Orange Aperol Spritz Festival, a Roma

di Laura Frigerio

Se domani, 17 settembre, siete dalle parti di Roma non potete assolutamente perdere il più grande evento Spritz dell'anno: l'Orange Aperol Spritz Festival.

L'appuntamento è, dalle ore 12 alle ore 24, a Palazzo Brancaccio che per l'occasione si trasformerà in un Temporary Spritz Bar, con 5 grandi corner dove i barman delle migliori scuole di bartender romane vi faranno degustare i loro "perfect" Aperol Spritz.  

Questa è solo la prima tappa di un appuntamento dedicato agli amanti della famosissima bevanda, che si ripeterà due volte l'anno a Roma per celebrare virtualmente l'inizio dell'estate a Maggio e la fine a Settembre. Aperitivi, spettacoli, degustazioni e tanto altro; una giornata ricca di eventi, per coniugare il glamour più raffinato con la splendida cornice dell'ultimo palazzo nobiliare costruito a Roma.  

Una domenica di fine estate accompagnata dalla degustazioni dei cibi che meglio si abbinano all'Aperol Spritz, presentati dai più storici panificatori "dell'aperitiveria" Capitolina quali Di Marco, Antico Forno Ambrosini.

Durante la giornata si terranno workshop in cui il famoso Trainer Jordy di Leone, accompagnerà il pubblico in una esperienza interattiva di reale preparazione del Cocktail. Altri Barman di noti esercizi Romani, proporranno delle pillole di Finger Food Academy, che daranno spunti per l'accostamento dei cibi con lo Spritz.

L'ORANGE Carpet, sara' la passerella che accompagnerà l'accesso dei tanti Vip invitati alla manifestazione, tra i quali Manuela Arcuri, Giorgio Pasotti, Clizia Fornasier, Laura Barriales, Giulio Berruti (solo per fare qualche nome).

In una giornata così ricca di appuntamenti non poteva mancare uno spazio importante dedicato allo spettacolo. Attesissimo è l’appuntamento della serata con Oshow: il fenomeno social degli ultimi due anni, freschissimo vincitore del premio della satira web di Forte dei Marmi, "reciterà" i dialoghi surreali e i pensieri inconfessabili contenuti nelle sue vignette, a partire dalla rivisitazione in chiave romana del maestro spirituale Osho, passando per i botta e risposta su Twitter, fino ad arrivare ai personaggi dell'attualità politica, con una formula inedita, da vero live show.

"Quello che faccio - dice Federico Palmaroli, creatore di questo grande fenomeno social - è prendere i protagonisti dell'attualità politica o le figure carismatiche del presente e del passato e metterli sul sedile passeggero dell'esistenza di ognuno di noi"   Inoltre durante tutta la giornata, sarà indetto un contest fotografico: la foto dello Spritz pubblicata sui Social con l'hashtag #Aperolspritzfestival - che riceverà più like - darà modo all’autore di partecipare alla consueta cena di gala di fine anno organizzata a Palazzo Brancaccio.  

Come partecipare?  Acquistando il biglietto in loco al prezzo di 15 euro, comprensivo della degustazione di 2 Aperol Spritz e di un piatto aperitivo proposto dagli artigiani sopracitati. All’interno della manifestazione sarà possibile acquistare ulteriori Spritz al prezzo di 5 euro cadauno e altri piatti aperitivo al prezzo di 8 euro cadauno.   

Costo biglietto: 15 euro comprensivo della degustazione di 2 Aperol Spritz e di un piatto aperitivo proposto dagli artigiani sopracitati.

Kaitlyn Stewart miglior bartender del mondo

di Laura Frigerio

Chi l'ha detto che le donne non se la cavano bene con i cocktail? A dimostrarci che è esattamente il contrario è la canadese Kaitlyn Stewart del Royal Dinette di Vancouver, che è stata proclamata Miglior Bartender del mondo alla finale globale di Città del Messico del WORLD CLASS Bartender of the Year 2017.

Quest'ultima è la prestigiosa ed acclamata competizione internazionale che celebra l’arte della mixology e che mette in scena il più grande, aspirazionale ed autorevole palcoscenico del settore dei luxury spirits.

Istituita da Diageo Reserve, la divisione luxury dell’azienda, la competizione mette in gara i migliori mixologist del pianeta per confrontarsi con brand ultra premium come vodka Ketel One e Cîroc, tequila Don Julio, gin Tanqueray No TEN, bourbon Bulleit, rum Zacapa, blended scotch whisky Johnnie Walker Blue Label e single malt come Talisker e Lagavulin.

Ilaria Migliorini vince la Appleton Bartender Competition

di Laura Frigerio


È Ilaria Migliorini la vincitrice della seconda edizione della Appleton Barman Competition organizzata da Campari Academy, la scuola di formazione d’eccellenza fondata nel 2012 attraverso la quale il Gruppo Campari si pone come punto di riferimento internazionale per la formazione e la divulgazione della cultura del bere responsabile e di qualità.

Sono stati coinvolti bartender provenienti da tutta l'Italia in una sfida il cui protagonista è stato il Rum Appleton Estate con l'obiettivo di reinterpretare i grandi classici della tradizione giamaicana e Tiki, il Jamaican Punch e il Mai Tai.

Nel corso della finale presso l'Ammot Cafè ad avere la meglio è stata Ilaria Migliorini, barlady del locale romano VOY Little Jumbo Bar, che con i suoi cocktail, Velvet Sand Rug e Theaupoo, si è aggiudicata un viaggio di 7 giorni nel cuore della Giamaica per conoscere da vicino i segreti della produzione Appleton Estate.  Sapori estivi ed esotici che li rendono i perfetti cocktail dell'estate 2017, da degustare su una spiaggia in riva al mare o in città alla ricerca di evasione prima delle vacanze.

Il #dopocena Jack Daniel’s Tennessee Honey

di Laura Frigerio

La cena, si sa, è uno degli appuntamenti più attesi della giornata, ma il momento seguente è spesso il migliore della serata. Jack Daniel’s Tennessee Honey rinnova il suo invito al consumo presidiando il momento che segue il pasto serale, con una proposta coinvolgente e originale.

Dopo la cena, infatti, c’è il #dopocena di Tennessee Honey, arricchito dal suo gusto morbido e dal suo spirito conviviale: a casa, al bar, al ristorante, Tennessee Honey  è perfetto da gustare ghiacciato nel momento di unione che si crea nel corso della serata.  

Jack Daniel’s Tennessee Honey è Jack by Name, Honey by Nature: il suo gusto, infatti, è reso unico grazie alla delicatezza data da un leggero sentore di miele, senza rinunciare all’inconfondibile carattere di Jack. La sua ricetta originale si sviluppa grazie all’aggiunta di un liquore al miele finemente lavorato al classico Old N°7, una miscela nata per regalare un nuovo modo di gustare Jack Daniel’s.

La sua morbidezza e la sua originalità entrano così in piena sintonia con il carattere conviviale del #dopocena, il momento più rilassato e coinvolgente della serata, adatto alle chiacchiere, ai ricordi, alle condivisioni tra amici, da rendere ancor più speciale grazie a Tennessee Honey.  


Nel mese di luglio partirà poi uno speciale viaggio lungo 8 città italiane, fino ad ottobre, in collaborazione con Gnammo (il principale portale italiano di social eating), con l’obiettivo diffondere il gusto di Jack Daniel’s Tennessee Honey. In ogni città saranno previsti eventi ad hoc per i cuochi della community di Gnammo, a cui spetterà poi il compito di servire al meglio Jack Daniel’s Tennessee Honey nelle proprie cene, condividendo così con i propri ospiti il perfetto #dopocena.

E ricorda sempre: Bevi responsabilmente.

Panettone à porter by Vergani

di Laura Frigerio

Preparatevi a lasciarvi da parte anche il luogo comune che vuole il panettone come un dolce prettamente natalizio.

Lo streetfood più trendy dell'estate 2017 è, infatti il panettone-gelato da passeggio ovvero il Panettone à porter.

Si tratta, in sostanza, della versione milanese della celebre brioche gelato siciliana realizzata da Vergani in collaborazione con il maestro gelatiere Alberto Marchetti.


Dove potrete gustare questa delizia? Nella Boutique Vergani di Corso di Porta Romana 51, a Milano.