Ciao Krizia

di Laura Frigerio


Il mondo della moda è nuovamente in lutto: ci ha infatti lasciato Maria Mandelli, meglio nota come Krizia, una delle stiliste italiane più amate a livello internazionale. A gennaio avrebbe compiuto 91 anni.


Nata a Bergamo, dimostra fin da giovanissima una certa passione per il taglio e cucito. Dopo aver studiato in Svizzera per diventare insegnante, si trasferisce a Milano e apre un laboratorio sartoriale con un'amica. Da qui l'inizio di una carriera in ascesa, che decide di affrontare con un nome, Krizia, che si ispira all'ultimo “Dialogo” incompiuto di Platone.


Delle sue creazioni si ricordano non solo la classe, ma anche l'accostamento di linee semplici a altre più audaci, senza parlare dell'uso di materiali “particolari” come la gomma, il sughero e persino l'anguilla. Non a caso la stampa americana amava chiamarla “Crazy Krizia”.


Da un anno a questa parte a portare avanti la maison è il gruppo cinese Shenzen Marisfrolg Fashion, ma per noi rimane un orgoglio del “Made in Italy”.

Scrivi commento

Commenti: 0