Sguardi Altrove Film Festival: tutto sulla 28esima edizione

di Laura Frigerio

Ha ormai 28 anni e non li dimostra. Stiamo parlando di Sguardi Altrove Film Festival, manifestazione dedicata al cinema e ai linguaggi artistici al femminile, che tornerà dal 22 al 30 ottobre in una forma ibrida, in presenza e online.

“Avremo più di 80 titoli, di cui 35 prime. Le sezioni saranno 10, a cui se ne aggiungono altre 5 parallele, che sviluppano incontri tematici sulla contemporaneità e dettagli cinematografici” - spiega la Direttrice Artistica Patrizia Rappazzo - “Sarà un festival ricco, che porterà i temi della Next Generation e parlerà di guerra e vicende quotidiane, di amore incontrastati e si porrà domande esistenziali. Sarà un variatissimo ventaglio di tematiche, che ci restituiscono l’immagine di quello che siamo noi oggi grazie a registe che provengono da tutti e quattro i continenti”.

Le proiezioni in presenza si svolgeranno a Milano, all’Anteo Palazzo del Cinema e al Wanted Clan, mentre le proiezioni on demand saranno fruibili sulla piattaforma MYmovies.

Ad “aprire le danze”, venerdì 22 ottobre alle ore 21.00, sarà il corto “Scandali segreti. Omaggio a Monica Vitti” di Cecilia Foti a cui seguirà il film di apertura “Souad” di Ayten Amin.


Madrina d’eccezione Sabina Ciuffini, icona storica della tv italiana impegnata in prima persona nel testimoniare e dare voce al mondo femminile.


Cuore del festival sono le sezioni competitive:
Nuovi Sguardi - dedicata a lungometraggi di finzione e documentari a regia femminile
#FrameItalia - aperta a film, documentari e cortometraggi italiani anche a regia maschile, che propongono una visione trasversale sui temi più controversi del nostro paese

Sguardi (S)confinati - dedicata ai cortometraggi diretti da donne.

In questa edizione debutta la sezione fuori concorso Azzurro pallido. Singolare maschile, dedicata a titoli a regia maschile: sette pellicole che approfondiscono, descrivono e restituiscono con sensibilità e attenzione ritratti femminili, a partire dal punto di vista di registi maschili.

La le varie novità di quest’anno due focus:
Cinema e Psichiatrica - curato da Ilaria Tarricone, Professoressa Associata presso l’Università degli Studi di Bologna, che presenterà la sezione in un incontro online, prevederà un approfondimento su cinema, salute mentale e migrazione
Finestra sulle Turchie - curato da Orsola Casagrande, risponde all’urgenza di far conoscere la cultura cinematografica, e non, della Turchia, dopo l’uscita di quest’ultima dalla convenzione di Instanbul, e alla necessità di portare l’attenzione sul tema della violenza esercitata sulle donne.


Non mancherà la finestra Cinema dei ragazzi, che raccoglie due titoli vincitori dell’ultima edizione del Giffoni Film Festival e che sarà presentata da uno dei suoi direttori Jacopo Gubitosi, si apre anche sui temi della sostenibilità, con l’intento di portare i nostri giovani su temi contemporanei e stimolare discussioni, che possono proseguire anche nelle aule scolastiche, attraverso una selezione di titoli dalle altre sezioni del festival.

Oltre al Focus su Sostenibilità e Cittadinanza attiva, che prevede una selezione di storie al femminile sulla trasformazione delle pratiche agricole e che verrà presentata in sala da Francesco Cara, curatore della sezione, un altro focus è dedicato ai Diritti Umani, con storie di migrazioni.

Si aggiungono:
- la sezione Fuori Concorso con vari titoli tra cui l’italiano “Futura” di Pietro Marcello, Francesco Munzi e Alice Rohrwacher (un’inchiesta collettiva che indaga l’idea di futuro di ragazze e ragazzi tra i 15 e i 20 anni provenienti da diverse parti dell’Italia)
-la sezione Corrispondenze, che prevede una selezione di titoli presentati in alcuni dei festival con cui Sguardi Altrove è gemellato
- Donne in codice, che presenterà anche il film “Titane” di Julia Ducournau, vincitore della Palma d’Oro all’ultimo Festival di Cannes.

Da segnalare poi il panel dedicato al mondo seriale: "Le donne nella TV: Masterclass e laboratorio formativo”.
Verrà inoltre presentata la ricerca “Bilanci di genere e industrie dello schermo in Italia. Dati e politiche” e si terrà il talk “Di cosa scrivono le donne quando scrivono serie TV”.

Per saperne di più: www.sguardialtrovefilmfestival.it.







crediti foto: ufficio stampa