Golden Globe: Kaspersky svela le minacce dietro le serie tv

di Redazione

La notte tra il 28 gennaio e il 1° maggio si terrà la 78esima edizione dei Golden Globe, il primo grande evento televisivo della stagione dei premi del 2021.

Questo e altri show televisivi, così come i film, non sono solo una fonte di intrattenimento ma anche un richiamo irresistibile per i criminali informatici che li sfruttano per diffondere minacce, pagine di phishing e email di spam. Infatti, questo evento di importanza mondiale è diventato un’attrazione per cinefili, appassionati di cinema ma anche truffatori.

Per avere un quadro più chiaro di come i criminali informatici provino a monetizzare gli interessi degli spettatori, gli esperti di Kaspersky hanno analizzato i file dannosi nascosti dietro i film in nomination, così come i siti web di phishing legati ai film e progettati per rubare le credenziali degli utenti. Durante le prime tre settimane di gennaio, i ricercatori di Kaspersky hanno osservato che 275 utenti sono stati sottoposti a tentativi di infezione che sfruttavano file con varie minacce mascherate da finti film in nomination.

I ricercatori di Kaspersky hanno scoperto che "The Mandalorian" è stata l'esca più popolare tra i criminali informatici, rappresentando il 68% delle infezioni. Al secondo posto la serie di successo di Netflix "The Queen's Gambit" con l'11% e "Ozark" al terzo posto con il 6%. Il 21 febbraio i ricercatori di Kaspersky hanno scoperto che il numero di utenti presi di mira da malware associati ai film e alle serie in nomination è diminuito di quasi tre volte rispetto al mese precedente.

Sono stati osservati però dei cambiamenti nelle percentuali: “The Mandalorian” rimane il film più bersagliato con il 33% (un decremento di sei volte rispetto al mese precedente) mentre “The Queen's Gambit” ha mantenuto la seconda posizione ma con una percentuale del 18%. Allo stesso tempo l'interesse dei criminali informatici si è spostato da “Ozark” a “Palm Springs” con un aumento delle infezioni per quest’ultimo di tre volte.





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino secondo Snapchat

di Redazione

È arrivato San Valentino e Snapchat svela come gli italiani si apprestano a vivere la giornata dedicata all’amore per eccellenza e per farlo ha chiesto ai propri utenti della Penisola quali fossero i loro piani e sentimenti a riguardo.

Nonostante tutte le restrizioni dovute alla pandemia, gli utenti di Snapchat si confermano molto legati a questa ricorrenza e non sembrano disposti a rinunciarvi: il 60% dichiara infatti che anche quest’anno celebrerà San Valentino e il 52% che le modalità con cui ha intenzione di festeggiarlo non sono cambiate rispetto agli anni scorsi.   Non sorprende che l’elemento che risentirà maggiormente della situazione attuale sarà la possibilità di trascorrere fisicamente insieme la serata del 14 febbraio: quest’anno, infatti, solo il 21% degli utenti italiani di Snapchat ha in programma una serata romantica, mentre negli anni passati organizzare un appuntamento rappresentava una scelta molto popolare, in primis fuori casa (per il 29% degli utenti) o presso l’abitazione di uno dei due (secondo il 10%).  

È curioso tuttavia notare come, tra gli italiani che utilizzano Snapchat e che festeggeranno San Valentino, il numero di utenti che ha intenzione di farlo connettendosi con i propri amici (18%) è maggiore di quanti hanno in programma di interagire con il proprio partner (15%). Questo porta ad un’altra interessante evidenza legata al profondo e prezioso valore che gli italiani attribuiscono all’amicizia: il 63% degli utenti Snapchat, infatti, la considera più importante dell’amore (37%).  

Sentirsi connessi nonostante le distanze e le restrizioni, rappresenta quindi, anche in occasione di San Valentino, una delle sfide più importanti per gli italiani, confermando così ancora una volta il ruolo sempre più rilevante degli strumenti di messaggistica nel far sentire le persone vicine ai propri cari. Lo conferma il fatto che per il 57% degli utenti italiani Snapchat verrà usato per festeggiare San Valentino.  

Ancora più interessante è il ruolo fondamentale che la comunicazione visiva ricopre per gli italiani: infatti, il 26% degli utenti dichiara che si farà selfie con le lenti dedicate al giorno di San Valentino disponibili su Snapchat.  

Per soddisfare il desiderio degli utenti di esprimere la propria creatività e i propri sentimenti verso amici, parenti e partner, Snapchat ha sviluppato una serie di lenti speciali dedicate alla celebrazione del giorno più romantico dell’anno, tra cui:
·       Love You 
·       Love Language
·       Lovely Couple
·       It’s My Match
·       Big Heart

Come ottenere le nuove lenti? 
1.     Chi ancora non ha Snapchat, può scaricarlo sul proprio dispositivo iOS o Android.  
2.     Snapchat si aprirà automaticamente sulla fotocamera.  
3.     Cliccare sulla schermata della fotocamera per far apparire la barra AR e selezionare “Esplora” in basso a destra per scoprire nuove lenti.   
4.     Cliccare “San Valentino” per trovare tutte le nuove lenti dedicate a San Valentino
5.     Selezionare la lente desiderata, fare uno Snap e mandarla ai propri amici.  




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: i 5 errori da evitare secondo Klarna

di Redazione

Quanti di voi, per San Valentino, si sono fatti prendere dall’ansia da regalo? Se fate parte del club vi consigliamo di leggere con attenzione questa ricerca di Klarna (leader globale nei servizi di pagamento e di acquisto) con cui si è voluto indagare sule abitudini e i gusti degli italiani, per condividere alcuni preziosi accorgimenti per evitare di rovinare (e rovinarsi) la Festa degli Innamorati, dalla scelta dei regali migliori all’utilizzo delle soluzioni di pagamento online più affidabili.

GLI ITALIANI SI CONFERMANO DEGLI INGUARIBILI ROMANTICI
I dati di Klarna rivelano che solo il 23% degli italiani non è interessato a celebrare la ricorrenza di San Valentino, mentre più di 3 su 4 (77%) si lasciano andare a romantici gesti d’affetto. Non tutti, però, sono mossi dalle stesse ragioni: se il 61% degli intervistati include San Valentino tra le proprie feste preferite, c’è invece un 16% che lo festeggia solo per compiacere il partner.

Tendenza diffusa per lo più tra il sesso maschile: tra chi ha dichiarato di celebrare la giornata dell’amore solo per accontentare la dolce metà, infatti, 7 su 10 sono uomini (il 24% del totale). Per chi si appresta a celebrare il giorno degli innamorati, non c’è nulla di meglio del classico scambio di doni: ma se il regalo è un'arte, quello di San Valentino lo è un po' di più.

Cioccolatini (46%), profumi o trattamenti di bellezza (38%) e fiori (37%) restano prove d’amore intramontabili, tuttavia la voglia di stupire non manca: anche se animati dalle migliori intenzioni, però, sbagliare il cadeau per il partner può trasformare il giorno più dolce dell’anno in un vero e proprio incubo. Per aiutare le coppie a sconfiggere l’ansia da regali, Klarna ha quindi identificato i principali errori da evitare per non rischiare brutte figure.

LA TOP 5 DEI REGALI DA EVITARE
1-Trattamenti antirughe e anticellulite
Anche se il partner appare con qualche ruga in più e con linee un po' più morbide, è bene resistere alla tentazione di regalare sieri e creme anti-age o snellenti (salvo su richiesta). A confermarlo il 20% degli innamorati, che pone questo tipo di trattamenti al primo posto dei regali indesiderati. Meglio, piuttosto, prodotti per la cura della persona che non puntino il dito contro i difetti fisici (quasi 4 italiani su 10 li annoverano tra i regali prediletti).

2-Pigiami
Tanto comodi e simpatici, ma sono l’equivalente dei calzini regalati dalla prozia a Natale (almeno per il 18% degli intervistati).

3-Abbonamento per la palestra
Meglio pensare a rimettersi in forma in un altro momento: è questo che sembra pensare il 17% degli italiani, per cui invitare a svolgere esercizio fisico sembra non essere quanto di più adatto a comunicare il proprio amore al partner.


4-Abbigliamento di coppia coordinato
Ovvero quando il romanticismo viene portato all’estremo: per quasi 2 italiani su 10, non è necessario indossare goffi maglioncini o t-shirt uguali per dimostrare i propri sentimenti. Lo stesso vale per gadget romantici come peluche e oggetti a forma di cuore, ritenuti eccessivi dal 15% dei romantici.

5-Oggetti per la casa
Alla stregua di creme antirughe o abbonamenti in palestra, il rischio è di comunicare al partner un messaggio sbagliato, invitandolo magari a fare più spesso le pulizie: il partner vuole ricevere attenzioni, non sentirsi una casalinga o un casalingo disperati (14%).

QUANDO IL REGALO NON È QUELLO CHE CI SI ASPETTA
E cosa fare se, nonostante vademecum e consigli, si sbagliasse comunque regalo? Niente paura, gli italiani si rivelano un popolo sensibile, tanto che più di 8 su 10 tende a non dare a vedere il proprio disagio: di fronte a un dono poco gradito, infatti, oltre la metà sorride facendo finta di nulla (55%), mentre quasi un quinto eccede persino con ringraziamenti e lodi al partner (18%) o qualcuno, un po’ più furbo, pensa immediatamente a come riciclare il regalo senza essere scoperto (10%). La sincerità sembra essere una qualità che appartiene a pochi. Solo il 14% degli italiani, infatti, è abituato a chiede apertamente di poter cambiare un regalo non azzeccato, mentre una piccola minoranza (2%) può arrivare addirittura a offendersi e litigare con il partner.

SAN VALENTINO SI FESTEGGIA A RITMO DI E-COMMERCE: I CONSIGLI PER SCONGIURARE SPIACEVOLI SORPRESE Quest’anno, a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia e in attesa di potersi godere una cena nel ristorante del cuore o un viaggio romantico verso mete esotiche, gli innamorati del Belpaese prevedono di riscoprire la tradizione dei regali, da acquistare però rigorosamente tramite Internet.

La maggioranza (68%), infatti, comprerà online il cadeau per la persona amata. Solo gli over 55enni sembrano prediligere il negozio: quasi la metà di loro (46%), infatti, laddove possibile preferirà acquistare il regalo di San Valentino presso il punto vendita. Per approfittare delle occasioni online senza incorrere in spiacevoli imprevisti, sarà tuttavia necessario prestare attenzione a piccoli accorgimenti, scegliendo e-commerce che offrano standard elevati in termini di pagamento e spedizioni.

Da non dimenticare:
Metodi di pagamento sicuri e tracciabili – i regali possono essere un’incognita, le piattaforme di pagamento no.
Metodi di pagamento alternativi – soluzioni come “Paga in 3 rate” possono semplificare gli acquisti, per essere sereni almeno dal punto di vista economico.
Opzioni di reso gratuito – da una parte verrà apprezzata la possibilità di restituire un regalo non gradito, dall’altra quella di non perdere il proprio denaro.
Possibilità di scegliere data e ora di consegna – perché non sorprendere la dolce metà, programmando il recapito del cadeau in un momento speciale della giornata?
Procedure di rimborso semplici e affidabili – per quando il regalo (o il partner) non si rivela all’altezza delle aspettative.

“Il 2020 è stato un anno particolare, a causa dell’emergenza sanitaria e del lockdown che ha imposto la chiusura dei negozi fisici. Ciò ha avuto inevitabilmente un effetto molto positivo sull’e-commerce e il periodo di San Valentino potrà ulteriormente confermare questo trend. Diventa quindi fondamentale per i brand che vogliono rimanere competitivi, adattarsi a questa rivoluzione digitale sviluppando servizi e soluzioni in linea con le aspettative degli utenti. Verranno premiate quelle aziende che hanno saputo potenziare i propri canali di vendita online con metodi di pagamento alternativi con Paga in 3 rate, permettendo ai consumatori di vivere esperienze d’acquisto quanto più prossime alla persona” - afferma Francesco Passone, Country Manager Italia di Klarna - “La filosofia di Klarna nasce proprio da questa consapevolezza: con il nostro servizio Paga in 3 rate e un’app che consente di gestire e monitorare l’acquisto in ogni sua fase - dal pagamento all’eventuale reso - vogliamo rispondere all’esigenza degli utenti di vivere un’esperienza di shopping online semplice, veloce e trasparente. In questo modo, ci poniamo come un vero partner a supporto della crescita dei brand italiani”.

“Paga in 3 rate” è la nuova soluzione di pagamento lanciata a ottobre in Italia da Klarna, che consente agli utenti di fare shopping nei propri negozi online preferiti e suddividere il costo in tre rate, addebitate ogni 30 giorni senza interessi o commissioni se pagate in tempo. In Italia, Klarna è integrata sulle maggiori piattaforme di shopping online ed è disponibile come soluzione di pagamento sugli online shop dei principali brand.
L’elenco completo e aggiornato è disponibile a questo link: https://www.klarna.com/it/negozi-klarna/



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: come avere un Amore di Casa, seguendo i consigli di HOMI

di Redazione

Nell’ultimo anno abbiamo, per forza di cose, vissuto molto la nostra maison. E per San Valentino non vi piacerebbe trasformarla in un Amore di Casa? Allora largo ai consigli di design di HOMI, Il Salone degli Stili di Vita.

Un nido accogliente con le proposte Maryplayd, del gruppo Fratelli Campagnoli, sinonimo di tenerezza, calore, dolcezza. E colore. Rosa, soprattutto, e le altre tinte lievi traslate dalle sfumature dei bouquet fiorati che diventano ispirazione per emozioni delicate con le quali vestire la casa. Copriletti e asciugamani, lenzuola e cuscini portano, nella loro anima, tutta l’essenza dei fiori dai quali prendono vita per trasferire nell’ambiente domestico la loro magia senza fine in un gesto d’amore tutto da vivere.

Un’atmosfera cosy si costruisce con un uso sapiente e delicato della luce che diventa complice di momenti di intimità privati e lussuosi, come quelli realizzati con i candelabri dallo stile essenziale della linea Urban Elegance di Present Time. Un fascino antico si fa promessa di una luminosità soffusa e preziosa, capace di arredare grazie al preciso design e alla nobile materiale con cui è realizzato il prodotto del brand.

L’attenzione per la luce va di pari passo con quella della profumazione che avvolge la casa, che deve essere discreta ma al contempo comunicare unicità. Senza prescindere dalla modalità di arredo, naturalmente, come quella che caratterizza i diffusori di fragranze per ambienti firmati Marcella Renna, dal design unico, innovativo e totalmente hand made. Da scegliere tra profumi diversi e, soprattutto, con soggetti differenti per arredare e… colpire il cuore con l’intensità delle fragranze.

Oggi più che mai si guarda al passato per recuperare quel senso di appartenenza e di nobiltà capace di impreziosire il presente. E vale anche per dettagli come la mise en place che rilegge quel patrimonio di raffinatezza senza eguali di cui è sempre più difficile fare a meno. Un esempio? La collezione Toile de Jouy di Federighi interpreta il fascino del tessuto francese senza tempo e lo fa rivivere, con le sue trame e i suoi disegni, nella sua proposta per arredare la tavola comme il faut e prepararla a infiniti convivi amorosi.

Del resto si sa, il tempo dell’amore è prezioso e quello vissuto nella propria casa ancora di più. Perché non scandirlo con un accessorio d’eccezione che unisca l’artigianalità Made in Italy con la ultramoderna tecnologia a laser degli orologi della collezione SD Laser? Una proposta esclusiva, capace di decorare con stile l’ambiente e impreziosita da un design preciso e sofisticato.

Cuore e amore è un binomio inscindibile anche per la casa nell’originale proposta di arredo della collezione di cuori decorativi firmati Miho Unexpected Things in cui la tradizione degli ex voto rivive in chiave contemporanea per farsi messaggero di parole e di immagini piene di sentimento. Semplici da montare e da appendere a parete, i cuori di Miho hanno dettagli tridimensionali che diffondono amore in ogni stanza!

Rippotai suggerisce i quadretti eco-friendly Wallpotai. Ci sono   versioni divertenti e irriverenti oppure la composizione dei 4 quadri LOVE. BellI da appendere negli spazi di casa, divertente da regalare. O ancora il portafoto, sempre  realizzato con materiali ecosostenibili, con cornice personalizzabile con le frasi che si desiderano, per rendere immortale un anniversario romantico o un ricordo speciale.




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Babbel offre un vademecum linguistico per San Valentino

di Redazione

Avere un compagno straniero è sicuramente tra i modi migliori per esplorare e conoscere nuove culture, oltre che per migliorare la conoscenza delle lingue.
Tuttavia, quando si parla una nuova lingua non sempre è facile trovare le parole giuste per indicare le proprie intenzioni e le differenze linguistiche, così come quelle culturali, potrebbero causare alcuni fraintendimenti, almeno nelle fasi iniziali.

Per questo Babbel, la app che porta le tue competenze linguistiche ad un livello superior, in occasione di San Valentino ha deciso di aiutare le coppie miste e stilare un glossario erotico-linguistico, raccogliendo alcune tra le espressioni legate al sesso più colorite in giro per il mondo. Vengono così forniti alcuni spunti per divertirsi con un po’ di sexting internazionale, abbattere le inibizioni attraverso il dirty talk ed evitare paradossali fraintendimenti.

IL SEXTING CON GLI AMANTI STRANIERI
Durante la pandemia lo scambio di messaggi erotici è diventata un’attività più frequente, vuoi per superare la distanza, vuoi per alimentare le proprie fantasie. Quando si fa sexting con una persona che parla un’altra lingua è fondamentale scegliere le parole giuste per creare e mantenere la complicità mentre si comunica. Nell’attesa di ricongiungersi con il proprio partner spagnolo si può ad esempio usare l’espressione “te voy a dejar seco/a”, che letteralmente significa “ti lascerò a secco”, sottintendendo una notte di ricongiungimento infuocata; per essere ancora più espliciti si può invece scrivere “quiero ponerte mirando a Cuenca”, ovvero “voglio metterti a guardare Cuenca”, una colorita espressione che lega il panorama della cittadina spagnola di Cuenca alla posizione della pecorina, l’equivalente dell’italiano “voglio metterti a 90”. Con i brasiliani si può invece dire “quero afogar o ganso”, frase che letteralmente significa “voglio affogare l’oca”, ma che oltreoceano è una metafora che allude al desiderio sessuale. In Germania la metafora è con una lavanderia: “Ich würde dir gerne an die Wäsche gehen” significa “vorrei andare alla tua lavanderia”, ma in questo caso il bucato non c’entra niente: è infatti un’espressione di interesse sessuale. Molto evocativa anche l’espressione portoghese per il sesso tra donne, ovvero “colar o velcro” che letteralmente significa “incollare il velcro”.

Tuttavia, se non si padroneggia ancora perfettamente una lingua straniera l’interpretazione di alcuni messaggi hot potrebbe essere fraintesa. Ad esempio, quando un amante tedesco scrive “kuss zurück” sta restituendo virtualmente un bacio, un gesto affettuoso da non confondere con un invito a baciargli il fondoschiena, come la traduzione letterale “bacio al di dietro” lascerebbe intuire. “Não fazer cu doce” è un’altra espressione, questa volta di origine brasiliana, che trascende la traduzione letterale “non fare il culo dolce” e che viene utilizzata per indicare l’atteggiamento di chi fa il prezioso. Se invece si messaggia con uno spagnolo è importante ricordarsi che “linda” significa “bella” e che quindi non c’è stato nessuno scambio di persona. E ancora, se un danese scrive “jeg spiste en nissepik” significa che “ha mangiato un hot-dog” e non un “piccolo pene”, questa la traduzione letterale di “nissepik”.

TRA “FONTANE” E DIRTY TALKING
Quando il rapporto tra due persone è ben consolidato i freni inibitori tendono a scomparire e il sesso può diventare più piccante. Una delle pratiche più popolari in tal senso è quella del dirty talking, vale a dire le provocazioni verbali che per molti sono fonte di eccitazione. Chi vive una relazione multiculturale potrebbe sorprendere il proprio partner provocandolo nella sua lingua madre. Ad esempio, per dichiarare le proprie intenzioni con uno spagnolo si può dire “bajo al pilón”, che significa “scendo alla fontana” e, se la gita sottocoperta dovesse andare a buon fine, si potrebbe esclamare “qué rico!”, l’equivalente italiano di “è così buono!”.

Le donne che desiderano invece spronare un compagno tedesco possono dire “gib's mir”, vale a dire “dammelo”, oppure “mein hengst”, che significa “mio stallone”. O ancora, se si vuole lasciare l’iniziativa all’amante francese si può scegliere tra “prends moi” e “fais de moi ce que tu veux”, rispettivamente “prendimi” e “fai di me ciò che vuoi”. Per apprezzare le capacità del proprio partner in inglese si può invece dire “you turn me on”, che significa “mi ecciti” oppure “I love how big/wet you feel” ovvero “mi piace sentirlo/a duro/bagnata”. Infine, per spingersi davvero oltre i limiti, “trækkerdreng” è l’equivalente danese di “puttano”, mentre “sik beni” significa “scopami” in turco.

HO CAPITO BENE?
Nel linguaggio parlato alcune parole possono suonare molto simili, pur nascondendo significati profondamente diversi. Ad esempio, se si vuole lasciare il posto sulla metro di Tokyo, bisogna dire “suwatte kudasai!”, ovvero “prego si sieda” e non “sawatte kudasai!” che significa “per favore, mi tocchi”. Analogamente, la parola tedesca “hui” e quella polacca “chuj” hanno un suono quasi identico, ma mentre “hui” è un intercalare onomatopeico utilizzato per esprimere gioia o sorpresa, “chuj” in polacco significa “pene”. Se si va a dormire a casa di un amico tedesco e si avverte caldo durante la notte bisogna assicurarsi di scegliere il verbo giusto: “ho caldo” si dice “mir ist heiss!” e non va confuso con “ich bin heiß!”, che invece significa “sono arrapato/a”.

Chi invece a dormire non ci pensa proprio e anzi vuole andare dritto al sodo con la propria conoscenza brasiliana può limitarsi a dire “quatro”, questa la parola chiave per indicare la pecorina. In danese poi, qualora si volessero fare allusioni sessuali è fortemente sconsigliata la parola “pølse”: significa infatti “salsiccia”, ma nella cultura danese questo alimento non ha nessuna connotazione erotica; al contrario, il secondo significato di “pølse” è “cacca”. Un’altra parola scandinava a cui prestare attenzione per evitare figuracce è “fika”, termine svedese con cui si indica un momento in cui rallentare e godersi le piccole cose della vita. Infine, se una vostra conoscenza portoghese dovesse pronunciare la parola “sextou” fate attenzione a non fraintendere! Non vi sta invitando in camera da letto, ma sta solo esprimendo la propria felicità per l’arrivo del weekend.

 

 


crediti foto: Courtesy of Babbel Unsplash

leggi di più

Betterly propone la Knit Therapy per San Valentino

di Laura Frigerio

Nell’ultimo anno è scoppiata la passione per il lavoro a maglia. Largo quindi alla Knit Therapy, in grado di liberare la mente e far rilassare, anche per San Valentino. Potrebbe essere infatti il regalo che molte donne vorrebbe ritrovarsi tra le mani, tra mille cuori.

Proprio per questo Betterly (a firma De Agostini) propone una serie di box in abbonamento con tutti i materiali per muovere i primi passi nel mondo del lavoro a maglia, ideale per raggiungere relax e pace interiore.
Risultato: un nuovo capo in maglia, per sé o i propri cari, completamente self-made. In più, con ogni box si impara una tecnica di lavorazione da utilizzare poi per realizzare altri capi in futuro in completa autonomia.

“Knit Therapy” è un corso per tutto l’anno che propone ogni mese un capo nuovo, con tutti gli strumenti per realizzarlo in completa autonomia (anche grazie a delle lezioni illustrate per principianti).

La terapia antistress del knitting, metodica e calmante, è adatta a chi vuole imparare a lavorare a maglia e ritagliarsi un angolo di relax, ripescando dal passato una tradizione mai fuori dal tempo. Utile anche per chi aspira a diventare un vero knitter, per impreziosire di dettagli e strumenti il proprio talento manuale.

Grazie all’abbonamento (che è possibile sospendere o cancellare in qualsiasi momento) ogni mese si riceve a casa la box con tutto il necessario (al costo di 29,90 euro).




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Idee regalo San Valentino: le proposte di Garden Steflor

di Redazione

San Valentino si avvicina e Garden Steflor non rimane indifferente alla festa più romantica di sempre.


Molte le idee regalo per la vostra dolce metà: dalla tazza ai peluches, dalle cornici ai barbecue, dalle spettacolari composizioni ai bouquet floreali.

Quest'ultime, naturalmente, sono il punto forte di Garden Steflor che potrà stupirvi con effetti speciali grazie alle sue varie creazionu, uniche e originali, per tutte le tasche.


Garden Steflor si trova Paderno Dugnano (in Via Erba, 2). È aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19.30 (naturalmente con le misure necessarie a garantire la sicurezza).





crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: la guida di MioDottore ai cibi afrodisiaci

di Redazione

Con San Valentino alle porte, fa capolino la voglia di concedersi dei momenti piacevoli con la dolce metà, magari puntando anche a organizzare una cena che ravvivi la passione.

Ma come accendere il desiderio sessuale, partendo dalla tavola? MioDottore (piattaforma specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo DocPlanner) ha coinvolto una delle sue esperte, la Dottoressa Cinzia Baranello, nutrizionista, che ha aderito al progetto di video consulenza online attivata dalla piattaforma, per svelare quali sono i cibi afrodisiaci più efficaci, le loro caratteristiche e i benefici, sfatando anche qualche falso mito.

La top 10 dei cibi afrodisiaci: sul podio fragole e frutti di bosco, seguono vino rosso e agrumi La specialista di MioDottore ricorda che per definizione un cibo afrodisiaco, il cui nome deriva dalla dea greca dell’amore Afrodite, è un alimento che incrementa la libido e la potenza erotica.

Molti alimenti della tradizione e della dieta mediterranea sono amici dell’eros, ma quali di loro hanno un effetto provato scientificamente?
1. Fragole e frutti di bosco: ricchi di antocianine, mantengono libere le arterie ed elastiche le pareti dei vasi, aiutando la circolazione sanguigna.
2. Vino rosso: a parte le proprietà disinibitorie dell’alcol, è ricco di resveratrolo, dalle caratteristiche antiossidanti e antinfiammatorie, protegge le cellule dall’invecchiamento e i vasi sanguigni.
3. Agrumi: ricchi di polifenoli e vitamina C ad azione antiossidante, sono antinfiammatori e anti-aging.
4. Aglio: contiene allicina, che favorisce l’aumento del flusso sanguigno agli organi sessuali stimolando la produzione di ossido nitrico (un vasodilatatore).
5. Cacao amaro e fave di cacao: contengono flavonoidi e teobromina, che abbassano la pressione, regolano i livelli di colesterolo, migliorano l’elasticità dei vasi sanguigni e la fluidità del sangue.
6. Peperoncino: racchiude capsaicina, che migliora la circolazione e riduce il colesterolo.
7. Pistacchi e frutta a guscio: racchiudono fitosteroli, che favoriscono l’eliminazione del colesterolo cattivo dalle arterie e riducono la pressione.
8. Zafferano e ginseng: contrastano la disfunzione erettile e migliorano la sensibilità delle mucose.
9. Tè verde in foglie (senza zucchero): contiene catechine, che proteggono i vasi sanguigni.
10. Ostriche: ricche di zinco, la cui carenza inibisce la spermatogenesi e riduce i livelli di testosterone.


LE PROPRIETA’ DEI CIBI “AMICI” DELL’EROS: VASODILATATORI E PREZIOSI ANTI-STRESS
La Dottoressa Baranello sottolinea che uno dei benefici principali dei cibi afrodisiaci è quello di stimolare la vasodilatazione o migliorare l’elasticità dei vasi sanguigni, senza dover ricorrere necessariamente a prodotti farmacologici, ma non solo. Un ulteriore supporto che arriva da questi alimenti è l’effetto anti-stress che hanno sul cervello, perché agiscono sui livelli di dopamina e serotonina, gli ormoni del buonumore.

Anche le spezie giocano a favore degli innamorati e possono essere utilizzate a ogni pasto, anche combinandole tra loro, ma sempre con moderazione. Il vino rosso, sul podio degli “eccitanti”, può essere consumato a ogni pasto (120 ml totali), i frutti di mare meglio una volta a settimana, mentre il cacao anche tutti i giorni, purché assunto in quantità misurata (30 grammi). Infine, la frutta a guscio può essere mangiata quotidianamente, fino a circa 20 grammi, e il tè, fino a tre tazze. L’esperta raccomanda di personalizzare tali quantità, soprattutto in presenza di disturbi e patologie. Infine, come per tutti gli alimenti, anche in questi casi, è sempre bene non eccedere e soprattutto variare il più possibile. Infatti, alcuni tra essi hanno un apporto calorico importante, come il cacao, il vino rosso e la frutta a guscio, altri possono irritare le pareti intestinali come il peperoncino, mentre i frutti di mare potrebbero contenere mercurio e risultare quindi tossici qualora si abbondasse.

 

ATTENZIONE AI FALSI MITI: L’EFFETTO NON È IMMEDIATO NE’ MIRACOLOSO
L’effetto afrodisiaco di un alimento non può essere immediato, non esistono infatti cibi miracolosi che ridonano la prestanza fisica o inducono il desiderio al pari di una pozione magica. Inoltre, non è assicurato che il potere eccitante sia dovuto a sostanze contenute nell’alimento che agiscono sui processi biochimici endogeni, ma può dipendere da caratteristiche che forniscono stimoli sensoriali, come la forma, il colore, l’odore e la consistenza.

È importante ricordare che gli alimenti afrodisiaci da soli non sono prodigiosi, ed è fondamentale consumarli in un contesto di stile di vita sano. Indipendentemente dal pregio di essere cibi “amici” del desiderio sessuale, ci sono anche altri motivi per i quali gli alimenti afrodisiaci possono essere utili per l’organismo e l’umore. Infatti, poiché i composti bioattivi contenuti in molti di questi agiscono a livello dell’endotelio (parete dei vasi sanguigni), il beneficio immediato che si trae dal loro consumo regolare è la protezione delle arterie dalla formazione di placche aterosclerotiche e la riduzione del rischio di malattie cardiovascolari. Inoltre, favoriscono il microbiota, la popolazione di microrganismi che abitano l’intestino umano e che producono una serie di sostanze che migliorano lo stato di salute rinforzando il sistema immunitario, favorendo il controllo del peso e della glicemia, riducendo l’infiammazione e migliorando umore e funzioni cognitive, in quanto comunicano direttamente con il cervello.

Per far fronte a dubbi e domande relative all’alimentazione, MioDottore mette a disposizione degli utenti la funzionalità di consulenza online, con circa 7.000 esperti disponibili. Nato per far fronte alle esigenze sorte con il primo lockdown, il progetto consente di incontrare via video gli specialisti della piattaforma, sia che si tratti di un primo colloquio o di appuntamenti di consueto monitoraggio del proprio benessere.

 



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Emma The Sleep Company svela i problemi di sanno causati dal partner

di Redazione


In occasione di San Valentino, Emma - The Sleep Company (tra le aziende europee a più rapida crescita nella produzione di sistemi per il sonno) ha indagato quanto sia importante per gli italiani dormire bene, evidenziando come le coppie del Bel Paese vivono l’esperienza della condivisione notturna del letto e svelando curiosi atteggiamenti e modalità.


In base alla ricerca condotta da Emma, oltre la metà degli intervistati tricolore (54%) dichiara di vivere un sonno disturbato, infatti quasi un quinto dei rispondenti non riesce a trascorrere due notti di fila senza svegliarsi e circa un terzo affronta un riposo faticoso almeno 2 o 3 volte nel corso della stessa settimana. Tra le principali cause di un sonno poco riposante ci sono i dolori fisici mattutini causati dalle posizioni scorrette assunte durante la nottata (36%), la difficoltà ad abbandonarsi tra le braccia di Morfeo per i pensieri e le tensioni della giornata (33%) e un materasso vecchio che non si adatta più alle esigenze personali (23%). Infine, curioso notare che per ben oltre 1 italiano su 10 (13%), la principale motivazione di un sonno agitato è attribuibile ad atteggiamenti che il partner assume durante la notte.

Lo confermano sia uomini che donne, a oltre la metà di loro (60%) è capitato almeno una volta di essere infastidito dalla dolce metà. Ma cosa più irrita gli italiani quando dormono con il partner? Russamenti, coperte rubate, brontolii e smartphone sotto accusa Benché nella maggior parte dei casi si tratti di azioni inconsapevoli, sembra che alcuni abbiano modalità che rendono realmente irrequieto il riposo notturno dell’altro. Se la metà esatta degli intervistati (50%) sostiene che ciò che più li disturba sia il classico russare e respiro pesante altrui, ci sono anche altri motivi. Ad esempio, molti invadono la parte di letto che non spetta loro (39%), oltre un quinto è un ladro di coperte (26%) e un 15% emette versi, sbuffi e parlottii irritanti.

Tra i fastidiosi, si annoverano anche i partner tecnologici e sempre connessi che portano sotto le lenzuola smartphone, tablet e pc, impedendo alla persona del cuore di prendere sonno rapidamente: ben 1 italiano su 10 (10%), prevalentemente donne e under 40. I più fortunati che dichiarano di non essere mai infastiditi dal proprio compagno (39%), potrebbero però essere loro stessi la causa del disturbo. Anche in questo caso, l’accusa principale che viene mossa è quella di essere dei russatori (51%), ma anche di agitare il riposo del partner perché ci si alza troppo spesso per andare in bagno o a bere (25%). Infine, quasi un quinto degli italiani (19%) viene rimproverato di compiere movimenti eccessivi nel sonno, tanto da colpire l’altra persona.


Le soluzioni: quasi un quinto degli italiani (19%) sveglia il partner per interrompere il suo disturbare per tentare di vivere un sonno riposante, si è disposti a tutto. Quasi un quinto dei rispondenti (19%) opta per un metodo diretto e sveglia l’innamorato ogni qualvolta inizi a russare, brontolare o compiere altre azioni disperanti. Alcuni cercano di battere sul tempo il partner, correndo a letto prima di lui, assicurandosi così di addormentarsi per primi (8%); qualcuno prova a lasciarsi ipnotizzare da un libro o dallo schermo del cellulare sperando di prendere sonno velocemente (8%); c’è anche chi per lo sconforto cerca un altro luogo della casa dove poter dormire indisturbato (7%) – prevalentemente uomini over 40 – e chi si attrezza con tappi per le orecchie e mascherina sugli occhi (4%).




crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

San Valentino: la campagna Save the Date di TIQETS

di Redazione

Si avvicina San Valentino, il giorno più romantico dell'anno e, nell’attuale situazione in cui ci troviamo, sarà difficile pianificare un appuntamento “come si deve” insieme al proprio amato o alla propria amata. Per chi fosse alla ricerca di un regalo inaspettato, per chi stesse organizzando una serata di San Valentino virtuale insieme alla propria dolce metà che vive lontano, per chi volesse semplicemente festeggiare questa ricorrenza così “sentimentale”, da solo o con gli amici single, Tiqets offre una serie di nuove experience online gratuite per dare a chiunque la possibilità di vivere una serata irripetibile nelle proprie case.

Nasce così SAVE THE DATE, la campagna lanciata in occasione di San Valentino da TIQETS, piattaforma di prenotazione online nata in Olanda nel 2014 e che, lo scorso anno, ha ricevuto un finanziamento di Serie C da 60 milioni di dollari da AIRBNB.

Queste le experience online gratuite che Tiqets mette a disposizione dei viaggiatori di tutto il mondo per salvare il romanticismo di questo weekend di San Valentino, partendo dalla mattina di venerdì 12 febbraio:


PALÀCIO NACIONAL DA PENA (Portogallo) - venerdì 12 Febbraio ore 16:00 (ora italiana): Goditi una passeggiata virtuale attraverso i corridoi del palazzo più romantico d’Europa, e scopri le due epiche storie d’amore dietro le porte del Palàcio Nacional da Pena.

TOUR IN GONDOLA DI VENEZIA (Italia) - venerdì 12 Febbraio ore 17:15 (ora italiana): Goditi un romantico giro in gondola al tramonto lungo il Canal Grande di Venezia, con un gondoliere che racconta le storie d’amore più famose della città.

ACQUARIO DEL PACIFICO (Stati Uniti) - venerdì 12 Febbraio ore 19:00 (ora italiana): Incontra i pinguini dell’Acquario del Pacifico, e impara tutto ciò che c’è da sapere su questi incredibili volatili che formano coppie che durano tutta la vita.

CASTELLO GALA DALÌ (Spagna) - venerdì 12 Febbraio ore 20.00 (ora italiana): Scopri la suggestiva storia d’amore di Salvador Dalì e Gala, sua moglie, senza la quale Dalì non sarebbe mai diventato un’icona dell’arte surrealista.

ONE WORLD OBSERVATORY (Stati Uniti) - venerdì 12 Febbraio ore 21.00 (ora italiana): Da come la costruzione del ponte di Brooklyn sia stata salvata dall’amore, al famigerato bacio a Times Square, il racconto della storia di New York è ricca di romanticismo. Unisciti al One World Observatory per goderti una vista incredibile della città e le storie d’amore che la rendono così speciale.

È possibile prenotare il proprio posto per partecipare in diretta a una o più experience online registrandosi al link: https://www.tiqets.com/blog/save-the-date-with-date-night-at-home-ideas/.
Registrandosi, si otterranno anche le credenziali per godersi l’appuntamento in qualsiasi momento durante tutto il weekend di San Valentino.

“Far parte di questo progetto è molto entusiasmante ed emozionante perché ci permette di fornire un segnale di rinascita del turismo in questo periodo impegnativo" - afferma Tommaso Storai di Venice City Tours - "Penso che il romantico giro in gondola regalerà felicità alle persone che non vedono l'ora di ricominciare a viaggiare. Non rimarrai deluso. Ci vediamo il 12 febbraio”.

“Il giorno di San Valentino rappresenta un'opportunità unica per saperne di più sui momenti poco conosciuti e pieni d'amore che hanno contribuito a plasmare Manhattan" - ha affermato Delfin Ortiz, Direttore generale di One World Observatory - "In occasione di San Valentino, siamo orgogliosi di offrire questa esperienza virtuale a coppie, amici o famiglie che desiderano celebrare l'amore e scoprire di più su New York City”.

“L'amore ai tempi di Covid è duro. Le coppie sono state separate, i primi appuntamenti sono complicati e le alternative agli appuntamenti sono limitate" - afferma Luuc Elzinga, Presidente di Tiqets - "Ma vale ancora la pena festeggiare San Valentino. Ci auguriamo che queste esperienze culturali esclusive offrano alle persone più modi per amare questo San Valentino”.

Anche CitizenM, particolarissima catena alberghiera nata in Olanda nel 2008, si unisce alla missione di salvare San Valentino, offrendo ai followers di Tiqets una notte gratuita per due persone in uno dei suoi hotel.
È possibile trovare tutte le istruzioni sulla pagina Instagram di Tiqets al link:
https://www.instagram.com/p/CKn4H4Ns6-N/?igshid=6pydyzlg1nah.



crediti foto: ufficio stampa

leggi di più