Gianluca Grignani è la prima sorpresa musicale del 2020

di Laura Frigerio

Come sarà il 2020 sul fronte musicale? Un piccolo assaggio possiamo averlo stanotte, con lo scoccare della mezzanotte, sintonizzandoci su RTL 102.5 dove avremo il piacere di ascoltare il nuovo singolo di Gianluca Grignani dal titolo “Tu che ne sai di me”.

“Scrivere una canzone è come scalare una montagna. Amo mettermi continuamente alla prova. È per questo che ho provato a comporre questa canzone mettendomi al pianoforte, da neofita. Poi ovviamente ci trovate le chitarre suonate da me, ispirandomi ad artisti come Eric Clapton, con lo stile più profondo che mi contraddistingue" - dichiara Gialuca Grignani, che definisce “Tu che ne sai di me” un “pezzo rock heavy”.

Questo sarà solo il primo assaggio del 2020 targato Grignani, che ha in programma la pubblicazione di una trilogia di album dal titolo “Verde Smeraldo” e inizierà una nuova avventura come talent scout con il suo studio di registrazione Fabbrica di Plastica e la sua etichetta Falco a metà.


crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Valentina Gautier e il suo messaggio alle donne, in musica

di Redazione

È un ritorno dirompente quello di Valentina Gautier che, con il suo nuovo singolo “Corri che corre il tempo” (edito da Caliel e che anticipa il nuovo album in uscita la prossima primavera), sta conquistando le classifiche dell'airplay radiofonico e a solo due settimane dalla pubblicazione è in 24esima posizione.

Era da tempo che la cantautrice mancava dalle scene, ma ora la ritroviamo pronta a lasciare nuovamente il segno con la sua voglia di sperimentare e di fare la differenza, anche con le parole.


“Corri che corre il tempo” è una power ballad dal riff accattivante e dall'intensa carica emotiva, che al primo ascolto appare come un dialogo interiore con il proprio sé che esprime tutta la sua rabbia per lo scandire inesorabile del tempo vissuto come un demone, quando si prende coscienza di vivere una vita che non ci appartiene e ci si trova a un bivio: da un lato c'è una quotidianità senza significato, in cui si è ciechi prigionieri delle proprie regole, dall'altro la possibilità di cambiare ed essere se stessi riappropriandosi della propria identità, dei propri sogni e valori.

Come nella migliore tradizione del cantautorato italiano, indubbiamente un tema universale in cui molti si possono identificare attribuendo al testo i significati che più si adattano alle proprie esperienze personali e proprio perciò “Corri che corre il tempo” ben si addice al processo di identificazione di donne che hanno un vissuto di violenza domestica e psicologica, che subiscono in silenzio, alla loro lotta interiore tra sentimenti ambivalenti. Con questo brano l'artista, da donna, vuole fare un omaggio al mondo femminile in occasione del 25 novembre, ricorrenza emblema della lotta contro la violenza sulle donne, un tema che ha molto a cuore.

“La violenza nella violenza è ciò che facciamo a noi stesse se non ne usciamo e come tossiche rimandiamo il momento dell'ultima dose”.

“Nulla sarà mai più come prima quando hai attraversato l'inferno, ma porterai fiera i tuoi lividi indelebili in ricordo della leonessa che sei”.

“Non voglio essere guardata con commiserazione, sono una guerriera. Voglio essere guardata con ammirazione, sono un eroe che ha saputo battersi e ha vinto”.

 

(Valentina Gautier)

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Angelique Cavallari alla 35esima edizione dell’Alexandria International Film Festival

di Redazione

Angelique Cavallari è stata tra i protagonisti della 35esima edizione dello storico Alexandria International Film Festival, che si è tenuto dall'8 al 13 ottobre.

L'attrice, poetessa e artista italo-francese è stata Presidente di Giuria della sezione cortometraggi per i Paesi del Mediterraneo.

Presidente della giuria per i lungometraggi invece Pierre-Henri Deleau, selezionatore storico della Quinzaine des réalisateurs del Festival di Cannes. Questa è la seconda volta che, in rappresentanza dell'Europa, Angelique viene invitata a questo prestigioso festival che definisce “Un meraviglioso incontro di culture tra Medio Oriente, Europa e Africa del Nord, unite al Festival di Alexandria d Egitto dal Mar Mediterraneo per celebrare insieme la 7°arte : il Cinema!”. Tutti i paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo, infatti, partecipano alla kermesse che si svolge nella città di Alexandria d'Egitto in cui si trova la storica Libreria e il meraviglioso Teatro dell'Opera appena ristrutturato, dove si sono svolte quest'anno le cerimonie di apertura e di chiusura (con premiazione) del festival.

La giuria presieduta da Angelique Cavallari, composta da 7 membri tra cui produttori, scrittori, registi e attori provenienti da Egitto, Croazia, Libia, Algeria e Malta ha premiato questi film: “The Van” di Erenik Beqiri, “My Tyson” di Claudio Casale, “Pierre's Heart” di Olivier Binder e “The Old Man and the Mountain” di Mohamed Rida Gueznai. “Siamo arrivati a questo responso dopo aver visto quaranta film, provenienti da Siria, Libia, Montenegro, Italia, Francia, Tunisia, Marocco, Algeria, Spagna, Grecia, Croazia, Bosnia& Erzegovina, Egitto, Turchia , Giordania..” - spiega Angelique. L'attrice, amata in Europa ma anche in Medio Oriente, è stata anche una delle invitate d'onore al Consolato di Francia ad Alexandria d'Egitto, proprio in quanto attrice italo-francese.

Il cinema italiano e francesce, infatti, godono infatti di grande popolarità in Egitto. Per quanto riguarda i prossimi progetti di Angelique Cavallari, possiamo anticipare che presto tornerà a girare per l'Italia e non solo con il poetico e profondo “La Nuit”, un film breve firmato da Stefano Odoardi di cui é protagonista dove interpreta la musicista Lelé affiancata da Alessandro Intini . In questa nuova opera filmica potremo ascoltare anche alcuni dei brani inediti da lei composti per “Collection A”, progetto tra elettronica e poesia.

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Venezia 76: che ne pensate del look sfoggiato da Elettra Lamborghini ?

di Laura Frigerio

La 76esima Mostra del Cinema di Venezia si sta per concludere e, ripensando ai look che abbiamo visto sfilare sul red carpet, possiamo dire che tra i nostri preferiti c’è l’abito rosso indossato da Elettra Lamborghini.

Sensuale al punto giusto, tanto da rendere pienamente la sua natura esplosiva. Insomma, un capo perfetto per lei. Non a caso arriva dalla sua omonima line, ovvero Elettra Lamborghini Couture.
Gli accessori scelti in abbinamento sono invece di JF London.

Per noi è un si!

crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Gianluca Mech alla 76esima Mostra del Cinema di Venezia

di Laura Frigerio


In questi giorni, sul red carpet della 76esima Mostra del Cinema di Venezia, abbiamo visto passare molti volti noti anche italiani.


Tra di loro l’opinion maker ed esperto in nutrizione Gianluca Mech, che è stato avvistato in compagnia della madrina del Festival Alessandra Mastronardi e di Elvia Llauder, attrice, giornalista e presentatrice tv spagnola.

D’altra parte il rapporto tra Gianluca Mech e il cinema è molto stretto. Ha infatti partecipato, come attore, ai film “Natale al Sud” e “Loro chi?” regalandoci poi un bel cameo nella fiction “Il bello delle donne”. Recentemente invece ha partecipato alle riprese del film “Stay Calm” accanto alla star hollywoodiana Billy Zane.

Attualmente Mech è ospite fisso nel programma su Rete4 di Mengacci “Ricette all’Italiana” all’interno della quale dispensa ai telespettatori preziosi consigli legati alla bellezza e al benessere e conduce “Belli dentro, belli fuori” su La7 con Roberta Capua e Margherita De Bac.

Mech nasce come divulgatore scientifico, esperto ed opinion maker in nutrizione e cura del corpo ed erede di una tradizione erboristica antica sulle cui basi ha dato vita al notissimo programma di dimagrimento fitochetogenico Tisanoreica. Recentemente inoltre Mech ha avviato collaborazioni con Ivana Trump e Sarah Ferguson per combattere il problema dell'obesità anche all'estero. E’ appena stato negli Usa per la prima tappa del suo tour in una delle città “più obese” degli Stati Uniti, New Orleans.

Crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Matteo Perin firma gli abiti di John Travolta nel nuovo video di Pitbull

di Redazione

Continua la collaborazione tra Matteo Perin e John Travolta. Stavolta lo stilista italiano firma i capi indossati dall'attore in “3 to Tango”, il nuovo videoclip di Pitbull, di cui è protagonista. Un video in cui John torna ad una sua antica passione, ovvero il ballo, scatenandosi in un passionale e vorticoso tango con delle sensuali fanciulle.

L'attore, che si mostra ancora una volta in splendida forma, indossa uno smoking blu notte con camicia bianca e mocassini: il tutto firmato come sempre da Matteo Perin, che ormai da diversi anni crea i capi indossati da John Travolta, sia in scena che nella vita privata.

Perin si definisce un “lifestyle designer” proprio per questo motivo, perché riesce a creare look e guardaroba appositamente per il lifestyle di ogni persona. Da avvocati e imprenditori a star del jet-set internazionali, non ci sono look che Perin non possa creare.

leggi di più

SodaStream featuring Tori Spelling

di Laura Frigerio

Il 7 agosto, negli Stati Uniti, tornerà la serie tv Beverly Hills 90210 con un revival che prevede la partecipazione del cast originale tra cui Tori Spelling.


L’attrice non ha potuto fare a meno di abbracciare questo mood che ci sta riportando negli anni’90 e ha collaborato con SodaStream alla realizzazione di un gasatore che vuole proprio omaggiare quel decennio, ricordandone il lato più divertente, colorato e innovativo. E al tempo stessa si celebra, in chiave moderna, la lotta alla plastica monouso.

“Con il ritorno degli anni Novanta abbiamo deciso di celebrare questa fantastica decade ricordando però che non tutti i trend dovrebbero tornare di moda e l’uso della plastica monouso è uno di questi!” - ha dichiarato Matti Yahav, Chief Marketing Officer di SodaStream International.

“Alcuni dei miei ricordi, trend e miti arrivano dagli anni Novanta” - ha commentato Tori Spelling - “Sono entusiasta della collaborazione con SodaStream per creare questo prodotto cool con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza sul tema della plastica monouso”.

Oltre a rispettare il pianeta, SodaStream è un alleato importante per rimanere idratati in estate. È dimostrato, infatti, che chi usa SodaStream beve più acqua: il 43% in più rispetto agli altri. Ma i benefici non finiscono qui, perchè SodaStream elimina anche inutili viaggi al supermercato, mettendo fine al trasporto di pensati bottiglie d’acqua. I gasatori SodaStream trasformano la comune acqua del rubinetto in deliziosa acqua frizzante in maniera semplice e divertente.

Il gasatore Tori https://sodastream.com/products/tori è in vendita a costo di $90 (per ricordare gli anni Novanta anche nel prezzo) e disponibile su richiesta inviando una mail a info@sodastream.it.

leggi di più

Federica Pellegrini vince i 200 stile ai mondiali con Jaked

di Laura Frigerio

Abbiamo tutti ammirato la straordinaria performance di Federica Pellegrini che, ai Mondiali di nuoto in Corea del Sud, ha conquistato l’oro nei 200 stile libero.


E in quel momento la nostra campionessa indossava JK-One, la nuova edizione del costume da competizione firmato Jaked che ancora una volta sbalordisce per la sua capacità idrodinamica, regalando all’atleta prestazioni eccellenti, grazie al finissaggio esterno, esclusivo e all’avanguardia, ma soprattutto alla particolare costruzione del costume, che prevede tagli di tessuto orientati longitudinalmente e nastri poliuretanici ad alta tenacità, estremamente elastici.

leggi di più

Sofia Alemani veste Antonella Ferrara, presidente e ideatrice di Taobuk

di Laura Frigerio

La designer Sofia Alemani ha deciso di vestire Antonella Ferrara, presidente e fondatrice di Taobuk - Taormina International Book Festival.


La manifestazione si è inaugurata sabato scorso, nella splendida cornice del Teatro Antico di Taormina, con una serata-evento di gala che il 13 luglio verrà trasmessa da Rai 3. Espressamente per l'occasione, la designer Sofia Alemani ha creato l'abito "prêt a couture" indossato da Antonella Ferrara, presidente e fondatrice del festival dedicato all'incontro tra la letteratura e il cinema, l'arte, l'attualità e la memoria, passando per la musica e la grande cucina.

Traendo ispirazione dal tema del festival di quest'anno, "Il Desiderio", Sofia Alemani ha quindi creato un sontuoso peplum dress in tessuto jacquard con fili oro e argento, ampia gonna fluttuante a ruota, corpino con profondo scollo a V e fusciacca a sottolineare il giro vita.

Una creazione studiata perché il desiderio di luce sia pienamente appagato nel dare risalto alla figura nel contesto del Teatro Antico di Taormina.

Nel corso delle giornate del festival la stilista di Lecco ha inoltre studiato gli outfit per il day by day di Antonella Ferrara. Le diverse soluzioni, sempre declinate in tonalità chiare tra l'avorio, l'oro e l'argento, comprendono gonne tubino, bolerini, camicie con rouches e gli ormai iconici pantaloni privi di cucitura laterale che Sofia Alemani ha creato sovvertendo le classiche regole sartoriali.

 

 

Crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Melissa Satta e Giorgia Palmas a Pitti Bimbo 89

di Laura Frigerio

Mai dimenticare che la moda è anche in formato mini, perché i piccoli di casa meritano di essere glamour e trendy tanto quanto i grandi.

Non è quindi casuale il successo di Pitti Bimbo 89, che è stata visitato anche da genitori vip come Melissa Satta (mamma di Maddox, 5 anni) e Giorgia Palmas (mamma di Sofia, 11 anni) che sono state special guest rispettivamente di Gaelle Paris Kids e di Vicolo Girls.

Per sapere com’è andata date un’occhiata alla gallery qui sotto.

Crediti foto: Paolo Lo Debole / Match Picture Italia

leggi di più

Claudio Morales, l'attore che ricorda Diabolik

di Laura Frigerio

Quanto vi piace Diabolik, il misterioso e affascinante personaggio dei fumetti creato dalle sorelle Giussani? A noi molto e infatti non vediamo l’ora che prenda corpo il progetto (tanto discusso) dei Manetti Bros di realizzare un film su di lui.

E abbiamo anche individuato l’attore che sarebbe perfetto per entrare nei suoi panni. Si tratta di Claudio Morales: fisico atletico, ex nuotatore agonista e 187 centimetri di altezza.

A darci ragione anche un recente commento della regista Simona Izzo su Facebook e una sua fotografia che il conduttore televisivo Piero Chiambretti (appassionato di Diabolik) ha postato sul proprio profilo ufficiale Instagram.

Influencer con 139000 followers, Claudio Morales non è un sosia del professionista del furto, ma lo interpreta alla perfezione e sembra veramente incarnarlo nella realtà.

Non a caso ne ha vestiti i panni in un fotoromanzo, a teatro, in eventi importanti come quello di Rabarbaro Zucca con Carolina Crescentini o quello della catena Hotel Meliá a Milano e in uno spot per una società internazionale che si occupa di sistemi di sicurezza, il cui breve estratto è diventato virale, superando le 550000 visualizzazioni su YouTube.
Un video che sta ottenendo moltissime visualizzazioni su tutti i social e che conferma Morales unico attore italiano che, al momento, ha interpretato Diabolik, avendolo preceduto soltanto l’americano John Phillip Law nel noto cinecomic diretto nel 1968 da Mario Bava e il Daniel McVicar della soap opera "Beautiful" nel videoclip di "Amore impossibile" dei Tiromancino.

leggi di più

Cannes 2019: Catrinel Marlon indossa Yamamay

di Laura Frigerio

Tra le bellezze di passaggio al Festival di Cannes 2019 anche l'attrice Catrinel Marlon, che per l'occasione ha indossato dei look della collezione Yamamay Summer 2019.

Nello specifico:

Crop top Simplicity - fantasia a fiori multicolor per il crop-top dal tocco romantico, perfetto da indossare con un paio di shorts bianchi.

Avril - un costume intero nero mono-spalla, con motivo ad intreccio sul lato, un passe-partout da indossare anche come body.

leggi di più

Cannes 2019: Amber Heard veste Pinko

di Laura Frigerio

Come ben sapete è in corso la 72esima edizione del Festival di Cannes ed è tutto un susseguirsi di splendide attrici.


Tra di loro anche Amber Heard, ex di Johnny Deep, che al suo arrivo ha indossato due look diversi della collezione FW 18-19 di PINKO e una PINKO Love Bad della collezione SS19. Niente male vero?


Crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Fabio Rovazzi tra Fiat e Wind

di Laura Frigerio

Fabio Rovazzi è sempre avanti e lo dimostra non solo nella musica e nel cinema, ma anche quando si parla di brand. È infatti riuscito a mettere a punto un’operazione innovativa, ovvero congiungere due brand come Fiat e Wind.

 

Una creatività nata dalla genialità di un eclettico artista come Fabio Rovazzi concordata direttamente con Olivier François, Head Of Fiat Brand e Chief Marketing Officer, quella di Fiat per l’ultima operazione di comunicazione e marketing per il lancio della nuova Panda connected by Wind.

“A primo impatto ero molto preoccupato all’idea di ricoprire contemporaneamente il ruolo di testimonial e di creativo di due brand così prestigiosi. Non posso che essere orgoglioso di esser il motivo d’unione di due marchi cosi importanti e di avere la paternita’ -grazie anche al sostegno e alla condivisione delle idee con Olivier François- di un’operazione di marketing e comunicazione molto innovativa” - dice Fabio.

leggi di più

Giulia Mutti presenta Le favorite

di Laura Frigerio

Molti hanno scoperto Giulia Mutti a dicembre, in occasione di Sanremo Giovani dove si è fatta notare con il brano “Almeno tre” per il quale è stato realizzato anche uno splendido videoclip girato a Genova (presso I Musei di Strada Nuova, Palazzo Rosso).

Ora la cantautrice toscana ha pubblicato (per BMG) un Ep secondo noi imperdibile, ovvero “Le favorite”. “È un omaggio alle donne (infatti è uscito l'8 marzo) e per il titolo mi sono ispirata a 'La favorita', un film che ho amato molto” - spiega Giulia - “Ho reinterpretato brani di artiste che stimo, anche per la coerenza che hanno saputo mantenere negli anni, migliorandosi e mantenendo la loro cifra stilistica”.

La prima traccia del progetto è uscita a febbraio quando, in tempi record, l’artista ha creato una bellissima cover piano, quartetto d’archi e voce, di “Mi sento bene” presentato da Arisa all'ultimo Festival di Arisa.

La seconda uscita è stata dedicata a Nada con “Senza un perché”, poi sono arrivate Carmen Consoli con “Contessa Miseria” e Gianna Nannini con “Notti senza Cuore”.


A questa tracklist si aggiunge un inedito dal titolo “Acciaio”, firmato dalla stessa Giulia: “Acciaio è una presa di coscienza che ti arriva in faccia come uno schiaffo. Nasce da una situazione di insofferenza e si trasforma in coraggio. Coraggio di affrontare una realtà scomoda, perché ora ne hai la forza. Puoi ascoltare chi hai di fronte perché nessuno potrà mai più ferirti ora che hai imparato a perdonare te stessa”.

Tornando sul tema femminile Giulia pensa che: “La solidarietà tra le donne c'è ma non è facile”. E ancora: “Oggi ha ancora senso parlare di femminismo, ma l'esasperazione non mi è mai piaciuta, vivo il tutto con grande tranquillità”.

Giulia, che oltre ad avere un talento incredibile, è anche una bellissima ragazza porta le mani sempre dipinte. Il motivo? “Ci scrivo sopra dei pensieri, è una parte importante del mio corpo con cui amo esprimermi e mi piace che si vedano”.

leggi di più