Il Golden Peach di Miriam Leone è firmato da DD The Studio

di Laura Frigerio

Cosa ne pensate del nuovo hairlook di Miriam Leone? A noi piace tantissimo ed è merito di DD The Studio.

Dopo l’iconico rosso sfoggiato al suo recente matrimonio con Paolo Carullo, il Direttore Creativo Davide Diodovich e la Master Colorist Francesca Nicotra di DD The Studio hanno realizzato, per le esigenze professionali dell’attrice, un biondo caldo e avvolgente.

Si tratta di un Golden Peach che mantiene profondità alla radice mentre i riflessi oro intenso delle lunghezze illuminano il viso ed esaltano lo sguardo di Miriam Leone.
Ricordiamo che dal 14 ottobre potremo rivederla al cinema con il film “Marilyn ha gli occhi neri”.

Per chi fosse interessato: DD The Studio si trova in via Aurelio Saffi 25 a Milano.








crediti foto: Instagram

leggi di più

Innovazione e sostenibilità nei nuovi ingredienti di ROELMI HPC

di Redazione

ROELMI HPC (Health and Personal Care), eccellenza industriale italiana leader nella produzione di ingredienti attivi e funzionali per la cosmetica e la nutraceutica, prosegue il suo percorso nello sviluppo sostenibile, introducendo sul mercato un portfolio di nuovi prodotti ad alte prestazioni, frutto dell’innovazione scientifica e del profondo know-how tecnologico.

Le novità presentate a settembre arrivano dal campo della biofermentazione e dalla valorizzazione di frazioni vegetali. Nel segmento nutraceutico, ROELMI HPC lancia SelectSIEVE® Libra, ingrediente attivo naturale per la gestione dell’equilibrio tra appetito e sazietà - oltre che per il controllo degli attacchi di fame - che favorisce il successo di piani alimentari destinati al controllo del peso.


Formulato con estratti naturali di salvia (Salvia officinalis L.) e gelso (Morus alba L.), SelectSIEVE® Libra presenta un profilo di molecole fitochimiche specifico, dall’elevata efficacia biologica, risultato dei moderni processi di estrazione che consentono di preservare le proprietà degli attivi naturali contenuti nelle parti delle piante selezionate. Da un processo di produzione basato sull’utilizzo di sottoprodotti dell’olio di oliva provenienti dall'industria alimentare nasce, invece, una delle ultime novità di ROELMI HPC in ambito cosmetico.

Risultato di un approccio orientato alla salvaguardia dell'ambiente attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili, Olifeel® Glow - agente sensoriale di derivazione naturale caratterizzato da un ricco effetto di emollienza - rappresenta un passo avanti nella ricerca di opportunità create dalla tecnologia di frazionamento dei sottoprodotti delle olive in grado di creare ingredienti cosmetici specifici. Ne deriva una gamma di ingredienti ad alte prestazioni ottenute dall'elevata purificazione di frazioni di Olea Europaea (pianta autoctona del bacino del Mediterraneo) che consentono ai formulatori di lavorare in completa libertà nella scelta di un ingrediente naturale selezionato per le sue proprietà chimiche o funzionali. Con l’innovativo EquiBioticsTM LRh l’azienda si spinge verso un altro orizzonte, esplorando tecnologie all'avanguardia per una nuova era di ingredienti dedicati al benessere dell’ecosistema cutaneo.


Passando dalla nutraceutica alla cosmesi, ROELMI HPC ha progettato ingredienti specifici per la cura del microbiota tramite applicazione topica: prima sviluppando ingredienti che mantengono l’equilibrio del microbiota cutaneo soggetto a stress esterni, poi utilizzando ingredienti di derivazione probiotica. La rivoluzione olistica alla routine di bellezza in cui la chiave principale è la promozione di un ecosistema equilibrato preservando o ripristinando l'armonia naturale tra la barriera cutanea e il suo microbiota.

EquiBioticsTM LRh è un ingrediente di derivazione probiotica ottenuto da L. rhamnosus LRH020 tramite processi biotecnologici innovativi che ne preservano l’integrità strutturale e allo stesso tempo, ne amplificano le proprietà sensoriali cosmetiche. EquiBioticsTM LRh è efficace nel contrastare i danni causati da agenti aggressivi multifattoriali. Attraverso un triplice meccanismo d'azione, EquiBioticsTM LRh dimostra una particolare efficacia, (convalidata tramite test in-vitro e in-vivo) nell’aiutare a rafforzare le naturali difese della pelle, nel prevenire la colonizzazione di agenti patogeni e nel fornire apporto metabolico al microbiota cutaneo fisiologico.









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Milano Fashion Week: l'hairlook di Missoni curato da Moroccanoil

di Laura Frigerio

L’edizione della Milano Fashion Week appena conclusasi (la prima quasi tutta in presenza, dopo qualche tempo) ha visto protagoniste le collezioni Spring/Summer 2022.

Per rafforzare l’impatto delle creazioni delle varie maison si sono rivelati fondamentali (come sempre) alcuni particolari, tra cui l’Hairlook.

È per quello che Missoni si è affidato all’Hair Designer Holly Smith per Moroccanoil.

“Per valorizzare questa collezione assolutamente iconica, originale e in continuità con il DNA di Missoni, ho voluto creare un look ‘out of the shower’ morbido ma con struttura, creando una tenuta sulla parte superiore e un effetto spettinato totalmente controllato sulle lunghezze” - racconta Holly Smith, leading stylist Moroccanoil.

I prodotti usati? Moroccanoil Treatment/Treatment Light, Moroccanoil Volumizing Mist, Moroccanoil Curl Defining Cream, Moroccanoil Luminous Hairspray Strong, Moroccanoil Molding Cream, Moroccanoil Smoothing Lotion, Moroccanoil Hydrating Styling Cream e Moroccanoil Glimmer Shine.








Photo Credit: Matteo Cavalleri per Moroccanoil

leggi di più

Avon per la prevenzione del tumore al seno

di Redazione

Avon, azienda leader mondiale nel settore beauty nel canale della vendita diretta di prodotti cosmetici, parte del Gruppo Natura &Co, da sempre si impegna ad aiutare le donne a conquistare il loro potere e a migliorare la loro vita, sostenendo concretamene le cause femminili, tra cui la prevenzione e la lotta contro il tumore al seno.


Per celebrare 135 anni di successi nel mondo della bellezza e del grande supporto nei confronti delle donne, Avon donerà 1,35 milioni di dollari che si aggiungono agli 1,1 miliardi di dollari raccolti e donati da Avon e dalla Fondazione Avon per le Donne nel corso degli anni, impegnandosi nuovamente a contribuire ed arricchire le cause che più interessano le donne di tutto il mondo. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), nel 2020 è stato diagnosticato il cancro al seno a 2,3 milioni di donne nel mondo, mentre i decessi sono stati 685.000. Alla fine del 2020 è stato calcolato che 7,8 milioni di donne nel mondo convivevano con il cancro al seno dopo aver ricevuto una diagnosi nei precedenti cinque anni.

Purtroppo, la pandemia ha ritardato screening, diagnosi ed interventi causando conseguenze preoccupanti nei malati oncologici. Si conta infatti un calo delle visite di screening in Italia pari al 37,6%. Ciò ha reso urgente più che mai la necessità di garantire che tutti conoscano i rischi, i segnali per prevenire il cancro al seno e quando chiedere aiuto. Anche quest’anno, Avon collabora con partner autorevoli che da anni sono impegnati in prima linea in importanti progetti nel campo della ricerca e della prevenzione come Fondazione Humanitas per la Ricerca, La Forza e Il Sorriso, Europa Donna Italia e 1Caffè Onlus. Avon inoltre raccoglie fondi attraverso i prodotti Nastrino della Solidarietà, presenti sui Cataloghi Avon e sulla piattaforma digitale www.avon.it .

Ad Ottobre, in occasione del mese della prevenzione per il tumore al seno, un appuntamento ormai imperdibile per ricordare a tutte le donne l'importanza della prevenzione, oltre ai prodotti Nastrino della Solidarietà tra cui compare l’iconica Spilla Promise Enamel (3,99 €) e una pratica Tazza da Viaggio con coperchio in silicone ( 7,99 € - 500 ml), un’intera sezione di prodotti beauty presenti nel catalogo di Ottobre sarà dedicata interamente alla beneficenza. Parte del ricavato di questi prodotti specifici verrà infatti devoluto a supporto di associazioni benefiche a livello locale e nazionale che sostengono la lotta contro il tumore al seno.

Nel mondo, Avon e la Fondazione Avon per le Donne hanno donato 1,1 miliardi di dollari per il cancro al seno e finanziato lo screening sanitario al seno per più di 20 milioni di donne, dandosi come obiettivo di educare e raggiungere 100 milioni di donne sulla malattia ogni anno. Solo nel 2020 Avon ha donato 4,2 milioni di dollari a livello globale per sostenere l'educazione sul cancro al seno attraverso donazioni, campagne educative e altri eventi di sensibilizzazione; ha aiutato 300.000 persone grazie ai finanziamenti delle ONG che sostengono la ricerca e la lotta contro il tumore al seno e ha venduto oltre 18 milioni di prodotti i cui profitti sono destinati a questa importante causa sociale. Questi importanti traguardi, raggiunti a livello mondiale, sono stati possibili grazie al sostegno di donatori, dei Consulenti Avon e dei clienti.

“Crediamo che un mondo migliore per le donne sia un mondo migliore per tutti. Avon da sempre ha a cuore la tutela delle donne con particolare attenzione ai programmi che migliorano la loro vita e quella delle loro famiglie. Grazie ai progetti benefici che Avon sostiene ogni anno in collaborazione con le Onlus di tutto il mondo, siamo in grado di informare milioni di donne su prevenzione e segnali, perché le diagnosi precoci permettono di salvare vite umane e vogliamo, attraverso il nostro impegno sociale, che sempre più donne sappiano come agire per non sentirsi mai sole” – commenta Alessandro Mirandola, General Manager di Avon Italia.












crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Federica Pellegrini nuova ambassador di Yves Rocher

di Laura Frigerio

La campionessa Federica Pellegrini è la nuova ambassador di Yves Rocher.

Da settembre sarà lei il volto della nuova Linea Skincare, nata dall’unione della scienza delle piante con la biotecnologia marina creando un’innovazione 100% vegetale e dall’efficacia brevettata.

Combattiva, indipendente e soprattutto dal carattere vincente, Federica è stata una delle protagoniste delle Olimpiadi di Tokyo, dove ha conquistato la quinta finale olimpica consecutiva nei 200m sl, la sua storica specialità.

Icona di grazia, potenza e determinazione, Federica Pellegrini è l’interprete perfetta per questa linea, anche per via del suo legame con l’acqua e la natura.


“La mia vita è in costante movimento - afferma Federica Pellegrini - per questo dedicarmi a me stessa è così importante. Al mattino e alla sera cerco sempre di prendermi del tempo per me, senza questi momenti non riuscirei a dare il massimo. Per me la bellezza è legata al concetto di benessere e la mia beauty routine è un modo per concentrarmi su me stessa e ripagare la mia pelle e il mio corpo per gli intensi sforzi a cui li ho sottoposti".

A partire dal 29 settembre, sarà possibile scoprire la campagna, sintonizzandosi sulle pagine IG @YvesRocherItalia e @FedericaPellegrini e sul sito Yves Rocher.









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Truccazzi by Layla Cosmetics: Tommaso Zorzi ospita Andrea Dianetti

di Redazione

Seconda puntata per “Truccazzi”, il nuovo format di interviste live su Instagram di Layla Cosmetics che vede la partecipazione di Tommaso Zorzi.

Un format inedito che, con cadenza mensile, alternerà nella discussione e nel confronto personaggi noti del mondo maschile alle prese con la realizzazione di make up professionali e genderless.

Per la nuova puntata l’appuntamento è live su @laylacosmetics il 30 Agosto alle ore 19.00.
Protagonisti Tommaso Zorzi, Babila Spagnolo e il primo ospite d’eccezione, Andrea Dianetti, attore, regista e cantante italiano. Intratterranno insieme consentendo al pubblico di imparare divertendosi, con tanta ironia.








crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

I migliori solari dell'estate 2021

di Laura Frigerio

L’estate sta finendo (giusto per citare l’omonima canzone dei Righeira) e così abbiamo pensato di parlarvi dei solari che in queste calde settimane si sono rivelati dei veri must have beauty. Anche perché, ricordiamolo, è importante continuare a proteggere la nostra pelle dai raggi solari (sia in città che nelle località di vacanza).
Ecco la nostra piccola, ma speriamo preziosa guida.

TAN GLOW DI VERALAB
È un siero che, grazie all’acido ialuronico e all’eritrulosio, fissa e intensifica l'abbronzatura, oltre a fornire un boost di idratazione, lasciando la tua pelle morbida e dorata.

GOLDEN HOUR DI VERALAB
È una crema formulata con l’innovativo Pentapeptide Glow-Boosting, in grado di stimolare ed esaltare il naturale colorito della pelle e valorizzare l’incarnato in modo assolutamente personalizzato. Il suo principio attivo contribuisce inoltre a rinforzare le difese naturali cutanee e a ridurre lo stress ossidativo.
Golden Hour non è un autoabbronzante, il suo principio attivo agisce dall’interno, nella parte più profonda dell’epidermide e, legandosi ad un recettore presente nella nostra cute, crea una stimolazione fisiologica naturale che si traduce in un aumento della sintesi di melanina. Per attivarsi necessita di una minima percentuale di raggi UV (circa 15-20 minuti al giorno).

COLLEZIONE SOLARI DI ACQUA DELL’ELBA
Proteggere e idratare la pelle: questa la mission di questa linea, che comprende creme solari viso e corpo, Scrub Esfoliante e Crema Doposole. Sono state studiate formule specifiche per il corpo (SPF 15, SPF 30, SPF 50+) e il viso (SPF 30, SPF 50+) ideate con un fattore di protezione specifico per ogni tipologia di pelle e arricchite con il Complesso Ultra Marine Complex, composta da Acido Ialuronico, Alga Corallina e un Cocktail Marino dalle proprietà lenitive e anti-aging.
Nello Scrub Esfoliante Delicato per il Corpo troviamo invece l’estratto di Ibisco e l’Acqua di Elicriso, che favoriscono invece un’azione anti-ossidante, lenitiva e rinfrescante. Infine la Crema Doposole contiene un concentrato di attivi marini, alghe e preziosa polvere di corallo, abbinato ad un complesso con funzionalità specifiche di protezione contro i danni da esposizione al sole.

SUN PERFECT DI BARO’ COSMETICS
Linea di solari e doposole viso e corpo, altamente performanti. Sono water resistant e contengono estratti di semi d’uva bio coltivata a Barolo e burro di karité. Oltre ad assorbirsi rapidamente svolgono una potente azione rigenerante anti-age, idratano, nutrono e sono studiati in base al fototipo di ogni donna.












crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

MioDottore: i consigli per trasformare la spiaggia in una beauty farm

di Redazione

L’avvicinarsi delle tanto attese vacanze fa spesso pensare a piacevoli giornate da trascorrere in spiaggia per rigenerare corpo e mente. Sebbene sia risaputo che mare, sabbia e sole abbiano un effetto benefico a livello fisico e psicologico, non sempre ci si ricorda che questi elementi naturali possono essere preziosi alleati di bellezza. Ma come fanno le acque marine, i raggi solari e la sabbia a influire sull’aspetto estetico?

MioDottore (piattaforma leader nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo Docplanner) ha coinvolto uno dei suoi esperti, il Dottor Marco Marconi, dermatologo, per approfondire la tematica e condividere 10 regole auree per trasformare le giornate al lido in una sessione di spa e prolungarne gli effetti positivi anche al rientro a casa.

LA PROTAGONISTA IN SPIAGGIA È LA PELLE
In base alle indicazioni dell’esperto della piattaforma, il mare è un alleato speciale della bellezza in quanto contribuisce al rinnovamento cellulare, infatti lo specialista commenta: “Grazie alle proprietà delle sue acque consente un ricambio degli strati più superficiali dell’epidermide, determinando idratazione della cute. In primis quindi ne beneficia la pelle, ma non solo: anche articolazioni e circolazione delle gambe. Mentre il sole, fautore della tintarella che spesso rende più affascinanti e regala una percezione di sé più piacevole, è anche il fattore primario che consente di fare scorta di vitamina D, prezioso elemento che contribuisce al ringiovanimento e all’aumento delle attività anti ossidanti del corpo. A ringraziare per i benefici dell’esposizione ai caldi raggi, ci sono anche ossa e apparato scheletrico e ovviamente l’umore. Infine, la sabbia è un potente scrub naturale che leviga la cute rendendola più liscia e gradevole”.

LE 10 COSE DA FARE PER TRASFORMARE LA PERMANENZA IN SPIAGGIA IN UN PERCORSO BEAUTY COMPLETO
Grazie al supporto dell’esperto, MioDottore ha stilato una top 10 di azioni pratiche che si possono fare in spiaggia in maniera semplice, naturale e anche divertente per migliorare il proprio aspetto estetico, proprio come se ci si trovasse in una spa.
1. Insabbiature: un vero toccasana per la pelle.
2. Passeggiate in acqua: ideali per tonificare la muscolatura.
3. Camminate sul bagnasciuga: perfette per migliorare la circolazione.
4. Coccole di crema: è bene applicare adeguatamente il prodotto solare per avere una pelle bella e protetta.
5. Non solo acqua di mare: è importante idratarsi costantemente bevendo due litri di acqua al giorno, per migliorare il proprio organismo e avere una pelle sana.
6. Mai dimenticare i capelli: è fondamentale proteggere anche la chioma e utilizzare spray solare per evitarne il danneggiamento.
7. Scrub con sabbia e acqua di mare: combinati insieme, questi due elementi combattono le callosità di mani e piedi.
8. Pausa ombra: se ci si ritaglia dei momenti per riposare lontano dai raggi solari e indossare cappelli, i danni da uv e le macchie solari saranno limitati.
9. Idratazione per la pelle: dopo la giornata di sole è basilare utilizzare prodotti che nutrano l’epidermide.
10. Doposole come miglior amico: è indispensabile per consentire alla pelle di migliorare nell’aspetto e al tempo stesso per combattere l’azione sfavorevole dei raggi uv.

COSA FARE UNA VOLTA TORNATE A CASA
È possibile prolungare gli effetti benefici che mare e sole hanno regalato in vacanza anche quando si rientra dalle vacanze mettendo in pratica alcune azioni semplici, ma particolarmente efficaci. Innanzitutto, per mantenere la pelle ben idratata è importante utilizzare costantemente creme idratanti e oli detergenti specifici, prestando attenzione a prodotti non aggressivi e non schiumogeni. In particolare per il viso, per preservare l’abbronzatura più a lungo, si possono applicare maschere a base di avocado e camomilla. Infine, è bene non dimenticare di curare anche la chioma, utilizzando shampoo delicati, e i piedi, da trattare con impacchi idratanti per evitare il ritorno di callosità.
Per essere più belli, oltre che in salute, è buona norma al rientro dalle ferie prestare un’attenzione particolare anche all’alimentazione. Nello specifico, per mantenere i benefici del sole, è importante organizzare menu ricchi di verdure, frutta e fibre. Infine, è cruciale non abbandonare l’esercizio fisico costante, anche se leggero.

Per ottenere consigli relativi ai benefici di mare, sabbia e sole per il benessere e la bellezza della propria pelle, ma non solo, MioDottore mette a disposizione degli utenti la funzionalità di consulenza online, con circa 7.000 esperti disponibili. Nato per far fronte alle esigenze sorte con l’emergenza sanitaria, il progetto consente di incontrare via video gli specialisti della piattaforma, sia che si tratti di un primo colloquio o di appuntamenti di consueto monitoraggio del proprio benessere. Inoltre all’interno del sito, tramite la sezione “Chiedi al dottore”, è possibile rivolgere le proprie domande su dubbi e preoccupazioni ai medici della piattaforma, ricevendo un riscontro professionale entro un massimo di 48 ore.







crediti foto: Adobe Stock

leggi di più

Solari: Everli svela le abitudini di acquisto degli italiani

di Redazione

Durante la stagione più calda dell’anno e con l’avvicinarsi delle tanto attese vacanze, gli italiani si preparano a sfruttare al meglio le giornate all’aria aperta e a farsi scaldare dai raggi del sole, ma sono sempre più attenti a salvaguardare la salute della propria pelle.

Lo conferma Everli (il marketplace della spesa online) che, tramite un’analisi dei propri dati volta a indagare le abitudini di acquisto degli italiani quando si tratta di prodotti solari, ha rilevato un importante incremento nello shopping di tali prodotti nel 2020 rispetto all’anno precedente. Inoltre, Everli ha coinvolto il Dottor Vincenzo Greco, dermatologo di MioDottore per commentare le evidenze emerse, scoprire come selezionare in autonomia i prodotti “giusti” tra gli scaffali e fornire 5 regole d’oro per godersi la tintarella senza preoccupazioni.

NEL 2020 PIU’ CHE RADDOPPIATA LA SPESA DEGLI ITALIANI PER I PRODOTTI SOLARI
Secondo quanto rilevato da Everli, in Italia nel 2020 si è registrato un incremento a tripla cifra (+157%) nella spesa per l’acquisto online (da sito e via app) di prodotti per la protezione di pelle, labbra e capelli al sole, con giugno che ha guadagnato lo scettro di mese in cui si è raggiunto il picco più alto di spesa. Analizzando nel dettaglio i dati della piattaforma e confrontando le abitudini di acquisto online lungo tutta la Penisola, emergono alcune curiosità e interessanti differenze. Pare, infatti, che lo scorso anno i più attenti alla protezione della propria pelle, nonché i maggiori acquirenti di prodotti solari, siano stati nell’ordine i consumatori di Milano, seguiti da quelli di Torino e Roma.
Ampliando però lo sguardo su questa speciale top 10 delle province in cui si sono registrati i maggiori volumi di acquisti, si nota che ci sono due regioni che la fanno da padrone: Emilia-Romagna e Veneto, rispettivamente con 3 (Rimini, Forlì-Cesena e Bologna) e 2 (Verona e Padova) città nel ranking. In questa speciale classifica sono tre le città in cui i consumatori hanno accresciuto maggiormente la propria consapevolezza nell’importanza dell’uso dei solari nel 2020: Padova, dove la spesa in fatto di solari è quasi quintuplicata rispetto all’anno precedente (+393%), seguita da Genova (+252%) e Rimini (+234%).

CHE TIPOLOGIA DI SOLARI PREFERISCONO GLI ITALIANI?
A livello nazionale, quando si tratta di mettere i solari nel carrello, il trend è chiaro: l’attenzione per i più piccoli è in cima ai pensieri dei consumatori, basti pensare che oltre un terzo della spesa per questa categoria merceologica è dedicato ai prodotti per bambini (33,5%). Seguono i prodotti ad alta protezione (31%) e chiudono questo speciale podio i doposole (11%) – purtroppo molto distanti dalle prime posizioni e molto vicini a quelle successive, occupate rispettivamente da oli abbronzanti e miscele a basso SPF (rispettivamente 10% e il 9%), segno che c’è ancora poca attenzione al nutrimento della pelle dopo l’esposizione, almeno per quanto riguarda l’utilizzo di prodotti specifici.
Guardando alla top 10 delle province in cui sono stati acquistati i volumi maggiori di prodotti solari, il trend rispecchia quello nazionale, benché con alcune leggere differenze tra città rispetto all’ordine delle prime due posizioni (a Verona, Rimini, Padova, Milano e Bologna, infatti, hanno la meglio i prodotti ad alta protezione). Uscendo dai confini del podio e guardando ad oli e abbronzanti (che rappresentano la quarta scelta per quattro città su dieci), a Rimini, Torino e Brescia si sono concentrati i volumi di acquisti più elevati. Tuttavia miscele abbronzanti e oli non sono da “demonizzare”. A questo proposito, il Dottor Vincenzo Greco ha commentato: “Ve ne sono di ottimi e sono quelli definiti pro-tanning, contenenti sostanze che contrastano i radicali liberi e idratano la pelle. Se utilizzati a partire da circa 15 giorni prima dell’esposizione solare, aiutano a ottenere un’abbronzatura uniforme, più duratura e senza danni alla pelle. Un ottimo consiglio è quello di usare regolarmente creme doposole, per mantenere la pelle idratata e contrastare la secchezza cutanea foto-indotta. Diversamente, alcuni prodotti contenenti sostanze abbronzanti come il bergamotto, risultano potenzialmente pericolose perché accelerano il danno al DNA e quindi foto-cancerogene”.

COME METTERE NEL CARRELLO I SOLARI GIUSTI?
Secondo l’esperto di MioDottore per scegliere il solare adeguato al supermercato è bene valutare principalmente tre elementi: il fattore di protezione (SPF), i filtri presenti nel prodotto e la stabilità nel tempo (PAO). A proposito del fattore di protezione SPF, ovvero il valore che indica la quantità di radiazioni filtrate, spiega: “Valori di SPF al di sotto di 30 non sono considerati idonei per una corretta protezione solare, soprattutto nei primi giorni di esposizione. Tale considerazione è valida solo se i prodotti sono utilizzati in modo corretto: per tutta la superficie corporea è necessaria l’applicazione di 35ml di prodotto, ovvero la quantità contenuta in una tazzina da caffe, da ripetere circa ogni 2 ore.”

Per quanto riguarda il filtro solare, prosegue: “Esistono due tipi di filtri, quelli chimici, che assorbono i raggi solari, e quelli fisici, che hanno azione coprente. Di regola, sono preferibili quelli fisici per le piccole zone come le labbra o le cicatrici e per i bambini, in quanto la pelle è più delicata e la barriera maggiormente fragile, quindi può assorbire i filtri di natura chimica potenzialmente dannosi. Attenzione al filtro chimico contenuto, alcuni ancora in commercio non sono di ottima qualità e sono potenzialmente dannosi, penetrano nella cute, sono rintracciabili anche nel latte materno, possono provocare allergia da contatto, allergia foto-mediata, irritazioni, in alcuni casi anche disturbi endocrinologici. Nel caso si scelga un solare con filtro chimico, è bene preferire un prodotto di qualità elevata”.
Inoltre, è da tenere a mente che nella composizione delle creme solari sono presenti diversi eccipienti al fine di assicurare la stabilità nel tempo (ovvero la PAO: periodo dopo apertura espresso in mesi, ad esempio 6M); sono da considerare, infine, la spalmabilità, la resistenza all’acqua e al sudore e che prodotti di qualità non contengono parabeni, petrolati e siliconi. Un utile consiglio generale è quello di preferire solari in crema per i bambini, comodi spray per gli adulti, le zone pilifere e i capelli e gli stick per le parti delicate come labbra e cicatrici.

LE 5 REGOLE D’ORO PER UTILIZZARE CORRETTAMENTE LE PROTEZIONI SOLARI
Infine, per aiutare gli italiani a godersi la bella stagione e le vacanze in tutta sicurezza, lo specialista ha stilato un breve vademecum di 5 regole da tenere a mente quando ci si espone al sole:

1. Utilizzare la quantità giusta di crema per ogni applicazione, da ripetere ogni due ore o in caso di doccia o bagno.
2. Evitare le ore più calde della giornata.
3. Fare attenzione alle giornate nuvolose e/o ventilate! Il sole è comunque pericoloso anche se in queste occasioni si crede il contrario.
4. Non dimenticare di applicare la crema nelle zone più delicate come orecchie, ascelle, collo e decolleté.
5. Evitare di indossare al sole profumi, repellenti antizanzare non specifici per il sole; prestare attenzione a piante, cibi e bevande a contatto con la pelle ed evitare l’esposizione prolungata se si assumono determinati farmaci (consultare il bugiardino).








crediti foto: ufficio stampa

leggi di più

Il giro del mondo in 14 trattamenti beauty secondo Treatwell

di Redazione

Nell’estate 2021 i grandi viaggi sembrano ancora un’utopia. E se non si possono valicare i confini, l’unica possibilità per sperimentare tradizioni lontane è quello di cercarle qui, a due passi da casa. Treatwell, leader in Europa nella prenotazione online di servizi beauty e wellness, ha selezionato 14 trattamenti di bellezza per sentirsi un po’ in viaggio almeno con la testa, ma anche con il corpo.

MASSAGGI
Sebbene tanto atteso, il mood vacanziero non è sempre facile da conquistare. Una spinta a staccare davvero la spina può arrivare dall’Oriente, culla del benessere psico-fisico e dei massaggi più rilassanti al mondo. Come quello thailandese che, grazie a particolari tecniche di allungamento e leggere pressioni esercitate anche con avambracci, ginocchia e piedi, aiuta ad alleviare lo stress e le rigidità muscolari.
Sempre in Asia, il massaggio indiano ayurvedico agisce attraverso delle manipolazioni mediamente dolci che riequilibrano i centri energetici dell’organismo, i cosiddetti chakra. In tutt'altro clima ha origine il massaggio svedese, rimedio ideale per sgonfiare gambe e caviglie messe a dura prova dal caldo estivo attraverso movimenti energici accompagnati dall’applicazione di olii freddi. Più a est, il massaggio hawaiano detto Lomi Lomi, grazie all’utilizzo di sottofondi musicali esotici, unguenti e pietre calde sulla pelle, regala un senso di evasione dalla realtà verso spiagge da sogno e mari cristallini.

DEPILAZIONE
Dal rasoio al laser al diodo, oggi le alternative per sbarazzarsi dei peli superflui sono moltissime e in continua evoluzione. Eppure, ci sono delle ricette di bellezza che si tramandano da secoli e che hanno fatto letteralmente il giro del mondo. Arriva dall’antica Persia, ad esempio, il metodo dello sugaring, realizzato con una pasta a base di zucchero che viene raffreddata e lavorata con le mani fino a formare una pallina che si stende sulla pelle e si strappa con un rapido movimento rotatorio. In India si diffonde invece il metodo del threading che agisce grazie ad un sottile filo di cotone o seta e un gioco di mani esperte per estirpare i peli fino al follicolo.
Nel Nuovo Mondo nasce invece il metodo brasiliano, che prevede l’utilizzo di una cera che viene direttamente distesa sui peli e, senza l’ausilio di strisce di carta, strappata via in modo delicato ma deciso.

MANICURE
Giappone, Russia e Brasile: sono questi i Paesi d’origine delle tre tecniche manicure più seguite in tutto il mondo. La particolarità che contraddistingue la scuola giapponese, anche detta P-shine manicure, sta nell’utilizzo di prodotti esclusivamente naturali, come la cera d’api, la lima in pelle di camoscio e le creme e gli olii a base di ginseng, latte di riso, alghe, vaniglia o semi di loto. La manicure russa invece è quella che viene realizzata a secco, ovvero senza che le mani vengano immerse nell’acqua per ammorbidire le cuticole, permettendo così una migliore applicazione e soprattutto durata di gel e smalti.
Il terzo e ultimo approccio, quello brasiliano, prevede la stesura dello smalto senza avere la precisione di rimanere nei bordi dell’unghia: ciò che caratterizza questa manicure è infatti la rimozione postuma del colore in eccesso grazie all’utilizzo di un bastoncino di ciliegio avvolto da cotone imbevuto nell’apposito solvente.

CAPELLI
In fatto di capelli il mondo regala infinite possibilità su come gestirli e acconciarli. In Brasile, ad esempio, nasce e si diffonde il metodo che sfrutta la cheratina, una sostanza idratante naturalmente presente nel capello, per ottenere una chioma liscia, lucente e a prova di umidità fino a tre mesi dal trattamento. Rispetto ai tagli, una tecnica molto riconoscibile di impronta statunitense è il razor fade che punta tutto sull’utilizzo del rasoio elettrico per un look sfumato ma ordinato ispirato a quello dei marines americani.
Come ogni estate, si assiste su tutti i lidi italiani al ritorno delle treccine in stile afro, le cosiddette cornrows, che partono dalle radici e disegnano dei motivi decorativi a raso testa. Sempre nello stesso continente affonda le sue radici la tinta naturale più famosa e utilizzata nel mondo, l’hennè, una polvere rossa di estrazione vegetale in grado di colorare e al contempo accendere e rendere più forti i capelli. 









crediti foto: ufficio stampa

leggi di più