Il sentiment degli italiani in vista del Natale, secondo DoveConviene

di Laura Frigerio

DoveConviene, la piattaforma digitale sulla quale oltre dieci milioni di italiani si informano e pianificano il proprio shopping, ha condotto un sondaggio in merito alle tendenze in atto in vista del Natale. L’indagine, svolta per il secondo anno consecutivo, rappresenta un vero è proprio viaggio alla scoperta degli shopping behavior degli italiani.

Il campione? Composto da oltre 7.000 maggiorenni distribuiti in tutta Italia: Nord (54%), Sud (26%) e Centro (20%). Il campione è rappresentato in prevalenza da utenti donne (80%) rispetto agli uomini (20%) e ha coinvolto principalmente la fascia 32-40 (30%) e la fascia 41-60 (28%), seguita dalla fascia 26-31 (21%).

La corsa ai regali di Natale è cominciata, ma tra scadenze di lavoro, aperitivi aziendali a cui è impossibile dire di no e cene con amici e parenti, scegliere e acquistare il regalo perfetto è un’impresa ardua. Forse basterebbe giocare d’anticipo, come è stato fatto dal 46% degli italiani che si è portato avanti acquistando almeno qualche regalo.

Le tempistiche di acquisto è sono principalmente legate alle offerte, che condizionano il 38% degli italiani. In generale, il 14% dichiara di acquistare anche mesi prima o almeno un settimana prima (27%). I ritardatari dell’ultimo momento sono invece solo il 21%, in aumento rispetto al 2016 in cui erano il 13%. Sono comunque poche le persone che dichiarano di acquistare d’impulso (18%), contro un 82% di rispondenti che afferma invece di consultare molte offerte, per trovare lo spunto giusto (26%), per risparmiare tempo (12%) e per risparmiare denaro (44%). Dalla ricerca emerge anche che gli acquisti dei regali di Natale avverranno soprattutto in store (79%) - negozio singolo o centro commerciale.

Saranno regali ben pensati: i gusti della persona che riceverà il regalo sono tenuti in massima considerazione dal 78% degli italiani. C’è chi ne è talmente preoccupato da richiedere un suggerimento direttamente al destinatario o amici (12%). Solo un 10% ammette di tenerli in poca considerazione o di affidarsi per lo più ai propri gusti personali (2%) o, ancora, di lasciarsi guidare dal prezzo (8%).

In linea con quanto rilevato lo scorso anno, la maggior parte degli Italiani continuerà a essere generosa, con un budget medio destinato ai regali di Natale tra i 100 e i 300 euro (63%). Un 25% dichiara di volere spendere meno di 50 euro, mentre un 12% sostiene di essere disposta a spendere anche oltre 300 euro. Si registra invece un’inversione di tendenza tra i doni più ricercati: l’elettronica perde posizione rispetto alla pole position dello scorso anno passando dal 26% al 9%. Tra le preferenze rimangono i capi d’abbigliamento (26%), gli accessori (12%), gli articoli per la casa (11%) e guadagna posizioni il beauty (11%). Scende ulteriormente invece l’interesse nel regalare libri (0,55%).