Tutorial: Eleonora Mazzotti e la fioriera ideale

di Redazione

Eleonora Mazzotti, cantante e green influencer, si prepara a una lunga estate che si prospetta impegnativa tra la musica (presto tornerà ad esibirsi al vivo), la sua nuova vita da mamma e quella all'insegna del green.

A tal proposito, date le numerose richieste che le sono arrivate, ha pensato di condividere con i suoi followers (e non solo), un tutorial per realizzare la fioriera che desiderate.

La parola passa quindi ad Eleonora:
Di cosa abbiamo bisogno quando ci alziamo? Energia, calma, pace? Ognuno ha il proprio rituale. Queste sensazioni possiamo provarle anche attraverso la contemplazione di un fiore mentre spalanchiamo le persiane e apriamo le finestre di casa. Scegliamo allora ciò che più ci piacerebbe scoorire al nostro risveglio e ascoltiamo il nostro istinto. Una volta individuati i colori, pensiamo al contesto in cui li vorremmo vedere: balcone, giardino, davanzale...
Tutto è possibile, non c'è limite di spazio! Scegliamo allora una fioriera proporzionata allo spazio in cui andrà collocata. Vi piacciono le geometrie? Tonde, rettangolari, ce n'è per tutti i gusti. Bisogna a questo punto capire l'esposizione al sole della zona interessata. È fondamentale per la crescita delle piante. La proposta che vi lascio qui è adatta sia al pieno sole che al mezzo sole (sole solo in una parte della giornata).

Sono stata da poco in Francia e sono rimasta stupita dall'armonia delle composizioni floreali, in un sapiente gioco di altezze e proporzioni. Per questa estate, che è appena scoppiata, vi consiglio di piantare dei bei bulbi di gladiolo, pianta molto elegante sia nelle foglie che nel fiore. Posizioniamoli al centro del nostro vaso e da lì costruiamo le altre altezze. Ai lati potremmo piantare delle belle dalie, che fioriranno intanto che i gladioli spunteranno dal terreno.

Come elemento di raccordo tra le altezze possiamo inserire delle belle calle dallo stelo lungo, eleganti e facili da coltivare. Ora che i fiori sono stati decisi, copriamo gli spazi "vuoti" con qualcosa di verde: possiamo utilizzare anche le erbe aromatiche, per dare un tocco ancora più profumato: timo, rosmarino, salvia o magari basilico. Date sfogo alla fantasia, innaffiate evitando i ristagni d'acqua e sbizzarritevi con i colori! Mi piacerebbe ricevere un po' di foto delle vostre aiuole colorate, condividetele sui social e taggatemi! La foto che vi mostro è stata scattata nel castello di Villandry nella valle della Loira: i giardini sono perfettamente architettati per alternare piante da fiore e da orto.
Buona estate e buon relax a tutti!

CREDITI FOTO
Fotografa: Kasia Art Photography
Location Labirinto Effimero - Azienda Galassi
Outfit Malìa Lab Scarpe La Femme Ravenna
Makeup Zao - grazie a Bio romance
Make Up Artist Marina Milandri