Giacomo Milano e i suoi dehors, per l'estate in città

di Redazione

Se state passando buona parte dell’estate in città, non potrete fare a meno di cercare di passare dei momenti piacevoli in qualche locale, meglio se con un bel dehors.

I dehors sono quei luoghi meravigliosi che in questa stagione, soprattutto in una città come Milano, sembrano delle vere e proprie oasi incantate dove trascorrere momenti spensierati in compagnia di amici, colleghi o in coppia.

Luoghi freschi e di tendenza che nascondono un proprio intimo fascino, quasi un lusso da concedersi senza riserve per affrontare i mesi più caldi sorseggiando drink sfiziosi accompagnati da piatti gourmet invitanti, preparati con ingredienti di stagione della cucina di terra e di mare. Un plus, quello della terrazza all’aperto che rappresenta soprattutto in questo periodo dell’anno, il cuore pulsante del Ristorante Giacomo Arengario, uno degli indirizzi immancabili del capoluogo meneghino, che si affaccia direttamente su Piazza Duomo.

Un luogo che svela le sue mille funzioni: ideale per un business lunch veloce a oppure per un rendez-vous o, ancora, una sosta meritata dopo essersi rifatti gli occhi con le meraviglie esposte nel Museo Novecento. La carta prevede una selezione di impareggiabili piatti e squisite leccornie della tradizione classica che hanno reso famosa la cucina di Giacomo, dal Gran Crudo di Giacomo, allo spaghetto al pomodoro, alla cotoletta (solo per citarne alcuni) fino agli impareggiabili dessert. Immancabile la degustazione della “Bomba”.

E per l’aperitivo? La sosta è d’obbligo ed ancora più invitante se si considera l’ultima novità di casa Giacomo: una linea di miscelati a bassa gradazione alcolica, ispirata al “Milanese Imbruttito”, dove i luoghi comuni sugli abitanti del capoluogo lombardo vengono declinati in chiave drink con cinque nuove ed inedite proposte di cocktail tutti da provare.

Il milanese imbruttito: campari, sciroppo allo zafferano e prosecco.
Il Bauscia: base di cognac, triple sec, succo di limone, zucchero.
Sta su de doss: vermouth rosso, amaro Tolsolini, soda. Taac: mirtillo bianco, succo di limone, zucchero.
F*&fatturato: amaro di betulle e ribes, liquore al bergamotto ed acqua tonica aromatizzata agli agrumi.

I presupposti per un’estate al top ci sono tutti: vista Piazza Duomo, terrazza all’aperto in pieno centro, location che ricorda uno stile vagamente retrò ispirato agli anni ’30 di grande classe e sul tavolo un cocktail fresco ghiacciato da gustare godendosi un po’ di relax! Diversa, invece, ma altrettanto invitante, l’atmosfera informale che si respira nel piccolo giardino da Giacomo Rosticceria in Via Pasquale Sottocorno n. 36 (zona Cinque Giornate, ad una cinquantina di metri da Giacomo Milano), un angolo di verde animato da un pergolato di vite e pochi tavolini in cui trovare ristoro degustando piatti tipici cucinati seguendo la vecchia tradizione di Giacomo.


Un luogo “nascosto” che appare come un ritrovo tra i più esclusivi del quartiere, animato da uffici, mercatini, mostre, negozietti, dove si può pranzare o cenare sentendosi come a “casa”, accompagnando le specialità del posto (come per esempio: lasagne alla bolognese, pollo allo spiedo francese con patate al forno, vitello tonnato, roastbeef all’inglese, insalata di pollo, e tante sfiziosità come le pizzette di Giacomo) con una scelta di vini bianchi e rossi di buona qualità. Uno stile classico ed intramontabile che si sente ovunque. Tutti i piatti sono anche disponibili per l’asporto, qualora non ci fosse tempo (questa volta) per degustarli comodamente seduti.

 




crediti foto: ufficio stampa