Hilton Lake Como: sulla terrazza un brunch d'eccezione

di Laura Frigerio

Con l’arrivo della bella stagione, Hilton Lake Como offre l’imperdibile occasione di un brunch unico sull’incantevole terrazza con vista mozzafiato sul lago.

Il concept innovativo di un brunch assolutamente originale si unisce alla location da sogno della terrazza, inaugurata in primavera. La magica atmosfera del profilo delle montagne che si riflette sul lago è lo scenario ideale per vivere un momento indimenticabile. Dopo il dolce risveglio domenicale, nelle calde giornate di fine primavera e di estate, concedetevi il piacere unico di un brunch d’eccezione all’aperto. L’aria fresca del lago e la meravigliosa vista offerta della terrazza sono lo sfondo ideale per un pranzo domenicale lontano dagli stereotipi. 

Terrazza 241 è il rooftop bar: uno spazio moderno dove per deliziare il vostro palato. Non solo una location da favola ma anche un ottimo e raffinato menù per regalarvi un’esperienza completamente innovativa.

Il brunch ha inizio con uno sfizioso assaggio di antipasti di mare e di terra. La portata principale prevede una grigliata di carne e pesce, accompagnata da immancabili verdure grigliate. Come dessert, lasciatevi tentare dalla grande varietà di irresistibili pasticcini favolosamente decorati. Accompagnate il tutto con dell’ottimo Prosecco oppure con della squisita Sangria. Se, invece, preferite un cocktail, lasciatevi stupire dalla creatività e dalla maestria di esperti bartender. Dopo questo delizioso pranzo, concedetevi un attimo di relax in questo angolo di paradiso.

In quanto speciality bar, Terrazza 241 garantisce un’ampia offerta di drink, finger food e piccoli assaggi della miglior cucina italiana; il tutto servito in maniera innovativa, fresca e con grande stile. Gli ospiti possono interagire con gli esperti bartender mentre assaporano cocktail sofisticati, birre artigianali di qualità, vini e Champagne delle migliori selezioni.


Da maggio a settembre, la domenica (tranne in caso di maltempo) dalle 11.45 alle 15 scegliete un brunch inconsueto per vivere un’esperienza eccezionale e indimenticabile: uno speciale momento domenicale da condividere con la famiglia oppure con gli amici. Aperto anche agli esterni: il brunch come non l'avete mai fatto.  

leggi di più

Le novità dell'Hilton Molino Stucky per Pasqua

di Laura Frigerio

Il fascino di Venezia è indiscusso in ogni stagione, ma soprattutto in primavera la città lagunare sembra amplificare ancor di più la sua bellezza.

È l’inizio di una nuova stagione, tempo di rinascita, celebrato in grande stile anche all’hotel Hilton Molino Stucky Venice.   Con la riapertura da oggi, giorno di Pasqua, del ristorante Aromi e del Bacaromi Lunch si inaugura una nuova stagione di eventi e menu speciali nati dalla creatività della cucina dell’hotel. Lo Skyline Rooftop Bar osserverà sempre dal 1 aprile, l’orario esteso 12-1.  

Il primo aprile riapre il ristorante Aromi, dedicato a chi vuole gustare la vera cucina italiana. La proposta di Aromi vede in prima linea i sapori della tradizione italiana finemente combinati dallo Chef Ivan Catenacci in raffinate ricette realizzate  con i più freschi e delicati ingredienti. L’elegante e sofisticata atmosfera di Aromi rinvia allo stile di uno yacht club.

E per riscattare la voglia di stare all’aperto, Aromi dispone di una terrazza estiva con vista su Venezia e il Canale della Giudecca. Aperto esclusivamente per cena (19-22:30). Per celebrare con stile la Pasqua, Bacaromi riapre anche per il pranzo, dalle 12 alle 15,  oltre all’usuale orario serale dalle 18 alle 22.30. La tradizione veneziana si riflette sia nel design del locale, decorato come un bacaro con un accento contemporaneo, sia nei gustosi piatti proposti.

La proposta speciale Pasqua di Bacaromi che si accompagna al consueto menu prevede una proposta disponibile per pranzo e cena per i giorni 1 e 2 aprile. Dall'antipasto al dessert, si tratta di un percorso nella cucina locale combinato con grandi classici del menu pasquale, come, ad esempio, l’arrosto d’agnello di Alpago con patate al forno, asparagi e salsa profumata al timo. Bacaromi propone anche set menu al costo di 75 Euro (vini esclusi).

Ma le novità non finiscono! Infatti, dal 1° aprile lo Skyline Rooftop Bar  apre anche a pranzo con un nuovo orario, dalle ore 12 all’1 e un menù lunch dedicato! Skyline è un luogo speciale: dalla terrazza del Molino Stucky Venice si può godere della "vista migliore di Venezia", come sancito da Lonely Planet. Skyline è il complice delle vostre serate romantiche: da qui il tramonto sulla laguna è uno spettacolo imperdibile. E ovviamente la creatività dei bartedener al servizio degli ospiti più esigenti! A partire dal pranzo, con menu dedicato, fino ad un vibrante aperitivo e un dopo cena con Dj, Skyline è un must di Venezia, annoverato ormai tra le location più esclusive e da non perdere di Venezia.

Per maggiori informazioni, visitate il sito:  molinostuckyhilton.it.  

leggi di più

Hemeras Boutique House sceglie Claudia Galanti come testimonial

di Laura Frigerio

Hemeras Boutique House, il primo network di aparthotel di lusso in Italia, ha scelto la showgirl internazionale Claudia Galanti come sua testimonial per l’anno 2018.

HBH ha deciso di raccontare i suoi appartamenti attraverso una campagna fotografica, realizzata dal fotografo partenopeo Carmine Arrichiello.
Gli scatti, pubblicati a puntate, esalteranno le caratteristiche di ogni struttura attraverso la storia di Claudia, donna forte, raffinata ed esigente, e descriveranno i tanti vantaggi messi a disposizione dei clienti per esaudirne tutti i desideri nel loro soggiorno da sogno.

 

"Claudia è una Donna con la D maiuscola, un personaggio autentico" - afferma Gianluca Del Mastro, general manager di HBH - "Il suo fascino e la sua eleganza sono indiscutibili e rispecchiano appieno l’essenza di Hemeras Boutique House".

 

La location in cui è ambientato il primo racconto fotografico è la Penthouse Asole, e vede una Claudia sognante in una mise floreale trasparente: una donna emotiva e nostalgica, che non vede l’ora dell’inizio della bella stagione.

 

"Passati i 30 anni mi sono scoperta meteoropatica, è incredibile, non ci avevo mai fatto caso e forse mai creduto. Come può il colore del cielo cambiare l’umore delle giornate? È impossibile pensavo, è una scusa per dire che non si ha voglia di fare nulla se il cielo è grigio e che si ha voglia di uscire se fuori c’è il cielo azzurro, tutte scuse, dicevo. Invece no, la realtà è così. Soprattutto oggi che finalmente il calendario segna l’arrivo della primavera e che finalmente le giornate iniziano a profumare di erba appena tagliata, di alberi di mimose. I colori pastello, le colazioni della domenica con le tende aperte e il salone pieno di luce mi mettono di buon umore. Aprendo le finestre non vi capita di sentire gli uccellini?".

La Penthouse Asole, in via delle Asole 4 a soli due minuti dal Duomo di Milano, è l’appartamento più adatto in questa stagione grazie alle sue ampie vetrate che lasciano entrare la luce e alla sua vicinanza con i giardini e i parchi della città dove si possono fare le prime passeggiate all’aria aperta. Irrinunciabile la colazione in camera servita nello splendido terrazzino con vista panoramica sui tetti di Milano.

leggi di più

Idee regalo per Natale: un cofanetto Boscolo

di Laura Frigerio

Ci risiamo: arriva Natale e si entra nel panico perché non si sa cosa regalare. Noi vi consigliamo di puntare su un bel cofanetto, in particolare quelli Boscolo Gift.

L'offerta, infatti, è piuttosto ampia sia a livello di experience (con soggiorni di una, due e tre notti) che di prezzo: si va da quella d'arte all'enogastronomica, fino a quella dedicata al benessere.

Il consiglio è quello di andare direttamente sul sito www.boscologift.com, scegliere e ordinare per famiglia, amici e magari anche per voi!

leggi di più

Halloween: i 10 hotel più spettrali secondo momondo

di Laura Frigerio


È Halloween e tutti parlano di fantasmi e dintorni. Per l'occasione momondo, la celebre piattaforma digitale di viaggi, ha stilato una classifica degli hotel più spettrali al mondo.
Scoprite insieme a noi quali sono.

First World Hotel – Genting Highlands, Malesia
Il First World Hotel è un immenso resort collocato sulla cima delle Titiwangsa Mountains in Malesia e vanta di una foresta tropicale, un centro commerciale, una sala da bowling e un parco a tema nell'area circostante, ma il lato più agghiacciante di questo luogo è senza dubbio l’attività paranormale. Diversi testimoni affermano di aver avuto notti insonni a causa dei fantasmi che infestano le 6.118 stanze, quelli dei grandi giocatori d’azzardo che hanno deciso di porre fine ai loro giorni dopo aver bruciato ingenti quantità di denaro al casinò del resort aperto 24/7.
Link: https://www.rwgenting.com/hotel/firstworld-hotel/

Hotel Burchianti – Firenze, Italia
Negli anni ’30 era il rifugio preferito da artisti e poeti: l’hotel Burchianti è noto a Firenze come uno dei luoghi più spettrali della città. Vagando per i tortuosi ed eleganti corridoi dell’hotel si ha la sensazione di essere osservati e di incontrare da un momento all'altro un fantasma. Secondo la testimonianza di alcuni ospiti il fantasma di una donna intenta a lavorare a maglia su una sedia da studio sarebbe stato avvistato, così come lo spettro di una donna delle pulizie che sveglia i visitatori nelle prime ore del giorno. La stanza Fresco è quella da evitare se si è particolarmente fifoni: i viaggiatori che ci hanno trascorso la notte hanno raccontato di sentirsi osservati durante la notte e ricoperti di gelidi sospiri in faccia.
Link: https://www.momondo.it/hotel/h/burchianti?context=78601-1

Il castello Dragsholm – Odsherred, Danimarca
Questa vecchia fortificazione costruita 800 anni fa, è uno dei luoghi più incantevoli di tutta la costa della Danimarca e spesso etichettato come il castello più infestato d’Europa. Il Dragsholm Slot è un luogo veramente misterioso e infestato da fantasmi. Durante alcune opere di restauro negli anni 30′, gli operai scoprirono uno scheletro avvolto da un vestito bianco, seppellito tra le mura del castello! Ci sono tre ospiti d’eccezione, tre fantasmi, sempre presenti nell’hotel: la Grey Lady, un’antica domestica del castello conosciuta per il suo impegno nell’aiutare gli ospiti a disfare le valige, il Conte di Bothwell, un ex prigioniero di corte scozzese che gironzola nel cortile sul suo cavallo e infine la tristissima White Lady, una giovane ragazza nobile che fu imprigionata nella sua stanza a vita, dopo che il suo padre malvagio scoprì che la fanciulla si era innamorata di un giovane che lavorava nel castello.
Link: https://www.momondo.it/hotel/h/dragsholm-slot?context=84257-1

The Russell Hotel – Sydney, Australia
Situato nel quartiere The Rocks, il più antico della città, il the Russell Hotel era frequentato da marinai in cerca di un posto dove poter riposare e in seguito utilizzato come ospedale durante la peste bubbonica all’inizio del XX secolo. L’hotel venne poi trasformato in un Bed & Breakfast di classe, ma si narra che lo spettro di un marinaio, conosciuto per aver pernottato nella stanza 8, osservi da vicino gli ospiti e assicuri loro sonni tranquilli.
Link: https://www.therussell.com.au/

The Queen Anne Hotel – San Francisco, USA
In origine era la Mary Lake’s School, una scuola per sole ragazze, oggi il The Queen Anne Hotel è un hotel/B&B a San Francisco dove sembra vivere il fantasma della direttrice della vecchia scuola, Miss Mary Lake. Dopo la vendita della scuola contro il suo volere, la donna non ha infatti mai lasciato queste mura, continuando a suonare l’antico pianoforte risalente all’epoca vittoriana. Se si vuole provare veramente un’esperienza da brivido, si consiglia di prenotare la stanza 410, l’abitazione che un tempo apparteneva a Miss Mary Lake. Miss Lake sarà ben felice di sprofondare la testa sul cuscino e dormire accanto ai viaggiatori durante la notte.
Link: https://www.momondo.it/hotel/h/the-queen-anne-hotel?context=51150-1

The Fairmont Le Château Frontenac – Quebec, Canada
Pietra miliare della città antica, questo castello in Québec è davvero imponente e patrimonio mondiale dell’UNESCO con una storia davvero straziante, di uno spettro fragile e al tempo stesso romantico. Il governatore della New France del XVII secolo, Louis de Buade de Frontenac, morì in questo luogo nel 1698. Si narra che la tristezza provata nel lasciare l’amata moglie a Parigi, ebbe un grosso contraccolpo sulla sua salute e dopo oltre 300 anni, alcuni ospiti del Château Frontenac giurano di aver avvistato il governatore vagabondare nei corridoi del castello, in cerca della sua anima gemella.
Link: https://www.momondo.it/hotel/h/fairmont-le-chateau-frontenac?context=06861-1

The Stanley Hotel – Colorado, USA
Se questo enorme e isolato resort in Colorado ha fatto venire i brividi persino al celebre scrittore di libri horror, Stephen King, saprete già di non essere in un posto tranquillo. L’ispirazione per scrivere The Shining l’ha presa da qui. Passeggiando da soli, si deve fare attenzione alle giovani ragazzine che ridacchiano e corrono al quarto piano, mentre le feste nelle sale da ballo sono all’ordine… della notte! Party per soli fantasmi vengono organizzati con grande frequenza.

Link: https://www.momondo.it/hotel/h/stanley-hotel-estes-park?context=89446-1

The Tequendama Falls Hotel – Bogotà, Colombia
Nella periferia di Bogotà, a picco sulla vallata, sorge questa piccola, e allo stesso tempo spaventosa, meraviglia. Questo hotel, aperto nel 1928, era un tempo conosciuto come il lussuoso Hotel del Salto, luogo di riposo per turisti benestanti dopo lunghe giornate stancanti passate nelle incantevoli gole e cascate del Tequendama Falls. Le acque del fiume vennero però col tempo contaminate e il picco di 157 metri diventò un luogo pericoloso per tutti i visitatori malinconici. Le loro anime indugiano ancora nei corridoi dell’hotel. In stato di rovina per ben vent’anni, nel 2012 l’edificio fu completamente ristrutturato e riportato al suo antico splendore e gloria quasi come fosse un museo. Sebbene non sia possibile trascorrere la notte qui, la fantastica vista sul fiume Bogotà, le culture locali e la possibilità di incontrare uno spettro da brividi ne fanno un posto unico e indimenticabile.
Link: https://www.momondo.it/hotel/s/san-antonio-del-tequendama?rooms=2&overview=false&context=03941-1

Port Arthur Motor Inn – Tasmania, Australia
Il sito di Port Arthur ha una storia indubbiamente particolare. Si narra che sia il penitenziario la motivazione della presenza di strane presenze in questo luogo, che a prima vista sembra un vecchio e gelido manicomio rinnovato. Pare che sia infestato dai fantasmi che adorano fare sorprese simpatiche agli ospiti una o due volte durante la notte, una compagnia degna di un’esperienza unica e indubbiamente da brividi!
Link: https://www.momondo.it/hotel/h/port-arthur-motor-inn?rooms=2&context=03941-2

The Queen Mary – Long Beach, California
The Queen Mary è una grande crociera abbandonata situata a Long Beach: salire su questo relitto significa vivere una crociera senza farla realmente. La Queen Mary è stata utilizzata come nave civile per i viaggi transatlantici di lusso per pochi anni, dal 1936 al 1939, poi usata come mezzo militare durante la Seconda Guerra Mondiale. In questo luogo è possibile pernottare e dedicarsi a tour alla ricerca di fantasmi: durante il giorno è sicuramente un’esperienza particolare e unica nel suo genere, ma di notte si trasforma in un’avventura da brividi, alla scoperta dei segreti che la Queen Mary ha tenuto come un testimone silenzioso.
Link: https://www.momondo.it/hotel/s/rms-queen-mary?rooms=2&overview=false&context=03941-3

leggi di più

Gli italiani in viaggio verso le sette meraviglie del mondo

di Laura Frigerio

Sapete quali sono le sette meraviglie del mondo? Ve le ricordiamo noi: La Grande Muraglia Cinese, Petra in Giordania, Il Colosseo a Roma, Chicen Itza in Messico, Machu Picchu in Perù, il Taj Mahal in India e il Cristo Redentore a Rio de Janeiro.

Mete che vantano questo titolo dal 2007 e con il tempo sono entrate di diritto nella lista di attrazioni da visitare almeno una volta nella vita dei viaggiatori di casa nostra.

Il motore di ricerca viaggi KAYAK.it ha analizzato i propri dati per esplorare preferenze e trend di viaggio degli italiani rispetto alle magnifiche sette e fornire utili consigli per pianificare la propria vacanza al meglio e vivere appieno un’esperienza magica. Prendete appunti!

La Grande Muraglia Cinese, Cina
Dichiarata patrimonio dell’umanità dall'UNESCO nel 1987, la Grande Muraglia si estende per circa 8.851 Km, partendo dal golfo di Liao-Tung e toccando il passo di Kia-gu in Tibet. I viaggiatori non potranno lasciarsi scappare la possibilità di camminare per quasi 4 km a piedi in cima al mondo, si dice che la costruzione sia visibile dallo spazio.
Prezzo medio per un volo a/r per Pechino nel 2017: 423 €
Prezzo medio per un soggiorno in camera doppia a notte in hotel 3 o 4 stelle nel 2017: 71 €

Petra, Giordania
Il sito archeologico della Giordania, dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1985, ha avuto una ricca e variegata storia, da capitale a luogo dedito ai commerci, passando anche per catastrofi naturali. Le sue molteplici affascinanti facciate di roccia sono finemente intagliate e la maggior parte degli spazi erano adibiti a sepolcri.
Prezzo medio per un volo a/r per Amman nel 2017: 305 €
Prezzo medio per un soggiorno in camera doppia a notte in hotel 3 o 4 stelle nel 2017: 77 €

Il Colosseo, Italia
Nel centro della città eterna sorge l’anfiteatro più grande al mondo, il celebre edificio a base ovale in grado di ospitare fino a 75.000 persone. Una delle maggiori attrazioni turistiche italiane che anticamente ospitava i più popolari eventi sociali tra gladiatori, rievocazioni di battaglie, battute di caccia e opere mitologiche classiche.
Prezzo medio per un volo a/r per Roma nel 2017: 74 €
Prezzo medio per un soggiorno in camera doppia a notte in hotel 3 o 4 stelle nel 2017: 112 €

Chichén Itzá, Messico
L’ampio complesso archeologico, tra i più famosi e meglio conservato al mondo, è situato nel nord della penisola dello Yucatan ed è uno dei più importanti attribuiti all’antica popolazione Maya. In occasione degli equinozi è possibile assistere a un particolare gioco di luci grazie al quale si può scorgere il dio Kukulkan in veste di serpente piumato.
Prezzo medio per un volo a/r per Cancún nel 2017: 534 €
Prezzo medio per un soggiorno in camera doppia a notte in hotel 3 o 4 stelle nel 2017: 168 €

Machu Picchu, Perù
Il sito archeologico più famoso del Perù e preziosa eredità Inca sorge nella valle dell'Urubamba. Il nome stesso, che significa “vecchia montagna”, è emblematico del suo posizionamento e della sua struttura: sorge a 2.453 m di altitudine ed è una vera e propria città antica, circondata da templi, terrazzamenti, canali d'acqua e suddivisa in settori.
Prezzo medio per un volo a/r per Cusco nel 2017: 909 €
Prezzo medio per un soggiorno in camera doppia a notte in hotel 3 o 4 stelle nel 2017: 80 €

Taj Mahal, India
Lo storico mausoleo di Agra è da sempre una delle più affascinanti strutture architettoniche musulmane presenti in India. Fatto costruire dall'imperatore moghul Shah Jahan nel 1632 e da oltre 30 anni incluso tra i patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, è un memoriale dedicato alla consorte prediletta del sovrano.
Prezzo medio per un volo a/r per Agra (via Nuova Delhi) nel 2017: 470 €
Prezzo medio per un soggiorno in camera doppia a notte in hotel 3 o 4 stelle nel 2017: 55 €

Cristo Redentore, Brasile
Sulla cima del Corcovado svetta Il Cristo Redentore di 700 m in stile Art Déco, realizzato in calcestruzzo e pietra saponaria, che allarga le braccia e accoglie la popolazione. Simbolo della città e del mondo carioca, ha avuto innumerevoli imitazioni nel tempo e a varie latitudini. Per raggiungere l’originale è possibile cimentarsi nella scalata di 222 gradini oppure servirsi di 3 ascensori panoramici e 8 scale mobili.
Prezzo medio per un volo a/r per Rio de Janeiro nel 2017: 540 €
Prezzo medio per un soggiorno in camera doppia a notte in hotel 3 o 4 stelle nel 2017: 98 €

leggi di più

È nata MSC Meraviglia

di Laura Frigerio

Amanti delle crociere, sappiate che è nata MSC Meraviglia, la più grande nave mai costruita in Europa e ad entrare in servizio nel 2017: on una stazza lorda di 171.598 tonnellate ha una capacità massima di 5.714 passeggeri.
Questa sera sarà varata durante una sfavillante cerimonia per mano di Sofia Loren, leggenda del cinema internazionale e madrina di tutte le navi MSC Crociere.

MSC Meraviglia può scalare i maggiori porti crocieristici del mondo e diventerà una delle destinazioni più famose sul mare. Alcune delle caratteristiche uniche offerte dall’ammiraglia di MSC Crociere comprendono:
 -  Intrattenimento di livello mondiale del Cirque du Soleil: con due show esclusivi Cirque du Soleil at sea, ideati appositamente per MSC Meraviglia e messi in scena sei sere a settimana, gli ospiti possono scegliere una soluzione di intrattenimento unico “show & cena” o “cocktail & show”. 
-  La più ampia gamma di opzioni gastronomiche con 12 ristoranti e 20 bar.  -        In qualità di compagnia a conduzione familiare, le attività e i servizi per bambini sono al centro dell’offerta, il ponte con le aree dedicate alle famiglie include nuove possibilità di intrattenimento e proposte innovative per tutta la famiglia. 

-   MSC for Me, la nuova esperienza digitale dedicata agli ospiti che intendono ottenere il massimo dalla propria vacanza. 
-   L’MSC Yacht Club disposto su tre ponti, con nuovi servizi, lussuose suite, aree dedicate e maggiordomo disponibile 24 ore su 24. 
-   Il più lungo SKY Screen a LED sul mare, lungo 80 metri e che accompagna una meravigliosa promenade interna in stile mediterraneo lunga 96 metri e progettata per diventare l’hub social della nave. 
-  Sistemazioni confortevoli e innovative per andare incontro a ogni necessità, a dimostrazione che MSC Crociere mette gli ospiti al centro dei propri progetti sin dalla costruzione delle proprie navi.

Le 10 diverse tipologie di cabine tra cui scegliere testimoniano che la compagnia offre davvero servizi per tutti i gusti. 

Il viaggio inaugurale di MSC Meraviglia partirà il 4 giugno da Le Havre con destinazione Genova, mentre l’itinerario estivo avrà inizio l’11 luglio da Genova. MSC Meraviglia offrirà sei porti d’imbarco nel Mediterraneo occidentale, inclusi i celebri porti di Genova, Marsiglia e Barcellona, così come altre destinazioni mediterranee ricercate, incluse Napoli, Messina in Sicilia e La Valletta a Malta. 

leggi di più

I migliori hotel sul mare, secondo Trivago

di Laura Frigerio

Con l'arrivo dell'estate scatta la corsa alle località marittime. Il blog di Trivago Room5 ha individuato gli hotel vicini alla spiaggia che si sono distinti in termini di reputazione negli ultimi 12 mesi. Tra resort extralusso, boutique hotel dal fascino nautico e alberghi di design a pochi metri dalla spiaggia, ce n’è per tutti i gusti.

Eccoli:
Abruzzo – Baia Delphis – Vasto | ★★★★
Basilicata – Santavenere Hotel – Maratea | ★★★★★
Calabria – Rocca della Sena – Tropea | ★★★★
Campania - Bellevue Syrene – Sorrento | ★★★★★
Emilia-Romagna – Baldinini – Rimini | ★★★★
Friuli-Venezia Giulia – Falisia, A Luxury Collection Resort& Spa, Portopiccolo – Duino-Aurisina| ★★★★★
Lazio – Il Fogliano – Latina | ★★★★
Liguria – Cenobio dei Dogi - Camogli | ★★★★
Marche – Hotel Life – Porto Recanati | ★★★★
Molise – Residenza Sveva – Termoli | Abergo Diffuso Puglia – Canne Bianche – Fasano | ★★★★
Sardegna – Hotel CalaCuncheddi - Olbia | ★★★★
Sicilia – Rocco Forte Verdura Resort – Sciacca |★★★★★
Toscana – Baglioni Resort Cala del Porto – Punta Ala | ★★★★★
Veneto – Almar Jesolo Resort & Spa – Jesolo | ★★★★★

leggi di più

Vacanze in bicicletta: le 10 migliori mete al mondo

di Laura Frigerio

Il Giro d'Italia vi ha fatto venire voglia di farvi una bella vacanza in bicicletta? Secondo una ricerca di momondo.it sarà il 13% degli italiani a sceglierla e quindi ha selezionato per voi i 10 percorsi ciclabili più suggestivi del mondo per una vacanza all’insegna di movimento e panorami mozzafiato.    

Le isole Lofoten, contea di Nordland, Norvegia  
Gli idilliaci villaggi di pescatori, la campagna incontaminata fino a perdita d’occhio, lo scroscio dell’acqua contro la costa e le montagne a picco sul mare rendono l’itinerario di Vestfjord che attraversa le Isole Lofoten una boccata di aria fresca (salata) dalla bellezza abbagliante. Perfetto per i viaggiatori solitari, questo percorso in Norvegia è la meta ideale per godersi il silenzio delle due ruote e la relativa solitudine mentre si viaggia lungo la linea costiera incontaminata, cosparsa di borghi rustici e di lunghi bastoni di legno su cui vengono essiccati i pesci. Per vivere fino in fondo la Scandinavia settentrionale e rendere il viaggio in bici ancora più suggestivo, da non perdere una pedalata al sole di mezzanotte nei mesi estivi.  

Il percorso ciclabile Van Gogh – Roosegaarde, Eindhoven, Paesi Bassi  
L’itinerario in bicicletta Van Gogh – Roosegaarde è una romantica passeggiata per chi sogna ad occhi aperti. La breve pista ciclabile che si estende per appena 600 metri tra il mulino ad acqua Opwettense a Nuenen e il mulino Collse a Eindhoven, entrambi ritratti nelle opere di Vincent Van Gogh, è un museo all’aria aperta dei posti che hanno ispirato e popolato la fantasia dell’artista. Di notte, il percorso si tinge di magia e diventa una vera e propria opera d’arte grazie ai ciottoli fluorescenti che brillano a formare dei vortici che riproducono la notte stellata di Van Gogh.    

Il Camino de la muerte, Yungas, Bolivia  
Uno dei più pericolosi percorsi cicloturistici soprannominato a ragione il “Camino de la muerte” (Cammino della morte). Densi banchi di nebbia e polvere dalla cima di La Cumbre con sullo sfondo la foresta pluviale amazzonica, dietro a cascate e a pochi metri da precipizi da far rizzare i capelli rendono questo percorso una cornice unica per i ciclisti amanti del brivido. Le guide di Gravity Bolivia hanno però ideato un itinerario per biciclette sicuro e di successo chiamato Death Road bike tour, che rendono questo suggestivo tragitto adatto anche ai meno esperti e coraggiosi.    

Il percorso Rim Trail, Grand Canyon, Arizona, USA  
Esplorare il Grand Canyon sotto una nuova luce pedalando all’alba per vedere la variopinta valle tingersi di rosa, giallo e arancione lo farà sembrare un luogo ancora più magico. ma esplorare quest’area sotto una nuova luce pedalando all’alba per vedere il variopinto canyon tingersi di rosa, giallo e arancione lo farà sembrare un luogo ancora più magico. Un percorso di 20 km semplice ed accessibile sia a piedi che in bicicletta per godere della splendida vista dai punti panoramici è il Rim Trail. All’ Hopi Point, la parte più a nord del percorso, una visuale completamente libera a 360° sarà il punto migliore per ammirare un variopinto tramonto panoramico. Attenzione ai temporali di fulmini estivi!    

La Carretera Austral, Ruta CH 7, Cile  
Pedalando nella Patagonia del Cile settentrionale, la Carretera Austral che parte da Puerto Montt offre un itinerario panoramico semplicemente spettacolare, nonostante si tratti di un percorso accidentato cosparso di buche sparse qua e là. Per sgranchirsi le gambe è possibile fare una sosta nella Riserva Naturale del Lago General Carrera dove le Ande sembrano venire inghiottite dal lago cristallino che scorre sul confine con l’Argentina. La pista sulla terra ferma termina a Villa O’Higgins, ma è possibile salire su una barca per attraversare le acque color acquamarina, oltre le quali si può ammirare il ghiacciaio O’Higgins.    


La superstrada Shimanami Kaido, dall’isola Honshu all’isola Shikoku, Giappone  
Pedalando lungo l’arcipelago del mare interno di Seto, si attraversano sei isole, si incrociano villaggi di pescatori e ci si imbatte in molti alberi di agrumi connessi da stupendi ponti sospesi lungo lo Shimanami Kaido (superstrada a pedaggio). Anche non sapendo leggere il giapponese, delle precise indicazioni mostrano il percorso da seguire da Imabari a Onomichi per una semplice escursione di un giorno in bicicletta. Per i più avventurosi esistono dei percorsi ciclabili “fuoristrada” che portano ad una delle isole più piccole per un lauto pasto a base di pesce fresco e per soggiornare una notte in un ryokan (una locanda tradizionale giapponese).    

La Route des Grandes Alpes, Alpi francesi, Francia  
Dalle rive del lago Lemano fino alle spiagge sabbiose della Costa azzurra, i 684 chilometri della Route des Grandes Alpes sono costellati di paesaggi da cartolina: dalle cime innevate alle valli alpine, fino ad arrivare alle incantevoli coste. I ciclisti epicurei potranno viziarsi con i formaggi della Savoia, come il Reblochon o il Beaufort prodotti ad alta quota sulle Alpi, e reidratarsi con i vini locali, mentre gli altri potranno risparmiare energia per conquistare il ripido Col de l’Izoard. Con la pancia piena o vuota, queste tortuose strade sono un’impresa per chiunque!    

La strada del Pamir, montagne del Pamir, Tagikistan/Kirghizistan/Afghanistan/Cina  
All’ombra del ‘tetto del mondo’, il nome locale dato alle Montagne del Pamir al confine con Tagikistan, Kirghizistan, Afghanistan e China, ci si sente invincibili mentre si pedala sulle tracce degli antichi commercianti sull’irta strada del Pamir, detta anche M-41. Per iniziare il viaggio, si parte dalla capitale del Tagikistan Dusanbe, per seguire il corso del fiume Panj River che costeggia l’Afghanistan passando nel vasto corridoio del Vacan, prima di giungere alla città kirghiza di Osh. La strada apparentemente senza fine prosegue, rivelando tondeggianti colline verdi cosparse di bianche iurte che on le coste tinte di arancione del lago Ysykköl.  

L’Otago Central Rail Trail, Isola del Sud, Nuova Zelanda  
Un’arteria storicamente molto vitale per l’estrazione di oro, la ferrovia dell’Otago Central Rail Trail è un parco giochi per i ciclisti di ogni età ed esperienza. Il sentiero infatti è facile da percorrere ed essendo stato pensato come passaggio ferroviario, si distende in pianura ed è abbastanza ampio da permettere ai ciclisti di pedalare comodamente. Per recuperare le forze e trovare ristoro, la Chatto Creek Tavern è il luogo ideale, mentre per inviare una cartolina ci si potrà recare nel più piccolo ufficio postale in funzione in Nuova Zelanda per poi rimettersi in sella con la pancia piena di bianchetti della West Coast (polpette di pesce) e il cuore traboccante di ospitalità del sud.    

Rajasthan, India  
Il fascino dell’India settentrionale è ancora più seducente attraversando il Rajasthan su due ruote. L’itinerario può essere vario da Jodhpur fino a Udaipur in base al desiderio di ciascun viaggiatore di visitare palazzi sfarzosi come il Taj Lake Palace oppure villaggi rustici dove fanno ritorno le donne Rabari che emergono dalla campagna. Una visita all’imponente Forte Mehrangarh, che domina elevandosi 120 metri al di sopra delle strade dipinte di blu di Jodhpur rende l’idea della bellezza in cui ci si imbatte durante la biciclettata.

leggi di più 0 Commenti

Las Vegas è la Capitale Mondiale dei Matrimoni

di Laura Frigerio

Il posto più bello in cui sposarsi, negli Stati Uniti (ma non solo)? Las Vegas! Quest'ultima continua a portare lo scettro di Capitale Mondiale dei Matrimoni grazie alla sua ampia offerta di servizi per le celebrazioni nuziali. Dalla location all’intrattenimento, dai prodotti ai professionisti del settore a disposizione della coppia, fino ai costi medi per la cerimonia nuziale e alle attrazioni disponibili per gli sposini e i loro ospiti.  


Questi sono solo alcuni dei criteri che hanno convinto la piattaforma finanziaria online WalletHub a nominare Las Vegas la destinazione numero 1 in cui celebrare le nozze sul territorio statunitense. WalletHub ha analizzato e assegnato un punteggio a oltre 150 mete per ognuno dei criteri considerati, con l’obiettivo di individuare il migliore compromesso tra prezzi accessibili e la promessa di momenti indimenticabili.  
Las Vegas rilascia ogni anno oltre 80.000 licenze di matrimonio a coppie provenienti da tutto il mondo tra cui, dal 2014, anche coppie dello stesso sesso.  

Gran parte del fascino di sposarsi a Las Vegas risiede nella massima libertà e nella vasta gamma di proposte offerte dalla città. Le location e le esperienze disponibili vanno da un’indimenticabile cerimonia celebrata da un moderno Elvis Presley in una delle cappelle aperte 24 ore su 24, alle lussuose sale, allestite con eleganza, dei principali resort dell’iconica Strip. Per i più fantasiosi, è poi possibile prenotare una cerimonia privata sulla ruota panoramica più alta del mondo, la High Roller sulla The Linq Promenade, con tanto di open bar per la coppia e altri 38 invitati.


Sempre in onore degli amanti dell’altezza, è possibile scambiarsi i voti con una romantica escursione in elicottero nel Grand Canyon, pronunciando il tanto atteso “Sì, lo voglio” tra le pareti rocciose di uno dei più sognati Patrimoni dell’Umanità, o sorvolando l’inconfondibile Strip.

Per gli amanti della comodità, esistono invece due opzioni del tutto particolari. Gli appassionati dei motori possono celebrare il proprio amore senza dover scendere dalla propria automobile o dall’auto d’epoca dei loro sogni, mentre i più pigri potranno optare per i “matrimoni su ordinazione”: basterà prenotare celebrante, testimoni e fotografo tramite la stessa agenzia e convocarli presso la propria camera d’albergo, davanti alle bellissime fontane del Bellagio o dovunque voi vogliate.   

Infine, per un matrimonio all’insegna della cultura, sono disponibili dei pacchetti per celebrare le nozze all’interno dell’iconico Neon Museum, circondati dalle oltre 150 insegne al neon che hanno fatto la storia della città e che ne rappresentano oggi l’immortale essenza.   Se la scelta della location tra le numerose proposte di Las Vegas può richiedere del tempo, la registrazione ed il disbrigo delle procedure legali sono veloci ed intuitivi nella Capitale Mondiale dei Matrimoni, che richiede requisiti minimi e nessun periodo di attesa.

leggi di più 0 Commenti