Cannes 2021: le star vestono Pinko

di Laura Frigerio

La 74esima edizione del Festival di Cannes si sta avvicinando al suo gran finale, ma intanto continuiamo ad ammirare le star sul red carpet.

Molte di loro hanno scelto di indossare degli abiti customizzati di Pinko: tra di loro Kat Graham e Sofia Rising, entrambe sulla Croisette per il film “France” di Bruno Dumont.

A loro si aggiunge anche l'affascinante Marianne Fonseca.







crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Indescribable è il nuovo singolo di Silvia Tancredi

di Redazione

Per la serie “la classe non è acqua”, oggi vi presentiamo "Indescribable”, il nuovo singolo di Silvia Tancredi (uscito lo scorso 18 giugno con etichetta Tilt Music Production).

Un pezzo molto raffinato e dal sapore internazionale (come i precedenti “Making a Way” e “True Love”), il cui testo è stato scritto da Eric B Turner, mentre la musica è firmata dalla stessa Silvia Tancredi insieme a Luigi Rivetti.

«Con "Indescribable" ho voluto dare nuovamente voce alla potenza dell’amore, quello intenso e passionale da toglierti il fiato e lasciarti senza parole. Ringrazio il mio amico Eric B Turner, perché è riuscito a catturare l’essenza di ciò che volevo esprimere e a trasformarlo in questo fantastico testo» - spiega Silvia Tancredi.

Ad accompagnare questo raffinato singolo un videclip, diretto da Silvia Tancredi e Gigi Rivetti, che è un libero adattamento del cortometraggio girato a New York “Canvas” di Jackie Massar, con Danielle Kronenberg, Sandra Herlog e Ryan Preimesberger.

E intanto è partito il countdown per l’uscita del nuovo album di Silvia Tancredi, prevista per settembre.









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Le Donatella tornano con il singolo Moralisti su PornHub

di Laura Frigerio

Le Donatella sono tornate! Certo, Silvia e Giulia non si sono mai fermate e continuano a dividersi tra mille impegni (non dimenticando mai i social), però era da due anni che non avevamo modo di ascoltare un loro nuovo brano (per la precisione da “One Love”).

E così eccole tornare al loro primo amore (la musica) con “Moralisti su PornHub”, un inno contro i moralismi dei leoni da tastiera e una provocazione per chi pensa che la lunghezza di una gonna debba giudicare l’identità di una persona. Commenti che spesso e volentieri le ragazze si trovano a fronteggiare durante la loro social routine.

Ricordiamo infatti che Le Donatella sono delle vere influencer: contano infatti più di 1,4milioni di followers su Instagram, con più di 4.880 post pubblicati.

Il brano “Moralisti su PornHub” (co-prodotto da Sartoria-MGMT - management delle Donatella - con la label CloverthreeMusic e distribuito da Believe Digital) è accompagnato da un videoclip realizzato dalla casa di produzione Cloverthree Film con la regia di Paolo Cartago, decisamente glamour e accattivante.

Che dire: Le Donatella sono pronte per conquistare il trono di regine dell’estate.








crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Tezenis è di nuovo sponsor di Temptation Island

di Laura Frigerio

State seguendo la nona stagione di “Temptation Island”? Il viaggio nei sentimenti di Canale 5 è tornato e, ancora una volta, sta tenendo incollati allo schermo i telespettatori in questa calda estate.

Anche quest’anno Tezenis è sponsor del programma, con i concorrenti che sono vestiti con costumi della linea beachwear e capi delle linee di underwear e nightwear. Anche le location dello show, ambientato nella splendida cornice della Sardegna, saranno brandizzate Tezenis, che si associa così al programma dell’estate.

Tezenis sarà inoltre presente nei long video che vedranno partecipazione speciale delle veline, Mikaela e Shaila.









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Samantha Casella, regista da record

di Redazione

Il nostro paese è ricco di artisti di talento, che vengono giustamente riconosciuti anche all’estero. È il caso, per esempio, della regista Samantha Casella che con il suo cortometraggio “To A God Unknown - Al Dio Sconosciuto” ha raggiunto la quota di 114 premi ricevuti da festival di tutto il mondo (tra cui il Global Shorts, Montreal International Film Festival, il Metropolitan Film Festival NY e il Gold Star Movie Award).

Decisamente un record per la regista, già autrice del fortunato “I Am Banksy”, che ha colpito con il suo stile unico, in cui il cinema si nutre di suggestioni poetiche e pittoriche.

«Non avrei mai pensato che un cortometraggio così intimo e personale potesse essere tanto apprezzato in tutto il mondo e ancor meno che vincesse oltre cento premi. Il mio obiettivo è sempre stato quello di intraprendere un percorso fedele a me stessa e non ho mai mirato ad accumulare riconoscimenti. Ad ogni modo, aver trovato consensi negli Stati Uniti quanto in India, in Russia quanto in Canada o in Europa è gratificante e rappresenta uno stimolo per proseguire su questa strada» - dichiara Samantha Casella.

“To A God Unknown - Al Dio Sconosciuto” è diviso in tre capitoli (ognuno recitato in lingua originale): il primo è ispirato ai versi del poeta russo Sergey Esenin, il secondo si basa su un romanzo di John Steinbeck che da il titolo all’opera, il terzo si chiude con dei brani poetici di Arthur Rimbaud. A
d unirli sono elementi primordiali quali l’acqua, il sangue, il fuoco, l’amore, Dio. Una chiave di lettura più approfondita suggerisce che tutti i capitoli trattano il tema del sacrificio rituale in onore dell'amore, di Dio e della sacralità. Il "tempo" è la matrice della vita umana nel mondo, eppure se il tempo si fonde con il divino, ogni orologio viene annientato.

Il cast è composto da un solo attore, presente nel secondo capitolo. Dopo mesi di provini interminabili senza riuscire a trovare il volto giusto, alla fine la scelta è andata sull'italiano Matteo Fiori, conosciuto negli Stati Uniti con lo pseudonimo di Brian Witt.

“To A God Unknown - Al Dio Sconosciuto” è stato realizzato con il prezioso supporto del gruppo di lavoro “The Wild Bunch”. Il montatore è lo stesso di “I Am Banksy”, ovvero Trevor Bishop. E lo stesso vale per la colonna sonora, firmata da Massimiliano Lazzaretti, qui affiancato da Tatiana Mele. Il direttore della fotografia è Frank Hoffman. Per quanto riguarda gli aspetti di visual effects ed effects templates sono state coinvolte numerose persone come Nassim Farin, Arseny Gutov a Lario Tus.
Tra gli operatori Dylan Winter e Nik Rijavec. I doppiatori sono il russo Viacheslav Syngaevskiy, l’americano Richard Lloyd Stevens e il francese Frédéric Bernard.

Il dipinto di Ofelia presente nel corso è stato realizzato da Claudia Drei, madre di Samantha Casella.







crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

5 nuovi singoli italiani da ascoltare

di Redazione

 

L’estate è ufficialmente iniziata ed è partito, come da tradizione, il toto-tormentone. E mentre i big della musica italiana si scontrano a suon di hit, noi preferiamo cercare quei singoli di emergenti che meritano di essere inseriti nelle nostre playlist ed essere ascoltati in loop.

Ecco le nostre 5 proposte di questa settimana:

 

“Va bene così” di Mailena - un pezzo pop raffinato firmato da questa giovane cantautrice assolutamente da tenere d’occhio. Il testo invita a reagire a quella rabbia che nasce dentro di noi quando cerchiamo, inutilmente, di autoconvincerci che va tutto bene. Trovando la forza si arriverà anche alla consapevolezza che ogni ostacolo risulterà facilmente valicabile.

 

 

“Port Emerald” di Sesto - il cantautore napoletano ci regala un pezzo fresco, all’apparenza leggero e orecchiabile, ma che in realtà nasconde la denuncia di certi luoghi comuni e la rabbia di chi sente la necessità di “staccare”. Il titolo è ispirato a un pub a cui è molto legato.

 

 

“Andiamo al mare” di Seb Puggioni - un invito, quello del cantautore sardo, a cui non possiamo davvero resistere. Il brano è un inno al cambiamento e guarda al futuro con positività e spensieratezza.

 

 

“Amerika” di Vale LP - la giovane cantautrice campana torna con un pezzo trascinante in cui ripercorre un rapporto nato e cresciuto tra due persone che vivono distanti, un sentimento platonico che le lega con purezza e profondità.

 

 

“Amsterdam” degli Scortesi - la band propone un’intensa ballad britpop dai toni distesi e le chitarre importanti, in cui l’amore, quello vissuto tra una camminata d’evasione, una chiamata al volo e una fantasia, diventa l’occasione per immergersi in un universo fatto di psichedelia e alieni.

 

 

 

 

 

 

 

 

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Piano con le parole, il format cultural-musicale di Debora Mancini e Daniele Longo

di Redazione

Avete mai ascoltato “Piano con le parole”? Se la risposta è no, vi consigliamo assolutamente di recuperare. Questo format originale musical-culturale, curato e realizzato da Debora Mancini (attrice e musicista) e Daniele Longo (pianista eclettico e versatile), è davvero coinvolgente e apre la mente.
L'appuntamento è il sabato alle ore 16.00, con replica il mercoledì alle ore 12.00, su Radio MCA fino alla fine del mese di giugno.

Il programma è nato da un'idea e un desiderio di Giovanni Iannantuoni, Senior Manager di Yamaha Music Europe e dopo il debutto, avvenuto il 21 novembre 2020, ha avuto un crescente successo per via della sua particolarità.

Le puntate sono diffuse dalla "Stanza del pianoforte ritrovato", dove i due artisti si trovano in compagnia di un pianoforte (Yamaha modello C3) e di tanti libri. Debora Mancini interpreta, su composizioni originali arrangiate da Daniele Longo - suonate rigorosamente dal vivo -, storie legate alle figure più importanti del mondo della musica, ai metodi e alle tecniche, ma anche estratti di romanzi e poesie legate alla musica e al pianoforte. Quella che viene trasmessa è una drammaturgia musicale vivace, divertente, con spunti di riflessione, suggestioni poetiche, momenti ironici e a tratti irriverenti, impreziosita dalla versatilità dei due artisti accomunati da una formazione varia ed eterogenea che consente loro di spaziare in modo eclettico in vari campi e in diverse modalità. Ingredienti fondamentali sono il dialogo e l'interplay, che Debora e Daniele chiamano “tropare”, ispirandosi agli antichi trobadours in lingua d’oc che interpolavano i canti esistenti con nuove “creazioni” ovvero tropi, alcuni di essi divenuti dei brani a se stanti e molto famosi.

Il filo conduttore, sottile e invisibile (ma non troppo), è rappresentato dall'opera scritta e dal pensiero di Erik Satie, musicista caro a Debora Mancini. “Piano con le parole” è composto da 32 puntate: un numero scelto non a caso, in quanto simbolico omaggio alle 32 variazioni su un tema in do min di Beethoven; 32 sono anche le sonate per pianoforte del compositore tedesco, di cui nel 2020 si sono festeggiati i 250 anni dalla nascita. Le puntate hanno una durata di 12 minuti (ispirati alla suddivisione in semitoni dell’ottava, secondo il temperamento equabile), ma alcune hanno una durata diversa (un omaggio alle riflessioni sul tempo di Henri Bergson).

Ogni mese viene sviluppata una tematica in quattro puntate diverse e le ultime avranno per titolo: #artista; #JohnCage e #ErikSatie; #Silenzio; #Bis. In regia audio c'è Alberto Venturini. C'è poi una novità dal mese di giugno: “Piano con le parole” diventa, sempre con la preziosa collaborazione di Yamaha Music Europe, uno spettacolo live proposto in due versioni ovvero una maratona musicale che comprende tutte e 32 le puntate, ma anche un concerto di 90 minuti con dei pezzi estratti da esse. “

Piano con le parole” è un programma di RealtàDeboraMancini in collaborazione con Yamaha Music Europe Branch Italy, per Radio Musica con Le Ali.
Radio MCA è ascoltabile tramite app disponibile gratuitamente per iOS e Android e tramite player disponibile sul sito www.musicaconleali.it.

“Piano con le parole” è anche un podcast, disponibile su:
SPOTIFY https://open.spotify.com/show/37RW7cbXm9OTxXitvKEpoE
SPREAKER https://www.spreaker.com/show/piano-con-le-parole
DEEZER https://www.deezer.com/it/show/2095572





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

È arrivata Crudelia, al cinema e in streaming

di Laura Frigerio

L’attesa è ormai finita e ora possiamo goderci “Crudelia”, il live action diretto da Craig Gillespie che vede Emma Stone vestire i panni giovanili di uno dei villain Disney più noti.

Il film infatti ci catapulta nella Londra degli anni ’70, in piena rivoluzione punk-rock. Estella è una giovane truffatrice che sogna di sfondare come stilista. Il suo talento cattura l’attenzione della Baronessa von Hellman, una leggenda della moda. La loro relazione metterà in modo una serie di eventi che porteranno la ragazza ad abbracciare il suo lato malvagio e a trasformarsi nella spietata Cruella de Vil. Tra le sue particolarità l’ossessione per le pelli dei cani, in particolare per quelle dei dalmata.

Nel cast, oltre a Emma Stone, troviamo Emma Thompson, Joel Fry, Paul Walter Hauser, Emily Beecham, Kirby Howell-Baptiste e Mark Strong.


“Crudelia” è al cinema e disponibile in streaming su Disney + (con accesso Vip).





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Eurovision Song Contest 2021: il backstage "hair" di Moroccanoil (gallery)

di Laura Frigerio

Se avete iniziato a seguire l’Eurovision Song Conest 2021 fin dalle semifinali vi sarete accorti che Moroccanoil è sponsor ufficiale.

Per l’occasione il celebre brand, pioniere nei prodotti per di bellezza a base di prezioso olio infuso, ha inviato il suo team globale di hairstylist offrendo i propri servizi di hairstyling a tutti gli artisti sia durante le prove che nei live.

E non è finita qui: è stato reso disponibile Moroccanoil Be an Original Set, che celebra lo spirito di unicità di ogni nazione con la partecipazione a Eurovision Song Contest, anche con la creazione di box personalizzate per ogni nazione, impreziosite con la bandiera del Paese di riferimento e un augurio di “buona fortuna”.
Disponibile per un periodo limitato, questo set contiene Moroccanoil Treatment da 100 ml e il formato da 25 ml di Moroccanoil Treatment in regalo.

Intanto Moroccanoil ci porta anche nel backstage dell’Eurovision Song Contest 2021 mostrandoci come gli hairstylist si sono presi cura dell’hairlook dei vari artisti.
Guarda la gallery qui sotto!







crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

5 cantanti italiane da ascoltare

di Redazione

Il girl power si sta facendo sentire nel panorama musicale italiano e così abbiamo deciso di segnalarvi ogni settimana 5 cantanti che sono appena uscite con della musica nuova che vale la pena ascoltare.

Simonetta Spiri
Il suo nuovo singolo della cantante sarda si intitola “Nelle tue mani”. Si tratta di una dedica d’amore a tutti coloro che le hanno preso la mano nel momento in cui il suo sorriso si spegneva di giorno in giorno, un canto che dedica alla madre Terra alla quale ha riaffidato la sua vita ripartendo dalle sue origini e ritrovando sé stessa nei posti più selvaggi e misteriosi della sua Sardegna.

Epoque
Rapper e cantante torinese di origine congolese, ha da poco pubblicato il nuovo singolo “Boss (io & te)”. Con la sua proposta musicale unica, Epoque si è affacciata sul mercato discografico italiano (e anche su quello internazionale) grazie a un suono del tutto contemporaneo e ai testi dei brani che scrive in lingua francese, italiana e lingala, idioma della Repubblica Democratica del Congo. Non a caso è stata scelta da Spotify per far parte del loro Equal Music Program.

Sara Fattoretto
È da poco uscito “Limpida”, l’Ep d’esordio di questa raffinata cantautrice veneta che si muove tra jazz, bossa nova e pop d’autore. Scritto a quattro mani con Alberto Zuanon, l’Ep contiene 10 brani ispirati alle stagioni, metaforiche e non ("Conto tre"), al cambiamento ("Mutevole", "Una musica nuova", "In controtempo"), e alla vita in sé, alla bellezza e alla felicità ("Limpida"). Presente anche un brano nato come strumentale, al quale sono state aggiunte solo in un secondo momento le parole ("Caffè") e una ballad che riprende la forma degli standard jazz del repertorio americano ("Non sei tu").

Yasmin
Con il suo primo singolo “Alarm Clock” la cantautrice italo-pachistana che racconta le notti insonni della generazione Z alle prese con la pandemia. Un brano cantato in inglese per un’artista romana bilingue fin dalla nascita che grazie alle sue origini multietniche, una madre italiana e un padre pachistano, accoglie in sé la straordinaria ricchezza di due culture diverse. “Crescere in una famiglia mista mi ha sempre fatto sentire figlia del mondo” – spiega Yasmin - “Sono nata dall’incontro tra Oriente e Occidente e questo mi ha reso una persona estremamente fortunata, perché ha stimolato la mia creatività”.

Luna Masarà
Il suo singolo “Tutto meno strano” è un pezzo pop fresco e orecchiabile, che strizza l'occhio alla bella stagione e il cui testo merita un'attenzione particolare dato che parla di un'amicizia speciale. “È una canzone che ho dedicato a una mia amica ipovedente che non conosce il mondo all'esterno quindi cerco di raccontarle la vita di tutti i giorni con i colori, i profumi, le cose che lei riesce a percepire con i sensi; se c’è una cosa che le prometto fin da quando era piccola è che non la lascerò mai da sola, ma la porterò ovunque tenendola sempre per mano” - spiega la giovanissima cantautrice di Rovigo, che a soli 17 anni dimostra già una certa maturità anche a livello di scrittura.








crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Giornata Internazionale della Danza: il video di Luisa Ieluzzi e KamAak, con Marco D’Amore

di Laura Frigerio

Il 29 aprile è la Giornata Internazionale della Danza promossa dall’UNESCO. Per l’occasione il duo napoletano KamAak, insieme alla ballerina solista del Real Teatro San Carlo di Napoli Luisa Ieluzzi, hanno realizzato un video diretto da Dario De Simone in cui si vuole lanciare un messaggio di speranza per tutti i lavoratori dello spettacolo. Special guest è l’attore Marco D’Amore che cita Eduardo De Filippo.

I KamAak (duo composto da Stella Manfredi e Luigi Castiello), con un riarrangiamento in chiave elettronica di una delle opere più famose del compositore francese Camille Saint-Saëns, mette in scena, sul tetto panoramico del Museo Hermann Nitsch, “La Morte del Cigno” che vede protagonista la ballerina Luisa Ieluzzi.


In questa rivisitazione il cigno è un’allegoria dell’arte la quale sta attraversando uno dei periodi più bui dell’ultimo secolo, messa a dura prova da una condizione che lo ha reso il settore maggiormente colpito dalla pandemia. Il cigno, in questa rielaborazione, seppur portato allo strenuo delle forze, non morirà lanciando così un forte messaggio di speranza. L’arte, sta sì toccando il fondo ma non può spegnersi. È espressione di una delle più importanti necessità dell’uomo e ora più che mai ha bisogno di ripartire. Per cui il compito degli artisti è unirsi coralmente in questa lotta, e quello delle istituzioni è non abbandonarla a sé stessa.


Il lavoro si conclude con l’attore Marco D’Amore il quale ha sostenuto il progetto recitando una celebre frase di Eduardo De Filippo, espressione del teatro. Da un'idea di Stella Manfredi e Giulio Di Donna, con il supporto esecutivo del Museo CAM e Fondazione Morra/Museo Nitsch, e da una profonda sinergia tra varie sensibilità artistiche nasce The Swan “L’arte resiste, sopravvive, risorge”.





crediti foto: Simona Valente con KamAak

leggi di più

BAFTA 2021: molte star scelgono i gioielli Messika

di Laura Frigerio

Si è appena tenuta alla Royal Albert Hall di Londra la 74esima edizione dei premi BAFTA e per l’occasione sono state diverse le star che hanno deciso di indossare dei gioielli Messika Paris per impreziosire i loro outfit.

Maria Bakalova (nominata come migliore attrice non protagonista per il suo ruolo in "Borat”) ha indossato gli orecchini asimmetrici Twisted Wave, della Collezione di Alta Gioielleria Messika by Kate Moss.

La bellissima Gugu Mbatha-Raw ha illuminato il red carpet, indossando gli iconici orecchini My Twin Multishapes abbinati alla versione a clip della Collezione di Alta Gioielleria Illusionnistes e all'anello Desert Bloom Marquise.

L'attrice americana Anna Kendrick, da Los Angeles, ha sfoggiato gli orecchini Diamond Catcher della Collezione di Alta Gioielleria di Messika abbinati all'anello Wild Moon e Toi & Moi della collezione My Twin.

Sempre in collegamento da Los Angeles, Rose Byrne era splendente nel suo abito sartoriale che scopre l'ombelico abbinato agli orecchini asimmetrici della Collezione privata di Alta Gioielleria.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

5 singoli da ascoltare durante il weekend

di Laura Frigerio

Torna la nostra rubrica dedicata agli ascolti musicali consigliati per il weekend.

Stavolta i 5 singoli da noi scelti sono internazionali e non potranno fare a meno di entrare nella vostra playlist.

“The Melting Of The Sun” di St. Vincent - secondo singolo estratto da “Daddy’s Home”, il nuovo album della cantautrice americana. Il pezzo e il suo testo hanno quelle vibes anni’70 che ritroveremo anche nell’album e vogliono essere un tributo ai modelli che l’hanno ispirata. Inutile dire che lei è sempre una certezza.

“deja vu” di Olivia Rodrigo - nuovo incantevole brano dell’artista considerata la next big thing della musica americana. Un pezzo pop raffinato, che vi conquisterà al primo ascolto.

“(What if God was) One of Us” di Judith Owen - la cantautrice realizza una cover jazz del celebre brano di Joan Osborne, hit degli anni '90 scritto da Eric Bazilian dei The Hooters e nominato ai Grammy. Una ballad perfetta per questo weekend Pasquale dato che celebra la fede in Dio.

“Livin’ on a Prayer” di 2Cellos - le due rockstar mondiali del violoncello, Luka Šulić e Hauser, festeggiano i loro primi dieci anni con una speciale cover della hit di Bon Jovi.

“monster v.2” di Tom Odell - nuova versione del precedente singolo “mostre v.1”, caratterizzata da synths e da ritmi elettronici che ne amplificano il suono. Il brano riprende i temi trattati del singolo “numb”, affrontandoli ora a testa alta. Decisamente un bell’assaggio in vista del suo quarto album “monsters”.





crediti foto: ufficio stampa
crediti foto Olivia Rodrigo: Stefan Kohli

leggi di più

5 singoli da ascoltare durante il weekend

di Redazione

Iniziamo una nuova rubrica dedicata agli ascolti musicali consigliati per il weekend.

5 singoli, in questo caso italiani, che secondo noi dovreste inserire nella nostra playlist.

Se mi pieghi non mi spezzi di cmqmartina - dopo la partecipazione all’ultima edizione di X Factor, la giovanissima artista (considerata la regina della nu-dannce italiana), ci regala un nuovo singolo che si muove tra elettronica, dance e songwriting.”Se mi pieghi non mi spezzi lo grido a tutte le persone che hanno cercato di farmi del male: anche io stessa sono tra queste” - ha dichiarato.

Cos’è che non va di Paola Effe - il brano della giovane cantautrice pugliese, caratterizzato da marcate sonorità e tinte pop, scava nel tormento di una relazione instabile per portare alla luce nuove consapevolezze e lanciare un messaggio di ritrovata forza e determinazione.

Buonanotte di Pierdavide Carone - il nuovo intenso brano di un cantautore che da sempre tocca le corde dell’anima. Il singolo anticipa l'uscita di un nuovo importante progetto discografico, che verrà pubblicato a nove anni di distanza dal suo ultimo album.

Non sopporto di Misuraca - un pezzo intrigante tutto da ascoltare, che nell’ispirazione e nell’approccio ricorda il grande Rino Gaetano. “È una canzone matrioska, che contiene tanti significati al suo interno, oltre che uno sfogo di un libero cittadino. È nata dalla mia esigenza di dire senza filtri ciò che penso dei tanti controsensi che attraversano il nostro Belpaese da sempre, non soltanto nell’ultimo anno di coronavirus” - ha dichiarato l’artista.

L’amore è un pannello solare di Marco Zorzetto - il cantautore triestino propone un pezzo fresco e orecchiabile, abbinato a un videoclip pieno di allegria e colori luminosi (realizzato dalla web agency Cantastoriedigitali.com di Andrea Baglio e Federico Gasca).





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Ilary Blasi indossa Pinko nel lancio social dell'Isola dei Famosi

di Laura Frigerio

Il 15 marzo tornerà, in prima serata su Canale 5, “L’Isola dei Famosi” che stavolta sarà condotta da Ilary Blasi. Quest’ultima, lanciando il reality sui social, ha indossato una gonna firmata Pinko.

Si tratta di una gonna longuette dalla silhouette a tubino in tessuto effetto pelle laminata oro con tasche davanti e chiusura con bottoni dorati in metallo, personalizzati con logo Pinko Uniqueness.





crediti foto: screenshot e ufficio stampa

leggi di più

Sanremo 2021: Arisa veste Atelier Emé

di Laura Frigerio

Com’è il livello outfit di questa 71esima edizione del Festival di Sanremo? Diciamo piuttosto buono. Per esempio, nel corso della quarta serata, ha spiccato il look di Arisa firmato da Atelier Emé.

La cantante si è presentata con un’immagine completamente rinnovata, curata dalla stylist Rebecca Baglini, caratterizzata da look raffinati e ricercati soprattutto nei tagli che valorizzano la fisicità dell’artista, diventata grazie alla sua spontaneità un emblema del body positive e un esempio per tutte le donne.

Per la semifinale Arisa ha scelto di indossare una creazione Atelier Emé che rivela il savoir fair elegante e sofisticato del marchio italiano di abiti Sposa e Party, sotto la direzione creativa di Raffaella Fusetti.

L’artista ha incantato il pubblico calcando il palco con un ricercato e sartoriale abito smoking in prezioso crèpe cady con sofisticati dettagli a contrasto di revers e polsi drappeggiati in mikado.
Un abito sensuale, dalla classicità rivisitata e resa attuale e con un tocco di mannish style molto raffinato, in grado di interpretare perfettamente la sua personalità.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Sanremo 2021: Gaia sceglie Ferragamo

di Laura Frigerio

Nel corso della seconda serata del 71esimo Festival di Sanremo si sono esibiti tredici Big, tra cui anche Gaia in gara con "Cuore amaro".
Sul fronte moda la giovane cantante, per la sua avventura sanremese, ha scelto Salvatore Ferragamo.

Per lei il Direttore Creativo Paul Andrew ha realizzato un guardaroba su misura per le serate del Festival: capi e accessori dall’appeal fresco e dirompente, caratterizzati da colori pieni e giochi di sovrapposizioni.


Ispirati alla Collezione Winter 2021, look contemporanei, giovani e audaci, come la personalità di Gaia. Per il suo debutto all’Ariston ha scelto una maglia in pura seta finissima bianco sporco (parchment) con collo a lupetto e lunghe frange ai polsi indossata sotto a un corsetto dello stesso colore e pantaloni a zampa di seta in fil coupè sfrangiato jacquard con inserti di georgette negli spacchi dal ginocchio.

Gaia è scesa lungo la scalinata calzando un paio di sandali color bianco con look minimalista su tacco scultura, ispirato da un esclusivo disegno Ferragamo del 1956, con fibbia logata.

A noi è piaciuta molto e a voi?




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Sanremo 2021, Annalisa indossa un abito Pinko

di Redazione

Questa 71esima edizione del Festival di Sanremo sarà anche anomala e sottotono per via della pandemia, ma non meno glamour.

Tra le cantanti in gara ce ne sono alcune particolarmente fashion-addicted come Annalisa, che in queste giornate ha indossato anche un delizioso outfit firmato Pinko.

Si tratta di un abito corto in mussola a stampa maculata con maniche lunghe, scollo a V e cintura abbinata in vita con fibbia metallica di forma squadrata. Chiusura con zip invisibile nel centro dietro.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Golden Globe: Kaspersky svela le minacce dietro le serie tv

di Redazione

La notte tra il 28 gennaio e il 1° maggio si terrà la 78esima edizione dei Golden Globe, il primo grande evento televisivo della stagione dei premi del 2021.

Questo e altri show televisivi, così come i film, non sono solo una fonte di intrattenimento ma anche un richiamo irresistibile per i criminali informatici che li sfruttano per diffondere minacce, pagine di phishing e email di spam. Infatti, questo evento di importanza mondiale è diventato un’attrazione per cinefili, appassionati di cinema ma anche truffatori.

Per avere un quadro più chiaro di come i criminali informatici provino a monetizzare gli interessi degli spettatori, gli esperti di Kaspersky hanno analizzato i file dannosi nascosti dietro i film in nomination, così come i siti web di phishing legati ai film e progettati per rubare le credenziali degli utenti. Durante le prime tre settimane di gennaio, i ricercatori di Kaspersky hanno osservato che 275 utenti sono stati sottoposti a tentativi di infezione che sfruttavano file con varie minacce mascherate da finti film in nomination.

I ricercatori di Kaspersky hanno scoperto che "The Mandalorian" è stata l'esca più popolare tra i criminali informatici, rappresentando il 68% delle infezioni. Al secondo posto la serie di successo di Netflix "The Queen's Gambit" con l'11% e "Ozark" al terzo posto con il 6%. Il 21 febbraio i ricercatori di Kaspersky hanno scoperto che il numero di utenti presi di mira da malware associati ai film e alle serie in nomination è diminuito di quasi tre volte rispetto al mese precedente.

Sono stati osservati però dei cambiamenti nelle percentuali: “The Mandalorian” rimane il film più bersagliato con il 33% (un decremento di sei volte rispetto al mese precedente) mentre “The Queen's Gambit” ha mantenuto la seconda posizione ma con una percentuale del 18%. Allo stesso tempo l'interesse dei criminali informatici si è spostato da “Ozark” a “Palm Springs” con un aumento delle infezioni per quest’ultimo di tre volte.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Dua Lipa sulla copertina di Time Magazine

di Laura Frigerio

La pop-star britannica Dua Lipa è sulla copertina del nuovo numero del celebre “Time Magazine”, dedicato alle cento persone più influenti al mondo.
All’interno una bella intervista all’artista realizzata dalla collega Kylie Minogue, una delle ospiti del suo megashow in streaming STUDIO 2054 dello scorso novembre.

Ricordiamo che Dua Lipa è l’artista femminile più ascoltata al mondo su Spotify (la terza in assoluto con più di sessantadue milioni di ascoltatori mensili) e sarà protagonista dei prossimi Grammy Awards, avendo ricevuto ben sei nomination.


Nel frattempo ha pubblicato la nuova versione deluxe del suo ultimo album “Future Nostalgia (The moonlight edition)”, contenente il nuovo singolo inedito “We’re Good” oltre ad altri tre nuovi brani e alle sue ultime collaborazioni.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più