6 consigli per rinforzare il sistema immunitario by Naturopate di Salugea

di Redazione


Il lockdown ha messo tutti a dura prova. Il nostro organismo è stato stimolato a stimoli importanti come lo stress e questo ha avuto, inevitabilmente, delle conseguenze sul nostro sistema immunitario.

Federica de Santi e Cristina Bernagozzi, Naturopate di Salugea, azienda che produce integratori alimentari al 100% naturali, hanno messo a punto sei consigli da seguire nel corso della giornata per garantirsi un sistema immunitario in piena forma.

1) SUCCO DI ACEROLA
La forma liquida rende i nutrienti di questo frutto velocemente assimilabili. L’Acerola supporta le naturali difese dell'organismo in quanto è naturalmente ricca di Vitamina C e ne contiene fino a 50 volte in più delle arance. Per supportare al meglio il nostro sistema immunitario, bisogna assumerne almeno 25 millilitri al giorno, preferibilmente al mattino e aspettare 15/20 minuti prima di fare colazione.

2) ESTRATTO DI GOJI
Il Goji contiene antiossidanti che sono il carburante delle cellule ma non solo, apporta vitamine (A e C), tanti sali minerali e aminoacidi fondamentali per tutto l’organismo. In questo modo sosterremo anche le energie e la stanchezza tipica di questa stagione. Il momento migliore per l’assunzione è a metà mattina e metà pomeriggio.


3) DKE + Magnesio
La vitamina D è FONDAMENTALE perché contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario, rendendolo subito pronto ad agire e a "reagire" agli attacchi esterni e a migliorare la prevenzione dalle infezioni. L'ottimale integrazione di Vitamina D si ha assumendone almeno 1500 - 2000 UI al giorno, in forma di Vitamina D3, la più assimilabile e funzionale per l'organismo umano.
Alcuni integratori poi la forniscono di origine vegetale e non sintetica, cosa che permette di aumentarne la naturalità. Occorre infine porre attenzione al fatto che, dato che la Vitamina D aumenta la tendenza del Calcio a cristallizzare sulle ossa e su altri tessuti connettivi, nel lungo periodo, potrebbe aumentare il rischio di calcificazione arteriosa. È quindi indispensabile abbinare alla vitamina D anche la vitamina K e il Magnesio, che operano nell'organismo come regolatori di questo fenomeno: impedendo al calcio di depositarsi nelle arterie, indirizzandolo soprattutto verso le ossa e i denti.
Ma non solo: il Magnesio è importantissimo perché ci aiuta a sostenere il nostro umore, che in questo momento è messo a dura prova. Il momento migliore per l'assunzione è durante i pasti: la Vitamina D è liposolubile, ciò significa che ha bisogno di grassi per essere assorbita al meglio.

4) OMEGA 3
Gli Omega 3 sono potentissimi antinfiammatori e perfetti per la gestione di normali livelli di lipidi, ossia i grassi nel sangue. Ma limitarsi solo a questi benefici sarebbe come dire osservare solo la punta dell’iceberg. Gli Omega 3 sono importanti per una buona salute del cuore, della vista, della memoria, come contrasto ai dolori articolari... Il miglior Omega 3 disponibile è quello proveniente dal Krill, un piccolo crostaceo dei mari dell’Antartico.

È il più consigliato perché non mangia altri pesci e ha un ciclo di vita breve, quindi la sua concentrazione di metalli pesanti e inquinanti è praticamente pari a zero. Inoltre, l’Omega 3 proveniente dal Krill è molto più biodisponibili di quello del pesce, cioè il suo quantitativo di EPA e DHA entra molto velocemente nelle cellule a differenza di quello del pesce. Gli studi mostrano che gli Omega 3 del Krill sono fino a 4 volte più potenti. Il momento migliore per l’assunzione di questi integratori è dopo mangiato, a stomaco pieno.

5) SUCCO DI SAMBUCO
Anche in questo caso in forma liquida per una veloce assimilazione. Il Sambuco agisce positivamente sulla fluidità delle secrezioni bronchiali e sulla funzionalità delle prime vie respiratorie.

 


Altra cosa importante: è sempre bene iniziare la giornata con un bicchiere d’acqua calda nel quale è stato spremuto il succo di un limone e 3 gocce di olio d’oliva. In questo modo uniamo un’azione depurativa e alcalinizzante del sangue al risveglio del metabolismo, evitando così i picchi glicemici durante la giornata.


crediti foto: ufficio stampa