Festa della Donna: i Syndone raccontano in musica la "Mysoginia"

di Redazione

In questa Festa della Donna vogliamo puntare l’attenzione anche su una piaga che accompagna da sempre l’umanità, ovvero la misoginia.

A quest’ultima la band torinese Syndone (massima rappresentante della scena progressive italiana) ha incentrato il suo ultimo album “Mysoginia”, che è diventato anche uno spettacolo teatrale che ha debuttato lo scorso 25 novembre al Teatro Piccolo Regio di Torino.

La performance dei Syndone propone interventi di attrici, coreografie, immagini di videoarte sul maxischermo alle spalle dei musicisti durante e tra i singoli brani, tutti dedicati alla figura della donna nella storia e nella contemporaneità. Un luogo dell’inconscio all’interno del quale tornano le eroine del passato, la violenza dei loro drammi e dove si vuole sognare e provare una catarsi, un’evoluzione della misoginia stessa nascosta in ognuno di noi.

Lo spettacolo si apre e si chiude con il video di un'attrice, una sorta di collegamento esterno con “la donna” che potrebbe essere la comune coscienza femminile, ma anche rappresentare un ponte tra la storia e il mondo di oggi.

Il percorso del concerto-spettacolo dei Syndone continuerà anche nel corso del prossimi mesi, in altri teatri italiani e stranieri.

Volete averne un assaggio? Guardate il video qui sotto.