Fazzini ha presentato, durante la Milano Design Week, Timeless

di Redazione

Da Le Corbusier a oggi, il colore è un elemento irrinunciabile del progetto perché genera emozioni irrazionali e straordinarie. In questa dimensione sensoriale è nato Timeless, il concept presentato in occasione della Milano Design Week 2019 da Fazzini, brand leader per la biancheria della casa made in Italy, con la collaborazione di Andrea Castrignano, l’interior designer più noto della televisione italiana.

Gli spazi dello store Fazzini di via Arco a Milano sono stati completamente ripensati per diventare il palcoscenico di un’installazione ad alto contenuto emozionale che ha rivelato una nuova esperienza della tavola in cui è protagonista una raffinata ricerca sulle tendenze del colore.

La palette gioca su nuance profonde della cartella colori di Andrea Castignano, Ametista, Ardesia, Army, Balena, Petrol, Wengè che, nell’abbinamento con il tessile di qualità, rivelano tutta la loro affascinante componente materica in un effetto degradè.

Ogni colore non è mai dichiarato completamente, ma si svela nella texture della trama diventando parte integrante della bellezza del prodotto. Tovaglie, tovaglioli, runner e placement in cotone tinta unita giocano sulla tridimensionalità dei dettagli tono su tono, fino a rivelare un’irresistibile ricchezza compositiva nelle geometrie del pattern camouflage in edizione limitata. Le proposte si svelano in un’ambientazione scenografica e si mescolano in un ricercato lifestyle con alcune creazioni o riedizioni firmate Andrea Castrignano.

Diverse isole concettuali mettono in scena una narrazione sull’art de la table e suggeriscono un’interpretazione seducente dei trend contemporanei.