Cotonella supporta Fondazione Umberto Veronesi con My Pink Slip

di Redazione

Il 9 maggio sarà la Festa della Mamma e per l’occasione Cotonella ha deciso di lanciare una riedizione di My Pink Slip, la special edition creata per supportare Fondazione Umberto Veronesi e, nello specifico, il suo progetto Pink is Good.
Quest’ultimo è nato per dare un sostegno concreto alla ricerca scientifica, grazie al finanziamento di borse di ricerca per medici e scienziati che hanno deciso di dedicare la loro vita allo studio e alla cura del tumore al seno e degli altri tumori femminili.


Il connubio tra il brand di underwear e la Fondazione Umberto Veronesi è iniziato nel 2019 e ha già portato al finanziamento di una ricercatrice italiana, Francesca Bianchi, il cui scopo è determinare l’efficacia degli antinfiammatori non steroidei (FANS) somministrati durante la chirurgia del tumore al seno triplo negativo in relazione anche al peso corporeo, e che ora prosegue con il sostegno al progetto della Dottoressa Concetta di Natale, ricercatrice presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II che prevede lo sviluppo di un cerotto a microaghi per la somministrazione meno invasiva, più efficace e con meno effetti collaterali di farmaci contro il tumore al seno triplo negativo.

Il sostegno alla ricerca scientifica in questo ambito è fondamentale, sostenere i ricercatori è il primo passo per il processo che conduce alla prevenzione e alla cura dei tumori femminili. Cotonella ha scelto di proseguire il supporto a Fondazione Umberto Veronesi anche attraverso la vendita di un capo speciale, uno slip rosa in cotone, in taglia unica, con il ricamo del fiocchetto simbolo della lotta al tumore al seno. Uno special packaging segnala l’operazione e invita ad un acquisto consapevole gli appassionati del brand.

My Pink Slip è acquistabile anche online su shop.cotonella.com.





crediti foto: ufficio stampa

Arisa veste Atelier Emé ad Amici

di Laura Frigerio

Nel corso della quinta puntata del serale di “Amici di Maria de Filippi”, Arisa ha sfoggiato una creazione custom made Atelier Emé.

L’artista, che in questa edizione del celebre talent è insegnante di canto e caposquadra, ha indossato un esclusivo completo in crepe couture, composto da una giacca sartoriale a scialle, impreziosita dal rever con frange di cristalli ricamati, e abbinato a un paio di pantaloni dalla linea essenziale.  

Negli ultimi mesi, grazie allo styling di Rebecca Baglini, Arisa sperimenta look sofisticati, innovativi e glamour, come quello sfoggiato ieri sera.





crediti foto: ufficio stampa

Go, la nuova capsule collection Active di Fiorella Rubino

di Laura Frigerio

L’allenamento (sia indoor che outdoor) è ormai diventato fondamentale per ognuna di noi. È per questo che Fiorella Rubino ha appena lanciato Go, una capsule collection di moda active con capi belli e comodi da indossare.Capi che sono una nuova espressione di libertà e body consciousness.

Questi modelli iconici, prima dedicati unicamente al mondo dello sport, mixano comodità, funzionalità e stile tanto che possono essere indossati anche in occasioni formali.

L’utilizzo dei materiali tecnici, impiegati per esaltare la morbidezza delle curve, conferiscono alla shape una piacevole armonia.






crediti foto: ufficio stampa

Caterina Balivo ambassador del progetto Triumph Embrace The Change

di Laura Frigerio

Caterina Balivo è l’ambassador di Triumph per la nuova campagna di comunicazione “Embrace the change”.

Nel video, già on air, si vuole parlare ancora una volta alle donne e condividere con loro un messaggio di incoraggiamento e supporto, affrontando il tema del cambiamento come opportunità che ogni donna può cogliere e abbracciare, sia esso un cambiamento fisico o di vita personale e professionale.

Il brand, tra i principali player del mondo della lingerie, vuole celebrare tutti i cambiamenti invitando le donne a viverli con una mentalità positiva che dà fiducia e coraggio. E per questo lo fa a fianco di una donna che questi cambiamenti li ha vissuti, affrontando anche sfide importanti.

Nel video Caterina Balivo, volto molto amato dal pubblico femminile, si racconta in scene diverse di vita e di cambiamento: dai canoni di bellezza diversi e trasformati negli anni, al ricordo di come cambia il proprio corpo in gravidanza, fino all’essere ogni giorno contemporaneamente donna in carriera e mamma premurosa.

“Il cambiamento è un dato di fatto, tutto cambia: il mondo, le abitudini, la routine, le persone. Bene, com’è possibile quindi anche solo pensare che il corpo non cambi con lo scorrere del tempo? Ecco perché penso sia inutile dannarsi. Bisogna invece imparare a prendere atto dei cambiamenti, accettarli e lavorare per mantenere quello che è stato mutato, ascoltando e aiutando il nostro corpo. In quest’ottica, credo che Triumph, con i suoi capi confortevoli, possa essere un buon alleato per noi donne che, seppur cambiate, non smettiamo mai di curare il nostro corpo e di volerci bene” - dichiara la conduttrice.

Caterina Balivo indossa per l’occasione il nuovo Fit Smart di Triumph: reggiseno rivoluzionario che si modella adattandosi al corpo grazie alla sua innovativa tecnologia 4D. Un prodotto che ridefinisce l’idea di comfort offrendo alle donne la sensazione di massima libertà e adattabilità̀ permettendo loro di affrontare positivamente tutti i cambiamenti quotidiani.





crediti foto: ufficio stampa

New Romantic, la capsule collection di Ana Mena e Puma per AW LAB

di Laura Frigerio

In questa primavera, in cui sempre più persone si dedicano a delle sane passeggiate, le sneakers diventano un must have. E non c’è cosa migliore che unire comodità a glamour, scegliendo poi degli outfit coordinati: è per questo che vi segnaliamo New Romantic, la prima capsule collection della pop-star Ana Mena, ambassador di Puma per Spagna e Italia, realizzata per AW LAB.

Piena di dettagli glam mescolati a tocchi delicati e morbidi, questa linea unisce elementi femminili al 100%, reinterpretati con un rivoluzionario tocco grunge. Abiti e leggings con disegni che si adattano perfettamente ai corpi delle donne, T-shirt con dettagli 3D e trasparenti, pantaloni paperbag e riedizioni i due delle sneakers più emblematiche del brand, Cali e Rider, sono i key products della nuova capsul collection che per Ana Mena è una dichiarazione di intenti.

La palette cromatica della linea, con un chiaro focus sui toni tenui come il rosa cipria e il lavanda, sorprende anche con l'aggiunta di altri colori più forti, come il rosso e il giallo, in una chiara rappresentazione del carattere esplosivo e fiero della cantante spagnola.


“Proprio come nella musica, mi piace osare nella scelta dei look e fare la differenza; mescolare stili, rompere il monocromo, creare outfit sorprendenti...questa collezione mi rappresenta perfettamente; è un mix di dolcezza e romanticismo con tocchi davvero fantastici” - ha dichiarato Ana Mena.

LE SNEAKERS
New Romantic presenta due delle sneakers più iconiche di Puma, caratterizzate da elementi inediti in linea con l'estetica della collezione.
Le Cali degli anni '80 sono oggi presentate con un design ultra moderno, la punta traforata e la suola in gomma progressiva, che sostituisce la caratteristica tomaia completamente bianca con un audace mix di toni lilla, giallo e arancione. Le Rider, dall'estetica futuristica e dal comfort garantito, grazie all’innovativa schiuma Rider Foam, si reinventano con un'esplosione di colore, perfetta per dare un tocco di luce a qualsiasi outfit.



Dove acquistare New Romantic? Esclusivamente negli store AW LAB e online al sito aw-lab.com.







crediti foto: ufficio stampa

Première Classe Nostalgic Future, la nuova collezione di Cotonella

di Laura Frigerio

Cotonella è un brand leader nell’underwear dall’ormai lontano 1972.

Sinonimo di eccellenza e di avanguardia, è stato tra i primi ad introdurre prodotti invisible senza cuciture, il tassello di cotone biologico 100% negli slip, il cotone makò in maglieria, la tecnologia di incollaggio delle finiture.


Ora Cotonella lancia Première Classe Nostalgic Future, la nuova collezione per la primavera 2021 dal design curato e manifattura di alto livello.

La collezione celebra l’incontro tra generazioni, l’equilibrio tra la necessità di vivere “on”, essere sempre connessi, e la nostalgia per i ritmi analogici e l’intensità fisica degli anni ’80 e ’90, dove affondano le radici dei cambiamenti che stiamo vivendo.

Première Classe è pensata per tutte quelle occasioni che meritano una cura speciale: si tratta infatti di un intimo importante, elegante e raffinato che fa sentire bene, seducenti ma con classe.

I colori sono sobri e risiedono nella nostra quotidianità: abbiamo grigio, blu e bordeaux con incursioni di nuance in verde, azzurro Tiffany e rossi aranciati.

Non mancano le righe, che rievocano le pagine di un quaderno e si fondono al pizzo, oltre al punto croce, elemento decorativo che rievoca il tempo in cui tutto quello che aveva valore era fatto a mano.

Dove acquistare i nuovi pezzi della collezione (e non solo)? Su https://shop.cotonella.com/it/.





crediti foto: ufficio stampa

Ilary Blasi indossa Pinko nel lancio social dell'Isola dei Famosi

di Laura Frigerio

Il 15 marzo tornerà, in prima serata su Canale 5, “L’Isola dei Famosi” che stavolta sarà condotta da Ilary Blasi. Quest’ultima, lanciando il reality sui social, ha indossato una gonna firmata Pinko.

Si tratta di una gonna longuette dalla silhouette a tubino in tessuto effetto pelle laminata oro con tasche davanti e chiusura con bottoni dorati in metallo, personalizzati con logo Pinko Uniqueness.





crediti foto: screenshot e ufficio stampa

Chiara Ferragni sceglie Falconeri

di Laura Frigerio

In queste giornate pre-primaverili ci sono dei capi jolly come il cardigan in cashmere ultralight di Falconeri. Non a caso è stato scelto anche da Chiara Ferragni nella sua quotidianità.

Donna, mamma, moglie e imprenditrice, Chiara è il ritratto delle donne moderne. E ha pensato di indossare il cardigan Falconeri, camaleontico e versatile, abbinato a denim e accessori colorati crea un look pop e daily.

Un outfit smart e contemporaneo proprio come l’icona di stile e imprenditrice digitale che lo sfoggia con verve e personalità.






crediti foto: ufficio stampa

Sanremo 2021: Arisa veste Atelier Emé

di Laura Frigerio

Com’è il livello outfit di questa 71esima edizione del Festival di Sanremo? Diciamo piuttosto buono. Per esempio, nel corso della quarta serata, ha spiccato il look di Arisa firmato da Atelier Emé.

La cantante si è presentata con un’immagine completamente rinnovata, curata dalla stylist Rebecca Baglini, caratterizzata da look raffinati e ricercati soprattutto nei tagli che valorizzano la fisicità dell’artista, diventata grazie alla sua spontaneità un emblema del body positive e un esempio per tutte le donne.

Per la semifinale Arisa ha scelto di indossare una creazione Atelier Emé che rivela il savoir fair elegante e sofisticato del marchio italiano di abiti Sposa e Party, sotto la direzione creativa di Raffaella Fusetti.

L’artista ha incantato il pubblico calcando il palco con un ricercato e sartoriale abito smoking in prezioso crèpe cady con sofisticati dettagli a contrasto di revers e polsi drappeggiati in mikado.
Un abito sensuale, dalla classicità rivisitata e resa attuale e con un tocco di mannish style molto raffinato, in grado di interpretare perfettamente la sua personalità.





crediti foto: ufficio stampa

Sanremo 2021: Gaia sceglie Ferragamo

di Laura Frigerio

Nel corso della seconda serata del 71esimo Festival di Sanremo si sono esibiti tredici Big, tra cui anche Gaia in gara con "Cuore amaro".
Sul fronte moda la giovane cantante, per la sua avventura sanremese, ha scelto Salvatore Ferragamo.

Per lei il Direttore Creativo Paul Andrew ha realizzato un guardaroba su misura per le serate del Festival: capi e accessori dall’appeal fresco e dirompente, caratterizzati da colori pieni e giochi di sovrapposizioni.


Ispirati alla Collezione Winter 2021, look contemporanei, giovani e audaci, come la personalità di Gaia. Per il suo debutto all’Ariston ha scelto una maglia in pura seta finissima bianco sporco (parchment) con collo a lupetto e lunghe frange ai polsi indossata sotto a un corsetto dello stesso colore e pantaloni a zampa di seta in fil coupè sfrangiato jacquard con inserti di georgette negli spacchi dal ginocchio.

Gaia è scesa lungo la scalinata calzando un paio di sandali color bianco con look minimalista su tacco scultura, ispirato da un esclusivo disegno Ferragamo del 1956, con fibbia logata.

A noi è piaciuta molto e a voi?




crediti foto: ufficio stampa

Sanremo 2021, Annalisa indossa un abito Pinko

di Redazione

Questa 71esima edizione del Festival di Sanremo sarà anche anomala e sottotono per via della pandemia, ma non meno glamour.

Tra le cantanti in gara ce ne sono alcune particolarmente fashion-addicted come Annalisa, che in queste giornate ha indossato anche un delizioso outfit firmato Pinko.

Si tratta di un abito corto in mussola a stampa maculata con maniche lunghe, scollo a V e cintura abbinata in vita con fibbia metallica di forma squadrata. Chiusura con zip invisibile nel centro dietro.



crediti foto: ufficio stampa

Milano Fashion Week: la collezione A-I 2021-2022 di Antonio Martino

di Laura Frigerio

Tra gli stilisti che hanno presentato la propria collezione Autunno-Inverno 2021-2022 durante la Milano Fashion Week c’è anche Antonio Martino.

Con un speciale Digital Runway Show (organizzato da Evolution Fashion Vibes di Yuliia Palchykova) ha mostrato la sua capsule di tredici outfit ispirati a Roma, città diventata sua musa.

Il richiamo alla Capitale è evidente non solo nella grandiosità delle forme, ma anche nella cura dei dettagli. Una collezione insieme rigorosa e romantica, con la quale Martino fa una dichiarazione d’amore alla Città Eterna, frutto di ispirazione e stimoli continui.

Il rosso delle ottobrate romane, il nero della Roma esoterica e il bagliore del barocco capitolino danno vita ad abiti estremamente femminili, come è nello stile del couturier: vestiti a sirena dallo strascico imponente che esaltano le forme, incroci di pelle miscelata a ricami in micro-paillettes e materiali che si modificano con il tempo, come il velluto a coste. Tessuti tecnici, eredità della più recente incursione nell’urban, sete pregiate e applicazioni Swarovski rendono i long dress dei veri capolavori di architettura.

E della sua collezione Antonio Martino dice: “Ho cercato di lasciare che l’ispirazione prendesse vita liberamente, assecondando la follia della creatività. Mi piace l’idea di veder nascere qualcosa che non passi mai, che duri nel tempo. Amo regalare un sogno a tutte le donne che vogliono sentirsi speciali, almeno una volta nella vita e creo per vedere quel bagliore negli occhi di chi si guarda allo specchio per la prima volta. Le mie creazioni sono semplicemente la cornice di un meraviglioso quadro che si chiama donna”.





crediti foto: ufficio stampa

Fashion Channel video content partner di Camera Nazionale della Moda Italiana

di Redazione

Fashion Channel, canale YouTube e concept fondato da Marzio Nocera, è stato scelto dalla Camera Nazionale della Moda Italiana quale video content partner ufficiale per la distribuzione “on demand” di tutti i contenuti della Milano Fashion Week.

Il ricco calendario di sfilate della settimana della moda milanese organizzata da Camera della Moda Nazionale Italiana è interamente fruibile in playback sul canale YouTube di Fashion Channel, in virtù dell’accordo di partnership siglato. Le due realtà avevano già collaborato in occasione dei recenti Green Carpet Fashion Awards, l'evento organizzato da CNMI e giunto alla sua quarta edizione per celebrare l'impegno delle case di moda sulla sostenibilità.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria ed economica, l’impegno di Fashion Channel per la moda si è misurato in molteplici progetti. A sostegno di tutto il comparto ha infatti realizzato un docufilm che racconta la storia a partire dal punto di vista dei suoi protagonisti.
“Il sistema moda poggia sulle basi di un articolato indotto che rappresenta uno tra i più importanti e riconosciuti valori aggiunti che l’Italia può vantare a livello internazionale. Per questo motivo, in un momento di difficoltà trasversale come quello che stiamo vivendo, diffondere e valorizzare i centri propulsori del sistema moda, significa promuovere l’intero sistema Paese Italia” - spiega Marzio Nocera, Founder & Chairman di Fashion Channel.

Qualche numero: Fashion Channel vanta oltre 38.500 video online, 5 milioni di subscribers, 1 miliardo di visualizzazioni realizzate solo negli ultimi 12 mesi.





crediti foto: ufficio stampa

Parte la Milano Fashion Week Women’s Collection Autunno-Inverno 2021-2022

di Redazione


Inizia oggi, 23 febbraio, la Milano Fashion Week Women’s Collection Autunno-Inverno 2021-2022 che si svolgerà (prevalentemente in formato digitale) fino al 1° marzo.

In calendario 68 sfilate, 65 presentazioni e presentazioni su appuntamento e 7 eventi per un totale di 140 appuntamenti in calendario.


Saranno presenti per la prima volta nel calendario sfilate Brunello Cucinelli, Alessandro dell’Acqua x Elena Mirò; Del Core; We are Made in Itay (Black Lives Matter in Italian Fashion- Collective); Onitsuka Tiger; Fabio Quaranta; Pierre-Louis Mascia; Maxivive; Dima Leu; Münn; Budapest Select; Alessandro Vigilante; Giuseppe Buccinnà e CHB.

Novità tra le presentazioni ci saranno invece brand come Moorer; Gonçalo Peixoto; Alabama Muse; Bacon; Push Button for Fila Korea; Peserico; Yatay; Canadian; OOF Wear; REVENANT RV NT; AC9; Des Phemmes e Nervi. Supportati dal Camera Moda Fashion Trust i brand ACT N°1 e Marco Rambaldi.

Quest’edizione della Milano Fashion Week, realizzata in collaborazione con Confartigianato Imprese e con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di ICE-Agenzia, si concentra sui pillar di Camera Nazionale della Moda Italiana, attraverso progetti specifici di grande rilevanza.

Inclusione, diversità, formazione, sostenibilità, narrazione, digitalizzazione e sostegno ai giovani talenti, sono rappresentati nella settimana della moda attraverso iniziative ad hoc.

In primo luogo, la settimana della moda, si aprirà con un omaggio a Beppe Modenese, Presidente onorario di Camera Nazionale della Moda Italiana, scomparso il 21 novembre 2020. Il video-omaggio è stato curato e diretto da Beniamino Barrese, regista del documentario “La scomparsa di mia madre” presentato al Sundance Film Festival e candidato agli European Film Awards 2019. La produzione è curata da The Blink Fish.

A seguire l’evento digitale “WE ARE MADE IN ITALY - The Fab Five Bridge Builders”, sviluppato dal gruppo di lavoro di Camera Nazionale della Moda Italiana “Black Lives Matter in Italian Fashion”. Il progetto curato da Stella Jean, Edward Buchanan, Michelle Francine Ngonmo e CNMI è focalizzato a celebrare i valori dell’inclusione e della multiculturalità e ha l’obiettivo di mettere in risalto il talento di cinque POC (people of color) talents (Joy ljeoma Meribe - JOY MERIBE; Karim Daoudi - KARIM DAOUDI; Claudia Gisèle Ntsama - GISÈLE CLAUDIA NTSAMA; Fabiola Manirakiza - FRIDA-KIZA; Pape Mocodou Fall alias Mokodu - MOKODU), che avranno a disposizione, per le loro performance creative, la piattaforma digitale e una straordinaria visibilità .

L’impegno di CNMI al sostegno dei talenti emergenti si riafferma attraverso diverse iniziative, tra cui il rinnovo della collaborazione tra CNMI e Rinascente, inaugurata lo scorso settembre, a sostegno dei giovani brand del made in Italy. Nello storico Store di Piazza Duomo, a Milano, sarà allestito un pop-up store per offrire un supporto reale e commerciale, oltre che mediatico, ad alcuni dei nomi più promettenti del panorama della moda nazionale, tra cui Marco Rambaldi; Fantabody; Vitelli; Gentile Catone; Themoirè; Drome; Simona Marziali - Mrz; Melampo; Sara Battaglia; Giannico e Greta Boldini.

Anche per questa edizione, l’evento si potrà seguire su milanofashionweek.cameramoda.it, la piattaforma di CNMI che continua a rendere fruibili i contenuti della Fashion Week in maniera digitale. Saranno trasmesse le sfilate e le presentazioni dei Brand, oltre a diverse stanze tematiche, dedicate ai vari progetti.
Il primo, Designer for The Planet, alla sua seconda stagione, accoglie sei brand emergenti del Made in Italy (Gentile Catone; Gin Salemò; Froy;Traffico; Iindaco; Dassùyamoroso), impegnati sul tema della sostenibilità. Ritorna anche Budapest Select. Grazie alla collaborazione tra CNMI e Hungarian Fashion & Design Agency, per la quinta volta, 7 brand ungheresi parteciperanno alla Milano Fashion Week, con una sfilata digitale, che verrà trasmessa il 26 febbraio alle 11:00 nel calendario del Live-Stream. Avranno la possibilità di mostrare i loro look in passerella i brand Abodi, Cukovy, Elysian, Kata Szegedi, MERO, THEFOUR, ZIA budapest. Questi saranno inoltre presenti nella stanza Budapest Select della sezione Emerging Designer Hub della piattaforma, insieme anche ai brand NINI e ALMA.

Un’altra novità sarà la stanza dedicata alla valorizzazione delle eccellenze formative italiane, protagonista di quest’edizione è la scuola fiorentina Polimoda, con cui CNMI ha siglato un accordo di collaborazione istituzionale. La prestigiosa scuola presenterà un Fashion Movie ambientato a Firenze dal titolo Human Poetics. Un percorso creativo e uno sguardo contemporaneo verso un nuovo Rinascimento, che vede protagonisti 20 giovani fashion designer in altrettante suggestive location. In scena la diversità, l’inquietudine e le emozioni di questa nuova generazione di creativi della moda, in una delle città più belle al mondo che si identifica come luogo della Rinascita. 

Sulla piattaforma di CNMI verrà inoltre valorizzata la narrazione, attraverso un progetto che per la prima volta coinvolge l’artigianato italiano, con una stanza dedicata. Questa iniziativa, curata da Sara Sozzani Maino, Deputy Editor in Chief Vogue Italia & Head of Vogue Talents ed International Brand Ambassador Camera Nazionale della Moda Italiana, è realizzata in collaborazione con Confartigianato Imprese, e vede protagonista il talento di 5 artigiani: Duccio Mazzanti (Mazzanti Piume  since 1935 -Firenze-), Alberto Bevilacqua (tessuti artigianali  since 1875 -Venezia-), Vivian Saskia Wittmer (scarpe su misura -Firenze-), Marina Rizzini (Bice&Berta maglieria su misura since 1992 -Bergamo-) e Anna Tosi - (Pagliani e Brausser fiori in tessuto e modisteria since 1946 –Verona).
Professionisti virtuosi che si presenteranno attraverso delle video interviste: Un modo per riscoprire un’eccellenza tutta italiana, che ha solide basi nella tradizione e nella cultura del nostro Paese. Il progetto si è avvalso inoltre della collaborazione della Fondazione Cologni dei Mestieri D’Arte che da sempre si impegna a salvare le attività artigianali d’eccellenza dalla minaccia di scomparsa.


Anche in questa edizione, la piattaforma digitale ospiterà una sezione dedicata agli Showroom virtuali: multi brand o monomarca. Inoltre, a testimonianza dell’importanza per CNMI di coinvolgere sempre più i buyer nelle attività a supporto dei giovani designer e, considerata l’impossibilità per molti di essere fisicamente presenti a Milano durante la fashion week, saranno organizzati degli incontri virtuali tra i designer e una selezione di operatori provenienti da diverse aree geografiche.

Gli appuntamenti della Milano Fashion Week Women’s Collection saranno amplificati in tutto il mondo, coprendo così in contemporanea tutte le time-zones, grazie ai partner internazionali: Kommersant Publishing House per la Russia; Tencent Video, per la Cina continentale (escluse Hong Kong, Macao e Taiwan) e The Asahi Shimbun, per il Giappone. Mentre, l’OOH streaming partner italiano, Urban Vision, li diffonderà attraverso maxischermi posizionati in punti strategici delle città (Milano: Piazza San Babila; Roma: Via Condotti/Largo Goldoni; New York: Times Square).


Sarà inoltre possibile visualizzare i contenuti della Fashion Week in playback su Youtube grazie al video channel partner Fashion Channel.

La Fashion Week verrà inaugurata la sera del 24 febbraio alle 21:00 con il party digitale “CNMI MEETS CLUB DOMANI”, sul profilo Instagram @cameramoda. DJset e performance by Andrea Ratti & Sergio Tavelli and the queens of Club Domani. Si ringrazia il Museo del ‘900 per la location.

Partner ufficiali di Camera Nazionale della Moda Italiana sono DHL, L’Oréal Paris, Mastercard, Wella Professionals, YKK Italia,il media partner Class Editori, il partner istituzionale Comune di Milano ed il wine partner Franciacorta.




crediti foto: ufficio stampa

Mara Bassino, Oro ai Mondiali di Cortina, in Falconeri

di Laura Frigerio

Orgoglio italiano ai Mondiali di Cortina, dove la sciatrice Marta Bassino si è aggiudicata il primo Oro per il nostro paese.

La 24enne piemontese è infatti arrivata sul podio nel parallelo di oggi ad ex aequo con l'austriaca Liensberger.

La campionessa ha stile da vendere non solo nello sci, ma anche nell’abbigliamento. Ama infatti indossare le collezioni Falconeri e in particolare i capi in cashmere ultralight che combinano la praticità all’alta qualità del cashmere che conferisce calore senza limitare i movimenti, da portare con stile fuori e dentro la pista.

Non a caso Falconeri (brand di riferimento per gli amanti del cashmere e dei filati naturali) sostiene da sempre il talento degli atleti e della Federazione Italiana Sport Invernali.





crediti foto: ufficio stampa

Il brand Motivi lancia la web serie Motivi Lo(ve)ft

di Laura Frigerio

Il brand Motivi continua a stupire con effetti speciali, sperimentando non solo con la moda ma anche con il modo di comunicarla. E ora è arrivato il momento di gustarci Motivi Lo(ve)ft, una web-serie il cui storytelling connette reale e digitale.


Protagoniste sono infatti quattro modelle italiane che appaiono sullo schermo con i loro nomi veri per dar vita ad altrettanti personaggi autentici e irresistibili: Giulia, speaker radiofonica intraprendente, creativa e affidabile nonché voce narrante della serie; Bea, store manager super fashionista, determinata e a tratti cinica; Ilaria, chef dall’anima sognante e timida ma professionalmente realizzata con un suo ristorante in città; Laura, la sportiva del gruppo, la personal trainer dallo slancio positivo, pragmatico e rassicurante.

Si tratta di quattro episodi, per quattro trame in cui le protagoniste impersonano le diverse sfaccettature delle Motivi girls non solo attraverso un carattere proprio e distintivo, ma anche grazie a un’interpretazione dello stile glamour, femminile e romantico del brand.

Questa produzione originale si sviluppa con un timing di trasmissioni multi-piattaforma per una fruizione sui diversi device. 
Una produzione straordinaria in cui si ricalca il format delle serie più amate della TV con una campagna a 360° che oltre alle fasi di teasing e alle messe in onda degli episodi include iniziative fuori-campo di gaming, user-generated content e fashion shooting in cui le protagoniste sveleranno il finale misterioso di ogni puntata. 


Anche le diverse attivazioni del progetto si muoveranno sul doppio binario digitale/fisco, con un unroll omnicanale in piena sinergia tra le piattaforme social, il sito motivi.com e il network dei 198 negozi monomarca Motivi animati da un calendario di iniziative “surprise & delight” direttamente connesse agli episodi Motivi Lo(ve)ft.

 




crediti foto: ufficio stampa

Pinko: passione Tweed (gallery)

di Redazione

Elegante e un po’ british, il Tweed è ormai un tessuto amatissimo dalle donne di tutte gli stili e le età.
Anche le giovanissime, infatti, hanno trovato il modo per introdurlo con brio nei loro outfit.

Qualche idea? Nella gallery qui sotto trovate le proposte di Pinko.

 

 



crediti foto: ufficio stampa

Elena Santarelli volto della campagna Back to the Origins di Manila Grace

di Laura Frigerio

È l’affascinante Elena Santarelli, donna forte e grintosa, a prestare il volto alla campagna Spring-Summer 2021 “Back to the Origins” di Manila Grace.

Una campagna che riporta il brand al punto da cui tutto ha avuto inizio. Come location è stata scelta Tenuta Mastro Francesco a Ostuni: tra i trulli pugliesi prende forma un set dove la natura emerge con tutto il suo vigore.
Una vita “slow” per assaporare con la giusta attenzione le cose semplici ma belle: un tramonto, una brezza estiva, i colori della campagna.

Immediato il rimando alle peculiarità del brand che fonda il suo Dna nel Made in Italy, nello stile distintivo ed eclettico, a tratti onirico. L’ambientazione dello shooting si integra con il paesaggio circostante così come lo sfondo si fonde con la palette della collezione Manila Grace.

I capi e la scenografia diventano quindi un tutt’uno mescolandosi con il soggetto al centro della scena. Un aspetto volutamente grezzo per trasmettere un sentimento vivido e vivace. Il fondale, realizzato in voile, rimane chiaramente visibile e viene posto tone-on-tone in base all’outfit indossato dalla modella, traspare un sentimento di circolarità, leggerezza e unione. I capi della collezione così come tutti gli elementi che fanno parte dello scatto diventano volutamente delicati, soavi e dinamici.

Elena Santarelli rappresenta perfettamente la donna Manila Grace, che è versatile, poliedrica, a tratti “dolcemente complicata”, che riesce sempre ad affrontare con determinazione le sfide quotidiane.






crediti foto: Daniele Cardone

Cristina Chiabotto a Verissimo in Atelier Emé

di Laura Frigerio

Nell’ultima puntata di Verissimo, talk show di Canale 5 condotto da Silvia Toffanin, è stata ospite anche Cristina Chiabotto che ha fatto un lieto annuncio.
Lei e il marito Marco Roscio, infatti, diventeranno genitori di una bambina.

Per l’occasione l’ex Miss Itaia ha scelto di indossare una proposta firmata Atelier Emé, il PABC113.
Si tratta di un abito corto in satin marocain con raffinati revers allo scollo, chiusura a portafoglio e fasce in vita che formano un fiocco couture.

Segnaliamo, per chi volesse copiare il suo look, che che nella variante Boysenberry indossata dall’ex miss Italia, presentatrice e showgirl l’abito è disponibile anche nella versione verde ottanio.

 

 



crediti foto: Verissimo Tv

American Vintage, nuove aperture (anche a Milano)

di Redazione

American Vintage, il brand di casualwear chic e décontracté fondato da Michaël Azoulay, è pronto per vivere il 2021 da protagonista con l’apertura delle sue boutique nelle principali capitali della moda, al di là e al di qua dell’oceano.

Ha cominciato New York e sono previste a stretto giro le aperture di Milano, Londra e Copenaghen.

Senza dimenticare il focus sull’uomo che, parallelamente alla fashion week maschile parigina, porterà all’inaugurazione dello spazio dedicato a lui nella Ville Lumière. Una bella sfida per un’etichetta che, da sempre, punta molto sull’espansione retail internazionale, forte del consenso dei consumatori in tutto il mondo.

Anche e soprattutto in Italia, dove American Vintage è presente con 5 monomarca (Torino, Roma, Verona, Firenze e Bologna) e che è da sempre un mercato che apprezza i capi chiave dello stile del brand, tanto che si prepara ad accogliere, nel cuore di Milano, in via Ponte Vetero 9, uno store di 90 mq nel quale gli essenziali del guardaroba per lei e per lui, declinati in chiave creativa e metropolitana, saranno protagonisti in un ambiente minimal e naturale. Il negozio milanese, infatti, replicherà nel suo concept architettonico quelle caratteristiche chiave che, da sempre, rendono riconoscibili gli spazi del brand a ogni latitudine.

Allo stesso modo, la boutique di New York, la prima in territorio americano, ha trovato posto nel vivace quartiere di Soho, al 237 di Elizabeth Street, in uno spazio di 90 mq dominato da toni naturali e dall’utilizzo di elementi di arredo essenziali, perfetti per mettere in risalto le collezioni del brand. Per quanto riguarda il Vecchio Continente, invece, sono previste a breve sia la seconda boutique di Copenaghen che la settima a Londra, città in cui, al termine del lockdown, American Vintage avrà un nuovo spazio al 38 di Lexington Street. Tutto questo senza dimenticare i debutti, nel futuro immediatamente prossimo, a Bilbao e a Lisbona.

Un progetto ambizioso per un brand che non ha mai arrestato la sua crescita arrivando a confermare, per l’anno appena trascorso, un giro di affari di 100 milioni di euro.






crediti foto: ufficio stampa