Tannico lancia la sezione Vini Rari

di Laura Frigerio

Tannico, l’enoteca online di vini italiani più grande del mondo, lancia la sezione Vini Rari (www.tannico.it/vini-rari.html) dedicata ai collezionisti di tutto il mondo.

Si tratta di un’offerta di oltre 1.000 referenze iniziali che tra rarità, pezzi da collezione e bottiglie introvabili si aggiunge al già ricco catalogo Tannico di più di 14.000 etichette disponibili sul sito.

Entrando nello specifico: tra un Clos de Vougeot 2008 del Domaine Leroy, un La Tache 1988 di Romanée Conti, un Montepulciano 1990 di Valentini, un Monfortino 1997 di Giacomo Conterno, un Sorì San Lorenzo 1974 di Gaja, la verticale di Sassicaia dal 1997 al 2010, oltre dieci annate di Masseto tra cui la mitica 2001 e bottiglie di Dom Perignon fino al 1961, Vini Rari segna un ulteriore passo nel percorso dell’azienda volto a rendere il mondo del vino sempre più accessibile e democratico con il consueto linguaggio nuovo e moderno che le ha permesso di guadagnarsi una leadership importante e ben consolidata sul mercato italiano, ma anche una progressiva e costante crescita all’estero.

Come per tutti i prodotti Tannico anche gli utenti che acquisteranno nella sezione Vini Rari potranno contare su una logistica impeccabile che rendono l’azienda unica nel panorama internazionale del food&tech con tempi di consegna rapidissimi (in giornata su Milano e in 24 ore in tutta Italia). La nuova sezione dedicata ai vini rari e da collezione è una prima per il mercato italiano e internazionale che, per questo genere di vini, è generalmente organizzato con aste o con procedure di acquisto complesse e con un servizio di spedizioni e logistica spesso macchinoso.

Tannico porta quindi la semplicità anche nell’acquisto di pezzi rari e generalmente introvabili. “Vini Rari è un ulteriore esempio dell’approccio tailor-made al consumatore che guida l’azienda – afferma Marco Magnocavallo, Founder e CEO di Tannico – perché nasce proprio dalla richiesta diretta dei nostri clienti di poter accedere a bottiglie uniche e ricercate sapendo di poter contare sull’attenta selezione e sulla logistica efficiente a cui Tannico li ha abituati. Sono particolarmente emozionato dal poter offrire ai clienti di Tannico e agli appassionati un nuovo modo semplice, rapido e sicuro per acquistare vini da collezione che fino ad ora erano riservati a pochi e con meccanismi e proposte di vendita complesse e non al passo con i tempi”.