emma Todt indossava i grandi orecchini Plume de Paon, in pavé di diamanti taglio rose, su oro bianco, così come il grande anello Plume de Paon, in pavé di diamanti, su oro bianco.

Un vero incanto!





 






crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Piante grasse in tazza grande, laboratorio per bambini da Garden Steflor

di Redazione

Chi si trova nei pressi di Milano non può fare a meno di fare un salto da Garden Steflor a Paderno Dugnano, anche per via dei laboratori che vengono organizzati ogni settimana.

Molti di questi sono per bambini come "Piante grasse in tazza grande - Il mondo delle succulente!", fissato per il 21 maggio tra le 16 e le 18.
Ci saranno due turni e per ognuno ci sarà spazio per un massimo di 12 bimbi. Il costo? 8€.





 

 

 

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Emma Muscat in Calzedonia all'Eurovision

di Laura Frigerio

È passata una settimana dall'Eurovision Song Contest e ne sentite la mancanza? Allora facciamo un piccolo passo indietro per ricordare lo splendido stile dell'affascinante Emma Muscat (ex Amici), alla kermesse per rappresentare la natia Malta.

Alla cerimonia di apertura sul Turquoise Carpet, la cantante ha sfilato avvolta da un abito bianco elegante e sensuale. Il layering di veli donava un effetto fresco e dinamico al look, ma il vero focus dell'abito era il beachwear della capsule esclusiva firmata Calzedonia "Shine Bright Like Summer".
Il due pezzi in pieno stile Bond girl donano sensualità e luminosità al look: bra a balconcino e slip sgambato a vita alta, impreziositi da dettagli sparkling lungo il décolleté e la cintura del pezzo inferiore rendono l'artista maltese la protagonista della cerimonia.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Il decalogo per arredare la camera da letto ideale secondo Emma - The Sleep Company

di Redazione

Pensare all’organizzazione ottimale degli spazi della stanza da letto non è sempre semplice, ma una possibile chiave di volta può fornirla il Feng shui, l’antica arte geomantica taoista che trova anche alcuni concreti riscontri scientifici.

Lo conferma Emma – The Sleep Company, tra le aziende a più rapida crescita in Europa nella produzione di sistemi per il sonno, che ha coinvolto una delle sue esperte, la Dottoressa Verena Senn, neurobiologa e responsabile della ricerca sul sonno per approfondire la tematica e svelare le 10 regole d’oro al fine di arredare la propria stanza creando un “tempio di armonia”, favorire sonni rigeneranti e dare il via a giornate produttive e soddisfacenti.

Feng shui in camera da letto: simmetria, ordine, arredamento minimal e pulizia. Secondo l’antica filosofia cinese, la posizione di ogni oggetto può influenzare l’esperienza vissuta in casa, camera da letto compresa; questa, in particolare dovrebbe essere considerata come un “santuario”, un luogo di pace per riposare e trovare equilibrio.

Per questo motivo, secondo il Feng shui tale spazio dovrebbe essere il più pulito e ordinato possibile ed essere caratterizzato da un design minimale e simmetrico, per trasmettere un senso di serenità e relax. Sia il Feng shui che la scienza ritengono che quando si parla del giusto posizionamento dei complementi d’arredo, è importante riuscire a vedere dal letto la porta di ingresso, senza che questa però si trovi direttamente fronte al letto, consentendo di controllare chi entra nella stanza senza essere visti a un primo sguardo. Tale disposizione favorisce una sensazione di protezione e sicurezza psicologica, che predispone al rilassamento e dunque a un più veloce addormentamento. Inoltre, giocano un ruolo fondamentale la quantità di oggetti presenti nello spazio e l’ordine, in quanto il cervello umano elabora costantemente le informazioni tramite i sensi. Di conseguenza, più complessa è la percezione, più tempo, sforzo e attenzione viene richiesta alla mente, sottoponendola a uno stato di stress non necessario.
Infine, sia le neuroscienze che la filosofia orientale sottolineano l'importanza di mantenere la camera da letto priva di dispositivi elettronici, dato che i device impediscono di raggiungere il livello massimo di oscurità nella stanza e possono accrescere problematiche durante il riposo notturno.

FENG SHUI E SCIENZA: I 10 CONSIGLI STRATEGICI PER ARREDARE LA CAMERA DA LETTO
Secondo l’esperta di Emma – The Sleep Company, Feng shui e scienza trovano allineamento su alcune regole auree che possono davvero avere effetti benefici su corpo e mente, aiutando le persone a vivere con maggior vigore la propria quotidianità, canalizzando l’energia positiva per affrontare al meglio le proprie giornate. Ma quali sono?

1. La corretta disposizione del letto: è ideale posizionarlo non troppo a ridosso dalla finestra, per riposare lontano da eventuali rumori esterni ed evitare correnti d’aria qualora si volessero aprire i vetri.

2. Mai più senza comodino: è importante prevedere sempre tale complemento d’arredo per avere accanto a sé una lampada, un bicchiere d’acqua o eventuali altri piccoli oggetti utili.

3. Più punti luce interni: è bene non concentrare in un unico punto tutte le fonti luminose, ma anzi distribuirle per la stanza per creare un’atmosfera soffusa e più piacevole.

4. Tendaggi di qualità: si consiglia di valutare con attenzioni i tessuti e la manifattura delle tende affinché siano realmente in grado di trattenere la luce esterna, supportando correttamente il riposo notturno.

5. Zero device: è basilare tenere lontano dalla camera da letto tutto ciò che non è indispensabile per il sonno, ma anzi può inficiarne la qualità, come TV, tablet e smart phone.

6. No agli specchi: spesso le persone che hanno disturbi del sonno tendono a verificare il proprio viso come prima cosa al mattino, concentrandosi su rughe e dettagli frutto della notte insonne. Tale atteggiamento può causare un aumento dei livelli di ansia e stress.

7. Via libera a cuscini e piumoni: è una buona idea circondarsi di tutto ciò che favorisce un ambiente accogliente e consente di sentirsi coccolati e al sicuro, nel proprio spazio.

8. Un’immagine allegra: optare per una foto, un quadro o un poster che renda sorridenti e spensierati, può contribuire a svegliarsi più felici.

9. No alla scrivania: è importante usare la camera da letto solo per dormire, per questo motivo non dovrebbe essere presente un’area-ufficio, soprattutto se si svolge un lavoro stressante. Questa regola consente di educare la mente a rilassarsi e a non rimuginare sugli eventi della giornata.

10. Luce solare esterna: essendo il miglior sincronizzatore dell’orologio biologico, è strategico pensare di avere le finestre su un lato del letto. Diversamente, se la finestra si trovasse dietro al letto, non sarebbe possibile beneficiare appieno del sole; mentre, se fosse davanti al letto, la luce potrebbe affaticare gli occhi al mattino, disturbando il risveglio.

“Anche se a un primo sguardo scienza e Feng shui possono apparire distanti, in realtà concordano sulla reale possibilità di trovare l’equilibrio giusto nella propria camera da letto, una serenità tale da consentire alle persone di riattivare la versione migliore di se stessi. In particolare, quando la stanza è pulita, priva di device elettronici che emettono luce blu ed è utilizzata al solo scopo di dormire, è possibile sentirsi più calmi e rilassati, vivere sonni riposanti e svegliarsi con maggior energia. Infine, avere una camera da letto ordinata aiuta a mantenere equilibrio mentale; eliminare gli oggetti di cui non si ha bisogno, può essere una buona metafora e un valido input per lasciar andare ricordi e storie che non fanno più sentire a proprio agio e sereni” - commenta la Dottoressa Verena Senn, neurobiologa e responsabile della ricerca sul sonno di Emma - The Sleep Company.

Dormire in un ambiente in ordine migliora il riposo, per questo tra le novità del brand, il Letto Contenitore Emma ben risponde alla necessità di coniugare praticità, comfort e benessere. Dotato di un ampio vano di stoccaggio, con apertura frontale e sistema di sollevamento ammortizzato, è perfetto per chi ha poco spazio. Adattabile ai materassi Emma, versatile per le esigenze e i gusti di ognuno, con un design essenziale (con o senza testiera) e colori neutri (grigio o beige), il letto trasforma la camera in una piccola oasi dove ritrovare la propria energia.


 

 

 

 

 





crediti foto: space joy (da pixel)

leggi di più

La sfera fiorita, il laboratorio per adulti di Garden Steflor

di Redazione

Il green non solo da acquistare e coltivare, ma anche da vivere con esperienze divertenti e formative. È ciò che troverete da Garden Steflor, che come ogni settimana ha organizzato nella sua sede di Paderno Dugnano (MI) dei laboratori per adulti molto interessanti.

L'appuntamento di questo sabato 21 maggio è tra le ore 10.30 e 12.20 con "La sfera fiorita, un pomader da apPendere in giardino o in terrazzo".
Il costo è di 25€.



 

 

 

 

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Orange Spritz Bar presenta il cocktail GREEEEN

di Redazione

Colorato e fresco, lo spritz è il cocktail simbolo degli aperitivi italiani, partito dal Triveneto per conquistare tutta la Penisola e diventare una vera e propria filosofia di vita! Fin dalla nascita, l’Orange Spritz Bar ha sposato il concetto di ecosostenibilità invitando la sua clientela a rispettare l’ambiente e a non abbandonare i bicchieri nelle strade. Infatti, coloro che riportano al bancone il bicchiere che hanno usato per l’asporto, ricevono uno sconto sulla consumazione seguente.

Dal 20 maggio nasce un nuovo spritz, il “GREEEEN”, che si contraddistingue per il suo colore smeraldo acceso e per i sapori eccellenti e vede nella sua ricetta il liquore veneziano P31 miscelato al prosecco, con un top di soda e con un rametto di rosmarino come guarnizione.

L’Orange Spritz Bar devolverà parte del ricavato dei cocktail “GREEEEN” per comprare degli alberi su TREEDOM, il primo sito che permette di acquistare o regalare alberi a distanza, i quali vengono poi piantati in località come Africa, America Latina, Asia e Italia contribuendo ad assorbire CO2 e dando una mano concreta a popolazioni che vivono difficoltà economiche.

«Un locale che si sviluppa in profondità, dominato da una vetrata circondata da led arancioni che fa da contraltare a un bancone stile anni ’80. Un soffitto cosparso di piccole lampade rossastre che ricordano la forma del bicchiere che si usa per lo spritz. Vino, liquori e topping di prima qualità. Tanta voglia di creare, ma sempre nel rispetto della tradizione, questa è la mia visione dell’Orange Spritz Bar» - racconta il Fondatore e CEO Filippo Bosio.

Ogni spritz viene impreziosito da una particolare guarnizione e da diversi gusti di soda: c’è il Laguna Blu con il curaçao, il Pinky con il liquore al passion fruit, il Milano con il cynar, il China Mon Amour con il china martini e tanti altri da scoprire. L’ampia selezione permette anche di assembrare sempre nuovi spritz su richiesta dei clienti! Oltre agli spritz, sono disponibili anche i cocktail tradizionali. La cucina interna prepara piadine, toast e pizze cucinate su pietra refrattaria nel forno. Proprio come in una caffetteria newyorchese, nella nuova spritzeria di Milano è possibile ordinare lo spritz in diversi formati, partendo da 3.50 euro.

«Mio padre è veneto di origini austriache ed è sempre stato appassionato di liquori. Mi piaceva l’idea di recuperare le sue passioni mescolando così tradizione e innovazione. Il periodo di lockdown mi ha fatto riflettere molto sulla qualità della vita, spingendomi a trasformare una mia passione in un vero e proprio lavoro - dichiara Filippo Bosio - Grazie alla collaborazione con Marina, che lavora nel mondo della moda, e alla voglia di creare qualcosa di nuovo e divertente, ci siamo ispirati al glamour dei discoclub anni ’80, esclusivo e nello stesso momento inclusivo. Mi piacerebbe che questo format si diffondesse magari anche nella formula franchising, sarebbe bello portare questa idea in altri luoghi simbolo della movida milanese, in altre città italiane e perché no, in tutto il mondo!».

La “cler” dell’Orange Spritz Bar presenta un graffito originale ad opera dei writers Alberto Tornago e Federico Pastore.


 










crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Cannes 2022: sul primo red carpet Margherita Buy e altre star in Messika

di Laura Frigerio

Il 17 maggio si è tenuta la Cerimonia di apertura della 75esima edizione del Festival di Cannes, che promette di regalarci il perfetto mix di cinema di qualità e glamour.
E infatti sul primo red carpet abbiamo visto numerose star illuminare e impreziosire i loro outfit con dei gioielli Messika.

L'attrice italiana Margherita Buy (nel cast di "Esterno Notte" di Marco Bellocchio), per esempio, ha scelto di indossare la collana dell'iconica collezione Move 10th e l'anello della collezione di Alta Gioielleria Wild Moon.

La modella e imprenditrice Lori Harvey, ha invece brillato con la collana della collezione di Alta Gioielleria Messika Shards Of Mirror abbinata alla clip in diamantate Illusionistes. Ha completato il suo look con l'anello a 2 dita Danseurs Aériens e l'iconico anello Toi & Moi.

L'ex Miss Universo e attrice, Urvashi Rautela era raggiante con gli orecchini, l'anello e il bracciale Exotic Charms della collezione Messika by Kate Moss High Jewelry.

L'attrice francese Anne Parillaud ha scelto di indossare gli orecchini Desert Bloom, della collezione di alta gioielleria Born To Be Wild.

Alice Abdel Aziz ha impreziosito il suo look con gli orecchini Diamond Catcher e l'anello Desert Bloom, della collezione di Alta Gioielleria Born To Be Wild.

L'attrice francese Luana Bajrami ha indossando le collane lunghe della collezione Desert Bloom abbinate all'anello Toi & Moi My Twin.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Giornata Mondiale della Celiachia: la ricetta firmata Doria gluten-free

di Laura Frigerio

Il 16 maggio è la Giornata Mondiale della Celiachia e, per fortuna, ci sono food brand come Doria che pensano anche ai celiaci (ma anche agli allergici alle proteine del latte) affinché non debbano rinunciare a mangiare qualcosa di gustoso.

L’esclusiva gamma di prodotti gluten-free Doria offre infatti circa 40 referenze dolci e salate notificate presso il Ministero della Salute (quindi erogabili gratuitamente agli aventi diritto) e certificate dal Marchio Lfree – nella sua versione verde “Lactose&Milk Free” o nella sua versione celeste “Lactose Free” – ed è disponibile in esclusiva presso le migliori farmacie, parafarmacie e negozi specializzati.

In occasione della Giornata Mondiale della Celiachia, Doria propone una ricetta assolutamente da provare ovvero Hamburger di ceci e verdure grigliate.


Ingredienti (per 2 panini):

2 panini per hamburger Doria senza glutine
100 g di ceci precotti

1 cucchiaio di pangrattato Doria senza glutine
1 uovo
1 melanzana, 1 zucchina e 1 peperone
Insalata gentile
1 pomodoro
Sale e pepe q.b.
Maionese
Olio extra vergine di oliva

Procedimento: In un mixer frulla i ceci con un cucchiaino di acqua, regola di sale, pepe, aggiungi poi il pangrattato e l’uovo; Taglia le verdure a fettine, grigliale e poi fanne piccoli pezzi; uniscile al composto di ceci; mescola bene e forma, con l’aiuto dell’apposito stampo, degli hamburger; Cuoci gli hamburger in padella con un filo di olio per 10 minuti; Componi i panini con l’insalata, il pomodoro a fette, l’hamburger e la maionese.

Siete sempre alla ricerca di nuove ispirazioni e ricette? Doria mette a disposizione un’intera sezione del proprio sito, in cui trovare tanti spunti interessanti per preparare fantastici piatti e golosi dolci o dessert da poter condividere con i propri amici, con il proprio o partner o con la propria famiglia. Non solo, iscrivendosi alla newsletter, i consumatori potranno restare sempre aggiornati sulle novità del mondo gluten-free Doria.
Per ulteriori informazioni: www.doria.it/senzaglutine.










crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Eurovision Song Contest 2022: gli hair-look di Moroccanoil (gallery)

di Laura Frigerio

Come ogni anno l'Eurovision Song Contest è stato un grande spettacolo, fatto di musica ma anche di glamour e beauty. Non a caso partner della kermesse è stato Moroccanoil, brand che ha celebrato il talento e l’individualità anche attraverso degli hair-look molto speciali creati da Antonio Coral Calero, Moroccanoil Global Creative Director.


Tra i più belli quelli pensati per Kalush Orchestra (Ucraina), Marius Bear (Svizzera), LPS (Slovenia), Maro (Portogallo), Citi Zēni (Lettonia), Systur (Islanda), LUM!X feat. Pia Maria (Austria), Ronela Hajati (Albania) e Intelligent Music Project (Bulgaria).

Ricordiamo che Moroccanoil è pioniere nei prodotti per capelli a base di olii infusi, e ha creato il buzz nel mondo sull’Olio di Argan con Moroccanoil Original Treatment. In occasione dell'evento ha lanciato il set special-edition Be an Original, ovvero un box personalizzato, impreziosito con la bandiera del Paese di riferimento.









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Eurovision 2022: seguiamo Achille Lauro con Belvedere Vodka

di Redazione

Dopo il grande successo raggiunto sulla scalinata del più celebre palcoscenico della musica italiana, in occasione della 72° edizione del Festival di Sanremo, Belvedere Vodka sceglie ancora il volto del noto performer Achille Lauro per raccontare una collaborazione artistica che diventa sintesi di spettacolo, autenticità, stile e divertimento in occasione dell’Eurovision Song Contest 2022.

A fare da cornice in questa nuova tappa della collaborazione tra la vodka polacca di lusso e il re della sovversione è la città di Torino, che ospiterà dal 10 al 14 Maggio il festival della musica internazionale e che vedrà la partecipazione e l’esibizione di Achille Lauro in rappresentanza dello stato di San Marino giovedì 12 Maggio con il suo brano "Stripper".

"Con Belvedere Vodka si è creata sin da subito una bellissima sinergia" - racconta Achille Lauro. "Mi piace la loro visione e le attività che accompagnano la promozione dei loro prodotti. Alta qualità unita a eleganza e gusto. Qualità che apprezzo sempre molto. Abbiamo cominciato un bellissimo percorso insieme durante il Festival di Sanremo durante il quale abbiamo portato insieme in scena la gioia di vivere e festeggiare dopo tanti mesi di chiusura. Ora è il momento di cominciare un'intensa attività eurovisiva, sempre con lo stesso grande presupposto: fare un grande spettacolo".

Musica e vodka ancora una volta diventano i leitmotif di questa partnership tra Belvedere Vodka, icona di stile e perfetta fusione di carattere e purezza, e Achille Lauro a cui il brand di spirits ha scelto di dedicare un cocktail. Lasciandosi ispirare e travolgere da uno dei brani rivelazione dell’artista prodotto nel 2020, nasce il Bam Bam Twist Cocktail, un drink a base di limone, amarena e kefir, un dessert da sorseggiare, fresco e piacevole. “Malandrino”come reciterebbe Achille Lauro, e perché no anche molto “adrenalinico”, questo drink riecheggia quel ritmo rullante e quel sound da immaginario cinematografico patinato che ti porta in pista con il Twist, un ballo a due in un’evoluzione sexy e sensuale dello Swing. E in queste note anni ’60 si assapora il carattere puro e autentico della Belvedere Vodka esaltata dalle note agrumate del limone e da quelle dolci dell’amarena, bilanciate dall’acidità del kefir e dalla freschezza dell’acqua di cedro.


Da qui si sprigiona il sapore di una cheesecake da degustare a piccoli sorsi o da bere tutto d’un fiato! Il Bam Bam Twist è stato ideato da Giuseppe Pilosi, Head Bartender di Canapé Milano ed è possibile degustarlo a Milano presso Canapé fino al 1 Giugno. Un accostamento di sapori freschi e autentici che solleticano il palato come quello del limone e dell’acqua di cedro con un guizzo di piacevole dolcezza.

E per coloro che volessero replicare il Bam Bam Twist a casa seguendo l’Eurovison Contest, ecco la ricetta:

MODALITA' DI PREPARAZIONE
45 ml Belvedere Vodka
20 ml sciroppo all’amarena
22,5 ml kefir 15 ml succo di limone fresco e filtrato
15 ml sciroppo di zucchero

Top: cedrata

Tecnica: shake & strain
Bicchiere: tumbler alto

Garnish: scorza di limone

TECNICA DI PREPARAZIONE
Versare in uno shaker tutti gli ingredienti.
Colmare lo shaker con ghiaccio e shakerare vigorosamente per 15 secondi.
Servire on the rocks.

Guarnire con scorza di limone.



 

 

 

 

 





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Il Festival delle Rose da Garden Steflor

di Redazione

Da Garden Steflor a Paderno Dugnano (in Via Erba 2) è tempo di Festival delle Rose.

Dal 13 maggio al 5 giugno sarà possibile immergersi in questa esposizione floreale, che tra colori e profumi sarà una vera esperienza sensoriale La regina dei giardini, uno dei fiori più amati ed apprezzati conosciuto per la sua bellezza ed eleganza, torna così ad essere protagonista!

Le rose hanno molteplici colori (ognuno dei quali ha il proprio significato) e sono piante piuttosto rustiche, che si adattano benissimo in ogni giardino.

Garden Steflor, che vanta un vasto assortimento con più di 100 varietà di rose (da quelle dall’intenso profumo a quelle ricche di petali, dalle tappezzanti alle rampicanti), propone una meravigliosa esposizione che incanterà di certo i visitatori. Oltre a visitare l'esposizione sarà possibile partecipare a una serie di eventi.

Questo il calendario:

14 MAGGIO, ore 16-18
LABORATORIO BAMBINI "Rose campate per aria - Kokedama di rose!"
Massimo 12 bimbi per turno (due turni) Costo 8€

21 MAGGIO, ore 15.30-18.30
CORSO ADULTI "Vuoi diventare un esperto di rose?"
Costo 15€ ed in omaggio ci sarà una rosa v18/coupon 15% a tutti i partecipanti.

29 MAGGIO
CONCERTO NEL ROSETO
Un quartetto suonerà all’interno dell'esposizione.

Evento gratuito.




 

 

 

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Phoenix Rising apre il 29esimo Sguardi Altrove Film Festival

di Laura Frigerio

Si inaugura oggi, 10 maggio, la 29 esima edizione di Sguardi Altrove Film Festival.

La celebre manifestazione dedicata alla cinematografia femminile si terrà a Milano (e online su MYmovies) fino al 15 maggio.

In apertura l'anteprima italiana (in collaborazione con Sky Documentaries) del docufilm "Phoenix Rising" diretto dalla regista candidata Oscar Amy J. Berg, innanzitutto cui l'attrice Evan Rachel Wood racconta la sua esperienza come sopravvissuta agli abusi domestici e piscologici perpetrati da Brian Warner, il musicista Marilyn Manson. Fuggita dalla loro pericolosa relazione, quasi un decennio dopo Wood racconta coraggiosamente la propria esperienza per porre l’attenzione sul tema della violenza domestica. Con filmati d'archivio, video personali e testimonianze sincere di Wood e di altri sopravvissuti, il documentario, diviso in due parti, fa luce sui fattori che impediscono ai sopravvissuti di violenze di farsi avanti.

Sguardi Altrove Film Festival anche quest’anno propone un ricco programma di oltre 80 opere provenienti da oltre 30 paesi, con l’80% di titoli in anteprima italiana e internazionale.

Madrina del Festival è Drusilla Foer, mentre Sonia Bergamasco sarà ospite con il reading dal romanzo "L'Evento" di Annie Ernaux.

Per conoscere tutto il programma: https://sguardialtrovefilmfestival.it.


 

 








crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Su Wallapop riscopri la magia delle passate edizioni degli Eurovision Song Contest

di Redazione

È tempo di Eurovision Song Contest e l’Italia farà da cornice a questo evento internazionale, che si terrà infatti nella splendida Torino, dal 10 al 14 maggio.

L’Italia è stata protagonista della manifestazione sin dalla prima edizione tenutasi nel 1956, ma per vedere un italiano salire sul gradino più alto del podio bisognerà aspettare il 1964 con Gigliola Cinquetti che trionferà con il suo brano "Non ho l’età". Il nostro paese si è aggiudicato il primo posto in questa manifestazione per ben tre volte, l’ultima proprio l’anno scorso con il trionfo dei Måneskin che hanno riportato l’evento in Italia, dopo 30 anni dall’ultima vittoria, dove a far primeggiare il Belpaese fu Toto Cutugno con la sua "Insieme: 1992".
L’Eurovision Song Contenst è stata una vetrina importante per molti cantanti internazionali, come gli indimenticabili e iconici ABBA che nel 1974 hanno conquistato il pubblico europeo con il loro brano "Waterloo", una delle canzoni più belle che abbiano mai concorso all’evento.

Per prepararsi al meglio alla serata musicale dell’anno, sarà possibile rivivere le emozioni dei precedenti vincitori grazie a Wallapop. Sulla piattaforma, leader nella compravendita di prodotti second hand, che promuove un modello di consumo responsabile e sostenibile, è possibile trovare oggetti che hanno caratterizzato la manifestazione per vivere in prima persona le emozioni del passato. Così anche le generazioni più giovani, potranno avere la possibilità di riascoltare alcuni dei brani più famosi per prepararsi a questa nuova edizione dell’evento Europeo.

Ma i Millennials e la Generazione Z quanto conoscono i grandi artisti del passato? Secondo una ricerca commissionata a BVA DOXA da Wallapop, emerge che ben il 48% degli intervistati, conoscono i brani classici della musica italiana grazie ai loro genitori, che li ascoltavano quando loro erano bambini. Oggi gli artisti che i ragazzi tra 18-25 ascoltano abitualmente sono, per il 50% dei rispondenti, i nuovi esponenti italiani del genere rap e trap (come Blanco, che insieme a Mahmood porterà "Brividi" all’Eurovision), mentre i Millennials amano ascoltare brani dei cantanti della tradizione melodica italiana (56%), o artisti emergenti che provengono da programmi televisivi (39%).

“In Wallapop pensiamo che la musica sia uno strumento fondamentale di espressione, portatore di messaggi di speranza e di spensieratezza – afferma Giuseppe Montana Head of International di Wallapop – per il lancio in Italia abbiamo infatti chiesto al giovanissimo Tancredi di reinterpretare un classico senza tempo come Splendido Splendente della Rettore, perché anche la musica può vivere una seconda vita grazie alla voce di un nuovo interprete”.

Per rispolverare le grandi hit del passato, nella categoria Cinema, libri e musica si possono trovare CD e vinili dei vincitori passati dell’Eurovision Song Contest, come: un vinile di Toto Cotugno di Insieme, CD e LP di Gigliola Cinquetti, un disco degli intramontabili ABBA, il repertorio dei più recenti Maneskin (che lo scorso febbraio hanno avuto un incremento del 250% nelle ricerche sulla piattaforma rispetto al mese precedente) e perché no tutte le hit delle diverse edizioni, in comodi cofanetti.
Su Wallapop si possono trovare anche moltissimi device tecnologici, a un ottimo prezzo, come uno stereo, o giradischi, per ascoltare le hit del passato e dei giorni d’oggi.

Non resta dunque che collegarsi a Wallapop e scoprire le meraviglie che l’Eurovision Song Contest ha regalato in queste 66 edizioni!









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Morimondo in Musica: appuntamento con Women in Jazz

di Redazione

Domenica 8 maggio nuovo appuntamento con Morimondo in Musica, rassegna concertistica che porta la magia della musica in questo incantevole borgo medioevale a pochi passi da Milano.

Alle ore 16 ci sarà un omaggio alle “Women in Jazz”Paola Pierri con la sua suadente voce, accompagnata dalle armonie jazz del pianoforte classico di Antonietta Incardona, faranno da cornice alla lettura di racconti o aneddoti dell'attore Alessandro Ferrara.

Ricordiamo che la direzione artistica di Morimondo in Musica è a cura di Polimnia Cultura, associazione culturale senza scopo di lucro (attiva sul territorio nazionale e internazionale dal 2009, con sede legale a Milano e operativa a Ozzero - Mi).
L’idea di Antonietta Incardona, presidente dal 2010, è quella di promuovere, divulgare e valorizzare l'espressione musicale e artistica a livello regionale, nazionale e internazionale, anche attraverso la riscoperta e la valorizzazione del patrimonio musicale del territorio.

Musica mozzafiato, paesaggio bucolico e atmosfera sospesa nel tempo è quanto Polimnia Cultura offre al numeroso pubblico che la segue da anni.















crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

L'Azalea della Ricerca di AIRC per la Festa della Mamma

di Redazione

Domenica 8 maggio, in occasione della Festa della Mamma, l’Azalea della Ricerca di Fondazione AIRC torna a colorare tantissime piazze in tutta Italia per sostenere i ricercatori impegnati a trovare diagnosi sempre più precoci e terapie più efficaci per i tumori che colpiscono le donne.
Insieme verrà consegnata la speciale Guida con informazioni su prevenzione, cura dei tumori e alcune salutari ricette per festeggiare la mamma.

In 38 anni di vita questo speciale fiore è diventato il simbolo di questa ricorrenza e un prezioso alleato per la salute al femminile. Per scoprire la piazza più vicina basta andare su: www.lafestadellamamma.it.

Lo scorso anno nel nostro Paese ci sono stati 182.000 nuovi casi di tumore tra le donne e si stima che circa una su tre riceverà una diagnosi nel corso della vita. In Italia la sopravvivenza a 5 anni è arrivata al 65% e ci sono quasi 2 milioni di donne che hanno superato un cancro grazie ai progressi della ricerca e all’alto livello dell’assistenza oncologica.
Tra le tante storie anche quella di Francesca, giovane mamma e medico nefrologo a cui è stato diagnosticato un cancro alla tiroide (la videostoria la potete vedere in fondo all'articolo).

Per consolidare questi risultati è necessario continuare a investire in ricerca e prevenzione, per questo 20mila volontari saranno impegnati a distribuire l’Azalea della Ricerca a fronte di una donazione di 15 euro. È possibile regalarle l’Azalea anche a distanza, ordinandola su Amazon.it.

L’Azalea della Ricerca ci ricorda inoltre che l’adozione di comportamenti salutari potrebbe prevenire circa il 30-40% dei nuovi casi di tumore. Il fattore di rischio più importante è il fumo, a cui sono riconducibili almeno 17 diversi tipi di neoplasie oltre al carcinoma polmonare che, nell’85-90% dei casi, è provocato proprio da questa abitudine nociva.

A sostenere AIRC ci sono come sempre le sue ambasciatrici, che fanno parte del mondo dello sport e dello spettacolo, come Carolyn Smith ed Ellen Hidding.









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Alessia Foglia, Imprenditrice Digitale che abbraccia la filosofia pro-aging

di Redazione

Questo è un periodo storico particolarmente complicato: gli ultimi due anni hanno provato tutti noi e sono numerose le donne (in particolare adulte) che hanno perso l'autostima e non riescono a ricominciare perché si sentono in qualche modo bloccate.
È per questo che consigliamo vivamente di seguire Alessia Foglia, Imprenditrice Digitale molto attiva sui social (su Instagram ha 103k followers) e volto noto di QVC Italia, il cui messaggio è molto forte e positivo: «C'è vita dopo i 40! Io sono la dimostrazione che i limiti esistono solo nella nostra mente: “nonostante” i miei 45 e le perplessità di chi mi stava intorno, sei anni fa ho lasciato il mio lavoro a tempo indeterminato per diventare imprenditrice di me stessa e non me ne sono pentita un giorno. A volte serve solo crederci e l'età non è mai un ostacolo!».

Una scelta coraggiosa, che le ha permesso di realizzarsi come donna e professionista, trasformando le sue passioni in una serie di attività tutte legate da un fil rouge fatto di glamour ma anche di contenuti. «Oggi sono una Imprenditrice Digitale, ho un’agenzia di Personal Shopping e Consulenza di Immagine, lavoro come content creator e sono Fashion&Home expert per il canale TV QVC. Ma soprattutto ho deciso di riempire quello spazio bianco che si crea dopo i 40 con corsi e risorse per aiutare altre donne che, come me, hanno deciso di mettersi in gioco sfidando le convenzioni e i pregiudizi relativi all'età a realizzare il loro progetto in meno tempo e con meno paure».

Non a caso Alessia è una delle massime rappresentanti della filosofia pro-aging in Italia: «Ogni giorno ci arrivano consigli (non richiesti) su come sembrare più giovani, come se il passare degli anni fosse qualcosa che non ci fa sentire a nostro agio e da cancellare. Così mi sono detta: perché voler ringiovanire a tutti i costi quando si può semplicemente abbracciare la propria età?».

Volete seguire Alessia Foglia? Potete farlo qui: https://www.instagram.com/alessiafoglia_official/



 

 

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Festa della Mamma: idee regalo ed eventi targati Garden Steflor

di Redazione

Domenica 8 maggio è la Festa della Mamma e Garden Steflor ha intenzione di celebrarla in maniera speciale, naturalmente con la sua inconfondibile impronta green.

Sia nella sede di Paderno Dugnano che nel negozio di piante e fiori di Vimodrone (entrambi in provincia di Milano) si potranno trovare-fare composizioni e bouquet, oppure acquistar azalee, rose in vaso, ortensie, gardenie e gelsomini.
A queste proposte si aggiungono, a Paderno, quelle decor: dalle profumazioni agli articoli vari per la casa.

Però le idee regalo non finiscono qui: per le mamme dal pollice verde ci sono anche i laboratori per adulti organizzati da Garden Steflor nel corso del mese di maggio. Imperdibili i workshop floreali del 21 e 28 maggio (a Paderno Dugnano) con la flower designer Nadia Gatti: a ogni lezione si imparerà a trattare elementi tecnici e della natura per realizzare composizioni floreali e soggetti decorativi utilizzando fiori, ortaggi, bacche, foglie, legni e quant'altro la meravigliosa natura ci mette a disposizione. In occasione della Festa della Mamma Steflor lancia anche un contest fotografico su Instagram: lo scatto che uscirà all’estrazione vincerà un bouquet per la mamma.

E non è finita qui: domenica, a Paderno Dugnano, è previsto anche l'evento “Melodia per la tua mamma” con un violinista e un fisarmonicista, che suoneranno per omaggiare la donna più importante della vita di tutti noi.

Inoltre per chi farà tappa al Flor Cafè con la mamma ci sarà in omaggio il caffè e un coupon del 10% su tutto il bar da consumare entro il 31/5.

Garden Steflor a Paderno Dugnano (Via Erba, 2) è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19.30; a Vimodrone (Strada Padana Superiore 88) dalle 9 alle 13 3 dalle 14.30 alle 19.






 

 



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Chiara Ferragni al talk Forti Insieme con Pantene e Unobravo

di Laura Frigerio

Nel luglio 2021 Pantene ha lanciato con Chiara Ferragni la campagna "Forti Insieme", con l'obiettivo di supportare le start up femminili in collaborazione con Women’s Forum for the Economy & Society e LVenture Group.

Il progetto prosegue sempre all'insegna dell'empowerment femminile ed è stato anche organizzato un talk dal titolo "Forti Insieme" a cui hanno partecipato Valeria Consorte (Vice President Beauty Care P&G Italia), Chiara Ferragni e Danila De Stefano (CEO & Founder della startup vincitrice Unobravo). Tre voci di donne in prima linea sul tema del gender gap, che hanno portato le loro testimonianze per condividere con il pubblico i risultati ottenuti e i progetti messi in atto da Unobravo, grazie al supporto economico di € 75.000 ricevuto dalla call "Forti Insieme".

Durante il talk (trasmesso in diretta su @capellipantene e su @unobravo_net) si è parlato anche di salute mentale, in un momento in cui quest'ultima sta diventando sempre più un tema importante, non solo sul piano personale ma sociale, rappresentando un fattore essenziale per il benessere ed equilibrio di ogni persona, di qualsiasi età e genere.

DICHIARAZIONI DAL TALK
“Insieme le donne sono più forti – ha sostenuto Chiara Ferragni - insieme si sostengono, riescono ad emergere, a costruire. La sorellanza ha questo enorme potere, rende ognuna di noi più consapevole delle proprie capacità e sicuramente più determinata. Anche attraverso i social vedo sempre più questo bisogno di sorellanza e unione, e il web rappresenta uno strumento che fa community anche in questo.”

“La forza è il punto di partenza
– ha sottolineato Valeria Consortee la mission di Pantene è proprio quella di dare piu “great hair days” alle donne trasformando i capelli in capelli sani e forti. Perché quando ci si sente bene con i propri capelli, ci si sente meglio con se stesse, più determinate a raggiungere i propri obiettivi. Questo è quanto è emerso da una ricerca condotta dall’Università di Yale. Ma non ci limitiamo solo ai capelli, Pantene vuole trasformare anche la cultura della nostra societa’ per renderla piu’ inclusiva e quindi migliore. L’iniziativa Forti Insieme è nata proprio con l’obiettivo di sensibilizzare sul gender gap nel mondo lavorativo ed aiutare l’imprenditoria femminile in Italia con un aiuto concreto. Aver ricevuto più di 1700 candidature da parte di start femminili alla call di Forti Insieme è indicativo del grande fermento in atto nell’imprenditoria femminile dove certamente non mancano preparazione e capacita’ ma piuttosto pari opportunità e azioni concrete da parte di tutti. Sostenere Unobravo è molto significativo per Pantene perché non solo significa supportare l’imprenditoria femminile ma anche promuovere l’importanza del benessere psicologico che e’ alla base della Forza”.

“Sin dalla sua fondazione, Unobravo - ha spiegato Danila De Stefanooffre un servizio di psicologia online accessibile e lavora per abbattere lo stigma che ancora persiste attorno al tema della salute mentale e per creare un mondo in cui andare dallo psicologo sia considerato normale. Grazie al contributo avuto dall’iniziativa Forti Insieme abbiamo potuto finanziare progetti di awareness dedicati ai temi di salute mentale che ci stanno molto a cuore.Attraverso i social,ad esempio, abbiamo lanciato diverse campagne di comunicazione come "Dillo Liberamente", nella quale abbiamo incoraggiato, anche con il coinvolgimento di influencer, più persone possibili e dire liberamente di andare dallo psicologo, così da sdoganare il tabù e abbattere il pregiudizio. Credo che parte del nostro ruolo sia anche quello di supportare uno shift culturale in Italia su questi temi. Il Team Clinico della nostra azienda è composto per il 93% da donne professioniste e ha tra gli obiettivi quello dell’equità, di dare cioè lo stesso spazio alle donne e agli uomini come opportunità e crescita professionale”.

TEMI E RIFLESSIONI
Durante l’incontro, un forte impulso a parlare senza pregiudizi di questa problematica è stato dato da Chiara Ferragni che attraverso una platea di followers molto ampia, affronta spesso di tematiche legate alla salute mentale, raccontando con estrema normalità e semplicità i suoi percorsi di terapia, incoraggiando le persone a farsi sostenere da professionisti. Un altro dato importante è emerso da Unobravo che, a causa della pandemia e dall’ulteriore instabilità geo-politica, ha stimato un peggioramento considerevole della salute mentale in Italia e nel mondo.
Prima si ipotizzava che circa un 10% sul totale di individui riportasse un malessere psicologico, oggi alcuni studi indicano addirittura una casistica tre volte maggiore di sofferenze tra le persone, quali depressione, ansia e stress cronico. E nonostante l’amplificarsi del fenomeno, permane negli italiani una forte resistenza a rivolgersi ad uno psicologo. Al contrario, l’offerta di opzioni di benessere mentale è sempre più vicina a noi, dalla terapia in videochiamata individuale a quella di coppia e di gruppo, quest’ultima forse meno conosciuta ma con un enorme potenziale per intervenire soprattutto sulle problematiche più richieste come ansia e autostima. Un segnale di successo sulla strada intrapresa dalla campagna Forti Insieme, una conferma che far sentire "vicine" le donne crea un circolo virtuoso perché INSIEME si è sempre più FORTI, in qualunque ambito.




 

 

 

 

 

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

I consigli di Urban Sports Club per conciliare alimentazione vegana e attività sportiva

di Redazione

Mangiare in maniera salutare e svolgere attività fisica sono un connubio vincente e imprescindibile per raggiungere buone performance sportive e mantenere il proprio stato di benessere corporeo. Tuttavia, con la crescente diffusione di stili alimentari che escludono del tutto o in parte le proteine animali – secondo il Rapporto Italia 2021 di Eurispes sono oltre 1 milione gli italiani che seguono una dieta vegana, ovvero il 2,4% della popolazione – spesso emergono dubbi su quale sia l’equilibrio corretto per combinare questa scelta con l’attività fisica, anche a livello amatoriale, preservando la propria salute.

Urban Sports Club, la piattaforma leader in Europa per l’accesso a più di 10.000 centri sportivi e di fitness, ha coinvolto una delle esperte del suo network di partner, la Dottoressa Alessandra Petti Nutrizionista di Fit And Go, che oltre a lezioni di personal training con tecnologia EMS offre un servizio di educazione alimentare ai propri clienti, per fare chiarezza sul tema e fornire agli atleti che seguono una dieta vegan utili consigli e indicazioni alimentari da seguire, soprattutto nelle giornate di workout.

SPORTIVI E VEGAN: OTTIME PERFORMANCE CON VITAMINA B12, PASTI PIU' FREQUENTI, SEMI E FRUTTA SECCA
Secondo la dottoressa Petti, è bene ricordare che qualsiasi stile alimentare va adattato e potenziato a seconda della tipologia di attività che si pratica. Ma non solo: anche l’intensità e la durata dell’allenamento vanno considerati quando si struttura un regime dietetico. Nello specifico, la Dott.ssa Petti spiega: “Tale approccio è sempre valido, anche per chi segue una dieta vegana. Chi sceglie uno stile alimentare di questo tipo può senza dubbio fare sport, seguendo però delle importanti linee guida, al fine di assicurare la salute del corpo e una performance fitness di qualità.”

A questo proposito, la specialista ha identificato 5 regole d’oro da tenere a mente.
1. Integrare correttamente i micronutrienti - È possibile che le persone che seguono una dieta vegana presentino carenze di alcuni elementi nutritivi; per questo è bene pensare a una corretta quanto personalizzata integrazione di Vitamina B12 e Vitamina D, Ferro, Zinco e Calcio.
2. Scegliere in maniera ponderata e accurata le proteine – Al fine di realizzare una “giornata alimentare” equilibrata è fondamentale non tralasciare alcun aspetto nutrizionale, compresa la scelta delle proteine: quelle vegetali possono infatti risultare povere di alcuni amminoacidi essenziali, per cui la corretta combinazione dei cibi è essenziale per un pasto equilibrato, anche dal punto di vista micronutritivo.
3. Assumere meno fibre nei giorni di workout – Le diete vegane sono conosciute per l’elevato potere saziante, dovuto al consumo di numerose fibre. Questo aspetto può avere un duplice risvolto: positivo per chi segue percorsi dimagranti, negativo per chi fa attività sportiva, perché è più faticoso mangiare il necessario per recuperare effettivamente quanto consumato. Quindi nei giorni di allenamento si consiglia di scegliere alimenti meno ricchi di fibre, come riso, pasta e patate, oppure legumi decorticati. Questi accorgimenti potrebbero anche favorire il processo digestivo.
4. Optare per pasti più frequenti – I menù vegan sono tendenzialmente a bassa densità energetica, per cui talvolta non è immediato compensare l’elevato consumo calorico dovuto all’attività sportiva. Un consiglio utile può essere quello di organizzare pasti più frequenti, evitando un accumulo calorico concentrato in un’unica volta.
5. Fare un boost di energia – Un consiglio furbo e naturale per ricaricare il proprio corpo con una dose extra di energia è quello di optare per alimenti ad alta densità energetica come semi, frutta secca e olii, soprattutto nelle giornate di workout.

Quando si pratica sport e si segue un regime alimentare vegano bisogna però anche prestare attenzione ad alcuni aspetti specifici, spiega la nutrizionista: “Non fare di testa propria e affidarsi a professionisti in grado di guidare e comprendere le proprie esigenze è la prima regola d’oro. Servono consigli personalizzati che mirano al benessere e al potenziamento della performance, mentre il fai-da-te può provocare complicazioni a volte non facilmente risolvibili. Inoltre, chi sta seguendo anche un percorso ipocalorico finalizzato al dimagrimento, deve ricordare che nei giorni di allenamento l’apporto calorico non può essere lo stesso di una giornata sedentaria”. Sbagliare, infatti, è semplice e sono tre gli errori più comuni che sarebbe meglio evitare in concomitanza al workout. In particolare: Evitare di abusare di alimenti integrali, per chi ha sensibilità intestinale, problematiche collegate al colon irritabile e difficoltà digestive. Evitare la monotonia alimentare, seguendo schemi di rotazione dei cibi durante la giornata e in settimana. Bere meno perché si mangiano alimenti più fibrosi o più verdure. Infatti, bere adeguatamente è basilare per aiutare il fisico a recuperare i sali minerali e ripristinare l’equilibrio idrico corporeo.

L'ALIMENTAZIONE GIUSTA PER I GIORNI DI WORKOUT

Durante le giornate di allenamento è suggeribile adattare i pasti in termini di quantità, tipologia di cibi, combinazione di alimenti e orari dei pasti per aumentare l’introito calorico e compensare il più alto consumo energetico. Secondo l’esperta è preferibile incrementare l’apporto di carboidrati sia nella giornata di allenamento, sia il giorno successivo, per favorire la ricostituzione muscolare e ridurre il naturale stress ossidativo dovuto all’attività, e di alimenti dall’elevato valore biologico e calorico come frutta secca ed essiccata, cereali, legumi e semi oleosi.

Inoltre, anche l’orario dei pasti gioca un ruolo strategico: infatti, se l’allenamento è schedulato in mattinata o nel pomeriggio, è necessario fare uno spuntino completo un’ora e mezza o due ore prima. Questo consentirà al fisico di avere il tempo necessario per avviare buona parte del processo digestivo e, al tempo stesso, mettere a disposizione le energie per iniziare la sessione e gli elementi indispensabili alla fase di ricostituzione muscolare post training. Diversamente, quando si prende come riferimento la colazione o il pranzo, bisognerebbe attendere almeno due ore, soprattutto se si ha l’esigenza di consumare alimenti ricchi di fibre e carboidrati a catena lunga, come legumi o alimenti integrali, poiché questi rendono il processo digestivo più lento.

La Dott.ssa Alessandra Petti spiega: “Nelle giornate di allenamento, i tre pasti principali devono essere completi ed equilibrati, sia dal punto di vista dei micro che dei macronutrienti; quindi, si dovrebbe partire da una buona quota di carboidrati (cereali, riso, pane e patate) per dare la giusta energia e proteggere il corpo dallo stress ossidativo, grazie al contenuto in fibre. A questa vanno poi abbinate le proteine (legumi, tofu, semi oloesi, quinoa) che fungono da elemento elastico e strutturale, e la componente lipidica (semi oleosi, frutta a guscio, olio extravergine di oliva), altra importante forma di riserva energetica. Non devono mancare naturalmente le verdure, fonte di acqua e micronutrienti. Se necessario, è possibile utilizzare integratori, che vadano effettivamente a compensare le eventuali carenze. Infine, pensare a un giusto apporto di acqua; non si deve mai dimenticare di idratare il proprio corpo, a maggior ragione prima, durante e dopo l’allenamento, per compensare quanto perduto attraverso la sudorazione e la traspirazione”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Solari: le novità targate Avon

di Laura Frigerio

L'estate è alle porte e il sole ha cominciato a baciare e a scaldare timidamente le nostra pelle. Qualcuno si sta già concedendo qualche giorno di vacanza e a esporsi ai raggi solari per prendere colore. È quindi fondamentale avere la giusta protezione.

Oggi vi presentiamo la linea solare Avon Care Sun+, che idrata, protegge e abbronza dalla testa ai piedi. La linea comprende dei pratici spray da spruzzare per godersi il sole consentono una copertura uniforme, con SPF, a prova di striature e disponibile anche per i più piccoli. Dalla formula che resiste alla sudorazione e all’acqua, questi spray sono adatti a tutti i tipi di pelle del viso e del corpo e sono a rapido assorbimento.

Questi gli spray nello specifico:
SPRAY SOLARE SPF15 dalla formula leggera e idratante
SPRAY CON FORMULA TURCHESE PER BAMBINI SPF30 per proteggere la pelle alla perfezione
SPRAY SOLARE SPF 30 con formula incolore e asciugatura rapida.

Un altro prodotto prezioso per creare un look luminoso ancora prima di arrivare in spiaggia è il nuovo Olio abbronzante protettivo SPF 15 con vitamina E, olio di cocco ed estratto di pro-melanina regala un’abbronzatura più rapida.

Per alleviare la pelle dopo l’esposizione al sole la linea After Sun di Avon propone la Lozione doposole rinfrescante con aloe, che dona sollievo istantaneo alla pelle. Per avere una pelle abbronzata e sempre giovane, per dire addio alle scottature e prevenire l’invecchiamento prematuro della pelle, Avon presenta un’assoluta novità firmata ANEW. È il nuovissimo Spray solare Anew Solar Advance SPF 50: una protezione solare spray invisibile che aiuta a prevenire le scottature e l’invecchiamento precoce della pelle causati dai raggi UVA e UVB, dannosi per il corpo. Grazie alla sua formula delicata, il prodotto si asciuga in pochi secondi ed è molto resistente alla sudorazione e all’acqua. Per l’applicazione sul corpo è consigliato mantenersi a 8-13 cm dalla pelle e vaporizzare uniformemente; per il viso: erogare sulle mani e stendere sul viso, quindi applicare il make-up o semplicemente godersi il sole!

Come succede alla pelle esposta al sole anche i capelli, a causa della mancanza di idratazione, soffrono di secchezza. Sono quindi necessari prodotti specifici che possano svolgere un’azione intensa adatta soprattutto a chi ha capelli molto secchi e sfibrati e che contengano ingredienti super nutrienti come l’olio di argan, che li fortifica, ma anche l’olio di cocco, vero toccasana per la salute del capello. Per nutrire i capelli che risultano essere danneggiati dal sole, il Siero trattante per capelli nella linea Absolute Nourishment, che contiene sia olio di argan che quello di cocco, è perfetto poiché li nutre profondamente, senza necessità di essere risciacquati, donando una incredibile ed istantanea sensazione di morbidezza.



 

 

 

 

 

 

 








crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Cannes 2022: le star che hanno indossato gioielli Boucheron

di Laura Frigerio

Il red carpet della 75esima edizione del Festival di Cannes continua a farci sognare, anche grazie agli splendidi gioielli indossati dalle star. Molte di queste creazioni sono della Maison Boucheron.
Ricordiamo insieme le preziosi visioni dei primi giorni.

Viola Davis ha indossato in esclusiva il gioiello Fleur de Paradis, della prossima collezione di Alta Gioielleria Carte Blanche che sarà svelata a luglio durante la Couture Week, con tre ametiste, pavé di zaffiri gialli e arancioni, pietre rosa e viola, lacca arancione, in titanio abbinato a Hopi, l'anello Colibrì, ornato di berillo giallo da 35 ct, in pavé di zaffiri e diamanti, in oro bianco e oro giallo.

Matthew Postlethwaite ha completato il suo outfit con la spilla Plume, della collezione di Alta Gioielleria Bleu de Jodhpur, in pavé di diamanti, su oro bianco e l'anello grande Quatre Black Edition, in pavé di diamanti e PVD nero, su oro bianco, così come l'anello grande Quatre Black Edition, con PVD nero, su oro bianco.

Alessandra Ambrosio ha brillato con gli orecchini della collezione Serpent Bohème XL, in pavé di diamanti e oro bianco abbinati alla collana Serpent Bohème 23 motivi, in pavé di diamanti e oro bianco.

Jasmine Tookes ha scelto di indossare orecchini a clip Plume de Paon, in pavé di morganiti e diamanti su oro bianco e gli anelli Plume de Paon, in pavé di diamanti, su oro bianco e oro rosa.

Emma Todt indossava i grandi orecchini Plume de Paon, in pavé di diamanti taglio rose, su oro bianco, così come il grande anello Plume de Paon, in pavé di diamanti, su oro bianco.

Un vero incanto!





 






crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Piante grasse in tazza grande, laboratorio per bambini da Garden Steflor

di Redazione

Chi si trova nei pressi di Milano non può fare a meno di fare un salto da Garden Steflor a Paderno Dugnano, anche per via dei laboratori che vengono organizzati ogni settimana.

Molti di questi sono per bambini come "Piante grasse in tazza grande - Il mondo delle succulente!", fissato per il 21 maggio tra le 16 e le 18.
Ci saranno due turni e per ognuno ci sarà spazio per un massimo di 12 bimbi. Il costo? 8€.





 

 

 

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Emma Muscat in Calzedonia all'Eurovision

di Laura Frigerio

È passata una settimana dall'Eurovision Song Contest e ne sentite la mancanza? Allora facciamo un piccolo passo indietro per ricordare lo splendido stile dell'affascinante Emma Muscat (ex Amici), alla kermesse per rappresentare la natia Malta.

Alla cerimonia di apertura sul Turquoise Carpet, la cantante ha sfilato avvolta da un abito bianco elegante e sensuale. Il layering di veli donava un effetto fresco e dinamico al look, ma il vero focus dell'abito era il beachwear della capsule esclusiva firmata Calzedonia "Shine Bright Like Summer".
Il due pezzi in pieno stile Bond girl donano sensualità e luminosità al look: bra a balconcino e slip sgambato a vita alta, impreziositi da dettagli sparkling lungo il décolleté e la cintura del pezzo inferiore rendono l'artista maltese la protagonista della cerimonia.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Il decalogo per arredare la camera da letto ideale secondo Emma - The Sleep Company

di Redazione

Pensare all’organizzazione ottimale degli spazi della stanza da letto non è sempre semplice, ma una possibile chiave di volta può fornirla il Feng shui, l’antica arte geomantica taoista che trova anche alcuni concreti riscontri scientifici.

Lo conferma Emma – The Sleep Company, tra le aziende a più rapida crescita in Europa nella produzione di sistemi per il sonno, che ha coinvolto una delle sue esperte, la Dottoressa Verena Senn, neurobiologa e responsabile della ricerca sul sonno per approfondire la tematica e svelare le 10 regole d’oro al fine di arredare la propria stanza creando un “tempio di armonia”, favorire sonni rigeneranti e dare il via a giornate produttive e soddisfacenti.

Feng shui in camera da letto: simmetria, ordine, arredamento minimal e pulizia. Secondo l’antica filosofia cinese, la posizione di ogni oggetto può influenzare l’esperienza vissuta in casa, camera da letto compresa; questa, in particolare dovrebbe essere considerata come un “santuario”, un luogo di pace per riposare e trovare equilibrio.

Per questo motivo, secondo il Feng shui tale spazio dovrebbe essere il più pulito e ordinato possibile ed essere caratterizzato da un design minimale e simmetrico, per trasmettere un senso di serenità e relax. Sia il Feng shui che la scienza ritengono che quando si parla del giusto posizionamento dei complementi d’arredo, è importante riuscire a vedere dal letto la porta di ingresso, senza che questa però si trovi direttamente fronte al letto, consentendo di controllare chi entra nella stanza senza essere visti a un primo sguardo. Tale disposizione favorisce una sensazione di protezione e sicurezza psicologica, che predispone al rilassamento e dunque a un più veloce addormentamento. Inoltre, giocano un ruolo fondamentale la quantità di oggetti presenti nello spazio e l’ordine, in quanto il cervello umano elabora costantemente le informazioni tramite i sensi. Di conseguenza, più complessa è la percezione, più tempo, sforzo e attenzione viene richiesta alla mente, sottoponendola a uno stato di stress non necessario.
Infine, sia le neuroscienze che la filosofia orientale sottolineano l'importanza di mantenere la camera da letto priva di dispositivi elettronici, dato che i device impediscono di raggiungere il livello massimo di oscurità nella stanza e possono accrescere problematiche durante il riposo notturno.

FENG SHUI E SCIENZA: I 10 CONSIGLI STRATEGICI PER ARREDARE LA CAMERA DA LETTO
Secondo l’esperta di Emma – The Sleep Company, Feng shui e scienza trovano allineamento su alcune regole auree che possono davvero avere effetti benefici su corpo e mente, aiutando le persone a vivere con maggior vigore la propria quotidianità, canalizzando l’energia positiva per affrontare al meglio le proprie giornate. Ma quali sono?

1. La corretta disposizione del letto: è ideale posizionarlo non troppo a ridosso dalla finestra, per riposare lontano da eventuali rumori esterni ed evitare correnti d’aria qualora si volessero aprire i vetri.

2. Mai più senza comodino: è importante prevedere sempre tale complemento d’arredo per avere accanto a sé una lampada, un bicchiere d’acqua o eventuali altri piccoli oggetti utili.

3. Più punti luce interni: è bene non concentrare in un unico punto tutte le fonti luminose, ma anzi distribuirle per la stanza per creare un’atmosfera soffusa e più piacevole.

4. Tendaggi di qualità: si consiglia di valutare con attenzioni i tessuti e la manifattura delle tende affinché siano realmente in grado di trattenere la luce esterna, supportando correttamente il riposo notturno.

5. Zero device: è basilare tenere lontano dalla camera da letto tutto ciò che non è indispensabile per il sonno, ma anzi può inficiarne la qualità, come TV, tablet e smart phone.

6. No agli specchi: spesso le persone che hanno disturbi del sonno tendono a verificare il proprio viso come prima cosa al mattino, concentrandosi su rughe e dettagli frutto della notte insonne. Tale atteggiamento può causare un aumento dei livelli di ansia e stress.

7. Via libera a cuscini e piumoni: è una buona idea circondarsi di tutto ciò che favorisce un ambiente accogliente e consente di sentirsi coccolati e al sicuro, nel proprio spazio.

8. Un’immagine allegra: optare per una foto, un quadro o un poster che renda sorridenti e spensierati, può contribuire a svegliarsi più felici.

9. No alla scrivania: è importante usare la camera da letto solo per dormire, per questo motivo non dovrebbe essere presente un’area-ufficio, soprattutto se si svolge un lavoro stressante. Questa regola consente di educare la mente a rilassarsi e a non rimuginare sugli eventi della giornata.

10. Luce solare esterna: essendo il miglior sincronizzatore dell’orologio biologico, è strategico pensare di avere le finestre su un lato del letto. Diversamente, se la finestra si trovasse dietro al letto, non sarebbe possibile beneficiare appieno del sole; mentre, se fosse davanti al letto, la luce potrebbe affaticare gli occhi al mattino, disturbando il risveglio.

“Anche se a un primo sguardo scienza e Feng shui possono apparire distanti, in realtà concordano sulla reale possibilità di trovare l’equilibrio giusto nella propria camera da letto, una serenità tale da consentire alle persone di riattivare la versione migliore di se stessi. In particolare, quando la stanza è pulita, priva di device elettronici che emettono luce blu ed è utilizzata al solo scopo di dormire, è possibile sentirsi più calmi e rilassati, vivere sonni riposanti e svegliarsi con maggior energia. Infine, avere una camera da letto ordinata aiuta a mantenere equilibrio mentale; eliminare gli oggetti di cui non si ha bisogno, può essere una buona metafora e un valido input per lasciar andare ricordi e storie che non fanno più sentire a proprio agio e sereni” - commenta la Dottoressa Verena Senn, neurobiologa e responsabile della ricerca sul sonno di Emma - The Sleep Company.

Dormire in un ambiente in ordine migliora il riposo, per questo tra le novità del brand, il Letto Contenitore Emma ben risponde alla necessità di coniugare praticità, comfort e benessere. Dotato di un ampio vano di stoccaggio, con apertura frontale e sistema di sollevamento ammortizzato, è perfetto per chi ha poco spazio. Adattabile ai materassi Emma, versatile per le esigenze e i gusti di ognuno, con un design essenziale (con o senza testiera) e colori neutri (grigio o beige), il letto trasforma la camera in una piccola oasi dove ritrovare la propria energia.


 

 

 

 

 





crediti foto: space joy (da pixel)

leggi di più

La sfera fiorita, il laboratorio per adulti di Garden Steflor

di Redazione

Il green non solo da acquistare e coltivare, ma anche da vivere con esperienze divertenti e formative. È ciò che troverete da Garden Steflor, che come ogni settimana ha organizzato nella sua sede di Paderno Dugnano (MI) dei laboratori per adulti molto interessanti.

L'appuntamento di questo sabato 21 maggio è tra le ore 10.30 e 12.20 con "La sfera fiorita, un pomader da apPendere in giardino o in terrazzo".
Il costo è di 25€.



 

 

 

 

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Orange Spritz Bar presenta il cocktail GREEEEN

di Redazione

Colorato e fresco, lo spritz è il cocktail simbolo degli aperitivi italiani, partito dal Triveneto per conquistare tutta la Penisola e diventare una vera e propria filosofia di vita! Fin dalla nascita, l’Orange Spritz Bar ha sposato il concetto di ecosostenibilità invitando la sua clientela a rispettare l’ambiente e a non abbandonare i bicchieri nelle strade. Infatti, coloro che riportano al bancone il bicchiere che hanno usato per l’asporto, ricevono uno sconto sulla consumazione seguente.

Dal 20 maggio nasce un nuovo spritz, il “GREEEEN”, che si contraddistingue per il suo colore smeraldo acceso e per i sapori eccellenti e vede nella sua ricetta il liquore veneziano P31 miscelato al prosecco, con un top di soda e con un rametto di rosmarino come guarnizione.

L’Orange Spritz Bar devolverà parte del ricavato dei cocktail “GREEEEN” per comprare degli alberi su TREEDOM, il primo sito che permette di acquistare o regalare alberi a distanza, i quali vengono poi piantati in località come Africa, America Latina, Asia e Italia contribuendo ad assorbire CO2 e dando una mano concreta a popolazioni che vivono difficoltà economiche.

«Un locale che si sviluppa in profondità, dominato da una vetrata circondata da led arancioni che fa da contraltare a un bancone stile anni ’80. Un soffitto cosparso di piccole lampade rossastre che ricordano la forma del bicchiere che si usa per lo spritz. Vino, liquori e topping di prima qualità. Tanta voglia di creare, ma sempre nel rispetto della tradizione, questa è la mia visione dell’Orange Spritz Bar» - racconta il Fondatore e CEO Filippo Bosio.

Ogni spritz viene impreziosito da una particolare guarnizione e da diversi gusti di soda: c’è il Laguna Blu con il curaçao, il Pinky con il liquore al passion fruit, il Milano con il cynar, il China Mon Amour con il china martini e tanti altri da scoprire. L’ampia selezione permette anche di assembrare sempre nuovi spritz su richiesta dei clienti! Oltre agli spritz, sono disponibili anche i cocktail tradizionali. La cucina interna prepara piadine, toast e pizze cucinate su pietra refrattaria nel forno. Proprio come in una caffetteria newyorchese, nella nuova spritzeria di Milano è possibile ordinare lo spritz in diversi formati, partendo da 3.50 euro.

«Mio padre è veneto di origini austriache ed è sempre stato appassionato di liquori. Mi piaceva l’idea di recuperare le sue passioni mescolando così tradizione e innovazione. Il periodo di lockdown mi ha fatto riflettere molto sulla qualità della vita, spingendomi a trasformare una mia passione in un vero e proprio lavoro - dichiara Filippo Bosio - Grazie alla collaborazione con Marina, che lavora nel mondo della moda, e alla voglia di creare qualcosa di nuovo e divertente, ci siamo ispirati al glamour dei discoclub anni ’80, esclusivo e nello stesso momento inclusivo. Mi piacerebbe che questo format si diffondesse magari anche nella formula franchising, sarebbe bello portare questa idea in altri luoghi simbolo della movida milanese, in altre città italiane e perché no, in tutto il mondo!».

La “cler” dell’Orange Spritz Bar presenta un graffito originale ad opera dei writers Alberto Tornago e Federico Pastore.


 










crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Cannes 2022: sul primo red carpet Margherita Buy e altre star in Messika

di Laura Frigerio

Il 17 maggio si è tenuta la Cerimonia di apertura della 75esima edizione del Festival di Cannes, che promette di regalarci il perfetto mix di cinema di qualità e glamour.
E infatti sul primo red carpet abbiamo visto numerose star illuminare e impreziosire i loro outfit con dei gioielli Messika.

L'attrice italiana Margherita Buy (nel cast di "Esterno Notte" di Marco Bellocchio), per esempio, ha scelto di indossare la collana dell'iconica collezione Move 10th e l'anello della collezione di Alta Gioielleria Wild Moon.

La modella e imprenditrice Lori Harvey, ha invece brillato con la collana della collezione di Alta Gioielleria Messika Shards Of Mirror abbinata alla clip in diamantate Illusionistes. Ha completato il suo look con l'anello a 2 dita Danseurs Aériens e l'iconico anello Toi & Moi.

L'ex Miss Universo e attrice, Urvashi Rautela era raggiante con gli orecchini, l'anello e il bracciale Exotic Charms della collezione Messika by Kate Moss High Jewelry.

L'attrice francese Anne Parillaud ha scelto di indossare gli orecchini Desert Bloom, della collezione di alta gioielleria Born To Be Wild.

Alice Abdel Aziz ha impreziosito il suo look con gli orecchini Diamond Catcher e l'anello Desert Bloom, della collezione di Alta Gioielleria Born To Be Wild.

L'attrice francese Luana Bajrami ha indossando le collane lunghe della collezione Desert Bloom abbinate all'anello Toi & Moi My Twin.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Giornata Mondiale della Celiachia: la ricetta firmata Doria gluten-free

di Laura Frigerio

Il 16 maggio è la Giornata Mondiale della Celiachia e, per fortuna, ci sono food brand come Doria che pensano anche ai celiaci (ma anche agli allergici alle proteine del latte) affinché non debbano rinunciare a mangiare qualcosa di gustoso.

L’esclusiva gamma di prodotti gluten-free Doria offre infatti circa 40 referenze dolci e salate notificate presso il Ministero della Salute (quindi erogabili gratuitamente agli aventi diritto) e certificate dal Marchio Lfree – nella sua versione verde “Lactose&Milk Free” o nella sua versione celeste “Lactose Free” – ed è disponibile in esclusiva presso le migliori farmacie, parafarmacie e negozi specializzati.

In occasione della Giornata Mondiale della Celiachia, Doria propone una ricetta assolutamente da provare ovvero Hamburger di ceci e verdure grigliate.


Ingredienti (per 2 panini):

2 panini per hamburger Doria senza glutine
100 g di ceci precotti

1 cucchiaio di pangrattato Doria senza glutine
1 uovo
1 melanzana, 1 zucchina e 1 peperone
Insalata gentile
1 pomodoro
Sale e pepe q.b.
Maionese
Olio extra vergine di oliva

Procedimento: In un mixer frulla i ceci con un cucchiaino di acqua, regola di sale, pepe, aggiungi poi il pangrattato e l’uovo; Taglia le verdure a fettine, grigliale e poi fanne piccoli pezzi; uniscile al composto di ceci; mescola bene e forma, con l’aiuto dell’apposito stampo, degli hamburger; Cuoci gli hamburger in padella con un filo di olio per 10 minuti; Componi i panini con l’insalata, il pomodoro a fette, l’hamburger e la maionese.

Siete sempre alla ricerca di nuove ispirazioni e ricette? Doria mette a disposizione un’intera sezione del proprio sito, in cui trovare tanti spunti interessanti per preparare fantastici piatti e golosi dolci o dessert da poter condividere con i propri amici, con il proprio o partner o con la propria famiglia. Non solo, iscrivendosi alla newsletter, i consumatori potranno restare sempre aggiornati sulle novità del mondo gluten-free Doria.
Per ulteriori informazioni: www.doria.it/senzaglutine.










crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Eurovision Song Contest 2022: gli hair-look di Moroccanoil (gallery)

di Laura Frigerio

Come ogni anno l'Eurovision Song Contest è stato un grande spettacolo, fatto di musica ma anche di glamour e beauty. Non a caso partner della kermesse è stato Moroccanoil, brand che ha celebrato il talento e l’individualità anche attraverso degli hair-look molto speciali creati da Antonio Coral Calero, Moroccanoil Global Creative Director.


Tra i più belli quelli pensati per Kalush Orchestra (Ucraina), Marius Bear (Svizzera), LPS (Slovenia), Maro (Portogallo), Citi Zēni (Lettonia), Systur (Islanda), LUM!X feat. Pia Maria (Austria), Ronela Hajati (Albania) e Intelligent Music Project (Bulgaria).

Ricordiamo che Moroccanoil è pioniere nei prodotti per capelli a base di olii infusi, e ha creato il buzz nel mondo sull’Olio di Argan con Moroccanoil Original Treatment. In occasione dell'evento ha lanciato il set special-edition Be an Original, ovvero un box personalizzato, impreziosito con la bandiera del Paese di riferimento.









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Eurovision 2022: seguiamo Achille Lauro con Belvedere Vodka

di Redazione

Dopo il grande successo raggiunto sulla scalinata del più celebre palcoscenico della musica italiana, in occasione della 72° edizione del Festival di Sanremo, Belvedere Vodka sceglie ancora il volto del noto performer Achille Lauro per raccontare una collaborazione artistica che diventa sintesi di spettacolo, autenticità, stile e divertimento in occasione dell’Eurovision Song Contest 2022.

A fare da cornice in questa nuova tappa della collaborazione tra la vodka polacca di lusso e il re della sovversione è la città di Torino, che ospiterà dal 10 al 14 Maggio il festival della musica internazionale e che vedrà la partecipazione e l’esibizione di Achille Lauro in rappresentanza dello stato di San Marino giovedì 12 Maggio con il suo brano "Stripper".

"Con Belvedere Vodka si è creata sin da subito una bellissima sinergia" - racconta Achille Lauro. "Mi piace la loro visione e le attività che accompagnano la promozione dei loro prodotti. Alta qualità unita a eleganza e gusto. Qualità che apprezzo sempre molto. Abbiamo cominciato un bellissimo percorso insieme durante il Festival di Sanremo durante il quale abbiamo portato insieme in scena la gioia di vivere e festeggiare dopo tanti mesi di chiusura. Ora è il momento di cominciare un'intensa attività eurovisiva, sempre con lo stesso grande presupposto: fare un grande spettacolo".

Musica e vodka ancora una volta diventano i leitmotif di questa partnership tra Belvedere Vodka, icona di stile e perfetta fusione di carattere e purezza, e Achille Lauro a cui il brand di spirits ha scelto di dedicare un cocktail. Lasciandosi ispirare e travolgere da uno dei brani rivelazione dell’artista prodotto nel 2020, nasce il Bam Bam Twist Cocktail, un drink a base di limone, amarena e kefir, un dessert da sorseggiare, fresco e piacevole. “Malandrino”come reciterebbe Achille Lauro, e perché no anche molto “adrenalinico”, questo drink riecheggia quel ritmo rullante e quel sound da immaginario cinematografico patinato che ti porta in pista con il Twist, un ballo a due in un’evoluzione sexy e sensuale dello Swing. E in queste note anni ’60 si assapora il carattere puro e autentico della Belvedere Vodka esaltata dalle note agrumate del limone e da quelle dolci dell’amarena, bilanciate dall’acidità del kefir e dalla freschezza dell’acqua di cedro.


Da qui si sprigiona il sapore di una cheesecake da degustare a piccoli sorsi o da bere tutto d’un fiato! Il Bam Bam Twist è stato ideato da Giuseppe Pilosi, Head Bartender di Canapé Milano ed è possibile degustarlo a Milano presso Canapé fino al 1 Giugno. Un accostamento di sapori freschi e autentici che solleticano il palato come quello del limone e dell’acqua di cedro con un guizzo di piacevole dolcezza.

E per coloro che volessero replicare il Bam Bam Twist a casa seguendo l’Eurovison Contest, ecco la ricetta:

MODALITA' DI PREPARAZIONE
45 ml Belvedere Vodka
20 ml sciroppo all’amarena
22,5 ml kefir 15 ml succo di limone fresco e filtrato
15 ml sciroppo di zucchero

Top: cedrata

Tecnica: shake & strain
Bicchiere: tumbler alto

Garnish: scorza di limone

TECNICA DI PREPARAZIONE
Versare in uno shaker tutti gli ingredienti.
Colmare lo shaker con ghiaccio e shakerare vigorosamente per 15 secondi.
Servire on the rocks.

Guarnire con scorza di limone.



 

 

 

 

 





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Il Festival delle Rose da Garden Steflor

di Redazione

Da Garden Steflor a Paderno Dugnano (in Via Erba 2) è tempo di Festival delle Rose.

Dal 13 maggio al 5 giugno sarà possibile immergersi in questa esposizione floreale, che tra colori e profumi sarà una vera esperienza sensoriale La regina dei giardini, uno dei fiori più amati ed apprezzati conosciuto per la sua bellezza ed eleganza, torna così ad essere protagonista!

Le rose hanno molteplici colori (ognuno dei quali ha il proprio significato) e sono piante piuttosto rustiche, che si adattano benissimo in ogni giardino.

Garden Steflor, che vanta un vasto assortimento con più di 100 varietà di rose (da quelle dall’intenso profumo a quelle ricche di petali, dalle tappezzanti alle rampicanti), propone una meravigliosa esposizione che incanterà di certo i visitatori. Oltre a visitare l'esposizione sarà possibile partecipare a una serie di eventi.

Questo il calendario:

14 MAGGIO, ore 16-18
LABORATORIO BAMBINI "Rose campate per aria - Kokedama di rose!"
Massimo 12 bimbi per turno (due turni) Costo 8€

21 MAGGIO, ore 15.30-18.30
CORSO ADULTI "Vuoi diventare un esperto di rose?"
Costo 15€ ed in omaggio ci sarà una rosa v18/coupon 15% a tutti i partecipanti.

29 MAGGIO
CONCERTO NEL ROSETO
Un quartetto suonerà all’interno dell'esposizione.

Evento gratuito.




 

 

 

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Phoenix Rising apre il 29esimo Sguardi Altrove Film Festival

di Laura Frigerio

Si inaugura oggi, 10 maggio, la 29 esima edizione di Sguardi Altrove Film Festival.

La celebre manifestazione dedicata alla cinematografia femminile si terrà a Milano (e online su MYmovies) fino al 15 maggio.

In apertura l'anteprima italiana (in collaborazione con Sky Documentaries) del docufilm "Phoenix Rising" diretto dalla regista candidata Oscar Amy J. Berg, innanzitutto cui l'attrice Evan Rachel Wood racconta la sua esperienza come sopravvissuta agli abusi domestici e piscologici perpetrati da Brian Warner, il musicista Marilyn Manson. Fuggita dalla loro pericolosa relazione, quasi un decennio dopo Wood racconta coraggiosamente la propria esperienza per porre l’attenzione sul tema della violenza domestica. Con filmati d'archivio, video personali e testimonianze sincere di Wood e di altri sopravvissuti, il documentario, diviso in due parti, fa luce sui fattori che impediscono ai sopravvissuti di violenze di farsi avanti.

Sguardi Altrove Film Festival anche quest’anno propone un ricco programma di oltre 80 opere provenienti da oltre 30 paesi, con l’80% di titoli in anteprima italiana e internazionale.

Madrina del Festival è Drusilla Foer, mentre Sonia Bergamasco sarà ospite con il reading dal romanzo "L'Evento" di Annie Ernaux.

Per conoscere tutto il programma: https://sguardialtrovefilmfestival.it.


 

 








crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Su Wallapop riscopri la magia delle passate edizioni degli Eurovision Song Contest

di Redazione

È tempo di Eurovision Song Contest e l’Italia farà da cornice a questo evento internazionale, che si terrà infatti nella splendida Torino, dal 10 al 14 maggio.

L’Italia è stata protagonista della manifestazione sin dalla prima edizione tenutasi nel 1956, ma per vedere un italiano salire sul gradino più alto del podio bisognerà aspettare il 1964 con Gigliola Cinquetti che trionferà con il suo brano "Non ho l’età". Il nostro paese si è aggiudicato il primo posto in questa manifestazione per ben tre volte, l’ultima proprio l’anno scorso con il trionfo dei Måneskin che hanno riportato l’evento in Italia, dopo 30 anni dall’ultima vittoria, dove a far primeggiare il Belpaese fu Toto Cutugno con la sua "Insieme: 1992".
L’Eurovision Song Contenst è stata una vetrina importante per molti cantanti internazionali, come gli indimenticabili e iconici ABBA che nel 1974 hanno conquistato il pubblico europeo con il loro brano "Waterloo", una delle canzoni più belle che abbiano mai concorso all’evento.

Per prepararsi al meglio alla serata musicale dell’anno, sarà possibile rivivere le emozioni dei precedenti vincitori grazie a Wallapop. Sulla piattaforma, leader nella compravendita di prodotti second hand, che promuove un modello di consumo responsabile e sostenibile, è possibile trovare oggetti che hanno caratterizzato la manifestazione per vivere in prima persona le emozioni del passato. Così anche le generazioni più giovani, potranno avere la possibilità di riascoltare alcuni dei brani più famosi per prepararsi a questa nuova edizione dell’evento Europeo.

Ma i Millennials e la Generazione Z quanto conoscono i grandi artisti del passato? Secondo una ricerca commissionata a BVA DOXA da Wallapop, emerge che ben il 48% degli intervistati, conoscono i brani classici della musica italiana grazie ai loro genitori, che li ascoltavano quando loro erano bambini. Oggi gli artisti che i ragazzi tra 18-25 ascoltano abitualmente sono, per il 50% dei rispondenti, i nuovi esponenti italiani del genere rap e trap (come Blanco, che insieme a Mahmood porterà "Brividi" all’Eurovision), mentre i Millennials amano ascoltare brani dei cantanti della tradizione melodica italiana (56%), o artisti emergenti che provengono da programmi televisivi (39%).

“In Wallapop pensiamo che la musica sia uno strumento fondamentale di espressione, portatore di messaggi di speranza e di spensieratezza – afferma Giuseppe Montana Head of International di Wallapop – per il lancio in Italia abbiamo infatti chiesto al giovanissimo Tancredi di reinterpretare un classico senza tempo come Splendido Splendente della Rettore, perché anche la musica può vivere una seconda vita grazie alla voce di un nuovo interprete”.

Per rispolverare le grandi hit del passato, nella categoria Cinema, libri e musica si possono trovare CD e vinili dei vincitori passati dell’Eurovision Song Contest, come: un vinile di Toto Cotugno di Insieme, CD e LP di Gigliola Cinquetti, un disco degli intramontabili ABBA, il repertorio dei più recenti Maneskin (che lo scorso febbraio hanno avuto un incremento del 250% nelle ricerche sulla piattaforma rispetto al mese precedente) e perché no tutte le hit delle diverse edizioni, in comodi cofanetti.
Su Wallapop si possono trovare anche moltissimi device tecnologici, a un ottimo prezzo, come uno stereo, o giradischi, per ascoltare le hit del passato e dei giorni d’oggi.

Non resta dunque che collegarsi a Wallapop e scoprire le meraviglie che l’Eurovision Song Contest ha regalato in queste 66 edizioni!









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Morimondo in Musica: appuntamento con Women in Jazz

di Redazione

Domenica 8 maggio nuovo appuntamento con Morimondo in Musica, rassegna concertistica che porta la magia della musica in questo incantevole borgo medioevale a pochi passi da Milano.

Alle ore 16 ci sarà un omaggio alle “Women in Jazz”Paola Pierri con la sua suadente voce, accompagnata dalle armonie jazz del pianoforte classico di Antonietta Incardona, faranno da cornice alla lettura di racconti o aneddoti dell'attore Alessandro Ferrara.

Ricordiamo che la direzione artistica di Morimondo in Musica è a cura di Polimnia Cultura, associazione culturale senza scopo di lucro (attiva sul territorio nazionale e internazionale dal 2009, con sede legale a Milano e operativa a Ozzero - Mi).
L’idea di Antonietta Incardona, presidente dal 2010, è quella di promuovere, divulgare e valorizzare l'espressione musicale e artistica a livello regionale, nazionale e internazionale, anche attraverso la riscoperta e la valorizzazione del patrimonio musicale del territorio.

Musica mozzafiato, paesaggio bucolico e atmosfera sospesa nel tempo è quanto Polimnia Cultura offre al numeroso pubblico che la segue da anni.















crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

L'Azalea della Ricerca di AIRC per la Festa della Mamma

di Redazione

Domenica 8 maggio, in occasione della Festa della Mamma, l’Azalea della Ricerca di Fondazione AIRC torna a colorare tantissime piazze in tutta Italia per sostenere i ricercatori impegnati a trovare diagnosi sempre più precoci e terapie più efficaci per i tumori che colpiscono le donne.
Insieme verrà consegnata la speciale Guida con informazioni su prevenzione, cura dei tumori e alcune salutari ricette per festeggiare la mamma.

In 38 anni di vita questo speciale fiore è diventato il simbolo di questa ricorrenza e un prezioso alleato per la salute al femminile. Per scoprire la piazza più vicina basta andare su: www.lafestadellamamma.it.

Lo scorso anno nel nostro Paese ci sono stati 182.000 nuovi casi di tumore tra le donne e si stima che circa una su tre riceverà una diagnosi nel corso della vita. In Italia la sopravvivenza a 5 anni è arrivata al 65% e ci sono quasi 2 milioni di donne che hanno superato un cancro grazie ai progressi della ricerca e all’alto livello dell’assistenza oncologica.
Tra le tante storie anche quella di Francesca, giovane mamma e medico nefrologo a cui è stato diagnosticato un cancro alla tiroide (la videostoria la potete vedere in fondo all'articolo).

Per consolidare questi risultati è necessario continuare a investire in ricerca e prevenzione, per questo 20mila volontari saranno impegnati a distribuire l’Azalea della Ricerca a fronte di una donazione di 15 euro. È possibile regalarle l’Azalea anche a distanza, ordinandola su Amazon.it.

L’Azalea della Ricerca ci ricorda inoltre che l’adozione di comportamenti salutari potrebbe prevenire circa il 30-40% dei nuovi casi di tumore. Il fattore di rischio più importante è il fumo, a cui sono riconducibili almeno 17 diversi tipi di neoplasie oltre al carcinoma polmonare che, nell’85-90% dei casi, è provocato proprio da questa abitudine nociva.

A sostenere AIRC ci sono come sempre le sue ambasciatrici, che fanno parte del mondo dello sport e dello spettacolo, come Carolyn Smith ed Ellen Hidding.









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Alessia Foglia, Imprenditrice Digitale che abbraccia la filosofia pro-aging

di Redazione

Questo è un periodo storico particolarmente complicato: gli ultimi due anni hanno provato tutti noi e sono numerose le donne (in particolare adulte) che hanno perso l'autostima e non riescono a ricominciare perché si sentono in qualche modo bloccate.
È per questo che consigliamo vivamente di seguire Alessia Foglia, Imprenditrice Digitale molto attiva sui social (su Instagram ha 103k followers) e volto noto di QVC Italia, il cui messaggio è molto forte e positivo: «C'è vita dopo i 40! Io sono la dimostrazione che i limiti esistono solo nella nostra mente: “nonostante” i miei 45 e le perplessità di chi mi stava intorno, sei anni fa ho lasciato il mio lavoro a tempo indeterminato per diventare imprenditrice di me stessa e non me ne sono pentita un giorno. A volte serve solo crederci e l'età non è mai un ostacolo!».

Una scelta coraggiosa, che le ha permesso di realizzarsi come donna e professionista, trasformando le sue passioni in una serie di attività tutte legate da un fil rouge fatto di glamour ma anche di contenuti. «Oggi sono una Imprenditrice Digitale, ho un’agenzia di Personal Shopping e Consulenza di Immagine, lavoro come content creator e sono Fashion&Home expert per il canale TV QVC. Ma soprattutto ho deciso di riempire quello spazio bianco che si crea dopo i 40 con corsi e risorse per aiutare altre donne che, come me, hanno deciso di mettersi in gioco sfidando le convenzioni e i pregiudizi relativi all'età a realizzare il loro progetto in meno tempo e con meno paure».

Non a caso Alessia è una delle massime rappresentanti della filosofia pro-aging in Italia: «Ogni giorno ci arrivano consigli (non richiesti) su come sembrare più giovani, come se il passare degli anni fosse qualcosa che non ci fa sentire a nostro agio e da cancellare. Così mi sono detta: perché voler ringiovanire a tutti i costi quando si può semplicemente abbracciare la propria età?».

Volete seguire Alessia Foglia? Potete farlo qui: https://www.instagram.com/alessiafoglia_official/



 

 

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Festa della Mamma: idee regalo ed eventi targati Garden Steflor

di Redazione

Domenica 8 maggio è la Festa della Mamma e Garden Steflor ha intenzione di celebrarla in maniera speciale, naturalmente con la sua inconfondibile impronta green.

Sia nella sede di Paderno Dugnano che nel negozio di piante e fiori di Vimodrone (entrambi in provincia di Milano) si potranno trovare-fare composizioni e bouquet, oppure acquistar azalee, rose in vaso, ortensie, gardenie e gelsomini.
A queste proposte si aggiungono, a Paderno, quelle decor: dalle profumazioni agli articoli vari per la casa.

Però le idee regalo non finiscono qui: per le mamme dal pollice verde ci sono anche i laboratori per adulti organizzati da Garden Steflor nel corso del mese di maggio. Imperdibili i workshop floreali del 21 e 28 maggio (a Paderno Dugnano) con la flower designer Nadia Gatti: a ogni lezione si imparerà a trattare elementi tecnici e della natura per realizzare composizioni floreali e soggetti decorativi utilizzando fiori, ortaggi, bacche, foglie, legni e quant'altro la meravigliosa natura ci mette a disposizione. In occasione della Festa della Mamma Steflor lancia anche un contest fotografico su Instagram: lo scatto che uscirà all’estrazione vincerà un bouquet per la mamma.

E non è finita qui: domenica, a Paderno Dugnano, è previsto anche l'evento “Melodia per la tua mamma” con un violinista e un fisarmonicista, che suoneranno per omaggiare la donna più importante della vita di tutti noi.

Inoltre per chi farà tappa al Flor Cafè con la mamma ci sarà in omaggio il caffè e un coupon del 10% su tutto il bar da consumare entro il 31/5.

Garden Steflor a Paderno Dugnano (Via Erba, 2) è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19.30; a Vimodrone (Strada Padana Superiore 88) dalle 9 alle 13 3 dalle 14.30 alle 19.






 

 



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Chiara Ferragni al talk Forti Insieme con Pantene e Unobravo

di Laura Frigerio

Nel luglio 2021 Pantene ha lanciato con Chiara Ferragni la campagna "Forti Insieme", con l'obiettivo di supportare le start up femminili in collaborazione con Women’s Forum for the Economy & Society e LVenture Group.

Il progetto prosegue sempre all'insegna dell'empowerment femminile ed è stato anche organizzato un talk dal titolo "Forti Insieme" a cui hanno partecipato Valeria Consorte (Vice President Beauty Care P&G Italia), Chiara Ferragni e Danila De Stefano (CEO & Founder della startup vincitrice Unobravo). Tre voci di donne in prima linea sul tema del gender gap, che hanno portato le loro testimonianze per condividere con il pubblico i risultati ottenuti e i progetti messi in atto da Unobravo, grazie al supporto economico di € 75.000 ricevuto dalla call "Forti Insieme".

Durante il talk (trasmesso in diretta su @capellipantene e su @unobravo_net) si è parlato anche di salute mentale, in un momento in cui quest'ultima sta diventando sempre più un tema importante, non solo sul piano personale ma sociale, rappresentando un fattore essenziale per il benessere ed equilibrio di ogni persona, di qualsiasi età e genere.

DICHIARAZIONI DAL TALK
“Insieme le donne sono più forti – ha sostenuto Chiara Ferragni - insieme si sostengono, riescono ad emergere, a costruire. La sorellanza ha questo enorme potere, rende ognuna di noi più consapevole delle proprie capacità e sicuramente più determinata. Anche attraverso i social vedo sempre più questo bisogno di sorellanza e unione, e il web rappresenta uno strumento che fa community anche in questo.”

“La forza è il punto di partenza
– ha sottolineato Valeria Consortee la mission di Pantene è proprio quella di dare piu “great hair days” alle donne trasformando i capelli in capelli sani e forti. Perché quando ci si sente bene con i propri capelli, ci si sente meglio con se stesse, più determinate a raggiungere i propri obiettivi. Questo è quanto è emerso da una ricerca condotta dall’Università di Yale. Ma non ci limitiamo solo ai capelli, Pantene vuole trasformare anche la cultura della nostra societa’ per renderla piu’ inclusiva e quindi migliore. L’iniziativa Forti Insieme è nata proprio con l’obiettivo di sensibilizzare sul gender gap nel mondo lavorativo ed aiutare l’imprenditoria femminile in Italia con un aiuto concreto. Aver ricevuto più di 1700 candidature da parte di start femminili alla call di Forti Insieme è indicativo del grande fermento in atto nell’imprenditoria femminile dove certamente non mancano preparazione e capacita’ ma piuttosto pari opportunità e azioni concrete da parte di tutti. Sostenere Unobravo è molto significativo per Pantene perché non solo significa supportare l’imprenditoria femminile ma anche promuovere l’importanza del benessere psicologico che e’ alla base della Forza”.

“Sin dalla sua fondazione, Unobravo - ha spiegato Danila De Stefanooffre un servizio di psicologia online accessibile e lavora per abbattere lo stigma che ancora persiste attorno al tema della salute mentale e per creare un mondo in cui andare dallo psicologo sia considerato normale. Grazie al contributo avuto dall’iniziativa Forti Insieme abbiamo potuto finanziare progetti di awareness dedicati ai temi di salute mentale che ci stanno molto a cuore.Attraverso i social,ad esempio, abbiamo lanciato diverse campagne di comunicazione come "Dillo Liberamente", nella quale abbiamo incoraggiato, anche con il coinvolgimento di influencer, più persone possibili e dire liberamente di andare dallo psicologo, così da sdoganare il tabù e abbattere il pregiudizio. Credo che parte del nostro ruolo sia anche quello di supportare uno shift culturale in Italia su questi temi. Il Team Clinico della nostra azienda è composto per il 93% da donne professioniste e ha tra gli obiettivi quello dell’equità, di dare cioè lo stesso spazio alle donne e agli uomini come opportunità e crescita professionale”.

TEMI E RIFLESSIONI
Durante l’incontro, un forte impulso a parlare senza pregiudizi di questa problematica è stato dato da Chiara Ferragni che attraverso una platea di followers molto ampia, affronta spesso di tematiche legate alla salute mentale, raccontando con estrema normalità e semplicità i suoi percorsi di terapia, incoraggiando le persone a farsi sostenere da professionisti. Un altro dato importante è emerso da Unobravo che, a causa della pandemia e dall’ulteriore instabilità geo-politica, ha stimato un peggioramento considerevole della salute mentale in Italia e nel mondo.
Prima si ipotizzava che circa un 10% sul totale di individui riportasse un malessere psicologico, oggi alcuni studi indicano addirittura una casistica tre volte maggiore di sofferenze tra le persone, quali depressione, ansia e stress cronico. E nonostante l’amplificarsi del fenomeno, permane negli italiani una forte resistenza a rivolgersi ad uno psicologo. Al contrario, l’offerta di opzioni di benessere mentale è sempre più vicina a noi, dalla terapia in videochiamata individuale a quella di coppia e di gruppo, quest’ultima forse meno conosciuta ma con un enorme potenziale per intervenire soprattutto sulle problematiche più richieste come ansia e autostima. Un segnale di successo sulla strada intrapresa dalla campagna Forti Insieme, una conferma che far sentire "vicine" le donne crea un circolo virtuoso perché INSIEME si è sempre più FORTI, in qualunque ambito.




 

 

 

 

 

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

I consigli di Urban Sports Club per conciliare alimentazione vegana e attività sportiva

di Redazione

Mangiare in maniera salutare e svolgere attività fisica sono un connubio vincente e imprescindibile per raggiungere buone performance sportive e mantenere il proprio stato di benessere corporeo. Tuttavia, con la crescente diffusione di stili alimentari che escludono del tutto o in parte le proteine animali – secondo il Rapporto Italia 2021 di Eurispes sono oltre 1 milione gli italiani che seguono una dieta vegana, ovvero il 2,4% della popolazione – spesso emergono dubbi su quale sia l’equilibrio corretto per combinare questa scelta con l’attività fisica, anche a livello amatoriale, preservando la propria salute.

Urban Sports Club, la piattaforma leader in Europa per l’accesso a più di 10.000 centri sportivi e di fitness, ha coinvolto una delle esperte del suo network di partner, la Dottoressa Alessandra Petti Nutrizionista di Fit And Go, che oltre a lezioni di personal training con tecnologia EMS offre un servizio di educazione alimentare ai propri clienti, per fare chiarezza sul tema e fornire agli atleti che seguono una dieta vegan utili consigli e indicazioni alimentari da seguire, soprattutto nelle giornate di workout.

SPORTIVI E VEGAN: OTTIME PERFORMANCE CON VITAMINA B12, PASTI PIU' FREQUENTI, SEMI E FRUTTA SECCA
Secondo la dottoressa Petti, è bene ricordare che qualsiasi stile alimentare va adattato e potenziato a seconda della tipologia di attività che si pratica. Ma non solo: anche l’intensità e la durata dell’allenamento vanno considerati quando si struttura un regime dietetico. Nello specifico, la Dott.ssa Petti spiega: “Tale approccio è sempre valido, anche per chi segue una dieta vegana. Chi sceglie uno stile alimentare di questo tipo può senza dubbio fare sport, seguendo però delle importanti linee guida, al fine di assicurare la salute del corpo e una performance fitness di qualità.”

A questo proposito, la specialista ha identificato 5 regole d’oro da tenere a mente.
1. Integrare correttamente i micronutrienti - È possibile che le persone che seguono una dieta vegana presentino carenze di alcuni elementi nutritivi; per questo è bene pensare a una corretta quanto personalizzata integrazione di Vitamina B12 e Vitamina D, Ferro, Zinco e Calcio.
2. Scegliere in maniera ponderata e accurata le proteine – Al fine di realizzare una “giornata alimentare” equilibrata è fondamentale non tralasciare alcun aspetto nutrizionale, compresa la scelta delle proteine: quelle vegetali possono infatti risultare povere di alcuni amminoacidi essenziali, per cui la corretta combinazione dei cibi è essenziale per un pasto equilibrato, anche dal punto di vista micronutritivo.
3. Assumere meno fibre nei giorni di workout – Le diete vegane sono conosciute per l’elevato potere saziante, dovuto al consumo di numerose fibre. Questo aspetto può avere un duplice risvolto: positivo per chi segue percorsi dimagranti, negativo per chi fa attività sportiva, perché è più faticoso mangiare il necessario per recuperare effettivamente quanto consumato. Quindi nei giorni di allenamento si consiglia di scegliere alimenti meno ricchi di fibre, come riso, pasta e patate, oppure legumi decorticati. Questi accorgimenti potrebbero anche favorire il processo digestivo.
4. Optare per pasti più frequenti – I menù vegan sono tendenzialmente a bassa densità energetica, per cui talvolta non è immediato compensare l’elevato consumo calorico dovuto all’attività sportiva. Un consiglio utile può essere quello di organizzare pasti più frequenti, evitando un accumulo calorico concentrato in un’unica volta.
5. Fare un boost di energia – Un consiglio furbo e naturale per ricaricare il proprio corpo con una dose extra di energia è quello di optare per alimenti ad alta densità energetica come semi, frutta secca e olii, soprattutto nelle giornate di workout.

Quando si pratica sport e si segue un regime alimentare vegano bisogna però anche prestare attenzione ad alcuni aspetti specifici, spiega la nutrizionista: “Non fare di testa propria e affidarsi a professionisti in grado di guidare e comprendere le proprie esigenze è la prima regola d’oro. Servono consigli personalizzati che mirano al benessere e al potenziamento della performance, mentre il fai-da-te può provocare complicazioni a volte non facilmente risolvibili. Inoltre, chi sta seguendo anche un percorso ipocalorico finalizzato al dimagrimento, deve ricordare che nei giorni di allenamento l’apporto calorico non può essere lo stesso di una giornata sedentaria”. Sbagliare, infatti, è semplice e sono tre gli errori più comuni che sarebbe meglio evitare in concomitanza al workout. In particolare: Evitare di abusare di alimenti integrali, per chi ha sensibilità intestinale, problematiche collegate al colon irritabile e difficoltà digestive. Evitare la monotonia alimentare, seguendo schemi di rotazione dei cibi durante la giornata e in settimana. Bere meno perché si mangiano alimenti più fibrosi o più verdure. Infatti, bere adeguatamente è basilare per aiutare il fisico a recuperare i sali minerali e ripristinare l’equilibrio idrico corporeo.

L'ALIMENTAZIONE GIUSTA PER I GIORNI DI WORKOUT

Durante le giornate di allenamento è suggeribile adattare i pasti in termini di quantità, tipologia di cibi, combinazione di alimenti e orari dei pasti per aumentare l’introito calorico e compensare il più alto consumo energetico. Secondo l’esperta è preferibile incrementare l’apporto di carboidrati sia nella giornata di allenamento, sia il giorno successivo, per favorire la ricostituzione muscolare e ridurre il naturale stress ossidativo dovuto all’attività, e di alimenti dall’elevato valore biologico e calorico come frutta secca ed essiccata, cereali, legumi e semi oleosi.

Inoltre, anche l’orario dei pasti gioca un ruolo strategico: infatti, se l’allenamento è schedulato in mattinata o nel pomeriggio, è necessario fare uno spuntino completo un’ora e mezza o due ore prima. Questo consentirà al fisico di avere il tempo necessario per avviare buona parte del processo digestivo e, al tempo stesso, mettere a disposizione le energie per iniziare la sessione e gli elementi indispensabili alla fase di ricostituzione muscolare post training. Diversamente, quando si prende come riferimento la colazione o il pranzo, bisognerebbe attendere almeno due ore, soprattutto se si ha l’esigenza di consumare alimenti ricchi di fibre e carboidrati a catena lunga, come legumi o alimenti integrali, poiché questi rendono il processo digestivo più lento.

La Dott.ssa Alessandra Petti spiega: “Nelle giornate di allenamento, i tre pasti principali devono essere completi ed equilibrati, sia dal punto di vista dei micro che dei macronutrienti; quindi, si dovrebbe partire da una buona quota di carboidrati (cereali, riso, pane e patate) per dare la giusta energia e proteggere il corpo dallo stress ossidativo, grazie al contenuto in fibre. A questa vanno poi abbinate le proteine (legumi, tofu, semi oloesi, quinoa) che fungono da elemento elastico e strutturale, e la componente lipidica (semi oleosi, frutta a guscio, olio extravergine di oliva), altra importante forma di riserva energetica. Non devono mancare naturalmente le verdure, fonte di acqua e micronutrienti. Se necessario, è possibile utilizzare integratori, che vadano effettivamente a compensare le eventuali carenze. Infine, pensare a un giusto apporto di acqua; non si deve mai dimenticare di idratare il proprio corpo, a maggior ragione prima, durante e dopo l’allenamento, per compensare quanto perduto attraverso la sudorazione e la traspirazione”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Solari: le novità targate Avon

di Laura Frigerio

L'estate è alle porte e il sole ha cominciato a baciare e a scaldare timidamente le nostra pelle. Qualcuno si sta già concedendo qualche giorno di vacanza e a esporsi ai raggi solari per prendere colore. È quindi fondamentale avere la giusta protezione.

Oggi vi presentiamo la linea solare Avon Care Sun+, che idrata, protegge e abbronza dalla testa ai piedi. La linea comprende dei pratici spray da spruzzare per godersi il sole consentono una copertura uniforme, con SPF, a prova di striature e disponibile anche per i più piccoli. Dalla formula che resiste alla sudorazione e all’acqua, questi spray sono adatti a tutti i tipi di pelle del viso e del corpo e sono a rapido assorbimento.

Questi gli spray nello specifico:
SPRAY SOLARE SPF15 dalla formula leggera e idratante
SPRAY CON FORMULA TURCHESE PER BAMBINI SPF30 per proteggere la pelle alla perfezione
SPRAY SOLARE SPF 30 con formula incolore e asciugatura rapida.

Un altro prodotto prezioso per creare un look luminoso ancora prima di arrivare in spiaggia è il nuovo Olio abbronzante protettivo SPF 15 con vitamina E, olio di cocco ed estratto di pro-melanina regala un’abbronzatura più rapida.

Per alleviare la pelle dopo l’esposizione al sole la linea After Sun di Avon propone la Lozione doposole rinfrescante con aloe, che dona sollievo istantaneo alla pelle. Per avere una pelle abbronzata e sempre giovane, per dire addio alle scottature e prevenire l’invecchiamento prematuro della pelle, Avon presenta un’assoluta novità firmata ANEW. È il nuovissimo Spray solare Anew Solar Advance SPF 50: una protezione solare spray invisibile che aiuta a prevenire le scottature e l’invecchiamento precoce della pelle causati dai raggi UVA e UVB, dannosi per il corpo. Grazie alla sua formula delicata, il prodotto si asciuga in pochi secondi ed è molto resistente alla sudorazione e all’acqua. Per l’applicazione sul corpo è consigliato mantenersi a 8-13 cm dalla pelle e vaporizzare uniformemente; per il viso: erogare sulle mani e stendere sul viso, quindi applicare il make-up o semplicemente godersi il sole!

Come succede alla pelle esposta al sole anche i capelli, a causa della mancanza di idratazione, soffrono di secchezza. Sono quindi necessari prodotti specifici che possano svolgere un’azione intensa adatta soprattutto a chi ha capelli molto secchi e sfibrati e che contengano ingredienti super nutrienti come l’olio di argan, che li fortifica, ma anche l’olio di cocco, vero toccasana per la salute del capello. Per nutrire i capelli che risultano essere danneggiati dal sole, il Siero trattante per capelli nella linea Absolute Nourishment, che contiene sia olio di argan che quello di cocco, è perfetto poiché li nutre profondamente, senza necessità di essere risciacquati, donando una incredibile ed istantanea sensazione di morbidezza.



 

 

 

 

 

 

 








crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Cannes 2022: le star che hanno indossato gioielli Boucheron

di Laura Frigerio

Il red carpet della 75esima edizione del Festival di Cannes continua a farci sognare, anche grazie agli splendidi gioielli indossati dalle star. Molte di queste creazioni sono della Maison Boucheron.
Ricordiamo insieme le preziosi visioni dei primi giorni.

Viola Davis ha indossato in esclusiva il gioiello Fleur de Paradis, della prossima collezione di Alta Gioielleria Carte Blanche che sarà svelata a luglio durante la Couture Week, con tre ametiste, pavé di zaffiri gialli e arancioni, pietre rosa e viola, lacca arancione, in titanio abbinato a Hopi, l'anello Colibrì, ornato di berillo giallo da 35 ct, in pavé di zaffiri e diamanti, in oro bianco e oro giallo.

Matthew Postlethwaite ha completato il suo outfit con la spilla Plume, della collezione di Alta Gioielleria Bleu de Jodhpur, in pavé di diamanti, su oro bianco e l'anello grande Quatre Black Edition, in pavé di diamanti e PVD nero, su oro bianco, così come l'anello grande Quatre Black Edition, con PVD nero, su oro bianco.

Alessandra Ambrosio ha brillato con gli orecchini della collezione Serpent Bohème XL, in pavé di diamanti e oro bianco abbinati alla collana Serpent Bohème 23 motivi, in pavé di diamanti e oro bianco.

Jasmine Tookes ha scelto di indossare orecchini a clip Plume de Paon, in pavé di morganiti e diamanti su oro bianco e gli anelli Plume de Paon, in pavé di diamanti, su oro bianco e oro rosa.

Emma Todt indossava i grandi orecchini Plume de Paon, in pavé di diamanti taglio rose, su oro bianco, così come il grande anello Plume de Paon, in pavé di diamanti, su oro bianco.

Un vero incanto!





 






crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Piante grasse in tazza grande, laboratorio per bambini da Garden Steflor

di Redazione

Chi si trova nei pressi di Milano non può fare a meno di fare un salto da Garden Steflor a Paderno Dugnano, anche per via dei laboratori che vengono organizzati ogni settimana.

Molti di questi sono per bambini come "Piante grasse in tazza grande - Il mondo delle succulente!", fissato per il 21 maggio tra le 16 e le 18.
Ci saranno due turni e per ognuno ci sarà spazio per un massimo di 12 bimbi. Il costo? 8€.





 

 

 

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Emma Muscat in Calzedonia all'Eurovision

di Laura Frigerio

È passata una settimana dall'Eurovision Song Contest e ne sentite la mancanza? Allora facciamo un piccolo passo indietro per ricordare lo splendido stile dell'affascinante Emma Muscat (ex Amici), alla kermesse per rappresentare la natia Malta.

Alla cerimonia di apertura sul Turquoise Carpet, la cantante ha sfilato avvolta da un abito bianco elegante e sensuale. Il layering di veli donava un effetto fresco e dinamico al look, ma il vero focus dell'abito era il beachwear della capsule esclusiva firmata Calzedonia "Shine Bright Like Summer".
Il due pezzi in pieno stile Bond girl donano sensualità e luminosità al look: bra a balconcino e slip sgambato a vita alta, impreziositi da dettagli sparkling lungo il décolleté e la cintura del pezzo inferiore rendono l'artista maltese la protagonista della cerimonia.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Il decalogo per arredare la camera da letto ideale secondo Emma - The Sleep Company

di Redazione

Pensare all’organizzazione ottimale degli spazi della stanza da letto non è sempre semplice, ma una possibile chiave di volta può fornirla il Feng shui, l’antica arte geomantica taoista che trova anche alcuni concreti riscontri scientifici.

Lo conferma Emma – The Sleep Company, tra le aziende a più rapida crescita in Europa nella produzione di sistemi per il sonno, che ha coinvolto una delle sue esperte, la Dottoressa Verena Senn, neurobiologa e responsabile della ricerca sul sonno per approfondire la tematica e svelare le 10 regole d’oro al fine di arredare la propria stanza creando un “tempio di armonia”, favorire sonni rigeneranti e dare il via a giornate produttive e soddisfacenti.

Feng shui in camera da letto: simmetria, ordine, arredamento minimal e pulizia. Secondo l’antica filosofia cinese, la posizione di ogni oggetto può influenzare l’esperienza vissuta in casa, camera da letto compresa; questa, in particolare dovrebbe essere considerata come un “santuario”, un luogo di pace per riposare e trovare equilibrio.

Per questo motivo, secondo il Feng shui tale spazio dovrebbe essere il più pulito e ordinato possibile ed essere caratterizzato da un design minimale e simmetrico, per trasmettere un senso di serenità e relax. Sia il Feng shui che la scienza ritengono che quando si parla del giusto posizionamento dei complementi d’arredo, è importante riuscire a vedere dal letto la porta di ingresso, senza che questa però si trovi direttamente fronte al letto, consentendo di controllare chi entra nella stanza senza essere visti a un primo sguardo. Tale disposizione favorisce una sensazione di protezione e sicurezza psicologica, che predispone al rilassamento e dunque a un più veloce addormentamento. Inoltre, giocano un ruolo fondamentale la quantità di oggetti presenti nello spazio e l’ordine, in quanto il cervello umano elabora costantemente le informazioni tramite i sensi. Di conseguenza, più complessa è la percezione, più tempo, sforzo e attenzione viene richiesta alla mente, sottoponendola a uno stato di stress non necessario.
Infine, sia le neuroscienze che la filosofia orientale sottolineano l'importanza di mantenere la camera da letto priva di dispositivi elettronici, dato che i device impediscono di raggiungere il livello massimo di oscurità nella stanza e possono accrescere problematiche durante il riposo notturno.

FENG SHUI E SCIENZA: I 10 CONSIGLI STRATEGICI PER ARREDARE LA CAMERA DA LETTO
Secondo l’esperta di Emma – The Sleep Company, Feng shui e scienza trovano allineamento su alcune regole auree che possono davvero avere effetti benefici su corpo e mente, aiutando le persone a vivere con maggior vigore la propria quotidianità, canalizzando l’energia positiva per affrontare al meglio le proprie giornate. Ma quali sono?

1. La corretta disposizione del letto: è ideale posizionarlo non troppo a ridosso dalla finestra, per riposare lontano da eventuali rumori esterni ed evitare correnti d’aria qualora si volessero aprire i vetri.

2. Mai più senza comodino: è importante prevedere sempre tale complemento d’arredo per avere accanto a sé una lampada, un bicchiere d’acqua o eventuali altri piccoli oggetti utili.

3. Più punti luce interni: è bene non concentrare in un unico punto tutte le fonti luminose, ma anzi distribuirle per la stanza per creare un’atmosfera soffusa e più piacevole.

4. Tendaggi di qualità: si consiglia di valutare con attenzioni i tessuti e la manifattura delle tende affinché siano realmente in grado di trattenere la luce esterna, supportando correttamente il riposo notturno.

5. Zero device: è basilare tenere lontano dalla camera da letto tutto ciò che non è indispensabile per il sonno, ma anzi può inficiarne la qualità, come TV, tablet e smart phone.

6. No agli specchi: spesso le persone che hanno disturbi del sonno tendono a verificare il proprio viso come prima cosa al mattino, concentrandosi su rughe e dettagli frutto della notte insonne. Tale atteggiamento può causare un aumento dei livelli di ansia e stress.

7. Via libera a cuscini e piumoni: è una buona idea circondarsi di tutto ciò che favorisce un ambiente accogliente e consente di sentirsi coccolati e al sicuro, nel proprio spazio.

8. Un’immagine allegra: optare per una foto, un quadro o un poster che renda sorridenti e spensierati, può contribuire a svegliarsi più felici.

9. No alla scrivania: è importante usare la camera da letto solo per dormire, per questo motivo non dovrebbe essere presente un’area-ufficio, soprattutto se si svolge un lavoro stressante. Questa regola consente di educare la mente a rilassarsi e a non rimuginare sugli eventi della giornata.

10. Luce solare esterna: essendo il miglior sincronizzatore dell’orologio biologico, è strategico pensare di avere le finestre su un lato del letto. Diversamente, se la finestra si trovasse dietro al letto, non sarebbe possibile beneficiare appieno del sole; mentre, se fosse davanti al letto, la luce potrebbe affaticare gli occhi al mattino, disturbando il risveglio.

“Anche se a un primo sguardo scienza e Feng shui possono apparire distanti, in realtà concordano sulla reale possibilità di trovare l’equilibrio giusto nella propria camera da letto, una serenità tale da consentire alle persone di riattivare la versione migliore di se stessi. In particolare, quando la stanza è pulita, priva di device elettronici che emettono luce blu ed è utilizzata al solo scopo di dormire, è possibile sentirsi più calmi e rilassati, vivere sonni riposanti e svegliarsi con maggior energia. Infine, avere una camera da letto ordinata aiuta a mantenere equilibrio mentale; eliminare gli oggetti di cui non si ha bisogno, può essere una buona metafora e un valido input per lasciar andare ricordi e storie che non fanno più sentire a proprio agio e sereni” - commenta la Dottoressa Verena Senn, neurobiologa e responsabile della ricerca sul sonno di Emma - The Sleep Company.

Dormire in un ambiente in ordine migliora il riposo, per questo tra le novità del brand, il Letto Contenitore Emma ben risponde alla necessità di coniugare praticità, comfort e benessere. Dotato di un ampio vano di stoccaggio, con apertura frontale e sistema di sollevamento ammortizzato, è perfetto per chi ha poco spazio. Adattabile ai materassi Emma, versatile per le esigenze e i gusti di ognuno, con un design essenziale (con o senza testiera) e colori neutri (grigio o beige), il letto trasforma la camera in una piccola oasi dove ritrovare la propria energia.


 

 

 

 

 





crediti foto: space joy (da pixel)

leggi di più

La sfera fiorita, il laboratorio per adulti di Garden Steflor

di Redazione

Il green non solo da acquistare e coltivare, ma anche da vivere con esperienze divertenti e formative. È ciò che troverete da Garden Steflor, che come ogni settimana ha organizzato nella sua sede di Paderno Dugnano (MI) dei laboratori per adulti molto interessanti.

L'appuntamento di questo sabato 21 maggio è tra le ore 10.30 e 12.20 con "La sfera fiorita, un pomader da apPendere in giardino o in terrazzo".
Il costo è di 25€.



 

 

 

 

 




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Orange Spritz Bar presenta il cocktail GREEEEN

di Redazione

Colorato e fresco, lo spritz è il cocktail simbolo degli aperitivi italiani, partito dal Triveneto per conquistare tutta la Penisola e diventare una vera e propria filosofia di vita! Fin dalla nascita, l’Orange Spritz Bar ha sposato il concetto di ecosostenibilità invitando la sua clientela a rispettare l’ambiente e a non abbandonare i bicchieri nelle strade. Infatti, coloro che riportano al bancone il bicchiere che hanno usato per l’asporto, ricevono uno sconto sulla consumazione seguente.

Dal 20 maggio nasce un nuovo spritz, il “GREEEEN”, che si contraddistingue per il suo colore smeraldo acceso e per i sapori eccellenti e vede nella sua ricetta il liquore veneziano P31 miscelato al prosecco, con un top di soda e con un rametto di rosmarino come guarnizione.

L’Orange Spritz Bar devolverà parte del ricavato dei cocktail “GREEEEN” per comprare degli alberi su TREEDOM, il primo sito che permette di acquistare o regalare alberi a distanza, i quali vengono poi piantati in località come Africa, America Latina, Asia e Italia contribuendo ad assorbire CO2 e dando una mano concreta a popolazioni che vivono difficoltà economiche.

«Un locale che si sviluppa in profondità, dominato da una vetrata circondata da led arancioni che fa da contraltare a un bancone stile anni ’80. Un soffitto cosparso di piccole lampade rossastre che ricordano la forma del bicchiere che si usa per lo spritz. Vino, liquori e topping di prima qualità. Tanta voglia di creare, ma sempre nel rispetto della tradizione, questa è la mia visione dell’Orange Spritz Bar» - racconta il Fondatore e CEO Filippo Bosio.

Ogni spritz viene impreziosito da una particolare guarnizione e da diversi gusti di soda: c’è il Laguna Blu con il curaçao, il Pinky con il liquore al passion fruit, il Milano con il cynar, il China Mon Amour con il china martini e tanti altri da scoprire. L’ampia selezione permette anche di assembrare sempre nuovi spritz su richiesta dei clienti! Oltre agli spritz, sono disponibili anche i cocktail tradizionali. La cucina interna prepara piadine, toast e pizze cucinate su pietra refrattaria nel forno. Proprio come in una caffetteria newyorchese, nella nuova spritzeria di Milano è possibile ordinare lo spritz in diversi formati, partendo da 3.50 euro.

«Mio padre è veneto di origini austriache ed è sempre stato appassionato di liquori. Mi piaceva l’idea di recuperare le sue passioni mescolando così tradizione e innovazione. Il periodo di lockdown mi ha fatto riflettere molto sulla qualità della vita, spingendomi a trasformare una mia passione in un vero e proprio lavoro - dichiara Filippo Bosio - Grazie alla collaborazione con Marina, che lavora nel mondo della moda, e alla voglia di creare qualcosa di nuovo e divertente, ci siamo ispirati al glamour dei discoclub anni ’80, esclusivo e nello stesso momento inclusivo. Mi piacerebbe che questo format si diffondesse magari anche nella formula franchising, sarebbe bello portare questa idea in altri luoghi simbolo della movida milanese, in altre città italiane e perché no, in tutto il mondo!».

La “cler” dell’Orange Spritz Bar presenta un graffito originale ad opera dei writers Alberto Tornago e Federico Pastore.


 










crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Cannes 2022: sul primo red carpet Margherita Buy e altre star in Messika

di Laura Frigerio

Il 17 maggio si è tenuta la Cerimonia di apertura della 75esima edizione del Festival di Cannes, che promette di regalarci il perfetto mix di cinema di qualità e glamour.
E infatti sul primo red carpet abbiamo visto numerose star illuminare e impreziosire i loro outfit con dei gioielli Messika.

L'attrice italiana Margherita Buy (nel cast di "Esterno Notte" di Marco Bellocchio), per esempio, ha scelto di indossare la collana dell'iconica collezione Move 10th e l'anello della collezione di Alta Gioielleria Wild Moon.

La modella e imprenditrice Lori Harvey, ha invece brillato con la collana della collezione di Alta Gioielleria Messika Shards Of Mirror abbinata alla clip in diamantate Illusionistes. Ha completato il suo look con l'anello a 2 dita Danseurs Aériens e l'iconico anello Toi & Moi.

L'ex Miss Universo e attrice, Urvashi Rautela era raggiante con gli orecchini, l'anello e il bracciale Exotic Charms della collezione Messika by Kate Moss High Jewelry.

L'attrice francese Anne Parillaud ha scelto di indossare gli orecchini Desert Bloom, della collezione di alta gioielleria Born To Be Wild.

Alice Abdel Aziz ha impreziosito il suo look con gli orecchini Diamond Catcher e l'anello Desert Bloom, della collezione di Alta Gioielleria Born To Be Wild.

L'attrice francese Luana Bajrami ha indossando le collane lunghe della collezione Desert Bloom abbinate all'anello Toi & Moi My Twin.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più