Cross-Food, quando il cibo è benessere

di Laura Frigerio

Il benessere parte dalla tavola. È per questo che bisogna prestare particolare attenzione a ciò che si mangia, soprattutto se si soffre di patologie che interessano il tratto gastro intestinale come ad esempio le malattie autoimmuni, infiammazione o disbiosi intestinale, difficoltà di digestione e gonfiore addominale, dolori muscolari e fibromialgia.


Se è il vostro caso vale la pena scoprire i prodotti Cross-Food, un progetto italiano creato da Giordana Proto e Dario Angiolucci, che propone cibi free from (quei prodotti senza glutine, lievito e lattosio) per la salute ed il benessere personale.


LA STORIA
L'idea nasce dall'esperienza diretta di Giordana, che sin dalla più tenera età ha combattuto con un problema al Colon che le causava una sintomatologia dolorosa molto invalidante, SIBO (la sovra crescita batterica del piccolo intestino), leaky gut (permeabilità intestinale con alterazione dei parametri ematochimici) e tiroide di Hashimoto.
Questo le ha causato non poche difficoltà ad alimentarsi, in particolare fuori casa. Per fortuna, con il tempo e grazie ai preziosi consigli di medici e nutrizionisti, è riuscita a riprendere una vita normale.
I prodotti Cross-Food sono il frutto delle indicazioni mediche e nutrizionali che Giordana ha ricevuto ed ha saputo adattare per poter affidare la sua esperienza, ottenendo un prodotto tipicamente da grande distribuzione ma con le caratteristiche di un prodotto artigianale. La mission di Cross-Food non è sostituirsi alle cure mediche, bensì affiancarle perché le persone possano riscoprire il piacere del cibo senza rinunciare alla leggerezza e soprattutto al buon gusto. Un modo per non vivere con ansia un momento piacevole come il mettersi a tavola.

I PRODOTTI
Tutti i prodotti di Cross-Food sono free from, hanno una shelf-life allungata senza l’ausilio di conservanti, sono quasi tutti prodotti in atmosfera protetta e le materie prime hanno caratteristiche antinfiammatorie. Inoltre rispettano anche le esigenze di chi soffre di intolleranze alimentari, al glutine e ai latticini, e di chi ha patologie legate all’alterata permeabilità intestinale come ad esempio le patologie dermatologiche (psoriasi e dermatiti) o della tiroide. Da non dimenticare che sono forniti anche di mieli e tisane dalle diverse proprietà curative, antidolorifiche, depurative e riequilibranti, sia per la regolarizzazione di alcuni parametri ematochimici (ad esempio l’abbassamento del colesterolo nel sangue) sia per ristabilire le normali funzionalità dell'intestino.
I prodotti della linea Cross-Food sono veramente adatti a tutti. Ogni snack contiene ingredienti diversi, ricercati, studiati ma anche unici nel gusto. Per la merenda, per esempio, ci sono le Chips Di Barbabietola o le Chips di Patata Americana. Sono tra i prodotti più recenti e oltre ad essere free from, sono anche vegan. Se volete iniziare la giornata con una colazione energica ma light non Cross-Food propone i Muffins al Cocco o alla Nocciola.

I DATI
Tutti i prodotti di Cross-Food sono realizzati in laboratori “senza glutine” e si possono acquistare nelle farmacie, negli stores, sulle piattaforme online oppure in ristoranti e hotel. Un dato importante rispetto alle intolleranze e ai disturbi alimentari sono i numeri: in Europa ci sono più di diciassette milioni di intolleranti, di cui più di due milioni e mezzo solo in Italia. (Fonte EAACI, Accademia Europea di Allergia e immunologia Clinica 2016). E Cross-Food al momento è l'unico alleato in tutta Europa che fornisce aiuto a coloro che sentono il bisogno di alimentarsi in modo sano e di trovare un sollievo ai loro disturbi da affiancare alle cure mediche che gli prescrive il medico.


CROSS-FOOD A NOZZE
Giordana e Dario sono una coppia non solo sul lavoro, ma anche nella vita. Il 23 giugno convoleranno a nozze nell’incantevole cornice di Casale San Silvestro a Troina (Enna, Sicilia) e il matrimonio sarà totalmente incentrato su un’alimentazione che rispetta le diverse esigenze nutrizionali e sull’importanza di mangiare sano in qualsiasi occasione. Saranno presenti due catering che cureranno le proposte di menù: “La cucina dei colori” si occuperà dall’angolo vegan e di quello crudista, invece “Querce di Cota” delizierà gli ospiti con la cucina tipica troinese preparando piatti biologici e a km zero. Per quanto riguarda invece i free from ci saranno i prodotti di Cross-Food messi liberamente a disposizione: chips do platano, pane di mandorle e di riso, farine, biscotti e preparati per torte nonché le bomboniere.
Che dire: un bell'esempio da seguire!