La mostra Dona le tue rughe, a Milano fino all'8 novembre

di Laura Frigerio

Se vi trovate a Milano vi consigliamo di passare nello Spazio Solferino 19, dove fino all’8 novembre (dalle ore 17.30 alle 21.00) potrete visitare la mostra “Dona le tue rughe”.
Quest’ultima è frutto della campagna di L’Oréal Paris ideata da McCann Worldgroup Italia, insieme a Fondazione Umberto Veronesi, lanciata lo scorso giugno e che ora prosegue con un nuovo capitolo. 

 

GLI ARTISTI
Tredici giovani promettenti artisti dell’Accademia di Belle Arti di Brera hanno voluto omaggiare il tema delle donne, della malattia, della lotta, della bellezza, ciascuno con una propria opera: fotografie, installazioni, disegni e altre forme d’arte.
Maria Cristina Galli, Vice-Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Brera, spiega: “Il progetto che gli studenti di Brera sono stati chiamati a interpretare si relaziona con qualcosa che misura e trattiene il tempo, che segna il passo della vita e della forza necessaria che occorre a tracciarne il percorso. Tempo che è attore fondamentale insieme alle protagoniste di questa formidabile iniziativa, che è quello di un processo, di una rinascita quotidiana, dell’annuncio di una nuova avventura”.

IL CONCEPT
Da sempre le donne non amano invecchiare e nella società moderna non è spesso facile accettare i cambiamenti del passare del tempo. Ma non c’è niente di più bello che vedere negli occhi e sul viso la storia di una persona. Le rughe fanno parte di noi, del nostro vissuto e del nostro essere. Sono il frutto delle tante esperienze provate ogni giorno sulla propria pelle, il risultato di situazioni ed emozioni, più o meno belle. Ma non per tutte le donne le rughe sono considerate un taboo, anzi hanno qualcosa di speciale che fa ricordare loro come sia bella la vita, ogni giorno.
Donne straordinarie, come quelle che hanno combattuto o stanno combattendo il cancro, che sognano di avere le rughe perché significa che hanno sconfitto con forza e coraggio la loro malattia e che sono desiderose di accogliere a braccia aperte tutto ciò che il futuro potrà regalare loro.

“Da anni lavoriamo in sinergia con L’Oréal Paris e McCann Worldgroup Italia per realizzare campagne di sensibilizzazione rivolte al mondo femminile affinché ogni donna non dimentichi quanto sia fondamentale la prevenzione contro i tumori. Raccontare le storie delle nostre Pink Ambassador vuol dire raccontare l’esperienza di tutte le donne che hanno combattuto la malattia e l’hanno sconfitta grazie alla ricerca scientifica d’eccellenza. Proprio per questo, Fondazione è da sempre impegnata nel finanziare i migliori medici e ricercatori che hanno deciso di dedicare la propria vita allo studio e alla cura dei tumori” - dichiara Monica Ramaioli, Direttore Generale di Fondazione Umberto Veronesi.

“Crediamo profondamente nel grande valore della ricerca e della prevenzione e anche quest’anno abbiamo voluto promuovere questo progetto dal forte impatto sociale. L’Oréal Paris fonda le sue radici nella ricerca scientifica al cui sviluppo sente il dovere di contribuire con un impegno concreto per il sostegno di tutte le donne. Essere donna è un cammino difficile e pieno di responsabilità e il nostro brand vuole essere al fianco di ognuna perché tutte possano guardare con serenità e fiducia verso il futuro” - afferma Guillaume Perrin, Brand Director L’Oréal Paris.

LE PROTAGONISTE
Gabriella, Angela, Laura, Clizia, Dorka e Chiara, ossia le Pink Ambassador di Fondazione Umberto Veronesi, sono le 6 protagoniste del video ufficiale della campagna, realizzato dall’agenzia creativa McCann Worldgroup Italia, che vedono nella possibilità di occuparsi delle proprie rughe qualcosa in più, un privilegio. Quelle stesse rughe testimoniano la vittoria sul cancro, per loro la malattia non ha avuto la meglio, la vita va avanti e hanno un futuro che le aspetta anche se sul loro volto c’è qualche ruga che assume un significato completamente diverso.

“Ho superato la mia malattia con forza, determinazione e coraggio, immaginandola come un gioco e nello stesso tempo una sfida che dovevo vincere. Ho imparato che anche da una situazione difficile e devastante, si può uscire più forti di prima” - afferma Dorka Feliz, 46 anni, Pink Ambassador di Fondazione Umberto Veronesi.


“La malattia è qualcosa che ti capita e non puoi farci nulla. Devi affrontarla a viso aperto. Sicuramente a me ha cambiato le priorità e mi ha ridato una grande gioia di vivere!” commenta Clizia Branchi, 50 anni, anche lei Pink Ambassador di Fondazione Umberto Veronesi.

Sono alcune delle testimonianze delle donne coinvolte nel progetto che, con le loro parole ed esperienze, hanno ispirato i 13 talenti dell’Accademia di Brera. Ogni anno, in Italia, oltre 52.000 donne si ammalano di tumore al seno, 10.600 di tumori dell’utero e 5.200 di tumore all’ovaio. I risultati ottenuti fino a oggi dalla ricerca scientifica sono incoraggianti e dimostrano come la diagnosi anticipata e le nuove terapie possano salvare la vita a moltissime donne. Per questo promuovere campagne di prevenzione e sensibilizzazione su questo tema è fondamentale.

IL MESSAGGIO
L’importante messaggio della campagna “Dona le tue rughe” è che dobbiamo impegnarci ogni giorno nel sostenere la ricerca scientifica contro il cancro. E oggi è possibile farlo con un semplice gesto: dal 15 ottobre al 30 novembre 2019 acquista un prodotto L’Oréal Paris nei punti vendita aderenti all’iniziativa (Il Gigante, Interspar, Italmark, Iperal, Mercatò, Aliper). L’Oréal Paris devolve, per ogni suo prodotto acquistato, 50 centesimi a favore di Fondazione Umberto Veronesi che finanzierà una borsa di ricerca annuale ad una ricercatrice di altissimo profilo che ha deciso di dedicare la propria vita allo studio e alla cura dei tumori femminili.


LA MOSTRA
Ogni opera coglie l’oggi. Anche quando è carica di memoria, anche se, come un veggente, l’artista legge il domani. Legata alla vita, l’arte indica la direzione dello sguardo e traccia un territorio denso e intenso, nel trattamento dei limiti della conoscenza. Presuppone un sapere che consente di osservare, disegnare e comprendere il vivente, l’ora e qui, che l’opera riconsegna alla materia. Ogni volta che una donna correggerà le proprie rughe con i trattamenti L’Oréal Paris, le donerà simbolicamente ad un’altra che sogna di averle. Si rafforza così l’obiettivo della campagna sulla sensibilizzazione: si crea un ponte di solidarietà tra le donne che lottano contro i segni del tempo e quelle che combattono contro un cancro che potrebbe non farle invecchiare.
McCann Worldgroup Italia è l’agenzia creativa che ha tenuto le fila del progetto creativo di tutta la campagna che include: un video digital in due formati (20 sec e 45 sec), una campagna stampa, materiali punto vendita e la partecipazione di alcuni influencer che contribuiranno a rafforzare il messaggio. Chi vorrà potrà condividere l’iniziativa utilizzando l’hashtag ufficiale #DonaLeTueRughe.
L’ingresso alla mostra è libero.

crediti foto: ufficio stampa