White presenta WSM - Fashion Reboot

di Laura Frigerio

In occasione della Milano Fashion Week dedicata alla moda uomo WHITE ha deciso di puntare sulla sostenibilità con WSM Fashion Reboot.


L’evento (realizzato grazie al supporto di MISE e ICE – Agenzia, alla partnership con Confartigianato Imprese e con il patrocinio del comune di Milano) è fissato per l’11 e il 12 gennaio al BASE Milano.

Si tratta del primo evento dedicato all’innovazione sostenibile e al fashion design, con lo scopo di fare da ponte tra la cultura della sostenibilità, il mercato e il pubblico finale. Il progetto affronta il tema in modo sistemico, olistico e propositivo, per dare voce a diversi stakeholder attivi da tempo nel trasformare l’attuale crisi ambientale e sociale nella nostra migliore opportunità di progresso. Sinergia e interazione sono la chiave per capire WSM Fashion Reboot, un progetto che include installazioni, display, happening e un ricco calendario di attività e workshop per coinvolgere non solo gli addetti ai lavori, ma la stessa città di Milano.

L’obiettivo è di promuovere un cambiamento concreto, grazie a un lavoro corale, frutto di una reale collaborazione. Il progetto nasce dalla sinergia tra Camera Nazionale della Moda, WHITE, CBI Camera Buyer Italia, che insieme a Confartigianato Imprese intendono lanciare un nuovo paradigma della moda a Milano. 

Un’importante iniziativa di sistema guidata da WHITE per valorizzare il ruolo di Milano sulla scena internazionale con una vocazione precisa: diventare il primo appuntamento imperdibile dedicato al mondo della circolarità e sostenibilità della moda. Proprio l’innovazione e la ricerca, finalizzate allo sviluppo sostenibile nel fashion sono gli elementi di raccordo tra i diversi progetti. 


E non è finita qui. Su questo tema, per celebrare i 20 anni di Camera Buyer Italia durante Milano Moda Uomo, CBI, WHITE, Camera Nazionale della Moda Italiana e ICE lanciano #FashionForPlanet, due giorni dedicati alla sostenibilità, dal punto di vista del fashion buyer. L’iniziativa prevede due giorni di roundtable con due differenti panel speaker, oltre a un’opera digitale di Felice Limosani e narrata dall’attore Alessandro Preziosi, che da una prospettiva artistica invita a una riflessione su tematiche ambientali.


crediti foto: courtesy of Museo Salvatore Ferragamo