Pasqua: le 10 attrazioni preferite dalle famiglie utenti di Tiqets

di Redazione

Tiqets, che ha analizzato i dati d’acquisto e di comportamento delle famiglie italiane che lo utilizzano, però, anche la Pasqua rimane un momento prezioso da trascorrere in famiglia.
Può essere una giornata da passare perdendosi tra le sale di musei e gallerie d’arte - che collezionano il 32,7% degli acquisti -, alla scoperta di nuove specie animali in zoo e acquari - 27,3% delle preferenze - o all’aperto, immersi nella natura di parchi e giardini botanici - 10,3%. Che si tratti di una vacanza o di un semplice weekend fuori porta, sono queste, infatti, le attrazioni preferite dagli italiani.

Luoghi dove apprendere cose nuove divertendosi, in cui farsi affascinare dalla livrea colorata degli animali mentre si leggono le loro abitudini, dove annusare i profumi dei fiori mentre si imparano i loro nomi o dove ammirare tele e sculture seguendo la naturale evoluzione del fermento artistico nel corso dei decenni. “Le parole chiave di questo periodo sono sicuramente due: spensieratezza e approfondimento - commenta Paolo Fatone, Regional Director Central, Southern Europe e GEPO (Germany & Poland) di Tiqets - Siamo tutti alla ricerca di spensieratezza, soprattutto alla luce degli avvenimenti recenti che stanno riguardando non solo la pandemia ma anche il conflitto in Ucraina. La visita a parchi, giardini, ville e musei rappresenta senz’altro il trend più significativo delle famiglie clienti di Tiqets, soprattutto in un periodo festivo come quello pasquale, quasi un primo “assaggio” delle vacanze estive. La componente di approfondimento si sposa benissimo con la ricerca del senso estetico nei capolavori dell’arte. In un momento come questo, poi, abbiamo bisogno di pensiero positivo e l’arte, la natura e il divertimento sono la giusta ricetta. Per questo periodo di Pasqua e non solo”.

Queste sono le 10 attrazioni, a livello mondiale, preferite dalle famiglie italiane utenti di Tiqets.

Tutte e 10, secondo i giudizi espressi, hanno realizzato un punteggio di 5 su 5:

Castello di San Pelagio - castello medievale a Due Carrare (PD)
Jewish Cultural Quarter - quartiere culturale ebraico ad Amsterdam (Olanda)
Legoland Billund Resort - primo parco divertimenti della LEGO, costruito nel 1968 a Billund (Danimarca)
DDRMuseum - Berlin’s Interactive Museum - uno dei più interattivi musei al mondo, situato a Berlino (Germania)
Ripley’s Believe it or Not Amsterdam - viaggio nel mondo dell’assurdo ad Amsterdam (Olanda)
Gemäldegalerie - una delle più importanti collezione al mondo di pittura europea dal XIII al XVIII secolo a Berlino (Germania)
Ain Dubai - ruota panoramica situata nell'isola Bluewaters di Dubai (Emirati Arabi Uniti)
Château du Clos Lucé - uno dei castelli della Loira, situato ad Amboise (Francia)
The Rembrandt House Museum - la casa in cui Rembrandt visse e dipinse per molti anni, ad Amsterdam (Olanda)
Polish Vodka Museum - museo dedicato alla vodka Polacca, a Varsavia (Polonia – per le famiglie con i figli più grandi)

“Non solo le famiglie - continua Paolo Fatone - le attrazioni che coniugano cultura e divertimento risultano essere le preferite della quasi totalità dei viaggiatori che utilizzano Tiqets. Anche in questa top 10 troviamo musei, parchi, edifici religiosi e acquari, che diventano la meta ideale di gite ed escursioni, sia in Italia che all’estero”.
Questa, infatti, la top 10 delle attrazioni più visitate dagli italiani in assoluto:
Museo delle Illusioni di Milano
Musei Vaticani e Cappella Sistina
Parco Natura Viva
Parco Giardino Sigurtà
Selfie Museum Firenze
Galleria degli Uffizi
Bioparco di Roma
Park Güell
Acquario di Genova
Sagrada Familia








crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: TIQETS svela le mete preferite delle coppie di turisti

di Redazione

Meglio una passeggiata tra i fiori o il lento camminare ammirando meravigliose opere d’arte? Una crociera o un giro su uno dei numerosi pullman hop on - hop off che percorrono le strade delle città più importanti? Meglio divertirsi tra gli schizzi d’acqua in un parco acquatico o con l’adrenalina a mille sulle montagne russe?

San Valentino si avvicina e, a pochi giorni dalla ricorrenza più romantica dell'anno, TIQETS (piattaforma di prenotazione online leader a livello mondiale per musei e attrazioni) svela quali sono le attrazioni preferite delle coppie di turisti di tutto il mondo.

“Come potrebbe essere facile aspettarsi, più della metà dei biglietti acquistati per la settimana di San Valentino dello scorso anno dagli utenti Tiqets sono stati per gallerie d’arte e per musei archeologici e d’architettura, rispettivamente con un 27.5% e 24.9% degli acquisti" - commenta Paolo Fatone, Regional Director Central, Southern Europe e GEPO (Germany & Poland) di Tiqets - "Seguono a ruota castelli e palazzi, luoghi di culto, parchi e giardini (rispettivamente 10.75%, 10.9%, 7%), tutti luoghi che suscitano emozioni forti e dove l’amore, 'l’intimità' e il relax sono al centro di tutto. Il trend che notiamo anche quest'anno è la voglia delle persone di trovare luoghi dove poter condividere momenti insieme, probabilmente spinti da quella voglia di riabbracciarsi che è mancata a tutti noi in questi ultimi due anni!”

Nonostante nel 2021 l’Italia abbia registrato una perdita di turisti che ha sfiorato il 35% (rispetto al 2019) con una parziale ripresa durante i mesi estivi, le mete italiane restano tra le più gettonate per coppie di tutto il mondo, che scelgono il bel paese per la sua storia, gli angoli di natura incontaminata e la sua cucina.

Queste sono le 10 attrazioni italiane preferite per San Valentino a livello internazionale. Tutte e 10, secondo i giudizi espressi dalle coppie utenti Tiqets di tutto il mondo, hanno realizzato un punteggio superiore al 4.5 su 5; la prima ha raggiunto 4.9, la seconda e la terza 4.7: Catacombe di San Gennaro; Parco Natura Viva; Villa Gregoriana; Parco Giardino Sigurtà; Duomo di Siena; Palazzo Strozzi; Bioparco; Villa d’Este; Museo Enzo Ferrari; Musei Vaticani.

“Come l’anno scorso, da sottolineare il confermato interesse dell’utenza italiana per le attrazioni domestiche" - continua Paola Fatone - "A beneficiarne non sono solo le grandi città e le grandi attrazioni ma anche (e soprattutto) i luoghi della cultura sparsi nei luoghi storicamente meno visitati come piccoli borghi o realtà museali più a misura di uomo. Un ulteriore considerazione, quasi una curiosità riguardo i cluster di età: le giovani coppie prediligono i giardini delle ville e i tanti luoghi della cultura prevalentemente all'aperto. Di contro, le coppie meno giovani, prediligono attrazioni al chiuso e legate anche ai luoghi di culto”.













crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Curio Collection by Hilton debutterà nel cuore di Firenze

di Redazione

Hilton annuncia oggi il piano d’apertura dell’Anglo American Hotel Florence, Curio Collection by Hilton, previsto per fine 2022, in seguito all’accordo con il Westmont Hospitality Group e fondi gestiti dall’Oaktree Capital Management, L.P. (“Oaktree”).

L’hotel, con le sue 115 camere, sarà oggetto di una completa ristrutturazione in vista dell’inaugurazione ed è situato nel centro storico di Firenze, simbolo del Rinascimento e celebre patrimonio dell’umanità UNESCO.

Patrick Fitzgibbon, senior vice president, development, Europe, Middle East and Africa, di Hilton ha dichiarato: “L’Anglo American Hotel Florence è una straordinaria novità della Curio Collection by Hilton, che conta circa 50 hotel già aperti o in sviluppo in Europa. In tutto il continente abbiamo assistito a un interesse crescente verso i nostri brand Collection, che permettono alle strutture di mantenere la propria identità, e nello stesso tempo possono godere dei vantaggi offerti dalle reti commerciali e dalla clientela internazionale di Hilton. Non vediamo l’ora di accogliere i nostri ospiti nel centro storico di Firenze”.

Westmont Hospitality Group ha aggiunto: “Siamo felici di rafforzare ulteriormente la nostra partnership con Hilton, dopo le collaborazioni di successo sia in Italia sia in tutto il mondo. Costruito originariamente nel 1792 come uno dei primi hotel a Firenze, con ospiti del calibro di Leo Tolstoy e Maria Callas, l’Anglo American Florence, completamente rinnovato, manterrà la propria storica imponenza e l’apprezzata eleganza, affiancate dall’affidabilità e riconoscibilità di un brand internazionale come Curio Collection”.

Hilton si lega in questo progetto ad un solido consorzio, che vede al proprio interno Oaktree, società statunitense di gestione patrimoniale; Westmont Hospitality Group, partner di investimento strategico e operatore; Unicredit S.p.A., la principale banca finanziatrice del progetto. Il progetto è guidato da un nuovo fondo d’investimento immobiliare gestito dalla società milanese Castello SGR, una delle società di gestione leader in Italia di fondi immobiliari. Il rinnovamento dell’albergo seguirà l’impegno delle parti negli investimenti sostenibili ESG, con un’attenzione particolare verso l’ambiente. Ci si concentrerà sulla ristrutturazione dell’edificio, conservandone l’architettura, nel pieno rispetto della sua storia. Le rifiniture e il reimpiego di materiali esistenti rappresenteranno parti fondanti della strategia di sostenibilità.

L’hotel presenterà un’offerta legata al territorio in una location senza precedenti, esemplificativa della predisposizione di Curio Collection verso esperienze autentiche e selezionate. Situato nel centro storico, a due passi dall’Arno in un quartiere tranquillo nel cuore di Firenze, l’elegante hotel riflette la storia e lo charme urbano, con le tipiche serrande toscane e una corte interna illuminata dalla luce naturale, propria delle ville toscane.
Un percorso di soli 15 minuti a piedi separa l’Anglo American Hotel Florence, Curio Collection by Hilton dal centro storico della città, con la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, piazza del Duomo, il palazzo e la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell'Accademia e l’iconico Ponte Vecchio. Dopo una deliziosa colazione in hotel e una giornata alla scoperta del centro fiorentino, gli ospiti avranno la possibilità di rilassarsi e di sorseggiare un drink nel cortile dell’albergo e, in seguito, cenare nell’elegante ristorante, con proposte gastronomiche ispirate ai sapori e dalle tradizioni locali, con l’utilizzo di ingredienti stagionali.

L’hotel offrirà anche un bar, una palestra e tre sale meeting con una capienza fino a 90 persone. La stazione di Santa Maria Novella si trova a pochi minuti di distanza dall’hotel. L’Anglo American Hotel Florence, Curio Collection by Hilton andrà ad aggiungersi al prestigioso programma di fedeltà Hilton Honors, attraverso il quale più di 123 milioni di membri che prenotano direttamente con Hilton possono guadagnare punti per soggiorni futuri ed esperienze. Inoltre, tra i benefici immediati è inclusa la Digital Key, che permette ai membri Hilton Honors di utilizzare il proprio smartphone per prenotare il soggiorno, scegliere la stanza, eseguire il check in e aprire la porta della propria camera. Curio Collection by Hilton è un portfolio globale con oltre 100 hotel e resort selezionati per chi desidera vivere un viaggio unico e un’esperienza d’hotel autentica.

L’Anglo American Hotel Florence, Curio Collection by Hilton sarà situato in via Giuseppe Garibaldi 9 a Firenze. Attualmente Hilton ha due hotel attivi nel capoluogo toscano, sotto i brand Hilton Hotels & Resorts e Hilton Garden Inn. In tutto il Paese, Hilton possiede 39 hotel, attivi o in via di sviluppo, tra cui The Local Porto Rotondo, Curio Collection by Hilton e Baia di Chia Laguna Resort, Curio Collection by Hilton in Sardegna e il DoubleTree by Hilton Rome Monti, tutti e tre aperti nel 2021.














crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Vacanze di Natale? Al Dolomiti Wellness Hotel Fanes

di Redazione

State iniziando a pensare alle vostre vacanze di Natale? Vi consigliamo il Dolomiti Wellness Hotel Fanes di San Cassiano, in Val Badia.

La famiglia Crazzolara, che da anni porta avanti lo storico hotel nato da un antico maso del 1500, divenuto oggi esclusiva struttura 5 stelle, desidera accogliere i suoi ospiti così, facendoli sentire a casa propria, avvolti dal calore che solo la famiglia sa trasmettere. Per l’occasione una speciale promozione “Pacchetto Natale al Fanes”, che permette di trascorrere giornate di relax nella magica cornice delle innevate Dolomiti patrimonio dell’Unesco.

Si parla di quattro giorni in camera doppia da trascorrere tra i 5000 mq di area wellness con saune, piscine, sky pool riscaldata di 25 mt e un’ampia rosa di massaggi e trattamenti; in aggiunta, una coccola anche per il palato, grazie all’interessante e ricca proposta culinaria dello chef Claudio De Marc che accompagna gli ospiti per tutte le giornate.
Il Fanes vizia fin dal principio i suoi visitatori, facendogli trovare, al loro arrivo, una bottiglia di vino e un cadeau in camera. Tutti i giorni, successivamente, è prevista una ricca prima colazione a buffet dove si possono degustare prodotti tipici altoatesini, un’abbondante merenda pomeridiana al Lounge Bar della struttura e, per concludere al meglio la giornata, una cena con il menù pensato e creato dallo Chef De Marc che propone una vasta rosa di pietanze sia locali che internazionali.

Venerdì 24, giorno della Vigilia, un aperitivo in compagnia della famiglia Crazzolara nella Hall dell’hotel per poi partecipare tutti insieme alla cena di gala e al concerto con un gruppo folkloristico locale sempre al Lounge Bar.
Al termine del concerto il momento più emozionante e atteso soprattutto dai più piccoli ospiti della struttura: avvolto da un velo di misteriosa magia, l’arrivo di Babbo Natale carico di doni pronto a distribuirli a tutti i piccoli ospiti della struttura. Un altro momento di condivisione da trascorrere in compagnia, dopo la Santa Messa di mezzanotte, è la degustazione dei tradizionali biscotti alla vaniglia fatti in casa: si tratta dei Vanillekipferl, biscotti a forma di cornetto, a base di farina di mandorle, ottimi se abbinati al punch che il personale del Fanes offre a tutti gli ospiti di ritorno dalla celebrazione in chiesa.

Ma non è tutto: i festeggiamenti proseguono anche il 25, giorno di Natale, con dell’ottimo salmone, brindisi a base di Prosecco e tanta altra musica dal vivo.


INFORMAZIONI PER PRENOTARE
Validità dell’offerta: 22/12-26/12
Prezzo: a partire da € 1596,00 a persona (costo variabile a seconda della tipologia di camera).









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Verbania rilancia il cicloturismo

di Redazione

“Anche il tuo giro parte da Verbania. Con questo bel claim la città “giardino sul lago” lancia una campagna di rilancio del cicloturismo per portare gli amanti delle due ruote più allenati sulle orme dei più grandi campioni di tutti i tempi e i principianti e le famiglie sui percorsi immersi nella natura partendo proprio da Verbania.

Il rapporto Legambiente presentato al “Bike Summit 2020” dipinge il cicloturismo come un settore in rapida ascesa che, nel 2019, ha registrato solo in Italia 55,1 milioni di pernottamenti (dei quali 34,4 milioni di ciclo-turisti stranieri), i quali hanno generato una spesa totale stimata per 4,6 miliardi di euro (2,9 da parte degli stranieri). Beni e servizi collegati all’alloggio e alla ristorazione hanno assorbito il 64% del budget degli stranieri (61% italiani), con una spesa media giornaliera di 75 euro. In ottica di sviluppo, il noleggio di attrezzature sportive interessa il 4% dei ciclo-turisti, con una spesa media giornaliera di 40 euro per gli stranieri, 26 per gli italiani. Un turismo per lo più locale e all'aperto, in linea con l'attuale situazione in cui ci troviamo, e green, attento alla mobilità sostenibile e compatibile con la vocazione del territorio, in cui il “soggiorno a Verbania e dintorni” diventa base di partenza per raggiungere e conquistare i principali itinerari ciclo-turistici del luogo.

Ciclo-amatore, atleta evoluto, ciclo-turista e «randonneur», con itinerari che vanno dal percorso più impegnativo di taglio sportivo, su cui si sono cimentati alcuni dei più famosi campioni italiani, fino alla gita su sentieri off-road accessibili anche al ciclista alle prime armi e alla famiglia amante della natura: il Verbano è ricco di molti percorsi di diverso grado di difficoltà, da abbinare a destinazioni e soste di carattere culturale ed eno-gastronomico.

SCOPRI INSIEME A NOI TUTTI I PERCORSI PER LE DIVERSE TIPOLOGIE DI CICLISTA

APPASSIONATO DI CICLISMO, ATLETA ALLENATO
Sulle orme di campioni come Marco Pantani, Gilberto Simoni, Philippe Gilbert, Miguel Indurain e Paolo Tiralongo, oppure sulle strade dove è nato e su cui si sta allenando il ciclista campione del mondo verbanese Filippo Ganna: gli appartenenti al primo gruppo sono atleti allenati, suggestionati dall’ambizione di poter ripercorrere le strade sulle quali i campioni del Giro d'Italia si sono dati battaglia, rivedere i luoghi, riconoscere i tornanti, le rampe e i traguardi.

MONTE OLOGNO (2015): L’IMPRESA DI PHILIPPE GILBERT CHE DA PIANCAVALLO PLANA SU VERBANIA
Una salita spettacolare dal punto di vista panoramico ed estremamente impegnativa da quello sportivo. Dopo Cannero Riviera, paese degli agrumi più a nord d'Italia, si sale percorrendo tornanti a picco sul lago dai panorami indimenticabili, sino ad arrivare all'incredibile vista panoramica sul Monte Ologno. Prosegue un saliscendi che attraversa Colle e Piancavallo, altro belvedere sul Lago Maggiore, poi Manegra, Pian di Sole e Premeno, tutte località immerse nella natura e in panorami da cartolina.
Il ciclismo racconta che il Giro d'Italia passò sulla ‘Trarego–Colle’ il 28 maggio 2015 nella tappa da Melide a Verbania. Grande protagonista fu Philippe Gilbert, ‘Le Roi Philippe’, gigante belga delle classiche che non disdegnava di vincere nei grandi cimenti a tappe. Quel giorno lungo i durissimi tornanti che salivano allo scollinamento in località Monte Ologno perse le ruote dai compagni di fuga mentre dietro la maglia rosa Alberto Contador staccò tutti. Dal Gpm all'intersezione con la salita della Segletta, Gilbert non solo tornò sui primi ma nel tratto di continuo falsopiano staccò tutti, planando da solo a Verbania e vincendo una grande frazione.

MACUGNAGA (2011): PAOLO TIRALONGO E IL GESTO NOBILE DI ALBERTO CONTADOR
Alla scoperta di Macugnaga, nella Valle Anzasca. Una vallata dalla natura intatta, incantevoli borghi e tradizioni antiche, ai piedi dell’impressionante parete est del Monte Rosa. Qui il tempo scorre ancora lento, silenzioso e cordiale e, grazie anche a un territorio completamente privo di contaminanti, l'offerta enogastronomica è di alto livello, con ottime produzioni di nicchia per i consumatori più attenti. La Valle dell’oro, conosciuta già dal 1100 per la ricchezza di giacimenti auriferi nel sottosuolo, sede delle miniere più attive in Italia fino al secolo scorso oggi aperte al pubblico, si veste di colori e di profumi intensi in tutte le stagioni.
La salita ai piedi del Monte Rosa inizia da Vogogna, l'antica capitale dell'Ossola Inferiore su cui domina il castello Visconteo e dove ha sede l'Ente Parco Nazionale della Val Grande. Un solo arrivo del Giro d'Italia sulla lunga ma pedalabile salita verso Macugnaga, il 27 maggio 2011. Il finale della Bergamo-Macugnaga fu spettacolare, con un attacco del siciliano Paolo Tiralongo; all'ultimo Km l’ha raggiunse la maglia rosa Alberto Contador, difendendolo dagli attacchi e intimandogli di seguirlo verso il traguardo, dove gli cederà il successo di giornata; i due sono amici e l'anno precedente erano anche compagni di squadra. Terzo fu un giovane Vincenzo Nibali.

CASCATE DEL TOCE (2003): L’ULTIMO SCATTO DEL PIRATA MARCO PANTANI
Ci sono posti unici, misteriosi e quasi magici, protetti dalle montagne che li custodiscono insieme alle loro leggende. Uno di questi posti sono sicuramente le cascate del Toce: in Val Formazza, un impressionante salto d'acqua di 143m, considerato uno dei più belli delle Alpi. Emozioni da sudarsi fino a quasi 1700m di altitudine. La strada prosegue per altri 4km che, attraversata la splendida piana di Riale, portano ai 1815m del Lago di Morasco. L'intera vallata propone soste per ristori a base di prodotti tipici, prodotti di eccellenza come il formaggio Bettelmatt, prodotto tipico dell'alta Val d’Ossola.
La salita dalle emozioni forti rievoca l'ultima zampata che il Pirata regalò alla storia del ciclismo moderno; pura iconografia del ciclismo, il 30 maggio del 2003 il Giro per la prima volta fece tappa in Val Formazza, alla Cascata del Toce, salita totem del mondo amatoriale, partendo da Canelli. Nei pressi di Canza allungò Marco Pantani, due scatti che però non diedero l'esito che tutti quel giorno avrebbero voluto. Vinse Gilberto Simoni in maglia rosa, ma nell'immaginario collettivo la strada che porta verso la Cascata è quella «dell’ultimo scatto di Pantani». In vetta fu inaugurato un piccolo monumento a ricordo di Adriano De Zan, storico cronista del ciclismo per decenni.

MOTTARONE (2011, 2001, 1999 e 1966): IL RECORD DI GILBERTO SIMONI
È una delle salite più ambite dagli appassionati e più volte è stata inserita nel Giro d’Italia professionisti, sia dal versante cusiano sia da quello dell’Alto Vergante. Su quattro edizioni del Giro passate sul Mottarone, in attesa di questo 2021, ben tre volte la salita venne affrontata sotto una pioggia battente, tra gelo, nebbia e nevischio. Nel 1999, nella tappa da Verres a Borgomanero, il tifo fu tutto per il mergozzese Marco Della Vedova; nel 2001, Gilberto Simoni, in maglia rosa, attaccò appena iniziata la seconda scalata del Mottarone, dal versante cusiano e fece l'impresa arrivando solo ad Arona.
Nel 2011, prima di Macugnaga, la salita fu affrontata da Stresa ed al Gpm passò primo il francese Pineau. Protagonista della prima scalata nel 1966 fu Vittorio Adorni, in maglia rosa, che nei primi anni 60 conobbe Vitaliana Erbetta, figlia dei proprietari di un albergo in vetta al Mottarone, dove lo stesso Adorni stava passando un periodo di ritiro: oggi i due sono sposati da oltre 50 anni…Gignese. Il paese merita un attimo di sosta e forse anche di più, se non si vuole perdere l'occasione di fare una visita al locale museo dell'ombrello e al rinomato Giardino Alpinia.


ALPE SEGLETTA (1992): CHIOCCIOLI E CHIAPPUCCI ALL’ATTACCO DELLA MAGLIA ROSA DI MIGUEL INDURAIN
Le arcigne rampe della Segletta, definita “la salita più dura del giro 1992” dal direttore della Gazzetta dello Sport Candido Cannavò, sono un vero must per i ciclisti nostrani. Era il 12 giugno 1992, terz'ultima tappa di quella edizione della Corsa Rosa. Nei pressi di Aurano il toscano Franco Chioccioli, vincitore del Giro 91, attaccò l’inossidabile Miguel Indurain in maglia rosa; lo spagnolo prese 20 metri di distacco ma seppe rientrare con la sua classica eleganza.
I primi tre della classifica: Indurain, Chioccioli ed il ‘Diablo’ Claudio Chiappucci diedero spettacolo e Max Lelli poté solamente fare da spettatore. A Verbania vinse Chioccioli su Chiappucci con Indurain che chiuse quarto come sempre senza sprintare. Chiappucci in maglia verde di leader del Gpm passò primo sia all’Alpe Segletta che a Pian di Sole, località poco sopra Premeno. Percorso ricco di salitelle collaterali (Intragna e Caprezzo per fare due nomi) che si incontrano lungo il percorso e collegamento con la discesa della da Piancavallo, Manegra, Pian di Sole. Una divagazione sul percorso se si volesse provare l'ebbrezza mozzafiato di una discesa con la Zip Line Lago Maggiore.

PASSO DEL SEMPIONE (2006, Cima Coppi 1985, 1965, 1963, 1956, 1952): ARRIVO A DOMODOSSOLA - IVAN BASSO
Il Passo del Sempione è storicamente una delle principali vie di comunicazione attraverso le Alpi; collega l'Ossola con la valle del Rodano e unisce la Pianura Padana alla Svizzera occidentale ed alla Francia. Dopo il confine di stato (800m) al villaggio di Gondo (855m), dove si trova la dogana svizzera, si penetra in forte ascesa nelle selvagge e pittoresche gole di Gondo.
Passato il pittoresco villaggio di Simplon Dorf si entra nell'ampia conca del valico disseminata di grandi massi: su uno di questi è ben visibile l'aquila napoleonica, prima della torre dell'antico ospizio (1650) ed al massiccio fabbricato dell'ospizio iniziato da Napoleone e completato dai monaci del Gran San Bernardo. Il valico, aperto tra il Monte Leone (3552m) ed il Fletschorn (3996m), funge da punto di separazione convenzionale tra Alpi Pennine e Lepontine; il panorama è bellissimo, tra i ghiacciai del Monte Leone, del Fletschorn e del Weissmies (4023m); a nord svettano le cime del gruppo Jungfrau-Finsteraarhorn. Numerosi passaggi del Giro d’Italia, sin dagli anni ‘50 (1952, 1956, 1963, 1965) e Cima Coppi nel 1985 fino all'ultimo nel 2006 nella tappa con partenza da Aosta ed arrivo a Domodossola.

MOLTO E MEDIAMENTE ALLENATO
Una serie di itinerari che comprendono passaggi più semplici e giri più impegnativi, in cui trovano soddisfazione la grande passione per la bicicletta e una vivace curiosità per i luoghi.
· Verbania - Cannero Riviera - Panoramica Ghiffa - Sacro Monte SS. Trinità - Arizzano - Verbania
· Verbania - Lago di Mergozzo - Candoglia - Ornavasso - Gravellona - Verbania
· Verbania - Cannobio - Finero - Valle Vigezzo Santa Maria Maggiore - Domodossola - Verbania
· Verbania - Locarno - Cento Valli - Santuario di Ré - Valle Vigezzo - Domodossola - Verbania
· Verbania - Omegna - Giro del Lago d'Orta - Orta San Giulio - Arona - Verbania
· Giro del Lago Maggiore (mezzo-giro rientro da Laveno)

SPORTIVO, AMANTE DI ITINERARI STRADALI E OFF-ROAD
Una serie di percorsi in mezzo alla natura, in strade più defilate e lontane dal traffico, anche off-road, immerse nel verde.
· Parco Val Grande mete e percorsi (Cossogno e Museo dell'acqua, Valle Intrasca, Ompio, Pian Vadà, Malesco e il Museo della pietra ollare)
· Campello Monti

· Colloro
· Monterosso e Cavandone
· Premeno e Pian di Sole
· Levo, Gignese, Alpino e i Giardini Alpinia









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Il glossario di Babbel per le vacanze in barca

di Redazione

Le vacanze in mare, complice la pandemia, paiono essere uno dei trend dell’estate, almeno considerando il buzz generato in rete. Anche secondo Charteritaly, motore di ricerca comparato specializzato nel noleggio di imbarcazioni, già a marzo scorso le richieste erano triplicate rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.
Un’esperienza che unisce il brivido dell’avventura e dell’esplorazione a giornate di relax da trascorrere in totale sicurezza. Per aiutare i futuri lupi di mare Babbel, la app che porta le tue conoscenze linguistiche ad un livello superior, ha creato un glossario con i termini nautici da conoscere per fare bella figura con l’equipaggio di vacanza, suggerendo anche alcuni dei migliori itinerari italiani.


NON SONO “PAROLACCE”
Il linguaggio dei marinai è spesso molto colorito e sentire alcune espressioni per la prima volta può portare a grandi risate: -Cazzare la randa: i neofiti possono stare tranquilli, nessuna lavata di capo in vista; significa semplicemente issare (tirare su) la vela centrale.
-Tirare dentro la mutanda: indica l’atto di spostare manualmente il fiocco (la vela che sta a prua) quando rimane bloccata sulla battagliola (la ringhiera della nave). -Legarsi al corpo morto: niente omicidi in mare aperto, si tratta di un oggetto pesante sul fondo del mare a cui ancorare la nave.
-Batticulo all’ormeggio: sono cime di ormeggio che tengono ferma la barca, note anche come “spring”. Mollare il pappafico: significa adeguarsi ad un’andatura più lenta, un’espressione che è entrata anche nel linguaggio comune a indicare il rassegnarsi agli eventi.
-Fare una strambata: è un cambio involontario dell’andatura della barca (un’abbattuta involontaria), dovuta a un errore del timoniere o a un salto di vento.
-Regolare il patarazzo: ingrassare o appiattire le vele per aumentare la curva che deve percorrere l'aria passandoci all’interno, aumentando quindi la spinta prodotta.

I TERMINI PER SAPERE DOVE SI STA ANDANDO
-Cambio di mura: il passaggio del vento da una parte all’altra dell'imbarcatura. Può avvenire controvento, prendendo il nome di virata, oppure a favore di vento e in tal caso si chiama abbattuta.

-Salto di vento: improvviso cambiamento direzionale del vento.
-Orzare e Poggiare: semplificando, quando si orza si gira controvento, quando si poggia si gira a favore di vento.

TALK LIKE A PIRATE: IL LINGUAGGIO DEI PIRATI NELLA LINGUA DI TUTTI I GIORNI
Come un vecchio messaggio in bottiglia, alcune delle espressioni utilizzate in passato dai marinai sono arrivate ai giorni nostri e vengono tutt’ora utilizzate nella lingua inglese. Il gergo tecnico è entrato a pieno diritto far parte del linguaggio quotidiano. -Pipe down: significa “chiudere il becco”, era il suono che indicava alla ciurma di smettere di fare baldoria e andare a dormire. -Slush fund: significa “fondo nero” e indica il denaro tenuto da parte per scopi illegali. Durante il 1700, era l’incasso ottenuto dalla vendita del grasso di scarto una volta che la nave tornava in porto. Il ricavato veniva poi usato per comprare oggetti speciali per l'equipaggio.
-Toe the line: significa “rigare dritto” per riferirsi all'accettare e obbedire all'autorità di una specifica persona. Veniva usata sulle navi quando un capitano chiamava l'equipaggio a riunirsi in linea retta con le dita dei piedi che incontravano il bordo di una delle tavole del ponte.
-Showing true colors: il significato attuale “rivelarsi per come si è veramente” deriva dalla frase opposta “false colours”, riferita a una nave che navigava sotto una bandiera non sua, uno stratagemma spesso usato in guerra.
-Loose cannon: un cannone che si era spostato dalla propria posizione ideale, rischiando di causare danni alla nave o all’equipaggio. Oggi il termine indica una persona imprevedibile o incontrollata che può causare danni involontari, una parola usata specialmente nel gergo del poker.
-To know the ropes: “conoscere le cime” era una qualità fondamentale sui velieri, tanto da diventare una figura retorica usata per indicare l’esperienza accumulata da un marinaio. Ancora oggi la frase indica il saper padroneggiare perfettamente una certa attività.

NEL BLU DIPINTO DI BLU: UNA BARCA PER OGNI ESIGENZA
Il mondo della navigazione è molto variegato, e, ad ogni esigenza, corrisponde una tipologia diversa di barca. Mentre i più avventurosi potrebbero preferire la libertà e la sostenibilità della barca a vela, una piccola famiglia potrebbe scegliere un mezzo più turistico e tranquillo come una barca o un gommone a motore:
-La Costiera Amalfitana in barca a vela: da Amalfi si spiegano le vele in direzione Capri, per un bagno tra i suoi iconici faraglioni, procedendo poi verso Ischia, la più grande isola del golfo, approdando infine alla vicina e coloratissima Procida. Per un ritorno sulla terra ferma si può fare tappa a Positano, l’unico paese al mondo ad essere concepito su un asse verticale invece che orizzontale.
-La Sardegna del Sud in yacht: la parte meridionale della Sardegna offre luoghi più incontaminati, natura più selvaggia e zone meno affollate rispetto alla parte settentrionale. Tra l’isola di San Pietro e Villasimius si trovano alcuni tra i paesaggi più belli da vedere in barca nel Sud della Sardegna come le Rovine di Nora, il Bastione di Saint Remy e il Parco naturale di Villasimius; oltre a spiagge bellissime come Chia, Mari Pintau, Spiaggia del Poetto e Porto Pino. Una vacanza in yacht con partenza da Cagliari è il massimo se si ha bisogno di relax e pace, con l’aggiunta di un tocco chic.
-La Toscana in gommone: la vacanza in gommone è perfetta per chi desidera visitare molti luoghi difficilmente accessibili con altri mezzi, come le numerose cale nascoste intorno all’Isola d’Elba. Tra queste la Cala di Zupignano, famosa per la sua scogliera rossiccia e geologicamente unica. Un’altra destinazione da sogno è la Grotta Azzurra, che deve il suo nome al blu intenso delle sue acque, che si riflette sulle pareti della roccia offrendo riverberi spettacolari. La grotta è raggiungibile in gommone dalla Spiaggia di Cavoli, dove ci si potrà riposare dopo l’escursione.
-Un tour della Sicilia in catamarano: questa opzione combina il comfort degli ampi spazi a bordo con la possibilità di immergersi nella ricca cultura locale visitando i tanti siti archeologici sparsi ovunque nel litorale siciliano. Consigliatissime anche le immersioni alla scoperta della prosperosa fauna ittica e degli affascinanti reperti sottomarini. L’itinerario del viaggio è tutto da comporre: non solo un tour della Sicilia in catamarano, perché non valutare una visita alle vicine Eolie o Egadi?









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Peppa Pig svela le destinazioni più family friendly d’Italia

di Redazione

Peppa Pig (di Hasbro), il personaggio più amato dai bambini in età prescolare, ha annunciato i vincitori della votazione #PeppaPigDestinations2021, che ha invitato le famiglie italiane a votare per le loro destinazioni family-friendly preferite in Italia.

Dal lancio, lo scorso 24 giugno, 7.500 utenti hanno espresso le loro preferenze per le località italiane più a misura di bambino per questa rovente estate 2021. In ordine di preferenza, i vincitori sono Alberobello per la categoria NATURA che ha raccolto il 52,8% di voti (4 mila), Porto San Giorgio nella categoria MARE con il 40,4% dei voti (3 mila) e Ascoli Piceno appartenente alla categoria CULTURA con il 38,7% dei voti (2.9 mila).

"Complimenti alle destinazioni vincitrici e a tutti gli altri comuni per aver preso parte all'iniziativa #PeppaPigDestinations2021 e per aver accompagnato le famiglie italiane nella ricerca di attività su misura per loro, per vivere momenti memorabili. È stato emozionante per noi vedere tanta partecipazione ed entusiasmo dimostrata sia dalle destinazioni coinvolte che dai partecipanti al voto” - afferma Rebecca Harvey, EVP Global Brand Management, eOne Family Brands.

Tutte le destinazioni in lizza sono state selezionate da VisitItaly, il portale specializzato nella promozione del territorio nazionale, in base alla loro accessibilità e alle attività family friendly. Le sei destinazioni che erano in gara assieme ai vincitori sono: Valdaora e Vico Equense per la categoria NATURA, Agropoli e Bellaria Igea Marina per la categoria MARE e Ravenna e Lido di Venezia per la categoria CULTURA.

Ora i vincitori Alberobello, Porto San Giorgio e Ascoli Piceno potranno esporre con orgoglio su tutti i canali dei loro comuni il bollino #PeppaPigDestinations2021, a riconoscimento della loro idoneità per le famiglie con bambini di età compresa tra 0 e 5 anni, perché scelte proprio dai genitori. Forse è stato lo Zoo di Fasano o la possibilità di trascorrere una vacanza nelle magiche atmosfere di un Trullo a convincere il pubblico a premiare Alberobello, Patrimonio dell'Umanità UNESCO, insignito per la categoria NATURA. Per la Categoria MARE, le spiagge bene attrezzate e le tante attrattive a misura di famiglia di Porto San Giorgio hanno saputo affascinare le famiglie italiane. Nella categoria CULTURA, la combinazione di storia e cultura assieme all’accessibilità di Ascoli Piceno deve essere stata la chiave del successo del capoluogo marchigiano. Per scoprire le attività e gli itinerari più adatti alle famiglie proposti da tutte le destinazioni partecipanti basta visitare il mini sito dedicato https://peppapig.visititaly.eu/.

È la prima volta in assoluto che Peppa lancia l'iniziativa #PeppaPigDestinations2021, scegliendo l'Italia come primo Paese in cui attivare il progetto, per la sua incredibile varietà di luoghi unici e immaginifici che ben si legano all'universo di Peppa Pig. Con questa iniziativa, Peppa (su Rai Yoyo), in preparazione delle vacanze estive, celebra anche l'amore ritrovato degli italiani per il proprio Paese alla ricerca di avventure ed esperienze uniche adatte ai bambini di età compresa tra 0 e 5 anni.

La piattaforma Airbnb ha supportato l'iniziativa a livello nazionale assegnando alloggi family friendly ai genitori influencer e alle loro famiglie durante le loro visite per “testare” le destinazioni oggetto dell’iniziativa.











crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Vacanze estive: è nato il progetto Safety Beach®

di Redazione


La Base Balneare con Donnedamare, il sindacato nato nel 2018 grazie alla sua Presidente Bettina Bolla, per tutelare i diritti di tanti concessionari balneari italiani, sposa il progetto Safety Beach®. Ideato da 7EVENTS, Agenzia Milanese guidata da Massimo Turturro, dopo un primo esperimento nel 2020 per distinguere e identificare l’unica spiaggia libera in Italia, gestita nel rispetto delle regole indicate nei protocolli Covid 19, con accessi limitati, controllo del distanziamento e registrazione degli ospiti, nel 2021 diventa una vera e propria guida dei litorali italiani per un’estate al mare in piena sicurezza.

Attraverso il portale safetybeach.it (attivo dal 1 giugno 2021) sarà infatti possibile identificare tutti gli Stabilimenti Balneari aderenti al Progetto e che applicano rigidi protocolli attenendosi a un modello di Gestione e Sanificazione condiviso. A rendere riconoscibili gli stabilimenti balneari: bandiere Safety Beach®, colonnine dispenser di gel per mani, segnaletiche con le regole comportamentali, utilizzo di presidi medico chirurgici per la sanificazione, gadget educativi per i bambini, ma soprattutto un attento controllo delle regole stabilite dal Governo.

Bettina Bolla, Presidente di La Base Balneare con Donnedamare e imprenditrice balneare a Varazze, afferma: “Il sindacato La Base Balneare vuole rassicurare gli ospiti degli stabilimenti balneari per la stagione 2021 attuando tutte le misure possibili per prendersi cura delle persone che scelgono le nostre destinazioni e le nostre strutture. Non c’è dubbio che anche quest’anno vincerà chi scommette e investe sulla sicurezza. La Base balneare lo scorso anno è stato il primo a proporre un protocollo di gestione dell’emergenza Covid, con prescrizioni poi fissate dallo stesso governo. Dopo il marchio di sostenibilità ambientale, quest’anno lanceremo il progetto Safety Beach®”.


Massimo Turturro, ideatore di Safety Beach®, afferma: “Trasformare un ostacolo in una opportunità. Questo è sempre stato il mio approccio al lavoro e alla vita. L’anno scorso, da poco iniziato il lockdown, mi sono subito chiesto cosa potessi fare con la mia agenzia di comunicazione ed eventi. E così è nato Safety Beach® un progetto a costo zero per gli stabilimenti grazie al contributo di aziende partner che stanno aderendo a questa iniziativa. Sono fiero di questa preziosa collaborazione con La Base Balneare-Donnedamare“.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Festa del Papà: le proposte di Boscolo Gift

di Redazione

Il 19 marzo, Festa del Papà, è l’occasione perfetta per celebrare una colonna portante della nostra vita ricordandogli quanto lo amiamo, ma anche per regalare un’esperienza unica da vivere insieme.
All’interno della nuova collezione Boscolo Gift troverete il Gift per rendere unica questa giornata e regalare un sorriso al vostro papà.

Per regalare una coccola e un look perfetto potete scegliere ad esempio il Gift 
BARBER SHOP
Barber shop è un luogo dedicato all’estetica, alla bellezza dove l’antico mestiere della barberia è rivisitato in chiave trendy e originale. Dall’inconfondibile tocco vintage, ma dotato degli strumenti più all’avanguardia è un ambiente di tendenza, creativo. Il vostro papà tra tagli, rasature e lozioni potrà dedicarsi un momento di puro relax e magari cambiare look tra le mani esperte dei migliori barbieri di Milano.
Barber Shop: 1 esperienza per 1 persona. Euro 89.
Formato scatola: piccola.

Se il vostro è un papà sportivo che ama trascorrere i fine settimana all’aria aperta il Gift che fa per voi è
ITALIA IN BICICLETTA
Potrete partire insieme, raggiungere luoghi stupendi, ammirare panorami mozzafiato, soggiornando nei migliori Bike Hotel. Vi divertirete e vivrete momenti magici in mezzo alla natura, alla scoperta di paesaggi tutti italiani e vivrete un’avventura che resterà indelebile.
Italia in bicicletta: 1 notte, 1 esperienza per 2 persone. Euro 279.
Formato scatola: piccola. 

Per i papà che amano la natura e le passeggiate all’aria aperta il Gift ideale è

PARCHI E RISERVE
Regalerete un meraviglioso weekend nei parchi e nelle riserve naturali del nostro Paese. Luoghi di straordinaria bellezza, monumenti naturali dove trascorrere ore in libertà circondati dal verde di alberi secolari, sulle rive di fiumi, laghi e cascate per ritrovare ritmi più lenti e autentici. Un regalo per chi ama allontanarsi dalla quotidianità e vivere momenti di relax tra percorsi naturalistici e osservazione della natura, in un mondo rigoglioso dove tutto è pace che sia sotto la vetta del Gran Sasso, sulle rive del Po, nel Parco Nazionale del Gran Paradiso. Ritroverete il prezioso contatto con la Natura e con la sua profonda bellezza e vi ricorderete che il mondo può essere un posto magico.
Parchi e riserve: 1 notte per 2 persone. Euro 149.
Formato scatola: piccola.

Per i papà che apprezzano il vino Boscolo vi propone
STORIE DI VINO

Potrete andare insieme alla scoperta dell’eccellenza vinicola italiana raccontata dai suoi protagonisti. Dalle cantine storiche alle nuove realtà emergenti, preparatevi a degustare i migliori vini italiani e a scoprire grandi storie di passione e dedizione, attraverso la viva voce dei produttori stessi che sveleranno i segreti e il sapere che li hanno resi delle eccellenze. Incontrerete ad esempio la famiglia Mazzei che da sei secoli tramanda di generazione in generazione la Tenuta Fonterutoli a Castellina in Chianti oppure conoscerete una realtà tutta al femminile a Valdobbiadene: Bortolomiol. Una cantina dal design moderno e minimale che è anche un museo a cielo aperto e un anfiteatro in cui vengono ospitate rassegne di poesia e danza.
Storie di vino: 1 notte, 1 esperienza per 2 persone. Euro 199.
Formato scatola: piccola.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: le proposte di Boscolo Gift

di Laura Frigerio

È iniziato ufficialmente il weekend di San Valentino e probabilmente anche voi sospirate (con un pizzico di tristezza) al pensiero che, se non ci fosse stata la pandemia che limita i nostri spostamenti, saremmo potuti partire con la nostra dolce metà per qualche meta romantica. Però bisogna sempre essere positivo e proiettarci in avanti, quando potremo tornare a viaggiare.
Quindi perché non regalare per la festa degli innamorati proprio una promessa in formato cofanetto? Boscolo Gift ha diverse proposte per tutti i gusti.

I LUOGHI DEL CUORE
Un fine settimana romantico, per sempre nel cuore Il regalo più bello che si possa fare alla persona amata è del tempo da vivere insieme. E se questo tempo lo si trascorre in una delle città più romantiche d’Europa il tutto sarà ancora più unico e indimenticabile. Scegliete una delle mete proposte e coccolatevi con cene nei ristoranti più intimi, passeggiate mano nella mano tra le vie della città o con il naso all’insù per ammirare le stelle. Regalatevi un meraviglioso fine settimana da portare per sempre nel cuore.
Luoghi del cuore: 2 notti per 2 persone. Euro 299. Formato scatola: media

VESPA&LOVE
Un romantico tour in vespa per un weekend tutto italiano Dalla Franciacorta alle Langhe, dalla Toscana all’Umbria fino alle saline di Trapani: queste sono alcune delle proposte che Boscolo ha selezionato per un fine settimana speciale in sella a un’icona italiana nel mondo: la Vespa Piaggio. Vi sentirete un po’ come Audrey Hepburn e Gregory Peck in Vacanze Romane mentre ammirerete scorci naturali, città da conoscere e visitare comodamente sulle vostre due ruote! Un’idea regalo romantica per un fine settimana da vivere seguendo il vostro ritmo, i vostri tempi e per sentirsi liberi di fare un pic nic in collina, per fermarsi in una cantina e assaggiare i prodotti locali o girare per le viette di piccoli borghi da scoprire.
Vespa & Love: 1 notte, 1 esperienza per 2 persone. Euro 269. Formato scatola: piccola

HOTEL INSOLITI
Una selezione di weekend in location davvero originali Regalatevi un fine settimana insolito in strutture particolari ed esclusive in luoghi singolari che spaziano dalla villa cinquecentesca, sede di un museo di arte contemporanea, alla casa a cupola dove si avrà la sensazione di dormire sotto le stelle o case sull’albero e glamping ecosostenibili per vivere un momento che lascerà un ricordo romantico e indelebile anche grazie all’accoglienza di alto livello che vi verrà riservata. Hotel Insoliti: 1 notte per 2 persone. Euro 319. Formato scatola: piccola

CAMERE CON VISTA
Godere dei più bei paesaggi italiani da una camera con vista panoramica per un weekend davvero romantico. Svegliarsi e continuare a sognare ad occhi aperti. Questo è quello che vi succederà̀ nella vostra camera con vista! Che il vostro sguardo si posi sul blu del mare, su maestose vette innevate, su laghi incantati o sullo skyline della città che avete sempre voluto visitare, che sia Venezia o Roma o un’altra tra le mete proposte, disporrete sempre di un punto di vista privilegiato che renderà unica la vostra esperienza. Per ammirare già dal vostro hotel paesaggi senza tempo, in luoghi speciali di raro fascino, magari insieme alla persona che amate per un weekend emozionante che vi resterà nel cuore.
Camera con vista: 1 notte per 2 persone. Euro 319. Formato scatola: media

Desiderate regalare un weekend davvero suggestivo in LUOGHI AUTENTICI?
Boscolo suggerisce il nuovissimo Gift FARI DA VIVERE
Regalate e regalatevi l’opportunità di soggiornare e dormire in un luogo unico, suggestivo, romantico… con il mare a un passo all’interno di bellissimi Fari ristrutturati e trasformati in accoglienti hotel come il Resort Faro di Punta Fenaio, un piccolo gioiello sospeso tra cielo e terra in un’atmosfera magica, sulla bellissima Isola del Giglio. I guardiani del mare più belli della nostra Italia, ma anche della Spagna, dell’Inghilterra e del Nord Europa sono pronti ad accogliervi e rivelarvi i loro segreti e per mostrarvi aspetti insoliti e visioni uniche.
Fari da vivere: 2notti per 2 persone. Euro 590. Formato scatola: media

Se invece preferite regalare momenti di RELAX E BENESSERE
Boscolo propone un’esperienza particolare con BENESSERE TRA I VIGNETI
Un weekend di relax con la vinoterapia. Un fine settimana dedicato alla scoperta dei numerosi benefici della vinoterapia con veri e propri bagni nel vino e trattamenti cosmetici a base di mosto per ottenere il massimo dalle proprietà antiossidanti, disintossicanti e tonificanti dell’uva. Il tutto lontani dallo stress della routine quotidiana, tra i lussureggianti vigneti d’Italia e d’Europa. Ad attendervi le migliori Spa del vino in Umbria, Toscana, Emilia-Romagna, Marche e Veneto, ma anche Austria. Scegliete la vostra meta per un soggiorno originale e rigenerante.
Benessere tra i vigneti: 2 notti, 1 esperienza per 2 persone. Euro 750. Formato scatola: media

SPA DA SOGNO
Un meraviglioso weekend dedicato al benessere nei più esclusivi hotel di lusso d’Italia con le SPA più belle e innovative. Location d’eccellenza capaci di soddisfare o gni vostra richiesta e desiderio. Il Gift Boscolo per scoprire la vostra idea di benessere che sia in un palazzo storico finemente ristrutturato o in una location moderna dal design contemporaneo. Circondatevi di puro relax, tornerete a casa totalmente rigenerati e più innamorati di prima.
Spa da sogno 2 notti per 2 persone. Euro 990. Formato scatola: media

Per le coppie che amano esperienze legate al FOOD & DRINK
STORIE DI VINO
L’eccellenza vinicola italiana raccontata dai suoi protagonisti, in un soggiorno da degustare. Dalle cantine storiche alle nuove realtà̀ emergenti, preparatevi a degustare i migliori vini italiani e
a scoprire grandi storie di passione e dedizione, attraverso la viva voce dei produttori stessi che sveleranno i segreti e il sapere che li hanno resi delle eccellenze. Incontrerete ad esempio la famiglia Mazzei che da sei secoli tramanda di generazione in generazione la Tenuta Fonterutoli a Castellina in Chianti oppure conoscerete una realtà tutta al femminile a Valdobbiadene: Bortolomiol. Una cantina dal design moderno e minimale che è anche un museo a cielo aperto e un anfiteatro in cui vengono ospitate rassegne di poesia e danza.
Storie di vino: 1 notte, 1 esperienza per 2 persone. Euro 199. Formato scatola: piccola






crediti foto: ufficio stampa

leggi di più