MioDottore ci svela come avere capelli sani in primavera

di Redazione

Le piacevoli e miti giornate primaverili non sono così lontane e, nonostante si possa attendere con entusiasmo il cambio di stagione, spesso questo periodo porta con sé anche qualche inconveniente relativo al benessere dei capelli con un aumento della loro caduta.

Come fare dunque per mantenere una chioma bella e sana anche in questo momento dell’anno? MioDottore (piattaforma specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo DocPlanner) ha coinvolto una delle sue esperte, la Dottoressa Isabella Gallerani, dermatologa e medico estetico, per approfondire la tematica, condividere alcuni consigli relativi ai cibi “amici” dei capelli, suggerimenti di beauty routine e 5 regole auree per una capigliatura a prova di primavera.

PROTEINE, NOCI, VERDURE A FOGLIA VERDE E SOIA PER CAPELLI FORTI
Il ciclico cambiamento stagionale spesso coinvolge tutto il corpo e la chioma non fa eccezione; infatti, la specialista della piattaforma sottolinea che ciò che accade in primavera è un procedimento di sincronizzazione del ciclo del capello e comporta un aumento della caduta. Nello specifico, spiega: “Questo processo di sincronizzazione è causato da diversi fattori, in primis dall’aumento del numero di ore di luce che stimola gli ormoni regolatori del ciclo del pelo. Tale perdita può però essere vista anche come un’eredità ancestrale del processo di ‘muta’ tipica dei mammiferi”.

Spesso si dice che la buona salute passa anche dalla tavola e, nonostante il fenomeno non sia direttamente collegato all’alimentazione, anche in questo caso, una dieta ben equilibrata può aiutare la crescita dei capelli. In particolare, la dermatologa di MioDottore commenta: “I cibi ricchi di aminoacidi solforati (cisteina e metionina), vitamine B, C ed E, zinco e ferro sembrano apportare benefici per la crescita dei capelli poiché vitamine e minerali svolgono un ruolo essenziale nel ciclo pilifero. Inoltre, per avere una chioma sana sono indispensabili le proteine, le quali formano la struttura di unghie e capelli; via libera dunque a carne, pesce, uova e latticini, ma anche a cereali integrali, legumi, noci, verdure a foglia verde, soia e arachidi. Questi alimenti è bene inserirli nella propria dieta, ma in caso di carenze si possono assumere tramite integratori a base di vitamine, cistina, metionina, istidina, glicina, fenilalanina e tirosina”.

NO AD ACQUA TROPPO CALDA, SI A SHAMPOO CON PRINCIPI ATTIVI
Per quanto riguarda l’aspetto della cura e pulizia dei capelli, la specialista di MioDottore consiglia di usare uno shampoo adatto alle condizioni fisiologiche e alle alterazioni del proprio cuoio capelluto, almeno due volte a settimana, massaggiando con i polpastrelli e risciacquando con acqua non troppo calda, utilizzando ogni volta anche il balsamo. Mentre, suggerisce di applicare almeno due volte al mese maschere idratanti e ristrutturanti. Inoltre, chi ha i capelli secchi e fragili, dovrebbe prevedere trattamenti nutrienti, mentre chi li ha grassi dovrebbe fare uso di prodotti purificanti. Infine, la specialista aggiunge: “Bisognerebbe avere un occhio di riguardo durante il periodo primaverile e, oltre agli abituali rituali di bellezza, aggiungere shampoo o lozioni con principi attivi, anche farmacologici se necessari, che agiscono direttamente sulla radice del capello, rendendola più forte e favorendo la sua corretta ricrescita”.

LE 5 REGOLE D’ORO PER CAPELLI SANI IN PRIMAVERA
L'esperta di MioDottore condivide 5 semplici, ma auree indicazioni, per salvaguardare la propria capigliatura, facendo fronte in maniera adeguata al cambio di stagione.
1-Lavare, senza esagerare: pulizia e cura sono fondamentali, ma è importante ricordare di non lavare troppo frequentemente i capelli per non sottoporli a stress ulteriore. Basti pensare che normalmente nel corso di una giornata cadono circa 80/100 capelli; mentre quanto si lava il capo, se ne perdono fino a 250 al giorno.
2-Capigliatura più naturale: è bene limitare l’utilizzo di piastre e phon perché tendono a modificare la struttura del capello, indebolendola ulteriormente; anche colorazioni, permanenti e acconciature troppo strette generano stress. Inoltre, sarebbe ideale fare a meno di gel, spume e lacche.
3-Seguire una corretta alimentazione: mantenere una dieta ricca di nutrienti e sali minerali è ottimale per far in modo che la chioma abbia tutte le proprietà nutritive che realmente necessita in questo periodo dell’anno.
4-Utilizzare integratori: qualora il proprio menu non copra completamente “le richieste” di unghie e capelli, è opportuno prevedere l’inclusione di integratori a base di antiossidanti.
5- Accantonare l’ansia: è importante tenere a mente che la caduta dei capelli dovuta al cambio stagione è un fenomeno passeggero e di breve durata. Solo nel caso in cui la situazione si prolungasse, sarebbe consigliato rivolgersi a un dermatologo.

Per far fronte a dubbi e domande relativi alla cura dei capelli e non solo, MioDottore mette a disposizione degli utenti la funzionalità di consulenza online, con circa 7.000 esperti disponibili. Nato per far fronte alle esigenze sorte con il primo lockdown, il progetto consente di incontrare via video gli specialisti della piattaforma, sia che si tratti di un primo colloquio o di appuntamenti di consueto monitoraggio del proprio benessere.










crediti foto: Tim Mossholder