Il  caso Birkin

di Laura Frigerio


In questi giorni abbiamo seguito tutti con una certa passione (e preoccupazione) il caso Birkin, una delle borse più celebri firmate Hermès, messa sotto accusa per via dei metodi con cui verrebbe realizzata. La borsa è ricavata infatti dalla pelle del coccodrillo e pare che il modo in cui questo grande rettile venga macellato sia particolarmente crudele.


Una scoperta che stata fatta solo ora e che ha scandalizzato non solo gli animalisti, ma anche la stessa Jane Birkin, a cui la borsa è ispirata. «Dopo essere stata avvisata delle pratiche crudeli subite dai coccodrilli durante la loro macellazione per la produzione di borse Hermès che portano il mio nome, ho chiesto al gruppo Hermès di dare un altro nome alla Birkin bag fino a quando l’azienda non implementerà migliori pratiche che rispondono alle norme internazionali per la produzione di questa borsa» - ha dichiarato l'artista, mettendo all'erta non solo la celebre maison, ma anche le amanti della Birkin Bag.

Come andrà a finire? Speriamo nel migliore dei modi, per tutte le parti in causa.

Scrivi commento

Commenti: 0