Gucci presenta il libro "World (The Price of Love)"

di Laura Frigerio

Gucci annuncia il lancio di un nuovo libro della sua serie di occasionali pubblicazioni a tiratura limitata. Si tratta di "World  (The Price of Love)", il cui titolo è tratto dal brano del gruppo post-punk britannico New Order.

All'interno immagini tratte dalla Collezione Gucci Cruise 2018 e fotografate dal documentarista britannico Martin Parr a Cannes. Il libro comprende un portfolio che affianca immagini di modelli che indossano capi Gucci e foto di passanti e di gente che prende il sole, oltre ad immagini più descrittive della location, il tutto visto attraverso l’obiettivo idiosincratico e ironico di Parr.

Martin Parr è famoso per la sua fotografia documentarista, che osserva la società con occhio ironico. È conosciuto per l’uso di colori vivaci e per l’umorismo delicatamente satirico che caratterizza le sue immagini non posate. Benché sia solitamente associato al commento antropologico sull’idea britannica di classe sociale, per la collezione Cruise di Gucci, Parr si è recato in Francia, dove è riuscito a catturare il mondo dei patiti dell’abbronzatura della Costa Azzurra.

Scattando immagini in giro per Cannes, all’InterContinental Carlton Cannes Hotel e al Carlton Beach Club, Parr ha immortalato la tribù giovane ed eclettica dei modelli di Gucci fra ombrelloni, palme e terrazze del lungomare, immersi in un mondo fatto di gelati, gonfiabili da spiaggia e creme solari. Le foto sono in puro stile Parr: spiritose, insolite e assolutamente memorabili.

Distribuito da IDEA, editore indipendente londinese, "World (The Price of Love)" ha una tiratura limitata di 1000 copie. Il libro sarà in vendita nel Gucci Wooster Bookstore di New York, aperto di recente, al Gucci Garden di Firenze, nei negozi Dover Street Market a Londra, New York, Los Angeles, Ginza Tokyo e Singapore, in alcuni negozi selezionati in tutto il mondo e sul sito www.ideanow.online/store.
Sarà disponibile a partire dal 29 novembre, quando sarà presentato al Gucci Garden in presenza del fotografo Martin Parr, che ne firmerà le copie.