Thomas Centaro è "Bloccato nella rete"

di Laura Frigerio

Vi è mai capitato di sentirvi "bloccati nella rete"? Se la risposta è positiva, c'è uno spettacolo che non dovete assolutamente perdere: è il nuovo one man show firmato e interpretato da Thomas Centaro, che si intitola proprio "Bloccato nella rete".

L'appuntamento è fissato per il 27 ottobre, alle ore 21, al Teatro Pime di Milano.

 

Lo spettacolo mette sotto tiro i social network e il telefonino, ma soprattutto i danni che il web sta provocando da quando è diventato un rifugio virtuale per almeno 4 miliardi di persone. Thomas Centaro, attraverso 12 monologhi divisi in due atti, propone al pubblico un iter cinico e divertente, raccontando la rivoluzione digitale dalla nascita di internet all’avvento dei social, nati per far interagire persone lontane, ma che sempre più stanno allontanando persone vicine.

Thomas Centaro, attore, doppiatore, autore e regista teatrale, sceglie con questo spettacolo di confrontarsi col pubblico, ponendo al centro la comunicazione verbale che si sta estinguendo a causa della digitalizzazione. Ecco allora l’esigenza di parlarne, fare il punto, di ridere e riflettere sulle psicosi che ci attanagliano, e che, così come recita il titolo, ci tengono bloccati in quella rete nella quale siamo cascati tutti.

"Bloccato nella rete" analizza con grande irriverenza e ritmo incalzante i cambiamenti sociali e psicologici che si sono insinuati nella vita di chiunque, dalla nascita del telettrofono di Meucci fino allo smartphone di ultima generazione che abbiamo in mano anche in questo momento, senza risparmiare le app che usiamo almeno 150 volte in un solo giorno. Dalle prime timide chat come Windows Live Messenger a MySpace, dal linguaggio universale delle emoji all’abuso degli inglesismi che stanno inquinando la lingua italiana, dalle ansie da spunta azzurra di Whatsapp alle app di incontri come Tinder o Grindr, dall’esibizionismo ostentato su Instagram al compulsivo shopping online, dai personaggi di YouTube ai sempre più insopportabili haters, con una doverosa e attenta riflessione sulla piaga del cyberbullismo.

Ma la scena culmine dello spettacolo è quella dedicata a Facebook, che promette una risata via l’altra grazie all’interpretazione dei tarocchi che si possono incontrare online, e alle odiose assurdità che nessuno ha il coraggio di condannare, come i profili di coppia, i bambini dai volti censurati dagli stickers, le fake news e l’arroganza dilagante frutto dell’effetto Dunning-Kruger di cui molti utenti sono vittime inconsapevoli. Uno spettacolo sfacciato, spassoso, vivace e informale, con un poetico finale visual tra grafica digitale e realtà, per liberarsi dalla prigione del web ed essere finalmente sbloccati, perché dietro allo schermo ci siamo ancora noi esseri (dis)umani, e nulla è più divertente dell'umanità.


"Bloccato nella rete" tratta un tema attualissimo che riguarda giovani e adulti molto da vicino, tanto che durante lo show sarà possibile interagire con l’attore direttamente dal proprio telefonino: infrangendo la regola numero uno del teatro, infatti, il pubblico potrà lasciare il telefono acceso e commentare in diretta lo spettacolo attraverso un hashtag, ma attenzione, perché la risposta ai commenti arriverà direttamente dalla voce di Thomas Centaro!

leggi di più

Hailee Steinfeld presenterà gli MTV EMAS 2018

di Laura Frigerio


MTV ha annunciato che Hailee Steinfeld, cantante e attrice nominata all’Academy Award®, condurrà e si esibirà agli MTV EMAs 2018 in diretta dal Bilbao Exhibition Centre domenica 4 novembre. Lo show in Italia sarà in onda in diretta su MTV (solo su Sky canale 130) dalle ore 21.00. MTV ha svelato la conduzione di Hailee Steinfeld questa mattina con un Facebook Live trasmesso su tutte le piattaforme internazionali del brand.

“Gli EMAs sono uno show dove tutto può succedere” -  ha detto la Steinfeld -  “Non vedo l’ora di condurre una serata piena di artisti e performance incredibili e anche alcune sorprese – facciamolo Bilbao!”.

“Hailee è una vera superstar mondiale famosa per il suo talento eccezionale con una carriera che spazia tra musica, film e TV”  - ha dichiarato Bruce Gillmer, global head of music and talent, Viacom and co-brand head, MTV International - “Siamo entusiasti di averla come conduttrice degli MTV EMAs di quest’anno a Bilbao e non vedo l’ora di vederla illuminare il palco con la sua incredibile energia”.

L’artista vincitrice del “Best Push Artist” nel 2017 ha ottenuto una nomination anche agli MTV EMA 2018 nella categoria “Best Pop” al fianco di Ariana Grande, Camila Cabello, Dua Lipa e Shawn Mendes. Recentemente Hailee Steinfeld è salita sul palco di “Isle of MTV” a Malta dove si è esibita con una serie di successi, incluso il suo singolo di debutto già doppio disco di platino “Love Myself”, la hit anch’essa doppio platino “Starving” insieme a Zedd, il suo inno disco di platino “Most Girls” e il singolo certificato platino “Let Me Go” con Florida Georgia Line.
All’inizio del 2018 ha contribuito con “Capital Letters” alla colonna sonora originale di 50 Sfumature, ed è stata in tour con Katy Perry in U.K. e negli Stati Uniti insieme a Charlie Puth. Oltre alla sua fiorente carriera musicale, Hailee Steinfeld è un’attrice candidata all'Oscar® e acclamata dalla critica. Nel 2016, ha recitato in “17 anni e come uscirne vivi” (“The Edge of Seventeen”) con cui ha ottenuto due nomination ai Critics’ Choice Award e una ai Golden Globe®.

Di recente, la Steinfeld ha recitato nel film campione d’incassi “Pitch Perfect 3”. Il suo prossimo ruolo principale sarà nel film della Paramount “Bumblebee” – il primo spin-off dell’universo appena creato di “Transformers”- che sarà nelle sale il 21 dicembre. Inoltre, presterà la voce al personaggio di “Spider-Gwen” nel film di animazione “Spiderman: Into the Spider-Verse” nelle sale il 14 dicembre. Hailee è attualmente impegnata nel ruolo principale di “Dickinson” nella serie originale di Apple, la loro prossima serie televisiva di mezz’ora sulla poetessa del 19 ° secolo, Emily Dickinson.

Le nomination degli “MTV EMA 2018” sono state annunciate la scorsa settimana.
Gli artisti in nomination per il Best Italian Act sono Annalisa, Calcutta, Ghali, Liberato, Shade.


Altri performer e presenter verranno annunciati prossimamente.

Sponsor ufficiale degli “MTV EMAs 2018” è il film Overlord e, solo per l’Italia, anche Saikebon. RDS 100% Grandi Successi è Radio Partner per l’Italia.

Le votazioni sono aperte sul sito mtvema.com fino alle 23.59 del 3 novembre.

Per rimanere aggiornati su tutto ciò che riguarda gli EMA, segui lo show su Instagram, Twitter, Snapchat (@MTVEMA) e Facebook e commenta sui social con gli hashtag #MTVEMA @MTVEMA.

 

PHOTO CREDIT: Courtesy of MTV International

leggi di più

La stilista Alessandra Facchinetti firma i costumi del "Don Carlo" di Giuseppe Verdi

di Laura Frigerio

 

La stilista Alessandra Facchinetti (ex creative director di Tod's) debutta nel mondo dell'opera, come costumista. È stata lei, infatti, ad aver disegnato i costumi per il "Don Carlo" di Giuseppe Verdi che andrà scena il 27 ottobre al Teatro dell’Opera di San Gallen (Svizzera).

Lavoro più volte rimaneggiato dallo stesso Verdi, sarà presentato in una versione che ne combina due, storiche: quella di Parigi e quella di Modena.
La direzione d’orchestra è del lituano Modestas Pitrenas, le scenografie di Fabio Cherstich, la regia di Nicola Berloffa. Ed è stato proprio Berloffa a coinvolgere la stilista.

Già assistente di Luca Ronconi, Berloffa lavora ormai in tutto il mondo e ha voluto Alessandra Facchinetti perché raccontasse le atmosfere di lusso e decadenza descritte nel Don Carlo anche attraverso gli abiti indossati dagli interpreti, un cast internazionale di cui fanno parte, tra gli altri, Alexandrina Pendatchanska, Nikolay Borchev, Tareq Nazmi, Alessandra Volpe.

Lavorando sulla psicologia dei personaggi verdiani, Facchinetti ha disegnato i circa 90 costumi per i ruoli principali, realizzati nell’atelier del Teatro di San Gallen. Si tratta di divise, marsine e mantelle elaborate per gli uomini, abiti sontuosi per le donne. Abiti austeri come è austero il dramma che racconta Verdi. Nella scelta dei colori, è particolarmente sottolineata questa lettura di Don Carlo: sono tonalità cupe e preziose, che vanno dal prugna al verde petrolio. Tra le scelte, rigorose ma anticonvenzionali: il marrone e il nero indossati da re e regina nella scena dell’incoronazione.

“Ringrazio molto Nicola Berloffa per avermi dato questa opportunità e avermi guidato.” - ha detto Alessandra Facchinetti -  “Ammiro la sua visione contemporanea ma al tempo stesso rispettosa dell’opera. Abbiamo avuto un bellissimo scambio professionale”.
Appassionata di musica, cinema e teatro, da sempre, Alessandra Facchinetti ha pensato che prima o poi, avrebbe voluto cimentarsi nel disegnare costumi. “Ora che è successo, a maggior ragione, cercherò di farlo ancora. Lo considero un percorso parallelo al mio lavoro nella moda: ciascuna di queste esperienze nutre e arricchisce l’altra”.

leggi di più

Romina Falconi alle prese con i cuori infranti

di Laura Frigerio

Brava, bella, sensibile e geniale. Questo e molto altro è Romina Falconi che, dopo aver pubblicato il suo nuovo singolo "Le 5 Fasi del Dolore", aprirà un centro di ascolto per cuori infranti.

Quando e dove? Da giovedì 11 ottobre a sabato 10 novembre, ogni martedì e giovedì dalle ore 17 alle ore 19 presso la Galleria Santa Radegonda di Piazza Duomo a Milano.

Qui la cantautrice ascolterà i suoi fan e chiunque vorrà consultarla, per condividere storie personali e confessioni a cuore aperto riguardo al tema della canzone e drammi quotidiani.

Le 5 Fasi del Dolore (Freak & Chic/Artist First), che è stato lanciato dopo averlo rappresentato con una performance collettiva di spose abbandonate in tutta Italia, descrive gli stati d’animo principali che una persona prova dopo il trauma dell’abbandono. L’inedito anticipa l’uscita del nuovo disco nel 2019.

«Mi dicono che raramente esprimo quello che sento ma quando lo faccio, lo faccio in modo viscerale. Per me questo è l’unico modo di scrivere. Crudo.  – commenta Romina Falconi – Questa volta ho voluto parlare di abbandono. La mia canzone si chiama "Le CinqueFasi del Dolore” e cita il famoso modello sviluppato dalla psichiatra Elisabeth Kübler Ross sull’elaborazione del lutto, dell’abbandono. La paziente sono io. Forse è vero che il maestro migliore è il dolore, ma che me ne faccio della lezione imparata se mi hanno abbandonato? Che me ne faccio di me, se il mio desiderio è distrutto? Ho pensato di rappresentare l'abbandono nelle piazze di alcune città, nel modo più tenero possibile: una ragazza vestita da sposa, in lacrime.Ero presente mentre una dolce sposina disperata vagava tra la gente allibita.Poche signore si sono avvicinate cercando di dare conforto. L’abbandono ci fa così paura? Ho voluto fotografare quel momento, descrivendo con precisione chirurgica cosa ho provato durante un abbandono, ridendo e piangendo di me. Volevo essere sincera, a qualunque costo. Ho deciso di scrivere canzoni emotive. Ma forse non è una scelta. Forse, non avendo io grande padronanza della mia vita e dei miei sentimenti, ho voluto mappare le emozioni che provo, perché spero che lì fuori ci sia qualcuno che abbia sentito le stesse cose. Forse scrivo per non sentirmi più sol.»


La canzone, già molto apprezzata, vanta un sound moderno di respiro internazionale. Questo anche  grazie alla produzione di Francesco “Katoo” Catitti,  già produttore di Michele Bravi e collaboratore di Elisa.

leggi di più

Gucci e Frieze svelano il nome di Jenn Nkiru come quarta regista di "Second Summer of Love"

di Laura Frigerio

 

È Jenn Nkiru la quarta artista coinvolta nel progetto delle serie di film "Second Summer of Love", commissionati da Frieze e Gucci.

La serie è accompagnata da quattro filmati introduttivi, di 60 secondi ciascuno, diretti da Adam Csoka Keller e Evelyn Benčičová. I film realizzati da Wu Tsang, Jeremy Deller e Josh Blaaberg è stato proiettato oggi nell’auditorium di Frieze, a Londra. Il film di Wu Trang è stato proiettato al Frieze di New York a maggio.

Al centro  l’esplosione della musica elettronica e cultura giovanile che si diffuse rapidamente in Gran Bretagna e in Europa a partire dal 1988. La serie esamina la persistente influenza dell’acid house nella cultura contemporanea internazionale, facendone risalire l’origine alla disco scene ‘nostrana’ dell’Italia alla metà degli anni ‘80, con l’introduzione di suoni europei sintetizzati nelle fiorenti culture house e techno di Chicago, Detroit e New York, fino alla frattura permanente dell’identità britannica e alla sua ricostruzione attraverso il fenomeno dei rave.

«Affermo che la techno non è un gesto solo musicale, ma anche filosofico, sonico e antropologico. Detroit è il luogo di nascita della techno, il suo centro di produzione e innovazione, mentre Berlino è il centro dove il movimento è stato recepito ed ha avuto il maggior seguito. Strettamente legate a questo suono sono le peculiarità di un popolo, l’energia, l’industrialismo, la geografia, la politica e le fantasie future di un certo periodo: è un suono ‘altro’ creato da gruppi ‘altri’ – è musica di protesta prodotta da persone emarginate. Non vedo l’ora di esplorare e portare alla luce queste ideologie all’interno del progetto» - ha dichiarato Jenn Nkiru.

 

Jenn Nkiru è una visual artist e regista di Peckham, Londra. Nel 2018 è stata inclusa dal network The Dots fra le 200 donne che stanno ridefinendo il settore creativo, e dallo studio di consulenza Utopia fra i 100 Supereroi Creativi che stanno rinnovando la cultura. 

leggi di più

Lodovica Comello in tv con "Mix & Match"

di Laura Frigerio

 

Stasera debutta su Sky Uno, alle ore 21.15, "Mitch & Match - Il guardaroba delle meraviglie". Il programma, realizzato in collaborazione con lo store online YOOX, è condotto da Lodovica Comello

Si tratta di una sfida a colpi di stile che vedrà in ogni puntata confrontarsi quattro concorrenti pronti a una sfida all’ultimo outfit per vincere tutti gli abiti e gli accessori indossati nel corso della puntata.

A giudicare le loro scelte sarà Simone Marchetti, esperto di stile e fashion editor. I concorrenti ricevono quattro mission e devono affrontare tre prove a eliminazione: nella prima prova denominata“My Style Icon”, saranno chiamati a indossare l’abito che si ispira alla loro personalissima icona di stile; nella seconda prova chiamata “Icon cubes” i tre partecipanti rimasti dovranno scegliere altrettanti outfit, ognuno ispirato a un tema prestabilito, uno dei quali sarà scelto in studio direttamente da Simone Marchetti.
Proprio per interpretare quest’ultimo tema i concorrenti avranno a disposizione il vastissimo Guardaroba delle Meraviglie, da cui scegliere abiti, scarpe, accessori e quant’altro necessario per vincere la prova.

I due finalisti di ogni puntata si sfideranno nell’ultima prova, “Express yourself”: qui dovranno indossare l’abito che più li rappresenta in assoluto, per convincere Simone Marchetti e vincere così il premio finale di ogni settimana, l’intero guardaroba scelto su YOOX e indossato in puntata.


Ogni domenica sera, in occasione dell’appuntamento con “Mix & Match – Il guardaroba delle meraviglie” su Sky Uno, sarà disponibile un servizio interattivo (accessibile tramite tasto verde) con contenuti extra relativi alla puntata in onda: si potranno vedere le scelte dei concorrenti e creare il proprio “Mix & Match”, partecipare a un quiz (per i clienti extra di Sky) e vincere degli sconti da poter utilizzare su YOOX. Inoltre, all’interno dell’app YOOX sarà possibile trovare tutti i look delle varie puntate.

leggi di più

Ornella Muti torna al cinema, nel pluripremiato "Daitona"

di Laura Frigerio

 

Ornella Muti torna al cinema con "Daitona", sorprendente dark comedy di Lorenzo Giovenga,  che ha già conquistato la Spagna.

 

Alla sua prima proiezioni internazionale la giuria del festival internazionale "Film InFest" di Palma de Mallorca ha assegnato a questo film italiano ben tre premi:

- Miglior attore protagonista nella categoria "Film internazionali" a Lorenzo Lazzarini
- Miglior montaggio nella categoria "Film internazionali" a Francesca Addonizio
- Menzione d'onore all'interpretazione di Ornella Muti.

"Questi tre premi rappresentano un segnale importante per 'Daitona', anche perchè il festival di Palma de Mallorca è il primo festival internazionale a cui partecipiamo! L'accoglienza del pubblico spagnolo è stata calorosa e inaspettata: segno che il film funziona. Il nostro è un prodotto indipendente che ha avuto enormi difficoltà in Italia, sia nei festival che in ambito distributivo. A questo punto penso che una certa Italia abbia una forte resistenza alla novità, come se ci fosse un solo modo e una sola strada per fare cinema. Adesso vogliamo che 'Daitona' parli alla gente!" - ha dichiarato il regista.

Dopo la Spagna Daitona volerà in Serbia al Festival del cinema italiano di Belgrado, grazie a Gabriella Carlucci che in questi mesi sta attivamente supportando il film.

leggi di più

Eleonora Mazzotti torna sul palco dopo la maternità

di Redazione

Sabato 8 settembre Eleonora Mazzotti tornerà sul palco, in veste di presentatrice. L'occasione sarà “Promuovi la tua musica”, un contest creato dalla cantautrice Fanya Di Croce (e dalla sua casa discografica Smilax Publishing) dedicato ai giovani talenti e molto importante, dato che il vincitore avrà poi la possibilità di partecipare a Casa Sanremo. Per l'occasione “Todo Rainbow”, il singolo estivo realizzato da Eleonora insieme a Dj Besford, è stato scelto come sigla di apertura della serata.

Decisamente un bel modo per festeggiare il suo rientro sulle scene, a poco più di due mesi dalla nascita della figlia Gaia. “Sabato Gaia entrerà per la prima volta in un teatro. E starà con me, grazie alla pazienza del suo preziosissimo e amorevole papà. Sono così tante le cose che sto imparando proprio da lei in questi mesi, che non posso fare a meno di tenerla con me e respirare il suo profumo di bimba indifesa” - dice Eleonora Mazzotti - “Prima che nascesse mi chiedevo quale palco avrebbe respirato per primo ed eccoci qua: torno sulle scene tra una poppata e l'altra per dare sostegno alle giovani leve del canto italiano. A Casa Sanremo ero stata anche io dopo Castrocaro e ricordo ancora la vorticosa frenesia della settimana del Festival. A loro auguro di metterci tutto l'impegno, la passione e la dedizione di cui sono capaci. Anche nel mio programma radiofonico cerco di dare spazio ai giovani talenti, e mi fa piacere poterli sostenere e incoraggiare anche in questa occasione”.

leggi di più

Ferragosto a Milano con Anna Molly

di Laura Frigerio

 

Per chi passa Ferragosto in città, l’appuntamento è al Castello Sforzesco con la più grande festa del 15 agosto nel centro di Milano, firmata Anna Molly.

Anna Molly è una figura misteriosa attiva da più di un anno nel panorama milanese, che ha dato vita ad una serie di eventi di successo che portano il suo nome. Nessuno conosce la sua vera identità, ma tutti condividono le sue passioni: la musica Disco Anni ‘70-’80 su vinile e i viaggi in giro per il mondo!  

Per l’occasione, ha chiamato due re della consolle: l’australiana CC: DISCO! e il dj milanese FUTURO TROPICALE che faranno ballare il pubblico dalle ore 22.00 alle 2.00. 
L’ingresso è gratuito.

CC: DISCO! è un’icona della club scene di Melbourne, ha mosso i primi passi in PBS FM a 15 anni con il suo programma dedicato alla musica disco “Smoke and Mirrors”. Dall'Australia all'Europa con le collaborazioni con NTS Radio e Red Light Radio fino a condividere la consolle con dj del calibro di Theo Parrished e a partecipare ad alcuni dei festival più importanti al mondo come il Soundwaves. 

FUTURO TROPICALE, vero nome Andrea Minghetti, è innamorato dei paesi equatoriali e della musica da ballo più raffinata, tra ambienti rarefatti, stimolazioni dub, sogni disco, dimensioni new wave, paesaggi tropicali, disconnessioni kraut rock e italo illusioni che abbracciano l'house music. Il suo ritmo è tra i 90 e i 122 BPM, più lento rispetto a quello di un dj di un club, e nell’ultimo anno ha messo dischi in mezza Europa, da Londa a Berlino.  

Aprirà la serata alle ore 19.00 lo show di circo contemporaneo del Teatro Necessario con la Nuova Barberia Carloni.  

L’evento si inserisce all’interno della rassegna Estate Sforzesca.
È organizzato da Comune di Milano, Anna Molly, Daab e 5GuysCompany.
Media partner Radio Milano International.

leggi di più

Grande successo per il Landella Wedding

di Redazione 

Il comico di Zelig e Colorado, Giovanni d’Angella e la modella-attrice Romagnola, Penelope Landini, convoleranno a nozze in data 22 Settembre 2018. Da qui prende vita il "Landella Wedding", la prima docu-fiction, dove gli stessi sposi raccontano e condividono con il pubblico del web tutte le fasi di preparazione del loro vero matrimonio, attraverso video, foto e dirette sui social.

«Finalmente ho trovato l’uomo della mia vita e ho deciso di sposarlo. Visto che lui non ha opposto grande resistenza, credo sia d’accordo» ha ironizzato Penelope «non vedo l’ora di condividere le mie scelte ed i miei dubbi con tutti gli amici che ci seguiranno in questa meravigliosa avventura ed eventualmente anche con Giovanni».

«Siccome io e Penelope abbiamo già due bambini, ci dividiamo tra Milano ed Imola, curiamo la programmazione di 3 teatri e lavoriamo girando l’Italia, non ci bastava organizzare il nostro matrimonio» ci racconta Giovanni «Abbiamo voluto mettere in piedi anche un piano di produzione per documentare i preparativi e le nozze. Stiamo girando i nostri video sia a casa che con i nostri futuri fornitori. Tanti di questi li già trovati e altri ne stiamo cercando, quindi se siete creativi ed entusiasti il Landella Wedding può essere anche il Vostro matrimonio».

Il Landella Wedding comprenderà un totale di 16 episodi, che vengono pubblicati tutti i martedì alle ore 14 su Youtube ed in replica il giovedì sulla pagina Facebook di casa Landella, fino al 20 settembre.

Il 22 settembre alle ore 16, sarete tutti testimoni, in diretta, del matrimonio di Penelope Landini e Giovanni d’Angella.

leggi di più

Silvia Salemi alla conduzione di SuperMusicStore, su La5

di Laura Frigerio

La musica è da sempre uno degli ingredienti dell'estate, quindi cosa c'è di meglio di un programma dedicato alle sette note?

 

Su La5 è partito "SuperMusicStore", condotto dalla cantante Silvia Salemi e in onda il lunedì alle 19.25 (in replica alle 13.20 e alle 00.30).

Il format, prodotto dalla Sunshine Production, è composto da 20 puntate.

 

Il programma è ambientato in un supermercato, dove, alcuni concorrenti saranno chiamati a cantare alcuni brani celebri con l'obiettivo di vincere, portandosi a casa quanto contenuto all'interno del carrello senza pagare nulla alla cassa.

 

“Una nuova avventura sul piccolo schermo dove mi diverto a far cantare le persone e dove ho scoperto che con un piccolo gesto si può regalare un sorriso”- racconta Silvia Salemi - “Supermusicstore è infatti il primo game show che diverte con un occhio anche al portafogli".

Dopo aver ottenuto un grande successo come interprete e cantautrice, proponendo al pubblico brani entrati nella storia della musica leggera italiana come “A casa di Luca”, “Pathos” e “Nel cuore delle donne”, da qualche anno la Salemi sta ottenendo un grande successo anche nelle vesti di conduttrice. Lo scorso anno, per esempio, ha ottenuto ascolti record su Rete4 con il programma solidale “Piccole luci”, che tornerà nella prossima stagione televisiva. La regia di “SuperMusicStore” è firmata da Peppe Toia.
.

leggi di più

Dal tramonto all'alba con Lake Como Film Night

di Laura Frigerio

 

Dopo un percorso di 5 anni che ha toccato i più significativi luoghi del Lago e della Città, il Lake Como Film Festival (totalmente rinnovato nei luoghi e nella struttura) approda a Villa Erba con Lake Como Film Night.

Di cosa si tratta? Du un pomeriggio e una notte di grande cinema (ma non solo) nello splendido scenario che fu dimora di Luchino Visconti. Una proposta di qualità incentrata sul fascino dei luoghi reali e virtuali, dove le suggestioni naturali e le sedimentazioni culturali proprie del territorio, come di paesi lontani, vogliono essere spunti di riflessione per gli appassionati di cinema e non.

Nella kermesse confluiranno, suddivise nei suggestivi spazi della villa e del parco, le fascinazioni visive e sonore del cinema di paesaggio: un grande evento che declina le diverse forme di arte visiva mescolando la qualità dei contenuti con la dimensione del grande evento, per far vivere al pubblico in modo immersivo uno scenario unico per la sua natura e la sua storia.

L’evento, organizzato dall’ Associazione Lago di Como Film Festival in collaborazione con Villa Erba S.p.a e con il supporto del Comune di Como, Comune di Cernobbio e Camera di Commercio di Como vuole creare un palcoscenico sorprendente in cui vivere e far vivere un luogo tra paesaggio e cinema unico al mondo: dodici ore per il grande pubblico a ingresso libero (con prenotazione su Eventbrite.it) per perdersi e immergersi nella villa storica, nel parco e nel padiglione moderno, alternando film, proiezioni, momenti musicali, video arte, realtà virtuale e molto altro.

In più, astri allineati per la notte del 27 luglio: ci sarà l eclissi totale di Luna più lunga del secolo, e sarà completamente visibile a occhio nudo. Nell’area con ampia visuale tra lago, monti e cielo saranno presenti telescopi per l'osservazione dell’eclissi lunare. Rimanendo sulla Terra, ospite d’onore dell’edizione 2018 di Lake Como Film Night sarà l’attrice italiana Jasmine Trinca, protagonista del film “Un giorno devi andare” (2013). Giorgio Diritti, che ne è il regista, era stato il primo ospite della prima edizione del Festival, proprio nel 2013: un felice incrocio di presenze che tracciano la storia della manifestazione. La proiezione è in programma alle ore 21.00 su grande schermo nel padiglione centrale.

Il Festival sarà, inoltre, occasione per far vivere e apprezzare al pubblico un gioiello di arte e cultura a tanti sconosciuto: il piccolo museo Luchino Visconti custodito all’interno della Villa Storica. Nelle 12 ore di festival sarà possibile visitare le stanze del museo in un percorso dove rivive il profondo legame fra il regista e la villa. Sulle rive di questo lago Luchino Visconti visse le estati della sua infanzia e tanti frammenti visivi, suggestioni di Villa Erba riemergono nei suoi lavori cinematografici più significativi.

La visita al museo diventa una vera e propria “esperienza immersiva” grazie alla presenza dell’attore comasco Stefano Dragone: nel percorso museale che tocca le varie stanze, Dragone mostrerà i luoghi e richiamerà i temi personali, culturali, artistici di Visconti.


"Nel 2013 abbiamo varato il progetto di un festival del cinema che dialogasse con i paesaggi del Lago di Como" - racconta Alberto Cano, Direttore del Festival - "Allora pensavamo ad un festival itinerante, che in questo movimento riuscisse a raccogliere diverse dimensioni. L’approdo a Villa Erba, un luogo che incarna da sempre il senso della ricca relazione tra il cinema e il lago di Como, ha dato origine a questo nuovo formato che celebra il cinema e presenta le articolazioni in cui vive oggi l’arte visiva. Il risultato è un “parco del cinema” in cui ognuno può trovare il suo modo di farsi attrarre e incantare".

“Villa Erba Spa inizia un nuovo corso: obiettivo è la valorizzazione della sua unicità in chiave contemporanea" – spiega Filippo Arcioni, Presidente - "Significa continuare a lavorare sul versante fieristico, congressuali e di eventi aziendali, affiancando un’attività di co-progettazione con operatori culturali di riconosciuta capacità per costruire un posizionamento radicato. Le positive ricadute sul territorio saranno i frutti di ciò che seminiamo oggi con questo Festival, dopo l’esperienza positiva di PianoCity. Nell’ultima settimana di luglio 2019 salderemo questo connubio con una nuova edizione, ancora più articolata di quella che stiamo lanciando”.

Il programma della maratona cinematografica si apre alle ore 17.00 per chiudersi alle 5.00 (della mattina). In contemporanea verranno proposte al pubblico le diverse sezioni che compongono il programma di Lake Como Film Night.

leggi di più

Amaranta Sbardella e Melody Bach insieme per il libro “Barcellona Desnuda”

di Laura Frigerio

Martedì 26 giugno, intorno alle ore 19, siete a Milano? Se la risposta è si, vi consigliamo di farvi un salto presso la libreria Verso di corso di Porta Ticinese 40 di Milano.
Il motivo? Ci sarà la presentazione del libro “Barcellona Desnuda” di Amaranta Sbardella. Con lei ci sarà anche Melody Bach con qualche pezzo a tema armata del suo pianoforte.

Presenterà Claudio Visentin, esperto di viaggi e turismo, intervallando i momenti dell'evento.

Il centro della serata sarà rappresentato dalla presentazione della scrittrice romana, che racconterà con il suo garbo il libro sulla capitale catalana. Mentre la pianista di Vaprio d'Adda suonerà qualche pezzo per rendere l'atmosfera vicina allo spirito dell'ambientazione.

leggi di più

Aspettando "Picnic ad Hanging Rock"

di Laura Frigerio

Il 5 giugno debutterà, su Sky Atlantic, la nuova serie tv "Picnic ad Hanging Rock”, ma i milanesi avranno la possibilità di vedere il primo episodio in anteprima. Quando? Stasera, alle ore 20.45 presso i Chiostri di San Barbara, via Francesco Daverio 7. 

 

"Picnic ad Hanging Rock” è l'dattamento dell’omonimo romanzo dell’autrice australiana Joan Lindsey da cui è stato tratto anche un film nel 1975 diretto da Peter Weir (The Truman Show, L’attimo fuggente). La mini-serie è ambientata in Australia e racconta il profondo impatto delle sparizioni delle studentesse dell’Appleyard College di Melbourne sulla comunità della cittadina di Woodend. Sia i cittadini, sia le autorità inizieranno a indagare su quanto avviene all’interno della scuola e sull’oscuro passato della severa direttrice del college, interpretata da Natalie Dormer (diventata famosa per il ruolo di Margaery Tyrell ne "Il Trono di Spade"). 

Quindi stasera si potrà entrare in questo mondo comodamente seduti su cuscini, all'interno di un'ambientazione coloniale, tra giovani in costume, ospiti con outfit a tema, photo opportunity vintage,  una carrozza per tutti i bimbi e una altera protagonista vestita da un famoso couturier italiano. Il tutto appositamente ricreato per ritornare a quel tragico San Valentino del 1900.


leggi di più

"Plume" porta Irama al top

di Laura Frigerio

 

È arrivato per Irama il momento di godersi il meritato successo. Il giovane cantautore che, ad un certo punto della sua carriera, ha deciso di rimettersi in gioco partecipando ad "Amici" pare proprio stia vincendo la sua sfida.

 

Il suo nuovo album "Plume", la cui uscita è prevista per il 1° giugno, sta già conquistando le classifiche. Fa infatti suo il podio della classifica generale di Amazon: primo posto per la versione deluxe e seconda posizione per quella standard.

Un successo confermato anche dai pre order su iTunes che si piazzano in cima alla classifica delle prenotazioni del disco.

Sono sette i brani che daranno vita al disco del giovane cantautore: "Che ne sai", "Un giorno in più", "Che vuoi che sia", "Voglio solo te", "Per sempre", "Un respiro" e "Nera" che sarà il primo singolo di lancio. Il brano, che si candida a essere la nuova hit dell’estate, grazie alla sua musicalità leggera e orecchiabile, con un sapore pop ed elettronico inconfondibile, è stato già presentato durante una delle ultime puntate del programma di Maria De Filippi, con un alto gradimento sia della giuria esterna, che dei professori.

Durante la sua permanenza ad Amici, per Irama, è stato un susseguirsi di emozioni: all’indomani dell’uscita del singolo “Un giorno in più” presentato in anteprima durante il programma, il brano è balzato al 1°posto della classifica iTunes, e anche gli altri pezzi presentati, sono diventati dei lyric video, cliccatissimi su Youtube, con milioni di views. Le sue foto sui social, contano centinaia di migliaia di like. Un percorso felice per il giovane artista, che prosegue con Plume, un album pieno di sonorità moderne e ricco di suggestioni.

Irama, vero nome Filippo Maria Fanti, è un giovane cantautore di grande talento che scopre la passione per la musica da piccolissimo. Il suo nome d’arte deriva da una parola malese che significa ritmo, elemento che gli appartiene e che identifica al meglio la sua indole. Un talento costruito sulle basi di un contrasto che alberga nei suoi gusti musicali: da una parte la passione per i grandi cantautori italiani (come Francesco Guccini e Fabrizio De Andrè) e le loro opere, dall’altra la ricerca di sonorità e arrangiamenti.

leggi di più

Georgie - Il musical, al Teatro Sistina di Roma

di Laura Frigerio

 

Questa sera vi trovate a Roma? Allora alle ore 20 fatevi trovare al Teatro Sistina, dove andrà in scena l'imperdibile "Georgie - Il musical" (nel suo nuovo allestimento).

 

Tratto dalla novella di Mr. Mann Izawa “Lady Georgie” è stato reso celebre in Italia dall'anime (cartone animato) tuttora trasmesso in molti canali televisivi. Il musical ha debuttato a Maggio 2016 e nel Marzo/Aprile 2017 è partito con un tour in varie città italiane facendo parte del programma per la "Festa del 90° di AVIS, Associazione Volontari Italiani Sangue".

Per l'occasione, in platea, sarà presente proprio Mr. Mann Izawa.

 

Ricordiamo la trama:

Ambientato nella seconda metà del XIX secolo, quando l'Australia era ancora una colonia penale Inglese. Una sera, il signor Buttman, un agricoltore del luogo, trova una donna in fin di vita, Sophie, che gli affida la figlia Georgie, ancora in fasce. Nonostante il pericolo, infatti la donna sembra fuggita dal vicino campo di prigionia, l'uomo decide di prendere con sé la bambina. Georgie viene così adottata dalla famiglia Buttman, composta dal padre, dalla madre Mary e dai due fratelli Abel e Arthur. La madre adottiva non riesce però ad accettare la piccola Georgie: a turbarla sono sia le sue oscure origini che il timore, peraltro giustificato, che, crescendo, la ragazza possa portare scompiglio tra Abel ed Arthur. Gli accadimenti vedranno la nostra eroina intraprendere un viaggio lungo e pericoloso partendo dalla sua amata Sydney fino ad approdare in una Londra grigia e sconosciuta alla ricerca delle sue vere origini e del suo amore, l'aristocratico Lowell J. Grey. La piccola Georgie dovrà crescere in fretta e dar conto alle sue vere emozioni.


Qualche nota sul cast:
Sul palco grandi artisti del teatro musicale italiano che sono stati protagonisti delle ultime stagioni teatrali in tutta Italia. Ritroviamo Claudia Cecchini nel ruolo di Georgie (“Disincantate – le più stronze del reame”e “Dirty Dancing -The clasic story on stage”), Brunella Platania (“Footloose il musical”,“Edda Ciano – tra cuore e cuore”,“Antonietta e Gabriele”) che oltre ad essere interprete di Mary Buttman è anche vocal coach e acting coach.
Nei ruoli dei fratelli Abel e Arthur Buttman i gemelli Daniele e Umberto Vita: doppiaggio cantato Disney, conduttori tv, disegnatori, cantanti e attori, attualmente in onda su Rai Uno nella fiction “Questo nostro amore 80” con Anna Valle e Neri Marcorè.
Il ruolo intrigante e misterioso di Irwin Dangering è affidato a Roberto Rossetti (“La Bella e la Bestia”, “Salvatore Giuliano”, “Rent”, “Edda Ciano tra cuore e cuore”e direttore artistico della Compagnia della Marca).
Lalo Cibelli darà volto e voce al Duca Dangering: straordinario artista del panorama musicale italiano e interprete di opere musicali come “Tosca Amore Disperato”, “Messer Filippo” e in questa stagione teatrale “Otello – l'ultimo bacio”. Ritorna in scena nel ruolo di Sophie Gerald, dopo il debutto del 2016, Elisabetta Tulli (nelle ultime stagioni teatrali “Billy Elliot” e “Mamma mia!” di Massimo Romeo Piparo).

leggi di più

"Come d'incanto", un grande successo

di Redazione

 

Sabato 19 maggio è andato in scena al Teatro di Milano lo spettacolo “Come D’Incanto",  una produzione Motus Vitae Dance Academy

Grande affluenza di pubblico e tanti applausi per le coreografie firmate da Elena Gigliucci, ma anche per le le scenografie di Giulia Cornacchione.

Sul palco un susseguirsi incessante di emozioni e stati d’animo, magistralmente interpretati dal corpo di ballo di Motus Vitae che si conferma una realtà importante sulla scena milanese (e non solo).

Per scoprire qualcosa in più di Motus Vitae Academy: www.motusvitae.it.




leggi di più

Sheku Kenneh-Mason, il violoncellista del Royal Wedding

di Laura Frigerio


Siete rimasti incantati dalla bravura del violoncellista del Royal Wedding

Si chiama Skenu Kanneh-Mason, è nato a Nottingham ed è il terzo di sette fratelli tutti musicisti. Ha suscitato l’interesse dei media britannici dopo l’apparizione televisiva a “Britain’s Got Talent”.

A soli 18 anni vince il BBC Young Musician Award 2016 suonando il Concerto per violoncello n. 1 di Shostakovich.

"Inspiration" è il suo album di debutto e comprende, oltre al Concerto n. 1 di Shostakovich che l’ha reso famoso, molti altri brani che riflettono il suo ampio interesse musicale che si estende fino a Bob Marley (No Woman, No Cry) a Leonard Cohen (Halleluja).

Alcuni brani resi disponibili in anteprima su web hanno totalizzato numeri impressionanti con oltre 1 milione di streams su Spotify!

leggi di più

Cannes: presentata la Magnum x Alexander Wang

di Laura Frigerio

 

Uno degli appuntamenti glamour più attesi durante il Festival Internazionale del Cinema di Cannes è quello di Magnum, che quest'anno ha visto coinvolto il designer Alexander Wang e la top model Bella Hadid per lanciare la loro collaborazione nella campagna Magnum "Prendi Il Piacere Seriamente".

Fa parte di questo progetto il cortometraggio di Magnum con Bella Hadid e Alexander Wang, che celebra l’arte e la qualità infuse nella creazione dell'iconica gamma di gelati.

Magnum ha svelato un’ulteriore collaborazione: una cooler bag in limited edition Magnum x Alexander Wang, per celebrare l’heritage e l’esperienza che caratterizzano sia il celebre designer sia Magnum.

Bella Hadid si è unita ad Alexander Wang nella campagna Magnum "Prendi Il Piacere Seriamente" e ha raccontato cosa rappresenta per lei abbandonarsi ai piaceri della vita, concedendosi momenti di puro godimento e sensuale indulgenza. Il pubblico ha potuto vedere in prima persona la spontaneità di Bella, caratteristica distintiva che la definisce sia nella vita privata sia nel ruolo di protagonista dell’ultimo cortometraggio di Magnum, che è stato proiettato durante l’evento.


La cooler bag rivestita in pelle è il risultato di una collaborazione veramente unica tra Magnum e Alexander Wang. Infondendo eleganza e lusso in un oggetto d’uso quotidiano, i due brand hanno creato un accessorio premium e rivoluzionario allo stesso tempo, per custodire questo iconico e prezioso gelato, perfetto per tutti coloro che prendono il piacere seriamente.

leggi di più

Master Pasticciere di Francia, su Cielo

di Laura Frigerio

Amate i talent culinari, meglio se particolarmente golosi?  Allora stasera, alle ore 21.15 e 22.15, tutti sintonizzati su Cielo dove ogni domenica vi aspetta “Master Pasticciere di Francia”.

 

A contendersi il titolo nove giovani concorrenti d’Oltralpe, che hanno in comune la grande passione per la pasticceria-


A introdurre ogni puntata ci sarà Iginio Massari. Con brevi video tutorial, una produzione originale di Cielo, il maestro dei pasticcieri italiani svelerà tutti i segreti della preparazione di base dei dolci della grande tradizione come la torta foresta nera, il cioccolato, le glasse, la cake all’olio di oliva, il croccante, la torta yogurt e fragole, i savoiardi e il tiramisù e i fritti.  

In ogni puntata i concorrenti dovranno affrontare prove di ogni tipo per dimostrare le loro abilità culinarie e il loro talento, facendosi strada tra mele caramellate, creme al burro, mandorle pralinate, pasta choux e pan di Spagna.

A giudicare le loro dolcissime creazioni ci sarà una giuria di eccezione che annovera maestri del calibro di Claire Heitzler, eletta chef pasticciera nel 2012 e 2013, Christophe Adam, il pasticciere più creativo della sua generazione e uno degli ambasciatori della pasticceria francese nel mondo e Pierre Marcolini, campione del mondo di pasticceria.


La conduzione è affidata a Jean Imbert, chef di prestigio e direttore di numerosi ristoranti di Parigi.

leggi di più