L'anima eco di Chopard

di Laura Frigerio

Prima della cerimonia degli Oscar di domenica scorsa, si è tenuta una private dinner sulla terrazza della Sunset Tower, organizzata da Caroline Scheufele, co-presidente Chopard, insieme Colin e Livia Firth per celebrare The Green Carpet Challenge e The Journey to Sustainable Luxury.
Tra gli ospiti presenti Mick Jagger, Meryl Streep, Emma Stone, Ruth Negga, Harvey Weinstein, Kevin Bacon e Tom Ford.

The Journey to Sustainable Luxury è l’impegno di Chopard verso un programma pluriennale per realizzare lusso sostenibile. L'obiettivo è quello di migliorare l'ambiente e la vita di coloro che lavorano proprio all'inizio della filiera produttiva. Il progetto è iniziato quando la maison, con Eco-Age (società di consulenza basata su valori etici e sostenibili), ha forgiato un rapporto filantropico con l'influente azienda mineraria sudamericana NGO: Alliance for Responsible Mining (ARM).
Chopard è diventata la prima azienda di orologi e gioielli di lusso del mondo a consentire alle comunità minerarie di raggiungere la certificazione dell’oro “Fairmined”, nonché a provvedere alla formazione, al benessere sociale e al sostegno ambientale.

The Green Carpet Challenge invece rappresenta il ramo delle comunicazioni di fama mondiale di Eco-Age. Si tratta di una piattaforma dinamica, che associa glamour ed etica per elevare il profilo della sostenibilità, dell'etica e del benessere sociale.

Scrivi commento

Commenti: 0