Pasqua: Citterio e i food traveller

di Laura Frigerio

Molti di voi saranno già partiti (o sono in procinto di farlo) per una mini-vacanza in occasione della Pasqua, magari privilegiando mete italiane in cui è possibile non solo rilassarsi godendo delle meraviglie dell'arte e della natura, ma anche delle prelibatezze enogastronomiche.


“Il 93% dei turisti vuole vivere esperienze enogastronomiche memorabili in un viaggio, il 49% è spinto da ragioni legate all’enogastronomia, e l’84% dei turisti enogastronomici abbina esperienze culturali nel corso della sua vacanza” - è quanto afferma Roberta Garibaldi, Ambasciatore per l’Italia del World Food Travel Association, interpellata con l'occasione da Citterio, azienda leader nella produzione di salumi dal 1878.

Quest'ultima, che da sempre lavora e produce i suoi principali salumi nei rispettivi territori d'origine, nel rispetto e in difesa dei principi regolati dai marchi DOP e IGP (rafforzando il legame tra il territorio e le sue ricette tradizionali) ha pensato proprio ai food traveller proponendo un tour emozionante nei luoghi della provenienza e della tradizione, dove le ricette si tramandano nelle generazioni per portare in tavola antichi sapori:

- tra le limpide acque del Tagliamento, con le Alpi Carniche in lontananza, i colori caldi della natura, arroccato sulla sommità di un colle, dove l’aria fresca e aromatica delle Alpi si incontra con le correnti morbide e umide del Mare Adriatico si produce il Prosciutto di San Daniele D.O.P a San Daniele del Friuli

- fra scorci suggestivi e panorami mozzafiato, immerso nelle colline parmensi, a Felino, si produce il prosciutto di Parma D.O.P., uno dei prodotti Made in Italy più celebri al mondo


- a Soprabolzano, a oltre 1200m di altitudine, si può godere di una vista magnifica che va dalle Alpi centrali alle spettacolari vette delle Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità nasce lo Speck Alto Adige I.G.P.

- fra boschi, torrenti e vallate della Valtellina, a Gordona in provincia di Sondrio, nasce la Bresaola della Valtellina I.G.P

- ai piedi dei primi colli dell’Appennino modenese, dove crescono le ciliegie più buone e famose al mondo, dove arte e cultura si respirano in ogni angolo di strada, si producono i cotti e gli arrosti Citterio. In un contesto ricco di tradizioni legate alla terra e al lavoro artigianale, nasce il Grancotto di Vignola, un’eccellenza italiana di qualità superiore

- tra arte e agricoltura, a Santo Stefano Ticino, alle porte di Milano si produce il salame di Milano e la mortadella Bologna I.G.P.

Da provare!

Scrivi commento

Commenti: 0