Il Double Decker di Tannico nel parco della Martesana (Milano)

di Laura Frigerio

Un consiglio: se siete a Milano, non dovreste assolutamente prendere impegni il 5, 6, 7 luglio. Dovete infatti sapere che Tannico, l’enoteca online di vini italiani più grande del mondo, porta il suo Double Decker, l’iconico bus inglese a due piani, nel verde del parco della Martesana.

Il bus, adibito a bar e area di ristoro, sarà al centro di una serie di eventi a ritmo di musica. Dalla colazione, al Brit-Nic, alle animazioni per i più piccoli, fino all’aperitivo e dj set notturno, il Double Decker di Tannico rinfrescherà i caldi weekend meneghini con la musica dei dj dell’Atomic fino all’1 di notte.

Tra le varie attività anche l’eclettico karaoke di Ariele Frizzante, con un repertorio per giovanissimi e non, che spazia dal Britpop a pezzi evegreeen.

leggi di più

Lorenzo Riva chiude Moda Movie

di Redazione

La 23esima edizione di Moda Movie, evento dedicato alla moda, si è conclusa in eleganza e bellezza con la collezione L’Or di Lorenzo Riva.

Gli abiti del celebre stilista hanno impreziosito la premiazione dei vincitori del concorso per fashion designer, che da anni fa di Cosenza, per qualche giorno, la capitale della moda italiana.

La sfilata delle creazioni di Lorenzo Riva è stata il coronamento di una serata improntata sulla sobrietà, condotta con verve ed altissima professionalità da Nino Graziano Luca (che dell’evento è stato anche il regista moda), Valeria Oppenheimer e Claudia Andreatti. Lorenzo Riva ha presentato una collezione di abiti strutturati strepitosi con i tessuti più prestigiosi nelle nuance verdi, crema, rosa antico ma anche neri.

Nel corso della sua premiazione Lorenzo Riva si è complimentato pubblicamente con Nino Graziano Luca affermando: “In sessant’anni di carriera internazionale questa è stata la più bella regia moda di una mia sfilata. Nino Graziano Luca ha realizzato delle coreografie ritmate e poetiche che coniugate alla preziosità dei miei abiti hanno finito per creare un tutt’uno armonico e poetico”.

Grandi nomi dell’Alta Moda sono giunti in Calabria negli anni grazie al progetto dell’associazione Creazione e Immagine presieduta da Sante Orrico: da Addy van den Krommenaker a Raffaella Curiel, da Giada Curti a Sabrina Persechino, e ancora Cangiari, Nino Lettieri, Tony Ward e tanti altri.

Ad aggiudicarsi il premio Moda Movie 2019 il duo siciliano composto da Chiara Vinci e Maria Francesca Miccichè; al secondo e terzo posto Alessandra Pucci, di Acri ed Eralda Muca, di Vercelli. Il premio della giuria Junior è invece andato a Salvatore Scardina, giovane stilista palermitano. Durante la kermesse sono stati inoltre assegnati il Press Award alla giornalista del Sole 24 Ore Chiara Beghelli, lo Special Award all’esperto di comunicazione Antonio Gallo e il premio Jacqueline al direttore di ottoetrenta.it Fiorenza Gonzales. All’azienda Amarelli di Rossano il premio Cultura e Imprenditoria, ritirato dall’amministratore delegato Fortunato Amarelli.

Hanno calcato il palcoscenico del teatro Rendano anche l’attrice Jennifer Mischiati, la storica dell’arte Alessandra Cesselon, l’imprenditrice di moda Ino Mantilla, lo stilista Mauro Gala, il dirigente della Soprintenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Marco Pagano, il direttore vendite Kemon Giovanni Barbieri, il prefetto di Cosenza Paola Galeone, l’assessore regionale alla Cultura Maria Francesca Corigliano, l’assessore comunale al Marketing territoriale Rosaria Succurro e il presidente dell’Asit Rachele Celebre. Apprezzata l’esibizione delle danzatrici Anna Chiara Gallo e Valentina Militano della compagnia Balletto di Calabria.

I premi di Moda Movie 2019 sono stati realizzati da Silvio Vigliaturo, Orafi Perri, Tonino Gallo e Pierluigi Morimanno. La serata dedicata alla moda è stata preceduta dall’Evento Cinema, al Modernissimo di Cosenza, durante il quale sono stati assegnati i riconoscimenti ai partecipanti del concorso per giovani registi, novità di questa edizione.

leggi di più

Parata di stelle al Novara Dance Experience

di Laura Frigerio

È stata inaugurata ieri l’edizione 2019 del Novara Dance Experience, festival internazionale che prevede una serie di eventi imprendibili fino al 15 giugno.

Obiettivo della manifestazione (realizzata in collaborazione con il Comune di Novara e in co-produzione con il Teatro Coccia di Novara) è valorizzare la danza in Italia, in assoluta controtendenza rispetto a quanto accade nel nostro paese.

Direttore Artistico è Francesco Borelli, già danzatore e direttore editoriale della Testata giornalistica Dance Hall News: “Vorrei, come accade all’estero, che le istituzioni italiane si accorgessero della bellezza della danza, valorizzandola e rispettandola. Il Comune di Novara ha raccolto questa sfida abbracciando questo progetto”.


Ieri è iniziato il concorso che prosegue anche oggi (Categorie: Danza classica, danza di carattere, moderna e contemporanea) con due giurie di grande prestigio, presiedute da Anna Maria Prina, già direttrice della Scuola italiana di ballo del Teatro alla Scala per 32 anni.

Tra i giurati: Gheorghe Iancu, Paola Cantalupo (direttrice artistica e pedagogica del Centre International de Danse Rosella Hightower a Cannes), Laura Comi (direttrice della Scuola di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma), Mauro Astolfi, Luciano Cannito, Shirley Essebom. Sono previste inoltre Masterclass con la Sig.ra Prina, con Keldi, Mauro Astolfi, e con la Sig.ra Paola Cantalupo

. Nel Gala di chiusura interverranno grandi nomi della danza italiana e internazionale. Verranno consegnati anche premi alla carriera a Carla Fracci, Lorella Cuccarini e Anna Maria Prina.

E non è finita qui perché sarà possibile vedere in anteprima il Bolero ballato da Luciana Savignano, in una nuovissima versione.

Alcuni tra i grandi nomi presenti: Anbeta, Alessandro Macario, i primi ballerini del Teatro alla Scala, Claudio Coviello e Virna Toppi, Bruno Vescovo (già primo ballerino del Teatro alla Scala), Franco Miseria (coreografo televisivo e teatrale), Kristian Cellini (danzatore e coreografo internazionale), i primi ballerini della Spellbound Contemporary Ballet, Gisella Zilembo (event manager del Premio Maria Antonietta Berlusconi - MAB) e Antonio Desiderio (manager internazionale).

Ricordiamo che alla danza si unisce l’impegno sociale della Lilit Novara Onlus (Lega Italiana per la lotta contro i tumori).

leggi di più

Friends e Brillantina, musical benefico condotto da Enzo Iacchetti

di Laura Frigerio

Una serata di sorrisi e spettacolo, destinata a scaldare il cuore. È quello che andrà in scena a Milano, all’Auditorium Pime, giovedì 30 maggio alle ore 20.30.

Si tratta del musical “Friends e Brillantina”, che sarà presentato da Enzo Iacchetti e vedrà in scena i ragazzi disabili de L’Arte nel Cuore Onlus.

Dopo il grande successo cinematografico di “Detective per Caso”, il primo film al mondo interpretato da ragazzi disabili e normodotati, attualmente candidato con due nomination al Ciak D’Oro, L’arte nel Cuore Onlus (che ha prodotto la pellicola) torna in scena a teatro con uno spettacolo davvero esilarante. “

"Friends e Brillantina” è una storia sull’amicizia e sull’amore. Al centro un gruppo di ragazzi che si incontrano e si aiutano a superare le difficoltà e a realizzare i loro sogni, spronati dai loro insegnanti a dare il meglio e a restare uniti per raggiungere il loro obiettivi. 

La scelta di ambientarlo negli anni ’50 nasce dalla necessità di conservare quell’atmosfera colorata, briosa e romantica che tanto ha fatto sognare quella generazione e rivive in noi,  facendoci sorridere, commuovere e danzare.

“Friends e Brillantina” è il secondo spettacolo teatrale organizzato dalla sede meneghina de L’Arte nel Cuore Onlus, interpretato da giovani artisti portatori di diverse disabilità, mantenendo fede in questo modo al messaggio di integrazione che da sempre è il focus dell’Accademia: dove c’è il talento non esistono barriere.

Enzo Iacchetti, da sempre impegnato in attività sociali, ha accettato con entusiasmo di intervenire a questa iniziativa per una giusta causa.

“Friends e Brillantina” è sostenuto dalla Fondazione Cariplo, da Gems Gruppo Editoriale Mauri Spagnole Bardi Edizioni, Patrocinato dal Comune di Miano (Municipio 1) e i proventi serviranno per allargare le molteplici attività de L’Arte nel Cuore Onlus.

Volete partecipare? I biglietti possono essere  prenotati allo 06 5413755 oppure scrivendo a info@artenelcuore.it.

leggi di più

HOAS - History Of A Style, la grande moda torna a Torino

di Laura Frigerio

 

Siamo abituati a considerare Milano l’ombelico del mondo della moda, almeno in Italia, però non bisogna dimenticare che anche Torino ha sempre giocato un ruolo importante, anche se forse negli ultimi anni alla città è manca un po’ di visibilità su questo fronte.

Ora però i riflettori torneranno ad essere puntati sul capoluogo piemontese grazie a HOAS – History Of A Style una kermesse di eventi Fashion dove l’abito, l’arte e la manifattura verranno celebrati in modo inedito e contemporaneo.

L'appuntamento è dal 22 al 25 maggio, presso OGR (Officine Grandi Riparazioni) e le maison coinvolte saranno Eleventy, Bagutta, Tom Rebl e Carlo Pignatelli. Ci sarà però spazio anche per giovani designer piemontesi e per un calendario ricco, che comprende non solo fashion show, ma anche installazioni e party.

 

Saranno anche numerosi i personaggi dello spettacolo, della tv e naturalmente della moda che interverranno a questo grande appuntamento. Sono attesi tra gli altri Simona Ventura, Roberto Farnesi, Cristina Chiabotto, Giorgia Wurth, Elena Barolo, Jane Alexander, Enrico Silvestrin, Francesco Ferdinandi, Alessia Ventura, Tommaso Zorzi.

 

L’idea di questo nuovo format di evento nasce dall’incontro di Domenico Barbano, imprenditore e creatore del brand Urbanart, una linea dedicata ai giovani, dalle tendenze molto metropolitane e Benny D’Emilio titolare dell’agenzia Freebestudio per prendere forma sotto la direzione artistica di Alex Pacifico della Alex Pacifico Management.

 

"Sono felice di vedere realizzato questo progetto dopo mesi di lavoro" - dichiara Alex Pacifico e gli fa eco Benny D’Emilio: "Si conclude un anno di faticoso lavoro, mirato a raccontare cosa c'è dietro la realizzazione di una collezione".

"È un racconto del nostro Made in Italy" - aggiunge Domenico Barbano - "E non è un caso se alla fine tutti ci copiano: è perché siamo più bravi".

 

ECCO COSA SUCCEDERA' DURANTE HOAS:

 

22 maggio 2019 - Eleventy con la sua inconfondibile cifra wabi sabi, essenziale, urbana e autentica. 

Marco Baldassari, direttore creativo per la linea uomo di Eleventy dichiara “Sono felice di aprire con le nostre creazioni questa nuova Kermesse. Torino è stata una delle prime città a credere nella moda, nell’abilità sartoriale e nell’eccellenza artigianale, che hanno un profondo legame con la vocazione del nostro Brand. La nostra sfida è stata infatti, fin da subito, quella di portare oltre confine la grande tradizione manifatturiera italiana, scegliendo di basare la produzione su una rete di micro imprese artigiane che selezioniamo per eccellenze e specializzazioni. Le mani esperte dei nostri maestri artigiani ci permettono ancora oggi di raccogliere  ampi consensi in tutto il mondo, con l’orgoglio di essere italiani”.

 

23 maggio 2019 - Bagutta con la sua rivisitazione contemporanea della classicità 

Vanna Quattrini, designer della linea donna Bagutta, afferma: "Sono davvero felice di partecipare a questa prima edizione di History Of A Style. Presenteremo la nuova collezione donna di Bagutta che ho realizzato immaginando i desideri delle donne, interpretandoli attraverso capi classici senza tempo che fossero al contempo innovativi e divertenti, giocando con volumi, fit, colori e tessuti, strizzando l'occhio alle nuove tendenze e a una femminilità sempre più evidente ed espressiva".

 

24 maggio 2019 - Tom Rebl con il suo stile avanguardista e contemporaneo

Tom Rebl dichiara: “Sono molto contento di poter essere uno dei protagonisti qui a Torino perché a differenza dei classici eventi della moda mi da la possibilità di raccontare a 360 gradi la storia e l’identità del mio brand. Grazie a questa stupenda location di OGR e all’unicità dell’organizzazione posso mostrare le peculiarità della mia identità legata alle arti visuali, alla danza e alla creatività".

 

25 maggio - Carlo Pignatelli con i suoi abiti da cerimonia neo romantici

Francesco Pignatelli, creative director Carlo Pignatelli, afferma: “Per noi questo evento è un omaggio a Torino e all’artigianalità pura del vero Made in Italy, che da sempre ispira e fa parte del dna Pignatelli. Per questo ho accolto con entusiasmo l’invito a partecipare al progetto di Hoas. Aprire le porte della maison, facendo immergere gli ospiti in una vera experience farà apprezzare il grande lavoro manifatturiero che sta dietro ogni singola creazione. Suscitare l’emozione dei clienti, riuscire a indirizzare i loro gusti, dare risposte ai loro sogni è il motivo che ci porta a realizzare le nostre collezioni”.

 

 

Quattro grandi firme della moda, per quattro intense giornate, dove ogni maison sarà raccontata con un percorso unico e innovativo, che si svilupperà in ambientazioni digitali, virtuali e sartoriali, fino ai momenti clou del Fashion Show. Gli ospiti entreranno nel mondo di ogni stilista e impareranno dunque a conoscerne le origini, la storia e le caratteristiche percorrendo le tre stanze (room): la Room Multimediale, un viaggio suggestivo nel mondo della maison grazie a 6 maxi schermi di cui uno supportato dalla coinvolgente realtà aumentata; la Room Photo Gallery con un’installazione di grande impatto visivo realizzata con  preziosi tessuti su cui saranno riproposti alcuni scatti che ripercorrono la storia del designer e dell’azienda; la Room Sartoriale una sala che permetterà agli ospiti di ammirare da vicino alcune delle più belle creazioni  degli stilisti.

 

La tecnologia e la moda si fondono anche durante le sfilate per uno spettacolo live davvero unico! Per la prima volta in assoluto, una regia live in realtà virtuale a 360° permetterà a chi potrà collegarsi a Facebook o Youtube di assistere alle sfilate in diretta. Chi possiede un semplice visore avrà addirittura la sensazione di essere lì sul palco e godersi le sfilate in prima fila.

 

Ma HOAS – History Of A Style è anche una vetrina importante per dodici fortunati stilisti piemontesi (di origine o di adozione). Tre diversi esponenti dell’avantgarde della moda made in Turin ogni giorno potranno esporre le loro creazioni per raccontare la propria storia, per sottolineare come anche le piccole realtà locali siano, per la moda, delle vere eccellenze. Questi designer avranno l’onore di confrontarsi ogni giorno con oltre 100 talenti in erba del terzo e del quarto superiore dell’Istituto di Istruzione Superiore Romolo Zerboni e dell’IIS Bodoni Paravia. Gli studenti visiteranno le Officine per conoscere gli stilisti, entreranno in contatto con il loro mondo, cercando così di comprendere quali sono le vere peculiarità di questi maestri dei tessuti piemontesi e quanto sia importante il nostro Made in Italy.

 

COME PARTECIPARE:

L’apertura al pubblico delle Officine è prevista dalle 16:00 alle 24:00, per accedere all’interno dell’area manifestazione basta accreditarsi sul sito www.hoas.it, compilare il form e attendere la conferma dell’avvenuto accredito. È possibile assistere anche alle sfilate, sempre accreditandosi sul sito, i posti sono limitati.

 

leggi di più

Magnum torna al Festival di Cannes

di Laura Frigerio

Magnum, autorità mondiale nel campo del piacere, è tornato sul luogo del delitto ovvero il Festival di Cannes.

Nella giornata di ieri ha ospitato nel suo spazio sulla Croisette personaggi come Aya, Dabiz Munoz, Palina Rojinski, Clara Amfo e Cristiano Caccamo che hanno entusiasmato la folla con storie audaci e piene di piacere delle loro vite.

Il panel si è concluso con un’esibizione della pop-star Rita Ora. Quest’ultima era presente anche al party serale, durante il quale è stata festeggiata la campagna #NeverStopPlaying, che ha lo scopo di incoraggiare le persone ad osare nell’essere se stesse, seguendo ciò che porta loro vero piacere.

La serata è stata giocosa e disinibita,a partire dal dress code ovvero “bold and playful”. Inoltre gli ospiti hanno potuto ammirare anche le performance indimenticabili di due superstar francesi, Aya Nakamura e Kiddy Smile, quest’ultimo tornato ad esibirsi per la seconda volta dopo il 2016, accompagnato dalle sue drag queen all’insegna del fashion-look.

leggi di più

Steflor propone un corso di giardinaggio dedicato alle rose

di Redazione

Dopo il successo dei Tulipani delle Meraviglie, continuano gli eventi di Steflor di Paderno Dugnano (in Via Erba 2).

Nel mese di maggio (dal 4 al 26 maggio) spazio al “Festival delle rose-amo...rosa...mente!”, con una vasta esposizione di 250 varietà (rose profumate, rose rampicanti, rose in vaso, rose a cespuglio in tantissimi colori, forme e dimensioni) e anche molti eventi, nel consueto stile di Steflor, leader del settore green.

SABATO 18 MAGGIO dalle ore 15:30
Corso di giardinaggio dedicato al mondo delle rose per adulti, in collaborazione con “Arena vivai”
Si parlerà di:
- I passaggi nel tempo
- Le rose moderne
- Ibridi di Tea
- Più di 10 varietà di rose nei sui dettagli!

Verrà spiegato quali sono le più robuste, le più affascinanti, le più profumate...
Ma soprattutto si cercherà di rispondere alla domanda: Qual è la Rosa che fa per me? Come si allevano?
E poi: l'esposizione corretta, terreno migliore, potatura e tanti argomenti ancora!

Iscrizione gratuita - Costo partecipazione 5€
A tutti i partecipanti verrà rilasciato un buono del 10% da spendere su tutte le rose della mostra mercato!

ISCRIVITI SUBITO: info@steflor.it

leggi di più

Yamamay: chi c'era all'evento di Milano

di Laura Frigerio

Yamamay ha organizzato, nel nuovissimo store in Piazza Cordusio a Milano, un evento molto glamour in collaborazione con il magazine Grazia.

Un summer cocktail al quale hanno partecipato numerosi Vip (da Simona Ventura a Catrinel Marlon), influencer, lettrici del magazine e clienti, sulle note mixate da Niki DJ e la violinista Eleonora Montagnano.

Guardate la gallery qui sotto e scoprire chi c'era.

leggi di più

Parata di star per Musicanti

di Redazione

“Musicanti. Il Musical con le canzoni di Pino Daniele” è arrivato anche al Teatro Olimpico di Roma, dove è stato applaudito da tanti vip, entusiasti ed emozionati.

Tra loro, Lorella Cuccarini,Michele Guardì, Roberta Morise, Maria Rosaria Omaggio, Pino Ammendola, Massimiliano Bruno, Carolina Rey, Adriana Russo, Pamela Camassa, Barbara Bonanni, Jane Alexander, Vittoriana Abate, Simone Billi, Cataldo Calabretta, Raffaella Camarda, Nathalie Caldonazzo, Patrizia Pellegrino, Francesco Ferdinandi, Gilles Rocca, Alessandro Cecchi Paone, Metis Di Meo, Nicola Vizzini, Nicola Timpone, Barbara Di Palma, Vincenzo Mingolla, Fabio 2U, Noemi Giangrande, Cosetta Turco, Ira Fronten, Matteo Bompani, Carlo Belmondo, Alina Person e Simone Gallo.

Un’opera prima assoluta, prodotta da Ingenius Srle curata nella direzione artistica da Fabio Massimo Colasanti, che resterà in scena a Roma fino a domenica 12 maggio e poi ritornerà a Napoli, la città dalla quale è partita. Appuntamento all’Arena Flegrea, sabato 8 giugno, alle 21 per l’unica data del musical in Campania. Pino Daniele ha saputo restituire le molteplici identità di una città difficile, densa di culture e ricca di contraddizioni.

In “Musicanti”, le vicende dei personaggi si intrecciano con le canzoni che hanno emozionato migliaia di persone, tramandate di generazione in generazione, come un patrimonio prezioso. “Na Tazzulella ’e cafè”, “A me me piace ’o blues”, “I say I sto ’ccà”, “Napule è”, “Viento”, “Je so pazzo”,“Cammina cammina”, “Lazzari felici”, “Musica musica”, “Quanno chiove” e alcune canzoni tratte dal repertorio successivo, come “Che soddisfazione” e “Anima”, diventano i quadri in cui si muove un cast di talentuosi artisti, Noemi Smorra (Anna), Alessandro D’Auria(Antonio), Maria Letizia Gorga (Donna Concetta), Simona Capozzi (Rita), Pietro Pignatelli (Dummì), Enzo Casertano (Tatà), Francesco Viglietti (Teresina), Leandro Amato (‘O Scic), Ciro Capano (Nonno), accompagnato sul palco da una “resident band” d’eccezione, composta da celebri musicisti “amici” di Pino, Fabio Massimo Colasanti, chitarra; Roberto d’Aquino, basso; Alfredo Golino, batteria; Simone Salza, sax; Elisabetta Serio, pianoforte-tastiere. Un suono sofisticato e fedele alla produzione di Pino Daniele, curato dal sound engineer storico del Lazzaro Felice, Fabrizio Facioni; e uno straordinario disegno luci firmato dal lights engineer Marco Palmieri.

“Un rispettoso omaggio e la celebrazione di un artista immenso, affinché la sua musica e la sua straordinaria forza poetica continuino ad essere conosciute e apprezzate – afferma il produttore Sergio De Angelis – Al centro di Musicanti c’è l’unicità di un maestro innovatore della tradizione italiana ed è proprio nel rispetto di questa unicità che Musicanti mette insieme tutte le forme di arte da palcoscenico: teatro, musica e danza. Il pubblico sta dando ragione al lunghissimo lavoro fatto con Fabio Massimo Colasanti, stretto collaboratore di Pino per più di vent’anni, musicista in numerose produzioni di prestigio italiane e internazionali ed editore musicale. Una straordinaria ‘Standing ovation’ è diventata la chiusura di ogni spettacolo. Io sono là, in ogni teatro e ogni teatro mi ha regalato la stessa forte emozione!”.

La storia inedita, scritta da Alessandra Della Guardiae Urbano Lione, è quella del giovane Antonio, che torna nella sua Napoli per un lascito testamentario. Il misterioso benefattore è suo padre, di cui non ha mai saputo niente. Sconvolto dalla notizia, vuole liberarsi dell’immobile ma scopre che si tratta di uno storico locale di musica, il “Ue Man”. Il ragazzo è costretto a restare a Napoli e a gestire la situazione, lo farà grazie all’aiuto umano e psicologico di un artista di strada, Dummì. Conoscerà Anna, la cameriera e cantante del locale, e il suo amico Teresina, rincontrerà Rita, si difenderà dai tranelli di un delinquente, ‘O Scic. Resterà ammaliato dai racconti di Donna Concetta e Tatà e aprirà il suo cuore incontrando il nonno di Anna. La presenza di Antonio in questo luogo tanto odiato troverà un perché.

Il calendario aggiornato del tour è disponibile sul sito ufficiale: www.musicanti.show.

leggi di più

CHI E’ CHI SPRING AWARD 2019

di Redazione

Lo scorso 8 maggio al Baglioni Hotel Carlton di via Senato, nella rinnovata cornice del Caffè Baglioni, si è tenuta la terza edizione dei CHI E’ CHI SPRING AWARDS ovvero i premi che Cristiana Schieppati, direttore del CHI E’ CHI, assegna in occasione di Milano Food City.

L’evento, patrocinato dal Comune di Milano, ha la media partnership de La Cucina Italiana che per l’occasione ha ricevuto un particolare riconoscimento per il 90° anniversario. Maddalena Fossati Dondero direttore del brand La Cucina Italiana è stata premiata da Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività Produttive, Moda e Design del Comune di Milano e dallo chef Davide Oldani.

Per festeggiare questa ricorrenza tutti i vincitori hanno ricevuto in omaggio un corso di cucina presso La Scuola de La Cucina Italiana. La premiazione ha visto protagonisti gli ambasciatori dello “spring mood” che lavorano con passione, entusiasmo ed energia e che con la loro positività trasmettono empatia in diversi settori.


Hanno ricevuto i CHI E’ CHI SPRING AWARDS 2019:
CHEF - Nicola di Lena (Pastry Chef, Mandarin Bar & Bistrot e Ristorante Seta)
PERSONAGGIO TELEVISIVO - Ellen Hidding COMUNICAZIONE - Rosa Fanti, moglie di Carlo Cracco LEGAMI DI FAMIGLIA - Raffaella e Gigliola Curiel, stiliste alta moda e ambasciatrici del made in Italy.
AZIENDA GREEN - Chiara Rossetto, Amministratore Delegato di Molino Rossetto
IMPRENDITRICE INNOVATIVA - Cristina Fogazzi, @EstetistaCinica
INFLUENCER - Giulia Valentina
UNA VOCE PER LE DONNE - Jo Squillo, cantante e conduttrice televisiva
RISTORANTE - Enrico Buonocore, Langosteria.

L’evento è stato organizzato in collaborazione con SEAT (Casa automobilistica di Barcellona e parte del Gruppo Volkswagen) con la partecipazione di Juliana Moreira, SEAT ambassador, come madrina della serata. A lei il compito di consegnare tutti i CHI È CHI SPRING AWARDS 2019. Inoltre SEAT Tarraco, il SUV di grandi dimensioni recentemente lanciato dal marchio, ha accompagnato gli ospiti al Baglioni Hotel Carlton interpretando alla perfezione lo Spring Mood dell’evento, con una versione appositamente brandizzata per l’occasione. Infine, un’edizione speciale di SEAT Arona esposta nel giardino dell’hotel ha catturato gli sguardi dei presenti con i suoi colori il suo design a tema.

I Chi è Chi Awards sono supportati da Calearo Antenne, leader nella connettività ed ha visto la partecipazione del Presidente Massimo Calearo Ciman. Ferrarini, storico marchio fondato nel 1956, riconosciuto in tutto il mondo per i suoi prodotti simbolo del Made in Italy ha presentato un angolo gourmet con due nuovi prosciutti cotti top di gamma 100% italiani, il “Big Storico” e “Il Nazionale” e diverse specialità di salumeria accompagnate da prodotti dell’azienda agricola Ferrarini come il Parmigiano Reggiano Dop.

Apprezzato come sempre l’angolo gourmet offerto dal Baglioni Hotel Carlton con degustazione accompagnata dai vini dell’Azienda Mazziotti di Bolsena (TV), fondata nel 1900. MOOD è la style water della serata. E’ l’acqua di chi consapevolmente sceglie il proprio stile, di chi cerca un accessorio che possa rappresentarlo in ogni momento. Con il nuovo payoff "your style water" Acqua MOOD non impone uno specifico stile ma è complice delle persone dando loro la possibilità di esprimere il PROPRIO, UNICO STILE. Naturale e frizzante, in una bottiglia trasparente dal design fortemente distintivo, è disponibile nei formati 500 ml e 810 ml.


Collistar ha regalato agli ospiti il Fluido di Idratazione Profonda della Linea Speciale Corpo Perfetto, arricchito con l'estratto di Peonia Italiana e contenente l'Idro-Attiva® Complex. Per i vincitori invece uno speciale set di trattamenti per il viso della Linea l'Idro-Attiva®, sempre con l’estratto di Peonia Italiana, e alcune specialità della Linea Uomo.

La profumazione della serata è affidata a Wally, Casa Fondata nel 1925 che ha omaggiato con i profumatori d’ambiente realizzati artigianalmente nei laboratori di Montemurlo, utilizzando materie prime Made in Italy.

foto credit @stefanotrovati

leggi di più