Save the Duck e la collaborazione con Sea Shepherd, in ottica animal friendly

di Laura Frigerio

 

Conoscete Save the Duck? Sicuramente si, dato che è il primo brand internazionale animal friendly, che non smette mai di sorprendere.
Lo dimostra anche la collezione che celebra la collaborazione con Sea Shepherd, la più attiva e agguerrita Organizzazione per la tutela degli Oceani e della fauna marina, fondata nel 1977 dal Capitano Paul Watson. L’obiettivo è supportare le sue attività in difesa degli animali marini.


LA COLLEZIONE
La capsule collection Spring Summer 2020 comprende Parka antipioggia black e navy per l’Uomo e white per la Donna, smanicati, felpe e T-Shirt, a cui infonde un forte valore simbolico il logo della flotta di Sea Shepherd e i claim condivisi dalle parti: Defend – Conserve – Protect e We Respect Animals.

INFORMAZIONI SU SEA SHEPHERD
La flotta di Sea Shepherd è composta da tredici navi con a bordo equipaggi di volontari provenienti da tutto il mondo, disposti a rischiare la vita per la causa. Sea Shepherd non protesta ma agisce utilizzando tattiche di azione diretta, per investigare, documentare e impedire attività illegali ai danni degli Oceani. Si ricordano, tra i tanti in 40 anni di storia, gli interventi in Canada contro il massacro delle foche, alle Isole Faroe contro la mattanza dei delfini e nel Mediterraneo contro la pesca illegale. La campagna storica di Sea Shepherd è quella condotta in Oceano Antartico, dove per più di 10 anni l’Organizzazione ha combattuto contro la caccia commerciale alle balene.

 

 

crediti foto: ufficio stampa